Il Blog delle Stelle
Pagare il biglietto serve a migliorare il servizio

Pagare il biglietto serve a migliorare il servizio

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 57

di Linda Meleo, assessore ai Trasporti del Comune di Roma

Oggi ho fatto un giro in autobus con una squadra di controllori Atac per dimostrare che siamo in prima linea contro l’evasione tariffaria.

Voglio che sia chiaro un concetto: fare il biglietto è un atto di civiltà e di rispetto nei confronti dei tanti romani che abitualmente prendono i mezzi. Abbiamo aumentato le task-force con oltre 300 controllori, tutti agenti di polizia amministrativa. Vogliamo che sempre più amministrativi Atac abbandonino le scrivanie per fare i controllori, così da migliorare il servizio su strada.

Grazie al nostro lavoro, da dicembre a oggi, sono arrivati a circolare altri 150 autobus e presto ne arriveranno di nuovi.
Ricordo che la nostra amministrazione ha messo su strada i filobus che erano stati abbandonati per anni nel deposito Atac di Tor Pagnotta, segnando un altro passo verso una mobilità efficiente. Inoltre abbiamo attivato ben 487 telecamere sugli autobus per la sicurezza degli autisti e dei viaggiatori.

I romani hanno chiesto controlli e anche la nostra amministrazione chiede rispetto per chi paga il biglietto e per chi utilizza tutti i giorni il trasporto pubblico. La battaglia all’evasione è anche culturale, bisogna responsabilizzare i cittadini, quindi “ Non facciamoci riconoscere facciamo il biglietto”. Anche perché con l'acquisto del biglietto si contribuisce al miglioramento del servizio offerto ai cittadini.

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Mag 2017, 15:05 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 57


Tags: assessore, biglietto, linda meleo, m5s, roma, trasporti

Commenti

 

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione è la signora Josina gomez offerte di prestito diversi per i vostri progetti prima fino a 60.000 euro con un tasso del 2% per il vostro viaggio e di project financing studi per le imprese di costruzione d'oltremare e fondo di investimento in commercio vari di progetto e costruzione e altre l'acquisto di auto a noleggio a casa e Appartamento acquisto e pronto per la salute e l'educazione dei vostri figli pronto sollievo per chiunque nel settore agricolo pericolo e affari milioni project financing
Contattare il servizio di posta elettronica prestitobancario2017@gmail.com

cotez maldini Commentatore certificato 22.05.17 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI I SERVIZI PUBBLICI (NON SOLO I TRASPORTI MA ANCHE QUELLI DI ENERGIA) "GRATUITI", OVVERO PAGATI CON UNA UNICA IMPOSTA CHE VERREBBE A SOSTITUIRE TUTTE LE ESISTENTI.
Propongo una piccola ma equa rivoluzione,anzi riforma, fiscale, che unirebbe la semplicità all'equità, evitando all'utente e cittadino di pagare più volte, con l'onere burocratico di perdita di tempo oltreché di soldi:
UNICA IMPOSTA PIU' PROGRESSIVA, COME DA COSTITUZIONE, IN FASE DI DICHIARAZIONE DEI REDDITI, progressivamente (e non proporzionalmente) più bassa per i redditi più bassi e più alta per quelli più alti; con questa pagare tutti i servizi pubblici: pensioni, trasporti, sanità, istruzione, energia...
SAREBBE ANCHE, FINALMENTE, A CARICO DELLA FISCALITA' GENERALE E NON DEI VARI ENTI, NEI QUALI, SPESSO, CONFLUISCONO SOLDI VERSATI da soggetti per prestazioni di loro spettanza e poi usati per assistenza generale, salvo poi dire che ... non ci sono soldi a sufficienza per i diritti acquisiti (e strapagati).

Giuseppe Casagrande 21.05.17 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Nelle stazioni periferiche delle ferrovie urbane in alcune posizioni ci sono tornelli scassati che permettono a rom e negri spesso di non pagare.

mario genovesi 20.05.17 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Cara Linda se tu, la prossima volta, annunci il giorno e l'autobus urbano che prenderai per i controlli, pur di vederti prenoteremmo il biglietto in anticipo per salire già alle prime luci dell'alba e passeremmo il giorno intero in attesa di incontrarti...sei bella,brava e intelligente!


controlli tassativi ..con le buone o con le cattive devono capirlo ...buon lavoro

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.05.17 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Quanti Assessori sono andati a controllare negli ultimi 50 anni i servizi di trasporto in mezzo alla gente?
Datevi una risposta e meditate, prima di lamentarvi.

Roberto Roperto 20.05.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere bisogna abbandonare questo sistema castigatorio troppo simile a trappole per animali.
I metodi vanno rivisti alla base.
Bisogna studiare il modo per garantire a tutti il trasporto pubblico gratuito per disincentivare quello privato, capisco che attualmente ciò non è ancora possibile per mancanza di coperture ma c'è chi il biglietto non può permetterselo.
Vogliamo la civiltà ma i derelitti non devono rimanere indietro perchè a piedi.


Ma perché si fa finta di non sentire quando é stata proposta da mille persone la soluzione di far entrare solo dalle porte anteriori solamente chi esibisce un titolo di viaggio valido?
Assumetemi anche a me all'ATAC a fare il controllore a sro punto, questi incarichi di favore hanno stancato, chi subisce tutti i giorni lo scempio del mercato del lavoro odierno non ne può più di leggere certe cose!


la cosa che più dà fastidio è che a Roma (città turistica per eccellenza!) quelli che non pagano il biglietto sono proprio i turisti! se un italiano non paga il biglietto viene multato e deve pagare la multa.....un turista viene multato ...torna al paese suo...e tanti saluti!
prova a fare lo stesso in Inghilterra o in Spagna!

Pierluigi Belli (marco le noir), FLIX Commentatore certificato 20.05.17 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Ingresso solo davanti con tornelli. Non capisco quale ostacolo ci possa essere per farlo

Luca G. Commentatore certificato 20.05.17 05:43| 
 |
Rispondi al commento

CARA VIRGINIA, io mi aspetto che nell`arco di 1 anno tu e la giunta consegnate ai cittadini il biglietto sullo cellulare: https://play.google.com/store/apps/details?id=no.ruter.mobile&hl=no&utm_medium=referral&utm_source=ruter.no&utm_campaign=apps

Se ne vuoi sapere di più fammi sapere.. Copiamo i Norvegesi!!!!

A Oslo non si vendo più biglietti già da una vita, questa tecnologia non è più una rivoluzione, va solo implementata immediatamente, con risparmi ENORMI per il comune di ROMA!!!

You have to implement this APP, ASAP!!!! do you understand ??? ASAP!

Buon lavoro:-)

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 20.05.17 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Assessora il problema dei "portoghesi" è facilmente risolvibile. Già una decina di anni fà a Lubiana gli autobus avevano un tornello all'entrata che se non avevi abbonamento o non inserivi la moneta non si apriva ! L'autista era dietro un vetro di sicurezza e controllava con diverse telecamere l'ambiente e in caso di necessità spingeva un pulsante per far intervenire le forze dell'ordine. Non si capisce perchè i mezzi pubblici italiani non possono essere provvisti di tali tecnologie !

pericle seneca () Commentatore certificato 20.05.17 00:23| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Si ma ristabilite la tessera studenti mensile svincolandola dal perverso meccanismo dell'ISEE come era prima che Aledanno creasse questa giungla...

Stefano G 20.05.17 00:17| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di evasione ... mi spiegate perché in nessuna città italiana non si adotta l'usanza inglese di fare in modo che l'autista funga da controllore/bigliettaio?
Lì si sale dalla porta anteriore e se non hai un titolo di viaggio valido scendi immediatamente....
Copiamo dagli altri per le cose furbe!!!!
Grazie

Nicola Salvaggio 19.05.17 22:33| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

l'omminikki digunu, si lu burlamentu e pienu di latri, palchì iu, no no pozzu furari.arrestemmu tutti li latri burlamentari grandi cun tutti li latrunculi.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.05.17 21:25| 
 |
Rispondi al commento

e' questione di civilta' ma soprattutto di onesta'. chi non paga il biglietto in fin dei conti, ruba. non ho mai capito perche' hanno tolto i bigliettari ed i controllori.tanti anni fa tutti pagavano e se non pagavano ci pensava il personale viaggiante a farli rigare diritti senza contare che la gente aveva una coscienza piu' di ora.
non c'e' piu' la vergogna nemmeno nei cittadini.
ma l'educazione civica c'e' ancora a scuola oppure la ritengono una materia superflua? meglio tornare indietro almeno un po'. questo e' il mio parere.

rosannascarpa 19.05.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Sono un comune cittadino
Ma se dentro gli autobus venisse installato un rilevato di codice a barre che identifichi chi non è in possesso del biglietto?
Un po come funziona nei supermercati per non far rubare la spesa
Sarebbe semplicemente il procedimento inverso,
in modo da fermare in anticipo chi non ne sia in possesso. facendo scattare un semplice allarmino.(sicuramente sarebbe umiliante,ma spingerebbe molte persone a farlo.Questa sicuramente è una buona idea.

Beniamino Magistri 19.05.17 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissima Cittadina Linda, però cerchiamo di non far pagare il biglietto ai pensionati, agli studenti, a chi non ha soldi, ai bambini fino ad una certa età, alle donne in stato di gravidanza, agli invalidi. grazie.

Giovanni F. Commentatore certificato 19.05.17 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenzione a rai uno e' piena di paltegane lo stesso dicasi per parlamento e di che si lamentano se a roma ci sono i topi ? e poi anche i gabbiani !!!

sergio boscariol 19.05.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anno 1997. Mia figlia iscritta all'Università a Roma, mi manifesta una problematica circa l'abbonamento ai mezzi pubblici romani dei non residenti. Dopo approfondita indagine scopro che praticamente nessun romano paga i mezzi pubblici grazie ad abbonamenti privilegiati per una miriade di motivi. Mi dica l'assessore se è ancora così.
Se così fosse, pur lasciando i latini provinciali al loro essere minori dei romani, ma non è il caso di sfoltire tali privilegi e poi controllarne l'uso per evitare l'abuso?.

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 19.05.17 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

All'ingresso della metropolitana ci vogliono i tornelli come quelli dello stadio che non possono essere scavalcati. In questo modo i tornelli, una volta sostituiti, si ripagherebbero da soli in poco tempo.


Bene avanti così - Per aspera ad astra!

Paolo Schipilliti 19.05.17 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una persona autorizzata dall'azienda che accompagni l'autista,con tutti i giovani disoccupati che ci sono si possono fare anche dei contratti a ore!Non sono solo gli"stranieri"che non pagano!Si potrà viaggiare anche più tranquilli e maggiore sicurezza:

Ivo sanna, assemini ca. Commentatore certificato 19.05.17 17:37| 
 |
Rispondi al commento

piuttosto che fare questi blitz che non servono a nulla... volete che tutti paghino? Ripristinate i fattorini come era una volta... lo stipendio se lo ripagano da soli... qualsiasi altra cosa è una inutile buffonata

marco fodde 19.05.17 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CONTROLLI CONTROLLI CONTROLLI
In Italia se non si fanno i controlli non si migliora niente. A Roma controllare chi sporca, chi non paga i biglietti dell'autobus, chi parcheggia male e in doppia fila, le bancarelle che invadono ovunque. Purtroppo una buona parte dei romani sono incivili e vanno educati perciò servono multe salate a tutto spiano.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 19.05.17 17:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

A Londra, dove i mezzi pubblici funzionano come un orologio svizzero, grazie alla cultura del bene pubblico se non hai il biglietto del bus te lo da l'autista prima di prendere posto sul mezzo, se sei senza biglietto sulla metro e ti fermano ti fanno pentire di non averlo preso oltre a sentirle dai passeggeri che pagano. Se entri in metro ad esempio scavalcando ti beccano alla stazione di arrivo perchè anche per uscire serve il biglietto. E' una questione di civiltà

Poiex Xeiop Commentatore certificato 19.05.17 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma mettere l'ingresso solo davanti come in tutte le città europee per controllare che la gente salga con biglietto è troppo difficile? Così si risparmia sui controllori no?

paolo m 19.05.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

CULTURA, CULTURA, CULTURA DI CIVILTA' CIVICA.....CON OGNI MEZZO DI COMUNICAZIONE ANCHE SULLE TV LOCALI !!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 19.05.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento

bravi, Orgoglioso del M5S

luca Tegoni, parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.05.17 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Però dai... Ma come diamine è possibile che nel 2017 bisogna ancora spiegare alla Capitale d'Italia le regole base di una civile convivenza comunitaria.

I problemi ce li creiamo apposta...

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 19.05.17 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Però dai... Ma come diamine è possibile che nel 2017 bisogna ancora spiegare alla Capitale d'Italia le regole base di una civile convivenza ccomunitaria.

Poi i problemi ce li creiamo apposta...

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 19.05.17 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Una volta, sui mezzi di trasporto pubblico, c'era l'autista ed il bigliettaio. Tutti pagavano il biglietto. Oggi non esiste più il bigliettaio e, chi paga il biglietto, non è riconosciuto come persona civile ed onesta, ma quasi come uno stupido.
Fate bene ad aumentare i controlli e, secondo me, bisognerebbe rivalutare se conviene ancora la presenza del bigliettaio, sia sotto l'aspetto economico ma, soprattutto, della sicurezza.

Alessandro L. 19.05.17 15:55| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma avete approvato una sanatoria per i mutandari, bancarellai che hanno ridotto Roma come un Suk? Una kasba in piena regola, un cazzotto allo stomaco di tutti i romani, un insulto agli artisti che hanno realizzato opere d'arte e voi che fate date ragione a chi vende le cineserie davanti ai monumenti? Con le loro carrette, con i Bangladesh sfruttati, il delirio di Roma. Voi lo appoggiate? Mai lo avrei immaginato, chi ve lo fa fare? 3 milioni di voti persi in un giorno.

bigvalue 19.05.17 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a lei assessore Romano,

perseveri nel rendere efficiente il trasporto pubblico, spero che anche le altre grandi città seguano il suo esempio, sono sicuro che Roma diventerà un esempio per tutta l'Italia comprese quelle Europee, è solo una questione di tempo.

W M 5 * * * * *

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.05.17 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Lotta di civiltà' lunga e difficile, perseverate!

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.05.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori