Il Blog delle Stelle
10 domande a Francesco Bonifazi (tesoriere del PD)

10 domande a Francesco Bonifazi (tesoriere del PD)

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 102

di MoVimento 5 Stelle

Bonifazi ha annunciato querela e richiesta di danni alla trasmissione Report e al Fatto Quotidiano. Ma qui a chiedere i danni dovrebbero essere tutti gli imprenditori italiani onesti che non avendo acquistato L’Unità e non avendo contatti con il Pd o con Matteo Renzi e Francesco Bonifazi non hanno alcuna speranza di lavorare.
Ecco 10 domande a cui Bonifazi dovrebbe rispondere anziché querelare e intimidire i giornalisti che fanno il loro lavoro:

1. E' stato lei, insieme a Renzi, il regista del salvataggio de L'Unità ad opera del Gruppo Pessina?
2. Questa operazione è stata utilizzata come una "merce di scambio / una sorta di scambio politico" a fronte di appalti in favore di Pessina, che poi sono prontamente arrivati sia l'anno successivo (2015) che l'anno dopo ancora (2016)?
3. Quali sono state le argomentazioni utilizzate per convincere un Gruppo già in difficoltà, come quello di Pessina, a dare vita ad una operazione economica a forte rischio, come quella dell'acquisto dell'Unità che comporta una perdita di 400.000 euro al mese, circa 5 milioni di euro all'anno?
4. Perchè avete rifiutato l'offerta dell'imprenditore Matteo Fago, pronto a finanziare il quotidiano con 10 milioni di euro?
5. Perchè avete insistito tanto per far acquistare L’Unità al Gruppo Pessina?
6. Come mai, nonostante gli appalti milionari che arrivano all'editore Pessina, l'Unità non riesce a pagare gli stipendi ai propri dipendenti e ai giornalisti ed è ricorsa, addirittura, a licenziamenti collettivi?
7. Non trova inopportuno che un imprenditore privato (Pessina), socio del PD e proprietario dell'80% del quotidiano del partito, riceva, senza alcuna gara, appalti a seguito di accordi sottoscritti dal segretario del Pd, in qualità di Presidente del Consiglio dei Ministri?
8. Non trova inopportuno che il socio di un imprenditore privato, nonchè a.d. del quotidiano L'Unità Guido Stefanelli, accompagni il Presidente del Consiglio in missioni istituzionali all'estero (tipo Kazakistan o Iran) e riceva, senza alcuna gara, appalti milionari per opere da realizzarsi proprio in quei Paesi?
9. Non si è mai chiesto come sia stato possibile che il suo editore Pessina abbia ottenuto un appalto per l'ospedale di La Spezia con un rialzo di offerta pubblica dello 0,01% e che l'opera sia stata finanziata per ben 112 milioni proprio dal Governo Renzi?
10. Non le sembra che in questa vicenda vi sia un palese conflitto di interesse?



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Apr 2017, 09:39 | Scrivi | Commenti (102) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 102


Tags: bonifazi, fatto quotidiano, m5s, pd, renzi, report, unità

Commenti

 

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com

mathia bounecci Commentatore certificato 19.04.17 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Al sig. Renzi e sig. Bonifazi consiglio di andarsi a leggere in significato dell'effetto DINNING-KRUGER: “Una delle cose più dolorose del nostro tempo è che coloro che hanno certezze sono stupidi, mentre quelli con immaginazione e comprensione sono pieni di dubbi e di indecisioni – Bertrand Russel”

Hai mai notato che spesso le persone particolarmente incompetenti sono le meno consapevoli della loro ignoranza, mentre i più esperti sono invece insicuri e dubitano delle loro capacità?

La ricerca scientifica dimostra che le cose stanno esattamente così.

Dunning e Kruger hanno dimostrato che, come scrisse Shakespeare, “Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio”

Secondo i due ricercatori, le persone meno esperte tendono a sopravvalutare le proprie abilità.

Ciò accade per due ragioni: non sono in grado di giudicare oggettivamente se stessi, e non si rendono conto della superiorità delle abilità altrui.

Questo effetto è stato osservato in tanti contesti, sia in senso astratto, come nel ragionamento logico, sia in ambito concreto, come in contesti lavorativi.

È stato anche osservato che le persone con il quoziente intellettivo più basso si ritengono in media più intelligenti di quanto siano in realtà.

Secondo i ricercatori, l’effetto Dunning-Kruger è dovuto all’incapacità di imparare dai propri errori.

Giuseppe Gigliotti, Rossano Commentatore certificato 18.04.17 10:13| 
 |
Rispondi al commento

ciarlatani e solito terrorismo?

No cialtrone di prima categoria che prende per il culi gli sprovveduti. e sono una marea

maurizio marcolongo 17.04.17 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Bonifazi vuole sapere a chi appartiene il Blog.

La risposta è semplice e in 10 punti come le sue risposte che attendiamo:

Bonifazi vuoi sapere di chi è il Blog?


1) è
2) del
3) Mo
4) vi
5) men
6) to
7) cin
8) que
9) stel
10)le

Aldo B. 14.04.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con quella faccia...Bonicazzi chi vuoi denunciare?E' vero anche che in casa dei Ladri non si Ruba.

elio p., cagliari Commentatore certificato 14.04.17 09:05| 
 |
Rispondi al commento

i ladri del PD , non hanno mai voluto risolvere il conflitto di interessi politica/appalti in Italia perchè sono loro i beneficiari di questo conflitto.....prima erano in due....e per questo si scatenavano ogni giorno contro Berlusco.....oggi sono da soli....e guai a chi li maschera o rende pubblici i loro furti quotidiani....usano la politica per fare soldi, fanno leggi e dirigono appalti in cambio di percentuali e favori di rcambio di ogni tipo......bella gente questa del PD......quasi quasi Toto' Reina e Provenzano sembrano due borseggiatori da strada al confronto......

fabio S., roma Commentatore certificato 13.04.17 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Renzi già alla prima esperienza come Segretario Pd e primo ministro ha combinato così tanto, cosa farà se per caso diventa di nuovo capo del governo? cosa sarà del Italia e dei italiani? credo che queste domande dobbiamo fare tutti e reagire di conseguenza.

miga llusuba 13.04.17 22:57| 
 |
Rispondi al commento

NON SANNO FARE ALTRO. MANEGGIARE,SPECULARE,APPROFITTARE, CONSOCIARSI,MANIPOLARE, RICATTARE,ECC..QUESTO E' IL NUOVO PD-R DOVE TUTTI VORREBBERO INFILARSI PER "MIGLIORARE" O CONSOLIDARE LE LORO POSIZIONI DI INTERESSE "A TEMPO" . UN PARTITO DI FAMELICHE SANGUISUGHE DOVE LA SINISTRA INTERNA L'HA CAPITO "TROPPO TARDI". IL MOVIMENTO 5S DEVE ANDARE AVANTI CON DETERMINAZIONE PER DIFENDERE QUESTO PAESE DA QUESTI SPORCHI E OSCURI SOGGETTI .

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 22:55| 
 |
Rispondi al commento

La faccia tosta di questo signor Bonifazi fa scomparire il vecchio tesoriere del PCI compagno Sposetti !

ghignaroli 13.04.17 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Povera Italia
depredata da tutti questi papponi , è una storia che inizia dal dopo guerra,a partire dai vari andreotti a venire in qua‘.
A questi papponi di mer..... facendosi le leggi ad onorem.e rubando fior di miliardi in lire e milioni in euro. E Non sono mai contenti. I famosi papponi rubano in continuazione ,e non li ferma nessuno.sono incazzatissimo,quando sento dire che la figlia della pappona fornero,è in pensione a 39 anni di età.
Ma andate a fanc........ W BENITO


Spesso sui social nei commenti verso il P.D. si fanno accuse gravissime, però vaghe, tipo PD tutti ladri, PD tutti corrotti ecc.. - Sono un iscritto al P.D. NON sono un ladro, NON sono un corrotto. Cortesemente quando si usano parole come ladri e corrotti chi li usa potrebbe fare nomi e cognomi. Ho un profondo rispetto verso tutte le formazioni e movimenti politici, gradirei rispetto fino a prova contraria. - Grazie

Paolo Londi 13.04.17 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bonifazi, bonifazi........ ma sti cazi..ma sti cazzi..... fortissima.....me' venuta spontanea...... ahahahahahahahah...

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in un film di alien, i soldatgi si trovano in un posto dove gli viene vietato di usare le armi, di sparare, perche' vicino a una centrale atomica.

allora, uno dei marines dice: e se arrivano gli alieni, cosa facciamo, li prendiamo a parolacce?

cioe', ok suonarsela e cantarsela qua' dentro, ma per ora li si sta prendendo a parolacce.
siccome non siamo in un negozio di uova che non si possono rompere, sarebbe ora di cominciare a usare le "armi" (sempre escludendo l'illegalita') a disposizione. di cercare di "fargli male" (sempre "regolarmente, legalmente") piu' che si puo'.

carlo 13.04.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma come fa a rispondere, il poveruomo .

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.04.17 15:24| 
 |
Rispondi al commento

OGGI CHE OSANNATE LA TRASMISSIONE REPORT?

Memoria corta italiana non si smentisce mai...

http://video.repubblica.it/dossier/movimento-5-stelle-beppe-grillo/gabanelli-contro-il-m5s--ma-i-soldi-del-blog-a-chi-vanno/128893/127397

Cu fu? 13.04.17 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buttate fuori la Cassimatis a Genova per un like di condivisione sul fb di pizzarotti, sulla raccolta differenziata, ma non buttate fuori questi 14 "amanuensi" di firme.

http://www.huffingtonpost.it/2017/04/13/firme-false-m5s-a-palermo-chiesti-14-rinvii-a-giudizio_a_22038226/?utm_hp_ref=it-homepage

Rompete i cabasisi ogni giorno a quelli del pd su presunzioni di fatti che poi i tribunali dichiarano inesistenti, ma a guardarvi bene dentro, dietro e tutt'attorno, nei vostri processi in corso, siete loschi e opachi altrettanto.

E non siete ancora stati al governo!

Il giorno che avverrà ne vedremo delle belle belle bellissime (Raggi cit.)

Il più pulito c'ha la rogna 13.04.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono rotto i benemeriti. Da solo non posso fare la rivoluzione. Viva l'Italia e gli italiani che stanno come lo struzzo testa sotto terra e le chiappe al vento per un tozzo di pane alla merce di chi arriva. Ma che ve lo dico a fa, e cosi da sempre.

bartolini emilio 13.04.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Il Russo, non è russo.

Antonio* D., Carrara Commentatore certificato 13.04.17 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la politica italiana...la grande Bruttezza!
Per questo fa tanto paura il movimento...terminare questa pacchia e vagonate di soldi pubblici...sono pronti a tutto per mantenere questo schifo!
Forza Movimento 5 stelle!

Fabiola Rossi 13.04.17 14:02| 
 |
Rispondi al commento

....ma quante domande che mi fate, mi volete rompere tutte le uova che ho nel paniere??

Volete che cambiamo..? noi siamo fatti così.. su... abbiamo sempre fatto così senza opposizione, noi siamo la casta...Ora arrivate voi a rompere i coglxonx....ma smettetela!!!!!

Magnamose tutto, tutti insieme!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Si nascondono dietro una folta barba perchè hanno la coscienza (ma ce l'hanno?) non proprio pulita.....

Curiosità

Il padre è Franco Bonifazi, per anni direttore della Mukki, la centrale del latte;
lo zio è Alberto Bruschini, già membro della deputazione generale del Monte dei Paschi e già direttore della Cassa di risparmio di Prato;
era detto «Bonitaxi» perché spesso accompagnava il segretario del PD Matteo Renzi sulla sua Audi A4 nera.


Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Orgoglioso del M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.04.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Se non fosse per trasmissioni come Report, o giornali come il Fatto, saremmo ormai una nazione in "regime" come informazione.
Andatevi a leggere l'articolo di oggi su Cantone!
Inflessibile con la Raggi, ma quando si tratta delle sue nomine, fa acqua da tutte le parti.
Nominato un certo Bernardo, amico della famosa Minetti e con un curriculum molto "interessante".
Dobbiamo spazzarli via o saremo veramente finiti, come Stato.

adriano 13.04.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento

si puo' immaginare che appellarsi al tribunale di strasburgo non serva a niente, perche' "tanto sono tutti uguali".

ma anche immaginando che cane uno cane l'altro non si mangiano, cioe' che strasburgo formuli le sue sentenze solo sulla base del mero interesse e non sulla legge, sulle risultanze giuridiche, qui' siamo di fronte a un partito, anche se di governo, che comunque col suo agire arreca danno a forti interessi economici, a tante aziende, e non solo italiane. perche' gli appalti concessi dallo stato dovrebbero essere fatti con bandi ai quali possono partecipare anche le aziende europee. cioe' va contro il "libero mercato".

quindi, non siamo di fronte al poveraccio che subisce torti dallo stato. anche se peraltro avviene che spesso il poveraccio vinca, a strasburgo.

ma siamo di fronte a un sistema di mercato, voluto e messo in piedi dall'europa, svilito. a interessi economici che vengono traditi. e interessi alti, di svariati miliardi di euro. e che coinvolgono la stessa europa.

il m5s dovrebbe fare spesso riferimento a strasburgo, come in questo caso.

carlo 13.04.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Non trova inopportuna l'esistenza del PD sulla faccia della terra????

Giacomo E. Commentatore certificato 13.04.17 13:32| 
 |
Rispondi al commento

bonifazi francesco, un delinquente abituale abitualmente abituato a frequentare delinquenti abituali........ciao

peppe ceceris Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.04.17 13:29| 
 |
Rispondi al commento

acccc....sta gente mi fa diventare lombrosiana...mai avrei pensato .....vedere sta gente non mi fa bene per niente....diamoci una botta raga....un abbraccio

silvana ., genova Commentatore certificato 13.04.17 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo nella merda .

vincenzodigiorgio 13.04.17 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!!

Paolo 13.04.17 13:02| 
 |
Rispondi al commento

L'acquisizione dell'indagine Consip da parte della procura di Roma scippata a quella di Napoli denota la grande paura che serpeggia nel giglio magico . Brutto affare se si rivelasse vera l'accusa di traffico di influenze ! Ma non più brutta delle tante altre accuse che costellano l'ascesa di quella confraternita di paraculi ben ammanigliati ! Tre indizi fanno una prova , trenta , trecento ? Stiamo messi veramente male !

vincenzodigiorgio 13.04.17 13:00| 
 |
Rispondi al commento

un primo ministro e il partito che lo sostiene sono istituzioni dello stato.

c'e' in europa un tribunale, il tribunale di strasburgo, al quale i cittadini europei possono richiedere aiuto qualora credano di subire un danno dal proprio stato e/o istituzione.

la denuncia, chiaramente, deve essere fatta su uno specifico caso, non su sensazioni, impressioni, elucubrazioni o ipotesi.

e qui' c'e' un caso specifico.

perche' non querelare renzi e il pd al tribunale di strasburgo?

carlo 13.04.17 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me sembra giusto intanto giungere non solo a un'accertamento di mancanza di dolo fisico o patrimoniale diretto ma anche a un'accertamento di dolo indiretto e morale con tutte le sue eventuali conseguenze senza inventare nulla come penso stiano facendo tutti questi personaggi in commedia all'Italiana nel cerchio perfetto a 360 gradi e in tutta la sua geometrica area.
La civiltà giuridica e umana prevede la costituzione di parte civile anche in sede di contestazione sulla legalita' e liceita' di richieste di risarcimento morale e materiale per goderne dei suoi effetti.
Perche' questo avvenga sono necessari Enti, Istituti e personalita' giuridiche che ne rivendichino il diritto..
Auspico che Associazioni Italiane studino tutti gli aspetti di questa pagina di storia geopolitica e avanzino delle obiezioni in merito e se ne traessero motivo si costituiscano parte civile per condurre sul piano processuale il piu' ampio dibattito per giungere il piu' possibile umanamente alla verità storica e alle responsabilita' sottese o palesi rivalendosi come nel caso Concordia e al suo affondamento su tutta la catena di comando e essenzialmente sul comandante o su chi ne ha assunto la veste. Io credo che venti anni di carcere militare e il pagamento degli oneri e degli onoro valgono la candela e piegano le ginocchia fino a far parlare chi deve sulla spinta delle costituzione di parte civile e militare al fine di dimostrare al mondo che questo paese e' intelligente e non si fa' sradicare dall'intelligence.

Gianfranco Rambaldi, Roma Commentatore certificato 13.04.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento

"Un gruppo di 50 persone stava frequentando un seminario. Improvvisamente l’oratore si fermò e decise di fare un’attività di gruppo. Iniziò a dare un palloncino a ciascuno dei 50 seminaristi. Ad ognuno fu chiesto di scrivere con un pennarello il proprio nome su di esso. Poi tutti i palloncini furono raccolti e messi in un’altra stanza.
Una volta riempita la stanza di palloncini, l’oratore chiese ai 50 seminaristi di rientrare dentro e trovare il palloncino col proprio nome entro 5 minuti. La scena fu questa: tutti erano freneticamente alla ricerca del palloncino col proprio nome, ognuno si scontrava con l’altro, spinte, gomitate….nella stanza regnava il caos totale!
Allo scadere dei 5 minuti nessuno riuscì a trovare il proprio palloncino.
Vista la prova fallimentare ad ognuno di loro fu chiesto di raccogliere un palloncino qualsiasi e darlo alla persona che aveva scritto il nome su di esso. In pochissimi minuti tutti avevano in mano il proprio palloncino!
A questo punto l’oratore disse: Questo è esattamente ciò che sta accadendo nella nostra vita. Tutti siamo alla ricerca frenetica della felicità…giriamo come delle trottole, ma non riusciamo a trovarla.
La nostra felicità sta nella felicità delle altre persone. Rendete loro felici e avrete la vostra felicità.
Mio padre non ha mai tenuto per sé palloncini, ma li ha sempre donati agli altri con il sogno di cambiare in meglio questo Paese. Chi sente di aver ricevuto un palloncino da mio padre lo conservi con cura. Chi condivide il suo sogno lo persegua senza mollare mai come ha fatto lui, fino alla fine."

Davide Casaleggio

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Travaglio
"Ho una lunga esperienza di cause civili, intentatemi da personaggi ben più preoccupanti di lui (Renzi) e del suo babbo, per esempio dal suo co-riformatore costituzionale Silvio Berlusconi, che a suo tempo ci provò più volte e uscì regolarmente sconfitto. Non ho avuto paura dei Berlusconi, dei Dell’Utri, dei Previti, figurarsi se mi spaventano le minacce di questo bulletto e della sua famigliola. Quando sarà denunciato da me e dal Fatto Quotidiano, da lui diffamato ieri come 'Falso quotidiano', non mi meraviglierò della sua assenza dal Tribunale né lo accuserò di “scappare“: preferirò credere che abbia finalmente deciso di mantenere la leggendaria promessa di ritirarsi a vita privata in caso di sconfitta al referendum costituzionale. Sconfitta che, casomai gli fosse sfuggita, si è verificata il 4 dicembre scorso."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento

E' fatale avere il casino politico, l'imbroglio e il sotterfugio, in Italia !

Perché si tratta di uno stato farsa. Il popolo italiano non fu mai unito... ! Non seleziono' una clesse élite di eccellenza, ma seleziono' una classe politica di magliari e fingitori.. !

Lo sttao è CORROTTO !

Come puo' evitare il peggio un popolo che è nemico del proprio stato ?

Ulrico

Ulrico Reali 13.04.17 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Figurarsi se questo (Bonifazi)risponde. Tireranno in campo qualche fesseria per svicolarsi dalle proprie responsabilità. O tenteranno di sviare l'attenzione dei propri elettori ancora anestetizzati, su improbabili problematiche interne al M5S. Come se la maggioranza degli italiani non riuscisse a vedere l'abisso tra chi ha distrutto il tessuto economico del paese, e chi sta cercando di costruire, con tante difficoltà, un'alternativa onesta e finalmente dalla parte dei cittadini.

Bruno L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.04.17 12:27| 
 |
Rispondi al commento

4
Lì di giornalisti ce ne sono parecchi e anche bravi,e anche al corrente del caso Consip.Scende in campo quello che un mese fa tagliuzzò e travisò un messaggio in chat di Di Maio alla Raggi per dimostrare l’esatto contrario di quel che diceva su Raffaele Marra.Chi meglio di lui per commentare l’errore del capitano?
Titolo:“Finti 007 e intercettazioni:così hanno manipolato le carte per coinvolgere Palazzo Chigi”.Svolgimento:“Sembra una faccenda uscita dalla sentina dei giorni peggiori della storia repubblicana”
Giusto:un carabiniere che scambia Bocchino per Romeo è peggio del piano Solo,del golpe Borghese, della strategia della tensione,delle stragi di Stato e del caso Moro
I condizionali che scortavano le accuse a babbo Tiziano&C. diventano,per Scafarto,indicativi molto assertivi,sentenze definitive di condanna: l’ufficiale “ha costruito consapevolmente 2 falsi” per incastrare Matteo e suo padre,ma anche per “alimentare una campagna di stampa che,con perfetta sincronia e sapiente ‘fuga di notizie’” (lo scoop natalizio di IFQ ancora brucia)serviva a forzare la mano della Procura di Roma.Non a caso Scafarto fu “celebrato da IFQ”(che scrisse la verità,cioè che Scafarto è un allievo del famoso capitano Ultimo e perciò ha applicato le tecniche antimafia all’inchiesta Consip rovistando nella spazzatura per ricostruirne i pizzini di Romeo):infatti “questa velenosa polpetta è stata propinata a 2 Procure e a IFQ ‘in esclusiva’ e, a rimorchio,al resto della stampa del Paese”
E qui il valoroso collega eccede in modestia, sottovalutando il suo giornale e sopravvalutando il nostro:ci attribuisce uno dei pochi scoop che non abbiamo fatto,visto che una volta tanto la notizia l’aveva anche Repubblica.Il 6 marzo IFQ uscì in prima pagina con “Romeo smentisce Tiziano”,per la frase ora rivelatasi di Bocchino.Lo stesso giorno Repubblica scrisse:“è ancora Romeo a sostenere di aver incontrato Tiziano Renzi,in una confidenza con il suo fidatissimo Italo Bocchino”

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
Tralasciando gli altri candidati per ragioni di spazio, il premio Post-Giornalismo 2017 se lo aggiudicano per ora, ex aequo, Tg3 Lineanotte e Repubblica. “Colpo di scena!”, trillava giulivo l’altra sera un Maurizio M’annoi insolitamente sveglio: “Tiziano Renzi non c’entra!”. Poi, a mani giunte davanti al Santissimo, riportava come un oracolo il commento a caldo di San Matteo Vergine e Martire: “Mio padre ha pianto, Beppe Grillo vergognati” (Grillo non c’entra nulla, ma si porta su tutto). E dava subito la parola alla sua spalla, Francesco Verderami del Corriere: “Abbiamo un giudice a Roma: il procuratore Pignatone!” (che poi sarebbe un pm, ma fa lo stesso). Poi, per la par condicio, ecco Umberto De Giovannangeli dell’Unità che, occupandosi di esteri, sa tutto di Consip: “Altro che congetture, qui c’è uno scontro politico fortissimo attraverso corpi dello Stato manipolatori. Siamo una Repubblica delle banane! In Europa e nei Paesi civilizzati nessuno arriva a questa miseria” (in Francia, per dire, nessun giornale parla delle inchieste sulla famiglia Fillon). Ergo, d’ora in poi, “sarebbe bene non pubblicare più i brogliacci delle Procure”. Un bell’autobavaglio: nemmeno B. aveva osato chiedere tanto. L’idea di domandare qualcosa all’inviato dell’Unità sullo scandalo dell’Unità svelato da Report sulla stessa Rai3 non sfiora neppure M’annoi, ansioso di mostrare subito un giornale solitamente confinato a tarda notte: “Il Fatto Quotidiano che, come sapete, segue quotidianamente il caso Consip”, cioè fa quello che dovrebbero fare anche gli altri.
Cocente delusione: visto che seguiamo quotidianamente, diversamente da lui conosciamo l’inchiesta, dunque il nostro titolo è un po’ diverso dal suo: “Cade un indizio su babbo Renzi (ma restano in piedi tutti gli altri)”. Mortificato, M’annoi biascica: “Sarà interessante capire a quali altri indizi si riferisce”. Già, per capirlo ci vorrebbe un giornalista e lui purtroppo al momento ne è sprovvisto.
Ma ecco Repubblica.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento

2
Eppure l’accusa di traffico d’influenze non si fonda su quella frase, ma sui due pizzini con la sua iniziale T. e la cifra “30.000 x mese” scritti da Romeo dopo molti incontri e colloqui con il suo “facilitatore” Carlo Russo; sulle intercettazioni Romeo-Russo in cui si parla di Tiziano; sul verbale pieno di gravissime accuse dell’ad di Consip Luigi Marroni; sulle condotte furtive di babbo Renzi dopo che il solito uccellino gli ha spifferato i segreti dell’indagine. Eppoi l’incontro fra lui e Romeo, peraltro non indispensabile per sostanziare l’accusa (Russo parlava sempre a nome suo), lo raccontano il commercialista del Pd napoletano Alfredo Mazzei (a cui lo riferì Romeo) e il medico e sindaco di Rignano Daniele Lorenzini (a cui lo rivelò Tiziano, suo amico e paziente).
Tutte queste cose non le ha scritte solo il Fatto (che il 22 dicembre svelò l’inchiesta su Lotti & C., ma non l’iscrizione di Tiziano Renzi), ma tutti i giornaloni quando divennero pubbliche con la discovery degli atti nelle ordinanze di arresto per Romeo e di perquisizione per Bocchino e Russo. Ma ora fingono di dimenticarsene. Come se, a carico di babbo Renzi, ci fosse solo quella mezza frase ora sfumata. E come se ci fosse un complotto (del Noe), con tanto di mandanti (la Procura di Napoli, quella “cattiva” di Woodcock), sventato dall’arrivo dei nostri (la Procura di Roma, quella “buona” di Pignatone).
Un complotto talmente astuto che i pm l’hanno smontato grazie al lavoro del Noe. L’inchiesta sull’inchiesta diventa più importante dell’inchiesta medesima, anche se da una parte c’è un errore su una frase e dall’altra una montagna di indizi, tutti confermati da sei pm, un gip e tre giudici del Riesame su tangenti e manovre per truccare il più grande appalto d’Europa e sulle fughe di notizie che hanno rovinato l’indagine salvando i Vip coinvolti da guai peggiori.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:19| 
 |
Rispondi al commento

1
Marco Travaglio - Smentita senza notizia

È il nuovo genere letterario del post-giornalismo: la smentita alla notizia mai data o nascosta.
Funziona così: esce una notizia scomoda per il potere e la si occulta; poi si lavora alacremente per smontarla con elementi falsi o parziali che sembrano ridimensionarla, e quelli vengono sparati come bombe termonucleari. In mezzo c’è il cittadino, il lettore, il telespettatore, che quando arriva la smentita (o presunta tale) non riesce a capire a quale notizia si riferisca.
Era accaduto sui giornaloni (i telegiornaloni non ne hanno mai parlato) sullo scandalo Madia svelato dal Fatto: qualche trafiletto sulle repliche della ministra e della scuola Imt di Alti Studi di Lucca, nemmeno una riga sulla tesi di dottorato ampiamente plagiata. È riaccaduto con l’indagine per falso a carico del capitano del Noe dei Carabinieri Gianpaolo Scafarto, reo di avere smascherato lo scandalo Consip e, fra le migliaia di intercettazioni esaminate, di avere sbagliato ad attribuire la frase “Renzi l’ultima volta che l’ho incontrato…” (ad Alfredo Romeo anziché a Italo Bocchino).
Il 16 febbraio si diffuse la notizia che babbo Renzi era indagato per traffico d’influenze illecite e ci vollero i Tom Tom e i microscopi elettronici per trovarne traccia nelle copertine dei tg della sera e dei giornaloni dell’indomani. Roba da esperti di nanoparticelle
Ora che invece la Procura ha scoperto l’equivoco Bocchino-Romeo su babbo Renzi, la notizia si guadagna titoloni cubitali. Trascurabile comparsa quando viene indagato per essersi fatto promettere tangenti in cambio di favori a un imprenditore nell’appalto più grande d’Europa, il padre dell’ex premier diventa protagonista assoluto, personaggio del giorno, del mese e dell’anno quando si scopre che Romeo non ha detto di averlo incontrato

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 12:18| 
 |
Rispondi al commento

OT...killer slavo fuggito su barchetta...Tramp dirotta portaerei e incrociatori... "...è una bestia.."

http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2017/04/12/killer-ricercato-sparita-imbarcazione_6080a42b-f5a5-46be-8f42-9c3f9cd084bc.html

Bobo 13.04.17 12:12| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che una trasmissione tv basata su un tema specifico, senza divagare, dove ci sono tutti i rappresentanti delle varie ipotesi, con regole certe per garantire la massima trasparenza e liberta' di parlare e esprimere la propria posizione, avrebbe un'audience molto alta.

e mentana accetterebbe di farla. e se a mentana venisse impedita o chiusa, ci sarebbe canale 9 e/o tv8 che potrebbero ospitarla.

uscire comunque dal blog e sferrare gli attacchi finali, per sputtanarli come meritano.

carlo 13.04.17 12:10| 
 |
Rispondi al commento

basta con questa gazzarra con il PD,bisogna convincere la gente a votare per il M5S.

il grillino doc 13.04.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Bonifazi,ma con quella barba ti sei mai guardato allo specchio? Belzebù rispetto a te era un adone! Dai, fai il bravo,rispondi alle domande, suvvia.

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 13.04.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento

ad esempio chiedere a mentana di organizzare un faccia a faccia televisivo, un cotraddittorio politico, con chi si vuole dell'altra parte politica (di destra o sinistra che sia) per discutere di certi determinati temi, ad es questo del post e/o quello consip. una trasmiossione con regole certe, senza nessuno che ferma o incasina il discorso dell'altro etcetc.

e di trasmissioni tv organizzate cosi' se ne possono fare quante se ne vuole, andnado a svelare e a sviscerare le tante carognate che vengono fatte.

carlo 13.04.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Sessanta Fondazioni per dissanguare il PD in modo che i buchi dell'Unità li hanno dovuti pagare i cittadini con il Tesoro!
Ladriiii,ladriiii!
A voi riina vi fa na' sega!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.04.17 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma dai ragazzi non avete pietà x nessuno.Povero Bonifazi fa una vita di inferno .Tesoriere del pd .Condannato tutti i santi giorni a raccattare soldi x la ditta.Ora meschino querela e denuncia querela denuncia di continuo è in preda alla disperazione e voi pretendete che vi risponda a 10 domande?

Antonio L. Commentatore certificato 13.04.17 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Domanda 11. Lei e Rènzi portate orologi ai polsi ? Se sì , iniziate a toglierveli .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 13.04.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento

questa posizione, come quella sul caso consip-tizianorenzi, va pero' difesa pubblicamente. cioe', nei media. perche' e' da li' che la gente ha le notizie.

e se non la fa il m5s questa difesa, a parte qualche sparuta minoranza di giornalisti (quelli del fatto quotidiano) non la fa nessuno. nessun tuttologo, giornalista, commentatore, presentatore, politico di quasiasi partito, difendera' questa posizione. anzi, ci metteranno sempre del loro per smontarla. l'abbiamo gia' visto, non hanno limiti. per loro un processo che finisce per la prescrizione vuol dire assoluzione.

quindi, a parte suonarsela e cantarsela qua' dentro, un po' di coraggio, uscire fuori, andare nei programmi tv, radio etcetc., e dire la propria.

e non solo accettando monologhi, ma anche faccia a faccia, scontrandosi con i falchi degli avversari politici. forti del fatto che si ha ragione. e la realta', la cartacanta, vince.

e' il momento di tirare fuori le palle, se si vuole arrivare al 40%. una vittoria in un dibattito televisivo su certi temi equivale a un 5% in piu' di voti.

se si sa di avere ragione e si ha la famosa cartacanta in mano, la pistola fumante, e non solo impressioni e ipotesi. se la logica e il buon senso sono dalla nostra parte, nessuna paura.

carlo 13.04.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Domande.... Domande..... Domande..... a cui non seguiranno mai delle risposte.
Ormai è inutile chiedere e fare domande, è tutto tempo perso. L'unica soluzione è il 40,001%, altrimenti l'inciucio Renzusconi è già stato studiato e, se succede, per altri 20 anni......

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Se questo movimento comprende ancora qualche individuo libero e democratico potrebbe spiegarmi perchè se critico Renzi sono esaltato mentre se critico Grillo o Casaleggio in tempo 0 il commento è eliminato.

Il V. Commentatore certificato 13.04.17 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot...ma anche no...

"Non infilzerò anche la mia freccia nel petto incravattato di Gigi Di Maio, principe del congiuntivo riluttante e generatore automatico di gaffe, l’ultima delle quali ha rivelato ai più distratti che il quaranta per cento dei criminali rumeni vive felicemente in Italia. Di Maio deve avere orecchiato una cifra, che però si riferiva a tutt’altro, e non ha resistito all’impulso di condividerla, facendo infuriare l’ambasciatore e una comunità intera."

gramellini sul corriere...
unbelievable*....

""Facciamola finita, venite tutti avanti
nuovi protagonisti, politici rampanti,
venite portaborse, ruffiani e mezze calze,
feroci conduttori di trasmissioni false
che avete spesso fatto del qualunquismo un arte,
coraggio liberisti, buttate giù le carte
tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese
in questo benedetto, assurdo bel paese.
Non me ne frega niente se anch' io sono sbagliato,
spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco! "

guccini in cyrano

per chi vuole il sottofondo...
https://www.youtube.com/watch?v=Cd2-tigytfs


*incredìbile agg.
dal lat. incrediblis. 1. Non credibile, difficile a credersi: è successo un fatto i.; ho vissuto una i. avventura; un racconto, una storiella i.; è per lo più riferito, spesso con valore iperbolico, a cosa che, per essere straordinaria, eccessiva, singolare, quasi non può essere creduta;la sua ingenuità, o la sua faccia tosta, è veramente incredibile. Con valore neutro, in funzione di predicato: è i. quanto sia ostinato; avv.incredibilménte, in maniera incredibile; per lo più con tono e valore enfatico, straordinariamente, estremamente,.."
estratto da treccani..

ps

giggi...ricordati dell'amici...

pabblo 13.04.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Citando una frase del ministro rumeno che ha detto che la Romania manda in Italia il 40% dei suoi criminali, Di Maio ha solo riferito una frase in cui c'è una denuncia gravissima alla Bossi-Fini che ancora dopo 17 anni sta regolamentando, e lo fa malissimo, il processo migratorio, contro i quale una sfilza di illegittimi governi del Pd non hanno saputo fare di meglio. La denuncia è anche al nostro sistema processuale e penale che è stato talmente degradato da lasciare in libertà più delinquenti di quanti non ne colpisca, e che Renzi ha indebolito anche di più per la paura della pena di questa cricca di corrotti che ci governa. Per scagionare e rendere impuniti se stessi, hanno finito col lasciar libera la marmaglia. Non c'è Paese dell'est europeo che non abbia norme penali più stringenti delle nostre, per cui l'Italia, nelle mani sacrileghe e distruttive del Pd e di FI è diventata il paradiso penale dei malfattori. Questo è tristemente nei fatti. Ma ormai la verità è la grande accusata, il pericolo da cui tutti i governi corrotti e illeciti devono guardarsi è che fa male più dell'Isis. E' il fantasma di pietra che questo orrendo parlamento di indagati e voltagabbana non invitano mai al loro pranzo spartitorio, ma che incombe su di loro con la forza durissima dei fatti. Ma tutti dal primo dei potenti all'ultimo dei media hanno talmente in odio la verità da crocifiggerla appena la vedono. Idioti! Ché la forza della verità sarà tale da trovolgerli tutti con la sua luce!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Marco Travaglio a Matteo Renzi

" Con grave sprezzo del ridicolo, il signor Matteo Renzi a Ottoemezzo tenta di spostare l’attenzione dalle indagini – che coinvolgono suo padre e vari suoi amici – sul Fatto Quotidiano, che ha l’unico torto di raccontarle.

Con grave sprezzo della verità, il signor Renzi sostiene che mi sarei sottratto a un’udienza di conciliazione nella causa civile intentata da suo padre al Fatto Quotidiano e al sottoscritto per alcuni articoli che riferivano spiacevoli (per lui) verità: si trattava invece di un’udienza di comparizione delle parti, che richiedeva esclusivamente la presenza degli avvocati.

Con grave sprezzo del diritto, infine, il signor Renzi dimostra una scarsissima conoscenza della giurisprudenza (in cui peraltro risulterebbe laureato), asserendo che io sarei “scappato” dal Tribunale di Firenze. Si informi presso i suoi avvocati o si trovi qualcuno che capisca di leggi e scoprirà che nelle cause civili non è prevista la presenza dei denunciati, ma solo dei loro avvocati, trattandosi di processi che si celebrano in camera di consiglio sulla base di atti scritti.

Ho una lunga esperienza di cause civili, intentatemi da personaggi ben più preoccupanti di lui e del suo babbo, per esempio dal suo co-riformatore costituzionale Silvio Berlusconi, che a suo tempo ci provò più volte e uscì regolarmente sconfitto. Non ho avuto paura dei Berlusconi, dei Dell’Utri, dei Previti, figurarsi se mi spaventano le minacce di questo bulletto e della sua famigliola.

Quando sarà denunciato da me e dal Fatto Quotidiano, da lui diffamato ieri come “Falso quotidiano”, non mi meraviglierò della sua assenza dal Tribunale né lo accuserò di “scappare“: preferirò credere che abbia finalmente deciso di mantenere la leggendaria promessa di ritirarsi a vita privata in caso di sconfitta al referendum costituzionale. Sconfitta che, casomai gli fosse sfuggita, si è verificata il 4 dicembre scorso. "

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.04.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

11: Ma non vi vergognate neanche un po? Ladri piddini!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.04.17 11:10| 
 |
Rispondi al commento

correggere anzichè con un "rialzo" con un "ribasso"

Filippo P., Maglie - (LECCE) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.04.17 11:10| 
 |
Rispondi al commento

9. .......... con un rialzo di offerta pubblica dello 0,01% .............correggere con ribasso dell' 0.01%

dario aurilio 13.04.17 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Con la scusa " ecologica" affamano i piccoli pescatori dei villaggi...favorendo le multinazionali della pesca industrializzata che di "carte di identità" ne avranno a scatoloni....


http://www.ansa.it/canale_terraegusto/notizie/dal_mare/2017/04/12/faostop-pesca-illegalecommercio-solo-con-carta-di-identita_8778e397-5161-49f6-903e-338ed28a76f8.html

Bobo 13.04.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Con quella faccia un po così,... con quella barba un po così,... con quella pippa in mano un po così,......fai proprio schifooo..!!

Bobo 13.04.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento

ma i pdioti che vanno in tv a dire di aver massima fiducia nella magistratura, per quanto riguarda le indagini a carico del pd, presumo che vogliono prendere, ulteriorrmente, per i fondelli, l'italico popolo..... o no? Sanno tutti che la maggior parte delle Procure italiane sono "controllate" dallo staff di via del Nazareno......

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Il bugiardo di Rignano minaccia querele, perchè di fronte al vero giornalismo, di fronte alla vera informazione, altro non può fare.
La querela e l'insulto sono le ultime sue armi, prima della sconfitta totale.
Il bugiardo di Rignano è abituato ai leccachiappe di regime, poverino, messo davanti ad un giornalismo libero ed indipendente, il poveretto perde completamente la bussola.
Adavede come la perderai alle prossime elezioni, caro bugiardo.
Il 2018 è vicino.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 13.04.17 10:09| 
 |
Rispondi al commento

.......MA BASTA CHE SE MAGNA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 13.04.17 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Canzone per l'estate - Skiantos


Al PD serve un'operazione salvataggio di successo
che piaccia al primo colpo e faccia presto
che abbia un ritmo tosto che arrivi al primo posto
che si immetta volentieri nella Consip..


Un milione di copie già invendute
sotto il sole e nelle biblioteche
poi le notizie che le scrivono impazzite
quando sanno che l'Unità chiude entro l'estate

Un milione di copie già invendute
altrettante in magazzino accatastate
le giornaliste che cadono svenute
appena sentono che l'Unità chiude entro l'estate..ah,ah,ah!

Aldo B. 13.04.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO 5 STELLE

L'UNITA'

L'unica cosa in ROSSO ?
I CONTI.

PS: Ultimamente,il 29 marzo, hanno
fatto qualcosa di positivo.
Hanno sollevato dalla carica di co-direttore
ANDREA ROMANO. In fondo, non sono così
co..ioni di quanto appaiono.
In fondo, hanno capito di aver
commesso una ca..ata immane.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.04.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

un ribasso dell 0,01,non un rialzo. cosa piu' grave che in una gara di appalto normale avrebbe significato la perdita della gara in considerazione che inmedia i ribassi sono del 10%.

pino tassi, vibo valentia Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.04.17 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ah BONIFAZI BONIFAZI!
sei proprio un biricchino!
Ma mi sai spiegare che fine ha fatto l'enorme patrimonio PD e soprattutto come ha fatto un partito politico a mettere insieme un patrimonio così gigantesco?

giovanni ., Roma Commentatore certificato 13.04.17 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Di Pietro essendo esperto di inchieste giudiziarie ( magistrato ex-mani-pulite) il caso Consip si ridurrà a una montagna che partorirà il topolino.

Viste le percentuali dei sondaggi che danno il PD quasi scomparso sappiamo chi sarà il topolino partorito!

La sottosegretario all'economia Paola de Micheli renziana-doc del PD sul caso Consip non sa più come rispondere né come difendere o nascondere il (giramento di) Marroni!

E' arrivata alla disperazione dicendo il loro contrario:

è il M5S che ha paura del PD!..ah,ah,ah,ah! De Micheli? Ma cosa ci dici mai..ah,ah,ah,ah!

Sono stati istruiti dal politichese di Andreotti: nella disperazione totale, dovete ribaltare agli avversari quello che sapete vi appartiene!

Sono finiti ! E i sintomi ormai ci sono tutti, tutti molto evidenti...ah,ah,ah,ah!

Aldo B. 13.04.17 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Caspita come hanno preso male, quelli della sinistra extra, l'affermazione di Luigi Di Maio sulla delinquenza romena.......!!!!!!! stamattina, in prima pagina sul manifesto lo accusano di razzismo e xenofobia. La domanda sorge spontanea.... Ma i "sinceri democratici" di sx (manifesto e centri sociali) si renderanno conto che , quello che ha detto il vice-presidente della Camera, lo pensano la maggioranza degli italiani.?

Er Caciara ..... Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.04.17 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori