Il Blog delle Stelle
Il Reddito di Cittadinanza per ridare dignità a milioni di persone

Il Reddito di Cittadinanza per ridare dignità a milioni di persone

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 17

di Danilo Toninelli

Se mi dovessero chiedere qual è la misura che più serve all'Italia risponderei certamente il reddito di cittadinanza. Se la stessa domanda venisse fatta ad uno dei vecchi partiti direbbe l'esatto opposto. Il reddito di cittadinanza è l'ultima misura che serve agli italiani. Questo perché, è l'unica vera misura shock economica che ridarebbe dignità a quei milioni di italiani che hanno perso il lavoro, che hanno un lavoro da fame o che il lavoro proprio non lo trovano.

Milioni di persone che sono sottoposte a ricatto dei vecchi partiti, che grazie alla promessa di mancette come gli 80 euro, possono estorcere loro voto.
Quindi per questo motivo il 20 maggio ci troveremo tutti insieme a Perugia: MoVimento 5 stelle, associazioni, semplici padri e madri di famiglia, studenti, laureati, che vogliono unirsi in questo abbraccio collettivo di libertà e di dignità. È un grandissimo giorno. Vi invito tutti sabato 20 maggio a Perugia per la marcia per il reddito di cittadinanza. Inizieremo alle 11:30 dalla Basilica di San Pietro ed arriveremo fino ad Assisi. Per noi e per tutti gli italiani è un gran giorno.

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Mag 2017, 11:02 | Scrivi | Commenti (17) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 17


Tags: m5s, perugia, reddito di cittadinanza, toninelli

Commenti

 

Ciao
Voi che vogliono un prestito alla banca per un lungo periodo di tempo ecco un Ms che è grave è che si concede la vostra domanda di prestito. Contattare la Signora Chouinard per la vostra applicazione di prestito. Ecco la sua email: chouinardromaine@hotmail.com

Guepart gerard Commentatore certificato 16.05.17 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Se ho trovato il sorriso grazie
a Mr paul hotz ho ricevuto un finanziamento di € 100.000 e
due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti
questo uomo senza alcuna difficoltà con un tasso di 2%
An. Si presta 500 a 20.000.000 milion di euro. Io consiglio di non scegliere la persona sbagliata, se si desidera applicare in realtà
denaro in prestito per il vostro progetto e qualunque altro. Pubblico
questo messaggio perché Mr paul hotz mi fece bene con
prêt.C'est attraverso un amico che ho incontrato questo
onesto e generoso signor mi ha permesso di ottenere questo prestito.
Quindi vi consiglio di contattare e vi soddisferà per tutti
servizi che chiedono di lui. Ecco la sua lettera
e: delbarioalxio@gmail.com

DOUSSI 02 Commentatore certificato 15.05.17 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo chiarire che la dignità delle persone è data da uno stipendio guadagnato con il lavoro. Con 17 miliardi di euro ogni anno si possono finanziare la ricerca e incentivare investimenti privati nel settore dell'innovazione, poi è indispensabile la riduzione del tempo di lavoro, perchè oggi ad ogni miliardo investito in ricerca e innovazione non corrisponde più lo stesso numero di occupati di qualche anno fa.

tiziano zaccarelli 14.05.17 22:54| 
 |
Rispondi al commento

ma il reddito di cittadinanza lo darete anche ai proprietari terrieri e a quelli che hanno 250 metri quadri di casa e giardino e piscina?
anche a quelli con la macchina da 3o mila euri sotto il culo?

o solo ai nullatenenti?

non ho capito a chi dovrebbe andare

error 14.05.17 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inviterei i parlamentari del m5s ad introdurre nel ddl sul reddito di cittadinanza oltre che il salario minimo orario di 9 euro lordi (già presente ma non so se è valido per tutti i tipi di contratto meglio specificarlo) anche l'aumento di TUTTE le pensioni minime a 780 euro, mentre con l'attuale testo non è così in quanto il calcolo è effettuato in base al numero di componenti del nucleo familiare es: in caso di 2 pensionati (nucleo familiare di 2 persone) ottengono al massimo 1.170 euro e non 1.560 (780x2) come dovrebbe essere. Grazie.

Lucas Fusaro, Rende (CS) Commentatore certificato 14.05.17 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Proporrei di approfondire realmente i risultati che si otterrebbero con il reddito di cittadinanza, il quale ritengo si rivelerebbe solo un mero aiuto temporaneo, senza ottenere dei risultati concreti a lungo termine, e indurrebbero i più “debosciati” a vivere nel dolce far nulla o “arrotondare” col lavoro nero. Soprattutto in Italia, in una fase storica in cui il lavoro non c’è per nessuno, visto l’alto costo del lavoro
O dovrebbe durare al massimo sei mesi. Il tempo di utilizzare il più efficace “REDDITO DI DISOCCUPAZIONE”
Il reddito di disoccupazione, invece, potrebbe essere una grande occasione per creare lavoro vero e non diventare un mero ammortizzatore sociale (usato inoltre come scambio di voti) a condizione che sia dato come reddito di disoccupazione con un bonus, non in contanti, a chi ne ha diritto, bonus da poter spendere presso qualsiasi impresa, micro impresa, artigiano, società di servizi o commercianti vari.
Mi spiego: Posto che ogni cittadino senza lavoro abbia il bonus di 700/800 euro al mese e che questi si rivolga ad un’impresa che abbia fra le proprie qualifiche le attitudini o le aspirazioni proprie del soggetto beneficiato. Questi, offrirebbe tale bonus all’impresa a fronte di un contratto di lavoro di almeno tre anni, consentendo quindi all’azienda un provvidenziale abbattimento del costo del lavoro. Di contro, otterrebbe la possibilità di qualificarsi secondo le proprie aspirazioni, ottenendo dall’impresa uno stipendio sindacale con pagamento degli oneri sociali, solo sulla differenza in busta paga.
Risultato: dopo tre anni il beneficiato avrebbe, non solo conseguito sul campo una qualifica spendibile sul mercato del lavoro, ma avrebbe consentito, alla stessa impresa, la potenziale possibilità di assunzione a tempo indeterminato dei migliori soggetti qualificati.
Quest’idea scaturisce da un’analisi sul campo, che vede in grave crisi le PMI per l’alto costo del lavoro, in una fase storica di concorrenza sleale dei Paesi extraeuropei.

ALDO BALASSI, Napoli Commentatore certificato 14.05.17 03:07| 
 |
Rispondi al commento

molti non capiscono la differenza tra economia "reale" ed economia "creativa" questa truffa dei "forti" per fregare i deboli- parlando alla contadina - se tu hai un terreno che può darti 100 q di grano (pil) e servono 10q di semi
(redistribuzione del reddito) se semini 5q quanto raccogli? se dai un reddito ad una persona (sia di cittadinanza che un impiego) tu aumenti l'area del tuo terreno e raccoglierai più di 100q
il reddito di cittadinanza è un INVESTIMENTO alla crescita del paese continuate a ribatterlo al modo che gli imbecilli che si oppongono per paura di "spendere" arrivino a capire che ci guadagneranno - dove lo portano il reddito? al commerciante che lo dà al produttore che paga i lavoratori per produrre la merce - in quale modo si evolve l'economia? con il commercio - ci può essere commercio senza soldi?

giorgio s. 14.05.17 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti. Io sono d' accordo sul fatto che vengano sommati tutti i redditi familiari altrimenti ragazzini ricchi possono fuoriuscire dal nucleo familiare,magari con la residenza in una delle case paterne ed essendo disoccupati accedere al reddito di cittadinanza. Quando avverra,se riusciremo ad ottenerlo ,ci vorra' molta attenzione anche sugli immigrati e non voglio fare affermazioni razziste, ma prima gli italiani e poi solo gli immigrati residenti, che hanno perso il lavoro e che vivano qui almeno da un tot numero di anni.

carla p., sassari Commentatore certificato 13.05.17 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il testo completo sul reddito di cittadinanza del M5S si trova sul sito del Senato. Sono favorevolissimo ma vorrei chiedere una cosa.
Come mai nel 2013 era previsto che il reddito venisse calcolato sul singolo individuo mentre poi si è virato verso un calcolo che tiene conto della somma dei redditi del nucleo familiare? Anche se costava di più la prima versione io avrei preferito quella. Inoltre il reddito di cittadinanza evidenzierà la vera forza lavoro in Italia in quanto per ottenerlo devi garantire la propria disponibilità a lavorare (anche per quanto riguarda le 7 milioni di casalinghe in Italia che non otterranno nulla se non daranno la propria disponibilità a lavorare). Ps: sono arrivato secondo alla sesta votazione su Lex Iscritti di Rousseau col mio "Reddito di dignità", è possibile ricevere una comunicazione in merito alla mia proposta? Grazie.

Lucas Fusaro, Rende (CS) Commentatore certificato 13.05.17 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza amici.

Lucas Fusaro, Rende (CS) Commentatore certificato 13.05.17 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza è una splendida iniziativa ma deve essere sostenuta da una legge che impone un forte prelievo fiscale ai "grandi patrimoni".
Lo Stato é debole ed é povero. Bisogna prima dare dignità e forza alla Nazione e poi ai singoli. Fate un prelievo massiccio sulla "ricchezza statica" superiore ai 100 milioni. Raccogliete 100 mld e poi fate il resto. Che l Alta borghesia faccia il suo sacrosanto dovere e riconudisti ruolo e dignità. W l Italia !

Filippo C., Roma Commentatore certificato 13.05.17 15:43| 
 |
Rispondi al commento

“Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione.”
Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Articolo 23), 1948

L’Art 1 della Costituzione lo conoscete tutti, ma vorrei porre l’attenzione anche su questi:

Art. 2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Nell’attuale situazione socio/economica il Reddito di Cittadinanza va erogato subito alle fasce più deboli, in forte difficoltà ed esposte alla povertà:
pensionati “al minimo”, disoccupati, esodati.
Con una platea così ridotta sicuramente i soldi ci sono!! Ma occorre fare presto e non perdere altro tempo!
Progressivamente verrà esteso a tutti gli altri a partire, ovviamente, dai redditi più bassi.

Un saluto a tutti.
Un Esodato Super-Incazzato.

Giovanni Antonio 13.05.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori