Il Blog delle Stelle
Bonifazi non la racconta tutta

Bonifazi non la racconta tutta

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 4

di MoVimento 5 Stelle

Francesco Bonifazi, tesoriere del PD, ha risposto alle nostre domande. Solo le prime tre, però, perché sulle altre ha fatto il furbetto.

Sulla domanda che scotta (la n.7), Bonifazi guarda caso dice di non conoscere la vicenda, insomma se ne lava le mani. E così facendo lascia in piedi i nostri legittimi interrogativi, cioè: non è inopportuno che il Gruppo Pessina, socio del PD e proprietario del quotidiano L’Unità, abbia ricevuto senza alcuna gara appalti milionari per opere da realizzarsi in Kazakistan e Iran a seguito di accordi governativi presi da Matteo Renzi?

Oltretutto: se Bonifazi dice non conoscere la vicenda, non si comprende come fa ad escludere con tanta sicurezza il coinvolgimento di Matteo Renzi? Mistero!

Bonifazi, con disinvoltura, ci risponde che per lui non c’è niente di strano se Renzi si porta in viaggi istituzionali all’estero Guido Stefanelli, l’imprenditore privato che, contemporaneamente, è socio del PD e proprietario del giornale del suo partito. Per Bonifazi, dunque, è tutto sotto controllo!

Bonifazi non risponde nemmeno quando si parla dell'appalto ottenuto dal suo editore Gruppo Pessina per l'ospedale di La Spezia con un ribasso di offerta pubblica dello 0,01%, opera finanziata per ben 112 milioni proprio dal Governo Renzi. Tra l'altro la Regione Liguria, all'epoca dell'appalto, era guarda caso guidata proprio dal suo PD. Ma Bonifazi ‘non conosce la vicenda’.

Infine, Bonifazi ha le idee confuse anche sul significato del conflitto di interessi. Per un’interpretazione più ampia e per lui autentica del termine, gli suggeriamo di andarsi a leggere le proposte di legge sul tema che il suo stesso partito, il PD, ha presentato in Parlamento.

La proposta di legge n. 3426, a prima firma Simonetta Rubinato, solo per fare un esempio, recita testualmente che: "ogni persona incaricata di una funzione pubblica (per esempio Matteo Renzi, all'epoca dei fatti - 2014 - 2015 - 2016 è Segretario del PD e contemporaneamente Presidente del Consiglio) deve agire esclusivamente nel pubblico interesse e ha il dovere di evitare di porsi in una situazione di conflitto di interessi (evitando magari di portarsi dietro il socio privato del suo partito e proprietario del suo giornale, a cui poi vanno appalti e commesse) o di rimediarvi immediatamente nel caso in cui sopraggiunga".

La proposta di legge è stata presentata, ma dalla vicenda del salvataggio de L’Unità appare chiaro che il PD non ha alcuna intenzione di farla diventare legge.

E a proposito di conflitto di interesse, serve a poco il ritornello di Bonifazi che ci invita a riportare le risposte del Gruppo Pessina: i cittadini le risposte, chiare e trasparenti, le vogliono da chi ricopre incarichi pubblici e rappresenta interessi collettivi, come il Presidente del Consiglio e il PD.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

14 Apr 2017, 11:15 | Scrivi | Commenti (4) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 4


Tags: 10 domande, bonifazi, m5s, pd

Commenti

 

potrebbe mai raccontare la verità uno del PD?

Clesippo Geganio 18.04.17 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
Come potrebbe raccontarla tutta, sanno solo minacciare querele, coprire i compari e fregare il Popolo. Non ammettono che lo stesso si sta riprendendo la sovranità sottratta.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 15.04.17 11:53| 
 |
Rispondi al commento

rimango dellidea che 'sta gente vada denunciata nelle sedi competenti. stanno scavalcando regole addirittura internazionali (quelle che regolano l'assegnazione degli appalti pubblici)? si. stanno quindi commettendo un illecito? si. stanno provocando danni? si, agli italiani e alle aziende che non possono accedere alle gare d'appalto perche' non le fanno.

quindi, ok denunciare il fatto, portarlo alla luce, chiedere spiegazioni, ma poi vanno denucicati alle sedi competenti. e la sede competente e' il tribunale di strasburgo.

siccome sono certo che il m5s ha i mezzi (soldi e avvocati) per poter fare una denuncia, quindi questa va fatta.

carlo 14.04.17 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Eh sì... "Bonifazi non la racconta tutta"!... ma non per questo non meriterebbe risposta alla sua domanda "sola facile, facile, domanda: DI CHI È IL BLOG “BEPPEGRILLO.IT”?"... che qui non vedo!...
Su bravi... bravi... rispondiamo alla sua domanda...
IL BLOG È DI TUTTI... CIOÈ ANCHE TUO! .-)

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.04.17 11:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori