Il Blog delle Stelle
La Genova di Luca Pirondini

La Genova di Luca Pirondini

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 45

di Luca Pirondini, candidato sindaco MoVimento 5 Stelle Genova

Ieri abbiamo presentato la nostra visione di città per la prima volta. Il programma lo stiamo costruendo in questi giorni con i cittadini, ma abbiamo un'idea chiara di cosa vogliamo per far tornare la città più bella del mondo, Genova, ad essere La Superba.
Abbiamo parlato in particolare di sicurezza, mettendo in chiaro che l'Italia, così come Genova, non possa farsi carico da sola di tutti i profughi che approdano sulle nostre coste, ma , come richiesto dal MoVimento a Roma con una proposta di legge a prima firma Manlio di Stefano; di come sia necessario quindi superare il trattato di Dublino sul primo approdo e far si che tutti i paesi europei si prendano la loro quota di responsabilità nell'ospitare queste persone. Anche a livello comunale dobbiamo capire quante persone possiamo realmente accogliere nella nostra città, per riuscire a prospettare una reale opportunità di integrazione , anzitutto per i migranti stessi che altrimenti sono spesso costretti a vivere di espedienti e senza dignità. E' necessario inoltre essere seri e spiegare bene ai cittadini la differenza che esiste tra profughi di guerra, rifugiati politici e irregolari, per evitare spiacevoli episodi di odio sociale. Le regole devono essere chiare per tutti.
Abbiamo parlato di AMIU, l'azienda partecipata dei rifiuti genovese e di come a Livorno il nostro sindaco Nogarin abbia brillantemente risolto il problema "simile" di Amps senza ricorrere alla privatizzazione e mantenendo pubblico un servizio essenziale , nonostante la pioggia iniziale di critiche a coro unico da parte di giornalisti e partiti. Si può fare! Basta volerlo davvero, ma bisogna avere il coraggio di cercare tutte le alternative possibili e a volte, come nel caso di Nogarin a Livorno, inventarne di nuove.
Abbiamo parlato dell'ordinanza anti movida voluta dal sindaco Doria e di come sia profondamente sbagliata in quanto va a colpire indiscriminatamente tutti i commercianti ed i circoli culturali, senza alcuna distinzione tra locali virtuosi e locali che non rispettano le regole e speculano sulla salute dei nostri giovani.
Abbiamo parlato di trasporto pubblico, di come l'età media del nostro parco mezzi sia molto più elevata della media europea e di come sarà fondamentale trovare le risorse, attraverso il taglio degli sprechi delle società partecipate, attraverso un'attenta lotta all'evasione, per rinnovarlo.
E abbiamo parlato anche di cultura, della sua importanza anche in ottica turistica. Uno studio di Mons Alain Finet ha recentemente dimostrato che un euro investito in cultura genera un indotto di circa 3 \ 4 Euro. E' assurdo quindi domandarsi se ad esempio il Carlo Felice sia o non sia troppo "grande" per Genova. Piuttosto dobbiamo capire come sfruttare appieno le potenzialità del Carlo Felice per far si che sia un vanto per una GRANDE città, come Genova deve tornare ad essere nei prossimi 5 anni.

Abbiamo le idee chiare e siamo pronti a governare la città che amiamo con trasparenza, slegati da qualsiasi interesse economico di questa o quell'altra famiglia. Pronti ad investire sui giovani, sul turismo, sul porto e sulle tecnologie.
Genova cambia musica



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

7 Apr 2017, 18:19 | Scrivi | Commenti (45) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 45


Tags: genova, luca pirondini, sindaco

Commenti

 

Buongiorno signor Delbario.
Grazie per tutto il vostro sostegno nella vita della mia famiglia. Il prestito di 50.000 euro che mi hai fatto cambiare la mia vita. Grazie. Lo ha reso fiducia. la sua e-mail è
E_mail: delbarioalexio@gmail.com

Nina cool Commentatore certificato 12.04.17 02:52| 
 |
Rispondi al commento

Signor Delbario. Come stai? Volevo solo ringraziarvi per il prestito di 300.000 euro che io faccia. E io ringrazio Dio per avermi portato dia la forza di fidarmi di te. Grazie per tutto quello che hai fatto chi ha bisogno. Lo ha reso troppo fidarmi di te. Ci sono brava persona. Contatto email:
E_mail: delbarioalexio@gmail.com

Angelo hit Commentatore certificato 11.04.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Signor DelBario. Grazie mille per il prestito di euro 500.000 che mi hai fatto. Esso ha cambiato la mia vita. Attualmente guido una marca di auto Ferrari e comprare una casa e sono felice con tutta la mia famiglia. Questo signore è davvero speciale. Esso ha cambiato la mia vita. Puoi fidarti di lui dopo la revisione del mio file, ho ricevuto il bonifico bancario entro 72 h. La sua e-mail è:
E_mail: delbarioalexio@gmail.com

Catérine kiss Commentatore certificato 11.04.17 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Non comprendo il comportamento della signora Cassimatis. Se voleva lavorare correttamente nel M5S non si sarebbe comportata come abbiamo visto.
Bene ha fatto il GARANTE del Movimento a cacciarla via.
Questa signora non merita di rappresentarmi nel M5S.
E' mia opinione che come altri prima di lei il suo vero partito è il PDR.
Credono di entrare nel M5S solo per prepararsi nella loro carriera politica. Si stanno rendendo conto che la cuccagna è finita.
Viva il M5S che ogni giorno ci da esempi di alta democrazia.


saverio battaglia 11.04.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento

L'art.48 della Costituzione sancisce il diritto di voto a suffragio universale.La conseguenza logica e giuridica e'che le "comunrie" o"primarie"di qualsiasi movimento o partito politico sono giuridicamente inesistenti e non hanno alcun valore contrattuale e/extracontrattuale tra chi le promuove e chi vi partecipa.Tuttalpiu'potrebbero essere considerate alla stregua di semplici consultazioni o indicazioni di voto assolutamente non vicolanti tra le parti.Sarebbe non solo antigiuridico ma addirittura ridicolo considerare dette consultazioni alla stregua delle elezioni cosi'come disciplinate dal citato art.48 e nei modi e nei termini previsti dalla legge.Mi meraviglio che un magistrato come il dott.Braccialini abbia preso sul serio il ricorso ex art.700 Cpc promosso dalla Cassimatis?Le comunarie non erano elezioni nel senso stretto della parola ma semplcemente la richiesta di una indicazione di voto da parte del Movimento5Stelle.Sarebbe veramente aberrante che i cittadini italiani esprimessero il proprio diritto di voto attraverso un computer ove il numero dei votanti puo'essere facilmente manipolato mediante un semplice cambiamento di ID.Sperando di essere stato in qualche modo utile saluto tutti i cittadini 5 Stelle

Corrado Barbieri 10.04.17 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Buon pomeriggio,
Siamo matti farsi mettere in scacco da una presuntuosa, per favore mandatela a candidarsi con il PD, spero che il sig.Grillo non la prenda in considerazione sarebbe un autogol.
Grazie a tutti andate avanti

Bob55 10.04.17 17:46| 
 |
Rispondi al commento

E... bla... bla...
Utopie buttate là x certezze.
Pentimenti ritardati...
Sentenze senza radici.
Un dire che rassicura sul nulla.
Una richiesta ingenua di fidarsi e... un finale diverso da ogni previsione.

E ORA?

Certo tante belle parole, ma un andare continuo in altalena.

CHE STRESS!

AD MAIORA! (Veramente...)
Paola

Paola Zito 10.04.17 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le Comunarie sono elezioni consultive ma non vincolanti,ergo possono essere ripetute nell'ambito del territorio comunale.Io voglio votare Pirondini quale Sindaco di Genova e nessuno puo'pregiudicare questa mia volonta'.⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️Sempre.

Corrado Barbieri 10.04.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ordinanza del Tar di Genova ha definitivamente sconfessato Grillo .

Il suo ,tanto decantato,potere di veto non esiste.

E adesso?

Grillo ne prenda atto e si circcondi,,per consolarsi della sua piccola corte di maggiordomi(Di Maio,Di Battista,Fico ecc...) ma lasci funzionare la democrazia.

Non si era mai visto uno che interpretava la democrazia con il "FIDATEVI DI ME".

E nessuno dei maggiordomi che lo contraddicesse.

Ma figuriamoci!!.

Di Maio,Di Battista & co. pensano allo stipendio mica alla democrazia.

Hanno la poltrona assicurata.

Guai a contraddire il dittatorello alla Charlot.

Ora vedremo chi ha più consenso tra il pupazzetto di Grillo,come si faceva nei regimi fantocci degli alleati dell'ex URSS o la Cassimatis .

Piegatevi alla DEMOCRAZIA!

Ne avete tanto declamato le virtù e ora solo perché Grillo vuol fare il dittatorello da strapazzo la rinnegate?

Coerenza ,Coerenza!!

Luigi Di Rauso 10.04.17 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' episodio di Genova lascia perplesso un cittadino come me che pure é orientato senza pregiudizi per il movimento. Questa condanna formulata da Grillo senza esplicitare le motivazioni é insopportabile da chi sceglie il movimento con l' intenzione di riappropriarsi della democrazia. Si può rispettare il garante ma bisogna essere messi in condizioni di giudicare. Se questa signora o qualcuno della lista non è degno si spieghi perché, lo si spieghi bene, ci si esponga. Discorsi generici, fuffa del tipo "c'è qualcuno che vuol salire sul carro...", lasciamoli ai vecchi politici, ai mestieranti. Se votare per i 5 stelle significa appoggiare una classe dirigente del movimento che cambia le carte in tavola, che decide senza spiegare, che cambia discorso quando non vuole rispondere a una precisa domanda allora non lo farò, non darò il mio voto, non darò la mia fiducia, non darò il mio appoggio.


Il Tar ( organismo amministrativo del sistema ) e' intervenuto sulle decisioni del M5S. Che si aspetta ad espellere la Cassamatis dal movimento ? Potra' presentarsi con una propria lista o con qualsiasi altro partito del regime che evidentemente difende. Delle due l'una : o non ha capito che un regime non si abbatte difendendone i principi e conformandosi ad essi o, piu' probabile e' in cattiva fede e si muove dentro il movimento per minarlo e smorzarne la spinta rivoluzionaria. In ogni caso questo e' un altro esempio di come sia difficile abbattere un regime e come bisogna essere monolitici nella lotta, posticipando semmai al dopo il dibattito interno.

Guido Vitalone 10.04.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Suggerisco a questo punto (se non saranno possibili ricorsi) di presentare comunque una lista civica Pirondini con sotto il simbolo del movimento che naturalmente non deve essere concesso alla lista Cassimatis.
Non diamola vinta al PD ed ai suoi complici occasionali ancora prima delle elezioni: facciamolo per Genova!

EUGENIO M., Roma Commentatore certificato 10.04.17 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che:
1) il nuovo statuto permette queste scelte 'insindacabili' da parte del Garante (Grillo al momento);
2) la Cassamatis era stata giudicata candidabile;

mi chiedo:
Ammesso che si sia scoperta qualche magagna circa il punto 2, almeno il garante del punto 1 credo che debba esporsi e mettere il M5* al corrente di quali discriminanti siano uscite fuori, altrimenti sembra una scelta uterina e insindacabile.
Idem per la scelta del nuovo candidato calato dall'alto.

Poi mi chiedo: un domani che il Garante cambierà (lunga vita a Beppe ma nessuno è immortale) ci dovremmo fidare ciecamente di costui? Verrà scelto per discendenza dinastica o per simpatia?

Tutto ciò mi ricorda tanto il partito-club di Berlusconi....Ma il movimento era diverso da tutto ciò e da queste logiche.....o no?

Fabio Rosignoli 10.04.17 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cito:

"Uno studio di Mons Alain Finet ha recentemente dimostrato che un euro investito in cultura genera un indotto di circa 3 \ 4 Euro"

Commento:
- Mons Alain Finet non è un soggetto (no, non è monsignor Finet), semmai parliamo di un tal Professor Alain Finet dell'università di Mons.
- Finet non ha dimostrato (e in generale nessuno potrà mai farlo) nessuna relazione generale tra investimento in cultura e indotto medio, semmai ha concluso che per la città di Mons capitale culturale, l'investimento in cultura ha generato un ritorno di 5-6 euro (considerando un certo lasso di tempo) per ogni euro investito (in un certo lasso di tempo dietro certe assunzioni).

Concludo:
Vengono presentati dati sbagliati, citando studiosi nel modo sbagliato, interpretando risultati in maniera erronea e senza citare fonti. Le precedenti osservazioni portano a pensare che l'autore del post sia un analfabeta funzionale oppure stia presentando delle argomentazioni per supportare la sua tesi in maniera intellettualmente disonesta. Non mi soffermo sui restanti contenuti di questo post o del resto del blog per pietà. Se questi sono i presupposti per cambiare un Paese, tanti auguri.

Valerio Camerini 10.04.17 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che il tribunale abbia appena dato ragione alla Cassimatis. Perchè la democrazia, non è una cosa che si decide nascosti dietro ad un mouse...

Matteo Contoli 10.04.17 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao signora e Signore
Io sono marco grazie Josina Gomez posso avere un prestito di 20.000 euro diritto di signora martha confermo con un tasso del 2% in 72 ore eseguire tramite bonifico che ho avuto difficoltà a credere che sono stato truffato più volte tutti questi documenti sono approvati in Europa America Asia e certificare perché le imprese europee di che signora Gomez vi offre qualsiasi tipo di prestito per il vostro progetto viaggiano finanziamento progetto , si prega di studiare nelle Università di contatti si sarebbe non essere delusi dalla posta prestitobancario2017@gmail.com

marco cortez Commentatore certificato 10.04.17 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Per incrementare il vostro business all'estero è stato aperto un business e che non hai modo la soluzione viene da te. Si può fare un prestito da Lady JOSINA GOMEZ da 60.000 euro ha 600,000 euro con un tasso del 2% E-mail: prestitobancario2017@gmail.com
-costruzione di casa
-Azienda aperta
-Aprire un'azienda internazionale
-investimento nel caso di immobili vari,

marco cortez Commentatore certificato 10.04.17 10:09| 
 |
Rispondi al commento

La vita è molto semplice se noi non cerchiamo di rendere complicato. Questo è così è rendere la vita più facile e aiuta voi di non perdere la speranza che il signor DelBARIO Alexio mette ha disposizione di coloro che possono pagare di nuovo e ha chiunque soddisfano le condizioni dei prestiti che vanno da 500 a 50.000.000 milioni di euro. Interviene anche per investimenti a breve termine, le risorse e a lungo termine al fine di aiutare a pagare i tuoi debiti. Signor DelBARIO è in relazione a una banca per facilitare e rendere sicure le transazioni. È in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia, che lo rende più affidabile. Si lascia una possibilità di dialogo tra le procedure di pagamento e tasso.
Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattarci da
E-mail: delbarioalexio@gmail.com

Gerard alaba Commentatore certificato 10.04.17 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo, Luca, sono un genovese. Ho ascoltato il tuo intervento a Tele Nord. Sono molto soddisfatto della chiarezza delle tue posizioni.

Giovanni Giuffra Traverso, Genova Commentatore certificato 09.04.17 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Se dovessi proporre due cose dove Genova è carente mi verrebbe subito da pensare allo squilibrio urbanistico e all'iniquità in termini di accesso al lavoro. Quando ci si accinge a governare una città, per prima cosa, più che gli interventi spot o di facciata, è importante avere in testa la direzione che si vuole percorrere, quello che gli inglesi chiamano trend. Genova si sa è policentrica e vive di porto (molto),turismo (in crescita) di industria leggera (nuove tecnologie) e pesante (ex Iri).
Mi piacerebbe dare un peso a eccellenze e servitù in modo che si compensassero sul territorio, mi piacerebbe avere servizi diffusi per non dover vedere zone di serie A, altre di B e altre peggio. Mi piacerebbe che il lavoro fosse appaltato con gare vere ovunque, che le aree produttive fossero assegnate non a vita ma essendo sempre sotto esame per piani e redditività. Mi piacerebbe che al lavoro non si arrivasse per appartenenza, raccomandazione e nepotismo. Mi piacerebbe, in materia di porto, che l'accesso al lavoro fosse appannaggio esclusivo degli uffici di collocamento resi in grado di erogare formazione adeguata.
Mi piacerebbe un unico piano regolatore porto città e non piani separati.
Genova ha bisogno, non da ora, di una sana deregulation senza della quale continueranno a vivacchiare i soliti noti, la crescita sarà pianificata a garanzia dei soliti noti, i giovani esclusi dal giro saranno obbligati a sotto lavori ed a emigrare per altri lidi costretti a vedere i posti di lavoro assegnati a quello cui passavano il compito in classe.Tutto ciò è' un'afflizione..,non mafiosa che è esagerato, probabilmente ne è una sottospecie e ne è specchio e riprova il continuo calo demografico. La domanda per il Sindaco è allora: avrà la capacità di rompere gli schemi scontrandosi con la sclerosi dei centri di potere o si adeguerà per non trovarsi spintonato e insultato ogni volta che metterà il piede fuori da palazzo Tursi (leggi municipalizzate)?Meno tasse please!

marco 08.04.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Una priorità immediata, a Genova, è il traffico. Col la più alta densità di motocicli d'Europa non potrebbe essere altrimenti. Occorre sanzionare senza pietà i superamenti dei limiti, il mancato rispetto della segnaletica, mettendo un sistema mirato di telecamere in punti strategici e pubblicizzando adeguatamente il numero di sanzioni elevate.
L'educazione stradale? l'italiano capisce quasi solo il bastone, c'è poco da fare. L'educazione dovrebbe essere curata nei bambini, per tirare su delle generazioni migliori.

antonella g. Commentatore certificato 08.04.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

C'è, adesso, molto sentito il problema degli ultimi migranti, che sembrano essere ragazzi fortunatamente aitanti e in buona salute. È giusto tenerli senza far niente tutto il giorno? Non sembrano propensi a delinquere come altre etnie (compresa la nostra), ma non ci metteranno molto ad adeguarsi, con tutto quel tempo da perdere in giro!
Tanti ragazzi lavorano già utilmente per la società col servizio civile e per circa 400 euro al mese.
Non credo che ci sia razzismo nell'invocare l'utilizzo sociale anche di questi ragazzi migranti per i quali, bene o male, stiamo provvedendo.

antonella g. Commentatore certificato 08.04.17 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Genova non è mai stata tanto sporca: è giusto parlare di cultura e di eventi culturali, ma i turisti non possono fare slalom su marciapiedi lastricati di m****!
La città è stata governata da decenni con un orizzonte temporale esclusivamente elettorale, e con il condizionamento dell'ideologia della finta sinistra di questi tempi.
Occorrerà controllare anche le decisioni prese: prendiamo ad esempio le acquisizioni dal Demanio e i relativi affidamenti. Non vorrei che fosse un modo per trasmettere un bene di tutti a pochi "amici". Si prenda per esempio il sistema dei Forti, che poteva diventare un volano turistico, se ben gestito. Com'è che a Forte Tenaglia, per esempio, sono apparsi cartelli di "Proprietà privata"?

antonella g. Commentatore certificato 08.04.17 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Luca Pirondini. Genova ha bisogno di molte cose. Per es. COERENZA. Quindi eliminiamo in Castelletto ( oltre che erigere un bel semaforo pre-elettorale) il segnale di divieto di accesso a tutti i veicoli laddove i veicoli a 2 ruote transitano e sostano a decine ad ogni ora anche usando le strisce pedonali come pista di lancio. Eliminiamo in salita Santa Caterina L'Ordinanza dei VVFF di divieto per motivi di sicurezza di accesso e sosta per ogni tipo di veicolo a motore laddove invece è dal Comune indicato un Passo Carrabile per cui entrano e sostano veicoli d'ogni genere. Piccole stupide cose? Da un piccolissima carta gettata in un angolo può pian piano sorgere un mucchio di spazzatura. A proposito: e se educassimo i nostri Amici a 4 zampe a tenere puliti i marciapiedi ( meglio se privi di buche) che portano agli attraversamenti costruiti per facilitare chi tra noi è meno fortunato? Amo la Musica, le Arti tutte. Penso che la Cultura possa e debba non limitarsi dentro qualche luogo chiuso a lei dedicato ma diffondersi ovunque,come l'acqua scorrere dovunque per portare linfa vitale a tutta la Città. Per Amore del Bello, dei sogni, del Futuro. Per darsi gli strumenti e le occasioni di concreta realizzazione dei nostri sogni, per la Città, per i Figli tutti. Ecco, Futuro e Figli: sia questo il desiderio, il motto della volontà, della speranza , della fiducia. Allora perfino rifioriranno le tristi piccole aiuole della fermata AMT in Piazza Corvetto, dimenticate dinanzi alla magnificenza delle fioriture dedicate al Re in groppa al cavallo festoso. Ancora piccole cose.. In bocca al lupo. Angelo

angelo n., genova Commentatore certificato 08.04.17 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora di arrivare all'elezione così potremo sbarazzarci di questi individui...Forza M5S

Massimo S., Pisa Commentatore certificato 07.04.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Prima di eliminare l'ordinanza movida si dovrebbero assicurare condizioni di frequentazione civile del Centro Storico e non il contrario. Questa movida sta producendo più danni della peste; ai residenti, ai ragazzini che la costituiscono, ai commercianti ed esercenti che perdono clientela sana, all'immenso patrimonio del Centro Storico che dovrebbe essere il primo volano di rilancio della città. Un danno incalcolabile per tutta la città e ci si concentra solo su un'ora in più o in meno di bevute?

undefined 07.04.17 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Wow! Che dire dopo tutto sto clamore per il caso Cassimatis non pensavo di ricredermi, ma questo è un candidato sindaco davvero fantastisco per il MoViemnto 5 Stelle!!

Mi sembra giovane, preparato, brillante e sa parlare molto bene! Forse c'è una speranza per Genova davvero!

Francesca Pini 07.04.17 21:58| 
 |
Rispondi al commento

auguri pirondini e non deludere le attese

comunque capire che investire in cultura genera profitto non ci vuole uno scienziato!!!

proporrei di stanziare soldi pubblici e magari assumere personale comunale per bonificare terreni anche di privati , che ne facessero richiesta, per metterli in sicurezza idrogeologica e magari abbattere alberi pericolanti ed evitare frane e smottamenti
a genova ce ne sono tanti e purtroppo in molti non riescono a metterli in sicurezza per mancanza di fondi , visto che la crisi ha colpito tutti anche chi ha un pezzetto di terreno.

cosi' creiamo un po' di lavoro e miglioriamo la situazione idrogeologica della nostra citta'

poi sugli immigrati speriamo che non siano parole buttate al vento perche' ne rimarrei deluso come tanti
chi ha diritto che scappa da persecuzioni e guerre , per carita', gli diamo una mano e cerchiamo di farli integrare, ma tutti quelli che arrivano con mille euro di telefono e vengono qua solo per spacciare e sputare palline rovinando migliaia di nostri giovani, vanno presi e riportati a casa loro, o mal che vada fargli il foglio di via dalla liguria in modo che smettano di delinquere qua e rovinarci la nostra grande bella citta'!

CON TE POTREMO TORNARE AD ESSERE SUPERBA, ANCHE SE SERVIRA' TEMPO E QUASI UN MIRACOLO!!!

genovastellata 07.04.17 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un'intervista con giornalisti che possono essere chiamati tali, senza interrogatori estenuanti, senza domande trabocchetto, faziose e tendenziose.
In bocca al lupo, Pirondini.
Si circondi di assessori preparati e fedeli.

Rosa 07.04.17 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei capire una cosa.
Visto che le idee del m5s sono sempre le stesse, ovunque, come è possibile che ci siano liste diverse??!!

Tradotto: CHI CAZZO SE NE FREGA DI CHI E' IL CANDIDATO SINDACO, L'IMPORTANTE E' CHE IL GRUPPO DI QUELLA CITTA' SIA UNITO!!!

Al. P. Commentatore certificato 07.04.17 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio Luca Pirondini saremmo felicissimi di una Genova 5*****! Auguri di cuore,noi incrociamo le dita.Forza genovesi, cambiate rotta con un Sindaco pentastellato!

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 07.04.17 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Bene, le premesse e l'ottimo programma rappresentato, mi fanno esprimere apprezzamenti nei confronti del candidato Sindaco Pirondini, a cui faccio tanti auguri. Auspico per la città di Genova un Sindaco a 5S.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 07.04.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento

qui mettecelo voi perchè non so cosa abbiamo detto...sveglia! levate sta roba!

Elisabetta Zuccaro 07.04.17 18:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori