Il Blog delle Stelle
Il salvataggio di Minzolini è contro la legge, parola di giurista

Il salvataggio di Minzolini è contro la legge, parola di giurista

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 129

di Valerio Onida, giurista, giudice costituzionale dal 1996 al 2005, Presidente della Corte costituzionale dal 22 settembre 2004 al 30 gennaio 2005 e professore di Diritto Costituzionale presso l'Università degli Studi di Milano

Il decreto legislativo n. 235 del 2012 – emanato sulla base della delega conferita dalla "Legge Severino", n. 190 del 2012 - stabilisce, all’articolo 1, che «non possono essere candidati e non possono comunque ricoprire la carica di deputato e di senatore», fra l’altro, «coloro che hanno riportato condanne definitive a pene superiori a due anni di reclusione» per delitti commessi da pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione. L’art. 3 dello stesso decreto legislativo stabilisce che qualora la causa di "incandidabilità" sopravvenga «nel corso del mandato elettivo», la Camera di appartenenza «delibera ai sensi dell’articolo 66 della Costituzione: quello in base al quale «ciascuna Camera giudica», fra l’altro, «delle cause sopraggiunte di ineleggibilità e di incompatibilità”. Si noti che la legge di delega, nello stabilire i criteri direttivi cui il decreto doveva attenersi, precisava in modo inequivoco che si dovevano disciplinare le ipotesi di «decadenza di diritto» dalle cariche nel caso di condanna definitiva sopravvenuta nel corso del mandato.

La legge è dunque chiarissima: la condanna definitiva comporta la decadenza di diritto dalla carica, destinata ad essere solo accertata e dichiarata dalla Camera di appartenenza del parlamentare.

Vi è da dubitare che i senatori che hanno votato contro la decadenza del sen. Minzolini abbiano letto davvero la lunga e motivata relazione con cui la Giunta delle elezioni aveva escluso che si potesse esimersi dal dichiarare tale decadenza; e ancor prima abbiano letto la Costituzione. Questa infatti non dà alle Camere il potere di decidere liberamente, in base ad apprezzamenti discrezionali o politici, se dichiarare o meno l’esistenza di una causa sopravvenuta di ineleggibilità, e quindi di dichiarare o meno la decadenza del condannato, ma solo il potere-dovere di “giudicare”, sulla base della legge, se la causa di decadenza contestata sussista o non sussista. Sempre se avessero letto gli atti, quei senatori si sarebbero accorti che il sen. Minzolini non si difendeva negando (non poteva farlo) che sussistesse formalmente nella specie l’ipotesi prevista dalla legge per la decadenza, ma, prima di tutto, contestando la legittimità costituzionale della stessa legge Severino se applicata a persone condannate per fatti commessi prima della sua entrata in vigore (è la stessa eccezione sollevata a suo tempo da Berlusconi e non accolta dal Senato): al che la maggioranza della Giunta ha opposto che l’ineleggibilità non è una sanzione penale, che non potrebbe essere applicata retroattivamente, ma comporta l’assenza di un requisito previsto dalla legge per accedere o mantenere la carica.

Inoltre il sen. Minzolini lamentava che la sua condanna fosse intervenuta in appello (e confermata dalla Cassazione) dopo che in primo grado egli era stato prosciolto, senza che la Corte d’appello avesse riaperto l’istruttoria; e che nel giudizio d’appello uno dei componenti del collegio era stato, in passato, sottosegretario in un Governo di schieramento avverso a quello dello stesso sen. Minzolini (ma non era stato ricusato dall’imputato né aveva ritenuto esistessero motivi per astenersi dal giudicare).

Ora, tutto ciò avrebbe potuto al massimo condurre il Senato, se avesse condiviso il dubbio di costituzionalità della legge, a sollevare la relativa questione davanti alla Corte costituzionale (la quale peraltro si è già pronunciata, implicitamente, in senso contrario in altre occasioni, come ha ricordato la Giunta). Il Senato, quando “giudica”, ai sensi dell’art. 66 della Costituzione, sulle cause di ineleggibilità, potrebbe bensì, come qualsiasi giudice, investire la Corte costituzionale del dubbio, ma non può disapplicare la legge di propria iniziativa. Si potrà dire che, essendo “giudice” di unica istanza, se lo fa non c’è rimedio. Ma resta il fatto che la delibera è contra legem: se il Parlamento ritenesse che una legge non debba essere applicata perché inopportuna, la dovrebbe modificare (sopprimendo così per tutti la causa di ineleggibilità e di decadenza), e non violarla nel caso concreto (e in modo discriminatorio).

Ancor meno vale come giustificazione del voto del Senato la tesi secondo cui nel caso del sen. Minzolini il processo che ha dato luogo alla sua condanna non sarebbe stato “giusto”.

Le Camere, quando sono chiamate a “giudicare” su un caso di decadenza verificatosi in forza di una sentenza definitiva, non hanno e non possono esercitare alcun controllo sulla correttezza giuridica della sentenza stessa: la legge infatti collega la decadenza al fatto che sia intervenuta una condanna definitiva, non attribuisce alle Camere un controllo sulla attività dei giudici.

Così si è sentito taluno giustificare il voto contrario in base al fatto che nella specie la Corte d’Appello non avrebbe dovuto rovesciare il giudizio di proscioglimento emesso dal Tribunale senza riaprire l’istruttoria. Ciò non è oggi prescritto della legge (almeno quando si discuta non della credibilità di un dichiarazione accusatoria ma della sussistenza di prove sufficienti sulla colpevolezza); e infatti taluno propone di modificarla sul punto. Ma se anche si volesse (e non lo escludo) condividere la critica alla legge attuale, sta di fatto che qui non si trattava di cambiare la legge processuale, ma di trarre le conseguenze legalmente dovute da una sentenza definitiva pronunciata secondo la legge in vigore.

Clamorosa è poi la contraddizione di chi ha apertamente giustificato il proprio voto contrario rilevando un presunto fumus persecutionis nella vicenda giudiziaria del sen. Minzolini.

Il fumus persecutionis è il dubbio che può giustificare, e talora giustifica, l’uso di un potere discrezionale spettante alle Camere nel concedere o meno una autorizzazione (un tempo a procedere, oggi ad arrestare o a intercettare) che condiziona legalmente l’iniziativa dell’autorità giudiziaria. Ma nel caso non di questo si tratta: il processo si è svolto fino in fondo e c’è un sentenza definitiva, e al Senato spettava solo trarne le conseguenze applicando la legge, non sindacare se la sentenza definitiva sia stata “giusta”. Una pretesa di questo genere sarebbe eversiva. Secondo la Costituzione, nemmeno all’arresto del parlamentare condannato definitivamente a pena detentiva la Camera potrebbe opporre un diniego sostenendo che la condanna sia “ingiusta” (art. 68, secondo comma, Cost.).

Che vi possano essere legittimi dubbi su certe iniziative giudiziarie che toccano i “politici” (e non solo) è vero. Ma allora la risposta sta nel modificare le leggi assicurando il “giusto processo” (art. 111 Cost.), e nell’organizzare l’esercizio della funzione giudiziaria (soprattutto delle Procure) in modo da garantirne meglio la legalità e l’imparzialità, e da scongiurare o correggere iniziative scorrette: non può consistere nel creare “zone franche”

fonte: Il Sole 24 Ore



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

24 Mar 2017, 09:55 | Scrivi | Commenti (129) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 129


Tags: giurista, minzolini, senato, valerio onida

Commenti

 

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso.
Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da
E-mail: delbarioalexio@gmail.com

Carles Antonia Commentatore certificato 30.03.17 16:32| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da fare : BISOGNA ANDARE A VOTARE SUBITO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI, PRIMA CHE L'ATTUALE GOVERNO INCIUCIO PD-FI FACCIA UN COLPO DI STATO, NON FACCIA PIU' LE ELEZIONI E BUTTI MEZZO MOVIMENTI 5 STELLE IN GALERA!!!
ATTENTI DUNQUE E STIAMO TUTTI SEMPRE ATTENTI E PRONTI A REAGIRE!!!

Franco Rinaldin 30.03.17 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Quello che a me fa più male è vedere i festeggiamenti intorno all'assolto in Parlamento.
Perché ricevo l'impressione, giusta o sbagliata che sia, spero sbagliata, che tali festeggiamenti per "l'assoluzione" in Parlamento di un condannato in via definitiva, siano un qualcosa che potrebbe sembrare uno sberleffo NEI MIEI CONFRONTI: come dire: "avremo pure fatto delle leggi che valgono per te ma, poi, come vedi, noi facciamo come vogliamo!" Certo, forse posso sbagliare non sapendo interpretare la legge Severino; ma l'impressione che ricevo è molto negativa ed è un altro motivo in più PER PERDERE FIDUCIA NELLE ISTITUZIONI. Occorrerebbe forse un po' più di discrezione dato che ormai esistono le telecamere. Inoltre mi viene anche un po' di paura certamente ingiustificata: però l'impressione sbagliata è che mi dicano: attento a te, visto che possiamo fare ciò che vogliamo? L'impressione è sbagliata ma la paura mi viene lo stesso, sono ansioso.
Quando si potrà votare?

Giuseppe Casagrande 28.03.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Ora c'è Violante a difendere la decisione della casta di non far decadere il ladro, consentendogli di tenersi poltrona, soldi (tanti) e pure pensione con soli 4 anni e mezzo di contributi! Violante, sì, proprio quello che voleva diventare membro della Consulta e che grazie alla fiera opposizione del M5S non c'è riuscito!
Vorrei dire all'attempato protetto di Napo l'ex capo che, anche se la scelta del Senato fosse legittima dal punto di vista giuridico, non lo è affatto dal punto di vista etico. Lo chiedano agli italiani ai quali hanno fatto un dato un sonoro schiaffone in sfregio alla legge uguale per tutti se è legittimo lasciare al suo posto uno che ha già rubato soldi della Rai, ovvero altri soldi pubblici! Perchè Agorà non fa un sondaggio con questo quesito?

cristina cassetti 27.03.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno ha tutti. Passiamo per il vostro canale per lanciare una chiamata li ha. Non lasciate fuorviare più da parte dei suoi prestatori che pubblicano i loro avvisi. Secondo le verifiche, le persone che potevate contattare così realmente volete un prestito senza problemi sono:
- davilla.navarro@gmail.com
- andersen.oliver12@gmail.com
- developpement.aide@gmail.com
Ecco le persone capace di voi aiutate e riempirsi. Io dirvelo e ve lo ripeto. Si sono i veri prestatori ha che potevate fare fiducia ed avere ciò che chiedete. Grazie a voi e volete in parlate alle vostre conoscenze anche.

lauriane dupont Commentatore certificato 27.03.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Non credo ci voglia altro per affermare, senza tema di essere smentiti, che la "DEMOCRAZIA" così di sovente invocata da "TANTI" a giustificare i propri misfatti, esista in Italia. Grazie, Ascoltatemi

luigi dentico 26.03.17 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Aiuto le persone che hanno bisogno di prestito
Offriamo prestiti a livello internazionale. Con il capitale da utilizzare per fare prestiti tra singoli breve - e a lungo termine di 1000 a 5.000.000 di euro per tutte le persone serie sono davvero bisogno:
-Fornire prestiti finanziari
-Prestito immobiliare
-Investimenti prestito
-Prestito auto
-Prestito personale
Vi preghiamo di contattarci via e-mail per ulteriori dettagli
E-mail: prestitobancario2017@gmail.com

coralie martine Commentatore certificato 25.03.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Guida è il modo migliore per condividere il suo amore eterno è ciò che ci spinge a mettere a vostra disposizione 500 prestito rimborsabile a Euro 5.000.000 e altro ancora; in termini molto semplici per le persone che possono pagare a prescindere dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra persone di tutti i tipi. Offro crediti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle Finanze e dell'economia e termine di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della transazione. Per qualsiasi domanda, fare le vostre proposte in relazione a prezzi e modalità di pagamento.
Per ulteriori informazioni si prega contattato
  E-mail: delbarioalexio@gmail.com

ROLANDO 01 garcia, roma Commentatore certificato 25.03.17 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com

rotine c. Commentatore certificato 25.03.17 14:20| 
 |
Rispondi al commento

ALTRO problema di soldi (offerta di prestito particolarmente veloce e affidabile, serio.)
Vi offro un prestito di 5000€ a 50.000.000€ in termini molto semplici. Inoltre, fare investimenti e prestiti tra privati e tutti, strutture a breve, medio e crediti a lungo termine, collaborazione a lungo termine con relative istruzioni.
I trasferimenti sono garantiti da una banca per rassicurare l'operazione. Per tutte le vostre richieste o proposte relative al prestito e pagamento indirizzi e mi rimarrà il tuo
henridoms26@gmail.com
henridoms26@gmail.com

henri henridoms, paris Commentatore certificato 25.03.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

E' vero il detto: La legge per gli amici si interpreta, anche male, per i nemici si applica anche male.

Michele Bencivenga 25.03.17 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

Il testo dell'articolo , scritto da un giurista, conferma quello che luigi di maio va sostenendo pubblicamente: che il senato della Repubblica italiana, nella responsabilità dei gruppi parlamentari che hanno di fatto agito contro la legge, si sono macchiati di un atto eversivo (con coscienza o no) contro le istituzioni della Repubblica stessa, che essi rappresentano.

Mi chiedo: é possibile costituirci come popolo italiano in parte lesa e chiamare in giudizio i responsabili di quest'atto contro la legge perché i responsabili siano puniti?

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 25.03.17 09:55| 
 |
Rispondi al commento

se minzo è un ladro perchè se lo tengono stretto? perchè sono dei ladri pure loro!!!SEMPLICE

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 25.03.17 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Il parere di Onida mi pare assolutamente condivisibile. Il Parlamento che viola una legge, potendo peraltro modificarla, commette un"atto eversivo contro la legge stessa e contro se stesso. Non si può però collateralmente non osservare che la vicenda ha messo il luce una questione ben più grande . Cioè quella dei magistrati che si schierano politicamente, addirittura facendosi non solo eleggere in un partito ma perfino assumendo per indicazione partitica incarichi di governo, e poi tornano a giudicare o indagare. È evidente che in questi casi la neutralità di giudizio viene irrimediabilmente compromessa e mina nei fatti l'indipendenza che è richiesta ad un giudice. Chiunque avrebbe paura di essere inquisito o processato da chi è notoriamente schierato contro i propri ideali ed opinioni. In questo l'analisi di Onida è gravemente carente se non omissiva

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.03.17 00:05| 
 |
Rispondi al commento

a questo punto sono sicuro che, possono tirare fuori dal carcere TOTO RINA e farlo senatore, e i Italiani non faranno niente,staranno zitti. volete capire che se non andiamo in piazza davanti al Quirinale è chiedere lo scioglimento delle camere non si cambierà? in piazzaaaaaaaaa

miga llusuba 24.03.17 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma visto che LORO non mollano, è possibile fare ricorso al parlamento europeo ???

Carlo A., forli' Commentatore certificato 24.03.17 21:04| 
 |
Rispondi al commento

denunciamo tutti i senatori che hanno votato per la non decadenza di Minzolini per atti eversivi contro lo stato italiano e mancato rispetto delle leggi che loro stessi hanno votato (ma hanno letto ciò che votavano quando hanno votato la legge Severino? scommetto che anche minzolini l'ha votata)


Lo stato di diritto non c'è più.
Si fanno passi indietro nella storia...come per i lavoratori...
Ma è tutto contro natura, e la storia lo insegna che ci saranno conseguenze....

vincenzo p., napoli Commentatore certificato 24.03.17 19:44| 
 |
Rispondi al commento

La maggioranza sai è come il vento,
che fa l'inciucio con chi non s'ama
è il quarto golpe ormai come un incendio
e al popolo, gli brucia l'anima.

Il PD credeva d'essere il più forte
si era pure illuso di trionfare,
e invece con il M5S i voti li sta a pregare . . .
a pregare te

Aldo B. 24.03.17 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A dimostrazione di quanto affermato da VINCENZO ANTONA (terzo commento, giù in fondo), si vedano le mie contestazioni di 3 giorni fa, da non giurista, all’emerito Sig. Chiarello, educato, ma acritico amico dei ladri e dunque nemico delle guardie! V. ‘La Casta assolve il pregiudicato e si dà il quarto grado di giudizio’ 21.03.17 ore 18.40.

Mauro FERRANDO Commentatore certificato 24.03.17 17:12| 
 |
Rispondi al commento

e intanto stamane Minzolini su la7 tranquillo a far l'opinionista x rifarsi l'immagine

saluti ai monelli del blog

▌│█║▌║▌║ σℓ∂ ∂σg ║▌║▌║█│▌

old dog 24.03.17 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Nello scandalo c'è pure la scena ributtante da terzo mondo dei baci e abbracci degli amici parlamentari, profusi al condannato in puro stile mafioso. Fino a quando non riusciremo a ripulire questo merdaio, il Parlamento continuerà a emanare fetore insopprtabile. A tutto c'è un limite. Anche alla pazienza. Aspettare fino al 2018 sarà durissima e bisogna "inventarsi qualcosa" o rischiamo di ritrovarci con una popolazione disgustata ma sfinita e sfiduciata. Cave astensionem!

rino lagomarino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.03.17 15:39| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente e sotto gli occhi di tutti si è caduti nell'illegittimità pur di arrivare all'obiettivo, in altre parole sono decisioni monarchiche, nel senso che decidono e basta e non ha importanza se giusto o meno, se legittimo o meno, se incostituzionale o meno, pur di arrivare ai propri intenti. Quest'armata brancaleone è un mostro con 100 teste in cui ogni testa DECIDE con il bene placido del resto del corpo. Chiunque pensi che si possa andare avanti così voti PD, il resto dei partiti è magma che si scinde e si agglomera al bisogno per un solo motivo: mantenere la posizione o poltrona che dir si voglia. Mi dite in che posizione è il Popolo? Riprendiamoci la sovranità prima che ci svendono come schiavi...

sebastiano b., catania Commentatore certificato 24.03.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Nuovo Nucleo Agenti Politici al Servizio di Sua Maestà (quella a capo del Governo di turno a nome del Parlamento Italiano): Zero Zero Minzolini "Licenza di delinquere".

rino lagomarino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.03.17 15:19| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna di paese

Anna Bondi 24.03.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

La legge quella per la quale Socrate preferì la morte con la cicuta anziché violarla. Quanto accaduto da ' al cittadino il senso dell'insicurezza e del vuoto . E' un atto eversivo di prepotenza mafiosa che lancia un messaggio del tipo noi siamo qui e comandiamo al di là dello Stato e delle sue leggi che per noi non esistono noi facciamo quello che ci pare e piace lo Stato non esiste la magistratura non conta lo stato siamo noi e' come quando Alfano e forza 💪 Italia entrò nel tribunale di Milano per protesta Cosa nostra mostra il proprio volto fa capolino una mossa per vedere l'effetto che fa il silenzio delle istituzioni di fronte ad atti eversivi e' l'anticamera del caos e dell'anarchia e' l'invito subdolo rivolto ai cittadini a farsi giustizia da sé ricorrendo alle armi . Il presidente della Repubblica e' responsabile per l'inerzia manifesta e tutte le istituzioni preposte alla vigilanza e tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza dello stato italiano che non c'è più da molto tempo e' questa la nuda e cruda Verità drammatica!

domenico gangemi 24.03.17 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Nel paese della Culona Inchiavabile, una parlamentare, ha dovuto dare le dimissioni, perché aveva copiato una parte della tesi di laurea.
Noi, però, siamo chiavabili; oh, se siamo chiavabili.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 24.03.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Rubare in RAI è diventato legale e se non rubi non fai carriera. Se poi sei un cretino/a ma raccomandato dai politici corrotti e viziati puoi diventare anche direttore generale. Con renzi la rai è diventata un bordello.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.17 14:46| 
 |
Rispondi al commento

?=)---- Sorry, che differenza c'è tra la Roma del '44, sotto l'occupazione nazista, con il coprifuoco, e quella di oggi, 24 e 25 marzo 2017, presidiata militarmente in ogni dove? Ah, gia'...... oggi siamo governati da "sinceri democratici"......&%$£___
p.s. Andate a fare un "giretto", sempre se vi fanno passare, in via Nazionale, piazza Venezia, via del Corso, il Tritone, piazza di Spagna..... poi me lo raccontate.......?=)(

Er caciara Commentatore certificato 24.03.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un paese civile una persona che usa la carta di credito della tv di stato per farci i porci comodi suoi e per questo condannato in via definitiva, non può nel modo più assoluto ricoprire cariche istituzionali. Solo nel nostro paese di verifica questo schifo

Antonio Manganella, MARANO DI NAPOLI Commentatore certificato 24.03.17 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Gentiloni si dimetta per quello che succede in Parlamento e per quello che ha detto oggi sull' Europa. Il renzismo come strumento per pararsi il culo e raccontare menzogne ai cittadini non paga. L ' Europa vi odia. Dobbiamo chiederci perché dobbiamo accettare tutti questi valori negativi, compreso terrorismo e povertà. E chi ci obbliga a tutto questo. L'EU era un esempio di convivena civile e di diritti umani. Oggi é distrutta. Siete solo parassiti.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Inutile... il PDino medio e il destroide difenderà a spada tratta persino nel torto i propri aguzzini. Al massimo risponderanno con la solita demagogia additandoci come fascisti perché appunto è l'unica menzogna che gli rimane..

ALESSIO D., Bari Commentatore certificato 24.03.17 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Considero il voto sulla vicenda Minzolini, la più bella pagina scritta negli ultimi 30 anni dalla politica italiana, per mettere un freno allo strapotere della più corrotta e potente delle caste (mafiastratura).
Nessun Costituzionalista potrà mai affermare, che il voto dei Senatori sul caso Minzolini sia stato illegittimo, perchè esprimere il proprio ed autonomo giudizio (qualora è previsto, o viene richiesto), è una prerogativa costituzionalmente riconosciuta ai Rappresentanti del Popolo Sovrano.
In questa vicenda, si evince che la Legge Severino dovrà passare presto al vaglio del Legislatore, proprio per evitare allo stesso che in futuro sia costretto a deliberare ancora "contra legem".

Detto questo, proprio la discussione in corso, dovrebbe servire ad aprire le nostre menti, a quello che in tanti vedono come un vero e serio rischio.
Probabilmente nella inconsapevolezza dei più, qualcuno sta spingendo il popolo italiano, direttamente dalla padella alla brace.


Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei

e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,

e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,

e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,

e non c’era rimasto nessuno a protestare.

gianfranco chiarello 24.03.17 14:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/24/compensi-rai-vespa-rispolvera-un-cavillo-di-nove-anni-fa-e-il-governo-prepara-il-salva-star-che-toglie-il-tetto/3472535/

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.03.17 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sorry, che differenza c'è tra la Roma del '44, sotto l'occupazione nazista, con il coprifuoco, e quella di oggi, 24 e 25 marzo 2017, presidiata militarmente in ogni dove? Ah, gia'...... oggi siamo governati da "sinceri democratici"......


p.s. Andate a fare un "giretto", sempre se vi fanno passare, in via Nazionale, piazza Venezia, via del Corso, il Tritone, piazza di Spagna..... poi me lo raccontate.......


Er caciara Commentatore certificato 24.03.17 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tu mi salvi Lotti a me e il ti salvo Minzolini a te! Queste sono la melma che ci governa da quasi trenta anni! Ma quando ci decidiamo a non votarli Più?

Antonio Manganella, MARANO DI NAPOLI Commentatore certificato 24.03.17 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Boldrini vuole commemorare i morti di Londra
Dai banchi del centrosinistra il coro: “Nooo”

La presidente della Camera annuncia l’ultimo voto della giornata sul decreto Terremoto, ma si interrompe
I deputati, in particolare dalle parti del Pd, reagiscono quasi stizziti

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 24.03.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma mattarella vuole risultare per forza colluso e mafioso? più passano i giorni e più questo attacco alla democrazia si sta concretizzando. chi può intervenire per riportare la legge e il diritto sopra a tutto? ma soprattutto chi può fermare questo abuso di potere? possibile che non ci sia un'autorità che sancisca definitivamente l'illegittimità del voto del parlamento? è stato commesso qualche reato? allora si denunci alla magistratura i senatori.

Manuele L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.03.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Condivido tutto.

Aggiungo che il Senato doveva solo promulgare (così come fa il Capo dello Stato prima di pubblicare le leggi approvate dal Parlamento) la decisione della Giunta delle elezioni del Senato.

La Giunta è l'organo giurisdizionale del Senato (il giudice previsto dall'art. 66 Cost.) e deve giudicare in base alla Legge (come prevede l'art. 66 Cost.).

La Giunta, nel giudicare, ha applicato la Legge in materia di cause sopraggiunte di ineleggibilità ("legge Severino") così come fece in passato con l'ex cavaliere.

Il Senato deve prendere atto del giudizio espresso dall'organismo giurisdizionale preposto.

Il Senato non deve ulteriormente giudicare perchè lo ha già fatto la Giunta delle Elezioni.

Il Senato, semmai, avrebbe potuto rifiutarsi se e solo se tale decisione della Giunta fosse andata contro la Legge o la Costituzione (analogamente al compito del Capo dello Stato nei confronti del Parlamento quando approva una legge).

In caso contrario, dopo aver accertato che non sussistessero cause contra legem, doveva semplicemente promulgare la decisione della Giunta delle Elezioni (il giudice dell'art. 66 Cost., la Giunta è l'organismo giurisdizionale del Senato in materia)

Forza PD 24.03.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che batosta a suon di articoli di legge dei quali lor signori si ritengono i maggiori esperti. Oggi abbiamo scoperto la loro profonda ignoranza
Che figuraccia..!!
PD Lega FI tutti uguali su questo piano

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 24.03.17 13:39| 
 |
Rispondi al commento

http://www.huffingtonpost.it/2017/03/24/houellebecqu-democrazi-grillo_n_15576888.html

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 24.03.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Piu gli diamo in testa e piu affondiamo noi ! Questa gente dovrebbe stare in galera , non in parlamento , ma noi continuiamo a trattarli da politici e non da quello che sono > rifiuti morali della societa !

vincenzodigiorgio 24.03.17 13:29| 
 |
Rispondi al commento

minzolini mi hai sempre fatto pena come direttore di telegiornale Ora mi FAI SCHIFO TU E IL PD E SALVINI E TUTTI QUELLI CHE SE NE SONO FREGATI DI UNA LEGGE CHE VOI AVEVATE VOTATO SIETE DEI MALEDETTI FIGLI DI CORPIVENDOLA

mario boselli 24.03.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento

la grande ammucchiata...

http://bit.ly/2n59MEq

Tony 24.03.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Come può intervenire il M5S per delegittimare la decisione della Camera dei senatori? A quale organo può appellarsi?

Bruno L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.03.17 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' NON PARLATE DI IMMIGRAIONE E DI DIFESA DELL' ABITAZIONE?
PERCHE' NON SI CONOSCE LA POSIZIONE DEL M5S SU QUESTI TEMI?
UN ISCRITTO AL SISTEMA ROUSSEAU.

federico rognone 24.03.17 13:07| 
 |
Rispondi al commento

https://m.youtube.com/watch?v=uahU5m6Hvj4

Chiaro, no ?!!!

Tony 24.03.17 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Lo so, quello che sto per scrivere non è inerente con il post, ma non sapevo dove farlo, per cui...., questa mattina mentre vedevo alla tv il programma l'aria che tira condotto dalla Merlino, per l'ennesima volta ho dovuto sentire le bugite che dicono su Roma e sulla giunta Raggi riguardo alle condizioni delle strade,l'immondizia e alla via così, a quel punto preso da una stizza di rabbia ho spento la tv e dentro di me li ho mandati a fare in culo. Cosa voglio proporre, facciamo questo gesto rivoluzionario tutti insieme ogni volta che sentiamo menzogne sul movimento, siamo tanti facciamo paura e loro all'ascolto ci tengono si mantengono con la pubblicità. Costa poco, cambiamo canale o spegnamo la tv e leggiamo un buon libro come ho fatto io stamattina. Quello che sta avvenendo con l'olio di palma dovrebbe farci riflettere, il potere è nostro, usiamo lo.

Enrico Castagna, Pozzuoli (Napoli) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.03.17 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il voto su Minzolini il PD non può più garantire la legalità perchè la legge non si applica in base a convenienza ,ma si applica a tutti in un paese civile e democratico:in Italia invece succede che il PD ha fatto decadere Berlusconi solo per eliminare un avversario politico,poi salvano Minzolini,già condannato in via definitiva da 15 mesi e con l interdizione dai pubblici uffici per cui non può stare in Senato,solo per salvare Lotti:e poi ilo PD parla di democrazia a casa degli altri?Dopo questo voto è chiaro a tutti i cittadini che il PD non può più garantire la legalità e il rispetto della legge.Votiamoli a casa una volta per tutte! Mai più PD!

Rino Siconolfi, Ferrara Commentatore certificato 24.03.17 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 24.03.17 12:55| 
 |
Rispondi al commento

THE SOUND OF SILENCE
(IL SUONO DEL SILENZIO) Simon & Garfunkel

Abbiamo un PRESIDENTE ?
Sì ?
Io non me ne sono accorto !


PS: Ma, forse ,è solamente ONORARIO...


Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.03.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e di cosa si scandalizza il popolo italiano?due pesi e due misure altro che la legge e' uguale per tutti e poi lo abbiamo visto gia' in passato con le vergognose leggi ad personam,con il conflitto di interessi,con "tu mi aiuti io ti aiuto"(e l'hanno pure dichiarato in tv,SENZA VERGOGNA)). con le schifezze che stanno facendo sti politici avremmo dovuto essere tutti i giorni sotto il parlamento.m5s ultima frontiera.PS:CORRUZIONE AL 99% MA LE LEGGI ESEMPLARI QUANDO LE FATE?

ernest el che 24.03.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Cortesemente ricordo di tenere i piedi ben saldi per terra.

Questi individui stanno costruendo la "legge elettorale frankenstein" al di fuori di qualsiasi media e luce della ribalta e su questa cosa stiamo viaggiando al buio. Non sappiamo nulla.

Visto il fattaccio minzolini, questi usciranno con la nuova legge di sorpresa e di sorpresa ci ritroveremo l'ennesimo cetriolo nel deretano.

Occhio, attenzione ai facili entusiasmi, occhio ai facili scoramenti!

Ricordiamoci che mai come ora il Movimento 5 Stelle ha bisogno del nostro supporto ...
Nei condomini, sugli autobus, con gli amici, con i colleghi, al bar e dovunque si possa supportarlo.

Biosogna essere anche pronti ad ingoiare gli inevitabili bocconi amari (interni) che verranno a presentarsi. Per chi non ce l'ha, si doti quanto prima del famoso "pelo nello stomaco".
Se veramente vogliamo vincere le prossime elezioni, c'è bisogno che si sia coesi anche nelle nostre differenze.
Abbiamo iniziato da poco questa grande avventura ma NON siamo ancora all'inizio del vero processo di cambiamento.

In alto i cuori, i piselli, le patate e quanto possa servirci per supportare questa giovane creatura ...

MOVIMENTO 5 STELLE, GRILLO, CASALEGGIO VIVAT!!!

Francesco Fol., R. Commentatore certificato 24.03.17 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma se è contro legge perché il MOV 5 stelle non denuncia l'atto alla magistratura? Semplice, no?

Luigi Tognazzo 24.03.17 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bah!
solo un motivo in piú per mandare a "casa"
questo cataplasma di gentaglia (condannati, collusi, massoni, mafiosi, corrotti,corruttori, abusivi anticostituzionali, etc etc)

o un personaggetto come il "senatore"
compagna, in forza a "conservatori e riformisti" ( che giá il nome é un ossimoro), il quale dopo ben 6 cambi di casacca dichiara:" sono libero di sconfessare gli elettori, in nome della costituzione".....

vabbé ......fermi tutti.....che stasera gioca la nazionale

Path Walker Commentatore certificato 24.03.17 12:39| 
 |
Rispondi al commento

per salvare il vitalizio ad un deputato condannato in cassazione il Senato della repubblica ha votato contro la Costituzione!!!
Ma quel deputato non ha avuto un sussulto di coscienza, un attimo di umiltà e ragionevolezza pensando che stava piegando lo Stato per il suo insignificante interesse?

...ci accusano di spendere soldi per donne e alcol? Peggio ancora peggio spendiamo soldi per degli esseri immondi!!!!!

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 24.03.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me lascia interdetto il silenzio del Capo Dello Stato di fronte ad un fatto di portata tanto eversiva: l'affermazione del principio che in Italia la legge non è uguale per tutti. Venuta meno anche la garanzia costituzionale del Presidente della Repubblica, possiamo davvero affermare che in questo Paese non è esiste più il patto democratico, per quel poco che ne era rimasto, calpestato da un'oligarchia partitocratica fuori dalle regole del vivere civile e fuori dalla legge.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 24.03.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Orgoglio 5S! andiamo avanti!! Approfittiamo di questo momento in cui i partiti sono al tappeto per lavorare ad un programma serio, convincente, di lungo periodo, parliamo di futuro. Guardiamo oltre...

Giuseppe Cicotti 24.03.17 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Minzolini è stato la prova per la riabilitazione di Berlusconi . Hanno constatato che , tranne qualche educata protestina , non succede niente e tra poco grazieranno il povero Silvio , come da accordi . Nel macello che è diventata la vita politica italiana non è neanche la cosa peggiore , andare contro la legge ormai è abituale per i sinistrati castati che non si fermano neanche davanti ai colpi di stato . Minzolini , chi era costui ? Quasi tutti gli italiani si interrogano su questo individuo non sapendo chi sia , è una cavia ! Noi , nel frattempo , andiamo a perdere voti in tv con un inedito Di Battista che alla precisa domanda del conduttore su che ne pensasse il Movimento dei clandestini risponde incerto e farfugliante che bisogna vedere , che vanno identificati e che chi ha diritto di rimanere rimarra' ! Che dire della altra affermazione di restare in Europa ! Due punti percentuali persi !

vincenzodigiorgio 24.03.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento

A me pare che si stia perdendo il buon senso oltre il senso della misura. C’era bisogno del giurista per capire che al senato hanno pisciato sulla legge e sul rispetto dovuto ai cittadini italiani? Il senato doveva assolvere ad un aspetto formale ma ha, di fatto, sputato sulla legge e sulla costituzione. Mi sembra evidente che questa gente ha la certezza dell’impunità, sapendo di avere a che fare con un popolo che ormai non reagisce più a niente. Sanno che qualsiasi palata di merda, che loro gettano in faccia al popolo, sarà assorbita con la massima non nonchalance. Noi continuiamo a fare le chiacchiere. Loro i fatti, il peggio dei fatti, ma fanno i fatti.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 24.03.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se il Dibba ieri sera a Piazzapulita, quando Formigli l'ha tartassato sull'immigrazione, era più bloccato oppure ha un eccesso di comunismo che lo turba. Gli sbarchi dalle navi dell'ONG non c'entrano niente con i profughi di Siria e Iraq. Lo sa anche lui che il 90% di coloro che vengono portati qui dall'ONG, non ha diritto a rimanere. Su questo tema, prima di votare m5s, ci penseranno in tanti.

Giulio T. 24.03.17 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora, ve lo spiego:
alle prossime elezioni, vincerà il M5*, ma avrà bisogno dell'appoggio di qualcuno; nessuno di LORO lo darà, e Mattarella, scioglierà le camere ed indirà nuove elezioni (vedi Spagna).
I parlamentari 5*, non potranno più essere eletti (perché sarebbe i 3° mandato) e così, LORO, tutti felici e contenti di essere a combattere contro degli sconosciuti M5*.
I MANDATI, DEVONO ESSERE 2, MA 5 ANNI CIASCUNO.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 24.03.17 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

::::::

Padoan dice che le sue manovre sono state riconosciute da Brussel come giuste !


....che ti aspettavi che lo strozzino di Brussel a cui porti i soldi Italiani ti diceva che non andava bene ?


A pubblico ludibrio
svergognata l'immagine dell'Italia agli occhi del mondo
Il ladro gongola nel tripudio dei suoi compari!
Art. primo della nuova Costituzione: l'Italia è un Paese fondato sull'omertà dei farabutti!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.03.17 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo "contra legem" non significa che si possa fare una denuncia penale ma che vengono violati dei principi di diritto/costituzionali e purtroppo in questo caso senza conseguenze (se poi trovate un cavillo per il penale/civile fatelo).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 24.03.17 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indovinate il personaggio:

Chi è?

http://www.danielemartinelli.it/wp-content/uploads/2012/06/maurizio-gasparri-faccia-di-culo.jpg

Attenzione a non guardarlo troppo negli occhi!

C'è pericolo di fuoriuscita di Gas e spari maleodoranti improvvisi !

Aldo B. 24.03.17 11:14| 
 |
Rispondi al commento

INTRAPRENDERE LE AZIONI OPPORTUNE!

SE IL SALVATAGGIO DEL SEN. MINZOLINI E' PALESEMENTE CONTRARIO ALLA LEGGE, COME SOSTENUTO IN MANIERA INEQUIVOCABILE DAL GIURISTA VALERIO ONIDA, IL M5S, TRAMITE OPPORTUNA E QUALIFICATA ASSISTENZA LEGALE, DOVREBBE INTRAPRENDERE TUTTE LE AZIONI NECESSARIE VOLTE A RIPRISTINARE UNO STATO DI DIRITTO E AD OTTENERNE LA DECADENZA DA SENATORE.
DA BAMBINO SENTIVO DIRE, OGNI TANTO, CHE "SIAMO TUTTI UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE"!
POI SONO CRESCIUTO, GOVERNATO DA QUESTI PARTITI CHE ASSOMIGLIANO PIU' AD ASSOCIAZIONI CRIMINALI, VOLTE AL DELINQUERE, E TALE CONVINCIMENTO SI E' ANDATO ATTENUANDO!
FORSE E' ORA DI TORNARE BAMBINI!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 24.03.17 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e poi ci offediamo quando ci danno (a noi italiani) degli 'mbriagòt che stanno sempre li' a cipollarsi il pisello.

carlo 24.03.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

3
Non solo: anche nella prossima legislatura, la gran parte dei parlamentari 5Stelle verranno dal loro bacino elettorale più nutrito: quello del Centro-Sud. Chiedere i voti (determinanti) alla Lega per governare significherebbe guadagnare qualche decina di seggi esterni, ma perderne almeno altrettanti interni. Senza contare gli elettori che fuggirebbero inorriditi alla vista del duo Di Maio-Salvini. Invece il Bersani 2.0, non più blairiano, liberalizzatore, vicino alle banche e alle grandi imprese, ma riconvertito alle nuove esigenze dei ceti rasi al suolo dalla crisi (la famosa mucca nel corridoio che bussa alla porta), sarebbe senz’altro meno detestato dalla base penta stellata (Io. Travaglio, ma che cavolate dici??) . Anche perché rappresenterebbe una forza politica molto più piccola e meno concorrenziale e minacciosa. Ma il problema è proprio questo: quanto piccola? Se la nuova sx non troverà presto un leader e una fisionomia accattivanti, supererebbe forse lo sbarramento del 3% alla Camera, ma non quello dell’8 al Senato. Dunque, anche se il dialogo col M5S andasse in porto (io: Ma quando mai???) , i suoi voti non basterebbero a fare maggioranza. In ogni caso, tutti questi “se” e “ma” lasceranno il tempo che trovano fino alla sera delle elezioni: prima, nessuno avrà interesse a scoprire le carte per non regalare voti agli avversari.
Una cosa però, se davvero fossero interessati almeno a provarci, i 5Stelle e la nuova sx potrebbero fare subito, di qui alle elezioni: scrivere programmi seri, realistici e almeno in parte compatibili (io Ma figuriamoci!! Travaglio tu della sx non hai capito nulla). E smussare le rispettive proposte dalle punte più impraticabili, velleitarie e ideologiche. Quando, prima del voto, si parla chiaro agli elettori, promettendo poche cose realizzabili e innovative con un approccio laico e pragmatico, c’è pure il caso che, dopo il voto, gli avversari più vicini o meno lontani riescano a comunicare. Persino la mucca e il grillo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.03.17 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si nascondono dietro il dito del "garantismo". ok. pero' faccio un ragionamento:

in tutte le cause di giustizia c'e' un "presunto" reo ma anche una vittima. se si e' troppo garantisti verso il "presunto" reo, automaticamente si diventa "troppo" giustizialisti" verso la vittima. cioe' le si nega sempre piu', a seconda di quanto ci si sbilancia verso il cosiddetto garantismo, giustizia.
e infatti e' quello che sta succedendo, e' sotto gli occhi di tutti. lladri che colti nel fatto escono di galera dopo pochi giorni, l'80% dei reati impuniti, quelli che riescono ad acchiappare cadono on prescriœone etcetcetc.

la Giustizia e' rappresentata da una donna che tiene in mano una bliancia, con i due piatti perfettamente equilibrati. in italia stanno forgiando sempre piu' la Giustizia con una bilancia totalmente squilibrata, dove i piu' "potenti" e si parla anche di malavita spicciola, se la sgavagnano sempre e comunque e a rimetterci in poveracci.

oltretutto, essendo i nostri governanti "nemici spietati" della cosa pubblica, dello stato, quando accade di un soggetto loro compagno di merenda, sia che e' un privato (imprenditore) o con mansioni pubbliche (deputato etcetc.), che provoca danni verso lo stato, cioe' tutti i cittadini, diventano in modo completamente squilibrato garantisti verso il presunto reo, e quindi allo stesso tempo giustizialisti verso i cittadini, che ne hanno subito il danno.

quindi, il loro spacciarsi "buoni", cioe' garantisti, non e' vero. sono buoni con il presunto reo e cattivi, giustizialisti, contro l'altra parte, i cittadini italiani.

col caso minzolini e' andata cosi'. ha fatto danni agli italiani, usando i loro soldi in modo indebito, ma per loro va bene cosi'. oltre al danno la beffa. giustizialisti verso gli italiani.

carlo 24.03.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

2
La scena si ripeterebbe tale e quale dopo l’eventuale incarico a Di Maio. Il quale, se i 5Stelle prendessero più voti di tutti, dovrebbe concordare prima con qualcuno degli altri partiti, se non la lista dei ministri, almeno il programma. Ed è evidente che dovrebbe scegliere se farlo con la nuova sx (sempreché Mdp, SI, Possibile e Pisapia si mettano insieme) o con la nuova dx di Salvini & Meloni. Sempreché, si capisce, sia la nuova sx sia la nuova dx fossero disponibili a parlare con lui. Salvini ha già detto di sì, ma Grillo ha sempre rifiutato qualsiasi contatto: sia perché la Lega è una diretta concorrente, sia perché i punti in comune sono molto più scarsi di quel che si racconta in giro. Bersani dice a sua volta di sì, ma non è detto che la sua idea sui 5Stelle “argine al populismo e alla dx”, “centristi arrabbiati con cui la sx deve dialogare”, sia condivisa da Pisapia & C. Il reddito di cittadinanza, che per i 5Stelle è molto più centrale delle scelte sull’Europa e sull’euro, anche perché riguarda la vita di milioni di persone, è un’idea tipica delle sinistre tradizionali, che però hanno tradito la loro missione spalancando praterie a Grillo. Quanto all’immigrazione, i 5Stelle non dicono nulla di diverso da quel che han detto (e purtroppo non fatto) i governi Pd: accogliere i rifugiati e respingere gli irregolari, cioè rispettare la legge. Basta poi guardare i sondaggi e le consultazioni sul blog, dalle Quirinarie (Gabanelli, Strada, Rodotà, Zagrebelsky, Caselli, Fo, Prodi…) al voto sul reato di clandestinità (da abolire), per comprendere che la base grillina è molto più vicina ai valori della sx tradita (ambientalismo, lotta alle mafie e alla corruzione, legalità, beni comuni, protezione sociale, pacifismo) che a quelli della nuova dx. La stessa sindaca Raggi, accusata di essere “di dx”, ha sempre votato dall’altra parte e ha formato a Roma la giunta più di sx che si sia mai vista negli ultimi 20 anni in una metropoli d’Italia.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.03.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

1
La mucca e il grillo- Travaglio
Può darsi che le parole di Bersani – meglio dialogare con i 5Stelle che con B., Verdini e Alfano – siano la classica rondine che non fa primavera, anche se arrivano con l’equinozio. Può darsi che le prossime elezioni le vincano il csx o il cdx con la legge elettorale anti-5Stelle che i loro fattucchieri stanno architettando nelle viscere del vulcano tra alambicchi e serpentine, e che dunque il problema del “che fare” con un eventuale incarico a Di Maio a caccia di voti per il suo governo di minoranza non si ponga mai. O può darsi che i 5Stelle arrivino primi, ma rifiutino di guardare tanto a dx quanto a sx, rinserrati nel solito isolamento dorato (Io. Travaglio, ma che dici?) e passando la mano al secondo 2° per lucrare sull’inciucione Renzi-B, già pronto da tempo. Ma ogni tanto la politica riserva sorprese. Dunque è anche possibile che i 5Stelle arrivino primi, ricevano l’incarico di formare il governo e inizino a guardarsi intorno alla ricerca dei seggi mancanti per la fiducia. Oggi dicono che presenteranno la squadra e il programma, poi chi ci sta ci sta. Ma è solo propaganda. Intanto c’è il precedente di Napolitano che, proprio con Bersani segretario Pd, gli conferì un mandato soltanto “esplorativo”: per l’incarico pieno pretese la lista dei deputati e senatori che gli avrebbero votato la fiducia, lista che – come lui sperava – non arrivò mai. Infatti Bersani non voleva governare con i 5Stelle, sennò avrebbe tentato di concordare con loro il programma e i ministri oltre al nome del premier (il suo Pd aveva preso gli stessi voti del M5S). Chiedeva semplicemente ai 5Stelle una fiducia tecnica “per cominciare” o una non-sfiducia modello Andreotti con un certo numero di astensioni e/o di uscire dall’aula del Senato per abbassare il quorum di maggioranza. Proposta indecente e infatti respinta.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.03.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Raga tranquilli: era tutto un piano per riportare in campo il NANO da Corleone!
Sopratutto con la promessa difar affluire i voti berluscones al bischero di rignano sabbie-d'oro alle prossime elezioni...con chiusura definitiva del cerchio magico: il PN(PartitoNazionale)

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.03.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Il comportamento de Forzzisti e de Pidisti,non è altro che la prova di forza x arrivare alle elezioni predisposti x una alleanza Renzi-Berlusconi se noi non arriviamo al 40%!!Bisogna mobilitarci su tutto il territorio nazionale x arrivare al Traguardo e Superarlo!!

Ivo sanna, assemini ca. Commentatore certificato 24.03.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Con il salvataggio di Menzolini si sono scavati la fossa definitivamente...M5S vola nei sondaggi! Avanti cosi...

DARIO P., CARSOLI (AQ) Commentatore certificato 24.03.17 10:46| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accordo con il post.

carlo 24.03.17 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Il Questore della Camera dei ladroni e nulla facenti: Stefano Dambruoso, amico di Librandi ( e questo già dice tutto) ed entrato in parlamento con il colpo di stato dell'emerito ladro e golpista Napolitano ha detto in TV ieri a La7- a l'aria che Tira:

" Di Maio è un fascista perché non solo prende i soldi come me e senza restituirli come va dicendo in giro ma si è comportato pure da squadrista sfondando la porta del mio ufficio e mandando all'ospedale ben quattro commessi della Camera. Gli ho detto a Di Maio: Sei un fascista perché non puoi permetterti di organizzare un bliz paramilitare da incursore di sfondamento, sono cose che si vedevano nel 1921 ai tempi dei fascisti!"

Vedere la puntata di ieri portando il cursore su miniti: 38:10

http://www.la7.it/laria-che-tira/rivedila7/laria-che-tira-puntata-23032017-23-03-2017-208233

Arnold Di Maio Schwarzenegger ! Questa barzelletta ci mancava proprio.

Detto poi da degli emeriti golpisti servili, siamo ormai alla follia da disperati: la loro follia che vogliono spacciarla come la ragione!

Aldo B. 24.03.17 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Minzolini ,

sei la vergogna del paese assieme ai compagni di merenda del PD, senza trascurare Fi , Lega , e tutto il cucuzzaro che ha votato a tuo favore.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 24.03.17 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Signori!!!! so che è OT, ma stiamo attenti a Roma!!

Si sta preparando un nuovo "sacco di Roma"...

WARNING!!

Giacomo E. Commentatore certificato 24.03.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buondì volevo solo dire: poi i "vecchi politici" sono anche bravi a replicare fanno che si lamentano che hanno da ridire quando qualcuno come Piercamillo Davigo dicendo in faccia ai politici ne meno più si vergognano andando a piangere sulla spalla degli italini. non hanno dignità ipocrisia totale.

Giordano C.

Caroli Giordano 24.03.17 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta al Sen. Luigi Manconi.
Leggo che anche tu sei tra coloro che hanno compiuto l'atto eversivo della legge Severino per difendere non tanto Minzolini, non solo (in prospettiva) Berlusconi ma un sistema di potere di una casta sempre più distante dal popolo da cui ha ricevuto il mandato di ben amministrare soprattutto con onestà morale, intellettuale e politica. Posso comprendere che tuoi pari (senatori) nominati come Caligola nominava senatore il suo cavallo, non abbiano la sensibilità civile e giuridica per evitare infamie quali il voto pro Manzolini, ma non comprendo te. Forse tu no, ma io sì, non ricordi gli anni giovanili trascorsi nel Collegio Augustinianum dell'Università Cattolica a Milano. Forse non ti ricordi la passione che tu avevi immesso nella tua attività di contestatore (eri sempre attaccato alle costole di Mario Capanna) di un sistema che forse era meno marcio di quello nel quale sei ora inserito a pieno titolo. Ricordi che nella tua stanza avevi appeso al soffitto un nodo scorsoio fatto di una spessa corda bianca. Era un simbolo guardando il quale ti addormentavi e vedevi per primo quando ti svegliavi. Mi piacerebbe sapere qual è stato il percorso che , partendo da una opzione di vita (fondamentale, la definiscono gli psicologi) basata su una idealità forte, ti ha portato a compiere, da senatore (onorevole, degno di onore) un gesto così infame.
Nel gergo carcerario che tu ben conosci perchè sei paladino (probabilmente a ragione) degli sventurati ivi rinchiusi, l'infame è il traditore. Occorre intenderci, sei traditore della fiducia di chi considera il parlamentate suo rappresentante non dei propri interessi, ma di quello generale che è la sintesi, non la somma degli interessi particolari di ognuno. Ma non sei traditore dei tuoi sodali, partecipi di una casta (scusa l'uso del termine un pò abusato, ma non so trovare di meglio)che se la canta e se la suona molto più irresponsabilmente dell'orchestrina del Titanic. Concludo con l'augurio di

Salvatore Di Grazia 24.03.17 10:27| 
 |
Rispondi al commento

non avevo dubbi in merito, ecco perchè mi sono chiesto che cosa stesse facendo o aspettando il Presidente della Repubblica (art 87) in quanto garante della Costituzione, dopo la VIOLAZIONE della legge da parte del Senato, conseguentemente contro i principi costitutivi espressi negli articoli descritti da Onida.
Come ho seri dubbi sulla sull'atto deliberativo convalidato dal Presidente del Senato in quanto ex Magistrato esperto di leggi e regolamenti, come poteva firmare/avallare un atto deliberativo della Camera in contraddizione con la legge?

Ma ci si rendo conto della gravità? Oppure ai deputati è permesso di essere al di sopra della Costituzione della repubblica?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 24.03.17 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo un Parlamento e un Governo illegittimo...può legittimare una tale porcata!
Ciò dimostra che siamo in una Dittatura!
Grazie Pappolitano!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 24.03.17 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma guarda un pò!
Senza andare a scomodare illustri giuristi, ci si poteva arrivare con un pochino di buonsenso.
Il parlamento fa una legge, e quando deve essere applicata, lo stesso parlamento dice che non è applicabile (solo a chi vogliono loro).
A me sembra il mondo visto al contrario.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.03.17 10:13| 
 |
Rispondi al commento

E cambiamo tema guarda un po'. E' vero che il m5s ha approvato quel decreto per immigrati minori? Chiunque si dichiari minorenne (e non puoi costringerlo a sottoporsi ad esami) potrà rimanere in Italia fin quando vorrà ed ottenere rapidamente cittadinanza italiana? E' vera la notizia? E se poi vi fosse il ricongiungimento con magari molti componenti della famiglia? Qualcuno può chiarire dov'è la stretta? Spero sia una notizia falsa....poi certo gli altri temi. Acqua pubblica energia vitalizi...consip minzolini...tutto giusto. Ma decreti che approvate mai???? Saluti a tutti

Monica. vi 24.03.17 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

primo? evviva! minzolini suka!

fra 24.03.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori