Il Blog delle Stelle
#ProgrammaEsteri: Un’Europa senza austerità

#ProgrammaEsteri: Un’Europa senza austerità

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 336

Oggi parliamo del secondo dei dieci punti del Programma Esteri del MoVimento 5 Stelle. Una volta terminata l'esposizione dei punti, si procederà a una votazione online su Rousseau con la quale gli iscritti decideranno le priorità del programma. Informatevi e partecipate!

di Prof. Gennaro Zezza – Università degli Studi di Cassino

Già nel ’92 Winne Godley scriveva a proposito del progetto dell’euro: “La creazione di una moneta unica porterà alla fine delle sovranità nazionali, e della capacità di agire in modo indipendente su questioni di rilievo. La capacità di stampare moneta e, per il governo, di finanziarsi presso la propria banca centrale, è l'aspetto più importante dell'indipendenza nazionale. Se vi si rinuncia, ci si trasforma in un'autorità locale o una colonia e quando arriva una crisi, se il Paese ha perso la capacità di svalutare e non può beneficiare di trasferimenti fiscali a compensazione, non c'è nulla che possa fermarne il declino fino all'emigrazione come unica alternativa alla povertà." 

Abbiamo voluto l'euro, abbiamo avuto il declino, e ora la migrazione e anche l'aumento della povertà. E' necessario fermare questo processo e invertirlo. In realtà i motivi per cui tutto questo è avvenuto erano già noti: quando si discuteva nel Parlamento italiano dei Trattati Europei, si sapeva che l'adesione alla moneta unica richiedeva una compressione dei salari e che si sarebbe messo il Paese a rischio nel caso in cui fosse arrivata una crisi che non poteva essere compensata da un intervento fiscale espansivo. 

A tutto questo si è aggiunto il problema che la Germania, nei primi anni dell'euro, ha scelto di adottare riforme strutturali del suo mercato del lavoro, riforme che hanno compresso i salari dei lavoratori tedeschi e hanno contribuito a fare dell'euro una moneta sottovalutata per i tedeschi e una moneta sopravvalutata per i paesi come l'Italia, che hanno invece cercato di contenere il costo per i lavoratori sui salari. Quando è arrivata la crisi nel 2007 tutti i nodi sono venuti al pettine, e ancora peggio quando nel 2010 la crisi del governo greco ha mostrato che le istituzioni europee non volevano delle soluzioni cooperative per risolvere i problemi di un singolo Paese, ma preferivano che tutto l'aggiustamento ricadesse sulle spalle del Paese in crisi richiedendo riforme strutturali, cioè tagli alle pensioni, tagli ai salari, riforme fiscali e tagli alla spesa pubblica. 

Tutto questo, come abbiamo visto, comporta un crollo del reddito nazionale e un impoverimento del Paese.
E' indispensabile uscire da questa situazione, ma come fare? La modifica che potremmo chiamare "il piano A”, creare una nuova Europa per i popoli, è assolutamente impensabile data la situazione politica attuale. Ma l'uscita unilaterale dall'euro comporta una rottura di trattati, comporta una manovra di tipo aggressivo nei confronti dei nostri partner. Discutere se sia tecnicamente possibile oppure no non è neanche opportuno in questa sede, sicuramente è possibile, ma sicuramente i costi politici da sostenere sono alti. 

Ci sono delle alternative: una di queste è la reintroduzione in Italia di quella che possiamo chiamare una “moneta fiscale”, una moneta che non è moneta legale e quindi non va a violare i nostri trattati, ma che possa restituire al governo la capacità di effettuare un piano di investimenti e per sostenere il reddito dei cittadini, insomma un piano di rilancio. Un governo che metta in campo questa soluzione e si coordini con i Paesi nostri vicini perché mettano in campo soluzioni analoghe, può portare una fase di transizione in cui non si vanno ad aggredire gli interessi dei Paesi i nostri creditori, che sono stati salvaguardati dal comportamento della Banca Centrale Europea e della Commissione Europea. L'introduzione di monete fiscali in tutti i Paesi della zona euro, e soprattutto nei paesi della periferia sud, consentirebbe inoltre un cambio radicale di rotta, e cioè la fine della preoccupazione per l'austerità e per i vincoli fiscali sulle manovre del governo, e invece la capacità rinnovata di avere un piano di rilancio e di stabilizzazione di tutta l'area del Mediterraneo.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Mar 2017, 10:09 | Scrivi | Commenti (336) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 336


Tags: esteri, europa, Gennaro Zezza, m5s, programma

Commenti

 

Come terzo voto, l'ho dato a questa proposta che mi sembra meno stramba o velleitaria di altre.
Me è mai possibile che non si riesca a fare proposte concrete e non fumose dissertazioni che sembrano programmi del pd....?
A me bastavano 2 voti, per l'accozzaglia di s...te delle altre proposte

Umberto Monti 05.04.17 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Concordo

Sergio Morese 05.04.17 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non avete inserito la "ripartizione equa degli immigrati tra i membri dell'unione europea" tra i punti sul programma esteri!? credo che sarebbe la più votata

leonardo cincinelli Commentatore certificato 05.04.17 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dall'Euro si può e si deve uscire. I trattati storicamente hanno sempre avuto modifiche o integrazioni quindi anche il Trattato di Maastricht e quello di Lisbona sono modificabili sul punto Euro e altri. L'impossibilità di gestire la moneta nazionale 1.impedisce politiche monetarie espansive di riavvio dell'attività economica manifatturiera con la creazione di adeguate quantità di monetà. 2. impedisce il naturale aggiustamento del cambio che corregge gli squilibri della bilancia dei pagamenti con l'estero. 3.impedisce la gestione del debito in modo corretto. Il debito è stato fatto in lire e và restituito in lire create appositamente dalla banca d'Italia ( rinazionalizzata) su input del ministero del tesoro. Ciò è possibile perche esiste la "LEX MONETAE" che è una norma stabilita a livello internazionale e permette la ridenominazione dei debiti nelle nuove monete. Ancora siamo in tempo per questa operazione di ridenominazione ma a livello governativo stanno lavorando affinche venga sterilizzata questa normativa internazionale e fissate garanzie perchè il debito italiano venga restituito in Euro, Dollari etc. anzichè nella nuova moneta nazionale Italiana. Si deve fare presto prima che blocchino l'attuazione della LEX MONETAE. Abbiamo la possibilità concreta e forte di rilanciare l'attività economica Italiana, la relativa occupazione, benessere e servizi sociali ma non sarà possibile senza la così detta "uscita dall'Euro" che in realtà è fatto più complesso che consente anche di aggiustare i cambi tra le monete. Non sarà invece possibile realizzare un bel nulla di forte e con risultati rapidi con l'introduzione di una moneta fiscale così come qualche economista suggerisce.

marcello f. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.04.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DALL'EURO SI PUÒ E SI DEVE USCIRE. COME?
http://temi.repubblica.it/micromega-online/target2-loccasione-giusta-%e2%80%9cpagare-il-riscatto%e2%80%9d-per-uscire-dall%e2%80%99euro/?refresh_ce

Giuseppe D. Commentatore certificato 03.04.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento

DALL'EURO SI PUÒ E SI DEVE USCIRE. COME? ECCO UN ESEMPIO:

http://temi.repubblica.it/micromega-online/target2-loccasione-giusta-%e2%80%9cpagare-il-riscatto%e2%80%9d-per-uscire-dall%e2%80%99euro/?refresh_ce

Giuseppe D. Commentatore certificato 03.04.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

CIRE DALL'EURO SI PUÒ E SI DEVE. COME? ECCO UNA PROPOSTA PERCORRIBILE:
http://temi.repubblica.it/micromega-online/target2-loccasione-giusta-%e2%80%9cpagare-il-riscatto%e2%80%9d-per-uscire-dall%e2%80%99euro/

Giuseppe D. Commentatore certificato 03.04.17 16:28| 
 |
Rispondi al commento

e i Project bonus?

Paolo Stefani 02.04.17 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Dall'euro si può uscire senza violare i trattati.
Grillo che sicuramente andrà al governo nel 2018, deve puntare i piedi in Europa, se si vuole salvare l'euro dovrà assorbire il 50% del debito pubblico dei paesi euro, tramite gli eurobond. Gli eurobond verranno rimborsati con il gettito comunitario dell'iva (oggi riversiamo all'Europa lo 0,80% dell'iva riscossa, è sufficiente aumentare tale % dell'1% per rimborsare gli eurobond, avranno una scadenza trentennale).Se ciò non avverrò Grillo deve fare scegliere al popolo, la permanenza nell'Euro; l'alternativa è la fine della Grecia.
Se Grillo non farà ciò dobbiamo constatare che come Tsipras si è venduto ai poteri forti europei.


https://nicolettaforcheri.wordpress.com/2017/03/29/appunti-su-una-moneta-parallela/

marina marino Commentatore certificato 01.04.17 13:04| 
 |
Rispondi al commento

No ragazzi, nessuna mezza misura, nessun giro di parole o di regole: prima si esce dall' euro e più pezzi dell'Italia salviamo di quel "quasi nulla " che è rimasto. E se usciamo dall'Europa in quel "quasi niente" di tempo che ci è rimasto prima che la nostra adesione sia "eterna", forse ci salviamo dalla guerra.

Silvana 01.04.17 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che ho molti dubbi sull'efficacia di questa "moneta fiscale" - ammetto, tuttavia, che ciò è dovuto alla mia ignoranza in materia - non concordo con l'affermazione che "creare una nuova Europa per i popoli, è assolutamente impensabile data la situazione politica attuale". Perchè il Prof. Zezza dice ciò? Io credo che, adesso che i cugini inglesi - primi oppositori del prgetto unitaro - stanno uscendo dall'Unione, il sogno di Ventotene potrebbe realizzarsi, pur se non sarà facie riuscire a sorpassare gli attuali egoismi nazionali.

Fabrizio M., Brindisi Commentatore certificato 01.04.17 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Molto interessante e stimolante anche questo ulteriore studio economico volto a risollevare la nostra economia affossata dalla volontà crudele, perché solo speculativa, principalemnte della Germania. Ben vengano dunque queste opportunità di una "pseudo moneta" sotto forma cartacea di BTP fiscali emessi gratuitamente dal Governo, ad aziende "mirate". Ma qui sta il tasto dolens: con quali criteri il Governo "sceglierà" a chi elargire l'opportunità e a chi no, secondo ovviamente opportunità politiche inevitabili e quindi non solo economiche? Io ovviamente mi fiderei di un Governo M5S ma di tutti quelli che si sono succeduti finora assolutamente no! Ci dovrebbero essere correzioni di tiro continue affiancate alla evoluzione del sistema Sandex che però come abbimo visto è inviso alle politiche economiche del PD e anzi ridicolizzato ad ogni occasione pubblica. Non siamo ancora maturi per intraprendere queste strade sofisticate e degne di paesi civili più avanzati del nostro. perché da noi vige ancora la legge del più furbo, delle cooperative, della corruzione ed infine come stiamo acclarando propiro in questi giorni, del familismo amorale! Comunque approvo alla grande queste nuove soluzioni, soprattutto fidando sul fatto che il M5S possa incidere sempre più in scelte governative anche se per ora è "rinchiuso" nella gabbia dell'Opposizione.

rino lagomarino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 31.03.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

L'impoverimento dell'Italia, non è dovuto all'Euro, questo lo capisce anche un bambino, l'impoverimento dell'Italia è dovuto esclusivamente alla Burocrazia medioevale che imbriglia ogni aspetto della vita sociale, del lavoro e delle attività produttive, della corruzione che blocca rallenta ogni ogni progetto che ha a che vedere con la pubblica amministrazione, di un sistema scolastico che non punta a sviluppare il talento delle persone, di un apparato pubblico che non premia chi è competente, di troppi, troppi sprechi, che pesano sul debito pubblico, di una assenza di pianificazione e programmazione. L'Euro non centra nulla, continuare a dare la colpa all'euro è come focalizzarsi sul dito che indica la luna anzichè guardare la luna. Quindi è ridicolo l'accanirsi sull'Euro. più che ridicolo è da mentecati, perchè i veri problemi sono i suddetti e non l'Euro.

Brus 31.03.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quali sono le implicazioni di una larga forbice tra la moneta fiscale e l'euro? È molto probabile infatti che questo accada nel breve tempo dopo l'introduzione della moneta fiscale.

Luca N. Commentatore certificato 31.03.17 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Non avete capito un cazzo! Questo è molto grave perché il M5S rischia di andare al governo alle prossime elezioni. Non esiste soluzione alternativa alla rottura della moneta unica. Concordata o unilaterale. NON ESISTE. Questa proposta è una bufala pazzesca il cui risultato sarebbe aumentare la spesa pubblica stimolando l'economia (buono) ma allo stesso tempo far aumentare i consumi di beni stranieri (soprattutto nordeuropei) facendo decollare nuovamente il deficit estero. Inoltre farebbe di nuovo aumentare il differenziale di inflazione tra noi e la Germania. E' una guerra commerciale, la loro arma è l'Euro. Senza uscirne qualsiasi manovra corrisponde a oliarsi il culo meglio per farselo piazzare li. Con questo genere di proposte non avrete il mio voto che dovrà (obtorto collo) andare alla lega. E non solo il mio.

Alessandro R., Roma Commentatore certificato 31.03.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Attribuire solo all'euro la responsabilità del lento e lungo declino economico dell'Italia è semplicistico. L'Euro ed i vincoli di una moneta "centrale" forse non sono strumenti ideali per rispondere ai problemi di oggi, però, immaginiamo in quale situazione saremmo se la sovranità monetaria Italiana fosse stata lasciata esclusivamente nelle mani della classe dirigente degli ultimi 20 anni!. Ve li immaginate Tremonti/Berlusconi prendere decisioni sulla svalutazione competitiva della lira?
Io penso che una buona parte di responsabilitàsulle condizioni attuali del capitalismo e della tessitura socio-economica italiana sia nel corporativismo della classe dirigente in cui controllori e controllati siedono allo stesso tavolo. In cui dirigenti politici sono propietari di banche o agognano a possederne una. In cui mediocri top manager sono i rampolli espressi da capitani timorosi di impresa. Sarebbe stato sufficiente giocarsela sulla competitività, ma senza un vero libero mercato e senza meritocrazia non si costruisce la competenza.

Prima di rinunciare all'euro è necessario mettere la dirigenza del nostro sistema economico finanziario in mani competenti. Vorrei cjhe all'interno del nostro Movimento si parli anche di come assicurare chiare regolo per i mercati e per la competitività. Le misure finanziare (come la svalutazione competitive) non è ovviamente una misura che da sola può portare a benefici sostenibili nel tempo.

Luca N. Commentatore certificato 31.03.17 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao signore/signora,
Cercavo il prestito di denaro per diversi mesi che ho avuto debiti e bollette da pagare. Pensavo che fosse finita per me.
Ma per fortuna ho visto la testimonianza fatta da molte persone su Mr. DelBARIO Alexio. Ecco come ho contattato mio
Mutuante per pagare i miei debiti e il mio progetto. E Mr. DelBARIO mi ha dato un prestito di 60,000 euro sul mio conto, che posso assicurarvi che tutti questi generalmente suono carta egli mi guida per pagare il mio debito. Contatto il e saprai la verita '
Se avete bisogno di finanziamenti; prendere in prestito denaro o qualsiasi progetto che si vuole realizzare, questo Signore vi aiuterà a raggiungere la fine del progetto e vi sosterrà perché io sono la prova vivente.
La sua e-mail è: delbarioalexio@gmail.com

Carles Antonia Commentatore certificato 30.03.17 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora, che a Repubblica siano un tantino avvelenati nei confronti del M5S, che ha nel suo programma l’abolizione dei contributi pubblici all’editoria, è cosa abbastanza nota e risaputa.
Ma che addirittura la mano destra non sappia quello che fa la sinistra rasenta il ridicolo. Mi riferisco alla pagina di Repubblica.it del 28 marzo scorso in cui, da una parte, un Giannini in stato confusionale, probabilmente isterico per il solo fatto che il Movimento abbia una proposta alternativa all’euro, sproloquiava sui contenuti della stessa, e allo stesso tempo una Monica Rubino più equilibrata intervistava i protagonisti della proposta per analizzarne, a grandi linee, i contenuti.
Se Giannini recuperasse un po’ di autocontrollo quando si occupa del Movimento (praticamente quasi tutti i giorni, è ossessionato, poverino), forse riuscirebbe ad essere critico in modo più professionale, esprimendo una valutazione complessiva su una proposta solo dopo averne soppesato in egual misura i vantaggi e gli svantaggi, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.
Giannini si accorgerebbe allora che la proposta di Moneta fiscale esposta l’altro giorno sul Blog non è una corbelleria come vuol farci credere ma una proposta seria, che viene da lontano e che è stata sviluppata da Micromega e successivamente ampiamente analizzata da Mediobanca (con le debite riserve per entrambi).
Visto che con il Trattato di Maastricht gli Stati aderenti all’euro hanno perso il potere di creare moneta mentre le loro banche private lo hanno conservato intatto (un’assurdità inconcepibile) e che questa è una delle cause dei gravi squilibri macroeconomici che stanno devastando l’area euro, la proposta di una moneta complementare all’euro fornisce agli Stati la possibilità di formulare un piano di investimenti e di sostegno al reddito che faccia da volano per la ripresa economica e per l’uscita definitiva dalla crisi che attanaglia i PIIGS. Altro che baggianate!!


serra, donno, crimi, cari miei cretinetti, parlamentari di merda, voi non mi rappresentate; voi non state rispettando il vostro mandato

cari miei cretinetti (serra, donno, crimi), parlamentari di merda, ve la metteremo nel culo; vi metteremo in grave imbarazzo

il mandato è soprattutto tradito per il seguente motivo

cari miei cretinetti, a proteggervi il culo in italia c'è un solo piccolo fatto: una legge referendaria con quorum del 50%

cari miei cretinetti, avete fatto l'errore di smentire il mandato talmente clamorosamente che un quorum del 50% non vi sarà sufficiente (a proteggervi il culo)

cari miei cretinetti, io so che in relazione all'immigrazione, seppure con un quorum pesante, l'italia è in tal caso come se svizzera fosse, poiché un 50% non sarà sufficiente a proteggervi il culo

l'elettorato vi smentirà, clamorosamente. Il vostro arbitrio verrà deriso e vanificato

cari miei cretinetti, sicuramente non verrete rieletti

cari miei cretinetti, siete la rovina di un movimento che seppe dare speranza

dicendosi democratico, mandò in parlamento gentaglia come voi: del solito tipo; del tipo che fa i soliti giochetti

ipocrisia di chi, dicendosi democratico, continua a ignorare la volontà del suo popolo
ipocrisia di chi pretende di essere lui a dover venire interpretato dal popolo (quasi che fossero preti)

cari cretinetti serra, donno, crimi. vi siete coperti d'infamia
cari cretinetti serra, donno, crimi, vi siete infilati in un mare di merda (e un cappio al collo)

Gino Sighicelli, Pontremoli Commentatore certificato 30.03.17 06:35| 
 |
Rispondi al commento

Grazie gentilmente entrare in contatto con questa donna, perché lei mi ha dato un prestito di 149.000 euro. Ecco il suo

indirizzo e-mail personale:...... beatriceballey@hotmail.com

dsdsds ghfrghfreza Commentatore certificato 29.03.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aspettando se uscire dall'euro, M5s punta più seriamente sui Ccf

http://bit.ly/2nLic43

id &as Commentatore certificato 29.03.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento

SONO SEMPRE PIU' CONVINTO CHE IL DANARO VADA ABOLITO IN QUALSIASI FORMA ESISTENTE PER INSTAURARE UN SISTEMA DI LIBERO SCAMBIO DI BENI/SERVIZI PER DONO CON CARTA DELLE ATTIVITA' PERSONALE E NON CEDIBILE IN DOTAZIONE A CIASCUN CITTADINO, LA QUALE SIA FORNITA DI CODICI PERSONALI, FOTO, IMPRONTE ECC., NON FALSIFICABILI, E DI PUNTEGGIO SOCIALE PERSONALIZZATO IN BASE ALLE ATTIVITA' LIBERAMENTE SCELTE E GRATUITAMENTE SVOLTE, MERITORIE DI PUNTEGGIO, CON IL RAGGIUNGIMENTO DI UNA SOGLIA UNIVERSALE PER IL PENSIONAMENTO SENZA SOLUZIONE DI CONTINUITA' RIGUARDO ALLA GRATUITA FRUIZIONE DI BENI/SERVIZI PRESSO QUALUNQUE ENTE-UFFICIO ECC. PUBBLICO O PRIVATO. TUTTI AVREBBERO INTERESSE A DENUNCIARE AGLI UFFICI LOCALI-NAZIONALI PREPOSTI, IN BASE AL TIPO DI ATTIVITA' SCELTA, LE PROPRIE ATTIVITA' GRATUITAMENTE SVOLTE IN CAMBIO DEL PUNTEGGIO PERSONALIZZATO CHE PERMETTEREBBE LA FRUIZIONE DI TALI BENI/SERVIZI. IN TAL MODO NON CI SAREBBERO LUCRO-PROFITTO-DEBITO NE' SPECULAZIONI DI ALCUN TIPO, IL CHE EQUIVALE ALL'ABOLIZIONE DEL SIGNORAGGIO-SERVAGGIO, NE' EVASIONE-ELUSIONE FISCALE, NON ESSENDOCI NE' DANARO NE'TASSAZIONE, NE' TANTO MENO DISOCCUPAZIONE, PRECARIETA', SOTTOCCUPAZIONE, LAVORO NERO, CAPORALATO, MIGRAZIONI FORZATE, IN QUANTO NESSUNO POTREBBE SPECULARE SUL LAVORO NE' SUL DANARO E TUTTI AVREBBERO INTERESSE A SVOLGERE AL MEGLIO LE ATTIVITA' IN NOME DEL RISPETTO DEL LAVORO ALTRUI, DELLA SICUREZZA, DELL'IGIENE, DELLA SALUTE E DELL'AMBIENTE PER NON INCAPPARE IN GRAVI SANZIONI OSSIA CANCELLAZIONE O NON ASSEGNAZIONE DI PUNTEGGIO PER LAVORI SOCIALMENTE UTILI O DETENZIONE ECC. IN CASO DI REATI CONTRO L'INDIVIDUO, LA SOCIETA', L'AMBIENTE O PER SPECULAZIONI O ACCAPARRAMENTO INGIUSTIFICATO O DISTRUZIONE DI BENI O NEGAZIONE O RITARDO DI SERVIZI PER DOLO/SPECULAZIONE ECC. TALE SISTEMA SI ALLARGHEREBBE A MACCHIA D'OLIO CON RAPPORTI DI SCAMBIO PER DONO ANCHE FRA SINGOLI STATI E COMUNITA' STRANIERE-AZIENDE SINGOLE O SINGOLI GRUPPI DI LAVORATORI ECC. DI PAESI STRANIERI ESTENDENDONE L'USO IN OGNI DOVE.

Roberto Caforio, BRINDISI Commentatore certificato 29.03.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che viene detto come introduzione nel post è corretto, anche se estremamente sintetico. Tanti sono i meccanismi con cui l'Euro determina una redistribuzione del reddito dal lavoro al capitale, aumentando il divario tra poveri e ricchi e spazzando via la "classe media".
L'unico modo per invertire questo processo è l'uscita dalla zona euro e dall'unione europea.
Certo che i costi saranno alti; ma almeno ci sarebbe un futuro.
La permanenza nell'Euro avrebbe costi ancora più alti e ci negherebbe la possibilità di riprenderci in mano il nostro futuro.
Anche il Movimento 5 Stelle ha dimostrato di aver capito come la costruzione di questa unione europea (gestita da lobbies) sia profondamente antidemocratica.
Di fronte a ciò tutte le forze politiche che non vogliono rompere in modo netto con l'euro sono conservatrici ed evidentemente hanno interessi a mantenere lo stato attuale delle cose.


Diego Morri 29.03.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che manca il coraggio di dire le cose come stanno.
io percepisco chiaramente che m5s non ha strategia, giusta o sbagliata che sia, per risolvere il problema euro.
forse non ha persone sufficientemente preparate ma soprattutto da fuori si percepisce che mancano idee coraggiose e la determinazione di perseguirle.
mi spiace.

aldo m. Commentatore certificato 29.03.17 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori dall'euro!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Gli attivisti del 5 stelle fecero una proposta completa che prevedeva l'uso dei CCF.

Ne scaturì un incontro con Alessio Villarosa che produsse il progetto per la separazione bancaria.

Per leggere il progetto andate a questo link: http://www.economiaspiegatafacile.it/piano-nuova-banca-pubblica-investimenti-500-miliardi/

Costantino Rover 28.03.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Lo ripetero' fino alla nausea: nel 1981 ciampi governatore della banca d'italia e andreatta ministro del tesoro decisero, senza interpellare il parlamento e nel silenzio piu' assoluto dei mezzi di informazione di dare il via al cosiddetto "divorzio della banca d'italia dal tesoro" che fino ad allora aveva comprato i titoli di debito pubblico ad interessi calmierati, mettendo di fatto il debito pubblico italiano in mano al mercato facendo lievitare enormemente i tassi d'interesse. Nei dieci anni successivi quindi dal 1981 al 1991 il debito pubblico e' passato dal sessanta al cento per cento del pil. Questo e un fatto non una tesi opinabile e' il fatto. la FRANCIA, la germania che hanno un debito piu basso del nostro possiedono anche una banca pubblica noi stiamo per privatizzare cassa depositi e prestiti che e' l'unico soggetto che possiede ancora una componente pubblica e che accende mutui agli enti pubblici a interessi calmierati.

luci 28.03.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I "prof" della moneta fiscale: “Uno strumento trasversale utile al futuro governo del Paese”

http://bit.ly/2newmHF

id &as Commentatore certificato 28.03.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che vi vogliono propinare in questo articolo è la cosidetta "The Matheo Solution", elaborata da un economista olandese.
Essa prevede che l'Euro rimanga come unica valuta a corso legale e venga affiancato da nuove valute nazionali che però saranno solo monete virtuali con funzione di unità di conto.
Tutti i pagamenti e i debiti/crediti transnazionali rimarrebbero in Euro....e quì stà la fregatura.
La BCE rimarrebbe l'unica Banca Centrale e le singole nazioni dovrebbero continuare a sottostare ai loro diktat e tante altre amenità varie tra cui la possibilità di commissariare le banche concedendo prestiti elargiti dalla BCE (=DENARO CREATO DAL NULLA) attraverso una nuova entità che si chiamerebbe "European Bank for Bank Capital Support" in cambio delle quote di capitale delle banche medesime.
Per maggiori dettagli del piano per legare l'Italia ad un regime di rapporti finanziari internazionali denominati in Euro vedere al link:
http://thematheosolution.blogspot.it/p/about-matheo-solution-tms-tms-presented.html

Josef Sezzinger 28.03.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se i nostri debiti, e il meccanismo degli stessi, rimane in Euro e invariato, a cosa serve una moneta debole a uso interno? A creare un circuito microeconomico locale, di sussistenza, con però tasse debito, economia, import export che funzionano in euro? mi sembra pericolosissimo

Lorenzo Giovagnoli 28.03.17 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che il prof. sia molto più chiaro nelle sue lezioni universitarie,perchè non spiega assolutamente cosa sia questa moneta fiscale(??)una moneta interna per non farsi distruggere dai partners EU,solo per consumi in Italia?legata in quale modo all'euro?la finanza creativa crea solo danni,quella confusionaria è anche peggiore...

sergio guglielmi 28.03.17 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ricominciare con monete non falsificabili, per poi nazionalizzare la moneta usata.

http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2016/06/06/news/cerutti_conquista_la_bank_of_england_con_stampa_3d_polipropilene_e_hi-tech-141466130/

In Italia abbiamo le migliori eccellenze dobbiamo liberarci il prima possibile da politicanti per lucro, incapaci e impreparati.

angelo 28.03.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Non so quanto Winne avrebbe avuto ragione se la BCE fosse stata pubblica e prestatrice di ultima istanza. Noi italiani, non abbiamo voluto l’euro, ci è stato IMPOSTO da Prodi e Ciampi, i quali avevano già cominciato a lavorare, per questo folgorante obiettivo, nei lontani anni 80. PAROLA D’ORDINE, al momenti di entrare nell’euro: LAVORERETE LA META' - GUDAGNERETE IL DOPPIO. Mai affermazione fu più azzeccate e confermata dai fatti. I credo che una moneta unica, concepita in modo opposto all’attuale, sia una cosa importantissima per la coesione dei popoli.
Per la cronaca, l’euro è stato spinto e voluto da Francia, Italia e altri, per contenere la Germania (la crescita del Marco). l’idea era condivisa da Kohl ma i tedeschi erano fortemente contrari. Kohl, dopo aver imposto l’euro ai tedeschi, chiedendo alcune rinunce all’ Italia, (delle quali ancora stiamo pagando il prezzo), e alcuni vantaggi per la Germania (sede BCE ecc) ci lasciò, politicamente, le penne.
A questo punto le strade sono due:
1) fare l’Europa dei popoli con un banca centrale pubblica di ultima istanza, rivedendo radicalmente la legge bancaria >cosa auspicabile quanto improbabile. Non abbiamo leader o statiti della levatura necessaria.
2) Uscire dall’Europa, creando una banca centrale pubblica e una doppia moneta, per avere il tempo di eliminare l’euro.

Del resto, il fallimento della EU sta nel’avere rinunciato al proprio ruolo, dovere, politico, cedendo stupidamente e acriticamente, le chiavi di casa al sistema bancario, dando a questo sistema un potere enorme, permettendogli di legiferare in materia, permettendogli, impunemente, di fare i disastri che ha fatto. La parola d’ordine deve essere:
RIPRENDIAMOCI IL SISTEMA BANCARIO.
Il resto sarà conseguente.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 28.03.17 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che non si dice sull'Unione Europea e sull'Euro

https://www.youtube.com/watch?v=F_KMx5MgfwE&t=801s

Zampano . Commentatore certificato 28.03.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo una fase di transizione che porti a ridiscutere l'assetto europeo senza la spada di Damocle del ricatto, come avvenne per la Grecia di interrompere l'erogazione di moneta da parte della BCE, transizione che pure in caso di rottura tout court come nel caso della Brexit si rende necessaria. Ci sono motivi che dovrebbero essere ovvii ai più sul perchè non bisogna col proprio comportamento creare danni ai propri vicini, tra questi è che comunque anche in caso di rottura di trattati bisognerà comunque in prospettiva stipularne di nuovi, ma ancora più importante sarebbe analizzare quando e perchè nasce l'Europa.


L'idea di Europa subisce un'accelerazione all'indomani dal crollo del muro di Berlino ed una delle ragioni fu quella di offrire ai paesi dell'ex patto di Varsavia una nuova "casa" nel momento di maggiore crisi della Russia, incapace di svolgere il ruolo egemone dei precedenti 35 anni. Una situazione che nel caso dei paesi balcanici/europa est porge il fianco alla collisione degli interessi regionali e nazionali, vedi ex-Yugoslavia, che potrebbe portare alla situazione innescatsi nel periodo precedente la 1a guerra mondiale quando, prima alleatisi tra di loro per liberarsi dall'Impero Ottomanno, una volta raggiunto l'obiettivo gli stati balcanici si fecero la guerra tra di loro.
Oggi si aggiungerebbero a queste nazioni, che allora ancora non esistevano l'Ucraina e la Polonia, su territori che includono enclave di popolazione di lingua Russa sedimento dei 35 anni di perdurare del Patto di Varsavia.
Una situazione incandescente che porterebbe allo scontro più di 100 milioni di persone e potrebbe vedere coinvolta la stessa Russia.

Una situazione incandescente quindi ed alla luce di ciò la cauzione nello scioglimento dei trattati europei è d'obbligo

luca c., savona Commentatore certificato 28.03.17 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La proposta dovrebbe far parte del programma economico, visto che in sostanza propone una moneta per i soli scambi interni; nel merito è una proposta sbagliata, che parte da un'analisi sbagliata: la Grecia non è stata rovinata dalla Troika, ma dai Greci (sprechi, investimenti Olimpionici, corruzione, evasione) e cosí l'Italia; cara grazia che la Troika abbia dato una mano e preteso riforme strutturali, ci mancherebbe. Sia in Italia che in Germania c'è stata compressione salariale, dice l'analisi, ma non spiega perchè ci siano stati effetti cosí diversi. Ma un professore non ha nessun'altra idea che indebitarsi, per affrontare le crisi economiche?Come funzionebbe, in soldoni, in pratica, questa moenta fiscal? al bar troverei prezzi in euro per i turisti ed in lirette per gli Italiani? e come farebbe il barista a comprare all'estero una delle cento cose che tutti acquistiamo online, se avesse solo lirette in cassa?

Stefano Bonato Commentatore certificato 28.03.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La RAI ha tenuto nascosto il discorso di Roma della Raggi, anche se disdicevole è comunque il comportamento usuale della TV di stato.

Sapete se negli altri paesi dell'Unione è stata data la giusta rilevanza al discorso della sindaca di Roma ?

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.03.17 09:55| 
 |
Rispondi al commento

E' un'idea intrinsecamente sbagliata.
Creare una moneta per gli scambi interni, non risolverà il nostro problema di deficit. L'unico sistema per vedere il PIL tornare a crescere è ridenominare il debito in Nuove Lire, e consentire alla Nuova Lira di oscillare liberamente sul mercato dei cambi. Condizione necessaria inoltre è riportare la Banca D'Italia sotto il controllo del Ministero Del Tesoro. Sono assolutamente contrario alla proposta del Prof. Zezza perchè non risolve il nostro problema principale: in quale valuta regoleremo con la moneta fiscale i nostri rapporti economici internazionali? Sempre con l'EURO! Uscendo dall'Eurozona li regoleremo con la Nuova Lira.
Con la moneta fiscale ci libereremo delle regole e dei vincoli (peraltro iniqui e suicidi) dei criminali tecno-oligarchi eurocratici? Assolutamente no.
Proposta bocciata.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 28.03.17 09:36| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per controllare i finanziamenti servono commissioni tecniche scientifiche vere sia per approvare i progetti che per valutare lo stato di avanzamento della ricerca. In Italia le commissioni sono popolate dai soliti noti che si fanno favori tra di loro, costruiscono curricula ad hoc alcuni hanno lauree fasulle oppure ottengono titoli copiando (es. Ministro Madia). Forse è meglio non studiare tanto si diventa ministri lo stesso. Propongo commissioni formate da esperti presi all'estero e forse i pochi soldi della ricerca seviranno a qualcosa

Poiex Xeiop Commentatore certificato 28.03.17 09:31| 
 |
Rispondi al commento

ABBIAMO UN GOVERNO?

Per realizzare una moneta fiscale ci vuole un Parlamento e un Governo nel vero senso della parola.
Avere un Parlamento significa avere una rappresentanza esatta delle famiglie e delle imprese nelle istituzioni e quindi una armonizzazione democratica che ancora non esiste,basta guardare la legge elettorale che fine ha fatto.
Secondo punto dolente è il Governo,che in Italia si è sostituito al Parlamento scavalcandolo più volte nel suo ruolo legislativo e spesso colluso con aziende che non sempre fanno l'interesse nazionale.
Per realizzare questo interessante progetto di monetizzazione fiscale bisogna che ci sia una stretta cooperazione tra imprese,mano d'opera e stato come accadde in Germania ma bisogna andare ad elezioni e costruire un vero Parlamento e non una comitiva di cambia casacche che fanno continuamente melina per fottere i soldi ai cittadini.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 28.03.17 09:01| 
 |
Rispondi al commento

La moneta è una cosa seria e tutte le cose veramente serie sono anche le più semplici da capire. Tutti questi giri di parole, convegni dei massimi (in)esperti, proposte e soluzioni hanno soltanto lo scopo di permettere ai ladri in Germania e ai loro burattini in Italia di continuare a rubare. L'Euro se lo tengano pure Prodi, Letta, Napolitano e tutti coloro che lo hanno voluto e ci lucrano sopra, lo possiamo permettere senza problema. Noi che siamo persone semplici e col cervello sappiamo bene che nessun Paese può ragionevolmente avere la stessa moneta di un altro Paese mentre tutto il resto è diverso, è una stronzata totale! Subito una moneta Nazionale e basta giochi di parole.

enzo 28.03.17 08:48| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Sono tutte soluzioni transitorie o palliativi tanto per tirare avanti.

Bisogna avere il coraggio di dare un forte colpo di spugna e ripartire da zero, non è facile mi rendo conto, penso però che sia l'unica soluzione per reimpostare questa società malata e scontenta.

Sono meglio 7 - 8 anni di sofferenza piuttosto che languire per un altro ventennio e comunque finire male.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.03.17 08:27| 
 |
Rispondi al commento

FANTASTICO DIBBA
Poletti "Trovare un lavoro? Meglio giocare a calcetto che inviare un curriculum"
Di Battista:"Anche Buzzi giocava a calcetto?"
Ahahahahahahahah! Ale, lo hai steso, ma come ti vengono queste battute? Grande Dibba, arguto e sottile come sempre.E questo è un Ministro figuriamoci gli altri.E'inutile,per quanto si sforzino, questi pidioti non sono all'altezza per competere con i nostri fantastici Portavoce.Ancora una volta Vinciamo Noi.
Poletti Asfaltato.Palla al centro 100 a zero
Grazie Beppe

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 28.03.17 08:22| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=5tO906BA898

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 28.03.17 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Che delusione: rimanere nell'Euro e istituire la moneta fiscale. Non è solo questione di moneta, ma di trattati pessimi e deleteri. Questa proposta è inutile e deludente. Io non credo che sosterrei un Movimento che di fatto sostiene un'Europa che non si può cambiare e che non funzione a prescindere dalla sua moneta. Che delusione!!

Laura D., CESATE Commentatore certificato 28.03.17 08:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

La politica serve solo per fare gli affari di famiglia dopo aver eseguito gli ordini ricevuti dai padroni del mondo :"America,Inghilterra,Israele,Vaticano"!Proprio nper questa cinica e crudele realtà,i grandi Maestri Burattinai si servono di politici cinici,senza scrupoli e che abbiano qualità incantatrici,siano fedele al sistema filosofico di Alì Babà,soprattutto che siano affidabili nel eseguire gli ordini ricevuti e siano capaci di prendere per il culo il popolino credulone Bue_Pecorone.Nella vita non si deve credere a niente,è solo questione di denaro e potere,tutto viene pianificato e tramite l'informazione pilotata viene stravolta la verità per far credere che gli asini volano;la cosa triste che il popolo ci crede e continua a votarli cadendo nelle trappole delle sirene politiche incantatrici del bonismo-accoglienza a pagamento-elemosina e ai giubilei e anniversari delle stragi_trucidazioni_attentati.Ha trionfato il sistema politico all'italiana delle grandi ammuchiate cattocomuniste_centro_finta destra-finta sinistra-lega e vari partini trappola.Sicuramente una vera guerra avrebbe causato meno catastrofi e morti,soprattutto non avrebbe protetto i ladri con leggi mirate a danno del popolo.Perciò,dopo il trionfo della filosofia politica dei teatrini all'italiana recitati dai politici che governano le varie Colonie aggregate nella UE e preso atto del trionfo del teatrino Greco-UE,Olanda-Turchia,salvataggi miracolosi dell'esodo biblico per alimentare il business dell'essere umano,avremo il più grande teatrino salva governance Colonia Francese,la quale ha seppellito tutti i valori conquistati con la Rivoluzione dopo che è stata traghettata nella Nato.L'unico Dio che esiste è quello gestito dai padroni del mondo e Cristo-Maometto-Confucio-Budda sono solo degli idoli umani,usati dai predicato di turno per imbonire i popoli con gli effimeri ideali etici e dei vari credo immaginari.Il Governo Fotocopia è la cigliegina sulla torta del trionfo UE & Globalizzazione.

Agostino Nigretti 28.03.17 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una moneta fiscale per un piano sociale.
Il LAVORO fugge e sfugge e facciamo un piano i rilancio. Quale piano di rilancio? facciamolo e poi chiediamo i soldi agli Italiani

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 27.03.17 23:50| 
 |
Rispondi al commento

L'esito disastroso dell'euro sulla stragrande maggioranza dei cittadini europei dei Paesi senza sovranità è un dato di fatto sempre più evidente. Oggigiorno l'impossibilità di investimenti produttivi in beni e servizi come conseguenza di ottemperare il limite di deficit del 3% è lamentato, ipocritamente, dagli stessi governi e dalle stesse forze che hanno voluto il trattato di Maastricht e l'Euro.
D'altro canto un programma di governo per la politica estera pone ineludibile una proposta finanziaria europea e quindi di come mitigare i danni dell'euro senza aprire scenari insostenibili.

La proposta di una doppia moneta ovvero dell'Euro e di una moneta interna ("moneta fiscale"), con riferimento a quanto fece la Germania nel 1933, non può non essere presentato senza proporre anche altri punti di contesto, quale la costruzione di una capacità militare/difensiva e l'indirizzo produttivo interno: opere pubbliche servizi e piena occupazione. Si tratta di completare la similitudine con il modello tedesco dando però uno scenario conclusivo diverso da quello in cui questi si concluse, la guerra mondiale (http://www.syloslabini.info/online/lipotesi-moneta-fiscale-in-italia-il-miglior-precedente-e-tedesco/).

Quanto sopra per porre in evidenza come in un programma degli esteri sia necessario presentare la gerarchia degli obiettivi. Nel nostro Paese la politica estera è sempre stata subordinata ad autorità ed interessi stranieri. Penso sia prioritario che venga posto nel programma esteri al primo punto come si vuole riprendere il controllo del Paese ovvero scardinare ed eliminare l'influenza e la presenza straniera nelle nostre istituzioni.

Luigi D., Roma Commentatore certificato 27.03.17 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Moneta fiscale. Cos'è?
Avevo pensato, partendo dal debito pubblica che ci divora intere finanziare in conto interessi, finanziamo il debito pubblico per 800 miliardi; Lo Stato prelevi euro immettendo sul mercato interno titoli esecutivi e facciamoli circolare fino alla scadenza. E' questa la moneta fiscale? con impedisce di realizzarla?.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 27.03.17 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dedicato a tutti quelli che " credono " di essere gli artefici.. gli autori....

prologo semplice...

http://www.lescienze.it/news/2013/02/21/news/fluttuazioni_quantistiche_mondo_macroscopico_microscopico-1520091/


per approfondire...


https://books.google.it/books?id=zA5lBAAAQBAJ&pg=PA195&lpg=PA195&dq=mondi+paralleli+testa+o+croce&source=bl&ots=BZgxXsYhtI&sig=ntEfjqpftYeXQk8HdmJG_a012LA&hl=it&sa=X&ved=0ahUKEwjWn4n-yvfSAhXJC8AKHX6WCzQQ6AEIJDAD

Incanero 27.03.17 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Non concordo.
A mio modesto avviso, quella proposta dal professore Zezza è una soluzione di compromesso che non risolve il problema alla radice; l'unica soluzione possibile è l'uscita dall'euro.
Ma non basta. Infatti, per ritornare alla sovranità nazionale occorre nazionalizzare la Banca d'Italia, che ora è di proprietà delle banche.

Giovanni Bernardi 27.03.17 23:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sovranità economica e Monetaria

L'Euro è stata un'imposizione della partitocrazia che per seguitare nell'assicurarsi gli illeciti privilegi , per continuare a dirigere in maniera indegna e fallimentare la cosa pubblica , con migliaia di interventi a favore delle cricche a loro collegate .
Hanno svenduto il Paese , servito , sottomesso ad un gruppo di banche estere - private associate - B.C.E. ( Sede delle multinazionali che dall'interno dettano l'agenda ai loro camerieri , il profitto a discapito del welfare e del territorio )

Continuare con le scelte di una Partitocrazia riconosciuta dalla maggioranza del nostro Popolo come nemici della Costituzione e della Nazione sarebbe come esserne complici

Pro Memoria - Mario Dragh-ula :

L'Euro è irreversibile , quindi nessuna politica diversa da quelle imposte da un gruppo di banche sulle Economie degli Stati può scostarsi da quelle dettate da chi batte la moneta imposta .

" Uscita dall’Euro E ristrutturazione del debito, non c’e’ altra strada."

http://www.beppegrillo.it/2014/12/grecia_-_italia_stessa_faccia_stessa_razza_stessa_sovranita_monetaria.html

Per chiudere , nel Programma Esteri dovrebbe essere inserito come Punto quello sui Refrendum sui Trattati , Legge già in discussione sul Lex - Parlamento di Rousseau e votata in seconda sessione a livello Nazionale dal Popolo attivo 5 Stelle .

http://www.beppegrillo.it/2016/12/lex_iscritti_trattati_internazionali_informazione_e_partecipazione_dei_cittadini.html

Insomma , definire il nostro Programma unendo alle esperienze politiche in Parlamento e Senato di questi anni le Iniziative Politico - Legislative accolte nelle Commissioni di Competenza ,
in quanto scelte con la Democrazia attiva e diretta dal nostro popolo 5 Stelle .

Cari Saluti

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei momenti di crisi, come nel 2007, il paese avrebbe dovuto non avere tutti i soliti problemi di mala-politica che lo hanno caratterizzato costantemente, senza lasciarlo un secondo, da quando esiste. I soliti pessimi governanti italiani erano la’, mettendo in atto atti di mal-governo, uno dopo l’altro, per favorire dei pochi privilegiati, dai quali ottenere i favori necessari per restare al potere il piu’ possibile, li’ a sgovernare tutti gli altri. Coloro che colpevolizzano Europa e euro, dovrebbero capire che, senza Europa ed euro, saremmo al collasso, morenti, ed imploranti di essere ammessi in Europa ed euro, perche’ Europa ed euro, sono attualmente l'ancora di salvezza della maggior parte degli abitanti europei, compresi, checché se ne dica, anche noi italiani, attualmente in vita grazie per l'appunto ad Europa ed euro.

Riccardo LOCCI Commentatore certificato 27.03.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alla solita narrazione che e' tutta colpa di euro e germania, mentre noi non abbiamo mica scelto il nostro destino. Ecco, si, stampiamoci la nostra moneta e diventeremo ricchi.

pm 27.03.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Ultima considerazione sui CCF e poi mi taccio:

Le grandi aziende (potenzialmente interessate ad usare i CCF) sono quelle per le quali e' stata fatta la "rottamazione" delle cartelle.
Banche ed assicurazioni infatti sono le prime nella lista dei "non versanti" (che non e'evasione) ma solo mancato versamento ed inizio di un contenzioso legale.
La normativa fiscale italiana e' (volutamente) incasinata per cui se gli importi sono elevati conviene pagare avvocati a tempo pieno e portare l'agenzia delle entrate in commissione tributaria.
Cercate di ottenere dati ma per me banche ed assicurazioni hanno promosso la legge per la
rottamazione delle cartelle e ne stanno beneficiando a piene mani .
Pertanto:stante l'attuale legislazione converrebbe sempre per i grandi pagatori di tasse attendere la cartella esattoriale (2 anni dopo il mancato versamento) piuttosto che comprare (2 anni prima) un CCF .

Da cui la domanda: se la banca se lo deve tenere in pancia per due anni e impatta sul rating (Basilea) a quale tasso lo sconta ?

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... “La prassi di creazione monetaria da parte delle banche di credito è stata ammessa ultimamente dalla Banca Popolare dell’Alto Adige nel procedimento esecutivo immobiliare 216/2014 avanti al Tribunale di Bolzano, il quale, nell’ordinanza del 6 settembre 2016, afferma che le banche possono creare moneta bancaria in Euro, e lo fanno, perché questo non è proibito da nessuna disposizione. Fino a prima, la tesi dei giudici era che la banca, nel prestare, non crei e non dia denaro al mutuatario, ma gli dia disponibilità giuridica di denaro (salvo poi esigere una restituzione reale). Oggi si ammette che invece crea e dà denaro, da essa creato. Si noti il viraggio di 180°”.
Tale ammissione della Banca Popolare e il verdetto legale, ancora in sospeso, sono estremamente scottanti ed importanti. Se è vero che non esiste legge alcuna che vieta alle banche di creare denaro, sulla base del principio di uguaglianza tale diritto deve essere garantito anche a ciascun essere umano. Potremmo quindi anche noi (ed anche le aziende e gli enti pubblici) emettere il nostro denaro, per estinguere i nostri debiti. Questa è la strategia seguita dall’avvocato difensore, e in tal modo si è proposto il debitore della banca di saldare i propri debiti: con denaro “auto-generato”. Abbiamo quindi motivo di essere ansiosi, nell’attesa di vedere come la giustizia verrà fuori da questo groviglio. ...

http://www.liberamenteservo.com/moneta-scritturale-le-ordinanze-del-tribunale-di-bolzano-la-creazione-di-denaro-dal-nulla

Emilio Condividere 27.03.17 22:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao, scusate c'e qualcuno che conosce MARIO GIORDANO, no perche' magari bisognerebbe dirgli che chi guarda la telivisione le parole le capisce la prima volta non c'e bisogno che le ripeta un infinita' di volte,stasera sto guardndo la caciara di quinta colonna ,c'e' pure cecchi pavone ,altro che sbraita non capendo niente di politica ma sbraita sbraita ,e io come un fe sso ancora non ho' cambiato canale

giuliano da jesi 27.03.17 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stamattina, a Roma, una funzionario di polizia, ferma a un semaforo rosso, in auto, al quarto mese di gravidanza, sventa un furto ai suoi danni, riesce ad arrestare l'autore.....

Chissa' le "zaganotte" che si staranno facendo i buonisti catto-comunisti, considerato che il "bravo" giovine, finito a "bottega", è "rumeno" de Roma....

Er caciara Commentatore certificato 27.03.17 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Dal mio punto di vista dobbiamo partire da una grossa pulizia interna azzerando super privilegi di ieri e di oggi, condannare per direttissima i magnoni della P.A. e loro appaltatori con sequestro immediato e confisca di tutti i beni, alleggerire pesantemente la macchina pubblica dai timbra cartellini e pagare al massimo i finti manager non più di 60.000 euro anno.
Se a questo mettiamo la vendita del baraccone Rai, la fine dei fondi alla finta editoria e la regolamentazione delle Coop e multinazionali esentasse ....... Scommettiamo che in 12 mesi azzeriamo il debito pubblico e salutiamo l'Europa ritornando ad essere la quarta o quinta potenza industriale al mondo ? Cari 5S voi che avete gli strumenti fate due conti e magari li presentate sul blog ..... Almeno ci rendiamo conto concretamente di quanto si sperpera in questo paese !!!!!!

D.A 27.03.17 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento si sta ammorbidendo, forse sta entrando nella fase 2, cioè nella prima fase il sistema ti denigra per abbatterti, se non ci riesce, ti ingloba.

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 27.03.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ops...scusate abbiamo ucciso per errore 240 civili!
Mi sembra giusto doversi scusare!
Che mondo di merda!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.03.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Il video della vergogna che il BLOG non cita: https://youtu.be/TACbq8O55hw

al minuto 04:34

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi esce dall'euro può derogare a tantissimi vincoli contenuti nei trattati, quelli che attualmente stanno strangolando la nostra economia e sovranità. Pur rimanendo nell'UE.
Io , poi, uscirei anche da quella.
Comunque serve una super task force per analizzare subito e minimizzare poi gli effetti di una decisione "sovrana".
In Italia e all'estero specialisti e menti eccellenti, inclusi premi Nobel, abbondano, per affrontare il progetto in sicurezza, minimizzando l'effetto contrario e smarrito dei mercati e l'affondo delle elites sbugiardate.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 21:34| 
 |
Rispondi al commento

I vecchi si ribellano al FUTURO dell`italia!

«Da quel che vedo non mi pare che i Cinquestelle siano ancora in grado di guidare il Paese. Soprattutto mi sembra che le posizioni su temi come l’Europa siano ballerine, dipendono non solo da chi si esprime ma dai giorni in cui si esprime...». Queste le parole di Emma Bonino, ospite oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

L’ex ministro degli Esteri ha poi proseguito: «Mi sembra che si stia consolidando la loro decisione di indire un referendum per uscire dall’Euro, che vorrebbe dire uscire dall’Europa». Per farlo, però, bisognerebbe cambiare la Costituzione: «Ecco. Questo modo di spararle grosse non mi fa ben sperare...».

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sul discorso signoraggio e proprieta' della moneta:

tutti sappiamo (o dovremmo sapere) che la quantita' di moneta di uno stato si deve basare su certi fattori economici. una volta era l'oro, oggi ci sono altri fattori. il valore della nazione, etcetc.
roba di macroeconomia.
comunque la quantita' di denaro circolante (e il suo valore) deve rispettare certi parametri. altrimenti, se la moneta fosse sganciata da qualsiasi parametro,sarebbe facile. se ne stampa a iosa, giusto il costo del'iinchiostro e della carta, e si diventa tutti ricchi.

le nazioni non stampano a raglio non perche' sono scemi che non ci arrivano, o non hanno i soldi della carta, ma perche' non lo possono fare. non funziona cosi'.

quindi, che valore avrebbe una moneta completamente nelle mani di un gruppo di privati? quale nazione, zona del pianeta e/o gruppo finanziario potrebbe darle credito? che valore potrebbe avere? forse quello appunto della carta e dell'inchiostro. solo quello.

come si puo' anche solo immaginare che la bce, banca privata, e' proprietaria dell'euro e lo usa come, dove e quando vuole?

la bce avra' senz'altro le stesse prerogative della banca d'america, cioe' viene pagata per il suo lavoro di stampare moneta, ma stop.
quello e' il guadagno del signoraggio, lo stampare moneta per conto di una nazione. non e' la "proprieta' " della moneta.

carlo 27.03.17 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Bene così. Riassumo (miei pensieri):
1) Chiedere flessibilità all’Europa (Renzi) significa pregare qualcuno affinchè ti consenta di indebitarti (ovvero, voltati di là mentre spendo (in bonus) che poi qualcuno pagherà). BOCCIATO
2) Usciamo allegramente dall’Euro e magari non dall’Unione, ma al limite anche, che va bene lo stesso: poi tutto andrà bene (tanto non accade, quindi potrò sempre dire di aver ragione, e se accadesse e ci fossero molti problemi, si potrà sempre dare la colpa a mille capri espiatori - B&B). BOCCIATO
3) Trovare nuove vie d’uscita. Su quali, si può discutere, dobbiamo discutere, ma questa è la via corretta, non solo a mio parere, ma anche secondo premi nobel quali Sen, Stiglitz, Krugman, (ognuno con sue ricette più o meno sovrapponibili) spesso invocati pro italexit commettendo un grave errore di deformazione dei fatti alla ‘Corsera, Stampa, Repubblica & co.’ (dal solito approssimone Borghi, pro domo lega, strumentalmente appoggiato dal teorico, acritico, Bagnai, che non perde occasione per sputar veleno sui Movimento solo perché noi siamo davvero democratici e non accettiamo ‘partiti presi’ soprattutto se vengono dall’esterno). Tornando alla moneta fiscale, io ho altre idee, ma comunque come snodo di passaggio rimanendo vivi (per arrivare alla più remota soluzione finale EUROBOND) potrebbe essere valida (meglio di un aumento di debito ordinario o di un taglio di spesa) magari con ritocchi che riducano l’utilizzo x importazioni extraUE. STUDIAMOCI. PROMOSSO
Ciao a tutti, anche a Zampano e Masotti in primis, che stimo, ma che certo avran di che criticare.

Mauro FERRANDO Commentatore certificato 27.03.17 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno fa avevo visto i sondaggi del m5s che lo davano molto più alto del PD a quel punto ero preoccupato e mi sono detto,volete scommettere che tirano fuori qualche vicenda per tentare farci calare? detto fatto.

Daniele C., Ascoli Piceno Commentatore certificato 27.03.17 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Otto e mezzo questa sera è una bella riunione del Bilderberg:
Monti
Gruber
Caracciolo
tutti Bilderberg e tutti pro Unione Europea
anche l'Aspen è rappresentato con paolo Mieli
una bella riunione massonica in diretta tv

si affannano come dei matti a convincere gli italiani a NON togliersi il cappio dal collo!

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.03.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Non so se potrebbe funzionare, però la butto lì sperando che qualcuno più esperto possa rispondermi :
- invece di inventare una nuova moneta da affiancare all'euro , si potrebbe rendere legale la circolazione, detenzione e pagamento con diverse altre monete esistenti e consolidate;
- ad esempio dollari Usa, canadesi,australiani, ma anche sterline, rubli e yuan cinesi e yen giapponesi;
- ciascuno potrebbe in questo caso, imprese residenti o no incluse, decidere di avere più conti correnti in monete diverse senza limiti prefissati ( in alcuni paesi dell"Europa dell' est questo è un sistema largamente praticato dalle imprese estere )
- ovviamente anche i contratti potrebbero essere liberamente denominati in una o più di queste monete;
- immagino che, con una liberalizzazione valutaria di questo tipo, l'Italia diverrebbe anche la sede mondiale più ambita per la stipula di contratti internazionali, una piazza valutaria libera pur non essendo un paradiso fiscale.
Mi sbaglio ? E se mi sbaglio, perché?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Innanzitutto l'euro ce lo siamo trovato esattamente come questi ultimi governi....votati da nessun cittadino. Se in Europa volevano una moneta unica, ad essa dovevano corrispondere costi uguali per tutti, cosa che non è avvenuta. A questo punto, non è nemmeno una moneta ma un ripiego di comodo (per chi lo sappiamo) e quindi per noi non è di alcun profitto....anzi direi una grave perdita per le nostre tasche.

VERA GIOVANNA MARTIGNONE 27.03.17 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il documento pdf sui CCF .

Mi convince poco in quanto non risponde a due domande:
-cosa viene pagato con i CCF: il lavoro dei dipendenti pubblici o il controvalore degli investimenti (pare di capire questa seconda ipotesi sia preferita) .

In ogni caso e' un cambialone a due anni che uno va a vendersi (scontato) .

L'attuale normativa di pagamento dei dipendenti P.A. esclude (salvo accordo) tale via.
Vorrei vedere chi accetterebbe in pagamento il cambialone a due anni negoziabile al posto degli euri.

Il costo dello stato e' prevalentemente stipendi (gli investimenti si sono ridotti di anno in anno) e se vengono pagati gli investimenti andrebbero a diminuire la liquidita' delle aziende a favore delle banche.

Le quali per tenersi in pancia il CCF devono o non devono depositare il controvalore del credito / negoziazione in percentuale alla BCE ? (aspetto che non ho colto nel testo)

Pure da approfondire la vedo (da imprenditore) dura: l'elusione e' piu' conveniente .

Pertanto:
-pagamento degli stipendi: affossato dalla magistratura del lavoro
-pagamento degli investimenti: mega pernacchione dalle aziende

Fa la fine degli 80 euro: una bella idea che non funzione.

Io ho studiato sui testi di Paolo Sylos Labini , faccio notare che sono stati i professori universitari gli artefici di questo casino: Andreatta, Prodi e tutti i consiglieri dei governi dal 1980 in poi .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiarisco per gli euroinomani ed i cosi/cosi:
a)uscire dall'euro e' condizione necessaria ma non sufficiente a "salvarci"

-condizione necessaria in quanto se non la si fa rimane tutto come e' ed il tutto peggiora per la nostra popolazione (salvo pochi)

-non sufficiente perche' una volta fatto se non facciamo pulizia in casa nostra andiamo a remengo lo stesso (ma in modo autonomo) .


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo italiano ha sommerso il paese di negroni fancazzisti per pascere le coop rosso-bianche e ricattando i paesi dell'Europa centro-orientale per obbligarli a negrizzarsi ed islamizzarsi (e forse in questo c'entra il viaggio di Renzi in Qatar).
Qustria ed Ungheria sul ricollocamento ci hanno sfanculato, speriamo che i falchi di Berlino ci sfanculino sui conti e facciano partire la procedura d'infrazione.
Forza Schulz siamo tutti con te, mandaci la trojka.

mario genovesi 27.03.17 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Oggi si sono presentati in 4000 per un concorso di infermiere a Mestre, quasi tutti tra i 20 e i 40 anni. Posti disponibili otto (8).

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 27.03.17 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si mettessero in fila tutte le esortazioni, le implorazioni rivolte all' europa : meno austerità, meno burocrazia , più flessibilità ,
meno regole , più diritti al popolo meno alle banche ecc.. Ma in quale unione o matrimonio , se non quelli contratti per oscuri interessi , due parti rimangono ancora insieme a fronte di inascoltati o forse vacui moniti per un cambiamento che a nessuno dei burocrati sembra minimamente interessare?

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 27.03.17 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Bravi,bravi,vi illudete che gli eurofanatici accetteranno,dopo il loro piano di distruzione?
Ma è stato un caso,un'errore,non sono antidemocratici,non hanno cattive intenzioni,e gente con cui si può trattare,non sono distruttori
Continuate così tranquilli,ma accettate pure le conseguenze

rosario 27.03.17 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Leggendo qua e la, si intuisce quanto questo argomento sia difficile da trattare e quanto non se ne sappia nulla.
La conclusione che si può trarre, è quella di dire, che ci hanno incasinati fino all'osso per fregarci. Non hanno avuto scrupoli: vediamo la Grecia com'è finita e quello che potrà succedere a noi, se li lasciamo continuare ad agire.
Il metodo che ci viene proposto, parrebbe essere indolore, nel senso che non dobbiamo pagare degli oneri.
Va solamente affinato in tutti i suoi aspetti e soltanto quando avremo delle idee chiare sul suo funzionamento, con tutti i dovuti paletti, presenti le soluzioni di uscita, nel caso non funzioni, si può provare. Abbiamo alternative?

Rosa 27.03.17 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo certo, l'euro.
Però la camicia passata da 70.000 lire a 70 euro in breve tempo,...non è colpa della moneta unica.
E' stata colpa del governo che ha vigilato poco, dei commercianti che hanno azzardato un rialzo psicologico,..e dei cittadini che hanno accettato senza obiettare non creando obiezioni particolari.
E pur questo ci ha incasinati....
Io per primo ho fatto altrettanto.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 27.03.17 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me il sistema dei CCF potrebbe andare bene,ma è assai complicato perchè prevede l'accordo con altri Paesi(in questo caso solo quelli del Sud ?...)e comunque dovrebbe passare al vaglio della UE e della BCE! Potrebbe andare benissimo per certificare tutti i crediti fiscali,iva ed altre eventuali agevolazioni di un individuo o di una impresa per avviare tempestivamente la ricostruzione post calamità naturale o per i lavori di prevenzione.Questo,sì.
Per me una via alternativa e più semplice, senza imbarcarsi in contrasti competitivi con altri Stati, è di ritornare ad una forma , concordata per alcuni Paesi deboli, simile al vecchio serpentone di oscillazione delle monete dalla moneta considerata l'unità di misura.E' più semplice e sarebbe legale in tutta la Ue, nel senso che se l' euro italico o spagnolo o greco valesse il 5%,o il 15% meno della moneta ufficiale ,in alcuni settori economici,quel Paese avrebbe un vantaggio competitivo.Infatti i prestiti contratti in Euro ufficiale come pure il pagamento degli interessi sarebbero una spinta all'economia degli invcestimenti ed un sostegno al consumo! Ovviamente il valore dell'euro svalutato dovrebbe essere concordato con tutti i partner Ue e sarebbe in vigore per un tempo concordato affinchè il Paese in esperimento attuasse le riforme strutturali per armonizzarsi con i bilanci della Unione.Ciò sarebbe fatto,però,senza infierire sugli standard di welfare dignitosi e alla pari di tutti i Paesi della UE(servono nuovi standard e nuovi bilanci in base a questo principio evitando sofferenze e suicidi).A parere mio,questo sistema sarebbe più duttile e accettabile dalla UE di quello proposto : agirebbe già con gli strumenti della UE e agevolerebbe anche la solidarietà perchè altri Stati chiederebbero con tale modalità prestiti agevolati e ciò promuoverebbe alla fine anche la mutualità del debito integrando meglio la Ue.A Baden Baden
si è visto che la Ue serve per tutelare i propri cittadini!

vinicio giuseppin 27.03.17 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si capisce neanche la storia che l'euro e' in realta' il marco.

l'euro e' stato fatto sul dollaro, non sul marco, che ai tempi valeva 1000 lire.

il dollaro e' stato il metro di misura per dare il primo valore all'euro. per favorire gli scambi commerciali internazionali, tutti basati all'epoca sul dollaro.

carlo 27.03.17 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Intanto complimenti per un ottimo post, era da tempo che non leggevo tante frasi di buon senso tutte in fila.
La soluzione "moneta fiscale" è da controllare comunque l'idea di introdurre una moneta parallela è senza dubbio il primo passo per sconfiggere l'austerità inoltre permette ad ogni singolo italiano di scegliere quale moneta tenere in tasca, euro o moneta italiana, e questo dovrebbe mettere a tacere i fondamentalisti del dio euro oltre che facilitare molto un'eventuale uscita dopo referendum.

"Mentre la moneta legale è lo strumento di pagamento che la legge stabilisce vada usato per estinguere debiti, per “moneta fiscale” si intende una forma di pagamento che non viene imposta dalla normativa per gli scambi tra privati, ma che il governo nazionale, e/o i governi locali, sono disposti ad accettare per il pagamento delle imposte".
LINK CONSIGLIATO
http://gennaro.zezza.it/files/ProgettoMonetaFiscale.pdf

p.s. io per pagare prezzi politici di un'uscita non mi farei problemi, invece pagare prezzi economici sarebbe molto diverso.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera
E poi ci dicono che siamo impreparati, per loro anche il PADRE ETERNO è incapace, la destra ci dice che siamo improponibili, a sinistra fanno gli onnipotenti e il popolo annega nella povertà...
Popolo ricordiamoci che voteremo il nostro destino.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 27.03.17 19:13| 
 |
Rispondi al commento

altra sciocchezza e confusione si fa sul cosiddetto signoraggio. dove vogliono far credere che la moneta e' di chi la stampa. cioe', nel nostro caso della bce. questa a me sembra una cagata pazzesca.

perche' la bce non decide quanta moneta va stampata, quando e a chi va distribuita. non possiede l'euro. lo stampa solo su mandato dell'europa. lo gestisce ma su mandato dell'UE.

ragioniamo un attimo, stando nel semplice: se la bce avesse la delega a stampare tutti gli euro che vuole, cioe' ad esserne padrone, ma perche' non si stampa tutti i soldi che vuole e diventano i piu' ricchi della terra? anzi, la terra se la comprano. si stampano 100 mila miliardi di euro, vanno da trump e gli chiedono quanto costa la "baracca" (cioe' gli USA).

altra domanda: perche' non fanno cosi' quelli della bce?

carlo 27.03.17 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Segnalo per chi vuol documentarsi:

http://www.libreidee.org/2016/05/evans-pritchard-a-renzi-via-dalleuro-se-vuoi-salvare-litalia/

http://www.libreidee.org/2016/04/mervyn-king-uscite-dalleuro-e-lue-che-ha-fabbricato-la-crisi/

http://www.libreidee.org/2016/02/nazionalizzare-il-denaro-lunica-rivoluzione-per-noi-schiavi/

Giovanni Antonio 27.03.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

E fonzi spara altre cazzate

Se per migliorare i conti non si aiutano i terremotati... Cosi sono capaci tutti.

A parte che sono dati fasulli perche si stava meglio col vecchietto.

Ma per levarcelo definitivamente dai coglioni il bucaiolo bisigna usare la camera a gas?

Ci vuole una bella dittatura di quelle toste da desaparesidos?

E insistono 27.03.17 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Contro deduzione per gli euristi e i cosi/cosi' :

se uscire dall'euro creerebbe sfracelli e' perche' l'economia italiana e l'euro non sono allineati .

Perche' allora restare ?
Affinche' questa dicotomia / disallineamento / aumenti ulteriormente ?

Coloro che ci dicono che uscire dall'euro costerebbe molto dicono implicitamnte che attendere ad uscire costerebbe troppo .

Ragionamento non mio ma preso a prestito da goofynomics .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' importantissimo che si cominci finalmente a parlare di sovranità monetaria.

E' incostituzionale che questa prerogativa che spetta al popolo attraverso i suoi rappresentanti di Governo e sotto il controllo del Parlamento sia stata invece lasciata nelle mani di Banche Centrali che sono a tutti gli effetti Banche PRIVATE perchè tramite quote azionarie sono nelle mani delle Banche che dovrebbero controllare!!!

E' UN CONFLITTO DI INTERESSI GIGANTESCO di cui nessuno parla sui media, perchè i media stessi sono nelle mani di questi grandi gruppi finanziari.

Dall'articolo 1 della nostra COSTITUZIONE:
"La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione."

Come M5S bisogna dimostrare il coraggio di trattare apertamente questi argomenti che sono tabù su tutti i media.
Avete mai sentito parlare seriamente di questo scippo della nostra sovranità monetaria anche in trasmissioni giudicate serie ed attendibili tipo REPORT?

E' un argomento che Marco Travaglio ha il coraggio di trattare?

Questo per farvi capire che ci fanno vivere all'interno di confini ben delineati. E gli intellettuali e giornalisti che riteniamo più vicini alle nostre opinioni sono quelli che fanno più danno, proprio perchè sono molto vicini alle nostre idee quasi sempre ma ESCLUDONO totalmente tematiche centrali come la sovranità monetaria che in un periodo di crisi economica infinita come quello attuale è invece il tema da trattare seriamente e da capire una volta per tutte per il bene di tutti i cittadini.

Travaglio per anni ci hai parlato del conflitto di interessi di Berlusconi, cominciamo a parlare dell'enorme conflitto di interessi del sistema bancario???
Oppure vuoi invece dirci chi te lo vieta?

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.03.17 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- " Adottando l'euro l'Italia si è ridotta allo stato di una nazione del Terzo Mondo che deve prendere in prestito una moneta straniera, con tutti i danni che ciò implica."
(Paul Krugman) - Nobel per l'Economia

Segnalo inoltre:

http://www.libreidee.org/2016/02/nazionalizzare-il-denaro-lunica-rivoluzione-per-noi-schiavi/

Stiamo perdendo troppo tempo in chiacchiere inutili:
-Al Voto Subito !!
-Uscire da UE ed €uro il più presto possibile
-Sovranità Monetaria e Sovranità Nazionale
-Separazione Bancaria (Glass Steagall Act)
-Fuori dalla NATO
-Applicare alla lettera la Costituzione a partire dall'Art.1: i traditori
della Carta Costituzionale e del Popolo Sovrano vanno messi sotto processo!
-Reddito di Cittadinanza subito a partire da: Pensionati "al minimo" -
Disoccupati – Esodati
-Aiuti adeguati (non elemosine) alle PMI e alle famiglie per far ripartire
il lavoro e il mercato interno, ecc...
-Stop alla tratta degli schiavi: Rimpatrio immediato di tutti gli immigrati
clandestini e/o "non aventi diritto".
Grazie per l'attenzione, un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 27.03.17 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EURO NON SI TOCCA
Però ci vuole un euro a 27 velocità. Cosi ogni Nazione puo svalutare il suo Euro ogni volta che lo ritiene necessario. In questo modo manteniamo l'Euro e salviamo capra e cavoli

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 27.03.17 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARRENDETEVI STIAMO ARRIVANDO
L'unica alternativa a questa Europa dei Banchieri è il Movimento 5 stelle.Siamo l'unico Movimento Rivoluzionario in grado di sconfiggere i Poteri Forti e le Forze Oscure che attanagliano il nostro Continente.Solo una forza che viene dal basso come la nostra puo sconfiggere questi burocrati.Nessuna trattativa con questi Oppressori,e nessuna pietà.A quelli che ci definiscono Populisti ricordo che il M5S stava per entrare nell'Alde a dimostrazione che noi l'Europa la vogliamo migliorare dall'interno rispettando le regole con lo scopo di cambiarle,ma senza traumi e senza scossoni.Sotto la guida del nostro GaranteLa forza dell'anima gandhiana del M5S alla fine convincerà anche i più restii a piegarsi al volere dei Popoli
Grazie Beppe

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 27.03.17 18:12| 
 |
Rispondi al commento

é del tutto evidente che un Unione Europea così com è oggi non può andare avanti:basti pensare che è stata creata una moneta unica senza creare una unione fiscale.

Rino Siconolfi, Ferrara Commentatore certificato 27.03.17 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le dichiarazioni di tutti 'sti presunti premi nobel mi suonano fasulle. almeno, come ci vengono riferite.

e tanti altri presunti professori sono in chiara malafede. e spesso in conflitto di interessi per provenienza politica.

una semplice domanda:

se stampare moneta e' la soluzione proposta da tutti 'sti fenomeni , perche' non la adottano quei paesi che hanno la loro moneta e sono al disastro economico? bangladesh, ruanda, etcetc. potrebbero essere tutti ricchi.

le dichiarazioni di tutti 'sti presunti premi nobel mi suonano fasulle. almeno, come ci vengono riferite.

e tanti altri presunti professori sono in chiara malafede. e spesso in conflitto di interessi per provenienza politica.

una domanda: tutti 'sti fenomeni dichiarano che avere una moneta nazionale e poterla stampare e' la soluzione economica.

perche' non lo fanno i paesi con moneta nazionale e economia al disastro? bangladesh, ruanda etcetc.... potrebbero essere tutti ricchi, si stampano la moneta che vogliono e stanno bene. perche' non lo fanno.

carlo 27.03.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di noi :

http://goofynomics.blogspot.it/2017/03/dobbiamo-uscire-perche-sarebbe-una.html

e di tutto quello che ho scritto sotto anche nei sotto-commenti.

Non ho parole .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Similitudini
Per la teoria del l'etica pura

Invito il sig Viola-nte a visitare le carceri per i reati minori


Per pulire i cessi

Non è una questione di diritto

Opinabile il delitto o il castigo ?

L'olezzo di costui lo sento da quando asseriva che i morti sono tutti uguali
Carnefici e vittime


A pulire i cessi !

Rosa Anna 27.03.17 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 27.03.17 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Un Europa dal volto umano?, Europa della gente? Ma siamo impazziti?, Secondo voi la Troika consentirebbe una forma di moneta fiscale?

Scendiamo dal fico per favore, non siamo ridicoli, QUESTO EURO è la rovina PERCHE' QUESTA EUROPA è stata strutturata per un grande asse franco tedesco.

USCIAMONE IN FRETTA, finchè ci resta un briciolo di struttura produttiva
, ora che potremmo riprnderci, fra 6-7 anni saremo una COLONIA, le nostre aziende svendute, i nostri figli emigrati.

BASTA con questa linea DELIRANTE!
VIA VIA DAL QUARTO REICH!

Arturo Arti 27.03.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

L'umanità deve decidersi: spazzare dalla faccia della Terra banche e banchieri - con le buone o le cattive - oppure farsi ridurre in totale schiavitù; l'euro è solo il mezzo messo a punto dai parassiti (i politici) e i criminali d'alto bordo (i banchieri) per mettere in ginocchio gli europoidi e americanizzarne il sistema di welfare (e occhio anche a questo "movimento", che procede per una brutta strada)...

Pierino La Peste 27.03.17 16:49| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

secondo me il dare addosso all'europa nasce da varie motivazioni:

1) il no della merkel all'idea di tremonti di fare gli eurobond. cioe', gli italiani fanno i debiti, e i tedeschi fanno da garanti. p.s. sto con la germania.

2) l'europa eì'il migliore capro espiatorio per la merda che i nostri politici hanno fatto in questi anni. nessuno ne sa veramente un cazzo cosa succede la', la regola del ce lo chiede l'europa vale per tutte le occasioni, le notizie che ci arrivano da bruxellese arrivano comunque sempre filtrate e aggiustate dai media nostrani, servi dei nostri politici e del mondo economico.

3) il buonismo radical chic che prevede che i ricchi paghino per i deboli. che ci puo' anche stare, in una comunita' chi ha aiuti chi non ha. ma non quando chi non ha e' ridotto cosi' perche' malavitoso, incapace, truffaldino e oltretutto si sente impunito.

4) il ritorno di nazionalismi destroidi che vedono nella paura del "diverso" anche coma nazionalita') e provincialismo (e razzismo) di tanti cittadini, una breccia per instillare loro paranoie assurde.
ricordo che anni fa, ai tempi della ratifica del trattato di lisbona, qui' dentro si scriveva che avremmo assistito a orde di superpoliziotti nazistoidi con licenza di uccidere pronti a sparare sul "popolo" qualora questo avesse dimostrato contro le politiche della "troika giudaico-massonica".

5) dare addosso a simboli negativi per il berlusconismo, come prodi e la merkel, la famosa culona inchiavabile, rea di avere voluto la caduta del governo berlusconi.

6) lo spuntare di "professori" e maestri dell'economia futuristi e allucinati, quasi tutti di provenienza destroide, che per riverginare le malefatte tremontiane e avere un minimo di visibilita', si inventano formule demenziali tipo stampiamo moneta e viviamo felici,.

7) il coretto ormai quasi unanime dei politici nostrani, soprattutto quelli che ci hanno governato, che chi piu' chi meno usa l'europa come capro espiatorio della loro merdazza.

carlo 27.03.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No mi dispiace questa è una baggianata
Chiunque capisca qualcosa della moneta vi dovrebbe spiegare che questo
sistema porterebbe ad una peggiore più rovinosa caduta della svalutazione
dei beni
E ci costringerebbe a vendere tutto
Anche se in un primo momento potrebbe sembrare un sollievo
non risolve lo squilibrio internazionale
Cercare soluzioni solo interne ai nostri confini non ha nessun senso logico

È solo un palliativo
Qui esistono solo due soluzioni o una terza guerra, peraltro già
strisciante
O un definitivo riorganizzo del sistema azionario e della rinegoziazione
del signoraggio facendolo arretrare ai parametri degli anni sessanta  in
modo lento e costante per recuperare i debiti con banche statali
Incentivare l'economia con nuovi sistemi già presenti in internet di
azionariato diffuso e dire alle banche di fare le banche perché altrimenti
sono comunque destinate a soccombere
E pazientare
Perché non è il tempo di partorire gattini morti.
Né di pensare dopo Nagasaki e Hiroshima con tutte le innovazioni aggiunte
ad una guerra
Sebbene ci siano persino nelle alte sfere Nato dei personaggi con pruriti
di questo tipo

Mi rivolgo a chi sta stilando il programma delle elezioni  politiche future
di avere più coraggio e lungimiranza
Lasciando alla lega le banalità
M non trovo il link è troppo fastidioso cercare nella mia biblioteca vedetevi come NON FUNZIONÒ a fine ottocento il sistema organizzato fra Stati europei e Impero ottomano

Rosa Anna 27.03.17 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Aldo,
quando parlo di sprechi e sperperi, mi riferisco ad oltre 8.000 partecipate ed ai loro stipendi, alle troppe consulenze nelle Istituzioni Pubbliche, alle tantissime opere pubbliche iniziate e mai portate a termine, alla troppa burocrazia.
Sull'evasione fiscale, è chiaro che oggi una buona parte è puramente di sopravvivenza, ma oltre a quella delle multinazionali, ci sarebbe una bella fetta che si dovrebbe recuperare dai professionisti, in special modo nel centro e nel sud del nostro Paese (medici, dentisti, ingegneri, avvocati, architetti, ect).

gianfranco chiarello 27.03.17 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le iene oramai vogliono trovare il pelo nell'uovo ......comenmai non vanno a firenze a spulciare le carte...o a roma si sono accorto solo ora che e' tutto marcio?eppure la trasmissione esiste da molto....mha....rode..rode...perche non hanno chito nell'intervista ai marchini o agli altri piddini ..cose ben piu gravi .tipo perche non vi dimezzate lgi stipendi o quante presenze ha marchinni nel comune'

marco iacovelli, cassano magnago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Solo Beppe Grillo può salvarci.

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ci sono delle alternative: una di queste è la reintroduzione in Italia di quella che possiamo chiamare una “moneta fiscale”"?!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Mi sembra di aver già sentito qualcuno proporre per noi una doppia moneta!... ma non saprei dire se ci convenga farci spiegare bene come funzionerebbe e... nel caso ci piaccia... decidere di fare un fronte comune con *lui*! .-)


Il problema è chi ci governa a tutti i livelli.
Il problema è che chi va a Roma va più a lavorare.
Il problema sono le leggi antiquate, specialmente quelle riguardanti i reati fiscali, societari, bancari, finanziari.
Il problema non è l'euro, anzi la BCE ci ha comprato finora 500 miliardi di euro di debito, attraverso il QE.
La Deutsche Bank ha ricollocato il restante (1600 miliardi) al tasso di 1,89%.

massimo o. Commentatore certificato 27.03.17 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla trappola dell'Euro si esce solo abbandonando questo progetto sciagurato (puro eufemismo........) e riacquistando la propria sovranità monetaria e fiscale. Qualunque altra via rappresenta solamente un pannicello caldo per un malato ormai debilitato e grave. L'Euro sta distruggendo le conquiste sociali, il welfare, la ricchezza dei popoli condannandoli alla povertà e alla diseguaglianza più spinta tra una ristretta èlite lobbistica e la maggioranza di cittadini senza reddito, senza tutele nè dignità.......Grecia docet.

Antonio S. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 27.03.17 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Wynne Godley, 8 Ottobre 1992

http://bit.ly/2oppFTh

id &as Commentatore certificato 27.03.17 15:45| 
 |
Rispondi al commento

la svalutazione e' un normale adeguamento dei prezzi delle valute sulla base della domanda e dell'offerta (in un regime di cambi fluttuante)"

---------------------------------------------------------------------

giusto. c'e' poi la svalutazione creata per rendere piu' competitive le proprie merci. e quello non va bene. peche' non si tratta di un'azienda che riduce il costo del suo prodotto, ma di una nazione che fa perdere valore alla sua moneta. e questo non va bene.

per la germania, ti ricordo che, con la caduta del muro, ha speso (il valore di) 90 miliardi di euro all'anno (ripeto, all'anno) per rivalutare tutta la germania est. case, aziende, industrie, fabbriche, strade, infrastrutture. tutto da ristrutturare e portare al livello della germania ovest. qualche escamotage economico l'avrannoanche utilizzato. ma giusto per un momento particolarissimo, storico. e di grande spesa.

e sembra che la missione sia stata compiuta. tanto e' vero che anche molti italiani hanno investito e stanno investendo nel emrcato immobiliare ad es di berlino est, facendo tanti soldini.

pensa mo, e noi (i nostri governanti) che sono 60 anni che ci inventiamo come fotterci i soldi a vicenda con la scusa della cassa del mezzogiorno, sacco di palermo, etcetc.

carlo 27.03.17 15:44| 
 |
Rispondi al commento

"In realtà i motivi per cui tutto questo è avvenuto erano già noti: quando si discuteva nel Parlamento italiano dei Trattati Europei, si sapeva che l'adesione alla moneta unica richiedeva una compressione dei salari e che si sarebbe messo il Paese a rischio nel caso in cui fosse arrivata una crisi che non poteva essere compensata da un intervento fiscale espansivo."!...
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Cosa aspettiamo allora a incriminare e a processare i nostri esecutivi responsabili con dolo ovvero con piena consapevolezza dei danni arrecati al nostro Paese?!...
Per tutti costoro... insieme ai loro colleghi europei... si dovrebbe avviare un vero e proprio processo di Norimberga che accerti uno per uno i gradi di responsabilità e di pena... quantificando il numero delle loro vittime... il quale... solo nel corso dell'ultimo decennio... senz'altro si aggirerà ben oltre i sei milioni! .-(((

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.03.17 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Una "moneta fiscale" l'aveva gia' inventata Toto' nel famoso film "i falsari" ma non ha funzionato troppo bene. Vogliamo riprovarci?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.03.17 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il prof. Zezza e' certamente preparato per divulgare quello che oramai pochi ignorano.

Ma perche' non ci/vi siete rivolti al prof. Bagnai (mica poi e' cosi' distante) che ha avuto il merito di mettere la cosa in evidenza per primo ?

Inoltre la soluzione proposta dal professore secondo me e' aria fritta: aspetta e spera che gli altri ti lascino fare qualcosa di diverso dall'approfittare della nostra debolezza.

Per quantoriguarda la sua proposta e' tecnicamente sbagliata: la doppia circolazione monetaria (dove la ho vista, es. Cuba ) non ha migliorato le condizioni della gente , ha solo aumentato le mafie, il mercato nero, la corruzione.

Se volete esempi scrivetemi privatamente che 2000 caratteri non bastano.

Esiste una sola via (che non e' una alternativa) ribaltare il tavolo finche' abbiamo la forza per farlo .

I francesi decideranno fra un po' ma la loro legge elettorale li mettera' in mano ai tedeschi.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 27.03.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Virginia ho visto il video nel quale hai preso a pesci in faccia la Merkel e ho goduto come un riccio.Poverina era talmente frastornata che ti ha detto "Lei è la sindaca?" Ahahahahaaaaa,poverina l'hai fatta nera. Adesso grazie al M5S la Germania ci rispetta e soprattutto, ci Teme
Virginia Bene così, Avanti con slancio
Grazie Beppe

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 27.03.17 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No komment.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 27.03.17 15:03| 
 |
Rispondi al commento

si parla di questo?

Per una moneta fiscale gratuita: uscire dall’austerità senza spaccare l’euro
Manifesto/Appello a cura di: Biagio Bossone, Marco Cattaneo, Luciano Gallino, Enrico Grazzini,Stefano Sylos Labini

http://bit.ly/2o13XsE

id &as Commentatore certificato 27.03.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Molto simpatico l'anagramma di Bartezzaghi con il nome del nuovo partito di Alfano "alternativa popolare", che diventa: è per la poltrona a vita.

cristiano i. Commentatore certificato 27.03.17 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Sarà anche..ma un essere umano ha la capacità di introspezione..senza di quella non si è altro che bestie..!!!

Incanero 27.03.17 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco i risultati della politica attuale ! Quella politica svuotata da ogni tipo di valenza , piena solo di indifferenza verso i problemi della società incanaglita dagli esempi degli amministratori senza valori dediti solo alla lotta per la poltrona ! Venti ragazzi svuotati di tutto , incinichiti dalla realtà vigliacca che vivono scaricano la loro rabbia cieca sul primo che capita , aizzati dall'essere branco contro la preda , il nemico ! Nella povera vittima scaricano tensioni e frustazioni assorbiti dai media , dalla loro vita senza speranza , senza prospettive . Il cellulare , i jeans strappati , i capelli alla moicana non bastano , non riempiono vuoti pesanti , non placano la disperazione di non essere nessuno , vogliono un nemico da punire da colpevolizzare della loro sorte di inesistenti comparse ! Disperati senza saperlo si aggrappano alla violenza facile pur di sentirsi attivi di lasciare un segno ! Lo hanno lasciato il segno , tanti segni sulla carne e le ossa del loro povero coetaneo riducendolo a manichino spezzato , a carne pesta , a sangue sparso . Punire con la giusta severità non basta ! Venti , trent'anni a testa fermeranno loro e gli emuli ma non la società matrice di questo scempio !

vincenzodigiorgio 27.03.17 14:31| 
 |
Rispondi al commento

PIDIOTI ALLO SBARAGLIO
Dopo Palermo e Bologna,sembra che il M5S ha presentato delle firme false anche a Roma.
Be, e allora? Innanzi tutto voglio dire a quelle Spie del PD,che se si fanno i cazzi loro,campano cento anni di più, e poi, se anche fosse, non credo che sia così grave falsificare qualche migliaio di firme.Quando si commette qualche piccola irregolarità l'importante è che si faccia in modo serio e onesto, e noi del M5S,Onesti lo siamo sempre, e comunque.Il PD lancia accuse a vanvera,ma di che parliamo? Noi del M5S abbiamo un Garante che Vigila e che garantisce la trasparenza del Movimento, voi del PD chi avete? Renziè toh, prendi incarta, e porta a casa.Cari Pidioti so che l'invidia vi corrode ma Grillo è unico,e solo noi del M5S ce lo abbiamo
Grazie Beppe

Andrea Ciolli, Roma Commentatore certificato 27.03.17 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X beppe:

continuo il discorso in chiaro perche' e' interessante:

non metto in dubbio che con la svalutazione ci guadagna tutto il comparto dell'export. eì chiaro, i prodotti italiani costano meno e quindi se ne vendono di piu'. semplice.

ma la svalutazione, se fa bene alle aziende, dicmao meglio, a certe aziende che altrimenti nno potrebbero essere concorrenziali nei mercati internazionali, quindi non mi riferisco al vero "made in italy", che non ha bisogno di questi mezzucci per vendere, fa male al paese.

perche' se la moenta di un certo paese si svaluta, cioe' perde valore, automaticamente aumentano gli interessi sul debito che ha. quindi, la svalutazione sarebbe deleteria per unpitalia che ha il 135% del pil sul debito pubblico.
oltretuttto, c'e' un impoverimento della gente che usa quella moneta, ritrovandosene in tasca una che vale di meno. quindi si deve spendere di piu'.

aumenta poi l'export ma cala il mercato interno. appunto perche' la gente e' piu' povera, quindi spende di meno. con danno alle picole e medie aziende (anche solo negozi o artigiani) che lavorano in italia.

la svalutazione e' deleteria. chiaro che se l'hanno fatta, e' perche' qualcuno ci ha guadagnato. quindi, riporgando i dati di quelle aziende che ci hanno guadagnato, sembra una cosa buona. bene per la fiat e qualche altra grande azienda, ok, a danno pero', e danno pesante, del resto d'italia.

ripeto, uscire dallo SME equivale a una spa che esce dal Mercato azionario. no buono.

carlo 27.03.17 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

_____

...questo sassolino me lo tolgo..alla faccia di quelli che non volevano che la Ferrari vincesse...stavolta non sono riusciti ad imbrogliare nonostante l'aiuto della Redbull e Ricciardo che fanno un "incidente" (per far passare il tempo) alle qualifiche proprio quando la Mercedes cercava un circuito piu freddo verso la fine della p3 ...ma la Redbull ci ha rimesso le penne per questo favore...
____

Dopo lap 26 Verstappen fa il pit-stop e Hamilton (a +6.2 sec) aveva strada libera per raggiungere la Ferrari di Vettel , ed il distacco aumentava , poi si riduce a +5 sec dovuto dal traffico che Vettel ha dovuto passare, a lap 36 il distacco aumenta di +7.3 sec... Bottas nel frattempo sta raggiungendo Hamilton e a lap 34 gli si trova a +5, ma la cosa strana è che Bottas è piu veloce di Hamilton e lo raggiunge trovandosi a solo +2 sec a pochi giri dalla fine ma non lo supera avendo gomme 8 giri piu fresche ...stessa macchina e gomme...perche non lo ha superato ?
Ora siamo al lap 51 Hamilton si tova a +8.4 sec da Vettel e Bottas si tova a +10.4 sec da Vettel, perciò se la Mercedes era veloce perche non hanno ripreso la Ferrari di Vettel ?
Siamo a lap 54 ed il gap di Vettel aumenta a +8.9 per Hamilton e + 11.6 per Bottas, la Ferrari è piu veloce di entrambe le Mercedes ..ma piu impressionante è che Vettel stacca pure la Mercedes di Bottas che ha le gomme piu fresche di 8 giri..
Lap 56 il distacco di Vettel aumenta ancora a +10.3 per Hamilton e + 13.4 per Bottas !
Hamilton dichiara sulla radio che non riesce a superare Verstappen , e da notare che nonostante che a Mercedes sia piu veloce della Red Bull non riesce a superarlo sul rettilineo....
Ferrari nettamente piu veloce !
Smettete di cercare scuse per l'imbarazzo che provate vedendo la fine del dominio della Mercedes...


O.T.

I carabinieri nel nucleo investigativo di Napoli hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Salerno a carico di tre persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai furti in appartamento. Come riporta “Il Mattino”, durante le indagini è emerso che nel periodo tra luglio e settembre 2016 il gruppo ha effettuato diversi colpi in case dei quartieri residenziali del capoluogo campano e in tutta la Regione.

I ladri procedevano sempre con le stesse modalità: individuavano con sopralluoghi di giorno gli appartamenti da colpire e, con la tecnica del “pezzetto di carta”, verificavano se i proprietari fossero rientrati. Poi i furti: rubavano denaro contante, oggetti preziosi e argenteria, talvolta anche vestiti griffati. Il tutto veniva poi venduto a ricettatori del Napoletano. Era così che i ladri potevano permettersi costose vacanze in un lussuoso resort delle Maldive, con tanto di selfie pubblicati sui social network da uno degli indagati. La soddisfazione nei discorsi intercettati dalle forze dell’ordine: “4.000 euro al mese. Quanto noi guadagnano solo i politici…”.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Certamente l'Unione Europea e l'Euro hanno peggiorato le condizioni economiche del nostro Paese, ma nascondere le responsabilità preesistenti, sarebbe un gravissimo errore.
Visto che ogni anno nelle casse dello Stato non entrano:
1)60/70 mld di Euro, per corruzione e malaffare;
2)30/40 mld di Euro, per sprechi, sperperi e mancanza di meritocrazia;
3)120/140 mld di Euro, per mancato gettito dovuto ad una enorme evasione fiscale (oltre 300 mld di Euro),
è indispensabile mettere mani ad una radicale Riforma della Giustizia, che preveda poche e chiare Leggi, oltre ad un sistema giudiziario rapido ed efficiente.
Se questo non verrà fatto, anche la sola ed isolata uscita dall'Euro, finirà per aggravare la nostra già precaria situazione economica.

gianfranco chiarello 27.03.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che seguite la stessa mia idea,di cui scrissi sul blog , alcuni anni fa.. Bene, riprendere i famosi" crediti" introdotti nella germania negli anni '30...Ciò permise ai tedeschi di riprendersi dalla profonda. crisi in cui caddero dopo la l guerra mondiale....Avanti così!!!

Incanero 27.03.17 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. Riguardo alla Legge Fornero.

Non è normale che venga applicata a TUTTI i cittadini che lavorano tranne che ai parlamentari, i quali si tengono ben stretti i privilegi, convinti che far parte della casta, sia dovuto all'intercessione divina. Dovevano essere i primi, per dare l'esempio, a rientrare nella legge.

La porcata che ha appena fatto il PD per far finta di rinunciare a due cazzate, è una presa per il culo bella e buona. Fa risparmiare pochissimo e mantiene pressochè immutati vitalizzi e quant'altro.

C'è solo una definizione per questi ladri: SONO DELLE MERDE.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dimentichiamo che l'Euro l'ha voluto una ristretta cerchia di massoni legati alle banche, che il signor Mortadella è stato uno degli artefici e che per entrare in questa sorta di "paradiso", sono stati truccati i conti.

Non dimentichiamo, inoltre, che per un argomento così importante, doveva essere fatto un referendum come è successo in Svizzera che, al contrario, non è stato fatto, segno evidente che il popolo per LORO conta meno di niente.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Il paese è impoverito, le persone sono in difficoltà, il lavoro non esiste.

Paradossalmente sono più tutelati gli immigrati degli italiani.

Vade retro euro!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X beppe:

ti rispondo in chiaro perche' questa e' un'altra minchiata con cui gli stampamoneta ci vogliono infarloccare:


tu sai cosa voleva dire essere usciti dallo SME?

e' come quando le azioni di un'azienda vengono bloccate, tolte dal mercato, per eccesso di ribasso. non di rialzo, in questo caso di ribasso. la lira che cadeva cosi' in basso come valore, da non poterle piu' dare un valore un minimo stabile. praticamente l'anticamera del fallimento, un attimo prima.

certo che la fiat andava bene, con una lira talmente svalutata che non si poteva neanche piu' quantificarne il valore. andava male all'italia, appunto sul baratro del fallimento.

carlo 27.03.17 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccone un altro. Lo sanno anche i bambini che gli economisti non ne azzeccano una che è una. Eppure continuano a pontificare e i blog ad ospitarli.
Il problema dell’Italia non è l’Europa, ma l’abnorme, elefantiaca ed inefficiente spesa pubblica parassitaria.
I guai sono prodotti da questa e non dall’Europa.
A partire dagli anni 70 i nostri politici hanno fatto a gara per inventare (con la scusa della maggiore partecipazione del popolo) enti e strutture di tutti i tipi. Hanno creato le Regioni, Le Comunità Montane, le Autorities, le Partecipate Regionali, Provinciali e Comunali. Hanno inventato gli aiuti alle Onlus, alla Stampa, allo spettacolo. Hanno patrocinato la nascita di inutili Università (come quella dell’autore dell’articolo) , e via discorrendo. In queste strutture hanno piazzato loro clienti che l’Economia Sana ha dovuto mantenere negli anni e che sta tuttora mantenendo. Per questo le tasse e debito sono cresciuti di pari passo.
Tutto ciò, insieme alla catene di regolamenti e leggi spesso pensate solo per creare e dare lavoro a nuovi apparati pubblici. La conseguenza è stata la progressiva debilitazione dell’economia sana, trasformandola progressivamente da donatore di sangue in piena salute in un organismo sempre più anemico. Organismo che alla fine morirà e con esso i parassiti che se ne sono nutriti negli anni.
Questa, finalmente sarà la spending revue che tutti attendono invano.

Domenico ., Roma Commentatore certificato 27.03.17 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=2IB0CXHx9Ec

gianfranco chiarello 27.03.17 13:46| 
 |
Rispondi al commento

leggete questa:

http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/07/15/news/accordo_in_lamborghini_aumento_di_stipendio_a_chi_studia-144181060/

un altro pianeta. mi dispiace ma sto con la germania. sono un traditore della patria?

e chissenefrega. mai con la fiat e marchionne.

carlo 27.03.17 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fuori dall'euro! È possibile!
Per I dettagli sentire il costituzionalista Luciano Barra Caracciolo. vedere link

https://scenarieconomici.it/un-grande-costituzionalista/

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 27.03.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'euro lo si identifica con la germania. per capire meglio, mettiamo a confronto i due sistemi, il sistema-italia e il sistema-germania. facendo un paragone tra le loro due aziende forse piu' importanti e che meglio rispecchiano le strategie economiche che i due paesi perseguono: la fiat e la volkswagen.

premessa: lasciamo perdere lo scivolone-volkswagen sugli scarichi di alcuni modelli dei suoi diesel. gli e' costata 15 miliardi, che comunque sta pagando senza tante storie. ha fatto la cazzata, la paga e stop.

1) salario operai:
alla volkswagen guadagnano quasi il doppio che alla fiat.

2) lavoro
la fiat e' sempre li' a delocalizzare i suoi impianti, la volkswagen li tiene in germania.

3) diritti dei lavoratori
alla fiat e' un costante chiedere al governo italiano l'eliminazione dei diritti dei lavoratori. cosa che non accade per la volkswagen.

4) tasse:
la fiat addirittura ha portato il suo domicilio fiscale fuori dal'italia. la volkswagen paga alla germania le sue tasse.

5) politiche economiche:
se non era l'italia a salvarla varie volte, con prestiti a fondo perduto, la fiat sarebbe gia fallita. cosa che almeno sembra che alla volkswagen non sia successa.

6) politiche di concorrenza
per la fiat, invece che basarle sulla qualita' del prodotto, la concorrenza era tutta basata, ai tempi della lira, sulla svalutazione della moneta. svalutazione della moneta vuol dire che 1000 lire che prima avevano come potere d'acquisto mille, con una svalutazione ad es del 10% valgono 900 lire. cioe', tradotto, impoverimento di tutti coloro (il popolo italiano) che avevano la lira come moneta. la fiat vendeva di piu' e gli italiani pagavano.
poltica di svalutazione non perseguita dalla volkswagen che anzi con una moneta forte, che non si svaluta, si trova bene.

siccome non sono rincoglionito totalmente, io sto con la germania, alla faccia dell'"italianita'". perche' quell' "italianita'", made in fiat, mi fa schifo al cazzo. lei e la menata dello svalutare moneta.

carlo 27.03.17 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la nostra "libera" informazione ci avesse avvertito dei rischi che si correvano, non saremmo entrati nell'Euro.
Invece, me lo ricordo bene, ci assicuravano che avremmo lavorato tutti di meno guadagnando il doppio.
Risultato: si lavora (chi può) il doppio e si guadagna la metà (di prima).
Vatti a fidare della "libera" informazione.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.03.17 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prof. Gennaro Zezza fare qualche esempio ,magari 2-3, riguardo il funzionamento "de sta moneda fiscae" così che anche un povero veneto che non ha frequentato l'UNI-Cassino può farsi un'idea un po' più realistica di come sarà un eventuale funzionamento.
GRAZIE.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.03.17 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto che c’è il timore di “violare i trattati”, e perché mai? Un trattato può essere ritrattato, di certo non con gli attuali governanti che non saprebbero trattare neanche uno scambio di figurine con i bambini delle elementari. E il fiscal compact lo lasciamo in Costituzione? Le cazzate che abbiamo fatto sono gigantesche, non so dove porti l’idea di una “moneta fiscale”, di certo ognuno ha la sua ricetta ma la realtà incontrovertibile per tutti è una sola: questa Europa, così com’è, non è l’Europa dei popoli ma l’Europa dei ricchi e dei falliti.

Franco Mas 27.03.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Questo euro ci ha ridotti in povertà, e per questo dobbiamo ringraziare i nostri incoscienti economisti che si sono susseguiti negli anni.Questi andrebbero perseguiti per crimini contro la comunità italiana.
Detto questo, ricordo che in anni passati, sono circolati ancora titoli che non erano la lira ufficiale, ma erano piccoli assegni. Questi venivano scambiati con la spesa che si faceva, in cambio di beni.Poi furono tutti ritirati, quindi c'è già stata una sperimentazione del genere?
Se non ho capito male, lo stato assegnerebbe dei crediti spendibili, con una scadenza, tipo la cambiale, garantita dallo stato.
Molto probabilmente verrebbero pagate le pensioni, gli stipendi dei dipendenti pubblici, buoni dati ai disoccupati ecc., al posto di pagamenti in euro. Anche le imprese fornitrici di servizi allo stato sarebbero pagate con questa modalità. A loro volta le imprese pagherebbero le imposte con questi crediti statali.
E le banche che ruolo avrebbero?
Sarebbe anche utile capire cosa succede ai crediti risparmiati, avremmo un interesse che maturerebbe?
Quanto potrebbe durare questo sistema? Parrebbe che le cambiali emesse dallo stato abbiano una scadenza?
La spendibilità sarebbe solo all'interno dello stato italiano.
E quando comperiamo un immobile o si fa un investimento, stesso sistema?
Se questo ci può salvare dalla disastrosa situazione in cui questi economisti ci hanno messo benvenga.
Senz'altro con questo sistema non dovremo più ricorrere a chiedere i prestiti alla Troika e al Mes.
Raccomandazione: abbiamo a che fare con banche criminali e strozzini che cercheranno di fregarci ancora, quindi massima vigilanza e non deve essere lasciato nulla al caso. In bocca al lupo.

Rosa 27.03.17 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo duri di comprendonio ! L'America non ci farà mai fare una vera Europa ! Noi dobbiamo rassegnarci e tornare agli stati nazionali altrimenti andremo sempre così se non peggio ! Davanti proclamano quello che , diplomaticamente devono , dietro tramano per lo sfascio ! E che ca...!!!

vincenzodigiorgio 27.03.17 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Professore, ho ascoltato attentamente il Suo intervento sul blog. Mi permetto però affermare da modesto conoscitore della materia, che anche nel Suo caso, ho grosse difficoltà a immaginare una doppia circolazione monetaria, anche solo con "moneta fiscale" come chiave per cambiare lo stato della ns. economia. Poichè riconquistare rapidamente la competitività di un Paese è un fatto legato strettamente alla possibilità di svalutazione competitiva della moneta non vedo come "la moneta fiscale" potrebbe essere utile a ciò avendo solo circolazione virtuale e interna. Sbaglio? Infine una annotazione: non crede che sarebbe giunto il momento di confessare agli italiani ciò che chiunque capisca un pò di economia sa da anni: con il ns. mostruoso debito pubblico (con cui conviviamo oramai da 30 anni almeno) non c'è ricetta economica che tenga, al pari di una società privata in via di fallimento?

il campagnolo 27.03.17 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abbiamo il bambino e l'acqua sporca.
voler eliminare l'euro-europa non e' buttare via bambino e acqua sporca, ma buttare via il bambino direttamente. e tenersi l'acqua sporca.

faccio una domanda: come ci siamo mossi noi italiani da quando siamo nell'euro, all'interno della nostra nazione. intendo le decisioni
dei nostri governanti per noi popolo. le leggi fatte. le scelte fatte.
i nostri governanti hanno fatto bene? qualcuno mi puo' dire una legge, azione di governo o "riforma" fatta bene?

a me sembra che e' stato fatto fatto schifo totale, stravolgendo il mondo del lavoro, le regole della giustizia, strozzato la gente con tasse e i vari equitalia assurdi, etcetcetcetc.

ora, mi chiedo,e' cosi' difficile arrivare ad ammettere che se si fanno cazzate, robaccia, sterco, questi hanno un peso? che hanno un'importanza.
penso che sia semplice buon senso ammetterlo. se mi muovo male, qualsiasi sia la situazione oggettiva in cui sto agendo, avro' solo conseguenze nefaste.

tempo fa salvini fece una domanda: "perche' prima dell'euro si stava bene (cosa non vera comunque vabbe') invece appena entrati nell'euro e' cominciato il disastro?"
cercando furbescamente di spostare il dito accusatore verso l'euro.
la risposta invece e' semplice: perche' avete cominciato a governare voi (lega).

saro' smemorato, ma qualcuno mi puo' ricordare se esiste un'azione di governo, legge, riforma, che ha creato veri vantaggi al popolo italiano, fatta da 'sta gente che ci sgoverna da allora, scambiandosi i posti di comando, ma mantenendo sempre lo stesso livello di merdazza politica?
e vuoi dire che la colpa e' "perche' non possono stampare moneta"? cosi', oltre ai danni fatti, diventano pure falsari.

carlo 27.03.17 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Certo che se si tagliano i servizi sociali e le pensioni e si rende più povero un popolo,per dare denaro alle banche,vuol dire in pratica che i nostri governanti battono moneta a favore degli istituti di credito.
E questo non è denaro fiscale?
Se tagliano i fondi alla scuola pubblica e li danno alle scuole private che è?
Se aumentano i tiket farmaceutici,e riducono le esenzioni(isee 2016) non è moneta fiscale?
Considerare le pensioni di reversibilità come una prestazione assistenziale e pertanto ancorarle all'Isee possa limitarne fortemente il numero in futuro, permettendone l'erogazione solo a chi abbia un reddito molto basso,non è moneta fiscale?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.03.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

"Credo nell'Europa come comunita' di popoli, sono un'europeista".
Non lo dico io, lo dice Chara Appendino, sindaco di Torino. Io sono d'accordo e credo lo sia la maggioranza dei cittadini e cittadine. Perchè il nostro relatore 'indipendente' dice che è 'assolutamente impensabile'e propone complicate manovre tecniche con la moneta fiscale? Sperando poi in una improbabile gestione di questo complesso escamotage da parte del governo Italiano? ma siamo sicuri? Mi pare molto più produttivo lavorare per l'Europa dei Popoli!

Giuseppe C., Udine Commentatore certificato 27.03.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento

OGNI GIORNO NE INVENTANO UNA. SI DEVONO METTERE L'ANIMA IN PACE...VIRGINIA RAGGI E' IL SINDACO DI ROMA, L'ABBIAMO VOTATA NOI ROMANI, SE NE FACCIANO UNA RAGIONE I PIDIOTI, STE MERDE DI IENE CHE INDAGANO SOLO SU QUELLO CHE GLI PARE, PERCHE' NON DICONO CHE IN VIA DEL PLEBISCITO A PALAZZO GRAZIOLI A ROMA DOVE ABITA BERLU-SCONI CI SONO LE FORZE DELL'ORDINE O ARMATE FISSE? CHI LE PAGA VISTO CHE IL LORO PADRONE NON E' PIU' PARLAMENTARE? PER QUANTO RIGUARDA LA RAGGI E' IL NOSTRO SINDACO. PUNTO. SE SERVE RIANDREMO SOTTO IL CAMPIDOGLIO A SOSTENERLA

simona verde Commentatore certificato 27.03.17 12:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA RESPONSABILITÀ DI POLITICI E LA QUESTIONE DI AUSTERITÀ'

Sulla questione dell’austerità si giocano in Europa tante partite, compresa quella del tentativo di formare un governo in Italia. Ma la partita drammatica è quella che si gioca sui 26 milioni di disoccupati nell'area dell’euro, una stima che non tiene conto dei lavoratori autonomi che hanno perduto il proprio reddito e di altri ex lavoratori scoraggiati dalla crisi. prosegue le politiche di austerità.

La responsabilità di politici ed economisti di fronte a questa tragedia è enorme e costringe a un lento declino della civiltà europea tra divisioni, contrapposizioni, crisi e rabbia sociale.

La politica che ha ispirato gli ultimi anni è stata quella del ‘rigore’ e dell’equilibrio dei conti pubblici. La crisi dell’occupazione, che è anche la crisi delle imprese, soprattutto piccole e medie, è una crisi da fatturato in picchiata. La domanda è caduta grazie all'effetto congiunto di due elementi deflagranti:

1) Il ‘deleveraging’(riduzione del livello di indebitamento) da crisi finanziaria, che in parole semplici non è altro che un massiccio sforzo a risparmiare di più per pagare i debiti che si fa fatica a pagare a fronte di redditi in calo;

2) il contestuale aumento delle imposte che rende vano il deleveraging. In altre parole, come si fa a risparmiare di più per pagare i debiti se contestualmente i miei debiti col fisco crescono invece che diminuire?

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 27.03.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

“Non voglio rappresentanti, si alla democrazia diretta”
In linea con la democrazia diretta e la Finalità statutaria del M5S leaderless, intendo Testimoniare il metodo e-democracy anti delega uno vale uno, non delegando ad alcun rappresentante la decisione sui punti del programma.

“Informatevi e partecipate!”
Informo dunque che parteciperò alle votazioni online solo quando sarà attiva una Piattaforma a codice sorgente aperto con cui si garantisca che il programma e la linea politica per i Portavoce vengono proposti e decisi dal basso, ognuno contando veramente uno.

Anna Cometa Commentatore certificato 27.03.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' EUROPA NON ESISTE!

SENTO CONTINUAMENTE PARLARE DI UNIONE EUROPEA, DI TRATTATI E DI VINCOLI DA RISPETTARE!
PURTROPPO, L' EUROPA, COME UNIONE DI INTENTI, DI POLITICHE ECONOMICHE COMUNI E DI RECIPROCA COLLABORAZIONE NON ESISTE AFFATTO!
OGNI SINGOLO PAESE, SU PRATICAMENTE QUALSIASI QUESTIONE, HA SEMPRE DIMOSTRATO DI BADARE AL PROPRIO PERSONALE INTERESSE E ALLA PROPRIA UNIVOCA PROTEZIONE E SALVAGUARDIA!
BASTA VEDERE COME HANNO REAGITO I SINGOLI STATI SUL PROBLEMA DEI MIGRANTI, SULLE POLITICHE AGRICOLE, SU QUELLE ECONOMICHE, SULLO SCAMBIO DI BENI E SERVIZI, SULLE BANCHE NAZIONALI E PRATICAMENTE SU QUALSIASI QUESTIONE IN CUI C'ERA DA RINUNCIARE INDIVIDUALMENTE A QUALCOSA A BENEFICIO DI UN SUPERIORE BENE COMUNE!
PRIMA VERRA' RIVISTA E ABBANDONATA QUESTA ASSURDA UNIONE DI INDIVIDUALISMI NAZIONALI CHE E' L' UNIONE EUROPA, PRIMA I SINGOLI PAESI POTRANNO, FINALMENTE, TORNARE ALLA PROPRIA SOVRANITA' NAZIONALE; RIUSCIREMO FORSE A NON AVERE PIU', MI AUGURO, CITTADINI IN CODA ALLE VARIE CARITAS PER MANGIARE O A DORMIRE NELLE STAZIONI E NEI PARCHI PUBBLICI!
OVVIAMENTE, IN ITALIA, DOVREMO POI PROVVEDERE AD ELIMINARE I NOSTRI VETUSTI E RUBACCHIANTI PARTITI POLITICI.
MA QUESTA E' UN' ALTRA STORIA!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 27.03.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la moneta fiscale è una buona idea ..
se ho capito bene dovrebbe essere una specie di bot circolanti ,una specie di cambiali statali a tasso zero ..

buone idea
a queste condizioni ,potrebbe funzionare bene

ritirare quote di contante ,per pagare una percentuale del debito e sostituirla con le cambiali statali con valore nominale in euro

queste cambiali statali
avrebbero diversi vantaggi

farebbero pagare gli interessi del debito
all'economia sommersa e alla criminalità

un altro vantaggio impedirebbe ai soliti furbi
di riempire valige di questa m. per portarla in svizzera

quindi queste cambiali statali dovrebbero essere per forza spese in Italia o nei paesi europei convenzionati.

my 2 cent

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.03.17 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORA TUTTI QUESTI INFAMI DEVONO ASSOLUTAMENTE, CON LE BUONE O CON LE CATTIVE MANIERE, RESTITUIRE TUTTO IL MALLOPPO CHE HANNO RUBATO COMPRESI GLI INTERESSI, POI DEVONO PAGARE TUTTI I DANNI CHE HANNO CAUSATO ED INFINE DEVONO ESSERE PROCESSATI CON URGENZA E BUTTATI TUTTI IN GALERA AL CARCERE DURO E PER TUTTA LA VITA COME SI MERITANO!!

antalya transfer 27.03.17 11:35| 
 |
Rispondi al commento

l'equazione euro = povertà è ,secondo me , una gran cazzata ..


1) prima dell'euro c'è stata la globalizzazione
l'euro è nato per difendere l'europa (o forse la Germania) dalla globalizzazione

dove mercati come usa cina brasile india
stavano crescendo
mentre paesi come corea del sud si imponevano a livello globale (samsung ,lg,hyundai sono marchi che 20 anni fa erano sconosciuti )

mentre gli "staterelli" europei che erano nel g8 erano già in affanno


2) poi è arrivata la prima mazzata del 2008 con il crunch dei derivati
e qualche guerra in medio oriente per camuffarne la gravità

al prossimo crunch finanziario, i sintomi ci sonotutti , la crisi del 1929 ci sembrerà acqua fresca


la verità è che è in crisi il sistema neoliberista mondiale

Affrontare questi problemi globali giganteschi come singoli staterelli europei ,
in decadenza da molto prima dell'Euro


è da idioti ..
l'autarchia è da idioti ..
un apparato statale e burocratico inefficiente come quello italiano nel 2017 è da idioti

non voterò mai il m5s per dare un alibi alla politica , corrotta/familistica/mafiosa che ha rovinato l'Italia negli ultimi 40 anni


parlate , con i partiti,tutti, dei paesi dell'area mediterranea

per cercare di affrontare le sfide titaniche che attendono il PIANETA nei prossimi decenni

my 2 cent
di bun senso spero

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.03.17 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete fatto un flop a farvi scappare Alberto Bagnai.
Mi dispiace molto che lo avete lasciato andare con La Lega. Tutto qui. Dopo l'altro flop dell 'adesione ad Alde i vostri discorsi su Europa sono confusi. Fiducia proprio giù.
Ciao

Patrizia C. Commentatore certificato 27.03.17 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il punto e' ambiguo.
Il titolo e' relativo ad una Europa senza austerita' ma il post propone l'introduzione di una moneta parallela: cosa si dovrebbe votare?

Andrea Fabris 27.03.17 11:25| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI IN GALERA CON TUTTA LA SUA BANDA!!!

BERLUSCONI E TUTTA LA SUA BANDA CON CRAXI FINO ALL'EX PREMIER ED AL SUO PD NE HANNO FATTE DI TUTTI I COLORI: HANNO RUBATO , HANNO CORROTTO , HANNO EVASO E FRODATO IL FISCO, HANNO FATTO RICATTI , SONO MAFIOSI ED AMICI DEI MAFIOSI ED IN DEFINITIVA HANNO COMPLETAMENTE ROVINATO E DISTRUTTO IL NOSTRO POVERO PAESE ITALIA ANCHE CON L’AIUTO DELLA INFAME MASSONERIA DEVIATA, DEGLI INFAMI SERVIZI SEGRETI DEVIATI E DELLE INFAMI MULTINAZIONALI!!!

ORA TUTTI QUESTI INFAMI DEVONO ASSOLUTAMENTE, CON LE BUONE O CON LE CATTIVE MANIERE, RESTITUIRE TUTTO IL MALLOPPO CHE HANNO RUBATO COMPRESI GLI INTERESSI, POI DEVONO PAGARE TUTTI I DANNI CHE HANNO CAUSATO ED INFINE DEVONO ESSERE PROCESSATI CON URGENZA E BUTTATI TUTTI IN GALERA AL CARCERE DURO E PER TUTTA LA VITA COME SI MERITANO!!!

COSI’ DOBBIAMO FARE SUBITO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI SE VOGLIAMO SALVARE IL NOSTRO POVERO PAESE ITALIA E GLI ITALIANI PER BENE CHE SONO MOLTI!!!

GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 27.03.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Hummm...."moneta fiscale"...sarebbe come dire che uno Junker,in Lussemburgo avendo applicato un'IVA del 17%,oggi dia la possibilità all'Italia di applicare la stessa percentuale, invece dell'attuale 22% ?
La vedo dura!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.03.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Moneta fiscale è una supercazzola.
Quello che serve è che ogni paese sovrano abbia la propria moneta. Questa è la differenza tra chi vuole governarsi e chi vuole essere governato. Collaborare con gli altri paesi europei non significa affidargli la nostra politica economica. E poi lo dice anche Draghi che gli stati uniti d'Europa non si possono fare.

luca 27.03.17 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' possibile leggerli i 10 punti?
Il link non porta ad una pagina che li elenca.

Il Guerriero (ex il gladiatore) Commentatore certificato 27.03.17 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

State attenti a non dare un alibi a chi ha (s)governato l'Italia negli ultimi 30 anni. Il motivo del declino del nostro Paese non è l'Euro ma la corruzione, gli sprechi, l'altissima evasione fiscale, l'illegalità diffusa che hanno contribuito a creare un debito pubblico di oltre 2300 miliardi di euro. E' vero che non possiamo svalutare ma è anche vero che su questo debito gigante paghiamo interessi bassissimi solo grazie agli acquisti della BCE. Se i nostri creditori pensassero seriamente che potremmo uscire dall'Euro, non si fiderebbero e chiederebbero interessi molto piu' alti. Il costo di decine di miliardi all'anno in piu' lo pagherebbero soprattutto i piu' deboli, proprio quelli che il M5S vuole giustamente difendere con il reddito di cittadinanza.

Aldo Cappelletti 27.03.17 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Azz...già dal '92..si sapeva a cosa si andava incontro?
Belin e come mai non ce lo avevano detto?
Come mai "mortadella" invece diceva...saremo più forti,il pane in germania dei teteschi costerà come in Itagghia!
Falsi,ipocriti e ladri...ecco chi ci ha incu8!
Vogliamo continuare a starci?
Io mi sono rotto,non per me ma per le generazioni future.
Come al solito gli italiani preferiscono guardarsi la punta dei piedi e non quella del naso!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 27.03.17 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori