Il Blog delle Stelle
Manovrina?? Antipastone di un massacro

Manovrina?? Antipastone di un massacro

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 29

di MoVimento 5 Stelle

La cosiddetta ''manovrina'' che il Governo ha approvato con l'ennesima fiducia al Senato, è l'''antipastone'' amaro della mazzata che ci attende con la prossima legge di Bilancio. Tagli lineari, aumento della pressione fiscale e marchette su marchette.

Andiamo con ordine.

Il Governo Gentiloni doveva riparare la pessima politica economica di Renzi, che tra bonus e austerità ha clamorosamente fallito l'aggancio alla ripresa internazionale. Lo ha fatto nel modo sbagliato, cioè accettando servilmente di ridurre ancora il deficit pubblico, quando servirebbe una spinta decisa agli investimenti e alle spese sociali. Il deficit 2017 passerà così dal 2,3% del Pil fissato da Renzi al 2,1% per ridursi ancora nel biennio successivo, fino al pareggio di bilancio del 2019. La stella polare di Gentiloni è la stessa di Renzi, quel Fiscal Compact che il M5S vuole ripudiare per tornare a fare politica industriale e occupazionale. 

Come ha ridotto il deficit il duo Gentiloni-Padoan? A parte 500 milioni di euro di tagli lineari ai ministeri, aumentando le entrate. 1 miliardo dall'estensione dello split payment alla Pa e 1 miliardo dalla stretta sulla compensazione dei crediti Iva. Si tratta di due provvedimenti che aumentano il carico fiscale sulle pmi. La rimodulazione dell'Aiuto alla crescita economica (Ace), ridotta di 200 milioni, ha fatto il resto, colpendo anche le imprese che investono. 

Ma non solo. Insieme ad altri balzelli sono arrivate anche le marchette. 8 milioni al teatro di Luca Barabareschi e il salva-Franceschini, che toglie dall'imbarazzo il ministro dopo le nomine irregolari ai vertici di 5 musei nazionali. 

In tutto ciò le zone terremotate hanno ricevuto un contentino da 1 miliardo spalmato su più anni mentre gli enti locali sono rimasti sostanzialmente a bocca asciutta. 

Dulcis in fundo, l'aumento dell'Iva agevolata dal 10 all'11,5% e di quella normale dal 22 al 25% a partire dall'1 gennaio 2018. 

Altro che manovrina. È il solito massacro sociale in salsa europea



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

18 Giu 2017, 10:01 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 29


Tags: aumento iva, economia, fiscal compact, gentiloni, iva, manovra, manovrina, marchette, massacro, padoan, UE

Commenti

 

Offerta di prestito seria e onesta: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884
Offerta di prestito seria e onesta della Signor Frank HEINZ sulla e-mail: frannkheinz@gmail.com o Whatsapp solo : +1 929 222 7884 per un prestito fino a 500.000 euros, al 3%, si prega di essere spensierata nelle vostre richieste

FRANK HEINZ 07.07.17 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe ora (come ci consiglia l'Europa)di reintrodurre l'imu 1casa per i benestanti ,fare una lotta serrata contro la corruzione ,siamo tra gli ultimi paesi in Europa . Non parliamo poi delle riformina sulle pensioni urge parlarne delle porcherie fatte voucher compresi .

Gianni Perga 20.06.17 03:59| 
 |
Rispondi al commento

E basta con questi che offrono prestiti !!
Ecco vi riposto cose piu' importanti:

http://orizzonte48.blogspot.it/2017/06/ius-soli-i-calcoli-elettorali-di-breve.html

http://goofynomics.blogspot.it/2017/06/qed-76-euro-e-democrazia-macron.html

Cosi' almeno l'ultimo commento non e' una cavolata.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 19.06.17 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Se penso che ogni giorno c'è
una nuova tassa che vien riscossa
E che è bello per voi tassar sospesi
Su di una soffice poltrona rossa .

Noi come gentiluomini ,
E voi come gentaglia schifosa.
Mentre fuori dalla finestra
Si alza in volo soltanto la polvere .
C'è per noi solo aria di tempesta !

Sarà che noi 5 Stelle siamo di un altro
Lontanissimo pianeta .
Ma il vostro mondo da qui sembra soltanto
Una betola segreta .
Tutti voi volete tutto , per poi accorgersi
Che per noi non c'è più niente .

Noi non faremo come la vostra politica indecente ,

Questi sono e resteranno per sempre...

I peggiori inganni dei senatori a vita.
I peggiori inganni dei senatori a vita.
Stringervi forte alla gola per farla finita
con i nostri peggiori senatori a vita.

Penso che è stupendo
Restare al buio stringervi da muti ,
Come pugili dopo un incontro .
Con voi ultimi sopravvissuti .
Forse un giorno scopriremo
Che non ci siamo mai pentiti...
E che tutta quella tristezza in realtà ,
ci ha reso molto più uniti !

I peggiori inganni dei senatori a vita.
I peggiori inganni dei senatori a vita.
Stringervi forte alla gola per farla finita
con i nostri peggiori senatori a vita.


Stringervi forte alla gola per farla finita
con i nostri peggiori senatori a vita.


Aldo B. 19.06.17 14:28| 
 |
Rispondi al commento

caro P. C....... forse è ora che i politici seri UNA ESIGUA MINORANZA, si decidano a dire alla gente come te, che i soldi per pagate le pensioni, non si trovano davanti all'altare E CHE, QUINDI, SE SI VUOLE PERCEPIRE UNA BUONA PENSIONE SIMILE ALL'ULTIMA RETRIBUZIONE PERCEPITA, O SI PAGANO I CONTRIBUTI CORRISPONDENTI (UNA MAREA DI SOLDI SE CI SI VUOLE PENSIONARE PRESTO) , OPPURE CI SI DEVE RASSEGNARE AD ANDARE IN PENSIONE INTORNO AI 70 ANNI E FORSE ANCHE DI PIÙ. Caro amico; chiedo a quelli che la pensano come te : CHI È CHE CI DEVE PAGARE LA NOSTRA PENSIONE ? Chissà perché... ma a questa domanda moltissimi dei nostri buffoneschi politici NON DANNO RISPOSTA, innescando nelle menti dei semplici la convinzione CHE LE PENSIONI SI GENERANO PREVIO "MIRACOLO DIVINO"!!!!!! Siamo seri amico mio... Perché LA VERA SCHIFEZZA in questa italia É CHE CI SONO MILIONI DI PENSIONATI PERCETTORI DI PENSIONI ANCHE ASSAI BUONE, CHE NON SI SONO PAGATI PER INTERO I CONTRIBUTI E CHE PER QUESTA BRUTTURA VERGOGNOSA, SOTTRAGGONO SOLDI AI NEO O FUTURI PENSIONATI !!!! Questa si che è una vera schifezza galattica!!!!!

Umberto Tordone Commentatore certificato 19.06.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Che goduria mi autocito:
da qui :
http://orizzonte48.blogspot.it/2017/06/ius-soli-i-calcoli-elettorali-di-breve.html

Ma voi questa mia idea di robotizzare l'agricoltura la sapevate gia' .....


La prospettiva storica della de-natalita' puo' essere affrontata dall'Italia in una via non preventivata dall'ordoliberismo .

Questa via e' la robotizzazione di processi produttivi normalmente affidati al "lumpenproletariat" .

Faccio l'esempio dell'agricoltura: quella italiana e' fra le piu' costose (e pertanto piu' ricche) al mondo, un investimento pubblico di ricerca e sviluppo per sostituire la semina / raccolta da umani sottopagati importati con robot che costano ancora meno generando occupazione di ingegneri italiani e' una via possibile .

Posso assicurare che in Italia non manca nulla per realizzare tale indirizzo .

La de-natalita' comporta un arricchimento degli eredi ed un aumento automatico della concentrazione del capitale .

Passare da 60 milioni a 45 milioni non e' un dramma se tutti possiamo vivere con uno standard di benessere sociale elevato.

In un futuro molto futuro si porra' il problema della cittadinanza dei robot , ma non ora .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 18.06.17 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre, posto anche qui perché mi sembra adatto,:
salvo errori, proprio questo pomeriggio, in un notiziario, forse Rai
news24? ho sentito che il Governo ha l'intenzione di aumentare, dopo
l'estate 2017, di nuovo l'età pensionabile a minimo 67 anni; a parte i tre
mesi annui che aumentano ogni anno per il cosiddetto aumento
dell'aspettativa di vita (oserei dire: aspettativa di morte, perché,
facendo gli scongiuri, sembrerebbe che solo allora lasceranno andare forse
in pensione).
Un gioco dell'oca che penalizza tre volte insieme: aumenta ogni tanto l'età
pensionabile, in più la aumenta ogni anno, praticamente, di tre mesi per
l'aspettativa di vita e, in più, non si calcolano gli interessi dovuti per
dare per cinquanta anni i tuoi soldi anticipati allo Stato, usando il
contributivo, che ridà solo quanto versato, invece del retributivo.
Nel servizio si diceva che, forse, non verrà messa la fiducia perché i
partiti hanno paura delle prossime elezioni del 2018 e, quindi, ci sarà,
forse, la discussione parlamentare...
Sono senza parole: perché pagare i contributi pensionistici, se in pensione
non ti ci mandano?
Mi viene il dubbio, l'impressione (alle impressioni non si comanda) che sia
un altro bigliettino richiesto, di nascosto, dall'Euro per la gentile
elasticità concessaci...
Finiremo come la Grecia?"

P. C. 18.06.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre, posto anche qui perché mi sembra adatto,:
salvo errori, proprio questo pomeriggio, in un notiziario, forse Rai news24? ho sentito che il Governo ha l'intenzione di aumentare, dopo l'estate 2017, di nuovo l'età pensionabile a minimo 67 anni; a parte i tre mesi annui che aumentano ogni anno per il cosiddetto aumento dell'aspettativa di vita (oserei dire: aspettativa di morte, perché, facendo gli scongiuri, sembrerebbe che solo allora lasceranno andare forse in pensione).
Un gioco dell'oca che penalizza tre volte insieme: aumenta ogni tanto l'età pensionabile, in più la aumenta ogni anno, praticamente, di tre mesi per l'aspettativa di vita e, in più, non si calcolano gli interessi dovuti per dare per cinquanta anni i tuoi soldi anticipati allo Stato, usando il contributivo, che ridà solo quanto versato, invece del retributivo.
Nel servizio si diceva che, forse, non verrà messa la fiducia perché i partiti hanno paura delle prossime elezioni del 2018 e, quindi, ci sarà, forse, la discussione parlamentare...
Sono senza parole: perché pagare i contributi pensionistici, se in pensione non ti ci mandano?
Mi viene il dubbio, l'impressione (alle impressioni non si comanda) che sia un altro bigliettino richiesto, di nascosto, dall'Euro per la gentile elasticità concessaci...
Finiremo come la Grecia?

P. C. 18.06.17 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Cercaci
Come quando e dove vuoi
Cercaci
sul Blog è più facile che mai
Cercaci
Non soltanto nel bisogno
Tu cercaci
Con la volontà e l'impegno sostienici...

Se ci vuoi
Allora cercaci di più
il MoVimento si rinforzerà
Solo se lo rinforzi tu
non è mai stato invadente
Non fa alleanze coi ladri lo sai
E' il MoVimento di sempre
Destinato a togliere l’Italia dai guai

sti Malgoverni c’han puniti già
sono troppe le falsità
Che si son portati dentro
Oggi che fatica che si fa
tirare avanti senza allegria
con questo amaro disincanto

Noi siamo qui
tu votaci o sostienici
Siamo così
Tu prendici o cancellaci
Adesso si
Tu ci dirai che Gran MoVimento è… che non ti aspetti

il MoVimento 5 Stelle ti darà
La sicurezza che più non hai
e pure l'anima sua
ad un Paese che va giù ormai
E tu vedrai che riuscirà
a mandare sti golpisti in clandestinità…
… per sempre

Fidati di Beppe
che hanno un peso gli anni sai
Fidati di Lui
che sorprese non avrai
Lui è quello che vedi
ed è senza pretese lo sai
Se davvero gli credi
Di sostenerlo non smettere mai

Questa politica c’ha puniti già
L'insoddisfazione è qua
Ci ha raggiunti facilmente
Così poco abili anche noi
A non dubitar di più
Di una politica indecente

il MoVimento 5 Stelle è qui
Ti servirà, ti basterà
Non resterà
Una riserva, no, questo mai accadrà

Dopo di che
Quale altra alternativa può, salvarci

il MoVimento 5 Stelle è qui
Mettendo a rischio i giorni suoi
Scomodo si
Perché non vuol tacere mai
Adesso sai
Senza un MoVimento così non vivrai, comunque...

Cercaci, sostienici, non smettere...

Aldo B. 18.06.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché c'erano dubbi che andava a finire così ?
Il ministro dell'economia è riuscito, risparmiando su di noi pensionati (sono 5 anni che prendiamo pressoché la stessa pensione)un po' di soldi, per cui è equo distribuirli, un po' a Barbareschi, un po' all'On. Franceschini (si intende non a loro direttamente) qualche mancia di qua e di la e siamo tutti contenti.
I pensionati ringraziano.

Robona 18.06.17 20:38| 
 |
Rispondi al commento

ormai tutti i cittadini sanno benissimo che l'Italia è uno dei paesi PEGGIO AMMINISTRATI AL MONDO: sanno anche che la nostra È UNA DELLE PEGGIORI CLASSI POLITICHE... SEMPRE AL MONDO. Allora molti si chiedono perché tanta gente continua a votare per questa classe politica; il fatto è che proprio il malgoverno noto a tutti, ha creato nel tempo una categoria privilegiata di cittadini (sono milioni) i quali MOLTO SPESSO PERSINO INCONSAPEVOLMENTE, VIVONO DA PARASSITI. Ebbene questa classe più o meno consapevole di parassiti, a chi volete che dia il proprio voto ??? In linea di massima, "il parassita" campa dal "bene" al "molto bene"... quindi è oltremodo naturale che voti per lo status quo !! Perché correre rischi, votando "per il cambiamento" o non votando ? È esclusivamente per questa ragione che continuano a sopravvivere i partiti di Renzi, Gentiloni, Berlusconi e compagnia... brutta.

Umberto Tordone Commentatore certificato 18.06.17 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant:

Paolo Maleddu (autore de “La Grande Truffa)

“Lo Stato non deve rapinare i cittadini con le tasse per avere prima i soldi per poter poi spendere, lo Stato deve emettere Moneta.

I politicanti hanno regalato a dei banchieri privati il privilegio di emettere Moneta senza averne titolo creando scientemente
una SCHIAVITU' da DEBITO INESTINGUIBILE verso il sistema bancario privato.

I responsabili devono essere individuati e processati nella pubblica piazza.”

Giovanni Antonio 18.06.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant:

Conosciamo il denaro?

Che cosa è veramente il denaro? Quasi nessuno sa che cosa esso sia veramente e quali siano le sue reali proprietà, che in effetti sono le conoscenze meglio custodite. Neanche nelle facoltà vengono insegnate.

Soprattutto niente viene rivelato circa il potere di creare denaro: la Sovranità Monetaria.

E su chi lo esercita in concreto, al di fuori di qualsiasi regola e controllo democratico, arricchendosi con una tassa occulta che si porta, anche in Italia, un’ampia fetta dei nostri denari sotto forma di tasse.
Tasse per pagare gli interessi sul Debito Pubblico e per colmare il Deficit di Bilancio.

Ma né il Debito Pubblico né il Deficit di Bilancio esisterebbero se lo Stato non avesse ceduto la Sovranità Monetaria alle Banche Private, rinunciando gradualmente alla propria libertà politica e indebitando sempre di più la Nazione, invece di “stamparselo in proprio a costo zero”.

QUESTA TRUFFA DEVE FINIRE!

Giovanni Antonio 18.06.17 16:15| 
 |
Rispondi al commento

credo invece, che i tagli in questo paese sono quanto di più necessario si possa immaginare: il problema é che NESSUNO (NEMMENO I 5 *) parla di dove e come detti tagli vanno fatti. NESSUNO dice che più di 8.000 comuni, sono uno sperpero immane x i contribuenti :con una semplice legge di riforma costituzionale si potrebbe portare il numero dei comuni stessi a un centinaio o poco più. NESSUNO dice che nel mezzogiorno d'Italia esiste ogni tipo di ente locale (e consociati) con un sovrannumero di personale, semplicemente VERGOGNOSO! NESSUNO DICE che sempre nel mezzogiorno d'italia si erogano circa 1 milione di PENSIONI DI INVALIDITA' FASULLE ! NESSUNO DICE che in Italia si pagano centinaia di migliaia di pensioni medio alte PER LE QUALI NON ESISTE UNA VALIDA COPERTURA CONTRIBUTIVA. NESSUNO DICE che ci sono la bellezza di 500.000 dipendenti pubblici precari, i quali IN PRESENZA DI UNA VERA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO E CON UN MASSICCIO RICORSO ALLA MOBILITÀ potrebbero benissimo essere lasciati a casa e cercarsi un nuovo lavoro PRODUTTIVO, che la liberazione di risorse in tal modo ottenute, potrebbe agevolmente essere trovato. Ecco dove vanno indirizzati i tagli... ma nessuna forza politica... NEMMENO PENSA a procedere in questa direzione: TROPPI VOTI SAREBBERO A RISCHIO. Perciò rassegnamoci: non si vede all'orizzonte NESSUN MOVIMENTO POLITICO IN GRADO DI CAMBIARE VERAMENTE, QUESTO VERGOGNOSO STATO DI COSE CHE CARATTERIZZA DA DECENNI, IL PAESE DI PULCINELLA. La prova provata ? Il debito pubblico che nonostante le chiacchiere ed i TAGLI DOVE NON SERVONO, CONTINUA INESORABILMENTE A SALIRE !

Umberto Tordone Commentatore certificato 18.06.17 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant:

LA TRUFFA DEI BANCHIERI E DELL’ EURO

E’ una truffa di una linearità e di una semplicità incredibile. Forse è per questo che milioni di persone non ci arrivano: perché è troppo semplice, è talmente semplice che la gente non ci crede!

SITUAZIONE PRIMA DELLA TRUFFA:
Lo Stato stampava in proprio (si chiamava Sovranità Monetaria) la CARTA (Moneta) di cui esso e i cittadini necessitano.

ECCO LE CINQUE FASI della TRUFFA dei BANCHIERI:

FASE 1
-Togliere allo Stato la possibilità di stampare Carta Moneta.

FASE 2
-Forzare lo Stato a togliere più Moneta dalla circolazione di quella che reimmette in circolo (=aumento dei tassi d’interesse sui titoli pubblici, aumento delle tasse, spending review, ecc…)

FASE 3
-A furia di togliere Carta Moneta dalla circolazione si crea una situazione di SCARSA LIQUIDITA’:
:ossia finisce che dopo un po’ di tempo lo Stato, le imprese, i cittadini non hanno più la Moneta
necessaria per proseguire nelle loro usuali attività.

FASE 4
-A questo punto parte il RICATTO allo Stato ed ai CITTADINI , ossia chiedere allo Stato, alle imprese, ai cittadini di cedere beni reali ( immobili, oro, imprese ) in cambio della CARTA (Moneta)
di cui essi necessitano per andare avanti.
In altre parole cedere BENI REALI in cambio di CARTA (Moneta): cioè cedere BENI REALI in cambio di BENI FINANZIARI…

FASE 5
-Finita la spoliazione, dopo che cioè che lo Stato e i Cittadini hanno venduto tutto ciò che potevano vendere, la Nazione viene espulsa dall’EURO.
Tanto oramai non c’è più ricchezza da estrarvi. Oppure RESTA nell’EURO, come zona sub-coloniale, e allora per questa Nazione restare nell’Euro è comunque peggio che uscire dall’Euro.

LA TRUFFA E’ TUTTA QUI. Informate la gente.

Ne va del nostro futuro, guardate cosa sta succedendo in Grecia!!

Giovanni Antonio 18.06.17 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant:
(scritto da veritanwo)

Il Signoraggio Bancario spiegato in modo semplice

La vera causa e origine della crisi che attanaglia tutto il mondo occidentale sta nella gestione dell’emissione Monetaria, che è affidata e demandata a banchieri privati e non alla collettività come dovrebbe essere.

Uno Stato dovrebbe avere la facoltà di stampare denaro per avvalorare le produzioni, per misurare il valore del lavoro e favorire gli scambi.

Uno Stato Sovrano emette moneta quando ne ha bisogno e la ritira (mediante le tasse) quando ce n’è troppa in circolazione e vuole evitare svalutazione.

Il nostro sistema monetario invece non è così. L’emissione della moneta è gestita da banchieri che stampano e creano dal nulla le banconote,
e le PRESTANO alle Nazioni esigendo un interesse annuale sulle stesse!

Le Nazioni non emettono denaro, ma Titoli di Stato. Le banche “investono” sui Titoli di Stato e
forniscono liquidità alla Nazione, che allo scadere del titolo rimborsa alla banca i soldi più gli interessi. Oppure si limita a rimborsare gli interessi, generando o alimentando il Debito Pubblico, che man mano che gli interessi richiesti aumenteranno (di pari passo con l’entità del debito) porterà alla rovina lo Stato,
strozzato dal DEBITO PUBBLICO.

Una vera e propria truffa mediante la quale i banchieri stampano carta, nella migliore delle ipotesi, o inseriscono una somma in un sistema informatico (senza necessità di stampare) dopodiché si impadroniscono di beni reali e tangibili,frutto del nostro lavoro.

Il signoraggio è una truffa “ più difficile da credere che da capire “, per citare una definizione dell’avvocato Marra.

http://youtu.be/VGXEV03MI0M)

Beppe Grillo - Apocalisse morbida-1998

Giovanni Antonio 18.06.17 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Repetita iuvant:

LA TRUFFA DELL’ EURO

- La “BCE” stampa Euro senza stampare l’interesse
( quindi Euro – interesse )

- Poi vuole indietro il Prestito più l’Interesse
( quindi Euro + interesse)

ORA DOMANDA:
Se tutta la Moneta in circolazione l’ha stampata la BCE e se la BCE ha stampato il Denaro senza stampare anche il Denaro per pagare l’INTERESSE,
come fa il DEBITORE a pagare l’INTERESSE se la quantità Monetaria dell’INTERESSE non è mai stata stampata?

E’ talmente facile capirlo che la vostra mente fatica a comprenderlo.
(Claudio De Marco)

Giovanni Antonio 18.06.17 16:01| 
 |
Rispondi al commento

"Il popolo è affamato

Perché i principi divorano il provento di troppe tasse

Ecco perché il popolo soffre la fame.


Il popolo è difficile da governare

Perché il sovrano s'affaccenda in troppe leggi per governarlo

Ecco perché il popolo si governa con difficoltà.


Il popolo non teme la morte (pur di possedere)

Perché i sovrani cercano lo sfarzo della vita

Ecco perché il popolo dà poca importanza alla morte.


Solo chi non si affanna e non è attaccato avidamente alla vita

Da il giusto valore alla vita".

massimo m., Roma Commentatore certificato 18.06.17 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Noi non ci stiamo siamo veramente esausti basta via tutta la merdaccia dru vecchi e di chi dta portato il popolo italiano a un punto di non ritorno ma di può organizzare un referendum contro i privilegi pensioni d'oro vitalizi senatori a vita che al masdumo di due mandati vanno a casa per sempre devono ritornare a fare il proprio lavoro chi si fa della politica un mestiere basta basta un referendum il popolo deciderà veramente ci vorrebbe il ritorno di una persone che decide il dafarsi per liberarci di tutta l'immondizia che da anni vive alle spalle degli italiani la gente muore io personalmente sono anni che non faccio un giorno di ferie perche non possiamo stipendi bassi da pagare sempre di più l'Italia e finita ma finiranno anche loro perché il popolo popolo italiano quando avrà fame non starà a guardare e questo arriverà presto quando tutta questa gente che arriva dovrà lavorare e sicuramente sarà impegnata con quattro soldi noi per lavorare dobbiamo anche noi lavorare a costi bassissimi e li iniziera la resa dei conti

Crescente giuseppe 18.06.17 15:43| 
 |
Rispondi al commento

I Governi italiani hanno sempre bisogno di più soldi.

Studiano come aumentare le tasse invece di studiare come aumentare i redditi.

Abbiamo una classe politica fatta di coglioni.

giorgio peruffo Commentatore certificato 18.06.17 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo split payment e' una misura da ladri. Il governo dice : io stato non ti pago l'iva tanto tu poi la devi restituire. PALLE!!! l'iva che io restituisco e' la differenza tra quanto fatturato e quanto pagato. quindi se io incasso 122 (22 di iva) e mettiamo che abbia costi per 61 (11) di iva) dovro' versare allo stato solo 11 euro. se non mi pagano l'iva io andro' a credito di 11 euro. E' quindi strano che lo stato (sempre scritto minuscolo volutamente) possa vantare i 3 miliardi di risparmi se poi la deve restituire..... a meno che... 1) lasci il buco di bilancio al governo successivo, oppure molto piu' verosivilmente non intenda pagare i debiti, e infatti ha gia' cominciato a dire alle aziende : 1) devi fare certificare il credito da un professionista (con costi pazzeschi) 2) oltre i 5000 euro non puoi piu' compensare il credito 3) quando chiedi il rimborso ti mando la finanza ad inventarsi un po di sanzioni in modo da farti passare la voglia di chiedermi i soldi, che comunque FORSE ti daro' tra un anno.
Lo stato e' il mio nemico, ogni mattina devo pensare a difendermi e non farmi fottere da una banda di delinquesti, e poi pretendono che io sia fiero di essere italiano?

angelo 18.06.17 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho saputo, da fonti sicure, che nella prossima legge di stabilità (stabilità di chi non si è mai capito) sono previste le seguenti forme di tassazione:
1)Per il consumo d'aria, sarà previsto l'obbligo del respirometro, collegato direttamente all'agenzia dell'entrate, quando saranno superati X m3 d'aria, il dato trasmesso per farà pagare l'eccesso d’aria consumato.
2) Per ridurre l’inquinamento, dovremo installare obbligatoriamente, a nostre spese, il conta stronzi al water. Questo sofisticato strumento trasmetterà, direttamente all'agenzia dell'entrate, il volume mensile dei rifiuti corporali in base ai quali sarà determinata una tassa.
3) Per limitare il consumo delle strade. Tassa di circolazione in aggiunta alla tassa di proprietà dell’auto. Tramite un GPS, da installare a spese del proprietario dell’auto, sanno calcolati i Km mensili in base ai quali ci sarà un'apposita tassa.

Tutte le tasse saranno trattenute alla fonte. Coloro che non hanno redditi dovranno, tassativamente, evitare di respirare, andare in bagno, circolare con l'auto di sua proprietà.

Ovviamente, altre tasse sono allo studio per poterle inserire nella legge di stabilità del 2018
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 18.06.17 13:42| 
 |
Rispondi al commento

La sinistra politica non può governare, è un dato di fatto, il problema è culturale e si riallaccia tristemente alla “lotta di classe”. Ogni manovra economica è destinata al massacro della classe “media”, quindi anche la prima casa verrà prima o poi tassata, un bene primario scambiato per privilegio da ricchi. Non basta, nel mondo globalizzato i sinistroidi si sono imborghesiti e rompono le ossa anche ai lavoratori. Tasse, tasse e ancora tasse, i conti pubblici si risanano solo così ma questa è la follia degli imbecilli. Sentite parlare il “buon” Bersani e vi accorgerete che ragiona esattamente allo stesso modo, dai preconcetti di “sinistra” non si esce. Andassero tutti a fanculo.

Franco Mas 18.06.17 12:39| 
 |
Rispondi al commento

ormai siamo allo sfaggello povera italia e poveri italiani siamo tutti su una nave che sta per affondare

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 18.06.17 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Per quelli che sono distratti dagli argomenti che i ns mezzi di informazione(sic)usano quotidianamente allo scopo...il risveglio sara' per loro un incubo.

https://scenarieconomici.it/2018-2019-gli-anni-dello-schianto-italiano/

Stefano M., Trento Commentatore certificato 18.06.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Anni di governi eletti, ma che sono andati avanti con vane e ingannevoli promesse e "cene eleganti" e anni di governi "non eletti" dal popolo che hanno distrutto l'Italia e gli italiani, soprattutto il governo "zoppo" degli ultimi 3 anni che ha cancellato la produttività, la competizione, la produttività, la fantasia e l'estro eclettico di molti, I privilegi sanitari, la manutennzione di ponti, strade e scuole e...

ha abolito il lavoro e la dignità del lavoratore. (abolizione art. 18 e incapacità di creare risorse dall'ambiente e dal genio naturale di ogni italiano)

Un governo "zoppo" che non è stato capace di creare una migliore legge/voto, ha soffocato la povera gente e persino gli imprenditori, con tasse e gabelle più pesanti del piombo, fra manovrine del cavolo e... manovre/macigno che hanno fatto chiudere attività, hanno tolto risorse alla SANITÀ, alla SCUOLA, alla RICERCA, alla MANUTENZIONE DELL'AMBIENTE e delle STRUTTURE PUBBLICHE, ecc. e ha creato una valanga di nuovi "poveri"!

Ha ragione il signor LINO quando dice che chi vota PD... (che ha sperperato una fortuna per un referendum perso in partenza...) PAGA! PAGA! PAGA!!!!!!!!!!!

(Solo loro devono pagare, quanto, il "loro" governo chiede!)

È inumano usare l'accetta con tutti!

Chi continua a votare PD vuol restare in sella ad una bicicletta obsoleta? (con le ruote forate) e... allora pedalasse. PEDALASSE!!!!! PEDALASSE!!!!!!!

Gli altri che hanno un cervello che s'impegna nelle scelte di vita, non devono subire l'idiozia di quanti non si informano, non leggono, si lasciano andare, credono alle promesse del cavolo e continuano a sbagliare!!!!!!!!!!!

BASTA!!!!! BASTA!!!!!! BASTAAAAAAAAA!

Il PD (odierno ) protegge I poteri forti, ha messo il bavaglio all'informazione, mente, fa un cattivo uso del denaro pubblico. (anche conivolgendo amici, parenti e... compari!!!!!)
E... ci sta portando alla rovina e all'espatrio!!!!!!!!!

Allora? CORAGGIO!!!!!! TUTTI A CASA!!!!!!!

AD MAIORA!
Paola

Paola Zito 18.06.17 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma quei coglioni che talvolta sul blog infamano Grillo, il MoV e gli iscritti, le pagano le tasse???

Franco Mas 18.06.17 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto dell'aumento dell'IVA e balzelli vari , già lo sapevamo .
E' stato dimenticato , però , di annunciare il ritorno della Tassa sulla Prima casa !!!

MORALE :
"se comandassi io"(cit.) tutte le tasse che hanno aumentato i vari Governi PD dal 2011 ad OGGI
le farei pagare SOLO a CHI ha votato PD negli ultimi anni !!!

Comunque : per il 2018 , PREPARATEVI ad una finanziaria "Lacrime & Sangue " tipo GRECIA !!!!

Lino V. Commentatore certificato 18.06.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori