Il Blog delle Stelle
Mps, verità sulla morte di David Rossi

Mps, verità sulla morte di David Rossi

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 28


di Daniele Pesco, M5s Camera

Si tiene oggi a Siena l’udienza sulla seconda richiesta d’archiviazione del “suicidio” di David Rossi, l’ex capo della comunicazione di Mps precipitato dalla finestra del suo ufficio la sera del 6 marzo del 2013.

Dopo 4 anni, la vedova Rossi con i suoi legali ed esperti continua a opporsi, vista la lunga lista di interrogativi rimasti aperti, e mai seriamente presi in considerazione nelle indagini. Giusto pochi giorni fa, è stata depositata una nuova memoria, che rimette in discussione tutte le perizie svolte durante il sopralluogo a Rocca Salimbeni, il 25 giugno del 2016, al comando del Tenente Colonnello Zavattaro dei Carabinieri. Perizie che si basavano sui calcoli cinematici estrapolati confrontando la velocità di caduta tra il video “originale” e quelli registrati durante le simulazioni. Si sarebbe dovuto usare lo “stesso sistema di videoregistrazione dell’epoca”, ma la nuova memoria prova che così non è stato. Tali calcoli sono usati nella richiesta di archiviazione per confermare che la caduta è avvenuta dalla finestra dell’ufficio di Rossi, seppur in modo più rocambolesco, smentendo la prima versione dei magistrati. Calcoli che lasciano però in sospeso anche tutti gli altri interrogativi: come si è procurato l’ex direttore della comunicazione tutte quelle abrasioni, contusioni (ivi inclusa la ferita alla testa) e ematomi che nemmeno i magistrati hanno potuto ricondurre alla caduta? Se è ovvia una colluttazione, dove è avvenuta, dato che i magistrati non hanno trovato tracce nell’ufficio di David?

Ora che i calcoli relativi alla velocità di caduta sono ridiscussi, si alzano nuove ombre riguardo alla dovizia e scrupolosità delle prove raccolte dopo il decesso di David Rossi. Secondo la perizia, il primo video consegnato ai magistrati fu estratto con modalità differenti da quello estratto dai carabinieri durante il loro sopralluogo. E forse persino il modello di registratore era diverso. Tutto ciò renderebbe inefficace ogni simulazione di calcolo della velocità di caduta in quanto la compressione differente delle immagini può portare a diverse ipotesi. Nel caso di David Rossi, si riapre alla possibilità che la caduta sia avvenuta dalla finestra al piano superiore al suo ufficio, dove c’erano lavori in corso compatibili con le tracce ritrovate sulle scarpe della vittima. Tali anomalie aprono anche la strada a ulteriori ipotesi, in primis che i video di tutte le videocamere fossero stati estratti contemporaneamente, ma solo uno finì agli atti come prova, e che possa essere anche stato manomesso in un secondo tempo.
Ciononostante i periti di parte sono riusciti a individuare, nel riflesso di un fanale del veicolo parcheggiato nel vicolo, movimenti alla finestra da cui è caduto David Rossi anche successivamente, quando il suo corpo giaceva morente sul selciato.

Troppe anomalie, troppe domande senza risposte. La mancanza di tutti gli altri video di sorveglianza e le anomalie dell’unico esistente, l’assenza di una lista dei presenti in banca e di indagini approfondite sui tabulati telefonici, gli accessi al suo computer, la presenza innegabile dei segni di colluttazione e di persone all’ingresso del vicolo mentre David moriva.

E una magistratura talmente convinta di dover archiviare, che apre procedimenti penali a carico della vedova per la pubblicazione di una e-mail ritenuta “riservata”, non su richiesta di chi l’ha scritta, ma proprio dalla Procura.

Il MoVimento 5 Stelle da tempo chiede la verità sulla morte di David Rossi
, e soprattutto vogliamo sapere i motivi per cui è stato eliminato proprio mentre sorgeva lo scandalo attorno a Mps.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Giu 2017, 14:46 | Scrivi | Commenti (28) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 28


Tags: david rossi, m5s, monte dei pashi di siena, suicidio, verità

Commenti

 

Staff, se ci sei batti un colpo. Meglio dovresti creare un bad blog dove metterci tutti li strozzini, prestatori di soldi, facendo l'opera pia di toglierceli dalle palle. Non è tollerabile che il blog sia impestato da questa gentaglia.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 29.06.17 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno mi spiega perchè si sia auto-malmenato, sapendo che stava per morire??

Michela riviello 27.06.17 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Vi siete mai chiesti perchè i vari politici, e intellettualoidi vari di riferimento di
sinistra (cosiddetta...) non perdono occasione di irridere coloro che, giornalisti, scrittori, semplici cittadini che siano, cercano di trovare la verità nascosta dietro fatti simili? Perchè inoltre, costoro vengono definiti, quasi come un insulto, tutti "complottisti"?

Ecco il perchè...così altri fatti tragici come questo potranno sempre accadere, quando farà comodo a chi, dietro le quinte, detiene il potere reale che ci comanda tutti.

Le parole "complottismo e complottista" sono state inizialmente volutamente screditate a livello mediatico dalla CIA (guarda un po'...) all' epoca dell' omicidio di J.F.Kennedy, per definire tutti coloro che non erano disposti a "bere" la assurda versione officiale dei fatti.

Alex 27.06.17 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Normalissimo caso di suicidio, simile a quello di Sindona, Gardini ecc..

Poiex Xeiop Commentatore certificato 27.06.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avere dimenticato le morti misteriose delle persone legate all' " INCIDENTE di USTICA "...............

Carlo A., forli' Commentatore certificato 27.06.17 08:14| 
 |
Rispondi al commento

... In Islanda i colpevoli vanno in galera: 46 anni di carcere per 9 banchieri!

Nessun media racconta quello che è successo in Islanda, queste informazioni sono state pubblicate dal sito YourNewsWire.com.

Una punizione meritata che dovrebbe essere imposta ai nostri truffatori, non solo i banchieri, sopratutto i nostri cari truffaldini politicanti.

L’Islanda ha agito in modo diverso dal resto dell’Europa , consentendo che i banchieri fossero perseguiti come criminali piuttosto che trattarli come una specie protetta.

L’Islanda ha riconosciuto nove banchieri (banche principali) colpevoli e li ha condannati a decenni di carcere per reati legati alla crisi economica del 2008.

Giovedi, 6 ottobre 2016 la Corte Suprema islandese ha reso un verdetto di colpevolezza per i nove imputati per manipolazione del mercato Kaupthing, dopo un lungo processo ...

notizia chiaramente censurata dai media italici

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.06.17 06:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E' il classico omicidio di Stato, perpetrato dai poteri forti attraverso i loro sciacalli. Pensate ad Olivetti, al suo ingegnere inventore dei computer, a Mattei, Gardini ed altri. Ogniuno di loro rappresentava una rivoluzione italiana, nella computeristica, nel gas, nell'energia verde! Secondo il sicario pentito dell'economia Perkins, gli sciacalli arrivano quando i funzionari dei poteri forti inseriti in banche ed apparati di Stato non riescono più a continuare il loro sporco lavoro d'indebitamento dei Paesi o di distruzione dell'economia presa di mira, per poi comprare tutto a tre soldi o per rapinare interi patrimoni. La rapina del Monte Paschi di Siena, come quella delle banche venete e di altri istituti appartiene ad una regia ben precisa e criminale. Secondo Penkins gli sciacalli hanno armi teribili, anche raggi speciali che possono scatenare cancri o far esplodere a distanza le gomme delle automobili. Veleni e farmaci per procurare ictus e malattie improvvise. Usano la morte come strumento politico e deterrente per altri. Vi siete chiesti come mai morti repentine o malattie gravemente limitanti abbiano sempre colpito chi si è opposto al regime criminale dei poteri forti. A Bossi della Lega hanno fatto esplodere il cervello. E le ultime morti? Casaleggio, Fo, Rodotà, in rapida successione. Erano vecchi e malati molti diranno. Ma loro studiano, dove colpire perchè la morte possa anche aparire naturale, ma comunque spandere il suo alito di morte appunto, di "finis", per fiaccare gli animi e togliere i leader.Pure coincidenze? Paranoie complottiste? Vi siete mai chiesti perchè Papa Francesco ha deciso di non mangiare o dormire mai in Vaticano? Teme la Damiana, che instupidisce e a lungo andare provoca ictus e morte cerebrale. Fantapolitica? Occorre vigilare. I poteri forti conoscono tutti i segreti degli antichi avvelenatori, poichè sono la prosecuzione moderna di molte antiche sette religiose e politiche. Occorre quindi vigilare, vigilare, vigilare...

Fabrizio ., Milano Commentatore certificato 27.06.17 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Quando sentii la notizia per la prima volta ebbi subito l'impressione che "l'avessero suicidato". Accade spesso nei film e so bene che qualcuno potrebbe zittirmi dicendo: "Guardane meno!".
Ma i film, come i libri, attingono sempre dalla realtà e la realtà è molto più cruda e cinica della fantasia.


è stato suicidato

paolo m 26.06.17 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le forze di polizia sono in mano alla politica 5 stelle vi prego siate meno ingenui c'è bisogno di voi

Paolo Pia 26.06.17 21:42| 
 |
Rispondi al commento

non lo sapremo mai
saluti

Alberto Ragazzi, Sesto san Giovanni Commentatore certificato 26.06.17 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile l'apertura di un procedimento penale alla moglie! Qua è tutto da rifare, anche la magistratura

Maria L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 26.06.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento

non si verrà mai a sapere nulla, potranno stabilire con certezza che lo buttarono giù a forza, ma state sicuri che i colpevoli e mandanti non si troveranno mai, come in altri casi simili in cui c'erano DECINE di MILIARDI della vecchie £ire ed oggi decine di MILIARDI di €uro.

Ricordate sempre che la PRIMA regola applicata nei loschi affari tra politica e finanza: i soldi regalati uccidono la coscienza di chi li riceve!

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 26.06.17 19:25| 
 |
Rispondi al commento

OT?
Morte Rossi: il Gip decide tra 5 giorni sull’archiviazione

http://bit.ly/2rTRSUA

id &as Commentatore certificato 26.06.17 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho ascoltato un'interessante intervista radiofonica sulla morte di David Rossi, ecco l'indirizzo web:
www.egaliteetreconciliation.fr/L-Heure-la-plus-sombre-no57-Emission-du-12-decembre-2016-43084.html

Buon ascolto


questo e un omicidio chi erano quei personaggi che erano nel vicolo vicino al corpo del povero davide secondo me davide sapeva troppe cose e per questo e morto come mai il governo non ha pubblicato la lista di chi ha preso i soldi non restituendoli altro che associazione ha delinquere ci sono dei criminali in giro fa bene sua moglie ha chiedere giustizia e arrivare in fondo ha questa tragedia per la sua famiglia

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 26.06.17 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Sindona si auto avvelena col caffè, Calvi si impicca con i mattoni in tasca, il banchiere Edmond Jacob Safra si auto incendia nel suo mega attico a Montecarlo, il povero David Rossi si getta senza motivo dalla finestra e di storie strane di questo tipo ce ne sono a decine nel filone bancario. Non illudiamoci, nessuna verrà chiarita perchè dove girano i soldi sporchi li troviamo lo stato.

massimo 26.06.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT? cose che capitano...

Grave incidente a Gian Aristide Norelli, l’anatomopatologo del processo per David Rossi

http://bit.ly/2rTFPq9

id &as Commentatore certificato 26.06.17 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Il legale della famiglia Rossi, Luca Goracci, è stato ascoltato dalla commissione d’inchiesta costituita dal consiglio regionale della Toscana, e ha rivelato che David “era in possesso di informazioni che potevano essere pericolose per i politici”. E ha precisato: “politici locali, nazionali e anche sovranazionali”.
E proprio pochi giorni prima del salto dalla finestra – un vero e proprio “suicidio” alla Pinelli, l’anarchico scaraventato giù dalla polizia milanese dopo l’attentato di piazza Fontana – il responsabile della comunicazione dell’istituto senese aveva deciso di presentarsi davanti ai pm per verbalizzare.
http://www.lavocedellevoci.it/2016/06/17/dal-monte-dei-paschi-a-vicenza-fino-ai-misteri-di-san-faustin-con-una-consob-in-sonno/

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.06.17 16:09| 
 |
Rispondi al commento

È' sempre pericoloso sapere troppo, specie se non si riesce a tenere la bocca chiusa.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.06.17 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando dissanguano una banca ,ecco il risultato.CALVI SINDONA = ROSSI

maurizio b., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.06.17 15:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori