Il Blog delle Stelle
#StopCETA: no al trattato che uccide il Made in Italy

#StopCETA: no al trattato che uccide il Made in Italy

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 232

di MoVimento 5 Stelle

Il primo ministro canadese, Trudeau, qualche giorno fa è venuto alla Camera dei deputati. A riceverlo in pompa magna prima la presidente della Camera, Boldrini, e poi il presidente del Consiglio Gentiloni, che, in conferenza stampa con il premier canadese accanto, ha svelato la vera mission delle vacanze romane di Trudeau: sponsorizzare il Ceta, l'accordo commerciale di libero scambio tra Canada ed Unione Europea che asfalta Made in Italy e sovranità nazionale.

Un trattato simile al Ttip (quello tra Usa e Ue), che in un certo senso lo sostituisce visto che molte multinazionali statunitensi hanno una sede anche in Canada, e che, solo per citare alcuni rischi, svenderà i servizi pubblici italiani, renderà irreversibili le privatizzazioni (dagli ospedali alla gestione dell'acqua), sdoganerà in Europa gli Ogm, di cui il Canada è il terzo produttore mondiale, e circa 130mila tonnellate di carne canadese trattata con ormoni.

E il Governo davanti al primo ministro canadese Trudeau, sponsor principale del Ceta, cosa fa? Lo accoglie a braccia aperte. Prima la Boldrini con i suoi panegirici, elogiandolo a tutto tondo in quanto 'femminista', promotore di una 'visione multiculturale' e della 'lotta ai cambiamenti climatici' in casa propria, ma del tutto favorevole alle porcate che è venuto a piazzare in Italia e nel resto d'Europa.

Pochi minuti dopo è la volta di Gentiloni, che, ospitando in conferenza stampa Trudeau al proprio fianco, ha dichiarato pubblicamente che spera che il Parlamento italiano dia al più presto il via libera alla ratifica del Ceta, che l'ultimo Consiglio dei Ministri ha predisposto in tutta fretta con un disegno di legge. Un'indicazione di voto vergognosa.

Cosa faranno adesso il Pd e le altre forze politiche alla prova del voto in Aula? Risponderanno, come Gentiloni e Boldrini, al diktat delle multinazionali pro Ceta, votando a favore della ratifica, o avranno il coraggio, come il MoVimento 5 stelle, di restare fedeli ai cittadini e votare contro il Ceta per rispedirlo al mittente? Un promemoria importante per le prossime elezioni politiche in cui i cittadini italiani dovranno scegliere tra un Governo 5 stelle, che difende i loro interessi, e l'ennesimo Governo, figlio della partitocrazia, supino invece alle istanze delle multinazionali e degli altri Governi che, come il Canada in questo caso, se ne fanno portavoce.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

3 Giu 2017, 09:05 | Scrivi | Commenti (232) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 232


Tags: boldrini, canada, ceta, gentiloni, parlamento, trudeau, ttip

Commenti

 

Offro di prestito di 5.000 euro ha 10.000.000 euro ha ogni persona capace di rimborsare con un tasso d'interesse del 2%. Per un prestito contattarlo per mail: chouinardromaine@hotmail.com

benoit gerou Commentatore certificato 19.06.17 18:49| 
 |
Rispondi al commento

CETAMOLI VIA QUESTI BIDONI DELLA POLITICA !!!

sergio boscariol 06.06.17 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo, per chi vuol leggere, questo articolo:

http://www.libreidee.org/2017/06/e-gentiloni-in-silenzio-vara-il-ceta-cavallo-di-troia-del-ttip/

Giovanni Antonio 05.06.17 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Non è vero quello che scrivi sul CETA, sono rimangono le regole europee, cambia solo che per esportare non serve più l'importatore residente in Europa (o Canada).
anzi c'è una limitazione sulle contraffazioni alimentari, i marchi canadesi su prodotti italiani non sono ammessi.

massimo O. 05.06.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

UN'ALTRO COLPO ALLA ECONOMIA E AZIENDE IN SILENZO

Il premier Canadese ha vinto non Trump, Europa ha firmato gli accordi di (CETA) la vittoria del sacro dogma della libera circolazione, della merce a basso costo ai danni delle aziende italiane, più fallimenti e disoccupazione e la distribuzione della merce non controllata, svendita a prezzi stracciati.

Il silenzio assordante da parte del clero giornalistico, tutto assorbito dalla vuota profondità della chiacchiera irrilevante.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 05.06.17 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna assolutamente ostacolare questo CETA per difendere il made in Italy e le imprese del nostro territorio. Parlatene in televisione , la massa non sa niente di questi accordi.

Donatella davanzo 05.06.17 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale promotore della lotta ai cambiamenti climatici!!!
Il governo canadese è respondabile di un disastro ambientale senza precedenti attraverso l'estrazione del petrolio dalle sabbie bituminose dell'Alberta.
http://www.rinnovabili.it/ambiente/sabbie-bituminose-combustibile-sporco-333/

Li vengono devastati territori interi e distrutte per sempre le foreste boreali per estrarre un petriolo pesante, che ha un ritorno energetico basso e che costa molto tirare fuori.
Inoltre, dato che si stima ne abbiano l'equivalente di 170 miliardi di barili (il che ne fa uno dei maggiori produttori mondiali), quel petrolio una volta bruciato nelle macchine o nei camion, contribuirà in maniera determinante a NON raggiungere l'obiettivo di mantenere la temperatura media globale sotto 1,5°C di aumento rispetto all'iniizio della rivoluzione industriale, cosa di fatto già impossibile adesso e per la quale fra qualche lustro sapere se avremo o no le preferenze sulla legge elettorale sarà l'ultimo dei nostri pensieri.

Ferruccio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.06.17 20:59| 
 |
Rispondi al commento

In Canada se non hai già un lavoro, se non hai parenti che ti ospiti, se non sei un PROFUGO ORIGINALE, non puoi entrare nel paese. Come mai noi italioti NON scegliamo le proposte e le leggi MIGLIORI degli altri paesi e non quelle peggiori come il CETA?

Giovanni F. Commentatore certificato 04.06.17 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli interessi del Canada si saldano, dunque, con quelli della grande industria italiana della pasta. E' bene ricordare che i consumi di pasta nel mondo crescono e le nostre industrie, che hanno la leadership nel mondo della pasta, sono costrette a prendere grano ovunque, che viene miscelato al nostro. I canadesi non sono fessi e sanno benissimo che il loro grano duro fatto maturare con il glifosato fa male alla salute: così lo ‘rifilano’ all’Europa.
E' bene ricordare che il CETA non consentirà deroghe. Insomma: gli interessi delle multinazionali verranno prima degli interessi degli Stati. Se per esempio GranoSalus dovesse permettersi di far causa al Ministro della Salute per far rispettare il divieto sul glifosate, le multinazionali che esportano il grano in Italia si rivarrebbero direttamente sullo Stato italiano.
. Il consiglio dei ministri si è riunito mercoledì sera in fretta e furia per parlare di questi argomenti senza neanche un minuto di preavviso. Non è stata convocata nessuna conferenza stampa. Una notizia di epocale importanza che è stata sottaciuta dai media? Come mai?
Con l’approvazione in Consiglio dei Ministri del CETA Gentiloni ha scoperto le carte. Insomma, il Pd non può sottrarsi alle pressioni delle multinazionali che hanno grandi interessi affinché il CETA venga approvato. E’ un colpo di stato silenzioso che rischia di pregiudicare il più grande giacimento d'oro dell'Italia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una delle cose disgraziate di questo accordo è che,pur essendo formato da 1598 pagg,non prevede nulla sul grano.Ne andrà di mezzo il grano italiano,in pratica l’economia agricola del Sud Il trattato taglia fuori il grano che non ha alcuna protezione né alcun marchio di tutela.Eppure quello italiano è il miglior grano duro al mondo: quello del mezzogiorno che mai nessun Governo ha saputo valorizzare e difendere in ambito mondiale.
Il folle accordo commerciale rischia di distruggere la granicoltura del Mezzogiorno d’Italia
Il Canada è il primo paese produttore ed esportatore mondiale di grano duro, se ne producono due tipi: uno buono (quello di 1° grado e 2° grado che i canadesi tengono per loro) e uno pieno di contaminanti (quello di 3°-4°-5° grado). Quello di 3° grado è ufficialmente l' unico che arriva in Italia, in prevalenza al Porto di Bari e viene quotato al Borsino di Altamura. Il Canada tiene molto al CETA, perché non sa come "sbarazzarsi" di tutto il grano duro contaminato che produce e che viene fatto maturare artificialmente a colpi di glifosato, il temibile erbicida (seccatutto) che il Test del Salvagente ha trovato nelle urine delle mamme in gravidanza. Grazie al CETA nessuno sarà più esente da contaminazione da glifosate. Nemmeno Alfano che ha firmato questo Trattato e a cui questo particolare sarà sfuggito perché la Lorenzin non glielo ha fatto notare.
“Ci sono numerosi dati sperimentali condotti su cellule placentari ed embrionali umane che dimostrano come il glifosato induca necrosi e favorisca la morte cellulare programmata – ha spiegato Patrizia Gentilini, oncologa e membro del comitato scientifico di Isde, in occasione della conferenza stampa in cui sono stati presentati gli esiti del Test – Quindi si tratta di una sostanza genotossica oltre che cancerogena, come ha stabilito la Iarc, non dimenticando che l’erbicida agisce anche come interferente endocrino”.
Il grano canadese oltre che di glifosate è ricco di DON e Cadmio

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Il 15 febbraio nel Parlamento europeo si è votato per la ratifica europea del CETA.
408 voti a favore (Popolari, Liberali, Conservatori e Socialisti-Democratici) e 254 contrari (Verdi, Sinistra, l’Enf di Lega e Le Pen, l’Efdd di Farage e M5S, ma anche alcuni socialisti: oltre ai francesi, tra gli eurodeputati del Pd ha votato contro solo Daniel Viotti).
Il 30 maggio il premier canadese Trudeau è venuto in Italia ospite di Gentiloni per perorare la ratifica italiana del CETA.

«Il premier Trudeau viene a vendere ai nostri parlamentari un accordo tossico – dichiara Monica di Sisto, portavoce della Campagna Stop TTIP – Chi ne ha letto tutte le 1600 pagine sa bene che al suo interno vi sono gravi rischi per l’agricoltura, il Made in Italy, i servizi pubblici, l’ambiente e l’occupazione. Il CETA, come il TTIP, è un trattato che fa della deregolamentazione obiettivo centrale: un approccio che mette il business di poche grandi imprese davanti ai diritti dei lavoratori e alla qualità dei prodotti».
«Non sono riusciti con il TTIP, fermato dalla mobilitazione popolare, e ci provano con il CETA – aggiunge Marco Bersani, tra i coordinatori di Stop TTIP Italia – Diritti, beni comuni, servizi pubblici e agricoltura di qualità non sono in vedita. I parlamentari sappiano che il loro compito è rappresentare l’interesse generale e non quello delle multinazionali. Non rinunciamo alla democrazia».
Sei giorni fa il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge di ratifica e attuazione del trattato di libero scambio con il Canada. Siamo dunque a livello di decreto. Ma un decreto deve essere trasformato in legge entro 60 giorni dopo una discussione parlamentare. Siamo ancora in tempo a sollevare vivamente la conoscenza di quanto avviene e di opporci.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 09:39| 
 |
Rispondi al commento

..è vero non riusciremo più a proteggerci dai cibi spazzatura .....!
quali cibi spazzatura ?
Quelli che vengono prodotti nella terra dei fuochi ?

Che bello scambiare un OGM canadese con un nostro pomodoro o una mozzarella alla DIOSSINA.
E' come giocare a MONOPOLI tra un ciclo di "Chemioterapia" e l'altro.

https://it.wikipedia.org/wiki/Triangolo_della_morte_Acerra-Nola-Marigliano

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 04.06.17 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Replay
Il NAFTA è un trattato di libero scambio commerciale stipulato tra Stati Uniti,Canada e Messico nel 92
Il giorno stesso della firma è cominciata nel Chiapas la rivolta zapatista delle popolazioni che vedevano nell'accordo un altro mezzo per impoverire ulteriormente il Messico a favore del Canada e degli Stati Uniti,dato che tutti questi Trattati USA o Canada hanno prodotto dei danni gravissimi agli Stati contraenti
Gli economisti non sanno ancora dire se questo Trattato ha prodotto dei vantaggi.Sicuramente ha abbassato lo standard dei prodotti messicani allineandoli a quelli USA e ha aumentato l'impoverimento dei contadini messicani.Anche qui si disse che tutti ne avrebbero tratto vantaggio, invece,per es.,i contadini messicani si sono trovati in concorrenza con quelli americani che sono fortemente aiutati dai sussidi statali per cui possono fare costi inferiori facendo fallire l'agricoltura messicana,così i prezzi dei prodotti agricoli messicani sono scesi,obbligando molti a fuggire e a cercare di entrare in America per sopravvivere.Insomma gli accordi erano sproporzionati a favore dei produttori americani e aumentavano i fallimenti messicani e le principali esportazioni messicane sono peggiorate di anno in anno.
L'opposizione al NAFTA viene pure dalle organizzazioni che difendono l'ambiente e i diritti del lavoro che denunciano il NAFTA perché ha impatti negativi su tutto.
Ma questo non vale solo per il NAFTA. Tutti i trattati simili stipulati finora da Canada e Usa sono stati micidiali per i Paesi contraenti.
Trump in un primo momento ha dichiarato di voler cancellare il NAFTA anche vista la sua aumentata durezza contro il Messico e l'immigrazione clandestino dei messicani che fuggono proprio a causa del Nafta. Negli ultimi giorni sembra aver cambiato idea e contratta col primo ministro messicano,ma presenta cose vecchie e già rifiutate e ormai Trump dice di tutto e il contrario di tutto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiarezza da parte del"mio" movimento riguardo questa legge elettorale che a moltissimi di noi non piace.
Questo silenzio non giova a nessuno.
Il Fatto quotidiano lo definisce il"merdinellum" ma di quello che scrivono i giornali non mi fido molto quindi Beppe per favore tu che sei il nostro garante entra nel blog e chiariscici le idee.

Terry E. (), Mi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 04.06.17 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Quant'è bello Merdinellum, incostituzionale tuttavia, chi vuol restar Grillino stia, del doman non v'è certezza.

Mauro T., Ventimiglia Commentatore certificato 04.06.17 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tiziana Beghin, eurodeputata del M5S titolare nella commissione per il commercio internazionale, sostiene: “Questo non è un trattato di libero scambio, ma una riforma istituzionale occulta, concepita in stanze segrete da tecnocrati non eletti e camuffata da trattato internazionale”.
I rischi, secondo Beghin, passeranno per le nostre tavole, considerando che in Canada l’81% del mais e l’80% dei grano sono OGM e che la carne contiene sostanze ora vietate in Europa, ma che con il Ceta rischierebbero di diventare legali. L’accordo sembra negare gli OGM ma lo fa solo per una certa quota, per cui accadrà che gli OGM rientreranno in Europa, costeranno meno e soppianteranno prodotti più sani: “Il Ceta è un assegno in bianco dal momento che crea un organismo tecnocratico e non eletto, che potrà interpretare a piacimento i protocolli del trattato. E non si tratta di poche pagine, ma del 75% delle 1.500 pagine che lo compongono, alcune delle quali sono state lasciate volutamente in bianco. Tutto questo senza nessun, ripeto nessun, controllo democratico”.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo tutti che l’Italia è povera di materie prime ma basa il suo commercio principalmente su prodotti di qualità, il famoso ‘made in Italy’ ha fatto conoscere i nostri prodotti in tutto il mondo per la loro eccellenza, mentre il mondo viene invaso da prodotti spazzatura, inquinati o inquinanti, OGM, nocivi alla salute o all’ambiente, o risultato finale di processi di lavorazione che calpestano i diritti del lavoro. In passato sono state fatte campagne no global contro precisi merci che uscivano da multinazionali assassine, come la Coca Cola, McDonald’s, o la Del Monte e hanno portato anche a successi locali, tant’è per es. che certi Paesi del mondo si è posto il veto a un prodotto oltretutto nocivo alla salute come l’hamburger della McDonald’s (Montenegro, Bermuda, Bolivia, Macedonia, Ghana,Islanda…), la Del Monte ha dovuto accettare regole a protezione dei raccoglitori e nessun no global berrebbe mai una Coca Cola (anche qui abbiamo dei divieti locali).
Col CETA si è fatto credere ai produttori italiani che avrebbe aumentato i loro guadagni con l’ingresso in Canada di prodotti prime vietati come il parmigiano o il prosciutto di Parma, in realtà le previsione statistiche ci dicono che l’economia europea peggiorerà e sarà calpestato il diritto degli Stati di proteggere i propri prodotti e i propri standard di produzione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 09:01| 
 |
Rispondi al commento

DOPO 7 ANNI DI NEGOZIATI. IL 30 OTTOBRE SCORSO E’ ARRIVATA LA FIRMA DEL PARLAMENTOI EUROPEO AL CETA, TRATTATO COMMERCIALE EURO-CANADESE

Nella teoria il Trattato prevede:
- Eliminazione del 98% dei dazi doganali (500 milioni di euro annui circa risparmiati dai membri UE);
- Nessuna restrizione nell’accesso agli appalti pubblici;
- Maggior apertura del mercato dei servizi;
- Prevenzione delle copie illecite di innovazioni e prodotti tradizionali dell’UE;
- Rispetto delle norme riguardanti sicurezza alimentare e diritti dei lavoratori.
- .
Nella sostanza il Canada, e attraverso il Canada, gli stessi Stati uniti del TTP, entrano a piè pari con le loro multinazionali nell’economia europea dove faranno sconquassi, aumentando crisi e disoccupazione e subordinando ogni contenzioso economico a tribunali privati dominati dalle multinazionali stesse che avranno il diritto di dare multe miliardarie agli Stati che, per difendere diritti, salute, ambiente e lavoro, possano fare danno ai loro profitti.
Il Parlamento europeo con la sua maggioranza di centro destra e falsi partiti di sx ha detto di sì. Il Pd italiano ha detto di sì. Ora ogni singolo Paese dovrà ratificare il Trattato.
Il 24 maggio, il nostro Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Alfano, senza che i media avvertissero almeno la popolazione, ha firmato la ratifica del CETA. Nessuno ha parlato di una discussione parlamentare. Il tutto è stato fatto in segreto e fuori dall’opinione pubblica.
I media italiani col loro silenzio sono stati al gioco. Nessuna voce dagli unici due giornali che potevano dire qualcosa nel modo giusto, il Manifesto, perché non lo compra più nessuno, e Il Fatto Quotidiano, perché la sua redazione, pur avversando Renzi e il Pd, ha ancora una linea filoeuropeista per cui rifiuta il M5S. Unico contestatore ufficiale resta il M5S, che tuttavia non ha giornali né televisioni.
.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente Grillo è fra i grandi, accanto a Renzì e Berlusconi. Voti uno prendi tre.
L'Italia s'è desta

Alfio Barca, Ri Commentatore certificato 04.06.17 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Tra una manciata di anni il sistema paese si troverà con una prospettiva tra le più inquietanti. Per quella data avremo 10 milioni di immigrati (tra la prima e seconda generazione), un sistema giudiziario fuori controllo, la popolazione autoctona in netta diminuzione con il crollo delle nascite e l'allungamento della vita, sistema sanitario e previdenziale permettendo, una disoccupazione a due cifre e un incremento dei giovani che emigrano in cerca di lavoro. Successive ricadute possono riguardare sia l'istruzione, la sicurezza, la tutela dei diritti sul lavoro e via di questo passo.
E' uno scenario che non vorremmo ma sta a noi oggi e non domani scongiurarlo con un parlamento e un governo capaci di arginare i flussi migratori, rimettere ordine ai conti pubblici, rivedere tutta la filiera giustizia con processi rapidi e tempestivi e, soprattutto rendendo credibile l'applicazione delle leggi e loro esecuzione. Non è certo cosa da poco e c'è da lavorare tanto. Per farlo la ricetta è una sola: trovare il movimento politico giusto, gli uomini e le donne giusti e offrire loro l'arma della governabilità senza dover cedere a compromessi e a inciuci di ogni genere. Devono essere banditi i soliti arrivisti, gli imbonitori di turno e i predicatori di salvifiche soluzioni che sono pronti a dimenticare una volta eletti. Pare una chimera? No se ci rendiamo conto del rischio che corriamo, soprattutto che incombe sui nostri figli, è serio. La prima cosa da comprendere è che si può disquisire a lungo sulla politica malata, dei corrotti, dei corruttori e dei corruttibili, ma alla fine è proprio la politica la chiave che ci permetterà di voltare pagina seriamente. (Riccardo Alfonso direttore Centri Studi Politici)


La cosa più idiota di questo nuovo attentato di Cardiff è che al sistema ha fatto più danno l'acker della British Airways,che ha bloccato la principale compagnia aerea inglese per un giorno fermando migliaia di voli in tutto il mondo e che non è costato nemmeno un morto ed è stato contrabbandato come guasto elettrico,mentre tutte le altre compagnie,nello stesso giorno e negli stessi aeroporti,funzionavano benissimo.Ma,mentre sull'attentato dell'acker hanno fatto silenzio(ed è la sesta volta che questo accade!),le bombe fanno più scalpore e saranno pretesto di altre armi,altre guerre,altro odio sociale,altri arricchimenti del perverso sistema neoliberista
Eppure,se l'Isis fosse furba,la guerra al capitalismo anglosassone la farebbe sul web con danni al sistema informatico delle principali mayor,non sulle piazze e nei teatri ammazzando la gente.Ma in quel caso non si scatenerebbe l'odio dei popoli,quello stesso odio che ha giustificato finora,insieme alla balla dell'esportazione della democrazia,ogni sorta di guerra,tortura e nefandezza
Ma con guerre puramente informatiche ci rimetterebbero quelle multinazionali delle armi che vendono i loro ordigni letali sia ai Paesi occidentali che agli emirati arabi o ai Paesi russi che rivendono poi le stesse armi ai terroristi.Ogni vendita di armi che viene presentata come aumento del Pil si ripercuote in aumento di guerre e in aumento di terrorismo e su questo aumento le multinazionali delle armi ci marciano e sono loro poi che comandano i governi
La campagna della guerra ha sua logica bipartyisan e gli attentati con le bombe la alimentano come la guerra sul web non permetterebbe mai
La cosa più ridicola è che la British Airways si è fregata con le sue stesse mani,facendo per risparmiare,come tutti i colossi occidentali,il trasferimento di centinaia di posti di lavoro informatici in India così che ora non ha più un controllo diretto a Londra sui propri computer
Insomma, chi di globalizzazione ferisce, di globalizzazione perisce

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamo che stare in questa Europa delle banche e delle multinazionali comporta l'obbligo di versare ogni anno 20 miliardi e di avere indietro ogni anno 5 o 6 o più miliardi in meno, mentre si dobbiamo subire multe pesantissime perché a vausa della crisi indotta il nostro PIL non sale abbastanza così che a ottobre l'Ue ci impone di aumentare le tasse, di raddoppiare l'Iva (che in USA nemmeno esiste) di rimettere la tassa sulla prima casa, di farci inondare da merci americane e canadesi e noi dobbiamo già fare entro il 15 dicembre una manovra di 30 miliardi che costerà lacrime e sangue e in una economia già in declino.
La maggior parte di quei denari, 17 miliardi, servono per sterilizzare le clausole di salvaguardia ereditate dal passato.
Renzi in mille giorni ci ha lasciato una voragine di 40 miliardi da trovare in due anni, facendoci scendere all'ultimo posto in Europa per crescita economica, peggio della Grecia e,malgrado questo, ha ancora la faccia di presentarsi alle elezioni e, grazie all'inciucio con Berlusconi, ha persino una speranza di essere votato.
Con Padoan ministro delle finanze e col cerchio magico renziano, il debito pubblico è aumentato di 153 miliardi in 1.140 giorni, 134 milioni al giorno. Grazie Padoan, grazie Renzi, grazie Gentiloni!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Mentre gli europei sono informato del CETA,in Italia domina la disinformazione.Tutti i media sono stipendiati dal regime e danno solo le notizie che il regime Pd/Fi permette,oscurando il resto.Questo permette che i cittadini non siano informati di certe operazioni come la firma del fiscal compac(in cui siamo stati primi in Europa e che per gli italiani è ancora qualcosa di cui non sanno nulla),o il rapido versamento di Gentiloni dei 23 mld alla NATO per nuove guerre,quando la NATO avrebbe dovuto essere cancellata alla fine delle guerra fredda,o la veloce firma di Gentiloni a questo Trattato che aprirà le porte al TTP USA e sarà un'altro colpo mortale alle nostre piccole e medie imprese,aumentando la disoccupazione per l'ingresso nel mercato europeo di prodotti canadesi o americani che non sono soggetti alle 1600 norme europee di tutela della salute, dell'ambiente e del lavoro.E se alcuni obiettano che sembra che le merci di importazione atlantica rispettino queste norme,leggendo bene si vede che questo rispetto vale solo per una piccola quota,oltre cui in Europa può entrare di tutto,OGM,glifosfati,inquinanti ecc.
E' inutile dire che i canadesi godono di un sistema di vita civile e moderno,i trattati non importano uno stile di vita ma delle merci e queste peggioreranno enormemente il nostro stile di vita,producendo un allargamento della crisi.
Con questa Europa dell'euro abbiamo già perso la nostra sovranità monetaria senza godere di benefici nella vita del cittadino,nella protezione dei diritti,nella difesa contro i flussi migratori o i cataclismi naturali,in un fisco comune,in una comune operazione a tutela del clima e dell'ambiente.
L'Ue si è risolta nella difesa folle di banche corrotte e nell'imposizione di un sistema neoliberista che contraddice ogni tutela del lavoro e delle classi media e bassa,ogni investimento alla Keynes e opprime gli Stati che vanno peggio portandoli lentamente alla rovina mentre fa gli interessi delle multinazionali e dell'alta finanza.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Il CETA è un accordo che fanno tra politici. E una cosa tra di loro!!!vogliono importare carni penose? Che lo facciano!!!

RICORDATE però che quando si va a fare la spesa non c'è Gentiloni....il NOSTRO POTERE DI SCELTA e LA NOSTRA LIBERTA NEL FARLO e molto più potente di questo insulso accordo.
Se nessuno comprasse quei prodotti il CETA va a farsi friggere!
E questo meccanismo vale per tutte le cose (cinesi, indiani ecc ecc).


Firma contro il CETA

https://stop-ttip.org/it/firma/?noredirect=it_IT

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli europarlamentari del M5S hanno dichiarato che la firma al CETA è un ATTENTATO ALLA DEMOCRAZIA":
"Il primo colpo di Stato silenzioso della storia è stato realizzato: tenuto al guinzaglio dalle multinazionali il Parlamento europeo ha appena approvato il CETA e ha condannato i cittadini europei, eroso la sovranità e pugnalato al cuore la democrazia", hanno dichiarato.
"Questa mattina per entrare in Parlamento siamo tutti passati attraverso una manifestazione di centinaia di persone sdraiate davanti alle porte d'ingresso: questa è la vera voce dei cittadini! E non sono i soli a opporsi al CETA. In 150.000 hanno scritto alla Commissione contro le clausole ISDS, 2137 regioni e comuni si sono dichiarati liberi dal CETA e oltre 3 milioni 500 mila europei hanno firmato la petizione contro questo trattato: è la petizione all'UE con più firmatari mai realizzata", continuano gli eurodeputati. "Oggi i nostri colleghi hanno ignorato tutto questo. Aspettiamo di conoscere i nomi degli eurodeputati italiani favorevoli al CETA. Più che aver votato un trattato, hanno tradito una fiducia. I loro padroni saranno orgogliosi del loro lavoro, ma noi, francamente, ci vergogniamo per loro", concludono gli eurodeputati M5S.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Trump ha che ritira formalmente Washington dal TPP asiatico non ancora entrato in vigore; ha mosso passi formali per rinegoziare il nordamericano Nafta; ha invocato un nuovo accordo bilaterale con la Gran Bretagna; e ha brandito la minaccia di pesanti dazi sull'import per tutte le aziende che faranno offshoring.
Il TPP (TransPacificPartnership) è un accordo commerciale firmato da Stati Uniti, Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam (sono fuori Cina e Corea del Sud).
Ha minacciato una nuova «significativa border tax», cioè una tassa sull'import, per fermare l'invasione di merci globali frutto dell'esodo di aziende fuori dai confini. In passato l'aveva quantificata al 35 %. «Vogliamo tornare a produrre qui», ha detto.
Ma la sua uscita dal TTP non penalizzerà le multinazionali americane perché basterà che abbiano una sede operante in Canada e potranno imporre i loro affari lo stesso tramite il CETA.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 06:45| 
 |
Rispondi al commento

.. e che il M5S Europa che fa?

M5S europeo
Il M5S è riuscito a "calendarizzare" per settembre oltre 20 petizioni contro i mostruosi trattati commerciali TTIP e CETA. Grazie in particolare alla sentenza della Corte di Giustizia UE, che ha ricordato alla Commissione Europea i principi democratici calpestati dai tecnocrati, si sono sbloccate in commissione PETI del Parlamento europeo tutte le istanze pendenti. Si dovrà parlare del modo in cui questi accordi sono stati impostati, ovvero passando sopra la testa di milioni di persone in maniera folle e autoritaria.
Questo step politico è fondamentale, in particolare perché è stato ottenuto come dicevamo grazie alla sentenza della Corte di Giustizia Europea, che circa un mese fa annullò una fondamentale decisione della Commissione europea: il rifiuto di portare la volontà dei cittadini all'interno delle istituzioni comunitarie. Una mossa estremamente disonesta, anche perché lo strumento dell'ICE non è facilmente attivabile: servono almeno un milioni di firme provenienti da 7 Stati membri per poter portare le questioni all'attenzione della Commissione europea.
Stracciare dunque l'iniziativa va nella direzione opposta al buon senso e nasconde interessi che vanno ben oltre a quelli propagandati dall'esecutivo europeo. Ci è voluta la Corte per sbugiardare i tecnocrati di Bruxelles e il MoVimento 5 Stelle per svegliare il Parlamento e mettere in agenda le petizioni rimaste volutamente inascoltate per anni. Ora pretendiamo le risposte che fino ad oggi nessuno ha voluto darci.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.06.17 06:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei tranquillizzare tutti sul CETA. Ho notizie di prima mano e attendibili. Il trattato si farà e passerà come la montagna di merdate passate fino ad oggi, senza reazione alcuna. La differenze è che i lor signori vanno avanti come treni, raggiungendo step by step i loro obiettivi, mentre noi procediamo come lumache per raggiungere, raramente e quando va bene, qualche obiettivo marginale. Per il CETA, almeno in Germania, Francia e non so in quale altro nazione, sono state fatte delle manifestazioni, da noi nemmeno se ne parla.
Talelbano

Gianfranco B. Commentatore certificato 04.06.17 02:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domando scusa per la mia bassa "interattivita'".
Scrivo per ultimo perche' scrivo dal fuso orario -5, e leggo per ultimo cio' che voi scrivete.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 04.06.17 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo sotto riportata una frase di Di Maio al TG3:
"Se non andiamo a votare prima possibile ci sarà una legge di bilancio lacrime e sangue che aumenterà l’Iva e le tasse degli italiani e questo non lo vogliamo e per questo voteremo una legge elettorale tedesca con miglioramenti che stiamo apportando in queste ore."

Spero non sia vera .

Mi cascano braccia e palle: lasciamogliela fare la legge di bilancio , la toglieremo noi a furor di popolo ed il PD sara' cancellato dalla storia politica del paese.

Ma questi bravi ragazzotti precocemente passati dai banchi di scuola a quelli del parlamento hanno studiato storia ?

Consiglierei loro almeno il Villari ed il Mommsen:
https://it.wikipedia.org/wiki/Lucio_Villari#Biografia
https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_di_Roma_(Mommsen)
Naturalmente TUTTA la bibliografia e POI tornare ad esprimere opinioni politiche.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..speriamo che si caricano la sboldrini.

http://www.affaritaliani.it/weekend/astronavi-aliene-in-rotta-verso-la-terra-l-annuncio-choc-della-nasa-foto-482717.html

Tony 03.06.17 23:59| 
 |
Rispondi al commento

@Harry Haller ed altri:
sulla legittimita' dei trattati e la loro sotto-missione alla costituzione si e' espresso al di la' di ogni dubbio (giuridico) orizzonte48:

http://orizzonte48.blogspot.it/2013/11/lunione-europea-in-base-ai-trattati-non.html

La lettura non e' per principianti pertanto se io lo ho letto due volte potete farlo anche voi.

La sintesi e' questa: possiamo mandarli a quel paese in modo giuridicamente ineccepibile, basta volerlo.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mentecatta.. Patria non è nazionalismo.. Ed è stata eletta da italiani non dagli ''svizzeri''..

http://www.affaritaliani.it/cronache/2-giugno-bufera-sulla-boldrini-per-aver-umiliato-le-forze-armate-482745.html

Tony 03.06.17 23:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diciamo no al CETA, ma poi i poveri che mangiano? col CETA almeno un bel polletto tecnologico o dei bei pomidoro viola riescono a comprarli.

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una certa MINA KONA mi ha mandato una mail per contattarmi dicendo che il mio indirizzo email lo ha avuto da BEPPEGRILLO.IT...................come è possibile una cosa del genere ?????????????????????? Poi stiamo a parlare di SICUREZZA DEL CYBERSPAZIO...................

Carlo A., forli' Commentatore certificato 03.06.17 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma se questo tedeschellum non va bene come cavolo dobbiamo votare e in che modo sopratutto........sto cominciando ad incasinarmi il cervello con questa legge elettorale, qualcuno sarebbe così gentile da spiegarmi..............................

Carlo A., forli' Commentatore certificato 03.06.17 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Riflessione su nemici e potere.

Chiunque vuol contribuire a cambiare il mondo dovrà necessariamente farsi dei nemici...da qui il detto tanti nemici tanto onore...e viceversa.

Non si può...lo ripeto...non è possibile decidere per ul bene o per il male ....senza farsi un numero di nemici proporzionale al cambiamento che si vuole ottenere.

Persino volendo cambiare noi stessi troveremo dei nemici dentro di noi...i demo i.

Allora Io che non amo farmi nemici sono costretto ad accettare passivamente quel che passa il convento?

Pare proprio di si.


questi trattati sono proposti da nazzisti razzisti, e quelli che li firmano sono altrettanto nazzisti e razzisti.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentiloni non ha il diritto di scegliere al posto dei cittadini.
È assolutamente antidemocratico e ingiustificabile.
Questa è una cosa seria e va maneggiata con cautela.
Tra le altre cose penso che ci siano i presupposti di incostituzionalità.

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 03.06.17 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su questi trattati sono i cittadini che devono decidere.
Un referendum sarebbe appropriato.

Marco F., Nürnberg / Norimberga Commentatore certificato 03.06.17 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Cos'è questa mania di chiamare le leggi elettorali con nomi dalla desinenza finale del caso dativo?

Non si possono dare nomi semplicemente in italiano corrente?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABBIAMO UN PARLAMENTO?

Abbiamo un’istituzione chiamata Parlamento che ha una etichettatura made in “non si sa”.
Cè una maggioranza e una opposizione che controlla ma siamo sicuri che questo parlamento lavora per l’Italia?
Anche la riforma costituzionale per cancellare il senato che vantava risparmi di spesa in realtà conteneva la strada maestra per bypassare le opposizioni dei territori spianando la strada alle multinazionali.
Qui ogni giorno è una lotta,il TTIP il CETA,le trivelle,gli oleodotti,le olive tunisine,i finanziamenti per infrastrutture che alla fine producono molti sprechi e pochi vantaggi per la nazione,la svalutazione salariale,i privilegi della casta,le svendite delle aziende nostrane,le privatizzazioni che prosciugano lavoro e investimenti,le banche che nessuno controlla.
Ma dico siamo sicuri che il parlamento sta lavorando per rappresentare gli Italiani oppure abbiamo dei perfetti sconosciuti che si vendono al miglior offerente?
La domanda non è affatto posta in modo ironico.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTA SERA SU TG3(se pur troppo è OT)
La serra-cani…”il PD voleva un’altra legge elettorale con il maggioritario con ballottaggio perche la sera delle elezioni volevamo sapere chi era il vincitore per affidargli un mandato per cinque anni,ma ci hanno detto di no,e adesso con grande senso di responsabilità siamo pronti a votare il testo che vogliono FI ,lega Nord e 5stelle”…hahhahahha chissà perché poi la proposta è di Fiano.
Maiali e bugiardi!
Di Maio…” Se non andiamo a votare prima possibile ci sarà una legge di bilancio lacrime e sangue che aumenterà l’Iva e le tasse degli italiani e questo non lo vogliamo e per questo voteremo una legge elettorale tedesca con miglioramenti che stiamo apportando in queste ore.
Dima ci dici quali sono i miglioramenti?
Sono quelli per cui abbiamo votato in rete?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.06.17 21:14| 
 |
Rispondi al commento

altro discorso invece e' se questo trattato sancisce il predominio delle multinazionali sul volere degli stati. o se con questo trattato si puo' vendere roba che fa male e/o pericolosa.

ma siamo sicuri che e' cosi'? a parte certi commenti dei vari benetazzi, c'e' scritto da qualche parte che e' cosi'?

carlo 03.06.17 20:36| 
 |
Rispondi al commento

pero' c'e'da dire una cosa: non si diecva l'0altro giorno che sull'etichetta dei prodotti doveva esserci scritta l'origine degli stessi e la lavorazione?
a parte chiaramente cibi contraffatti e/o piu o meno velenosi, che e' chiaro che questi non dovrebbero essere commercializzati, se sull'etichetta delle confezioni e dichiarata l'origine, non ci sono pericoli per il vero made in italy e non vedo pericoli di sorta. va be0', ci sara' sugli scaffali dei supermercati anche il parmisan, ma si sa che e' canadese o americano. chissenefrega quindi. da loro pero' ci sara' il parmigiano reggiano. e immmagino anche da noi continuera' a esserci. se uno vuol mangiarsi il parmisan, faccia pure.

cioe', ad es in germania sono forti in certi prodotti. cosi', alla bosch non frega niente se ci sono anche beni simili provenienti dalla cina. lo stesso pensiero dovremmo farlo anche noi per le nostre eccellenze.

carlo 03.06.17 20:33| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO “VERGOGNELLUM” NON HA NULLA IN COMUNE COL MODELLO TEDESCO
Mi dispiace Beppe ma sulla legge elettorale che è d’obbligo ribattezzare “vergognellum” hanno ragione da vendere Roberto Fico e Paola Taverna, questo obbrobrio non ha proprio nulla in comune col modello tedesco e gli iscritti hanno votato il modello tedesco non il rimpasto dei vari porcellum. Se per andare a votare a qualunque costo si accetta questa legge più schifosa delle altre due, il Movimento si dissolverà come una bolla di sapone, essendo venuto meno alle aspettative di milioni di italiani, che speravano si potesse per davvero costruire un mondo diverso e invece tutto resterà invariato. Facciamola una legge elettorale onesta che permetta agli italiani di scegliere da chi essere governato perché andare alle votazioni con questo sistema è un suicidio!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 03.06.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

..cittadini, svegliaaa! cercano di fregarci con la
vasellina! poi ci ritroveremo coi trattati firmati
dal PDrenzi! tipo quello di Dublino firmato da
Berlusconi e Lega!
in alto i cuori col M5S!!

pasquino 03.06.17 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Pensate al sistema dei collegi e per favore non fate schifo.

Raimondo M., C. C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aggiungo

NO VACCINI OBLIGATORI:

https://www.pandoratv.it/
il punto di Giulietto Chiesa sui vaccini,
ascoltate bene, molto importante.

penso che su tale punto potrebbe succedere un movimento civile brutto,

https://www.kla.tv/index.php?a=showlanguage&lang=en&id=7747

https://www.kla.tv/index.php?a=showlanguage&lang=it&id=5512&date=2015-03-10

ma quando cavolo buttiamo giu sto governo ?

Nando M. Commentatore certificato 03.06.17 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Blog M5S
STOPP ceta
STOPP ttip

passate parola:

https://www.kla.tv/fr
https://www.kla.tv/index.php?a=showlanguage&lang=it&id=6644&date=2015-09-05


https://www.kla.tv/index.php?a=showlanguage&lang=it&id=6791

buona visione

Nando M. Commentatore certificato 03.06.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento

https://twitter.com/Eposmail/status/871021796270764033

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 03.06.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento

E’ triste dover ammettere che pur appartenendo al più antico e civile continente, ci comportiamo peggio che se fossimo una massa di analfabeti vissuti nelle foreste, visto che accettiamo passivamente di essere sgovernati da una banda di traditori.
Ma come siamo arrivati a rassegnarci? Ci siamo fatti decimare gli stipendi, privare della sovranità politica ed economica, li abbiamo lasciati distruggere i colossi statali per favorire questi criminali che DOVEVANO cancellare la classe media e disintegrare quella lavoratrice, inoltre paghiamo milioni di euro un numero impressionante di politicanti per essere senza un governo (questi poveracci che affollano il Parlamento sono dei ridicoli abusivi al servizio delle banche mondiali e come scolari scemi sono obbligati a svolgere i compitini assegnategli).
Avremmo dovuto fucilare i responsabili di questo disastro, quelli che ci hanno imposto (con terrificante, vergognoso abuso di potere) una massa di servi invece di indire le elezioni politiche.
Da più di venti anni tutti coloro che si sono avvicendati alla guida di questo disgraziato paese, lo hanno preso a martellate e dopo avergli spezzato l’ultimo dente si stanno dando da fare per staccargli anche gli occhi, le braccia, le gambe. E noi invece di prendere esempio dai francesi (che ci sono avanti di duecento anni) e attrezzare le piazza con le ghigliottine, ce ne stiamo come ebeti a farci spennare vivi. Ci hanno tolto tutto, a cominciare dal lavoro, i diritti, il benessere, il presente e figuriamoci (se non li fermeremo) cosa saranno capaci di farci in futuro. Abbiamo combattuto due sanguinose guerre con milioni di morti per conquistarci la libertà e i sacrosanti diritti e ce li siamo lasciati togliere da questi luridi buffoni. L’Italia l’hanno ridotta con le spalle al muro e cosa aspettiamo a ribellarci prima che ci trasformino tutti in zombie?

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 03.06.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento

@ ALDO MASOTTI E PER TUTTI E PER NESSUNO

Hai ripetuto il mio commento ma non hai aggiunto nulla ... perche' ?

M: PERCHE' L'HO TROVATO PERFETTO COSI'

Potevi almeno correggere gli errori di battitura che mi sono scappati data la velocita' con cui lo ho scritto. :)

M: MAVREI RISCHIATO DI TOGLIERE PARTE DELLA ORIGINALITA' DEL COMMENTO, RISCHIANDO D'INTACCARE PARTE DELLA VERIDICITA' ESPRESSA, ANCHE SE IN MODO UN PO'... RUSPANTE.
CI SONO CONCETTI CHE SONO ESPRESSI TALMENTE BENE CHE TENTARE DI AGGIUNGERE O TOGLIERE SI RISCHIA SOLO DI MENOMARLI

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 17:18

CIAO

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 03.06.17 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Horus
I signori del mondialismo e dell’eurocrazia hanno già deciso. Tutto il resto sarà solo un fastidioso intralcio o, per citare Mario Monti, un inopportuno «eccesso di democrazia». Il think tank voluto da Rockefeller la cui prima pubblicazione era uno studio, Crisis Of Democracy, nel quale si sosteneva che le uniche democrazie che funzionavano erano quelle dove il popolo restava ai margini del dibattito pubblico. Letteralmente, i cittadini dovevano restare in apnea. http://trilateral.org/downl...
Si direbbe che ci sono riusciti.Tutte le lotte rivoluzionarie sono state invane, tutto ciò che l'umanità aveva ottenuto viene richiesto compreso gli interessi. Questo grazie alla smodata liberalizzazione e globalizzazione senza tener conto del sociale.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Horus
Questi trattati sono un gioco a scatole cinesi quello che incastra i grandi trattati di libero commercio che sanciscono parte delle nuove alleanze mondiali. La loro intenzione non è nutrire l’umanità, ma tenerla sotto scacco, non è assicurare un’alimentazione buona e sana, bensì un’alimentazione omologata, omogeneizzata, inquinata da pesticidi sempre più pericolosi e da OGM (organismi geneticamente modificati) i cui effetti a lunga scadenza non sono nemmeno immaginabili. Questo trattato inoltre prevedere una liberalizzazione totale e sconsiderata, che già di per sé sarebbe bastevole a mettere definitivamente in ginocchio le nostre piccole/medie imprese, a spingerci alla privatizzazione (svendita) selvaggia, ad abbandonare e distruggere le nostre campagne (e molto, molto altro), prevede qualcosa di molto simile alla clausola ISDS. Questa clausola, ancora una volta protetta da un’apparentemente insignificante sigla, rappresenta un tribunale internazionale privato. Esso è composto da giudici quasi sempre contemporaneamente consulenti di multinazionali, dunque mossi da evidenti conflitti di interessi, giacché proprio le grandi società sono spesso e volentieri le principali parti in causa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Sì,serve uno sforzo finale per salvare il business della tratta umana,le banche,il Made in Italy prodotto in Cina e tutti i privilegi della casta con le pensioni d'oro-scorte-vitalizi.Dobbiamo complimentarci con i giornalisti dell'informazione pilotata per la loro dotta conduzione nel voler far credere che gli Asini Volano per convincere i creduloni che L'Europa non è governata dai padroni del Mondo "America,Inghilterra,Israele,Vaticano".Nemmeno i deficienti mentali possono credere a tale menzogna,infatti la Nato è l'Esercito del vero Dio ed è governato direttamente dai padroni del mondo. Continuano i teatrini all'italiana salva governance colonie Europee e Stessa UE dove sono state aggregate.Quale fine dell'era americana quando sono riusciti a far eleggere un loro Presidente fidato per governare la Colonia Francese?Dopo il grande trionfo del sistema politico all'italiana delle grandi ammucchiate politiche affariste,il sistema dei teatrini è diventato una moda che fa fare bella figura alle governance di turno delle colonie e sono un ottimo incollante per i politici che hanno svenduto la propria Patria ed il suo popolo.Con la piramide di potere che gestisce il suddito pachiderma parassita guerrafondaio mascherato da Europeista,l'America non ha più bisogno di farsi vedere che aiuta le ex Nazioni Europee,ormai tutte colonizzate e aggregate nella UE.

Agostino Nigretti 03.06.17 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Horus
IL CETA, Comprehensiv Economic and Trade Agreement, è un trattato che prevede la creazione di un’area di libero scambio (senza barriere tariffarie) tra il Canada e l’Unione Europea. Anche in Canada molti si oppongono al CETA e lo fanno partendo da un’esperienza molto concreta: i danni causati dal Nafta, l’accordo di libero mercato tra Stati Uniti, Canada e Messico. L’esperienza dimostra come questi accordi ledano diritti, ambiente e democrazia. In più il CETA permetterà alle multinazionali americane, anche in assenza del TTIP di operare in Europa, tramite le filiali in Canada e lo stesso dicasi per le imprese del TPP.
I meccanismi decisionali di questa Unione Monetaria sono opachi, in cui il processo di integrazione viene portato avanti da un’élite transnazionale, vero potere dominante dell’Europa e non solo, tramite un processo caratterizzato da un persistente « deficit democratico », che li ha portati ad ignorare o ad aggirare la volontà dei popoli, ogni volta che si è opposta ai loro disegni. La UE non è disponibile a qualsiasi cambiamento vero, queste notizie confermano la sua natura. La UE come tutte le tirannie può solo CROLLARE, non cambiare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 18:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hush
Profondamente aberrante... questa UE è chiaramente dominata da transnazionali e finanza, non rappresenta i popoli e con questa configurazione non potrà produrre che disastri.
L'UE dev'essere riformata al più presto, a partire dai fondamentali, oppure è meglio uscirne a gambe levate.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 18:29| 
 |
Rispondi al commento

CE' TA preoccuparsi per quello che mangeremo in futuro.....

paolo adec 03.06.17 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamo che il Canada è il TERZO PRODUTTORE al mondo di OGM.
Quindi con questo accordo se prima gli Ogm che in Europa erano rigorosamente controllati e soggetti possibile limitazione da parte dei singoli paesi, ora saranno immessi liberamente grazie al Ceta, mentre i paesi europei saranno vincolati alla normativa europea e a quella dei singoli stati molto più stringente.
In sostanza i paesi non potranno più opporsi agli Ogm provenienti dal Canada.
Il Canada è il più grande produttore di grano e noi ne siamo grandi utilizzatori, quindi d'ora in poi la nostra pasta sarà a base di grano Ogm.
Il settore della pesca canadese è enorme, con prezzi bassi e quantità enormi, quindi chiuderà quel poco di pesca che abbiamo.
Negli allevamenti dei suini in Canada viene impiegata la RACTOPAMINA (steroide vietato in 160 paesi ).
In Canada vengono impiegati neonicotinoidi ( pesticidi) con il quale vengono coltivati i foraggi per gli allevamenti in più vengono impiegati gli ORMONI da noi vietati per pompare i vitelli che poi dato l'alto tasso di industrializzazione, inonderanno i nostri mercati e tavole senza potersi opporre.
ecc.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Nel CETA rientrano tutte le società che hanno una sede in Canada, cioè il 70% delle società e marchi degli Usa. Trump ha vietato il TTIP, ma col CETA rientrerà di nuovo con altro nome.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:54| 
 |
Rispondi al commento

BadBoys
Lo scopo fondamentale del CETA è quello di ridurre la regolamentazione sulle aziende, con l’idea che questo renderebbe più facile le esportazioni. Ma farà più di questo. Attraverso la “cooperazione normativa” (che suona una cosa così bella), gli standard verranno ridotti in tutti gli ambiti sulla base del fatto che rappresentano “ostacoli al commercio”.
Ciò potrebbe coinvolgere gli standard sulla sicurezza alimentare, sui diritti dei lavoratori e sulle regolamentazioni ambientali. VERGOGNAAAA
mick
Il CETA e' il cavallo di Troia con cui le corporation americane entreranno nel mercato europeo tramite le loro controllate canadesi. Gli standard europei verranno gradualmente limati, grazie alle lobbie a Bruxelles. Il CETA e' un ottimo motivo per uscire dalla UE.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:53| 
 |
Rispondi al commento

All' interno del CETA c'è una piccola postilla chiamata "Investor-state dispute settlement" o ISDS che tradotto in italiano sarebbe: Risoluzione delle controversie tra investitore e Stato. Cosa fa di preciso? Annulla le leggi nazionali, le leggi ambientali e i diritti dei lavoratori in favore di un organismo terzo e sovranazionale che, giudica per l'appunto, a porte chiuse e senza pubblico controllo, le dispute tra aziende private e lo Stato, dove le prime sono le sole a poter citare in giudizio i singoli Stati, ma non viceversa. E saranno le multinazionali a decidere chi sono i giudici e le sentenze saranno date in base al loro profitto e daranno alle multinazionali il diritto di imporre multe miliardari agli Stati che non lo garantiscono, per es. per rispettare le proprie leggi di tute della salute o dell’ambiente o del lavoro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Paladini : In realtà l'obiettivo del Ceta è solo in apparenza il "libero commercio", visto che i vantaggi per l’Europa saranno ridicoli, mentre il vero obiettivo è lo scardinamento delle tutele sociali, ambientali, di sicurezza alimentare, con un impatto negativo sull'occupazione della concorrenza di prodotti con standard qualitativi e di sicurezza inferiori ai nostri.
Ci saranno 500 miliardi di euro in meno di dazi doganali col Canada, a fronte di minori introiti da dazi per 331 milioni di euro..
La Tuft University ha calcolato che il Ceta provocherà un abbassamento medio dei redditi da lavoro di 615 euro tra tutti i lavoratori Ue, con punte minime di -316 euro fino a picchi di –1.331 euro in Francia, e la distruzione di 204mila posti di lavoro, dei quali circa 20mila in Germania e oltre 40mila sia in Francia sia in Italia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Con l’invasione dei prodotti canadesi, i consumatori europei ed italiani vedranno la qualità dei prodotti abbassarsi drasticamente. I grandi produttori, che hanno maggiori possibilità economiche, saranno i soli avvantaggiati, a discapito delle piccole e medie imprese, le quali si avviano a una nuova ondata di fallimento per cui si prevede la perdita di 300.000 posti di lavoro,mentre il ritorno stimato per l’Europa sarà molto basso.
Oltre a ciò, siamo già in deflazione, cioè i prezzi dei beni non aumentano perché a causa della crisi c’è poca domanda, e proprio in questo momento invadere il mercato europeo di beni canadesi, si creeranno nuovi svantaggi per le nostre imprese che per restare competitive dovranno abbassare i prezzi tagliando nel processo produttivo e, nel costo del lavoro. Ovviamente chi ci perde di più sono le piccole e medie imprese che, sono costrette a vendere sotto-costo per stare al passo, innescando così una spirale che piano a piano li porterà prima a ridurre la produzione, quindi a licenziare e, poi a chiudere, aumentando così la deflazione stessa (più gente povera, meno consumatori).

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:42| 
 |
Rispondi al commento

A livello di gruppi nell’europarlamento hanno votato a favore del CETA a favore i gruppi delle aree CSX, Centro e CDX. Contro Verdi, estrema SX, estrema DX.
Lo scopo di questo Trattato iperliberista è quello di ridurre la regolamentazione sulle aziende, con l’idea che questo renderebbe più facile le esportazioni. Ma farà di più. Attraverso la “cooperazione normativa” gli standard verranno ridotti in tutti gli ambiti sulla base del fatto che rappresentano “ostacoli al commercio”. Ciò potrebbe coinvolgere gli standard sulla sicurezza alimentare, sui diritti dei lavoratori e sulle regolamentazioni ambientali.
Ricordiamo sempre che l’Unione europea a difesa dei propri prodotti, della salute, dell’ambiente e del lavoro ha posto 1600 leggi e che queste in Canada come in USA semplicemente non ci sono, per cui i produttori italiano o europei avranno mille regole e condizionamenti, mentre dal Canda arriverà di tutto.
Col Trattato entreranno in vigore gli ISDS, strumenti che permettono alle multinazionali di fare causa agli Stati ritenuti colpevoli di impedire o creare svantaggi alla loro attività, cioè tribunali speciali istituiti appositamente (tecnicamente si tratta di corti arbitrali) per far vincere le multinazionali e proteggere sempre e comunque i loro investimenti con un‘unica base di giudizio: il loro lucro.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Trovo gravissimo che si sia firmato un Patto scellerato che consegna ai tribunali delle multinazionali qualunque arbitrato Stato-cittadino e che valuterà qualunque contenzioso sulla base dell’utile emergente o perduto delle multinazionali, con la potestà di infliggere multe miliardarie agli Stati se questi per rispettare le proprie leggi, i propri diritti e i propri cittadini, procureranno perdite di ricavi. Per fare un es. pratico, nel caso delle malattie cancerogene prodotte dell’inquinamento dell’Ilva, una causa dello Stato italiano contro i proprietari dell’Ilva avrebbe portato a una sentenza che multava lo Stato italiano in quanto con le sue pretese aveva procurato un danno economico all’Ilva. Insomma abbiamo firmato di far decidere a tribunali internazionali dominati dalle multinazionali qualunque contenzioso Stato-cittadini. Questi tribunali avranno il potere di dare multe miliardarie ai Paesi che non rispetteranno gli accordi sapendo già che le multinazionali hanno a disposizione soldi e avvocati ed il controllo tramite corruzione del tribunale stesso sarà la prassi consolidata.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:28| 
 |
Rispondi al commento

gigi einaudi
Non si capisce perché il CETA non recepisce la tutela, l'identità e la garanzia di tutte le denominazione di origine doc, dop, docg europee ma solo di qualcuna...
Inspiegabile mediocrità o cialtroneria dei negoziatori europei?
"alcuni formaggi alcuni vini?" e gli altri?
Quindi una cosa che non è ancora importata in Canada, quando lo sarà non avrà nessuna tutela di marchio e legale?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro
La cooperazione normativa permette a tutte le imprese private di essere consultate in merito alle procedure legislative della UE o degli Stati membri pregiudizievoli per il commercio e gli investimenti e di farle annullare se appaiono dannose per i loro interessi.
Grazie alla cooperazione normativa, le imprese private potranno bloccare questa iniziativa legislativa. Inoltre, una clausola di arbitraggio tra investitore privato e Stato (ISDS) permette all’investitore privato di contestare davanti a un tribunale arbitrale privato un provvedimento pubblico se questo danneggia i profitti che si attendeva.
Veolia ha trascinato in un tribunale arbitrale il Governo egiziano per aver aumentato il salario minimo; nell’aprile 2015.
Suez ha fatto condannare lo Stato argentino dal tribunale arbitrale della Banca Mondiale al pagamento di 400 milioni di dollari di danni e interessi per aver diminuito il prezzo dell’acqua nel periodo della grave crisi economica e sociale del 2001.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei punti più gravi del Trattato riguarda l’acqua pubblica. Durante i negoziati segreti, la Commissione europea aveva dichiarato che l’acqua era esclusa dal trattato e che non sarebbe stata rimessa in discussione. Ora invece, la quasi totalità degli usi dell’acqua (potabile, fognatura, irrigazione agricola…) è considerata una merce e pertanto soggetta alle disposizioni CETA, calpestando qualsiasi referendum o legge nazionale.
Le imprese canadesi ed europee del settore idrico sono filiali delle solite multinazionali (Veolia, Nestlé, Suez, Coca Cola…). A esse il CETA e anche il TTIP offrono straordinarie opportunità di mettere le mani sull’acqua e i servizi idrici a detrimento delle popolazioni che vivono sull’una e l’altra sponda dell’Atlantico. Insomma Renzi, Gentiloni e Calenda hanno svenduto la nostra acqua pubblica alle multinazionali canadesi senza nemmeno fare una piega e i nostri spregevoli giornali e televisioni non ci hanno nemmeno informati di questa svendita vergognosa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento

La domanda che vorrei porre sperando che qualcuno informato risponda in maniera esatta, chiedo, se i piccoli Partiti si uniscono tutti in una nuova formazione, quindi superano lo sbarramento del 5% , ciò gli permetterà di essere presenti in Parlamento. Se dopo si ridividono tipo Alfano con tutti i suoi si stacca e forma un gruppo di 10 persone lo possono fare si o no. Perché se questo sara permesso, mi chiedo che cavolo di legge è questa. Dobbiamo aderire ad una legge che ci costringerà a trovare accordi con qualcuno che saranno sempre quelli che giudichiamo infimi, in più si riaprono le danze delle separazioni post voto. Ma perché dobbiamo ficcarci in questo casino.

Pasqualino Troianiello 03.06.17 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Nelle 1600 pagine del CETA ci sono gravi rischi per l’agricoltura, il Made in Italy, i servizi pubblici, l’ambiente e l’occupazione.
Il CETA, come il TTIP, è un trattato che va contro le piccole e medie imprese italiane, favorisce solo le multinazionali canadesi, distrugge la regolamentazione dell'Unione europea, favorendo poche grandi imprese e frerendole ai diritti dei lavoratori e alla qualità dei prodotti.
E' stato negoziato in segreto per in 5 anni. Era fatto divieto agli europarlamentari di conoscerlo. Poi è stato presentato al Parlamento europeo com eun pacchetto chiuso che non possibile correggere ed è stato votato in fretta e furia e imposto dai Governi ai propri cittadini.I Governi lo hanno accettato senza discuterli, svendendo alle multinazionali i diritti dei propri cittadini, la salute, l'ambiente, la difesa dei beni di qualità, i propri marchi, le proprie leggi.
I Capitoli sono 29, in quello agroalimentare si prevede il riconoscimento di un elenco di prodotti Dop e Igp in Canada, Paese da sempre scettico sulle denominazioni di qualità europee.
Gentiloni lo ha firmato ad occhi chiusi per l'asservimento che ha alle multinazionali essendosi piegato a un iperliberismo semplicemente vergognoso che calpesta i diritti umani, la tutela dell'ambiente, la salvaguardia del clima.
Si favorirà l'esportazione senza dazi dei prodotti canadesi, ma per es. solo una parte delle carni sarà non trattata con OGM, sopra quella quota scattano i dazi, ma si ammetterà lo stesso che entrino in Europa prodotti OGM mentre prima erano bloccati. Saranno protetti i vini canadesi.
La nostra protesta è tardiva, visto che tutto è già stato firmato. Invece la cosa gravissima è che governo e media hanno distratto l'opinione pubblica con la Raggi e i Vaccini mentre non hanno fatto nessuna informazione su questo trattato che Gentiloni ha firmato nel completo silenzio e segreto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 03.06.17 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma i ''portavoce'', mentre quelli ratificavano il trattato CETA, dove stavano? A contarsi le ''stelle''!!

contagrattastelle 03.06.17 16:50| 
 |
Rispondi al commento

nessuno parla delle tasse che si pagano su immobili che non si possono affittare o vendere come le piccole fabbriche colpite dalla crisi con i propietari ridotti al lastrico e abitazioni troppo costose da riparare e di riflesso impossibili da affittare queste tasse che si pagano sono un furto per i cittadini. Nessuno ne parla e nessuno si impegna a abolirle io voterei subito per chi affronta questa causa.Ciao Graziano

graziano pizzolato 03.06.17 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo perché dopo anni passati a dire che non ci sarebbero più stati parlamentari nominati nelle Segreterie dei Partiti oggi si firma una legge che permette tutto ciò. Non basta dire noi li scegliamo con le vostre votazioni, questo è stato sempre chiaro, la critica era indirizzata al PD FI e via dicendo che non permettevano la scelta ma faceva tutto il Segretario nella sua stanza. Noi siamo nati per ripulire tutto ciò oggi fare quello che fanno loro da sempre è triste. Poi questa legge ci permetterà solo di fare accordi con quelli che hanno ridotto l'Italia come è oggi, questo è ancora più triste. Caro Grillo la tua scelta è sbagliata. Io non difendo che vuol salvarsi o chi gli piace la poltrona io dico solo che non possono esserci più nominati da nessuna parte. Chi viene eletto veramente dal popolo deve poi rispondere del suo operato alla popolazione che lo ha eletto, chi viene nominato quando vede che il suo partito lo scarica cambia bandiera. Questo non deve accadere più.

Pasqualino Troianiello 03.06.17 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Il duetto CETRA.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Altra considerazione:
mi sembra evidente che le lobby di varia provenienza stiano infiltrandosi nel M5S , sopratutto a livello Europeo.

Certi ragionamenti non nascono per caso.

Democrazia ed indipendenza non sono gratis, io preferisco essere libero , magari con meno soldi, che servo dei tedeschi con piu' soldi.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 16:36| 
 |
Rispondi al commento

#StopCETA:

NO AL TRATTATO CHE UCCIDE IL MADE IN ITALY

Sono anni che "svendiamo" il Made in Italy, abbiamo già permesso cose che solo gli stolti permetterebbero!

Vorrei ricordare che tante cose "già" oggi sono "finte" Made in Italy, infatti basta un solo passaggio produttivo per etichettarle così.

Stiamo permettendo al mondo di produrre a nostro nome, stiamo permettendo al mondo di fregiarsi di nomi italiani anche sui prodotti alimentari, il Ceta peggiorerebbe ulteriormente la situazione, ma già del nostro abbiamo fatto abbastanza.

Sono anni che mi incaxxo, nel mio settore, le calzature, si fa un uso spregiudicato della mano d'opera estera e vari passaggi produttivi per poi dire: prodotto italiano.

Le calzature sono una delle eccellenze italiane, ma noi italiani importiamo e andiamo a produrre tra Cina e paesi vari, una follia, dovremmo noi vendere all'estero quel che sappiamo fare meglio di tutti!

E poi, come caxxo fanno i produttori italiani ed essere competitivi con chi paga la mano d'opera una miseria?

Importiamo merdxa da ovunque e la facciamo vendere come fosse oro a buon mercato, ma sempre merdxa è?

Vogliamo parlare del Cinese made in Italy?

Abbiamo permesso di produrre la qualunque a qualunque costo, intere zone d'Italia invase e senza nessun controllo, così come nelle attività commerciali.

Come caxxo pensate che si possa fare impresa in Italia?

Nessuno considera che la maggior parte della ricchezza prodotta in Italia prende la via dell'estero!

Grande distribuzione alimentare, multinazionali con sedi ben blindate, mano d'opera che manda a casa sua quanto più possibile.

LO SCHIFO È CHE TUTTO QUESTO LO PERMETTONO I POLITICI NOSTRANI, SONO LORO CHE HANNO FATTO E FARANNO PASSARE QUESTO SCEMPIO!

Che stato di merdxa!

CHI FA IMPRESA IN ITALIA È UN EROE, IL RESTO CHIACCHIERE!

Arrivederci e grazie...al caxxo, salvamo graziella.

Nando da Roma.


Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Invece che fare casino come polemica politica il M5S , ovvero il suo piu' alto rappresentante (Beppe) dovrebbe convocare una conferenza stampa e COMU(NICARE che tutti i trattati approvati in violazion e delle norme costituzionali e della democrazia SARANNO cancellate dal prossimo governo M5S .

Pertanto cercare di porre l'Italia di fronte al fatto compiuta sia per quanto riguardi la troika che il CETA sara' consisderato un ATTO DI GUERRA e , per quanto riguarda i cittadini italiani partecipi alla cosa, alto tradimento.

A Verona' hanno fucilato gente per molto meno:
https://it.wikipedia.org/wiki/Processo_di_Verona


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 16:21


Invece che fare casino come polemica politica il M5S , ovvero il suo piu' alto rappresentante (Beppe) dovrebbe convocare una conferenza stampa e COMU(NICARE che tutti i trattati approvati in violazion e delle norme costituzionali e della democrazia SARANNO cancellate dal prossimo governo M5S .

Pertanto cercare di porre l'Italia di fronte al fatto compiuta sia per quanto riguardi la troika che il CETA sara' consisderato un ATTO DI GUERRA e , per quanto riguarda i cittadini italiani partecipi alla cosa, alto tradimento.

A Verona' hanno fucilato gente per molto meno:
https://it.wikipedia.org/wiki/Processo_di_Verona


Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 03.06.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHI COMANDA SONO LE MULTINAZIONALI!!!Chi finanzia i partiti ? Chi elargisce tangenti miliardarie ? Chi assume come manager i figli, nipoti ed amici dei politici ? Chi paga le loro campagne elettorali ? Il cittadino comune non conta più nulla e l'imprenditoria sana, made in Italy, che non si lascia coinvolgere dal sistema corrotto della politica soccombe !

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 03.06.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Certa approvato nel silenzio di regime...


http://www.dolcevitaonline.it/il-governo-italiano-nel-totale-silenzio-mediatico-ha-approvato-il-ceta/

Tony 03.06.17 16:06| 
 |
Rispondi al commento

"ceta" qualunque deve essere la moglie di "ceto qualunque".. Gentiloni stringe la mano e dice "piu pilu per tutti"

Pier luigi 03.06.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

CETA approvato dal parlamento europeo...


http://bit.ly/2kJcUSi

Tony 03.06.17 15:45| 
 |
Rispondi al commento

miracolo al blogghetto
anche i più vecchi yesmen
anche quelli con le medagliette
insorgono contro il non-tedesco
vuoi vedere che stavolta jaa famo
a cambiare in corsa e a mollare
l'abbbbominevole accordo ???
magari a rivotare su Rousseau ?

capi lista 03.06.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Il CETA è già operativo.
il consiglio dei ministri lo ha ratificato il 24 Maggio 2017 ... e adesso se ne accorgono qui!

Consiglio dei ministri nr. 31 del 24 Maggio 2017

ACCORDI INTERNAZIONALI
Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di partenariato strategico tra l’Unione europea e i suoi Stati membri, da una parte, e il Canada, dall’altra, fatto a Bruxelles il 30 ottobre 2016 e dell’Accordo economico e commerciale globale tra il Canada, da una parte, e l’Unione europea e i suoi Stati membri, dall’altra, con allegati, fatto a Bruxelles il 30 ottobre 2016, e relativo strumento interpretativo comune (disegno di legge)

http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-31/7447

Dario Lesca, Ivrea Commentatore certificato 03.06.17 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Quando parlate di trattati e leggi segnalate le parti ''incriminate'' con pagina n. articolo ecc. Siate precisi e mettete sul blog il PDF del trattato o legge in modo che si possano verificare le parti in oggetto. Basta con le ''carnevalate''! Almeno questo servizio di informazione cercate di farlo bene e in modo serio!

Tony 03.06.17 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavo riflettendo su quanto si assomiglino, in fondo, gli elettori piddini coi terroristi dell'Isis.

Parlo dal punto di vista psicologico.

I kamikaze devono proprio aver mangiato pane e volpe, per farsi saltare in aria assieme alle proprie vittime.

A questo mondo, purtroppo, c'è una lunga tradizione terroristica che investe ogni angolo del Pianeta.

Solo per rimanere in Europa, abbiamo avuto l'ETA in Spagna, l'IRA in Irlanda, la RAF in Germania, le BR in Italia: combattevano contro i rispettivi stati, ma avendo ben chiaro il concetto elementare che il terrorista debba far male ai suoi nemici, mica a sé stesso.

Ci volevano quei geni dell'Isis, per farsi fuori da soli, togliendo al nemico la fatica di farlo. Loro muoiono e il califfo se la gode con le sue concubine.

Ecco l'analogia.

I politicanti PD si spartiscono potere, soldi e trans (i gusti son gusti: mica sono tutti come il Berlusca, che predilige le olgettine), e i loro elettori si fanno togliere le mutande felici e contenti.

I primi si fanno esplodere a favore dei loro furbi capoccia, e questi altri rinunciano al futuro loro e dei propri figli, per marciare in favore "dell'accoglienza".

Unicuique suum.

Gian Paolo ♞ 03.06.17 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Accidenti! Per una volta che avevo pensato: "Guarda il Primo Ministro Canadese: sembra una brava persona... non è venuto solo a riempirsi la pancia a Taormina e dintorni come hanno fatto gli altri, per poi andar via senza concludere nulla su argomenti important; lui ha voluto vedere le zone terremotate, ha promesso un aiuto!
E' vero, la cosa è stata fatta "in pompa magna", con tanta pubblicità... ma non importa, è il gesto che conta!"
E invece è peggio degli altri!!! Pazzesco!

Claudio R. Commentatore certificato 03.06.17 14:42| 
 |
Rispondi al commento

E intanto...continua a succedere anche questo...

http://www.mondoallarovescia.com/cinque-milioni-di-italiani-non-hanno-da-mangiare/

Giovanni Antonio 03.06.17 14:29| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto la mia inpressione è che Beppe Grillo sia il figlioccio di Berlusconi e renzi è il figlioccio di Grillo. Tutti una grande "Famigghia".
Ho partecipato assieme a tanti per fare una legge elettorale alla tedesca e siamo rimasti con quella legge col solo sbarramento del 5%. Tutto il resto? Una grandissima porcata peggio del porcellum. Intanto a Palermo non voto Forello ch'è stato messo li dai vertici . A novembre qualcuno mi aveva detto che sarebbe stato eletto Forello e non ci credevo. Pensavo fosse una bufala, ma c'era chi aveva la vista lunga o sapeva qualcosa degli intrallazzi dello staff. Intanto Forello ve lo votate da soli . Voterò uno qualsiasi a palermo,ma non Forello e nessuno di quelli strapregati in ginocchio a doversi candidare nel movimento.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 14:23| 
 |
Rispondi al commento

un commento fuori tema ma credo sia il caso di rifletterci.... Ho letto il post di Imposimato sulla legge elettorale,io non ne capisco troppo, del resto credo non sia un tema facile facile, tuttavia mi ha convinto, o almeno, mi ha seminato un bel dubbio....Non si può fare niente per annullare la decisione della consulta che ha bocciato il doppio turno ? Imposimato ha detto che con questa legge che proponiamo al massimo potremmo anche andare al governo ma con una forza limitata che potrebbe dare luogo a un governo molto breve, e se fosse così ci bruceremmo una grande opportunità...Chi è addentro a queste cose ci rifletta per bene,non tutti i cittadini che votano su Rousseau sono esperti dei meccanismi elettorali...io stimo molto Imposimato...Cerchiamo di giocarci le nostre carte al meglio, chi sa e può rifletta se non è il caso di avanzare proposte diverse o fare tentativi per cambiare l'abolizione del doppio turno.... E se ho detto cavolate perdonatemi, ma ci tengo che il Movimento vinca alla grande!

lucia mariani 03.06.17 14:16| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di vaccini, segnalo:

https://go2.thetruthaboutvaccines.com/docuseries/order/?utm_campaign=ttav%20&utm_medium=email&utm_source=maropost&utm_content=2017-04-23-1147&utm_term=


https://go2.thetruthaboutvaccines.com/docuseries/replay/?utm_campaign=ttav&utm_medium=email&utm_source=maropost&utm_content=2017-04-22-0130&utm_term=

Giovanni Antonio 03.06.17 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Quindi le cose stanno così:

http://www.huffingtonpost.it/gianluigipellegrinogianluigi-pellegrino-/chiamiamolo-pure-brigantellum_a_22123727/?utm_hp_ref=it-homepage

Me cojoni!

Honestà Honestà Trasparenza e Trallalà!

La base esprime un parere su un sistema elettorale spiegato a grandi linee, anzi in modo fuorviante chiamando "tedesco" un metodo che di tedesco non ha neanche l'accento, quindi la base vota su un qualcosa che non ha approfondito, non ha ben chiaro cosa sia, ma va in fiducia come al solito, e la prende in quel posto con una bella porcata all'italiana.

Tutti appecoronati al garante, mi raccomando!

"Beppe mi fido di te" bua ah ah ah aha ha ha ah

Dolce Ignavia 03.06.17 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma siete proprio sicuri di averlo letto il CETA ? Ho l'impressione di no. Non c'e' nessun "import" di prodotti GMO, il Made in Italy e le denominazioni controllate e certificate sono riconosciute. Cosi' come lo sono le analoghe certificazioni degli altri paesi EU. Infatti il Belgio aveva sollevato obiezioni proprio in questa sezioni per alcuni prodotti locali, ed ha ottenuto una revisione. Il trattato elimina barriere doganali e tasse rendendo l'export verso il Canada molto facile per le aziende europee la bilancia commerciale EU verso il Canada e' enormemente più' grande. Dal Canada arriveranno le stesse cose che arrivano oggi (il 70% del grano usato per la pasta per esempio), a costi minori. Prima di raccontare una marea di sciocchezza , leggetevelo il trattato. Poi magari ne riparliamo.

Walter D., New York, USA Commentatore certificato 03.06.17 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo votato per una legge elettorale tedesca e non per ottenre solo lo sbarramento del 5%. Se chi gestisce lo staff pensa di poterci prendere per il culo si sbaglia di grosso. In tv i ladroni che hanno governato finora faranno un mazzo di culo rinfaggiando ogni cosa. Senza preferenze?liste bloccate? deputati e senatori eletti che lasciano il posto ad altri?. Ho legge elettorale alla tedesca, come votato o la legge lettorale se la fanno tra di loro.

salvatore ., palermo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me Trudeau non è mai piaciuto, la sua spettacolarizzazione e suoi shows con lo yoga e tanto altro... è pur vero che isolarsi fa male, ma se isolarsi da un mondo che ha solo bieco interesse per fine, quegli ipocriti sorrisetti fanno imbestialire e allora se da un lato sembra assurdo, non dico l'autarchia, ma almeno creare una isola protetta una comunità sovrana e intoccabile, allora va bene anche mandare a quel paese europa, euro e tutto il resto: perchè? Perchè se possono ti mettono i piedi in faccia e lo dice uno che vive all'estero da molti anni. Se ne muore? Macchè. Se ne vive, forse. A mio avviso l'èuropa è male costruita: ci voleva un meccanismo che permettese a un solo stato membro di defilarsi, cancellare il suo status di membro in un attimo se non contento... allora sì che tanti diktat sarebbero spariti. E poi, l'Italia ha un mercato interno che può anche sostenersi da solo se vuole e non parlo di vera autarchia... Ma è colpa dell'Europa? In certi sensi no, è colpa di chi si fa pecora, in effetti altri paesi, come la Germania si impongono. È la cattiva gestione del paese, semplicemente e a mio avviso manca una cultura della cultura: guidare i cittadini verso un nuovo rinascimento. Una impresa titanica, prima si dovrebbe distruggere la sua linfa rinstupidente, i media.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.06.17 13:57| 
 |
Rispondi al commento

X federico berrino (sotto commento 23:05)

No, non c’è alcuna azienda terza addetta a certificare il voto, c’è solo l’azienda Casaleggio associati che gestisce le votazioni su Rousseau.
Come propongo di cambiare il meccanismo attuale?
Se ti sei perso tutti i post precedenti, volentieri ripeto per te la mia proposta:

I responsabili tecnici ed amministrativi di Rousseau vengono annualmente eletti nel M5S con i seguenti compiti:

- Garantirne la trasparenza con un codice sorgente aperto in modo che ognuno possa proporre, discutere e votare contando né più né meno di uno.
- Agevolare una discussione efficiente ed efficace delle proposte coordinando la funzione Vota con una piattaforma di discussione Forum.
- Suddividere il Forum in 4 sezioni: questioni interne al M5S, questioni locali, nazionali, internazionali.
- Assicurarsi che le richieste di sospensione od espulsione siano correlate da documentazione degli addebiti e rispettino il principio del contraddittorio.
- Trasferire alla funzione Vota le proposte discusse sul Forum per 15 giorni e approvate da almeno il 5% degli iscritti.
- Inserire nel Programma per i Portavoce le proposte votate da almeno il 30% degli iscritti.
- Informare tempestivamente gli iscritti sulle proposte in discussione sul Forum e sulla data della votazione di quelle approvate.
- Pubblicare mensilmente sia il numero aggiornato degli iscritti sia, in base alle vigenti leggi sulla trasparenza, i documenti su entrate e uscite del Movimento politico M5S.

Ciao :)

Patti Chiari 03.06.17 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora l'argomento è la legge elettorale. O si vince o nulla serve.
Mettete al voto su Rosseau il testo che uscirà dalla commissione elettorale.

GIORGIO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici rimaniamo concentrati sulla riforma elettorale. Mi domando che senso abbia averci fatto votare preventivamente il modello tedesco e poi in commissione vedere delinearsi una legge sostanzialmente diversa e contraria ai nostri principi. Dobbiamo pretendere di votare su Rousseau la legge che verrà licenziata dalla commissione, altrimenti è una presa in giro.

Maurizio Monti 03.06.17 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Il 2 giugno del 1981 moriva in un incidente stradale Rino Gaetano. Aveva 31 anni, l’incidente a Roma sulla via Nomentana, molto simile nelle dinamiche a quello che aveva portato via Fred Buscaglione, evoca tuttora paralleli tra le vite dei due artisti. Il cantautore crotonese, romano d’adozione, come l’interprete di “Eri piccola così”, era stato un vero e proprio uragano nella musica pop italiana. La traccia della sua opera, 36 anni dopo, resta ancora indelebile. Rino Gaetano non ha lasciato eredi, ma vanta tuttora numerosi tentativi di imitazione. Tra quelli che più lo ricordano nella ricerca di testi non banali e di soluzioni innovative e allo stesso tempo popolari, probabilmente il più simile è Francesco Gabbani. Analoga leggerezza, simile disincanto. Ma il parallelo si ferma qui: perché Rino Gaetano è stato unico nella storia della musica pop.

*******

Mi commuovo sempre quando penso a lui, un profeta dei nostri tempi bui....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Figuriamoci se ne fanno una giusta ! I nostri padroni sono cattivi padroni , devono ubbidire a ordini precisi dei loro padroni ! Il terremoto che ha sconvolto la politica mondiale , la caduta del muro di Berlino e del comunismo voluta dall'alta finanza , sta continuando con gli sciami sismici . Tutto instabile vuol dire affari d'oro per i gestori dei sismi , sciacalli predatori aggirantisi tra le rovine alla ricerca delle ricchezze ! Medio-oriente distrutto , Europa diroccata , cimiteri strapieni ,tasche piene a Wall-Street e alla City ! Questi i risultati dei magnati che se sò magnati tutto o quasi ! Per quanto ci riguarda da vicino stiamo attenti a quello che ci è rimasto , sopratutto le nostre case che sono anche loro nel mirino dei magnoni magnaccia ! Il poco che possiamo fare è , prima di tutto , rinforzarci con la Lega e la Meloni per poter vincere le elezioni e dare un aggiustata al Paese FUORI dall'Europa . State tranquilli che Berlusconi non potrà lasciare il PD di cui è ostaggio , Salvini e Meloni da soli , come noi ,non potranno fare nulla !

vincenzodigiorgio 03.06.17 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Sta facendo il giro dei social media il video del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e della presidente della Camera Laura Boldrini che non applaudono il passaggio della Folgore nella sfilata per la Festa della Repubblica del 2 giugno. Particolarmente infastidita, al passaggio dei nostri parà e delle loro gloriose bandiere, appare l’espressione della Boldrini. La rabbia di tanti utenti del web è incontenibile. Tutti parlano di oltraggio ai nostri soldati, che da El Alamein fino alle odierne missioni di pace, hanno sempre fatto il loro dovere mantenendo alta la dignità dell’Italia. Mai vista una cosa simile. Mai visto un disprezzo così intollerabile da parte dei massimi rappresentanti istituzionali per un reparto che è motivo d’orgoglio per la Nazione e che ha sempre pagato un alto tributo di sangue per difendere l’onore gli italiani nel mondo.

*******

Sono proprio due simpaticoni......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La boldrini fa gli interessi di tutti, tranne che degli italiani, che lei odia profondamente.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 03.06.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi per le prossime elezioni sogna il modello alla tedesca:

http://carlohebdo.it/wp-content/uploads/2017/05/silvio-berlusconi-angela-merkel-face-meme.jpg

Aldo B. 03.06.17 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani hanno l'ingegno, l'intelligenza e la capacità per essere la prima economia europea.
Purtroppo hanno i politici più stupidi ed incapaci del Pianeta.

giorgio peruffo Commentatore certificato 03.06.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento

.....manca solo la foglia d'acero sul tricolore

Path Walker Commentatore certificato 03.06.17 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Credo che lauretta mia bella adorata, la serenata la canto per te, come cantava Tony Corallo, avrebbe bisogno di un bel marito... magari un extracomunitario dotato....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da consumatore bio esprimo la mia grande preoccupazione x l 'importazione di questo cibo spazzatura , sintesi a go go, siete fuori di testa.

vincenzo ermni 03.06.17 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Dunque il governo Gentiloni non era solo un governo di scopo per una nuova legge elettorale, altrimenti non si capisce perchè Gentiloni, più che occuparsi di una legge che dia al popolo un’effettiva sovranità, si sia preoccupato di varare il ddl CETA, che invece gliela toglie.

Arrivati a questo punto voglio proprio vedere con quale motivazione Gentiloni lascerà eventualmente l’incarico prima di Febbraio 2018
e il PdR scioglierà le Camere anticipando il voto di pochi mesi rispetto alla scadenza naturale della legislatura.

La scusa di far risparmiare un po’ di soldi con qualche parlamentare che non matura il diritto alla pensione non regge, si poteva allora risparmiare qualcosa in più accorpando politiche e amministrative all’ 11 Giugno.
Intendiamoci, la mia è una semplice curiosità, niente di più.

Patti Chiari 03.06.17 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Nella mia enorme ignoranza vorrei chiedere a chi è informato e colto, come si potrà mai raggiungere quel famoso 50% + 1 che consentirebbe al M5S di andare al Governo? Accettare questa porcata significa solo consegnare nelle mani di Berlusconi e Renzi il Governo di questo Paese per altri 5 anni e chissà se noi semplici iscritti avremmo ancora la forza di resistere continuando a sostenere un Movimento che alla prova dei fatti non mi pare abbia così tanta voglia di cacciare a pedate nel culo chi ha distrutto il Paese. Purtroppo le cose stanno così, e raccontare a chi crede nel Movimento che possiamo vincere e andare a governare è una vigliaccata perchè è facile capire che con una legge siffatta, vincere non è improbabile ma impossibile. E se qualcuno dei nostri portavoce affermerà il contrario non sarà per ignoranza ma per malafede. Abbiamo fatto un capolavoro: abbiamo resuscitato Berlusconi e riportato al Governo il bischero. Complimenti.

Gaetano Campisi, Martina Franca Commentatore certificato 03.06.17 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non solo Trump ...

Il Ceta non è compatibile con le politiche climatiche dell’Ue

http://bit.ly/2sAtM11

id &as Commentatore certificato 03.06.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo 03.06.17 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero e condivisibile, ma come possiamo fidarci che venga mantenuto dopo l'incredibile voltafaccia che avete fatto riguardo la schifezza della nuova legge elettorale che vi apprestate a votare insieme a PD e FI?
Mi voglio proprio divertire quando vi presenterete nei dibattiti televisivi e vi rinfacceranno tutto quello che avete detto negli ultimi anni a proposito di capilista bloccati e di nominati.
Fermatevi che siete ancora in tempo.
Se pensate di portare in giro i vostri elettori la vostra credibilità farà la fine di quel bugiardo di Renzi.

Vasco S., Pomarance Commentatore certificato 03.06.17 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma è mai possibile che anche gli altri paesi europei - penso alla Francia, per esempio - accettino questo trattato senza obiezione alcuna?

Giuseppe M., Grosseto Commentatore certificato 03.06.17 12:29| 
 |
Rispondi al commento

questi partiti hanno scassato la mxxxxa io voto m5s

marco iacovelli, cassano magnago Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 12:28| 
 |
Rispondi al commento

SPERIAMO DI TOGLIERCELI DI TORNO TUTTI QUANTO PRIMA !!!
QUESTA E' CRIMINALITA' POLITICA ORGANIZZATA !!!

Franco Della Rosa 03.06.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento

La legge sui 12 vaccini obbligatori era un "diversivo" per distrarre la massa da una leggere che devasterà commercio, salute, agricoltura, servizi, come il defunto TTIP.
Diamoci una mossa!!!

sapori dinicchia Commentatore certificato 03.06.17 12:06| 
 |
Rispondi al commento

A Manchester hanno arrestato 17 "cittadini inglesi" coinvolti nella strage di adolescenti..... Mi raccomando con lo ius soli...e non facciamo un'altra sola come il tedeschellum
PS io ho votato convinto di NO

Giovanni. Russo, SA Commentatore certificato 03.06.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, è vergognoso come queste marionette mosse dalle élite finanziarie mondiali fanno i loro giretti dalle nostre parti per mendicare e raccogliere elemosina.
Lo stesso vale per Trump e la sua visita in Arabia per fare un contratto di vendita di armi per i futuri morti in qualche guerra qua e la. Poi, chiede a noi più soldi per quella sciagurata banda di criminali chiamata NATO che altro non è che il braccio esecutivo degli inquisitori mondialisti transatlantici (o USraeliani, se volete).
E il "loro" primo ministro Gentiloni (certo non nostro !) abbocca come un ebete regalando a tale associazione a delinquere 14 miliardi anziché darli ai cittadini italiani (tipo "reddito di cittadinanza").Fuori da quei palazzi, tutti !

Martin Gies 03.06.17 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

merci e servizi made in USA arriveranno in Europa passando per il Canada et voilà l'inganno sarà a norma di legge.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.06.17 11:17| 
 |
Rispondi al commento

il CETA è il cavallo di Troia per il TTIP.
Non facciamoci fottere.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 03.06.17 11:13| 
 |
Rispondi al commento

No a multicandature si a preferenze.

Antonio Pignatelli 03.06.17 11:11| 
 |
Rispondi al commento

avevo gia' sentito questa storia del canada che ci avrebbe rifilato tutte le porcherie degli usa i quali avrebbero usato il canada come cavallo di troia per girarci le loro merci schifose. dobbiamo fermarli ad ogni costo e penso che se e' stato accolto con il tappeto rosso qualche interessa personale l'avranno avuto anche i nostri al comando. finisce sempre cosi' in italia. quello che mi fa specie e' che nessuno si indigna. orgnizzate una piazza di protesta che ci vengo anch'io. per fortuna la carne non la mangio, ma so che tutto non si riduce a questo, purtroppo.

rosanna scarpa 03.06.17 10:59| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO ITALIANO E NE SONO FIERO. Meno male spero di essere ancora Made in Italy.

flavio guglielmetto mugion, Torino Commentatore certificato 03.06.17 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Votiamo e... votate il M5S!
Non pochi!
Tutti! Sarà la nostra missione!

E... subito conmissione seria e veloce che gkudichi ee faccia pagare I ladri, I casinisti gli idioti che hanno giocato con la vita degli italiani, I voltabandiera, I bugiardi e tutta quella melma che, agevolando solo se stessi, I papà, le mamme, gli amici e gli amici degli amici ci hanno distrutti.

Tutti alla gogna e tutti al fresco in celle senza chiavi.

BASTA! Via! VIA! Senza rimpianti.

Dal gestore delle cene eleganti agli amanti dei privilegi, delle banche, degli inciuci pericilosi.

Tutti in cella!

Hanno fatto perdere dignitå all'italia e agli italiani

Ad MAIORA!
Paola


Quando andremo al governo, non potremo limitarci a rialzare un popolo in ginocchio.

Dovrà essere istituita una commissione che giudichi i traditori della patria.

Chi ha svenduto la propria nazione (con tutti gli abitanti dentro), non può sperare di farla franca.

Saremo la Storia, e giudicheremo chi ha tolto ai poveri per dare ai ricchi.

Saremo la Giustizia, e coloro che, capitanando la nostra squadra, hanno fatto gli interessi degli avversari in cambio di vantaggi personali, dovranno risponderne a noi.

Saremo la Nazione, e chi ha fatto soffrire gli italiani, togliendo loro lavoro, speranza e dignità, dovrà tremare.

Che facciano pure tutti gli accordi che vogliono: ma le multinazionali sappiano che, quando arriveremo noi, li stracceremo, perché inizierà una nuova era, quella della giustizia sociale, del rispetto per la natura e dell'onestà.

Gian Paolo ♞ 03.06.17 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari l'Italia fosse come il Canada paese libero, civile e prospero!!!!!!


Già cambiato tema del post!! Fatto presto oggi!!

postvelox 03.06.17 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"… renderà irreversibili le privatizzazioni (dagli ospedali alla gestione dell'acqua)…"?!…
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Irreversibile… dopo l'inizio di un governo a 5 stelle… non potrà dirsi nulla!…
Ci basta dunque denunciare ciò che non ci piace di ciò che ancora possono decidere le multinazionali a danno nostro!… Non dobbiamo mai agitare spettri per avere più consensi!…
Parafrasando Epicuro… quando c'è l'irreversibilità… non ci siamo noi!… e… quando ci siamo noi… non c'è l'irreversibilità! .-||

Chip En Sai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 03.06.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

NO al trattato che uccide il Movimento 5 stelle!

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.06.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto ne so, si tratta di un accordo da evitare nella maniera più assoluta.

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Stanno svendendo l'Italia, vergognoso.

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 03.06.17 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seeee, cambia discorso....

(mi permetto di far osservare che la faccenda del CETA sarà pure importante, ma che la faccenda del "tedeschellum", pare prema ai simpatizzanti un po' più di Trudeau e della gallinaccia radical-chic de noantri: se di "tedesco" c'è solo lo sbarramento al 5%, ma allora, a che minchia è servito discutere, proporre, , arrabbiarsi, votare un sistema elettorale genuinamente M5S, per poi trovarsi davanti ad una proposta che ricalca vecchie cagate??)

Regà, co' immutata stima....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.06.17 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Visto che si è cambiato post chiedo:
Beppe hai preso nota sotto?

oreste ★★★★★ °.°, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 03.06.17 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Prima strada elettrificata per mezzi pesanti:: https://youtu.be/GkbSDpGYHkA

http://news.vattenfall.com/sv/article/forsta-ellastbilen-som-laddas-under-fard-nu-pa-vag

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 03.06.17 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piddino, piddino, piddino...
io non credo più a te!

Rubava le cose che rubavi tu
Aveva gli stessi trasferimenti che hai tu
Ci avevi già provato
e le fiamme gialle ti han trovato
con un tracciato sul conto in banca di lui...

Piddino, piddino, piddino...
io non credo più a te!
Piddino, piddino, piddino...
il male l'hai fatto più a me!

A volte rubando non ci vedi più
Da come ti han ripreso, sembravi tu...
Di notte sei molto Gentiloni
hai la testa di un cretino
sembravi il ladro che già sei!

Piddino, piddino, piddino...
io non credo più a te!
Piddino, piddino, piddino...
il male l'hai fatto più a me!

Aldo B. 03.06.17 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro dramma è di avere governanti (non eletti da nessuno) che si fanno governare, come Gentiloni, appunto. Trump, matto com’è, ha detto un bel NO al Papa e all’Europa. Al di là di torti e ragioni, ditemi voi chi dei due ha le palle…

Franco Mas 03.06.17 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori