Il Blog delle Stelle
#ProgrammaDifesa: il patrimonio immobiliare

#ProgrammaDifesa: il patrimonio immobiliare

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 52

di Domenico Leggiero - Resp.Comparto Difesa dell'Osservatorio Militare

Uno dei problemi che affligge il Ministero della Difesa è la valorizzazione del patrimonio abitativo, di cui sentiamo parlare ormai da decenni ma ancora non sappiamo come stanno le cose. Gestire il patrimonio immobiliare della Difesa significa far assorbire dal Ministero della Difesa il 3% dell'intero bilancio. In cosa consiste? In due settori: c'è il patrimonio della Difesa di beni dismessi, praticamente le caserme che adesso non si usano più e sono in via di dismissione, e il patrimonio abitativo della Difesa, cioè quegli alloggi ad uso del personale. Questo è un problema sociale di grande importanza per la Difesa: si decise circa 6 anni fa un programma di valorizzazione per le aree dismesse, quindi individuare ed elencare tutte le caserme ormai non più operative per valorizzarle, cioè fare in modo che la Difesa riuscisse ad ottenere delle risorse da questo patrimonio. Ebbene: si varò una legge che prevedeva che queste caserme potessero essere cedute in social housing a cooperative, a project financing, oppure ad “altre forme”. "Altre forme" è la tipica dicitura che viene introdotta in una legge per far sì che la legge stessa venga poi bloccata. Cosa è successo? Si sono costituite su tutto il territorio nazionale delle cooperative composte da stessi militari con l’intento di costruire alloggi di servizio e non, al fine di offrire la possibilità di un alloggio per il personale e creare poi un volano che potesse dare dinamicità alla forza armata, ed assicurare un'abitazione a tutto quel personale che dapprima operava nel nordest quando il nemico poteva arrivare dall'est, dall'Unione Sovietica, e che invece adesso si trova su un altro fronte, che quello sud-orientale oggi più caldo.
Ma non si sono ottenuti risultati. Del patrimonio abitativo, che è di 29 mila alloggi per la Difesa, ne sono stati posti in vendita appena 3800: e non si riesce a sapere cosa sia successo nella vendita di questi alloggi, perché non si riescono ad ottenere informazioni, non c’è un report che -trattandosi di una risorsa dello Stato- sia trasparente e disponibile a tutti. Sappiamo semplicemente che su un'esigenza di oltre 30 mila alloggi stabilita dal Ministero della Difesa circa 8 anni fa, ad oggi non è stato costruito un solo alloggio, e delle caserme che dovevano essere valorizzate, chissà perché, ne sono state valorizzate appena 2 o 3 di particolare importanza dal punto di vista turistico, a favore di grosse aziende che ne hanno fatto richiesta. Sono stati ceduti fari, siti turistici.
Quali dovrebbero essere allora gli obiettivi? Elencare e catalogare tutti i beni, individuare quelli che possono essere indirizzati verso aspetti sociali, valorizzandoli come area verde o ad indirizzo abitativo, o come strutture sociali, o scuole. Alla base dovrebbe esserci il recupero, il muovere un'economia che al momento è in fase di stallo. Teniamo presente, per dare un valore orientativo, che per le strutture dismesse della Difesa parliamo di 300 miliardi di euro. Quindi non sono bruscolini, ed è chiaro che ci sono interessi che vanno oltre l’esigenza di un semplice militare nel avere una casa o di una cooperativa. Ecco, queste risorse credo sia opportuno riportarle alla vera proprietà che è quella comune, quella del cittadino, e valorizzarle come meritano. In questo modo oltre a dare una mano al bilancio della Difesa, si mette davvero a disposizione dei cittadini, del popolo, un valore in questo momento fermo e congelato per l'interesse di qualcuno.
 

Banner_marcia_460x230.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

6 Mag 2017, 11:14 | Scrivi | Commenti (52) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 52


Tags: casa, difesa, domenico leggiero, immobili, patrimonio, programma difesa

Commenti

 

Sono per l'utilizzo di questi immobili solo e soltanto per finalità pubbliche. Sono contrarissimo a dismissioni, convezioni con provati e altro genere di accordi. Ripeto recupero per finalità pubbliche con soldi PUBBLICI. Poi vorrei precisare che gli altri lavoratori non militari non hanno a disposizione alloggi, o tutti o niente.

Cesare Porroni (cesare porroni), Roma Commentatore certificato 11.05.17 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Caspita, abbiamo tanti padri separati che vivono in macchina o senza fissa dimora perché hanno lasciato tutto alle ex. A saperlo, abbiamo Comuni, Province e Regioni che stanno costruendo alloggi per i profughi, quando gli alloggi sarebbero già disponibili, basterebbe una rinfrescatina ad un costo senz'altro inferiore. Perchè anzichè vendere non si è pensato ad un comodato d'uso verso gli Enti Locali, da gestire con contratti di locazione agevolati per i c.d. soggetti deboli?
No, è?
Come al solito si ragiona a comparti stagni, senza una visione d'insieme.
Proporrei questa terza via

AleTop 10.05.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma che discorso è???? Il tipico discorso politicante. Se una cosa non funziona gli si gira intorno e se ne fa un'altra. E chi ti dice che poi data allo stato funzioni? Abbiamo tanti esempi da riempirci un'enciclopedia. DOBBIAMO far si che funzioni li dov'è, altrimenti dove sta il NOSTRO cambiamento.

antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 10.05.17 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Aiuto è il modo migliore per condividere il suo amore eterno, che è ciò che ci spinge a rendere disponibili prestiti rimborsabili da 500 a 1.000.000 EURO e anche più; in termini molto semplici a tutte le persone che possono rimborsare indipendentemente dalla razza. Facciamo anche investimenti e prestiti tra individui di tutti i tipi. Offro prestiti a breve, medio e lungo termine in collaborazione con il Ministero delle finanze e dell'economia e un periodo di rimborso a prezzi accessibili. I trasferimenti sono forniti da una banca per la sicurezza della traduzione. Per tutte le vostre richieste. proposte rispetto con le tariffe e le procedure dei pagamenti.
. Per ulteriori informazioni si prega di contattare
da e-mail:infos@cibanque.com

Numero WhatsApp: + 330644146852

FRANCK dencil, rome Commentatore certificato 10.05.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Gli immobili adibiti ad abitazione non li vendono per indirizzare i militari attivi ed in quiescenza ad acquistare le abitazioni invendute dei costruttori specialmente nelle grosse città. Per cui, tengono bloccato un volano economico finanziario per risolvere problemi economici di poche persone e società.

giorgio m., palermo Commentatore certificato 07.05.17 08:45| 
 |
Rispondi al commento


Ciao Ecco la mia posta "prestitobancario2017@gmail.com" Caro Signor e la
signora desiderosi di fare un prestito, con un capitale di € 28.000.000, destinare ha privati prestiti di brevi e lungo termine da 2000 a € 500.000 ha tutte persone serie, affidabile e integrate, desiderano fare un prestito. "" Il mio tasso di interesse varia dal 2% all'anno a seconda della quantità in prestito e il termine del rendimento del fondo, come essere unico e avere una banca che non voglio violare la legge sull'usura. Si può rimborsare il 5 15 anni al massimo a seconda della quantità di pronto. Hai bisogno di fare un prestito: finanziamenti immobiliari prestiti sono prestiti personali si registra vietato bancario e non avete il favore delle banche, o meglio, si ha un progetto e necessità di finanziamento, bisogno di soldi per pagare le bollette, fondo per investire in società. La nostra organizzazione non è una banca, e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Prestito giusto e onesto e affidabile. Cordiali saluti.. Quindi, se avete bisogno di prestito...
prestitobancario2017@gmail.com

guissipi fazo Commentatore certificato 07.05.17 03:53| 
 |
Rispondi al commento

ma non si possono utilizzare le caserme dismesse, risistemate dove necessario, per ospitare i migranti dandole in gestione alla croce rossa con obbligo di rendicontazione? Dobbiamo affrontare con chiarezza il problema migranti una volta per tutte e credo che queste strutture siano le più idonee fintanto non si riducano drasticamente i flussi intervenendo alla radice. Non credo di esagerare se dico che i cittadini vedrebbero di buon occhio un rientro obbligatorio dei migranti alle 22 all'interno dei luoghi di accoglienza.

Flavio Ranalli, Cigliano(VC) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 07.05.17 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZE ARMATE/Nessun diritto all’associazione sindacale: le Forze Armate contro la Costituzione

Siamo tornati al fascismo

Marco P. 06.05.17 20:18| 
 |
Rispondi al commento

--Ma ancora non lo avete capito che del popolo italico non gli frega a nessuno?? E quando dico a nessuno, intendo tutti...Coi clandestini &c ci magnano tuuuutti...degli italiani alle pezze al culo non gli interessa perché non ci possono intingere ...
Vedi pure Roma ...la giunta ha cacciato cittadini romani indigenti, senza tetto dalla caritas....e ristruttura alberghi per ospitare clandestini..profughi...migranti..e pure zingari....Non c'è gnente da fa... questo'è l'andazzo......... Quelli rendono più della droga..gli italiani no..!

Marco 06.05.17 16:38| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E' SPERANZA . BUON POMERIGGIO A TUTTI.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 06.05.17 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Islam..minacce...

http://www.ilpopulista.it/news/28-Marzo-2017/12370/grosseto-donna-col-burqa-ferma-un-passante-allah-pensera-a-voi-cristiani.html

Boris 06.05.17 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma non abbiamo un Ministro della Difesa? Ed i militari non sono cittadini italiani come gli altri? Oppure sono una categoria a parte?

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.05.17 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Spero non sia vero!! Ma si fanno nomi e cognomi

Dal "Giornale" oggi:

I Cinquestelle nel business dell'immigrazione. A Vicenza gestiscono centinaia di "profughi"

Nella provincia veneta il candidato sindaco e consigliere comunale Andreatta e la candidata consigliere Zardo sono soci di imprese che si occupano di 450 richiedenti asilo incassando 5 milioni di soldi dei contribuenti.

Si tratta, come rivela Il Giornale.it, di Gedorem Andreatta, 38enne candidato sindaco per il M5S nel 2013 a Marostica e attuale consigliere comunale, e della sua cognata Samanta Zardo, già candidata al consiglio comunale di Bolzano Vicentino. Il primo controlla al 99% la società Hotel Adele srl (direttamente o tramite la San Francesco srl a lui riconducibile), che nel 2015 ha ottenuto la gestione di 150 immigrati incassando 1 milione di euro. Quota che nel 2016 è schizzata a 3 milioni di euro per 280 immigrati.

Redazione

Marco F., Fermo Commentatore certificato 06.05.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scie chimiche in Parlamento ma non si tratta di un complotto del M5S sono piste di cocaina nei cessi della Camera.
Vedi che fine fanno i nostri sodi che munnezza e gente!

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 06.05.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ottima proposta.

Più case, più scuole, meno caserme, meno chiese

massimo m., Roma Commentatore certificato 06.05.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Disonesti e incapaci, molti politici italiani sono anche cocainomani e dipendenti, oltre che dal danaro pubblico, anche dalle sostanze stupefacenti.

A spalare merda, quello è il lavoro per loro ......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.05.17 14:33| 
 |
Rispondi al commento

E intanto I nostri parlamentari che fanno tanto gli schizzinosi con la legalizzazione della cannabis tirano cocaina prima di votare le leggi.
Altro che legge elettorale ci vorrebbe una bella irruzione alla camera e cacciarli a calci in culo per chilometri.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 06.05.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

per chi ancora non l'avesse visto (il video é di 3 giorni fa)
il video dell' immigrato a ercolano che dichiara di essere stati trasportati e sovvenzionati per votare il "diversamente onesto" alle primarie pd

https://m.youtube.com/watch?v=eMM187RHyHU

il " senza vergogna", mi par di capire, continua a voler vincere facile.....non importa come.....malgrado il 4 dicembre.

Path Walker Commentatore certificato 06.05.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...chissa perchè ...non è 1 mistero ...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.05.17 13:27| 
 |
Rispondi al commento

--.....non ¨¨ vero che sono in abbandono...servono ai centri a-sociali e ai clandestini..........e che cavolo, informatevi...

Tony 06.05.17 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 06.05.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Credo ormai che sia lapalissiano..che nessuno fa niente per niente...sopratutto quando c'è una crisi globalizzata!
Lasciamo da parte i principi etici,la morale,le religioni,volontariato(che non esiste).
Rimane solo il denaro!
denaro per chi si deve arrangiare per fare un pasto dignitoso giornaliero.
Denaro per chi è disoccupato.
Denaro per arrivare a fine mese.
Denaro,si questo si, che è importante ,per vivere da signori e portarsi il tutto all'aldilàandando in c... a tutti i principi!
Maledetti maiali e ladri!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 06.05.17 12:50| 
 |
Rispondi al commento

non è possibile trasferire questi beni all'agenzia del demanio?

Marcello C. 06.05.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anche questo post, che condivido, fa pensare a quanto in italia siamo ricchi. e che quindi la causa dei nostri problemi sociali non deriva da entita' esterne tipo ue, euro etcetc., ma sono colpa esclusiva della nostra classe dirigente, incapace e corrotta.

in italia c'e' tanta ricchezza (comune) e ci sono tante opportunita' di lavoro. solo che abbiamo anche 'sti 4 maiali (politici e imprenditori) che ci governano, che fanno di tutto per far finire le risorse pubbliche nelle loro tasche. e se non ci riescono le buttano via, le scialacquano, le smerdano.

carlo 06.05.17 12:38| 
 |
Rispondi al commento

un po' di bandi

http://www.notariato.it/ran/enti/ministero-della-difesa

id &as Commentatore certificato 06.05.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Greenpeace contro Marine Le Pen.


Non è curioso che le ONG siano sempre dalla parte del

Potere
Capitale
Globalismo
Multinazionali
Banche...?

Io alla divisione tra ONG "buone" e ONG criminali credo poco.
Resta il fatto che lì ci sia sempre un giro di soldi soldi soldi...

E la gente muore di fame. Che mondo di m...!

GIAN PAOLO ♞ 06.05.17 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'è anche il patrimonio immobiliare pubblico messo in Svendita dalla amministrazioni locali per fare cassa, dopo aver sperperato i soldi dei cittadini non sapendo come ripianare i debiti nel bilancio economico e finanziario, Svendono di tutto e di più ai privati speculatori, che acquistano il bene immobile in accordo con le stesse amministrazioni per derogare le norme del PRG approvando speculazioni edilizie su quegli immobili Svenduti.
Ma i meccanismi speculativi in certi casi sono ancora più raffinati, esempio, l'amministrazione locale acquista all'asta un'area ne cambia destinazione urbanistica per accordarsi con gli speculatori ottenendo in cambio presunti vantaggi sociali.
Questa è una parte della realtà nuda e cruda di come l'Italia stia morendo lentamente.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 06.05.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

salve, ora gli inglese sono usciti dall' Europa, bene! mentre gli italiani sono coloro meno nazionalisti dell' Europa: e' giustificato proporre la lingua Italiana come LINGUA EUROPEA a difesa della origine del pensiero europeo raccolto e catalizzato dai Romani che fecero tesoro degli Egizi - Greci - Latini- Etruschi e tutte le antiche culture occidentali che hanno dato origine alla lingua Latina ancora usata in campo scientifico ed infine italiana: precisa ricca di vocaboli ecc.

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 06.05.17 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a)Il bilancio della difesa si fa con i soldi che servono perche' la difesa serve.

b)Gestire il patrimonio immobiliare non e' una faccenda che debba riguardare i militari .

c)Gli stipendi dei militari operativi devono essere adeguati ai livelli degli altri paesi.
Quelli non operativi (e ce ne sono tanti) vanno ridotti o dismessi utilizzando , come nelle amministrazioni civili , l'informatica e la tecnologia.

Idea mia: ripristinare il servizio militare obbligatorio per tutti quelli che non hanno un lavoro , dando loro un lavoro e facendo loro rimettere a posto il patrimonio immobiliare.


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 06.05.17 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Molti di questi enormi immobili e spazi sono in uno stato di abbandono e sono sotto gli occhi di tutti.
E' un peccato, anzichè costruire per esempio scuole nuove, potrebbero essere convertiti .
Sarebbe anche opportuno alloggiare il personale in case, in prossimità dei loro presidi.
Certamente non a tempo perpetuo.
Penso che il patrimonio dell'esercito, non dovrebbe essere messo in vendita, riconvertito sì, non si sa mai che in un prossimo futuro sia necessario di nuovo attribuirlo all'esercito.

Rosa 06.05.17 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il fuori tema. Oggi in primo piano giornale di Vicenza ed il gazzettino parla del consigliere comunale 5 stelle che guadagna molto in quanto proprietario dell'hotel che più di tutti nel vicentino accoglie migranti. E' ovviamente tutto legale ma la lega prende spunto dd afferma che il movimento ha cmq la linea dell'accoglienza individuandone ora i motivi. Sia chiaro tutto a norma. Ma per i veneti che in grande maggioranza temo siano contrari e per opinione pubblica potrebbe essere un colpo durissimo. Oggi di Maio proprio nel vicentino. Buon sabato a tutti voi.

Monica. vi 06.05.17 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori