Il Blog delle Stelle
La Casta assolve il pregiudicato e si dà il quarto grado di giudizio

La Casta assolve il pregiudicato e si dà il quarto grado di giudizio

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 73

di Massimo Fini

Qualche giorno fa Matteo Renzi, ex premier e ora segretario dimissionario del Pd, dichiarava (a proposito di Luca Lotti, di Virginia Raggi e di altri) che qualsiasi cittadino deve essere considerato innocente fino a sentenza definitiva, che in Italia è quella della Cassazione. Giusto. Renzi non ha fatto che ripetere quanto sancito dall’articolo 27 della Costituzione che recita: "l’imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva".

L’altro giorno il Senato, con l’apporto dello stesso Pd, o di parte di esso, ha respinto il parere favorevole della Giunta per le immunità alla decadenza da senatore di Augusto Minzolini condannato in via definitiva dalla Cassazione a 2 anni e 6 mesi di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per peculato continuato (ha usato la carta di credito della Rai per spese personali per un ammontare di 65 mila euro, diciamo quattro o cinque volte lo stipendio annuale di un normale cittadino). Esiste quindi una presunzione d’innocenza che va anche oltre la condanna definitiva? Ho sentito una senatrice del Pd affermare che c’era un sospetto di ‘fumus persecutionis’ nei confronti di Minzolini.

Ora il ‘fumus persecutionis’ può eventualmente essere invocato
quando un giudice chiede l’autorizzazione all’arresto di un parlamentare nel corso del processo e quindi nessuna condanna definitiva era stata inflitta all’imputato. Ma non può esistere un ‘fumus persecutionis’ di fronte a una sentenza definitiva. Se lo si ammettesse vorrebbe dire che in Italia i gradi di giudizio non sono più tre (primo grado, Appello, Cassazione) ma quattro perché, almeno nel caso di deputati e senatori, il Parlamento si costituisce come Corte di ultima istanza.

La legge Severino non fa che confondere le acque. Poniamo pure che sia incostituzionale. La domanda che si pone il privato cittadino, la mia domanda, è: posto che il senatore o il deputato può venire salvato dal Parlamento dallo scontare la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici è anche esentato dallo scontare la pena principale cioè il carcere se al carcere è stato condannato? Evidentemente sì, visto che Minzolini, condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere, è a piede libero. Ma se un cittadino comune, che non appartiene a questa oligarchia, è condannato alla reclusione per un periodo superiore a due anni e non può usufruire della sospensione condizionale della pena, in carcere o ai domiciliari o ai servizi sociali ci va senza se e senza ma.

Queste mie considerazioni potranno probabilmente sembrare agli addetti ai lavori e anche ai lettori, ingenue e magari mal formulate. Ma la sostanza è inequivocabile: noi siamo nella Fattoria degli animali di cui parlava George Orwell, a proposito del comunismo staliniano, “dove tutti gli animali sono uguali, ma ce ne sono alcuni più uguali degli altri”. Insomma è stato sancito ufficialmente che la legge non è uguale per tutti, principio cardine di ogni ordinamento democratico e che nel nostro caso è sancito dall’articolo 3 della Costituzione: “Tutti i cittadini…sono eguali davanti alla legge”. Noi non siamo che sudditi, pecore da tosare, asini al basto. E, quel che è peggio, accettiamo di essere tali. Siamo in fondo degli animali mansueti. Ma un giorno o l’altro l’esasperazione che cova sottopelle in quelle pecore e in quegli asini che oggi noi siamo esploderà d’improvviso. E scorrerà il sangue. Perché, come dice la Bibbia, “terribile è l’ira del mansueto”.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Mar 2017, 10:13 | Scrivi | Commenti (73) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 73


Tags: casta, giudizio, minzolini, pd, pregiudicato, renzi, severino

Commenti

 


Costoso fratelli e sorelle! Del nuovo e del reale per voi. Questa volta se abbiamo una persona che può aiutarli a lasciare la povertà. Che non avevate più sostenete nelle banche e che volete creare la vostra impresa o società o fare commercio, dio metà sul vostro cammino signora ANISSA KHERALLAH, una donna a riempire di bontà e di saggezza che accorda finanziariamente al suo aiuto ha ogni persona onesta e saggia. Non fuorviate più un indirizzo, è quest'indirizzo solo che può voi salvate: developpement.aide@gmail.com.
PS: La soluzione ha i vostri problemi è questa signora che non cessa di aiutare la gente su tutti i continenti.

stefano mario durant Commentatore certificato 23.03.17 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao mondo
Per chi cerca il sostegno finanziario, serio e veloce per acquistare la vostra auto, acquistare la vostra casa, avviare una piccola impresa o di esigenze personali, ma non possono beneficiare di un aiuto nelle sue preoccupazioni banque.Plus; non perdere tempo. Vi mettiamo a disposizione le offerte finanziarie a tassi di interesse a prezzi accessibili. Se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a questo indirizzo: developpement.aide@gmail.com

PS: Ti inganni più persone, me la signora Anissa Kherallah Sono qui per aiutarti in tutta sincerità

stefano mario durant Commentatore certificato 22.03.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
È il tuo giorno fortunato
Per i vostri progetti di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e fondo di investimento in diversi settori del commercio internazionale e costruzione e un altro acquisto e acquisto auto noleggio casa e pronti per la salute e l'educazione dei vostri figli la soluzione di esso signora Josina gomez contattare il nostro vi offre servizio di prestitobancario2017@gmail.com è imbattibile prestiti tutta la concorrenza

gussipi mussolie Commentatore certificato 22.03.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Un giorno o l'altro... eh si caro Massimo, forse l'anno prossimo a fine legislatura, se ci saranno, chissà, delle spiacevolissime sorprese!...

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.03.17 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 60.000 euro. Ecco il suo indirizzo e-mail personale: beatriceballey@hotmail.com

galant boris, paris Commentatore certificato 22.03.17 11:22| 
 |
Rispondi al commento

i partiti sono un associazione a delinquere sono quelli che anno rovinato l italia non fanno politica ma fanno interessi di proffitto

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 22.03.17 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Egregio dr. Fini,i Cardini Costituzionali che Lei cita sono quelli originali e Portanti del '48 e NON sarà facile ad alcuno "sgangherarli".
Non cosi andò al cd.titoloV nel 2001 ove un referendum,approvato da poco più di metà d'un terzo di cittadini partecipanti,venne omologato SENZA QUORUM quando,a mio modestissimo parere,detto QUORUM è a maggior ragione NECESSARIO trattandosi di Normazione di rango superiore...i VOTI sono VALIDI se VALIDAMENTE ESPRESSI...elementarmente...NON è valida manco una...riunione di condominio.
Con molti saluti e cordialità a Lei ed a Tutti i frequentatori di questi luoghi tecnologici dalla solatia ROMAgna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 22.03.17 08:57| 
 |
Rispondi al commento

I NONNI MANTENGONO I FIGLI E NIPOTI

Un milione di famiglie senza lavoro e redditi.
Le difficoltà economiche delle famiglie crescono all'aumentare del numero dei figli. I valori più alti si registrano per i mono-genitori. Donne: in quasi 200 mila nuclei sono sole e senza occupazione, in 970 mila sono l'unica fonte di reddito.

1 milione 85 mila dove tutti i componenti attivi, che partecipano al mercato del lavoro, sono disoccupati e vivono con pensioni dei nonni, sarà un può difficile che arrivano a mantenere anche pronipoti!.

E' triste, ma in realtà la morte dei nonni oggi è la condanna di milioni di famiglie senza redditi alla povertà assoluta.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 22.03.17 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Penso che un sogno così non ritorni mai più:
andavamo tutti a votare e i partiti non c’erano più.

poi d'improvviso venivo dal vento rapito
e sentivo Renzi urlare: il PD è FINITOO !.

Votare oh, oh
Cambiare oh, oh, oh, oh.

di più del 40% di più
felici di salire ancora più su.

e votavo, votavo felice coi
sondaggi che ci davano molto più in su
mentre i partiti sconfitti non c’erano più.

un dolce squillo suonava soltanto per Grillo:

Votare oh, oh
Cambiare, ora si può.

di più del 40% di più
felici di salire ancora più su.

Con te.

Aldo B. 22.03.17 07:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MINCHIOLINI, causa e effetto

Helmut Keller 22.03.17 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla commedia dell'assurdo. Renzi afferma che lui sul voto dei suoi a favore di Minzolini,non sapeva niente. Sfido chiunque a trovare un italiano di buon senso che possa credere a questa bugìa,Che faccia di bronzo!

Vincenzo . Commentatore certificato 22.03.17 06:14| 
 |
Rispondi al commento

non ce niente da dire, ho detto anche l'altra volta e lo ripeto : ANDARE TUTTI DAVANTI AL PARLAMENTO E PROTESTARE CON FORZA E CHIEDERE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI SCIOGLIERE LE CAMERE. SUBITO. L'M5S LO DEVE ORGANIZZARE ADESSO. NON CE PIÙ TEMPO DA PERDERE


La cosa è molto più grave di quanto appaia. Pisciare in modo così plateale sulle leggi, (il senato, sul caso Minzolini, doveva solo accertare che ci fossero i presupposti della legge Severino ed applicarla) la dice lunga sull’opinione che questa gente ha del suo popolo. Questa gente, a ragione, si è convinta di avere a che fare con un popolo di pecoroni, rassegnato, spaventato e, cosa importante, inoffensivo. Disposto a prendersi palate di merda in faccia a volontà, senza la minima reazione, senza un moto d’orgoglio e dignità. Questa gente ha capito, benissimo, che la gente è talmente spaventate che ha il terrore di perdere quel poco o niente che ha.
Diamoci una mossa. Sarà sempre troppo tardi.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 22.03.17 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Infatti non siamo più in democrazia, ma in una oligarchia mascherata da democrazia.

Angelica R., Savona Commentatore certificato 22.03.17 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Non lasciate ingannare, questo è il tuo salvatore !!!
Ciao cara popolazione. Voi che siete alla ricerca di un prestito serio e veloce. La signora ANISSA Kherallah è la persona che ha bisogno di aiutarvi e di soddisfare in tutta sincerità. La fortuna non sorride a tutti, voi che state leggendo questo messaggio, lei ha detto ho vinto, perché questa donna è un cuore aperto a tutti e spende i soldi realmente. developpement.aide@gmail.com. La fortuna non sorride a tutti, voi che state leggendo questo messaggio, lei ha detto ho vinto, perché questa donna è un cuore aperto a tutti e spende i soldi realmente.
Si prega di scrivere sul suo numero di WhatsApp: + 33 644 664 968
Grazie in anticipo

ricardo garcia dominguez Commentatore certificato 21.03.17 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Prostituirsi alla magistratura è legittimo, oltre al fatto che può sempre venire utile, ma il conto verrà pagato il giorno delle elezioni politiche al popolo italiano, quando farà chiarezza tra voti virtuali (sondaggi) e voti reali.
p.s.
se dovesse servire, il "Corriere della Sera" non si farà pregare di far sondare il M5S oltre il 50%.
Chiaramente sempre riportando il tutto in prima pagina.
Che cosa volete di più dalla vita?

gianfranco chiarello 21.03.17 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mauro,
per te tutto è stranamente irrilevante, mentre io ci vedo tanti indizi, che portano tutti verso una sentenza precostituita.
Grazie per i chiarimenti sulle differenze di ruolo tra la Corte dei Conti ed il rito penale, ma nel mio post, non ritenevo di aver sovrapposto le competenze.

Giovanni M.,
nella foga, hai tralasciato il fatto che l'intervista a Minzolini, è stata rilasciata in data precedente alla nomina di Renzi a Primo Ministro.
Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei

e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,

e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,

e io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,

e non c’era rimasto nessuno a protestare.

gianfranco chiarello 21.03.17 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera
ABUSI ABUSI VERGOGNOSI ABUSI da coloro che si sentono ONNIPOTENTI....

sebastiano b., catania Commentatore certificato 21.03.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE, personale per il sig.leghista CHIARELLO che non legge le risposte e continua a ROMPERE con la sua tavola delle sei scuse per il suo capo SALVAMINZO:
A) Iter processuale e principi della procedura penale sono distinti da quelli della Corte dei Conti, che può solo costituire un eventuale elemento ulteriore per l’accusa (es. se io rubo 100 euro ad una azienda in regime privatistico, potrò subire una condanna penale, ma nulla ho da temere dalla CdC). Legge Severino si basa solo su condanna penale
B) Irrilevante. Il fatto che tutti abbiano rubato (e magari il reato è prescritto), non significa che non ci sia reato: questo è definito dalla legge, non dai nostri comportamenti. Inoltre gli altri direttori non sono senatori!
C) Irrilevante. Minzolini è divenuto incandidabile e deve scattare la Severino
D) Irrilevante che si sia opposto a Renzi (non ricordate comunque le ramanzine che si faceva fare dall’ex Cavaliere?). Questo comportamento non estingue il reato
E) Nel giudizio d’appello il problema riguarderebbe (ma x lex non c’è) un solo giudice del collegio! Inoltre la Cassazione ha approvato la sentenza in oggetto rendendola definitiva
F) Capita che la sentenza sia superiore alle richieste del PM, come a volte inferiore; la corte non è assolutamente vincolata alle richieste né degli avvocati difensori, né della parte civile, né del PM
IN SINTESI: CHI E' ABITUATO A SGUAZZARE CON L'ILLEGALITA' TROVERA' SEMPRE DELLE BUONE SCUSE PER CERCARE DI FARSI DARE RAGIONE: STA A NOI USARE LA TESTA.
Scusate se avete riletto quanto è scontato per ogni persona ONESTA davvero, Ciao, Mauro


Mauro FERRANDO Commentatore certificato 21.03.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento

PER LIBERARCI DI QUESTI AVVOLTOI, NON C'E' CHE UNA SOLUZIONE A PORTATA DELLA NOSTRA POSSIBILITA', E' IL VOTO, NON ABBIAMO ALTRO, SE CI FACCIAMO FREGARE AL VOTO, CONTINUEREMO A ESSERE PECORE O VACCHE DA MUNGERE, POI LEGATI AL PALO, A FARE ALTRO LATTE CHE SARA' MUNTO IL GIORNO DOPO E PER I MILLENNI A VENIRE, I CITTADINI CHE LI VOTERANNO PERCHE' SONO AMICI, HANNO AVUTO UN FAVORE E SONO COSCIENTI DI CIO' CHE SONO, FACCIANO LA COSA GIUSTA DURANTE LE VOTAZIONI, IL PRIVILEGIO CHE GLI E' STATO CONCESSO OGGI A LORO, DOMANI, I FIGLI NON L'AVRANNO, MA LA POLITIA SPAVALDA SARA' ANCORA AL POSTO POSTO CHE OCCUPA OGGI, PIU' FORTI E SPAVALDI, PRONTI A SBEFFEGGIARE CHIUNQUE, NON E' DETTO, ANCHE I FIGLI DI CHI, OGGI LI HA TOLLERATI E AIUTATI CON IL LORO VOTO, OGNUNO DI NOI, POTRA' ESSERE QUALCUNO, SOLTANTO SE POTERSI GUARDARE ALLO SPECCHIO, ED ESSERE FIERI DI SE STESSI.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 21.03.17 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza e sangue freddo. Sempre e solo M5S.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 21.03.17 18:13| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO 5 STELLE

Le mouton à cinq pattes.

PECORA A CINCQUE ZAMPE.

Parto con il dire che sono GARANTISTA.
LOTTI e RAGGI devono stare al loro posto.
In questa storia, le GARANZIE sono state
GARANTITE. Quello, per il quale
sono molto INCAZZATO, e scusate non riesco a trovare altre parole, è l'atteggiamento
politico di fronte ad un CONDANNATO
in VIA DEFINITIVA.
Sopratutto,
ringrazio gli ASSENTI
In particolare FINOCCHIARO
ed ESPOSITO. Si sono
così tanto ESPOSTI quel giorno
del VOTO,
che erano in MISSIONE.(?)
In MISSIONE per conto di dio ? ;-)
Pilato, a confronto fu un LEONE.

PS: Non tutto il male viene per nuocere.
Le PECORE iniziano ad uscire dal GREGGE.
E gli sta crescendo la QUINTA ZAMPA.
40% ed OLTRE. 46%. Ringrazio
i CRAPUN CAPRONI. (Fini, che è
nato tra i monti sorgenti dalle acque,
puo' capire.)


Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.03.17 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'altroieri al TG1 un ex ministro ha dichiarato che bisogna cambiare la Legge Severino perchè sbagliata.

Potete capire da quali esseri incoscienti siamo governati.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.03.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che la legge sia uguale per tutti e' un assioma ancora da dimostrare. Nella fattispecie comunque la colpa è' della prescrizione che non è' arrivata in tempo. Che altro potevano fare i poveri senatori accecati da una densa nuvola di fumus persecutionis ?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.03.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Tu che hai fatto la legge, chiunque tu sia, obbedisci alla legge. (Pittaco)

La legge deve esprimere l’aspirazione generale, promuovere l’utile di tutti, rispondere a un battito del cuore della Nazione. La Nazione intera deve esser dunque, direttamente o indirettamente, legislatrice. (Giuseppe Mazzini)

Trovi una nazione forte dove le leggi valgono qualcosa. (Publilio Siro)

Fare una legge e non farla rispettare equivale ad autorizzare la cosa che si vuole proibire.
(Richelieu)

Dove troverai le leggi più numerose, lì troverai anche le più grandi ingiustizie. (Re Agesilao II)

In fuga dalle leggi della giungla, si è imbattuto nella giungla delle leggi. (Nicolae Petrescu Redi)
Più uno Stato è corrotto, più fa leggi.
(Publio Cornelio Tacito)

Una proliferazione di nuove leggi crea una proliferazione di nuove scappatoie.(Arthur Bloch)
Se esistono diecimila norme si distrugge ogni rispetto per la legge
(Winston Churchill)

Se il governo infrange la legge, alimenta il disprezzo per la legge.
(Louis Brandeis)

È meno male non avere leggi, che violarle ogni giorno.
(Ugo Foscolo)

Dove finisce la legge comincia la spada (Pietro Marceddu)


pietro marceddu (sarduspater4), cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 21.03.17 14:34| 
 |
Rispondi al commento

La Costituzione può dire quello che vuole, la realtà è che siamo il Paese delle Banane. Anzi, i paesi delle banane sono molto più avanti di noi.

giorgio peruffo Commentatore certificato 21.03.17 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo Massimo Fini. Condivido parola per parola.

Patrizio Laconi, Cagliari Commentatore certificato 21.03.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

A) La Corte dei Conti, intervenuta per verificare il comportamento tenuto dal Direttore del TG1 Minzolini, non ha riscontrato alcuna irregolarità amministrativa;
B) gli altri Direttori del TG1, chiamati a testimoniare in Tribunale durante il primo grado di giudizio, hanno affermato di aver sempre agito come Minzolini;
C) durante il primo grado di giudizio, dove poi venne assolto, Minzolini era un semplice cittadino, non un parlamentare della Repubblica;
D) da Senatore della Repubblica, si è distinto per la sua forte opposizione a Renzi ed al suo "giglio magico";
E) nel giudizio di Appello, dove venne condannato, uno dei Giudici era un ex sottosegretario dei Governi Prodi e D'Alema;
F) pur davanti ad una richiesta di due anni di condanna da parte del Pubblico Ministero, il Collegio di Appello la portò a due anni e sei mesi, così da far scattare la Legge Severino.

Solo chi si è prostituito alla più corrotta e potente delle caste (magistratura), può non vedere il fumus persecutionis.

gianfranco chiarello 21.03.17 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo! ma che schifo tutto, non solo questa notizia che, per fortuna, leggo su questo blog. Fanno schifo i politici, i partiti, i canali RAI (a servizio dei cittadini !!!) che non dà la notizia, i giornalisti, ecc. ecc.
Grazie ancora M5* !!!

Sandra T. Commentatore certificato 21.03.17 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Che sia incostituzionale è stato già escluso dalla Corte Costituzionale stessa

undefined 21.03.17 12:49| 
 |
Rispondi al commento

DI COSA CI MERAVIGLIAMO?

IN UN PAESE NEL QUALE LA PARTITOCRAZIA, IN MANIERA TRASVERSALE, DA DESTRA A SINISTRA, UTILIZZA POLTRONE E DENARO PUBBLICO PER IL PROPRIO PERSONALE DILETTO, CI MERAVIGLIAMO CHE NON VENGA PUNITO UN INDIVIDUO CHE HA UTILIZZATO, PER PROPRIA PERSONALE UTILITA' LA INSIGNIFICANTE CIFRA DI EURO 65.000 (SESSANTACINQUEMILA).
TANTO LA RAI VIENE SOSTENUTA CON LA TANGENTE IMPOSTA AI CITTADINI, CHIAMATA CANONE!
MINZOLINI SAREBBE STATO MESSO ALLA GOGNA DAI SUOI PARI SOLO SE QUEI SOLDI NON LI AVESSE SPESI, PERCHE' LO AVREBBERO CONSIDERATO UN POVERO ONESTO, QUINDI NON MERITEVOLE DI RISPETTO!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 21.03.17 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Minzolini è stato condannato in via definitiva al terzo e ultimo grado di
giudizio per aver rubato, sì rubato ben 65000 euro di sodi pubblici in Rai!

E la Lega Nord in Parlamento che fa?

Minzolini con Forza Italia ladrona, la Lega di Salvini lo perdona!

Leghisti? Chiedete

Prima agli italiani

che vi diranno che sto Babbeo Salvini della Lega Nord farà la stessa fine
del Trota, del Belsito e della Rosi Mauro!

Ma cari leghisti, non ne avete già
avuto abbastanza di bastardi leghisti ladroni?

Siete così masochisti che ne volete ancora !

Aldo B. 21.03.17 12:47| 
 |
Rispondi al commento

L'imbarazzo creato al Capo dello Stato è evidente in quanto, può e deve rivolgersi alle Camere formalmente sottoponendo all'attenzione del Parlamento una questione ritenuta di interesse nazionale (ad esempio, la situazione carceraria o quella della giustizia) nel caso specifico la violazione di una LEGGE e contrapposizione tra Camera del Senato e Istituzione della Giustizia.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.03.17 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Il Minzolini ha fatto finta di non capire il problema:
1- non dimettendosi spontaneamente ha costretto il Senato a violare una Legge varata da loro stessi, oltretutto contravvenendo ad una sentenza della Giustizia, mettendo in contrapposizione due Istituzioni dello Stato.
2- ha messo in seria difficoltà il Capo dello Stato in virtù dell'art.87, non si è ancora espresso in merito alla vicenda politicamente indecente dai risvolti eversivi, nonostante avesse specificato ufficialmente quando fu Senatore la necessità di far decadere quei Deputati condannati definitivamente.
3- ha messo in difficoltà il Presidente del Senato Grasso come ex Magistrato che obtorto collo ha controfirmato i verbali della votazione palesemente contraria alle logiche giuridico-legali.
4- ha cagionato un danno a quella poca credibilità che le Istituzioni dello Stato conservavano come ultimo baluardo civile e democratico.

Scusate ma non voglio offendere nessuno, NON SI HA COSCIENZA di cosa realmente è accaduto di grave con le due vicende Lotti e Minzolini a distanza di 48 ore che hanno sancito la morte politica dell'Italia, NON ESISTIAMO PIU', NON ESISTE UN GOVERNO NAZIONALE MA INTERESSI INDIVIDUALI CHE VANNO OLTRE IL BENE DELLO STATO.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.03.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO D'ACCORDISSIMO CON IL POST. PURTROPPO è consentito dalla stessa SEVERINO !! (e qui vorrei l'illustre opinione di qualche avvocato che mi smentisca, per il bene della sanità mentale di tutti !!)
Legge SEVERINO: Art. 3 Incandidabilita' sopravvenuta nel corso del mandato elettivo parlamentare:
1. Qualora una causa di incandidabilita' di cui all'articolo 1 sopravvenga o comunque sia accertata nel corso del mandato elettivo, la Camera di appartenenza delibera ai sensi dell'articolo 66 della Costituzione.

ART 66 costituzione: Ciascuna Camera giudica dei titoli di ammissione dei suoi componenti e delle cause sopraggiunte di ineleggibilità e di incompatibilità.
E' un triste destino...

Antonio B., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.03.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ineccepibile. Minzolini doveva decadere.

... noi siamo nella Fattoria degli animali di cui parlava George Orwell, a proposito del comunismo staliniano, “dove tutti gli animali sono uguali, ma ce ne sono alcuni più uguali degli altri”.

Diciamo che ormai questo è anche vero nel M5S.

Il Guerriero (ex il gladiatore) Commentatore certificato 21.03.17 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Massimo Fini un vero punto di riferimento come Virgilio x Dante.

Antonio L. Commentatore certificato 21.03.17 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sorvolando sull'ovvio (i compagni di merende si salvano a vicenda) io tornerei sulle sentenze Minzolini che sinceramente fanno pena:
-assolto in primo grado perché non sapeva (come per renzi, e in giurisprudenza l'ignoranza non fa scusante in tutto l'occidente almeno dai tempi degli antichi romani)
-condannato in appello da un ex sottosegretario di Prodi e D'Alema (e questa la dice lunga sulla separazione dei poteri dello stato).

Ma in queste condizioni ci meravigliamo che i ladri siano tutti a piede libero e vadano in giro a svaligiare le case degli italiani?

Il pesce puzza dalla testa.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 21.03.17 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Quello che mi preoccupa non è il protagonismo di agire torbido dei pochi, ma il pecorismo dei lemming che nonostante tutto continuano a mantenere il loro consenso incondizionato: anche loro hanno la stessa anima ????

terenzio eleuteri Commentatore certificato 21.03.17 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Spero vivamente in chi vota ancora uesti politici,che si ravveda,torni a pensare con la propria testa e, che una volta per tutte ci si convinca finalmente che votare destra o sinistra, il risultato è sempre lo stesso,prenderlo in quel posto.

Hoberdan B., Belluno Commentatore certificato 21.03.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Se non ci fosse il M5S a denunciare queste schifezze, non le saprebbe nessuno. Andiamo avanti così, non molliamo di un centimetro. Vanno estirpati tutti!

Michele Piccoli 21.03.17 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che è successo il 16 Marzo scorso in Senato è di una gravità inaudita, un fatto da regime dei colonnelli. Pensare che ciò non avrà ripercussioni sull'elettorato non colluso, quindi su quello che da questo imbarbarimento del senso civico, da parte dei rappresentanti del popolo, non ha nulla da guadagnare perché paga le tasse che deve pagare e non delinque, pensare che ciò non avrà conseguenze è miope, di una miopia che rasenta la follia. Dio fa impazzire coloro che vuole perdere, recita l'antico adagio.
Hanno salvato Minzolini dal carcere e si sono scavati la fossa.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 21.03.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori