Il Blog delle Stelle
Il #ProgrammaAmbiente del MoVimento 5 Stelle

Il #ProgrammaAmbiente del MoVimento 5 Stelle

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 124

di MoVimento 5 Stelle

Ciascuno di noi ha quella che si chiama impronta ecologica, ed è la conseguenza di qualunque nostra azione. Questo si riflette sull'acqua che beviamo, sull'aria che respiriamo. Si riflette nel momento in cui noi ci spostiamo perché quando facciamo una trivellazione, o un pozzo petrolifero, o un pozzo per estrarre il gas, questo ha una conseguenza, si riflette sull'agricoltura perché l'acqua che utilizziamo irriga i campi, e se l'acqua è contaminata il prodotto agricolo può non essere di perfetta qualità. Allora lo scopo del nostro programma qual è?

È fondamentalmente di mettere una pezza, un rimedio, in ciascuna delle situazioni nelle quali l'ambiente è stato compromesso da anni e anni di cattiva gestione. Una parte è dedicata al cambiamento climatico, che è forse la più grande sfida che la nostra specie si trova a dover affrontare. Poi abbiamo una parte che è dedicata esplicitamente alle trivellazioni petrolifere, per le quali vogliamo proporre una moratoria e una gestione molto più restrittiva. È dedicata anche al recupero dei piccoli borghi, cioè delle piccole realtà che possono fare da volano per produzioni locali, produzioni a chilometro zero. Una parte dedicata alla gestione dei rifiuti, perché i rifiuti devono smettere di essere quello che dice la parola cioè un oggetto rifiutato, e devono tornare ad essere quello che è corretto che siano, cioè un normale sottoprodotto che ha un suo riutilizzo e una sua cessione nell'ambito complessivo della gestione del nostro territorio. Per questo ed altri motivi abbiamo ritenuto fondamentale scrivere tutto in un programma, che sia dettagliato, e che proponga esattamente al cittadino italiano quella che è la visione ambientale del MoVimento 5 Stelle.

Siamo sicuri che tutti i rifiuti che produciamo siano inevitabili? Quanti rifiuti o imballaggi inutili ci fanno comprare? Quanti imballaggi diventano subito rifiuto, invece che venir riutilizzati più volte con il vuoto a rendere? La maggior parte degli imballaggi non ha una filiera del riciclo ma alimenta discariche, inceneritori o viene dispersa nell'ambiente. Le priorità europee di gestione del rifiuto parlano chiaro: In primis la riduzione a monte dei rifiuti, e il recupero della materia. Eppure il Governo italiano incentiva il recupero energetico, ovvero gli inceneritori e il biogas. Il rifiuto di scarto che alimenta gli inceneritori, potrebbe essere invece recuperato in materia con le nuove tecnologie. Vedete? sono manufatti creati addirittura con il rifiuto indifferenziato. Basterebbe si spostassero gli incentivi per l'incenerimento, che noi paghiamo in bolletta, verso il recupero materia per far nascere questo, nuovo, virtuoso mercato.​

Quando parliamo di clima parliamo di cose che riguardano molto direttamente nella nostra vita, pensate a questo piatto di pasta con le vongole, noi rischiamo di non poterlo più mangiare perché il mare si sta acidificando, era 8,2 adesso è 8,1 le emissioni in atmosfera di anidride carbonica acidificano il mare. Dobbiamo assolutamente ridurre le emissioni in atmosfera e dobbiamo valutare con grande attenzione tutti gli impatti cumulativi dei progetti che devono essere autorizzati.

Il suolo è uno dei temi che poniamo al centro dell'attenzione, perché il suolo è un bene comune, un bene finito. Calcolate che per fare qualche centimetro di suolo ci vogliono migliaia di anni. Non è qualcosa che si produce tutti i giorni. E poi abbiamo un consumo di suolo in continua crescita. In questo momento di crisi siamo a 4 mq al secondo, si sono avuti momenti in cui il picco era di 8 mq al secondo. Quindi dobbiamo tutelare il nostro suolo e dobbiamo fermare la cementificazione. Come? con una migliore pianificazione degli enti territoriali, che devono badare all'interesse della collettività e non del singolo costruttore, ma soprattutto con il recupero e la riqualificazione degli edifici dismessi e abbandonati sui nostri territori. Questi devono essere i nuovi volani per l'attività edilizia, e non sicuramente andare a consumare nuovo suolo che ci serve per l'agricoltura. In conclusione cosa vogliamo: che si tuteli il nostro suolo e si tutela il nostro paesaggio dalle grandi città ai piccoli borghi.

I piccoli borghi e le aree interne stanno subendo delle forti dinamiche di spopolamento, che stanno mettendo in crisi le funzioni fondamentali di questi territori, per l'equilibrio naturale e idrogeologico. La tutela e la valorizzazione di questi luoghi però è affidata a chi vi abita e se finisce il presidio umano viene meno relativo controllo. I piccoli borghi e le zone dove questi sono insediati custodiscono i maggiori rifornimenti idrici del nostro paese, quindi dell'acqua potabile. Sono ricchi di storia, cultura, sapere locale e prodotti agroalimentari specializzati. Dai piccoli borghi e dalle aree interne può ripartire una nuova fase di sviluppo del nostro paese, per dare ai giovani nuove opportunità imprenditoriali.

Quando parliamo di trivellazioni parliamo di esplorazione e coltivazione di oltre mille pozzi dislocati su terra e su mare, che producono gas o sono mineralizzati ad olio. Parliamo del pericolo al quale esponiamo aree di pregio paesaggistico e naturalistico e le attività legate a turismo e pesca, come del possibile aumento del rischio sismico e vulcanico. Oggi la valutazione di impatto ambientale esiste ma non considera i veri costi sociali ed ambientali, e lo Stato complice, tollera il continuo utilizzo del fossile e l’aumento delle emissioni climalteranti. Facciamo attenzione, perché dove c'è stoccaggio di gas, spesso in zone ad alta densità abitativa, c'è anche un forte impatto per l’inquinamento delle falde acquifere. Il nostro compito è quello di tutelare il suolo e la quantità e qualità delle acque per garantirle alle generazioni future.

Tutte le cose che produciamo e che mettiamo nel mercato hanno un costo ambientale, che da qui in avanti chiameremo impronta ecologica. Questa somma è data dalle tutta la produzione industriale del prodotto, dalla produzione fino allo smaltimento, dal riciclo, fino a tutte le fasi che portano alla fine del prodotto. Noi vogliamo che questo costo ambientale venga posto su ogni prodotto che viene messo sul mercato, venga calcolato sull'intero ciclo di vita. Quindi non più un contributo ambientale, e non più solo sugli imballaggi, ma su tutti i beni che vengono immessi sul mercato. Vogliamo che questo costo ambientale sia ben chiaro in etichetta, in modo che il consumatore possa individuarlo e scartare i prodotti con una impronta ecologica più alta, e favorire i prodotti con un minore impatto ambientale. Naturalmente il mercato favorirà i prodotti a maggior livello di riciclabilità, e scarterà automaticamente i prodotti a più basso livello di riciclabilità. Quindi il consumatore diventerà anche egli un soggetto responsabile, e la ricerca di prodotti e materiali che siano più ecologici verrà incentivata dalla produzione stessa che proverà ad avere i prodotti sempre più competitivi, a prezzi ossia costi ambientali, sempre più bassi.

Occorre avviare seriamente una politica di riciclo e recupero di tutte quelle materie che ad oggi invece vengono incenerite, attraverso una defiscalizzazione dei prodotti ricavati da rifiuti ed inoltre puntare sulla ricerca per il recupero a freddo delle materie plastiche miste. Per ottenere però dei risultati concreti ci dobbiamo dotare anche di un piano nazionale, che estenda a tutto il territorio italiano una reale ed efficace raccolta differenziata domiciliare prevedendo anche l'applicazione di una tariffa puntuale sui rifiuti, cioè paghi in base a quanto produci. Occorre in ogni caso puntare anche sul compostaggio, sia domestico che di prossimità, affinché si possa a gestire il rifiuto organico in maniera sostenibile e contemporaneamente produrre compost di qualità di cui i nostri terreni hanno estremamente bisogno, questo non solo tramite incentivi ma anche attraverso una educazione ambientale rivolt a tutti i cittadini.

Adesso tocca a voi: seguite i video degli esperti e votate i quesiti che vi proponiamo



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

22 Giu 2017, 15:10 | Scrivi | Commenti (124) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 124


Tags: ambiente, ecologia, m5s, programma ambiente

Commenti

 

Ciao

Più nessuna preoccupazione, la soluzione è: Signor CLAUDE
Vi informo che ho già chiamato un ladro, una settimana andare da quello che stato a lungo ingannati da falsi finanziatori. L'economia grigia del mio paese, ho contatto Mr. CLAUDE Wednesday pass e io abbiamo fornito tutti i documenti chiedere e fare anche informa che sua finanziaria mio chiedere di fare. Ho appena lasciato la mia banca e contattare il trasferimento di 110.000 euro sul mio conto bancario.
Ringrazio Dio per il bene che mi ha fatto attraverso Sir CLAUDE. Allora avete bisogno di un prestito, non sprecare il tempo ti consiglio di contattare questo signore che mi ha dato buona. Questo signore fa un buon lavoro Dio lo benedica.
Ecco il suo indirizzo: investissementcrediti@gmail.com

mario durano, rome Commentatore certificato 28.06.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento

SE IL MOVIMENTO 5 STELLE CONCEPISCE LE TRIVELAZIONI GEOTERMICHE IN ARIA O SOTTOTERRA?
Federica Daga che appare nel video si esprime in questi termini:
Abbiamo visto una sua recente dichiarazione sul blog di Beppe Grillo sia video che pubblica nella quale dice: “Quando parliamo di trivellazioni parliamo di esplorazione e coltivazione di oltre mille pozzi dislocati su terra e su mare, che producono gas o sono mineralizzati ad olio.

http://www.italia-news.it/il-m5s-concepisce-le-trivellazioni-geotermiche-in-aria-o-sottoterra-15576.html

carlo leoni 28.06.17 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Ho trovato un sorriso che e ' grazie a questo Sir James CLAUDE, grazie a lui ho ottenuto un prestito di 100.000 euro nel mio conto alle 16:30 lunedì e due dei miei colleghi hanno ricevuto prestiti da questo signore senza alcuna difficoltà. Raccomando che non hai non è più la persona sbagliata, se effettivamente si applica per un prestito di denaro per il progetto e tutti gli altri o buono per iniziare la propria attività. Pubblicare questo annuncio di ciò che questo Signore mi hanno fatto bene con questo prestito. . Quindi vi consiglio di contattare lui e lui vi soddisferà per tutti i servizi che chiedete, esso è anche in Italia o in Spagna, Francia. Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci: investissementcrediti@gmail.com

Ecco il mail:investissementcrediti@gmail.com

Sito Web della Banca: https://cibanque.com/

Ecco i nostri contatti whatsapp: + 330644146852

piero fanboze, turin Commentatore certificato 27.06.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
Per la realizzazione dei vostri progetti che si


cura di cui non hai abbastanza fondi, la soluzione


è le offerte di Lady Josina gomez di diverso


pronto per i vostri progetti a 5000 euro a 500.000

euro con un tasso del 2% per il vostro progetto di


viaggio e di tasse scolastiche per business


costruzione d'oltremare e sostanziali investimenti


in vari progetti commercio e costruzione un altro


acquisto di casa e Appartamento noleggio auto

acquisto e pronto per la salute e l'istruzione di

tuo sollievo di bambini pronti per chiunque nel


settore agricolo pericolo e business milioni


project financing


Contattare il servizio di posta elettronica

prestitobancario2017@gmail.com

prestitobancario2017@gmail.com

prestitobancario2017@gmail.com

prestitobancario2017@gmail.com

prestitobancario2017@gmail.com


carlos miranda Commentatore certificato 26.06.17 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

È vero signor DONATO me inoltre ho ricevuto un prestito di 150.000 euro in questa banca. ma non ho mai visto il loro commento su questo sito. Io ti consiglio di contattare l'utente bisogno di finanziamenti. Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci: investissementcrediti@gmail.com

Ecco il mail:investissementcrediti@gmail.com

Ecco i nostri contatti whatsapp: + 330644146852

mario guissepe, Turin Commentatore certificato 26.06.17 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao

Madame e monsieur non prestare più attenzione a tutti questi prestito numerose pubblicità che abbiamo su questo blog. Non ho mai chiedere un prestito in questi falsi finanziatore della Francia. Questi mutuante sono il ladro, un truffatore. Essi rubare soldi da persone diverse. Mio marito ha ricevuto un prestito di 300.000 euro all'interno di una banca tedesca e ha fatto il trasferimento sono account di 72 ore, la procedura ha durato una settimana. Lo consiglierei per le hai strappato via da questi ladro se avete bisogno di finanziamenti solo contatto più lasciare questa mail per informazioni. informazioni non esitate a contattarci: investissementcrediti@gmail.com

Ecco il mail:investissementcrediti@gmail.com

Ecco i nostri contatti whatsapp: + 330644146852

toscano molise, molise Commentatore certificato 26.06.17 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Martelli mi sta sui gabbasisi ma indubbiamente è bravo. Questo è cio che conta

Alessandro Vinassa 26.06.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Avete necessità di denaro per comperare un'automobile, salariale, costruite la vostra casa o progetto? Proponiamo vari tipi di denaro con tasso d'interesse del 3% ci concede un prestito tra le 72 ore. potete applicare tra 3.000 e 1 milioni di euro. Contattiamo: aidefinancier100@gmail.com
Volete contattarlo per mail: aidefinancier100@gmail.com

reinina commento Commentatore certificato 26.06.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, avete bisogno di un prestito urgente e sicura di qualsiasi tipo?
Offriamo prestiti a soggetti privati e organizzazioni cooporate, siamo una
società di prestito stimabile situato e registrato negli Stati Uniti
d'America (USA), offriamo prestiti a tassi di interesse del 3%, un prestito
molto veloce e affidabile con 3 giorni. Contattaci - noi oggi sul nostro
e-mail:diogopoline@gmail.com

drak documentario Commentatore certificato 26.06.17 11:34| 
 |
Rispondi al commento

volete sapere perchè c'è siccità? eccolo spiegato!! https://www.youtube.com/watch?v=LDNSycRTZU8

Emilio M., Pistoia Commentatore certificato 24.06.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Vi sembra normale e tollerabile che sui primi 8 commenti 7 siano di prestatori di soldi, stozzini, cravattari?
Bannate quello che vi pare e non riuscite a bannare questa spazzature?
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 24.06.17 00:54| 
 |
Rispondi al commento

quà Marcianò parla della bufala del riscaldamento globale https://www.youtube.com/watch?v=Xyh6crUvt1k

Emilio M., Pistoia Commentatore certificato 23.06.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento

altro che programma ambiente, questi malati di mente che fanno qusti eperimenti ( per adesso solo in USA) vanno fermati, altrimenti li faranno anche qui da noi!! http://www.focus.it/scienza/scienze/aerosol-in-atmosfera-per-proteggere-la-terra-dai-raggi-solari

Emilio M., Pistoia Commentatore certificato 23.06.17 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Quando andremo al Governo, per prima cosa incentiveremo quei supermercati (ci sarà un modo per incentivare, considerandolo un investimento vero e proprio a medio-lungo termine?)e quelle catene della distribuzione food e non food che introdurranno al posto di bottiglie e confezioni in plastica, cellofan, cartone, lattine, polistirolo ecc. i famosi contenitori/dispensatori con tanto di rubinetto già presenti in Italia in alcune piccole realtà e molto presenti in nordeuropa. Deve diventare un obbligo di legge, una rivoluzione culturale: Dispensatori di acqua, latte, bibite, riso, pasta ecc. e dispensatori di saponi liquidi, detersivi, disinfettanti e quant'altro. Proibita la vendita di piatti, bicchieri e posate di plastica (come in Francia): devono sparire dal mercato. Le imprese produttrici si ricicleranno il tipo di produzione, dovranno inventarsi qualcosa di nuovo ed ecologico e, se italiane e site sul territorio italiano, le aiuteremo a trovare la strada giusta.

Nadia R. Commentatore certificato 23.06.17 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa, facile facile, per ripulire l'ambiente potrebbe essere quella di bannare tutti i post dei cravattari, strozzini, prestatori di denaro.
Facile facile. Basta volerlo fare.
Tlelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 23.06.17 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma si può sapere da chi è protetto il più volgare, antipatico e per niente "intelligente" conduttore di " stalla agora"?
Fico e Freccero muti!!!

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 23.06.17 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto i twitter di Arsenale K, spassoso!

Il figlio di Salvini ha superato gli esami di terza media. Ha avuto solo qualche problema con il tema in albanese.
.
Blogger francese uccisa da bomboletta spray: sono quindici le marche che hanno venduto apparecchi difettosi. L'isis le ha rivendicate tutte.
.
Maturità: dopo Caproni e bici a ruote quadrate, per la terzaprova ci si aspettano quesiti su folletti, iperuranio ed unicorni.
.
Consip, Travaglio: “Che differenza c’è tra mafia e politica”? L'immunità parlamentare.
.
Codice antimafia, Forza Italia: “no al sequestro dei beni dei corrotti”. E questo vale più di un'ammissione di colpa.
.
Berlusconi che dà lezioni di morale è un po' come un vegano che spiega come cucinare la coda alla vaccinara.
.
Manca l'acqua: è allarme in molte regioni e ci aggiungono pure le ordinanze anti alcool. Questa è cattiveria.
.
Salvini: "Lo ius soli è un errore culturale". Quindi di quelli da lui non rilevabili.
.
Maturità. Prova di Fisica: "Dopo la spaccatura del PD si calcoli fino a quante volte possono scindersi i partiti di sinistra"
.
Il latino sarà anche una lingua morta, ma dopo Traccie scritto sul sito del MIUR nemmeno l'italiano si sente tanto bene. [@zenocataway]
.
Berlusconi: "Se vince Grillo espatrio". Francia, Austria e Germania chiudono le frontiere. [@antonio_carano]
.
Prova matematica: "Si può pedalare su una bicicletta a ruote quadrate?". "Se la Fedeli è ministro MIUR, tutto è possibile".
.
Prova di latino: "Il candidato spieghi cosa significano secondo i nostri politici i nomi delle leggi elettorali messi a cazzo"
.
Prova generale: "Dato un Caproni su una bicicletta a ruote quadrate, quanti vaffanculo spettano al Ministro dell'Istruzione?"
.
Esplode dispenser di panna: muore nota blogger francese. Verrà cremata per la seconda volta. [@Pardomicio]
.
Saggio tecnico-scientifico:"Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Il candidato consegni immediatamente lo smartphone"
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 10:02| 
 |
Rispondi al commento

ArsenaleKappa:
Prova di matematica allo scientifico: "Dando un bonus di 80€ al mese, il candidato calcoli la % di aumento dei voti".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Io odio l'acqua minerale che è acqua morta e spesso tonnellate di bottiglie sono esposte al sole con deterioramente del contenuto, in più sulle acque minerali non ci sono controlli sanitaria per cui può anche essere infetta, ma l'acqua del rubinetto in molte città non esce in modo continuo o è troppo carica di ferro, o disinfettanti o calcio ed è imbevibile
ma non si fa nulla anche per non danneggiare gli interessi dei gestori delle acque minerali che in gran parte sono della mafia e agli stessi l'acqua delle sorgenti viene data in concessione per cifre ridicole

Poi ci sono le false campagne ecologiche.
La cosa più ridicola è stata quella della Coop che, con grande ipocrisia, si è fatta pubblicità da ecologista per aver cambiato il materiale delle borsine che ora è idrosolubile, poi qualunque cosa prendi, anche una fetta di prosciutto, te lo mettono in un involucro di plastica durissima che si smantella in milla anni! L'ipocrisia di questa gente è ormai in ogni cosa che fanno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 09:48| 
 |
Rispondi al commento

-intanto cominciamo col non privatizzare l'acqua
col mettere in Costituzione il divieto di venderla a privati o multinazionali
poi sottraiamola alla mafia che per le acque minerali paga delle cifre ridicole
infine proteggiamo le sorgenti, i laghi, i fiumi
Poi evitiamo di sprecarla
Uno degli sprechi maggiori, oltre alle risaie, sono i frutteti irrigati a spruzzo dall'alto (vd Trentino per es.) mentre dovrebbero essere bagnati con vie d'acqua dal basso, cosa che diminuirebbe anche l'attacco dei parassiti

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 09:23| 
 |
Rispondi al commento

MAFIA DI STATO
Avete notato che non si parla più della mafia? Avete notato che nelle ultime finanziarie non si parla più di fondi stanziati nella lotta contro la mafia? E che questa parola è sparita dai giornali, dai tg.. Pensate davvero che, se non se ne parla, mafia, camorra e 'ndrangheta si siano vanificate come nebbia al sole? Illusi.
Non si parla più di mafia contro lo Stato perché oggi la mafia si è identificata con lo Stato.
Ormai nulla differenzia questo Governo dalla mafia: omertà, illegalità, corruzione, cooptazione, intimidazione, distruzione della verità, spregio dei principi del diritto, odio alla magistratura, negazione dei diritti umani e dell’ambiente, arricchimento e potere come unici scopi della vita…
e, come per la mafia, ancora qualcuno giura che un regime non esiste e che, anzi, chi parla male della mafia diffama il paese.

Da “I cento passi” di Marco Tullio Giordana
Peppino: Sei andato a scuola, sai contare?
Vito: Come contare?
Peppino: Come contare? 1, 2, 3... Sai contare?
Vito: Si, so contare
Peppino: E camminare?
Vito: So camminà
Peppino: E contare e camminare insieme lo sai fare?
Vito: Si, penso di si
Peppino: Allora forza, conta e cammina: 1, 2, 3... 97, 98, 99 e cento. Lo sai chi ci abita qua? Ah, u zù Tanu ci abita qua! Cento passi ci sono da casa nostra, cento passi!
Cento passi, cento passi ci sono da casa nostra. Vivi nella stessa strada, bevi nello stesso caffè alla fine ti sembrano come te...

Come sarebbe bello poter dire, come avviene nel film:
“Io sono Teresa. Chi di voi è Peppino Impastato?”
E tutti rispondono con una voce sola: “ Sono io!”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento

PRIVACY
La lista dei magnati che, non pagando i loro debiti multimilionari alle banche, le hanno mandate in rovina è stata protetta con la più rigorosa osservanza governativa del rispetto alla PRIVACY. Anche l'Agenzia delle entrate, già Equitalia, che è così pronta, per la nova legge Renzi-Gentiloni ad entrare nei conti correnti dei più poveri per pignorarli, si è dimostrata rispettosa della PRIVACY dei conti dei più ricchi che risultano intoccabili.
Rispetta la PRIVACY di De Bortoli quella Boschi che non ci pensa nemmeno a querelarlo.
Rispetta la PRIVACY delle banche truffatrici quel Governo che non ci pensa nemmeno a fare un'inchiesta parlamentare o a cambiare le regole che finora hanno permesso una finanza bancaria allegra tipo Banda Bassotti.
Rispetta la PRIVACY dei criminali di Consip quel Governo che non ci pensa nemmeno a cacciarli o incriminarli per essersi spartiti le mazzette dell'appalto più grande d'Europa.
Non ti dico come viene rispettata la PRIVACY del padre di Renzi o del suo amico carissimo Lotti e del padre della Boschi, pure ammanicato con la P2, non parla nessuno, chiaramente per PRIVACY.
E una enorme PRIVACY circonda Matteo Renzi e tutta la sua ghenga.
Ovviamente sono stati molto carenti di PRIVACY quel Marroni che ha denunciato Lotti per avere rovinato una indagine e quel pm Woodstock che non ha ancora capito che anche un Magistrato, se vuole far carriera, deve chiudere un occhio sui reati delle persone 'eccellenti' e giustamente il CSM, che è un grande difensore della PRIVACY lo ha fortemente redarguito.
Qualcuno sembra non capire che l'articolo 1 non scritto della Costituzione è: "Questa è una Repubblica fondata sulla PRIVACY".
E l'Articolo 2 ovviamente sarà: "Io so' io e voi nun siete un cazzo!".
La Santanché disse una volta una cosa vera: "Anche i mafiosi hanno diritto alla loro omertà" . E' il dogma di questi politici! Ma ci mancherebbe altro! Sennò, signora mia, dove si andrebbe a finire?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://quifinanza.it/lavoro/fra-pochi-anni-lavoreremo-16-ore-a-settimana-ecco-perche/127709/?ref=libero

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 23.06.17 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Per chi dubita dell’evoluzione dello spirito
Credere o no all'evoluzione umana è come credere o no in Dio.
Nessuno può dimostrarti che esiste e molti possono dimostrarti che non esiste,
ma tra un mondo che non crede nella possibilità di cambiare le cose in meglio
e un mondo che non vi crede affatto, io preferisco il secondo, se non altro perché in tal modo mi metto nelle condizioni di cercare di cambiare io qualcosa.
La storia non è mai stata fatta dai pessimisti.
I rinunciatari aiutarono sempre il male
I grandi rivolgimenti si ebbero grazie a degli utopisti che si chiamavano Luther King, Gandhi, Mandela, Salk,.. e ad altri utopisti che li seguirono sul cammino della speranza.
Io non posso essere un Mandela o un Gandhi, ma posso sempre essere una Rosa Park e fare avanzare il mondo col mio sì e col mio no.
C'è un ottimismo della ragione e un ottimismo della disperazione, ma anche il più piccolo di questi potranno fare sempre di più del pessimismo della volontà.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Io rispetto la legge comune perché anche tu la rispetterai e così saremo entrambi sul medesimo piano di fronte alla legge e ciascuno di noi di fronte all'altro. Ci potremo guardare reciprocamente con lealtà, diritto negli occhi, perché non ci sarà il forte e il debole, il furbo e l'ingenuo, il serpente e la colomba, ma ci saranno leali concittadini nella repubblica delle leggi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Gustavo Zagrebelsky

Qui è la grande responsabilità, o meglio la grande colpa, che si assumono coloro che fanno leggi solo per se stessi o che, avendo violate quelle comuni, pretendono impunità. Contrastare costoro con ogni mezzo non è persecuzione o, come si dice oggi, "giustizialismo", ma è semplicemente legittima difesa di un ordine di vita tra tutti noi, di cui non ci si debba vergognare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME UNA CHINA ROVINOSA
Il discredito di cui soffrono i partiti non fa che salire. Del resto che ciò sia opinione diffusa nella massa europea lo provano i numeri delle astensioni elettorali, in cui destra e sinistra appaiono ormai partiti defunti da museo delle cere.
In Francia il primo partito è stato quello degli astenuti. Lo stesso in Italia.
Per quanto resti gente incaponita che blatera contro fascisti e comunisti, queste due etichette sono obsolete e prive di senso. La triste realtà è che i partiti tradizionali sono in grave recessione e le ideologie tradizionali sono tramontate.
In Italia Berlusconi ma anche Renzi sanno benissimo di avere i piedi di argilla e sanno anche di non potersi fidare di nessuno dei loro alleati, alleati che loro per primi hanno tradito o cacciato. In ogni partito tradiionale la cricca di ladri non fa che aumentare. Ovunque si avverte una pesante puzza di fallimento che rende i capipartito ancora più inveleniti e pronti ad ogni bassezza.
Un tempo potevamo sperare che al potere andasse
la creme de la creme
Oggi che non speriamo più abbiamo la certezza
che al potere è andata
la merde de la merde.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 08:26| 
 |
Rispondi al commento

...IN ITALIA MANCA L'ACQUA?

ALLORA SI FACCIA COME PER L'AUSTRALIA, VISTO CHE ANCHE L'ITALIA E' CIRCONDATA DAL MARE, SI REALIZZINO IMPIANTI DI DISSALAZIONE!!!

Zampano . Commentatore certificato 23.06.17 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.La Raggi ha fatto un sondaggio sulla funivia sul Tevere
Il 67,2% degli intervistati a Primavalle, Montespaccato, Casalotti e Selva Candida è favorevole
Non passerà sopra le case na attraverserà il fiume. Potrà trasportare 3.500 passeggeri all'ora per senso di marcia, per un totale di 43.000 al giorno. 3 km e mezzo di tracciato che saranno percorsi in 19 minuti con due ipotesi progettuali, entrambe da 4 fermate. Costo stimato: 90 milioni
Considerando ammortamento più esercizio e manutenzione costerà 300 euro per ogni 1000 passeggeri rispetto ai 1.440 per la metropolitana, 560 per gli autobus e 530 per il tram.
Ottimi i tempi per la realizzazione: Entro il 2020 o 2021 sarà funzionante dunque durante il mandato della Raggi
Ci sono due possibili tracciati: il 1° ha un capolinea a piazza Ormea e l'altro a Battistini, in coincidenza con la stazione della linea A. In mezzo due fermate tra cui una a ridosso del Gra, dove ci sarà un parcheggio di scambio, e una nella parte meridionale di Torrevecchia in coincidenza con la stazione del prolungamento della linea A.
La 2a ipotesi varia solo per il capolinea esterno che è Casalotti.
La funivia viaggerà a una velocità di 21,6 chilometri l'ora caricando 10 persone a volta.
E' ecologica, economica, semplice da gestire
Alleggerirebbe il traffico
L'hanno usata con benefici molte città del mondo,
Londra, Lagos, Amburgo, Rio, La Mecca, Ankara, Città del Messico...
Ecco come sarebbe:

http://www.termometropolitico.it/media/2016/05/funivia-raggi-roma.jpg

http://images2.roma.corriereobjects.it/linked_webroots/www.corriere.it/methode_image/2013/11/04/Scienze/Foto%20Gallery%20-%20Trattate/newyork_ori_crop_MASTER__noscale__MGTHUMB-INTERNA.jpg

https://i2.wp.com/www.ilfaroinrete.it/wp-content/uploads/2016/12/funivia_casalotti_battistini-620x310.jpg-grassi.jpg?fit=620%2C310

http://www.wilditaly.net/wp-content/uploads/2015/07/londra3_MGzoom.jpg

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.06.17 07:48| 
 |
Rispondi al commento

O.T. IUS SOLI
Roberto Fico a 'Un Giorno da Pecora':

"Sono favorevole, voterei lo Ius Soli.

Ed è anche un poco errato chiamarlo Ius Soli, perché in questo caso è anche uno Ius Culturae, è un po' diverso insomma".

giggi 23.06.17 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Si migliora. Su 38 commenti ben 10 parlano di ecologia! Ovviamente non discuto sulla qualità, ma mi sembra che le idee siano molto chiare. Quando avremo un Ministro per l'ambiente sono molto curioso di sapere di cosa si occuperà.....

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 23.06.17 07:26| 
 |
Rispondi al commento

idee per migliorare l'economia Italiana.

1) Riconoscere i brevetti per 30 anni, se il prodotto coperto dal brevetto e' prodotto sul territorio Italiano (anche se l'azienda e' estera). Una legge come questa potrebbe aumentare il numero di fabbriche.
2) Conferire status di tax free (zero tasse sul reddito) ad aziende che producono software (sono aziende pulite e dobbiamo incoraggiarne lo sviluppo in Italia). Queste aziende pagano soltanto IVA come tassa (percui forniscono lo stesso un'introito al governo) sui prodotti che vendono
3) Conferire status di tax free (zero tasse sul reddito) ad aziende che producono soluzioni per energie alternative (sono aziende pulite e dobbiamo incoraggiarne lo sviluppo in Italia). Queste aziende pagano soltanto IVA come tassa (percui forniscono lo stesso un'introito al governo) sui prodotti che vendono

Alessandro Testori 23.06.17 06:13| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/mOj3kJKy-_U
🎵🎵🎵

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 23.06.17 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono leggi adatte a organizzare un lavoro futuro sui progetti !!!
Dal mese di novembre et dicembre 2015/2015
Socritec in Italia a depositato nei vari comuni del sud Italia, nessuna risposta ancora oggi ,
Prima le leggi poi i progetti, in Francia sono cinque anni che legge dopo legge si progredisce,
Metanizzazione 3 anni
Composto. 3 anni
Riciclaggio non di rifiuti ma di soldi
50% nelle discariche il che vuol dire metà della cifra investita nel riciclo et riciclata in tasca ,
Ci sono molte cose che non avete ancora visto ?
Aprite gli occhi sui trasporti!
Et i centri di depurazione fanghi ?
Ci sono in gioco la creazione di migliaia di posti di lavoro.

Www.cinque-stelle.fr

A dimenticavo L' idrogeno!!!!!!!
Vi voglio bene à presto .

pomposelli carlo 23.06.17 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Il programma per l'ambiente inizia con l'obiettivo basilare che è la conoscenza del dato ambientale, cioè l'impronta ecologica. Solo con la disponibilità del dato ambientale certificato e valido legalmente è possibile la tutela dell'ambiente, della salute, lo sviluppo sostenibile etc.
Quindi per costruire un programma valido è necessario porre come primo obiettivo la costituzione con legge degli enti pubblici nazionali incaricati di erogare le informazioni ambientali, osservazione, previsione, simulazione e climatologia, dei diversi settori ambientali. Questo aspetto è molto importante, in quanto oggi in caso di incidente ambientale, la ricostruzione della matrice ambientale (osservazioni, climatologia etc.) è oggetto di contrattazione tra parti nella conferenza dei servizi. Dobbiamo meditare sul fatto che siamo l'unico Paese al mondo a non avere una legge che abbia istituito l'ente competente e responsabile del servizio meteorologico nazionale. Quando parliamo di clima ci riferiamo al mondo accademico, alla ricerca, non vi è un ente di servizio demandato e responsabile a fornire i dati climatici ufficiali per legge e quindi vincolanti per i controlli e per le pianificazioni.
Ad oggi l'ambiente è materia concorrente tra stato e regioni, questa concorrenza nel caso dei servizi informativi, porta a duplicazioni e disomogeneità dei servizi per non parlare della impossibilità di ottenere, in tale frazionamento, la concentrazione di risorse sufficienti per erogare servizi informativi allo stato dell'arte dei Paesi più sviluppati.

Luigi D., Roma Commentatore certificato 22.06.17 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Prego, entra mario, accomodati pure.
Senti mario, abbiamo pensato a te come DG, il capo assoluto e tu capisci cosa significa per noi. Il momento non è facile , di mezzo ci sono le ferie che possono distrarre la platea , addormentare gli interessi, assopire , e fornire binari che portano l' attenzione da un' altra parte, perciò, la tua adesione deve essere accompagnata dalla garanzia che.. hai capito quali sono i tuoi compiti , come battere il ferro e tenerlo malleabile. Ti abbiamo osservato, sei speciale , sei l' uomo che può salire il gradino.
Devi dirci con massimo 10 parole perché tu ti ritieni idoneo.

__ " Sono un' autorità su come fare pensare
la gente"__

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.06.17 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non essendo competente in materia ambientale ma solo un beneficiario, se l’ambiante è migliore, ho una sola proposta da fare. Eliminare, in un tempo ragionevole, tute le confezioni in PET-PVC, plastica in genere, dove non sia strettamente necessario. Solo di bottiglie in PET per acque minerali, si producono, in ITALIA, OTTO MILIARDI DI PEZZI OGNI ANNI, UNA FOLLlA NON NECESSARIA. Considerate poi , detersivi, cosmetici e tanto altro che potrebbe essere confezionato in vetro, o altro materiale riciclabile, si arriva a numeri spaziali. So che la cosa più dura sarà convertire al vetro l’industria delle acque minerali, perché il confezionamento in PET comporta enormi risparmi sui trasporti. Comunque, cominciamo a proteggere l’ambiente partendo da cose di facile applicazione. Evitiamo di dover andare in vacanza sulle , già numerose, isole di materiali plastici negli oceani. Evitiamo di dover mangiare il pesce con particelle di plastica nella sua struttura carnosa. Cerchiamo, per una volta, di essere i primo paese a prendere un provvedimento di tale portata.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 22.06.17 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate le ripetizioni, ma è necessario
-------ANDATE A VOTARE ANCHE DOVE NON SIAMO AL BALLOTTAGGIO!--------

Non è difficle capire per chi votare! Grillo non può scriverlo, ma abbiamo un cervello anche noi; anzi dovremmo averlo!

DOBBIAMO SCONFIGGERLI UNO ALLA VOLTA!

Indipendentemente dal nostro voto di appoggio ad uno o all'altro, L'UNO O L'ALTRO VINCERANNO UGUALMENTE DOVE SONO AL BALLOTTAGGIO. TANTO VALE QUINDI, ESSERE NOI DECISIVI NEL DARE UN COLPO AL NOSTRO NEMICO PRIMARIO E MORTALE, SE DICENTE DI SINISTRA.

Questa è la classica situazione in cui "il nemico del mio nemico è, momentaneamente, mio amico"
Battuto il BOMBA, sarà più facile battere la destra.

La mia strategia di lotta è finalizzata a sconfiggere entrambi, proprio perchè essi sono "gemelli". La mia strategia punta solo a sconfiggerli uno alla volta, perché il tentativo di sconfiggerli contemporaneamente, secondo me porterà noi alla sconfitta.
Io punto a distruggere prima il PD, perché parte dei suoi elettori potrebbero, rimasti orfani, votare successivamente per noi, contro la destra, in seconda battuta.

Ora fatevi pure tutte le vostre masturbazioni strategiche e le dichiarazioni di "purezza" che volete, ma rifletteteci bene prima di rinunciare a dare un colpo al BOMBA!

ANDATE A VOTARE OVUNQUE SI VOTI!


Ecco, la vera natura , lo schifoso seme che abbisognava del tepore di una rete rai per produrre il germoglio della metafora , la sua pianta che annaffia col generoso contratto è nata. Giardiniere riabilitato , se n' era andato, anzi cacciato, cantando spirituals , tanti lo difesero. Ora coltiva, coltiva, gettando lo sguardo nell' orto rigoglioso altrui , con in mano una tanica di diserbante .

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 22.06.17 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma come volete capirvi fra di voi, se vivete nella società della Sfiducia ?

Non lo sapete che per gestire un Paese ci vogliono :
- capacità del pensiero di volare alto (in Italia non esiste);
- capacità di gestione eccellente (in Italia non esiste);

- strumenti per gestire un Paese; (molti non esistono.)...

E voi continuate a fare ChiACCHIERE SENZA REALISMO, spesso basate su quiproquo...

Vi conviene fare la cosa + urgente : imparare come si gestisce un Paese correttamente, con aiuto di espatriati ed Europei...

Ulrich Realist

Ulrico Reali 22.06.17 21:36| 
 |
Rispondi al commento

O.T.GUARDARE OTTO E MEZZO E' DA BRIVIDO!
Ma è possibile che gli italiani non riescano a capire che quelli che hanno ucciso l’Italia si accaniscono contro i 5 Stelle per continuare a fare il caxxo del comodo loro e questi brutti popolani vogliono impedirgli di continuare l’arrembaggio? Come si fa a pretendere la stessa condanna per un assassino seriale e un ragazzino che ruba una mela? La pretesa di paragonare la Raggi (colpevole di ingenuità) per aver confermato un incarico ad un soggetto della loro appartenenza politica e da loro eletto, con un ladro di soldi pubblici, fa accapponare la pelle. La malafede di quelle svergognate che hanno la pretesa di ritenersi “giornaliste” e di quei vigliacchi che si ritengono giornalisti anche loro, quando sono solo servi del potente di turno, si dovrebbero sparare per la vergogna per aver sputtanato una onorevole professione



Avanti Signori, due grammi di coraggio: fuori il reo che mi ha bannato l'account.
O sono talmente pernicioso per la salute del blog da non essere neppure nominato dal censore?
Questo è stato il mio ultimo contributo un mese orsono:

"Siano 18 anni per le due camere, ma Grillo ha ragione altrimenti.
Nel 2012 erano 200 i parlamentari indagati, imputati e condannati da destra a manca. Abbiamo trascorso prima, seconda e terza Repubblica tra Cicciolina (al netto la migliore tra i citati), Toni Negri (terrorista fuggito all'estero), Sergio D'Elia (condannato a 30 anni per lotta armata e condanne assortite) e una sequela di galantuomini del genere seduti sugli scranni a decidere della nostra vita.
Abbiamo tutt'oggi un parlamento autoreferenziale incostituzionalmente eletto, con presidenti del consiglio imposti, ministri dell'istruzione mendaci (vaglielo a spiegare allo studente che non si bara a scuola) e politici d'ogni sorta che spergiurano in mondovisione.
A sancire definitivamente il disprezzo per il volgo, la senatrice Finocchiaro ebbe candidamente ad affermare che lasciare la decisione sulla riforma del senato al popolo avrebbe portato a disastri, come dimostrato dalla liberazione di Barabba due millenni fa.
Siete proprio sicuri che siano questi i campioni di maturità?
Quelli che noi mandiamo in parlamento col nostro perspicace voto da adulti senzienti?
Non sono per nulla certo che la bistrattata gioventù minorenne possa oggi superarci in fatto di ipocrisia, opportunismo e depravazione; insomma in cattivo gusto.
Per coerenza quindi, a attuali regole del giuoco invariate, nel gran casinò repubblicano ci dovremmo voler far entrare chiunque. E Non è necessariamente detto che ci perderemmo."

Me lo sono trovato rimosso dopo un paio d'ore e poi silenzio radio.
Perché, se è lecito?

Attenderei un probiviro.

pare fosse guercio e sentisse poco 22.06.17 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L impronta ecologica sulle confezioni e già usata in Uk da molti anni e secondo me potrebbe essere buona cosa applicarla anche ad altri beni come vestiti automobili costruzioni etc....
A proposito delle costruzioni,
credo che il 50% del totale delle emissioni serra,
Siano provocate dai riscaldamenti e raffreddamento delle stesse a causa delle dispersioni termiche dovute all utilizzo di cemento armato e pietra ( materiali che normalmente si utilizzano in Italia,
grazie anche alla presenza Dell Italcementi ).
Altra cosa che dovremmo considerare e
La bassissima se non nulla sostenibilità del fotovoltaico a causa proprio della sua impronta ecologica rispetto all energia consumata in fase di produzione e in fase di smaltimento ....
Per questo dove possibile sarebbe il caso di valutare più torri eoliche o impianti simili che hanno basso consumo di energia sia in fase di produzione che di smaltimento e riescono ad avere una vita utile produttiva molto ampia e a bassa manutenzione ....


Efrem serturini 22.06.17 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Andate a votare: questa situazione di "stallo", è insostenibile.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 22.06.17 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio davvero fatica a capire perché M5S si ostini a mandare i suoi portavoce a trasmissioni come 8 e 1/2. Ho in parte seguito ieri sera questa trasmissione letteralmente oscena (come del resto la sua conduttrice) rabbrividendo per il comportamento della Gruber. E questa sera, con Barbara Lezzi invitata, ho spento la TV dopo un minuto a causa degli ormai consueti attacchi a Virginia Raggi.
Io penso che M5S possa e debba fare a meno di partecipare a trasmissioni insulse, disdicevoli e provocatorie come quella della "signora Bilderberg" Lilli Gruber.

Paolo Roberto Dagnino, Genova Commentatore certificato 22.06.17 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Programma ambiente? Ma che mi frega, io sto incazzato nero, sono incazzato perché quella puttana della Rai diffonde un coro idiota contra la Raggi organizzato da Gasparri, perché attribuisce compiti direzionali a Casaleggio e io di questo non so (non sappiamo) nulla, qui si continuano a prendere secchiate di merda senza reagire! Fare politica non è più una cosa seria, se tutti gli italiani se ne rendessero conto potremo rivoltare il mondo. Si rendessero conto anche i portavoce di essere continuamente dileggiati e facciano qualcosa, però!

Franco Mas 22.06.17 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Programma per l'Italia. Funivia a Roma?. Sono tanti anni che non vado a sciare. Dove la fa la sindaca la funivia? Su quale colle? Il giornaliero lo vende on-line l'ATAC? Ma cribbio per non tirare porconi, ma 5 S che czz dite! Dove sta il vostro impegno sulla legge fornero da abrogare? Dove sta la lotta agli evasori fiscali? E gli f35? E i vitalizi ? Ma cosa siete diventati? Anche voi sparate puttanate? Dove sono i vaffaday? Alleatevi con la lega che a volte mi sembra più seria da voi.

Barlafuss 22.06.17 20:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha ragione Da vigo...un magistrato non dovrebbe mettersi in Politica...non ne è capace per la sua natura intrinseca...

Nuovi particolari sulla gestione della Commissione da parte dell’ex vicepresidente Silvia Della Monica, che ha anche evitato di effettuare il passaggio di consegne: a rischio decadenza gli atti ancora da ratificare sul FQ... voluta dal bischero e tesserata PD!
Ipocriti e poi parlano di ius soli!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento

no per carità smettete de parlà de sfornare sinnò ariva waffen-testa de morto che è 'no specialista de forni,taniche e fiammiferi!!!

Donald Dachau 22.06.17 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Er....cojone,e er pinocchio co geppetto su no-censura!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.17 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno parla della realtà prevalente !

Che noi Italiani, per manco di professionalità, al parlamento e fuori, facciamo le chiacchiere..... Non sappiamo fare le scelte del buon padre di famiglia !

E quindi affondiamo...

Ma un sociologo che è scappato dall'Italia nel '82, vi potrebbe fare una buona testimonianza...

Ulrico

Ulrico Reali 22.06.17 19:09| 
 |
Rispondi al commento

3
5) Obiezioni fondate.La prima riguarda lo ius culturae:come notava già Sartori,pensare che 5 anni di scuola elementare bastino ad assicurare la conoscenza dell’italiano(non la garantiscono neppure agli italiani)e dei principi costituzionali fondamentali(a partire dalla laicità dello Stato,piuttosto negletta nel mondo islamico)significa raccontarsi balle.La cittadinanza non può essere gratuita, incondizionata,automatica.Andrebbe sia richiesta sia meritata,previo esame di lingua italiana e di educazione civica(così magari dovrebbero insegnarla a scuola anche ai nostri figli)
La seconda riguarda la sicurezza.Siccome non tutti i mali vengono per nuocere,lo scandaloso ritardo italiano sullo ius soli ci consente di legiferare alla luce delle questioni imposte dalle nuove forme di terrorismo jihadista,del tutto diverse da quelle del passato.Che oggi si possono prevenire in un solo modo,visto che la repressione arriva sempre quando ormai è tardi,cioè quando il reato è già stato commesso:spiare,infiltrare,pedinare, intercettare e controllare gli ambienti jihadisti per scovare propagandisti e fiancheggiatori del terrore,compresi i potenziali attentatori,ed espellerli in tempo nei rispettivi Paesi(175 casi negli ultimi due anni)
Ora,chi non è cittadino italiano può essere preventivamente espulso dal Viminale.Ma chi lo è purtroppo no:se fa propaganda per l’Isis, dobbiamo tenercelo e non possiamo fargli nulla finché non compie un delitto.Perché allora non giocare su una sorta di doppia cittadinanza,con quella originaria piena e indiscutibile e quella italiana condizionata e revocabile se il beneficiario ne abusa? Si potrebbe imitare il Vaticano,che predica lo ius soli in casa nostra,ma in casa propria concede una cittadinanza a tempo,retrattile
O adottare sistemi premiali e graduali,in base ai titoli di studio e alla posizione professionale.O ancora seguire le regole più stringenti di altri Stati europei

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.06.17 19:07| 
 |
Rispondi al commento

2
3) La nuova legge,se passerà in Senato così com’è, trasformerà l’Italia dal Paese europeo più severo in quello più generoso. Diventerà automaticamente italiano: sia il minorenne nato in Italia con uno dei genitori comunitario munito di permesso di soggiorno permanente o extracomunitario dotato di permesso di soggiorno di 5 anni (ius soli); sia il minore di 12 anni nato all’estero che ha completato un ciclo di studi, cioè i 5 anni di scuola elementare (ius culturae). Se la legge entrasse in vigore domani, diventerebbero italiani oltre 800 mila figli di immigrati, di cui solo un quinto nati all’estero muniti di licenza elementare. Aumenterebbero al ritmo di 60 mila all’anno. E tutti, subito o molto presto, andrebbero a votare. Quindi non raccontiamo frottole. Quindi poche balle: anche chi vuole questa legge, non solo chi la osteggia, nasconde interessi elettorali. Come dimostrano le primarie del Pd taroccate dalle truppe cammellate straniere.

4) False paure. Alcune ragioni sventolate dai nemici della legge sono inaccettabili: quelle xenofobe della Lega e delle altre destre che agitano gli spauracchi dell’invasione, della contaminazione razziale, della perdita di identità, dello scontro genetico di civiltà; e quelle benaltriste dei 5 Stelle, che non rifiutano il principio dello ius soli (in passato avevano presentato disegni di legge simili a quello in cantiere), ma dicono che i problemi sono altri e che non è questo il momento. Altri argomenti sono più seri. Come il rischio di incentivare l’immigrazione clandestina (vengo in Italia di nascosto, partorisco, mi sottraggo al rimpatrio, aspetto la solita sanatoria e poi todos caballeros), peraltro inevitabile e comune agli altri Paesi Ue che riconoscono a vario titolo lo ius soli. E può essere scongiurato non rinunciando a un giusto principio, ma facendo rispettare seriamente la legge da tutti, italiani e stranieri.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.06.17 19:04| 
 |
Rispondi al commento

1
“Ius ma non soli”: di Marco Travaglio
Vediamo se in Italia si può ancora discutere una legge senza finire condannati dal tribunale del pensiero unico e arrostiti sul rogo delle nuove streghe razziste, leghiste, lepeniste e trumpiste. Parliamo del cosiddetto ius soli-ius culturae, per usare il latinorum degli autori e fautori della legge approvata due anni fa alla Camera e ora in discussione al Senato.

1) Il principio “è italiano anche chi nasce in Italia da genitori stranieri e qui risiede, studia e lavora” è sacrosanto. Tant’è che è già riconosciuto dalla legge italiana del 1992, ma solo per chi ha compiuto 18 anni (nel solo 2016 hanno ottenuto la cittadinanza 160 mila immigrati, di cui 65 mila neodiciottenni nati e residenti qui). Si tratta di equiparare maggiorenni e minorenni (anche se già oggi tutti i minori stranieri godono degli stessi diritti scolastici e sanitari degli italiani). E soprattutto di decidere come. Il problema è il come: in Europa ciascun Paese si regola come gli pare, applicando il principio nei modi più diversi.

2) Gli altri. Solo gli Usa, tra i grandi Stati occidentali, riconoscono il pieno ius soli a chiunque nasca nel Paese. Lo faceva anche il Regno Unito, ma poi nel 1993 è tornato indietro: da allora la cittadinanza automatica viene concessa solo a chi ha un genitore cittadino britannico o con un permesso di soggiorno illimitato, o ai bambini che hanno vissuto lì ininterrottamente i loro primi 10 anni. In Francia e in Spagna bisogna avere almeno un genitore nato nel Paese (o, per la Francia, risiedere per 5 anni e aspettare i 18). In Germania la cittadinanza è automatica se il genitore abita lì regolarmente da almeno 8 anni e se il figlio conosce almeno il tedesco. L’Olanda fa come oggi l’Italia.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 22.06.17 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei problemi italiani maggiori è :

-far nascere la Fiducia... !

Come essa puo' nascere senza mutare il modello sociale latino-amer. in modello europeo ?


IMPOSSIBILE ! !

Disponibile per una testimonianza dopo lunga inchiesta sociale..


Ulrico Reali

Ulrico Reali 22.06.17 17:19| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE PRIORITARIA AL M5S!

Gli Italiani del Bel Paese stanno ora in gabbia, la gabbia dell’alienazione, della futura povertà, della presa per i fondelli (indovinate da parte di chi ?). Per la degradazione sociale degli ultimi 20 anni, cui nessuno in Italia ha dato importanza (ma dall’Europa si vedeva, eh si vedeva), per via di una tradizione becera, lo scenario sociale è ora il seguente :

- all’esterno della gabbia : gli altri Europei e tanti espatriati in Paesi avanzati ;

- dentro una gabbia di ferro robusto sta il popolo italiano, che non ha la chiave per uscirne....! (l’educazione, le capacità sociali, l’ambizione di Progresso).

Fra gli uni e gli altri non esiste comunicazione possibile (ma anche nella società italiana non ce ne è) : si tratta del vallo creato negli ultimi lustri fra la mentalità italiana (come si è ridotta) e le altre mentalità europee..... + a Nord. Quella italiana scassa e non sa costruire nel sociale... Invece la mentalità diffusa in tutta Europa del Nord si basa su :

Valori Positivi, capacità di VOLARE ALTO con il pensiero, con la riflessione razionale, con programmi sociali/politici basati su : Verità, interesse pubblico, professionalità, senso dello stato (il quale deve servire i cittadini, non abusarli....). E’ l’unico modo per far funzionare una società, un’economia. Gli interessi privati nella società sono stati introdotti da un clan di malaffarist perversi ! E il popolo non ha reagito, ha accetttato.... ! Ecco il grande errorre, che fu denunziato da Barzini nel ‘65 ! !

Una way out ? Ci sarebbe, ma non all’italiana..... La chiave per aprire la gabbia solo gli Europei di Paesi socialmente validi potrebbero proporla.....,, dopo aver aiutato una Katarsi, in cui la verità sociale venga fuori ! Il titolo della Katarsi sarebbe “Europeizzazione”

Ulrico Reali

ulrich33@orange.fr

Ulrico Reali 22.06.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento


Vorreste che l’economia abbia vita facile ? ?
La vera situazione di quell’insalata di confusione, rassegnazione, incapacità, che si chiama Italia :


http://www.suncaribbean.net/corrierecaraibi/RUBRICA_SPECIALE_URealist_101230_Sacrifici-al-nuovo-Dio.htm

Se il sistema Italia resta as it is, presto il Terzo Mondo, che sta fuori la porta, entrerà in casa... !

Ecco perché : l’Alleg. “Competitività ....” (che sto per proporre) chiarisce. e il testo “Male Oscuro” fa un flash back ...

Un Espatriato da lungo tempo scappato dal Paeseconfuso.

Ulrico Reali 22.06.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

se fossi Trapanese, Beppe, Ti manderei a fare in culo

psichiatria. 1 22.06.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che penseremmo noi degli abitanti di un ipotetico pianeta che...

inquinassero i loro fiumi e mari

che ammorbassero l'aria che respirano

che spargessero radiazioni nucleari

che mangiassero spazzatura, mascherata da cibo?


Ma dove lo trovi, nell'universo, un essere più idiota dell'uomo?

Gian Paolo ♞ 22.06.17 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe importante poter inserire anche in Costituzione la tutela dell'ambiente come principio inderogabile al pari di lavoro, salute ecc. perche' a differenza di 70 anni fa in cui c'erano emergenze diverse, la tutela ambientale oggi e' prioritaria al pari della salute (infatti nel prog. salute sono state inserite proposte relative all'ambiente). Il costo ambientale dei beni prodotti e' importantissimo perche' permettere di concepire il prodotto non solo con criteri orientati alla pura vendita ma introducendo quei criteri che elevino sensibilmente la qualita' del prodotto che per rispettare maggiormente l'ambiente deve essere necessariamente concepito per durare di piu' nel tempo anche in funzione della sua trasformazione dalla produzione iniziale. Si puo' mettere fine all'era del consumo, solo con l'era del riuso e della trasformazione.

Gaetano C., Sheffield Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 22.06.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe pensare al rifiuto come una opportunità per creare lavoro e benessere sociale e non come opportunità per far fare business alle grandi aziende.

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 22.06.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

a proposito del riscaldamento globale. Ho visto un servizio che parlava dell'Almeria nel sud della Spagna, una delle zone più aride d'Europa. Hanno costruito una moltitudine di serre in plastica bianca per poter incrementare la coltivazione agricola. Da quando sono nate queste serre si sono resi conto che le temperature medie della zona si sono abbassate di 1 grado nel giro di poco tempo. E non solo nella zona delle serre (ripeto, costruite in plastica bianca) ma anche nelle zone limitrofe. E' risaputo che il bianco riflette i raggi solari evitando che il terreno sottostante si riscaldi. Mi chiedo se non si possa usare la stessa tecnica in zone del nostro paese per poter ridurre le temperature. Sarebbe paradossale combattere il riscaldamento globale con la plastica che tanto ha inquinato il pianeta che ci ospita. Ma se funziona in Almeria perchè non studiare un sistema simile anche in altri posti del mondo? Oltretutto, con questo sistema si creerebbero nuove zone dedicate all'agricoltura, creando cibo e magari anche nuovi posti di lavoro. Mi piacerebbe ricevere una risposta da un esperto del settore. Grazie mille.
Federico

Federico S., motta di livenza Commentatore certificato 22.06.17 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Ormai di proposte se ne sono fatte a iosa. Forse pensare ad una riduzione di prodotti inquinanti, avrebbe una logica. Nel frattempo qualsiasi proposta venga fatta, la si faccia in funzione dell'utenza.

Roberto Maccione Commentatore certificato 22.06.17 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra opportuno fare una riflessione sul fatto che i rifiuti insieme a sanità e migranti costituisce un affare enorme. Spesso nella gestione dei rifiuti ( discariche,inceneritori...) c'è un forte coinvolgimento di privati che nella migliore delle ipotesi di certo non ha tra le sue priorità quella dell' ambiente ma quella di perpetuare i suoi introiti.Ritengo quindi necessario estromettere i privati da tutta la filiera dei rifiuti sia pure gradualmente ma inesorabilmente. Non è ammissibile che i denari raccolti attraverso le relative tasse alla fine convoglino in tasche di pochi imprenditori del settore.Se si parla di tasse devono restare nel pubblico. Senza parlare del potere che ha un privato ad esempio proprietario di ima discarica o gestore di in inceneritore di condizionare...le amministrazioni !

lando mandrelli 22.06.17 16:00| 
 |
Rispondi al commento

-------ANDATE A VOTARE ANCHE DOVE NON SIAMO AL BALLOTTAGGIO!--------

Non è difficle capire per chi votare! Grillo non può scriverlo, ma abbiamo un cervello anche noi; anzi dovremmo averlo!

DOBBIAMO SCONFIGGERLI UNO ALLA VOLTA!

Indipendentemente dal nostro voto di appoggio ad uno o all'altro, L'UNO O L'ALTRO VINCERANNO UGUALMENTE DOVE SONO AL BALLOTTAGGIO. TANTO VALE QUINDI, ESSERE NOI DECISIVI NEL DARE UN COLPO AL NOSTRO NEMICO PRIMARIO E MORTALE, SE DICENTE DI SINISTRA.

Questa è la classica situazione in cui "il nemico del mio nemico è, momentaneamente, mio amico"
Battuto il BOMBA, sarà più facile battere la destra.

La mia strategia di lotta è finalizzata proprio a sconfiggere entrambi, proprio perchè essi sono "gemelli". La mia strategia punta solo a sconfiggerli uno alla volta, perché il tentativo di sconfiggerli contemporaneamente, secondo me porterà noi alla sconfitta.
Io punto a distruggere prima il PD, perché parte dei suoi elettori potrebbero, rimasti orfani, a votare successivamente per noi, contro la destra, in seconda battuta.

Ora fatevi pure tutte le vostre masturbazioni strategiche e le dichiarazioni di "purezza", ma rifletteteci bene prima di rinunciare a dare un colpo al BOMBA!

ANDATE A VOTARE OVUNQUE SI VOTI!


...ma fatemi il piacere... il programma scritto da chi?

federico aretano 22.06.17 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori