Il Blog delle Stelle
Consip, l'ipocrisia di Renzi e l'inchiesta che fa tremare il giglio magico

Consip, l'ipocrisia di Renzi e l'inchiesta che fa tremare il giglio magico

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 29

di MoVimento 5 Stelle

Nell’inchiesta Consip c’è tutto il doppiopesismo e l’ipocrisia di Matteo Renzi e del PD. Renzi prima ha piazzato uno dei suoi uomini a capo della Consip, Luigi Marroni, e poi lo ha scaricato quando questo è diventato il principale accusatore del suo braccio destro Luca Lotti e del padre Tiziano e testimone scomodo di un’inchiesta che sta facendo tremare l’intero Giglio Magico.

Ma non basta: mentre per mano del PD e del governo manda a casa l’Ad della Consip che non è indagato e che ha raccontato la verità di fronte ai magistrati, contemporaneamente difende e tiene incollato alla poltrona un ministro, Luca Lotti, indagato per favoreggiamento e rivelazione del segreto istruttorio, accusato di aver di fatto ostacolato le indagini dei magistrati. E’ sintetizzato tutto qui il rispetto che Renzi ha per la giustizia.

All’ipocrisia si è aggiunta anche la vigliaccata: pur di salvare la faccia, e la poltrona del ministro Lotti, hanno tentato in tutti i modi di fermare la discussione in Aula al Senato delle mozioni dei vari partiti che chiedevano l’azzeramento dei vertici Consip, facendo dimettere il Cda della centrale di acquisti per la Pa di fatto dimissionando in anticipo Marroni. Un patetico tentativo, l’ennesimo, di salvarsi la faccia dinanzi al Paese, di togliere di mezzo il testimone scomodo e insabbiare l’affaire Lotti, e di evitare di andare sotto nelle votazioni.

Tutto accade mentre Renzi continua a difendere il padre e il suo ministro, dimenticando che le accuse su di loro restano ancora in piedi.

Sono sei mesi che la Procura di Roma e Napoli indagano sulla corruzione intorno al mega appalto Consip da oltre due miliardi e mezzo di euro. In carcere è finito l’imprenditore Alfredo Romeo, ma sotto accusa ci sono anche nomi eccellenti del ‘sistema renziano’: il padre Tiziano, accusato di traffico di influenze illecite, cioè di aver brigato e di essersi speso per favorire negli appalti proprio l’imprenditore Alfredo Romeo, e il ministro Luca Lotti.

L’accusa su quest’ultimo è pesantissima: avrebbe rivelato l’esistenza dell’inchiesta ai vertici Consip, proprio nel momento in cui le indagini stavano arrivando a Tiziano Renzi. A spifferare l’operato dei magistrati oltre a Lotti, sarebbero stati anche il Generale dei Carabinieri Tullio Del Sette, il comandante della Legione Toscana Emanuele Saltalamacchia e il presidente di Publiacqua Firenze Filippo Vannoni.

In un Paese normale Lotti sarebbe già fuori dal governo. Invece è ancora lì, confermato anche da Gentiloni. Così come sarebbero stati mandati a casa i vertici dell’Arma accusati di aver rivelato l’inchiesta. Anche loro sono tutti al loro posto. Intanto, però, è scattata la ritorsione contro Marroni.

Che anche Marroni e i vertici Consip debbano andare a casa non c’è dubbio. Ma l’ipocrisia di Renzi e del PD è vergognosa. Per mesi hanno preso in giro il Paese tenendo al loro posto due uomini - Lotti e Marroni - le cui verità erano in contrasto: uno dei due necessariamente è un bugiardo che sta mentendo ai magistrati, alle istituzioni e ai cittadini. Ma in attesa che la giustizia faccia il suo corso, Renzi e il PD hanno deciso da che parte stare: via il testimone non indagato che parla ai magistrati, dentro l’indagato.

Sarà interessante vedere che fine farà l’altro testimone chiave dell’inchiesta, il presidente Consip Luigi Ferrara, che a differenza di Marroni prima ha ammesso di essere stato informato dell’inchiesta in corso e delle cimici messe negli uffici, poi ha ritrattato le sue accuse finendo indagato per falsa testimonianza. Per ora è fuori da Consip, ma chissà…



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Giu 2017, 10:12 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 29


Tags: consip, intercettazioni, luca lotti, renzi, tiziano renzi

Commenti

 

ma esiste ancora qualche beota di italiano che non capisce? Un uomo al comando di una nazione non può combinare tutto da solo, ha bisogno di un gruppo/organizzazione composta da molte persone fedeli piazzate nei punti chiave nei 4 punti fondamentali di un sistema politico governativo:
1- potere politico esecutivo;
2- potere economico e finanziario;
3- potere giudiziario investigativo;
4- potere mediatico informativo;

SVEGLIA!!!! SVEGLIA!!!!! E' ORA DI APRIRE GLI OCCHI, STAPPARE LE ORECCHIE E PENSARE PER RAGIONARE RAZIONALMENTE.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.06.17 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna stargli addosso come l'ape sul miele, non dategli tregua, questa sporca storia è solo all'inizio.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 21.06.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento

non rimanete in superficie al problema... dal giorno dello scandalo svelato i soliti noti si sono mossi per mettere al sicuro persone e cose, valutando che il danno minore lo avrebbero avuto dimissionando "l'anello debole" della catena; questo periodo passato quasi in sordina mediatica è servito alla cricca per "tastare il terreno" su cui lavorare per occultare e tacitare chi potrebbe effettivamente devastare interessi di partito, lobby e consorterie varie.
Non esiste il favore politico "io do una mano a te e poi tu la darai a me" in questa Italia dilaniata da interessi familistici gli intrecci economici e finanziari vanno oltre le ideologie politiche e le facciate partitiche.

CHIARO IL CONCETTO?

Quindi: siamo arrivati all'apice del problema, oltre c'è il nulla, siamo in quella "cupola" che le indagini svolte dalla Magistratura sulle organizzazioni a delinquere di stampo mafioso indicavano come il problema primario da sconfiggere.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.06.17 17:49| 
 |
Rispondi al commento

PD e Governo ormai tirano a campare fino alla data delle elezioni politiche, forti del fatto che deputati e senatori mai e poi mai voteranno qualcosa che faccia cadere il governo e porti ad elezioni anticipate. Perciò tutto e' congelato fino al 31 dicembre. Dal giorno dopo si potrà' cominciare a discutere di elezioni ed eventualmente di legge elettorale. Facciamocene una ragione.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.06.17 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Restare alle calcagna. Non mollare! Verita' sempre.

Roberto Maccione Commentatore certificato 21.06.17 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Tutti quanti si sono concentrati sul ministro Lotti che secondo me avrebbe già dovuto dimettersi, ma non dimentichiamo che anche due generali dell'arma dei carabinieri sono accusati per aver avvisato l'ad Marroni riguardo le microspie e ricoprono ancora i loro ruoli. Penso che anche il ministro della difesa Pinotti dovrebbe o prendere provvedimenti o dimettersi.

Marcello Manfrè 21.06.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno (si fa per dire)
La solita solfa si prende un gomitolo di lana e lo si ingarbuglia per bene, poi gli viene tolto per capirci qualcosa, nel contesto si accorgono che potrebbero veramente sciogliere i nodi e allora scatta il piano B, fare in modo di rimettere le mani sul gomitolo e questa volta tagliare il filo in più parti e ingarbugliarlo in modo irreversibile finchè scade il tempo... già il gioco è a tempo, ci sarà la scadenza dei termini, man mano il caso verrà archiviato e nessuno è colpevole.... Il cittadino VITTIMA resterà con il cetriolo in mano tra gli sghignazzi silenziosi di chi ha rubato. Tipica fiction Italiana con un pessimo fine per le vittime....
POPOLO MANDIAMOLI A CASA IN OGNI MODO.

sebastiano b., catania Commentatore certificato 21.06.17 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Penso a quelli che nei ballottaggi dei comuni dovranno scegliere tra questi due che di giorno fingono di litigare e poi inciuciano prima sottobanco e poi si soccorrono a vicenda col voto in aula. Mutuo soccorso nel colpire testimoni e coprire indagati. E non dimentico csm che trasferisce d'ufficio chi indaga.. messaggio chiaro: chi parla è fuori. Somiglia molto a certi altri atteggiamenti..

Anna D., Quiliano Commentatore certificato 21.06.17 14:42| 
 |
Rispondi al commento

C'è solo da Vomitare...tempi cambiano..ma non politici PD E PSI ..«Dopo l’arresto di Mario Chiesa, Craxi disse che a Milano non un solo dirigente del Psi era stato condannato con sentenza definitiva, fino al “mariuolo”.
Ed Oggi? Fiano PD dice Marroni(mariuolo) è stato dimesso perchè non ha più la fiducia del governo....
«Non hanno smesso di rubare; hanno smesso di vergognarsi. Rivendicano con sfrontatezza quel che prima facevano di nascosto. Dicono cose tipo: “Con i nostri soldi facciamo quello che ci pare”. Ma non sono soldi loro; sono dei contribuenti».(Davigo)..

pierluigi 21.06.17 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna!!I vertici dell?Arma invischiati con il Bomba e company, ma dove siamo, questa è una repubblica da Sud America! tutti via e chi porta una divisa , se è colpevole, al carcere di Gaeta!
Basta inciuci al voto e accordo con Salvini e Meloni, così li cacciamo tutti.

Cesare D., Firenze Commentatore certificato 21.06.17 13:58| 
 |
Rispondi al commento

UNO SCANDALO DI PROPORZIONI BIBLICHE

L'ENNESIMO PER ALTRO DI UNA PARTITOCRAZIA
CHE TACCIA IL M5S DI INESPERIENZA

...E FORSE HANNO RAGIONE...

BUM BUM 21.06.17 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al quarto governo illegittimo e anticostituzionale: basta chiacchiere!

I traditori del Popolo Sovrano vanno sbattuti in galera e buttata la chiave in mare.
Il processo dovrà durare come minimo 30 anni!!
Che sia di monito alle future generazioni.

Al voto al più presto per mandarli tutti a.....

Giovanni Antonio 21.06.17 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Post Magistrale.

Nulla da aggiungere

massimo m., Roma Commentatore certificato 21.06.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

COSA SI NASCONDE SOTTO LE CHIAPPE DI LOTTI??? O ogni momento che rimane al suo posto è utile per fare affari ????

terenzio eleuteri Commentatore certificato 21.06.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento

morta la coscienza di chi governa il popolo muore la nazione, ergo: l'Italia è morta!

Non esiste più nessun baluardo di giustizia, nessuna carica politica e istituzionale che in coscienza provveda a ripristinare un minimo di legalità.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 21.06.17 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, continuo ad essere amareggiata e delusa, per cio' che accade e fanno in modo che noi non ci accorgiamo....insultando continuamente la nostra dignita'. Mi inorridisco ogni volta che pronunciano ""stiamo agendo per il bene del paese"". Nel mio piccolo, faro' in modo che le cose cambino. Buon lavoro a tutti voi
Pina ---Napoli

Giuseppina Del Prete 21.06.17 11:33| 
 |
Rispondi al commento

ma in aula chi ha votato e salvato il tutto? Il PD non aveva il voti sufficienti, quindi gli altri chi sono?

Clesippo Geganio 21.06.17 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi può salvare la faccia in un solo modo (come del resto aveva promesso): ritirandosi dalla politica e andando a lavorare (ammesso che sappia fare qualcosa di utile)


MA DALLA GENTE CHE VIVE IMPASTATA DI MENZOGNE ED INSEGUE TENEBROSAMENTE INTERESSI DISTORSIVI.....GLI ITALIANI COSA POSSONO SPERARE....SE NON AVERE LA CERTEZZA DI CONTINUARE A SPROFONDARE???

terenzio eleuteri Commentatore certificato 21.06.17 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Le accuse alla Raggi vanno verso l’archiviazione , FQ di oggi . Se la rinvieranno a giudizio lo faranno solo per far strombazzare i lacchè al soldo del bollito bugiardo seriale e del pluricondannato mafioso , perchè neanche i magistrati ci credono .Archiviata anche la Muraro . Solo i disperati adepti del bollito di rignano potevano sperare diversamente , avendo copincollato h24 le balle e le insinuazioni divulgate dalle TV e Giornaloni di renzi e berlusconi . Se ne facciano una ragione , i 5S non rubano ! Hanno forti regole anti corruzione , di trasparenza ,che i partiti corrotti vedono come l'aglio per i vampiri .nNel frattempo i lacchèingannano e distraggono gli italiani sui 5S (un anno di fango vergognoso ed inventato sulla Raggi ,da paese sotto dittatura ) , in Consip per un appalto da 2,7 miliardi ,fanno sparire le cimici e nessuno ne parla . Il capo della Procura di Napoli Colangelo che ha scoperto lo scandalo viene immediatamente mandato via con prepensionamento dal governo. il pm Woodcock rischia il trasferimento . L'unico che parla , Marroni viene cacciato dal governo . il sindaco Pd di Rignano per aver osato dire la verità su T. renzi accusandolo ,viene isolato dal PD e non ricandidato , si ricandida da solo e vince le elezioni . Ferrara che aveva parlato , ritratta dichiarando il falso e viene immediatamente iscritto nel registro degli indagati per falso . le mozioni del M5S sulle dimissioni di Lotti vengono respinte dal governo . I due generali indagati sono ancora li traquillamente seduti sulle loro poltrone con tutti i poteri . Mentre gli italiani sono intenti a leggere ed ascoltare le balle e insinuazioni sulla Raggi e i 5S , si afferma il monito del renzismo :se parli e dici la verità ai magistrati vieni cacciato , se stai zitto e fai il gioco dei corrotti rimani sulla poltrona . Qualcuno mi spieghi la differenza tra il PD e la mafia.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 21.06.17 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimo Martelli.
Grasso, proposto per fare il governatore della Sicilia, è una delusione, non ha voluto che si parlasse su LOtti.
Non è certamente equiparabile ai suoi colleghi magistrati che sono stati tolti di mezzo nel modo in cui tutti sappiamo.
Così Lotti rimane al suo posto, dopo che avevano osannato Minnì che si era dimesso per un sospetto di tangenti,a seguito dell'apertura alle tv private.

Rosa 21.06.17 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma la cosa ancor più grave è che stanno facendo fuori Woodcock. Quando indagava Berlusconi era osannato.
Io credo che bisogna organizzare una mega manifestazione e, se il popolo non dovesse rispondere, mandare tutti affan.....

Alessandro L. 21.06.17 10:52| 
 |
Rispondi al commento

LA GROSSA MENZOGNA DI RENZI
è sull'abbassamento delle tasse. Mi sono arrivati i conti del commercialista e anche quest'anno, come tutti gli anni, pago di più di tasse. Attenzione a reddito invariato. Ho chiesto al commercialista del perchè, lui mi ha risposto che bisogna domandarlo ai governanti. Questa è la grande bufala di Renzi, di Padoan e compagnia bella. Secondo loro le tasse diminuiscono ma i cittadini pagano sempre di più. Mistero!!

giovanni ., Roma Commentatore certificato 21.06.17 10:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori