Il Blog delle Stelle
Fedez smaschera il conflitto di interessi con la SIAE di Franceschini

Fedez smaschera il conflitto di interessi con la SIAE di Franceschini

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 36

(da askanews) Il rapper Fedez si scaglia contro il ministro Dario Franceschini accusandolo di conflitto d’interessi sui diritti d’autore e in particolare sul confronto Siae-Soundreef. Fedez è intervenuto alla conferenza “Compose the future” promossa a Luiss Enlabs da Soundreef, il gestore indipendente dei diritti d’autore, a cui l’artista è passato da gennaio.“Soundreef ha un problema molto grosso, cioè che l’attuale ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, è palesemente in conflitto di interessi con i temi che deve affrontare tra Soundreef e la Siae, perché sua moglie gestisce gli immobili di Siae. Non lo dico io, è lampante, è oggettivo che ci sia. Perché se tua moglie gestisce gli immobili di Siae e il patrimonio di Siae è lecito parlare di conflitto di interessi. E se l’Europa ti dà una direttiva e tu non la rispetti ci sono delle domande da porsi ed è legittimo porsele”.

Incalzato dai giornalisti, Fedez ha risposto seccamente: “Siete giornalisti, dovrebbe essere il vostro lavoro informarvi e sapere di cosa sto parlando”.Per il rapper, intervenuto alla conferenza sul tema “L’economia reale corre ma la politica non coglie i venti di cambiamento”, si vive un vero e proprio monopolio: “Il regime monopolista non è cambiato. Siae detiene ancora il monopolio, il mercato non si è aperto, i concorrenti non possono arrivare e tutti sappiamo che quando si apre il mercato alla concorrenza, chi trae beneficio da queste cose è il fruitore finale, in questo caso gli artisti. In questo caso si sta cercando di agevolare un monopolio e non gli artisti”.

Ps: come spiegato dallo stesso Fedez in un'intervista dello scorso anno la moglie di Francescini "Michela Di Biase, cura le relazioni esterne della Fondazione Sorgente Group, la fondazione di una holding che, tramite una controllata, lavora per la Siae."



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

22 Giu 2017, 09:41 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 36


Tags: conflitto di interessi, fedez, franceschini, Michela Di Biase, moglie franceschini, siae

Commenti

 

Franceschini ormai è in pole per fare le scarpe a Renzi..e ha una moglie così improponibile che ci farà rimpiangere persino la sig.ra Agnese,che in fondo ha solo un "normalepostodainsegnante".

A L., roma Commentatore certificato 13.08.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Il Copyright sta danneggiando la libera diffusione della creatività e delle idee. E' una norma da abolire e sostituire con strumenti più razionali e liberi come il CopyLeft (https://it.wikipedia.org/wiki/Copyleft), le licenze Creative Commons (https://it.wikipedia.org/wiki/Licenze_Creative_Commons) o strumenti analoghi che riconoscano la paternità dell'opera ma permettano la sua utilizzazione a fini non di lucro (in alcuni paesi si utilizza la formula del "fair use" molto più democratica).
Diversi giuristi come Lawrence Lessig (https://it.wikipedia.org/wiki/Lawrence_Lessig), negli Stati Uniti, oppure Simone Aliprandi (https://aliprandi.org) e Salvatore Primiceri (http://www.primicerieditore.it/prodotto/abolire-la-siae-s-primiceri), in Italia, hanno mostrato l'inadeguatezza delle leggi sul Copyright e sul Diritto d'autore nel mondo di oggi.
Analogamente per la SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) che non riesce a tutelare i suoi iscritti per l'inadeguatezza dei metodi di controllo e verifica e in moltissimi casi è nociva per i giovani autori che spedono più soldi di iscrizione che benefici derivanti dal diritto d'autore. Qualche anno fa la trasmissione giornalistica Report (https://www.youtube.com/watch?v=M3JWcsE7cWc) fece un servizio sulla SIAE che è illuminante per descrivere questa anacronistica società che stà danneggiando la libertà di circolazione delle idee e delle opere artistiche.
Artisti come Fedez, Rovazzi, Gigi D'Alessio e tanti altri stanno abbandonando la SIAE perché si sono accorti della mancanza di trasparenza nella raccolta dei diritti e della loro distribuzione iniqua che favorisce i VIP a danno dei giovani autori e artisti. Per la libertà di espressione e l'uguaglianza degli artisti è necessario abolire la SIAE.

Massimo Baraldi 01.07.17 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, avete bisogno di un prestito urgente e sicura di qualsiasi tipo?
Offriamo prestiti a soggetti privati e organizzazioni cooporate, siamo una
società di prestito stimabile situato e registrato negli Stati Uniti
d'America (USA), offriamo prestiti a tassi di interesse del 3%, un prestito
molto veloce e affidabile con 3 giorni. Contattaci - noi oggi sul nostro
e-mail:diogopoline@gmail.com

drak documentario Commentatore certificato 26.06.17 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono cancellato dalla siae perchè mi chieda 150 euro all'anno di iscrizione anche se ormai da vecchio non produco più eventi come prima. L'iscrizione dovrebbe essere gratuita perchè la contabilizzazione di un piccolo muscista compositore è così veloce e automatica da non pesare assolutamente sui costi di gestione perchè è tutto digitalizzabile e perciò disponibile in rete (non un foglio di carta, non un francobollo, non una busta).
Fa bene Fedez a denunciare questa situazione che fa un po' di luce su una gestione oscura dei diritti d'autore, di stampo ottocentesco, macchinoso, arretrato e nebuloso.

Elio Dusso, Spilimbergo PN Commentatore certificato 26.06.17 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Infine, ho la gioia nel cuore in realtà esistono offerte di prestito tra individui, perché se sto sorridendo nuovamente dopo diversi rilasci album in banca, ho incontrato un amico. Meraviglioso mi ha dato un prestito di 175.000 € e senza alcun tipo di complicazioni. E in riconoscimento di questa testimonianza che far crescere la tua base di clienti e anche aiutare le persone in difficoltà finanziarie. Quindi, coloro che sono vietate bancari, è necessario il finanziamento per le vostre preoccupazioni personali, non ti preoccupare, è sufficiente contattare il signor Gomez Davide Maggiore è lo smalto è: gomezdavide12@gmail.com. Inoltrare questo messaggio ad amici e familiari che sono nel fabbisogno di finanziamento molto fortunato che si era.

ferdinanda brunella Commentatore certificato 25.06.17 21:44| 
 |
Rispondi al commento

IL CONCORRENTE CONTRO IL PUBBLICO NON PUO' ESISTERE !!!
IL PUBBLICO SE FA UTILI LI FA PER IL PUBBLICO !!!
IL CORCORRENTE FA UTILI PER SE A DANNO DEL PUBBLICO !!!
QUESTO VALE PER OGNI PRIVATIZZAZIONE !!!

Franco Della Rosa 25.06.17 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho contato solo in questa pagina 8 annunci sgrammaticati di presta soldi (quasi certamente non italiani, visti gli errori e le frasi incomprensibili), possibile che non si possa bannarli? Ripulite sto blog da sti annunci assurdi per favore.. sono sempre di più e più insopportabili!

Anna D., Quiliano Commentatore certificato 24.06.17 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Hanno rotto il cazzo questi signori che prestano soldi a strozzo pubblicando sul blog le loro offerte da cravattari. E basta . Eliminate questi soggetti .

giovanni c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 24.06.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento

fedez liberista........----..............-........--

Tony 23.06.17 13:02| 
 |
Rispondi al commento

ad occhio e croce la moglie di franceschini mi pare anche una povera donna sessualmente trascurata parecchio dal marito...

silvio a., pisa Commentatore certificato 23.06.17 10:20| 
 |
Rispondi al commento

lo STATO ITALIANO E SEMPRE STATO UNO STATO MAFIOSO E LO SARA SMPRE GRAZIE AI VERMI ITALIOTI.

Sal 23.06.17 00:50| 
 |
Rispondi al commento

LA SIAE QUANTE VOLTE VIENE PAGATA PER UN DISCO?

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 22.06.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto sul Fatto che oltre al ministro ignorante, anche la SIAE ha deciso di querelarti.
Economicamente stai bene, ma sappi che se dovesse accadere, sono disposto a dare un contributo per la causa.
E' tutta la vita che la SIAE rompe i coglioni con gabelle assurde, sugli spettacoli, anche quelli di beneficienza. E' la classica mangiasoldi all'italiana.

adriano 22.06.17 21:47| 
 |
Rispondi al commento

La De Biase in una Commissione comunale ha affermato di essere "storica dell'arte" senza nessuna vergogna! Ha tutti questi incarichi sono perchè vive in casa Franceschini.... pensa se fosse davvero storica dell'arte ce la ritroveremo al Quirinale


PiDioti alla frutta....ormai

giuseppe campanile, MARACALAGONIS Commentatore certificato 22.06.17 20:25| 
 |
Rispondi al commento

a z con questo ho detto tutto sono incazzato nero ha sentire queste cose che i cittadini vengono sempre raggirati da questi merda dei politici pirati e sciacalli

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 22.06.17 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si permette Fedez a svelare gli interessi privati del ministro Franceschini ? Ma lo sà che la Di Biase rappresenta l'pposizione alla sindaca Raggi a Roma e dunque "tiene famiglia" !

pericle seneca () Commentatore certificato 22.06.17 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Una perla della Di Biase, cito testualmente.
"Vorrei capire come si fosse, si sarebbe comportato il M5S, come vi sareste comportati voi se questi accadimenti avrebbero riguardato.." per amor di patria non vado oltre.
Questa è il capogruppo Pd in Campidoglio, moglie del ministro dei beni CULTURALI, il quale, non è che sia neppure lui un genio se, prima fa una legge che vuole che i direttori dei musei siano di nazionalità italiana, poi cazzia il TAR perché fa applicare la SUA legge.
Del resto in un paese col ministro dell'istruzione senza laurea e tecnicamente senza diploma, visto che lei non ha mai neppure sostenuto l'esame di maturità, che mi fa coesistere due personaggi storici che nella realtà distano fra loro circa un secolo, e che proprio nei giorni degli esami di maturità trova titolo sul sito ufficiale del ministero dell'istruzione "TRACCIE della prova scritta.." (corretta solo dopo sfottò sul web.. mica se ne accorgono da soli dell'errore, altro che "un refuso" come hanno giustificato la 'capronata') è tutto assolutamente in linea, coerente e normale.

Anna D., Quiliano Commentatore certificato 22.06.17 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Fedez,finalmente qualcuno che denuncia le verità vergognose di quel Franceschini (che va d'amore e d'accordo con Rutelli) La moglie signora Di Biase è veemente e piena di bile quando si scaglia contro Virginia Raggi;nel mentre si fanno bellamente alla faccia degli italiani i loro porci comodi! ONESTA' ONESTA' ONESTA'

Adelaide C., Crema Commentatore certificato 22.06.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Michela Di Biase quella bocca storta consigliera comunale a Roma? Come c'è arrivata?

simona verde Commentatore certificato 22.06.17 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERGOGNA ASSOLUTA

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 22.06.17 14:20| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE FEDEZ!
Grande ragazzo!

Un invito a tutti coloro che scoprono malefatte dei "soliti noti"...

DENUNCIARE! Denunciare! Denunciare!

Nessuno dei "soliti marpioni" delle vecchie "TANE" politiche merita indulgenza!

Coraggio, italiani, proviamoci!

Stringiamoli nella morsa della VERGOGNA!!!!!!!!

Grazie ancora, FEDEZ!

AD MAIORA!
Paola

Paola Zito 22.06.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Grande post.

dia dos pais 22.06.17 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo essere tutti un po Feeez. Ognuno nel sua campo. Da proporre!

Roberto Maccione Commentatore certificato 22.06.17 12:48| 
 |
Rispondi al commento

si però la notizia dev'essere spiegata più ampiamente, dire monopolio come fosse una negatività assoluta può indurre il cittadino in errori di valutazione, anche l'acqua pubblica era un monopolio dello Stato oggi è sul libero mercato e noi tutti (cittadini) non ne vediamo i benefici.
Che Franceschini sia inadatto a ricoprire quella carica istituzionale è cosa acclarata, che la siae sia obsoleta è vero, ma affermare che le direttive europee sono da prendere alla lettere è cosa sbagliatissima, chi a Bruxelles o Strasburgo pensa a queste liberalizzazioni lo fa solo negli interessi delle lobby industriali e multinazionali del crimine economico e finanziario.
Quindi attenzione a prendere mezze notizie e diffonderle come verità assolute.

Clesippo Geganio 22.06.17 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pure Fedez fa meglio il giornalista di questi "professionisti", figuratevi voi! Che povero paese...

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Franceschini, il ministro che ha assunto 5 direttori di museo, eludendo le regole che anni prima, lui stesso aveva predisposto in materia di assunzioni?
Franceschini, quel ministro che mediante la costituzione di parchi, aveva tolto i proventi derivanti dalla vendita dei biglietti turistici al Colosseo, al Sindaco Raggi, cioè al Comune di Roma?
Franceschini colui che pare avere il primato di spesa per progetti, mai realizzati a Roma e in generale in materia di turismo ecc?

Rosa 22.06.17 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori