Il Blog delle Stelle
#ProgrammaAgricoltura: i trattati di libero scambio TTIP e CETA

#ProgrammaAgricoltura: i trattati di libero scambio TTIP e CETA

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 34

di MoVimento 5 Stelle

I trattati di libero scambio negoziati dalla Commissione Europea constano spesso di una segretezza anche sugli indirizzi politici che si dimostrano poi non tutelanti dei consumatori e delle realtà socio economiche degli Stati Membri del Sud Europa. TTIP e Ceta, ma anche i trattati bilaterali con i Paesi del Mediterraneo o il tentativo sulla liberalizzazione degli investimenti con la Cina, partono da presupposti spesso sconosciuti ai parlamenti nazionali. I trattati vengono sostanzialmente imposti, alla fine dell'iter, agli organi collegiali democraticamente eletti. La Commissione Europea segue proprie logiche in favore delle multinazionali come nel caso degli OGM senza dare voce ai cittadini nemmeno attraverso i propri rappresentanti.

di Monica Di Sisto, Vice presidente associazione Fairwatch

Quando i prodotti entrano nel mercato europeo di solito per i consumatori è una buona notizia: perché hanno più scelta, perché hanno possibilità di avere prezzi più favorevoli, perché a volte hanno delle cose che non si possono produrre nel nostro paese. Ma è veramente sempre così?

Negli ultimi anni, dopo l'approvazione del Trattato di Lisbona, l'Europa si è occupata del nostro commercio, cioè Bruxelles decide quali sono i Paesi con i quali accelerare gli scambi, decide quali sono i prodotti i cui scambi devono diventare più semplici. E questo molto spesso a scapito della qualità e a scapito, soprattutto, del nostro posto di lavoro.
Questo perché molto spesso, in altri Paesi lontani dal nostro ma anche vicini, non ci sono le stesse garanzie sul lavoro, non ci sono ci sono le stesse garanzie per l'ambiente, non ci sono le stesse garanzie per la tenuta sociale, per le pensioni. Questo non succede soltanto in Paesi molto poveri come quelli africani, succede anche in Paesi come gli Stati Uniti. Fare accordi commerciali con questi Paesi è molto importante ma è molto importante anche guardare all'interno di questi trattati. Spesso a Bruxelles le logiche con le quali guardano all'interno di questi trattati non sono le stesse che useremmo noi.

Cittadini esperti associazioni da circa 3 anni si stanno battendo contro il TTIP il Trattato di facilitazione degli scambi e degli investimenti tra l'Europa e gli Stati Uniti e stiamo cercando di fermare in questo momento l'approvazione da parte del nostro Paese del CETA, un accordo simile fatto con il Canada.

Perché ci preoccupiamo di questi accordi? Perché i prodotti che potrebbero arrivare da quei Paesi sono non soltanto molto più economici dei nostri, ma lo sono perché i lavoratori sono pagati peggio dei nostri, perché l'ambiente in quei paesi viene rispettato di meno, e perché intorno a quei prodotti, alla loro sicurezza, alla loro salute e alla loro qualità, ci sono molti meno controlli. Quindi questi prodotti entreranno massicciamente nei nostri mercati, nel mercato comune europeo, ed entreranno in concorrenza diretta con i nostri prodotti creando per esempio per quanto riguarda il CETA già nei primi anni di entrata in vigore circa 140000 posti di lavoro in meno. Per questo è importante guardare bene all'interno di questi trattati.

È importante che i parlamenti possano emendarli, cosa che per il momento non è possibile, ed è importante che i nostri parlamentari, sia europei che nazionali, possano leggerli man mano che la Commissione li negozia. C'è chi ritiene che questi trattati in realtà dovrebbero uscire - soprattutto quando riguardano il cibo, i servizi essenziali come l'acqua, energia - dall'aspetto commerciale. Essere trattati a parte, con delle regole che rispettino in primo luogo i diritti umani, i cittadini, l'ambiente, e con le regole che abbiamo ora non è possibile.

Possiamo però rafforzare il controllo su questi accordi, e soprattutto evitare una cosa, forse la più pericolosa. Che grazie a questi accordi si costruiscano delle commissioni ad hoc, delle commissioni che si occuperanno di agricoltura, di facilitare gli scambi dei prodotti agricoli o facilitare gli investimenti. Delle commissioni che si occuperanno, ad esempio, di decidere quali sono le caratteristiche per cui un prodotto debba essere protetto da una copia fatta in un altro Paese oppure no.

Nel CETA, per esempio, soltanto 41 prodotti italiani si prevede che vengano protetti dalle copie illegali che in questi anni sono state portate avanti in Canada. E peraltro si prevede che tutti quelli che fino ad ora ne hanno prodotte in grandi quantità possono continuare a farlo, perché non è bene che andiamo a disturbare i loro affari, ora, dopo tanti anni dall'entrata in vigore dei vecchi accordi e delle loro registrazione commerciali. Ecco, riteniamo, insieme a tante associazioni ed esperti, che questi accordi siano non soltanto degli accordi commerciali, ma abbiano un grande peso democratico.

Se noi riusciamo ad alleggerirli di tutte le parti che non gli sono proprie. Ad impedire che in trattati come questi vengano inseriti dei para tribunali, che addirittura dovrebbero difendere gli interessi delle imprese di oltreoceano, o di una parte terza, nei confronti delle nostre leggi e delle nostre regole, venendo addirittura risarciti se le nostre regole o le nostre leggi danneggiano i loro interessi. Ecco in molti crediamo che faremmo cosa buona e giusta.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

30 Apr 2017, 12:00 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 34


Tags: agricoltura, m5s, Monica Di Sisto, programma, ttip

Commenti

 

Bisogno di avere nessuna preoccupazione per la vostra richiesta di prestito. La signora Chouinard, Romano mi ha concesso un prestito di€ 40.000, del 2% l'anno, i mesi passano, e due di me gli amici anche senza alcuna difficoltà. Così in contatto con se avete bisogno di un prestito tra particolare. Ecco la sua email: chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 03.05.17 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...

sico rita Commentatore certificato 03.05.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

QUINTA CAGATA PAZZESCA.La solita domanda incongrua.
Come per la moneta unica non puoi farla mettendo assieme paesi che hanno 30mila dollari di reddito procapite e paesi che ne hanno 10mila(senza contare regimi fiscali molto diversi).Per cui il problema\quesito del cazzo non è decidere se deve decidere la Ue o i singoli paesi membri.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 03.05.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao gente

Non ho molto da dirvi, vi chiedo di consultare questa banca: https://cibanque.com

Ecco il numero di telefono del direttore della Banca: + 330644146852

Ho successo nella mia vita a causa di un prestito che ho ricevuto in questa banca. Darvi più sbagliato non il ladro.

È possibile contattare la banca su questa mail: infos@cibanque.com

Grazie

rolaznde danderas, molise Commentatore certificato 03.05.17 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è le offerte di Lady Josina gomez di diverso pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000 euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di viaggio e di tasse scolastiche per business costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti in vari progetti commercio e costruzione un altro acquisto di casa e Appartamento noleggio auto acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel settore agricolo pericolo e business milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica bancadiaccreditamento2017@gmail.com

sico rita Commentatore certificato 02.05.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

È MOLTO MERAVIGLIOSO
Se
ho trovato il sorriso è grazie alla Signora Chouinard Romana che ho ricevuto un prestito di 55.000€ e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa signora, senza difficoltà, con un tasso del 2% all'Anno. Io ti suggerisco di non ingannare se stessi se si desidera fare domanda per un prestito in denaro per il vostro progetto e di qualsiasi altro. Ho pubblicare questo messaggio perché la Signora Chouinard Romano mi ha fatto bene con questo prestito.È attraverso un amico che ho incontrato questa donna onesta e generosa che mi ha permesso di ottenere questo prestito. Quindi consigliamo di mettersi in contatto con lui e lui è in grado di soddisfare tutti i servizi da te richiesti. ecco la sua email: chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 02.05.17 11:12| 
 |
Rispondi al commento

In Canada e negli Stati Uniti non si può parlare di mancanza di diritti umani dei lavoratori perchè sono paesi in cui vigono standard democratici indiscutibili. Al contrario, il mancato coinvolgimento dei cittadini nel redigere i trattati europei come il CETA è una questione di democrazia diretta e trasparenza. Non si possono coinvolgere i cittadini sempre e solo a cose fatte, senza poter lasciare che anche loro possano esprimere la loro opinione. Sull'emendare i trattati europei deve essere la UE che cambia il regolamento in modo tale da poterlo fare, si sa bene come per ora i regolamenti UE vincano su quelli nazionali. E' semplice, o si lascia più spazio alle libertà nazionali, pur dentro la UE, o si riducono gli spazi ai singoli stati in nome di un'europeismo più spinto.

Lorenzo P., Cuneo Commentatore certificato 01.05.17 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è che la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 70.000 euro con un tasso del 2%
-Viaggi e project financing per studi all'estero
-costruzione sfondo imprese e gli investimenti in vari commercio e costruzione progetto e altro
-Acquisto di affitto casa e appartamento
-Acquisto di auto e prestito per la salute e l'educazione dei vostri figli
-pronto soccorso per chiunque in pericolo
-settore agricolo e mondo degli affari
-finanziamento del progetto milioni
Contattare il nostro servizio e-mail prestitobancario2017@gmail.com

marco antomio Commentatore certificato 01.05.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Cari fratelli e sorelle ! Il nuovo e reale per voi. Questa volta abbiamo una persona che può aiutare una persona che smette di fumare povertà. Non hai a sostenere in banche e volete creare la vostra azienda o la società, o di lavoro, Dio me il tuo modo di ms. ANISSA KHERALLAH , una donna completa di bontà e di saggezza che dà finanziariamente i figli, con l'aiuto di qualsiasi persona onesta e saggia. No ti sbagli la maggior parte dell'indirizzo, c è questo indirizzo unico che può salvare :developpement.aide@gmail.com .
PS : La soluzione ai tuoi problemi è questa signora che non ha mai cessato di aiutare le persone in tutti i continenti.

valentina ramirez Commentatore certificato 01.05.17 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S a mio avviso -dato che quei trattati ci sono imposti - dovrebbe per quanto concerne il mercato interno anzitutto

1. Attivarsi perché la tracciabilità dei prodotti sia più chiara, in barba alle norme già vigenti attualmente.
Ogni prodotto deve esser riconosciuto non solo dal nome di chi lo commercializza o per il quale viene prodotto, ma soprattutto - al di là del marchietto imposto dalla UE (che è un codice oscuro al cliente finale) - debba essere correlato da nome e indirizzo di chi lo produce e con quale materia e da quale luogo proviene

2. Il M5S dovrebbe sensibilizzare la grande distribuzione avvertendola che promuoverà un'informazione costante esortando il pubblico
a sabotare i prodotti - pur col marchietto - ma mancanti di nomi ed indirizzi sull'origine e la manifattura dei prodotti ulteriore.

3. Attivarsi
- da subito per sensibilizzare l'opinione pubblica
-

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 01.05.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per avermi permesso la pubblicazione di estendere i servizi di aiuto di questo formidabile signora romana Chouinard, che mi ha dato un prestito di 35.000€. Assicurarsi che il contatto se avete bisogno di un prestito o un finanziamento tra individuo grave. Questa signora Romaine Chouinard detto concedere questo prestito al 2% l'anno e due colleghi hanno ricevuti esso hanno questa signora Romaine Chouinard senza alcun problema. È possibile contattarlo Ecco la sua email: chouinardromaine@hotmail.com

Dupa12 daniel Commentatore certificato 01.05.17 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Trent'anni fa supplicai persone che conoscevo di operare a livello ONU per imporre salari minimi prima di fare scambi di accordi commerciali con altre nazioni
Fui derisa da tutti
Adesso prendetevela nel culo, lo dico internazionalmente !

Rosa Anna 30.04.17 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Io sono per l'agricoltura esclusivamente biologica. Per legge.

Sono per la vendita a km 0. Niente intermediari finché possibile.

Prodotti genuini a costi ragionevoli e guadagni adeguati per gli agricoltori.

Però... ragazzi, però, l'agricoltura produce cibo. E il cibo per essere mangiato deve essere comprato. Se qui non si lavora più, non si mangia.

Capite che non è tollerabile che ci siano milioni di disoccupati? Ce lo hanno fatto diventare normale? lo accettiamo senza ribellarci, rassegnati come galline in batteria?

Il lavoro (e il relativo reddito) DEVE essere diritto inalienabile di ciascuno di noi.

Ma non solo sulla carta. Non soltanto sulla bocca di sepolcri imbiancati.

Un governo non è legittimato se non consente a tutti i propri cittadini di lavorare.

Il governo italiano è espressione del popolo italiano, non ugandese o nigeriano o vattelappesca.

Ergo, PRIMA deve assicurare lavoro agli italiani e solo dopo, se c'è, a stranieri. Invece qui va tutto al contrario. Perché ci sono dei fetentissimi sfruttatori legalizzati.

Se non partiamo da questo, di cosa vogliamo parlare?

Dell'agricoltura? Io voglio lavoro per tutti.

GIAN PAOLO ♞ 30.04.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il programma agricoltura è fondamentale. L'Italia deve diventare autosufficiente in termini di alimenti che sono tra l'altro al top mondiale.
Il punto è che dal produttore si deve andare al consumatore senza intermediari.
Io vorrei contribuire al M5S ma mi sono registrato su rousseau dopo il 1/7/2016 e non posso accedere. Posso fare qualcosa? quandoo potrò accedere?
grazie

pier luigi testa, savona Commentatore certificato 30.04.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Sembra abbastanza chiaro che il Popolo non conta una cippa....
Articolo 80

Le Camere autorizzano con legge la ratifica dei trattati internazionali che sono di natura politica, o prevedono arbitrati o regolamenti giudiziari, o importano variazioni del territorio od oneri alle finanze o modificazioni di leggi.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.17 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Scusate pensavo di essere in un altro post di reddito cittadinanza. Ovviamente questo intervento non è inerente. Del tutto fuori tema. Mi scuso.

Monica.vi 30.04.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

avete per caso notato che adesso abbiamo anche le quote VINO?
Vi dice nulla questo?
Non sarà uno dei soliti provvedimenti europei per penalizzarci?
Già avevano fatto con i vitelli?
Ve lo siete dimenticato?
Avevano fatto stessa cosa con gli ulivi!
Ve lo siete dimenticato vero!
Lo stanno facendo con i formaggi!
Lo hanno fatto con le quote latte!
Ahhh...vi siete dimenticatoi della mucca "carolina"!!!
Uscire dall'UE per riavere la nostra sovranità :
1-Economica
2-Agricola
3-Lavoro
4-Culturale
5-Programmatica
6-Linguistica
7-Dazi doganali
8-Sovranità nazionale
eeee...un vaffa alle armi,Nato,ONU,Nucleare.

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.17 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Reddito anche agli stranieri e residenti. Per essere residente basta permesso di soggiorno. Devono arrivare da paesi che abbiano stipulato accordi per la sicurezza. Chi più figli ha più percepisce. In un comune della toscana il sindaco ha applicato il decreto 445 del 2001 assegnazione case popolari. Si chiede allo straniero di presentare certificazione del proprio paese che non sia proprietario di altre proprietà. Il 75 %delle case va così agli italiani. Nei comuni a 5stelle non mi risulta vi siano queste proposte. Cmq se qualcuno può spiegare nel dettaglio questo reddito. Vi sono varie interpretazioni. Buona domenica a tutti.

Monica. vi 30.04.17 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER BARBARA SPINELLI
che fa la moralista ma il suo verbo non è attendibile. La Spinelli è la solita politica che ama la transumanza. Dirigente del SEL appoggia Tsipras. Dichiara di lasciare il seggio poi se lo tiene, poi Passa al gruppo GUE/NGL. Vive a Parigi e non vuole che si faccia chiarezza sulle ong tanto se ogni supermercato, ogni chiesa, ogni grande magazzino ha il suo bravo ragazzo di colore alla porta con il cappello in mano a lei non gliene può fregare di meno. Sui media si legge dei grandi meriti delle ong ma non del fatto che tutte le navi li vanno a prendere e li portano in Italia. Francesi, Tedeschi, Spagnoli, Maltesi tutti felici e contenti ci portano questi poveri disgraziati. Ma portarli un pò anche nei loro paesi no?

giovanni ., Roma Commentatore certificato 30.04.17 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Senza divagare su temi che non attengono ai trattati in questione, é oltremodo necessario che il Movimento si faccia carico della giusta informazione sui pericoli derivanti da TTIP e CETA, per i nostri prodotti e per la nostra occupazione, oltre ad impedire, se é possibile quanto doveroso, il riconoscimento alla Cina del ruolo di Economia di Mercato. Dai due accordi e dal terzo fattore, dipende la sopravvivenza o la distruzione del settore produttivo nazionale.
La povertà, a parte il fattore PD, schizzerebbe a percentuali non
prevedibili, ma disastrosamente elevate. Se il ceta é passato in silenzio, grazie a PD-FI, nel 2014, é da ritenere che questo governo di cialtroni non sappia gestire l'emergenza e tiri a campare, tutelato dalle colpe del Populismo e del suo Lider Maximo, BEPPE GRILLO, responsabile, tra le altre cose, del Peccato Originale e della Cacciata dal Paradiso.
Questo articolo deve essere tenuto in considerazione, come
primo punto, nella scala d'interesse del cittadino aderente al M5S. Quando avranno distrutto la nostra produzione agricola,
sarà troppo tardi.

Alessandro Poggi 30.04.17 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Quattro coglioni hanno firmato trattati internazionali per conto di 6o milioni di pecore che manco hanno consultato.
Certo li hanno ratificati in parlamento...forse, ma non ne sono documentato , approvate con la " fiducia"... se poi lo spirito e l'interesse per l'Italia è lo stesso con cui siamo entrati in UE...beh lasciano molto a desiderare.
Che si siano fatti e si stia facendo gli interessi dell'Italia ho dei seri dubbi anche
le famose parole del mortadella...."saremo più forti,saremo al sicuro"...oppure quelle di Amato, che nell'arco di 24 ore ha perpetrato un furto sui conti correnti dei cittadini, dicendoci che, dovevamo pagare, per rimanere dentro UE.
La dimostrazione che anche in UE come in Italia,si getta il denaro nel cesso?
Bene,anzi male.... tre sedi..quanto costano?
Lavorano tre giorni alla settimana,quanto ci costano?
Chi li ha eletti?
Nessunooooo!
Tajani lo avete eletto voi a presidente?
Junker...lo avete eletto voi?
Per me la scatola del tonno da aprire è anche in UE!
Lo stavamo facendo ma l'uscita della GB ci ha penalizzati!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.17 14:07| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche questo è un motivo per...uscire dall'UE

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 30.04.17 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi!!!

Paolo 30.04.17 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Programma agricoltura un cazzo ! Stiamo soffrendo , i suicidi aumentano e l'aspettativa di vita diminuisce , la nostra vita sta diventando un'inferno tra rapinatori assassini , stupratori e cacatori in pubblico ! Non ci fanno votare per continuare a tenere questi governi schifosi che fanno di tutto per rovinarci e noi facciamo i post sull'agricoltura ! Rivoglio il Movimento dei vaffa , il Grillo incazzato , manifestazioni in piazza , alleanze con il diavolo pur di scacciare i traditori ! Stiamo andando male , malissimo ! Ci comportiamo da educande vergini mentre dovremmo bestemmiare come camionisti ! I rumeni ci hanno fatto vedere come si fa ! Nonostante tutto però siamo molto meglio degli altri ! Che schifo !

vincenzodigiorgio 30.04.17 13:28| 
 |
Rispondi al commento

CONTROLLATE I MOTORI CHE SPINGONO I GOMMONI SONO DI UNA POTENZA IRRISORIA RISPETTO AL CARICO CHE DEVONO PORTARE QUINDI.........SI DEDUCE CHE DEVONO FARE MOCHE MIGLIA DALLA COSTA.......QUINDI........(FATE 1+1)

walter tiani 30.04.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che dobbiamo rifiutare sono questi trattati internazionali capestro, il cui contenuto è segregato a tutti e dove gli stati sono asserviti ad organi sovranazionali.
Poi i cittadini devono avere la possibilità di accedere a referendum per i trattati internazionali.

Rosa 30.04.17 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori