Il Blog delle Stelle
Crescita del PIL: la verità è che l'Italia è penultima in Europa

Crescita del PIL: la verità è che l'Italia è penultima in Europa

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 21


di Marco Valli, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa

Gli esponenti del Pd che esultano hanno preso troppo sole. Scambiano per ripresa economica il pieno fallimento della politica economica dei loro governi. Lo pensano i cittadini, lo dicono i dati. Il confronto con il resto d'Europa è impietoso: nel secondo trimestre 2017 in media la crescita del PIL nei 27 Paesi europei è stata del +2,3%, 0,8 punti sopra il dato fatto segnare dall'economia italiana. Siamo fanalino di coda, facciamo meglio solo del Belgio. Cinque anni di governi a guida Pd hanno prodotto zero risultati, anzi...hanno contributo con le riforme del mondo del lavoro e le privatizzazioni ad aumentare gli scoraggiati, i precari e sottoccupati e quindi la disuguaglianza economica e la povertà.

La droga monetaria senza precedenti immessa dalle banche centrali sta trainando una crescita malata. La trasmissione delle politiche monetarie verso l'economia reale è sempre più difficile e pericolosa, perché la liquidità finisce principalmente nel circuito finanziario.

La BCE soffre comunque di un ulteriore problema incurabile, in quanto deve trasmettere la sua politica monetaria a 19 economie diverse, con bisogni diversi in termini di tassi d'interesse e d'inflazione. In Eurolandia tra l'altro non esistono e sono fuori da ogni discussione veri meccanismi di condivisione dei rischi, come gli utopici Eurobond e strumenti di compensazione tra aree in surplus e aree depresse. Perciò una volta che la droga monetaria finirà ci saranno enormi ricadute in particolare per l'Italia e i paesi periferici.

In Europa, l'area euro cresce meno dell'area non euro. I tassi di crescita di Polonia, Danimarca e Repubblica Ceca (Paesi che conservano le loro monete nazionali) non sono casualmente più alti di quelli dell'Italia. L'euro è la gabbia della crescita economica. Bisognerebbe adesso mettere da parte l'orgoglio e chiedere scusa per tutta la sofferenza causata da politiche economiche sbagliate per imprese e cittadini italiani. È arrivato il momento di rimboccarsi le maniche e trovare soluzioni concrete per uscire da questo declino inesorabile.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Ago 2017, 15:05 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 21


Tags: europa, italia, pd, pil

Commenti

 

BASTA CON QUESTO PIL. SE L'ITALIA RENDE OBBLIGATORIE DIECI VACCINAZIONI E COMRA DUE CACCIA MILITALI F15 IL PIL AUMENTA E TUTTI SONO FELICI. BASTA CON QUESTE CAVOLATE

nicola sassi 09.10.17 07:10| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare di fare la fine del PD e dei renziani tutti, sto chiedendo all''Onorevole Lezzi di dimostrare con numeri e ragionamenti allegati come sarebbe stato il dato sul PIL al netto del "caldo".
Non è importante il dato in sé, quanto dimostrare che non si è dei peracottari che pur di "svilire" un dato dicono la prima cosa che pasa per la testa. Allora, al "freddo" 'sto 0,4 quanto sarebbe stato? Poi concordo sul fatto che la vera notizia era : l'Europa cresce Dell1,5, noi solo dello 0,4.Ma è un altro ragionamento.

undefined 20.08.17 17:23| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa centra che siamo tra i più bassi stimo crescendo gli altri paesi anno preso i soldi a fondo perduto noi no grandi finanziamenti alle banche che ora possono elargire mutui a tasso bassissimo e per questo che siamo fra gli ultimi quando al governo cera Mario MONTI poteva prendere i soldi anche lui a fondo perduto per le nostre banche paghiamo gli errori degli altri ma non vi e nessun dubbio che dal governo RENZI e venuto questo segno positivo GRAZIE.

sandro d., alessandria Commentatore certificato 19.08.17 19:26| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE SE RIPETO IL CONCETTO:
uno su due in Italia non ha connessione dati/internet.
Quelli che si collegano probabilmente
metà legge univocamente sport/calcio.

DOBBIAMO DIFFONDERE QUESTE NOTIZIE
SU CANALI TELEVISIVI NAZIONALI

Altrimenti?
Come sempre, crederanno che l'Italia è la migliore d'Europa.

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 18.08.17 19:56| 
 |
Rispondi al commento

QUELLA DEL PD E' IPOCRISIA ALLO STATO PURO, COME CREDE DI ABBINDOLARE ANCORA TUTTI I CITTADINI CHE SONO SENZA LAVORO SENZA PENSIONE A CREDERE ALE FAVOLE DEL PIL CHE CRESCE, FORSE SI RIFERISCE AL PIL DEGLI AMICI E AMICI DEGLI AMICI DEL PD, NON CERTAMENTE AL PIL DEL POPOLO ITALIANO, AL PIL DI CENTINAIA DI GIOVANI ITALIANI, COSTRETTI A ESPATRIARE ALL'ESTERO PER LAVORARE, COME ACCADEVA NEGLI ANNI PRIMA DELLA GUERRA, IL PD E NON SOLO, POICHE' I RESPONSABILI, SONO TUTTI I VECCHI PARTITI, TUTTI, SI DEVONO VERGOGNARE, SI SPERA SOLTANTO A UN GOVERNO A 5 STELLE ORMAI, ALTRO NON ESISTE.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 18.08.17 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Il PIL non cresce per niente mentre il debito pubblico vola, non frenato da nessuna misura contro il suo principale volano, la corruzione di matrice democristiana.
I tedeschi si sono rotti le scatole e vogliono impedire a Draghi di continuare a tenerci in vita comprando i nostri titoli di stato.
C'è bisogno di un governo giustizialista che applichi leggi speciali contro la corruzione, incluso l'esproprio dei beni da devolvere all'abbattimento del debito pubblico.
Comunque le galere devono riempirsi di colletti bianchi felloni, da accoppiare a galeotti maghrebini arrapati.

mario genovesi 18.08.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento

bankitalia:
aumentato debito pubblico, sale a 2.281 miliardi.
Istat:
PIL italiano +1,5% rispetto a trimestre anno precedente. Dato che, rispetto alla media europea di incremento dei PIL è di 2,3%, evidenzia come in realtà l'Italia perde uno 0,8%.
Quindi, secondo me la vera notizia NON dovrebbe essere "Italia PIL +1,5%" , ma "Italia PIL in calo dello 0,8% rispetto a media europea".
E' evidente che c'è qualche cosa che non va, che sia causa le politiche economiche scellerate, di governi collusi con e per l'alta finanza, portate avanti a discapito del bene dei cittadini italiani???
A pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si azzecca.

luigi 18.08.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che :
da quando siamo entrati in U.E. ed in EUROzona ( ed i vari trattati vessatori Europei ) l'economia italiana ( e gli italiani ) è stata massacrata
ormai lo sappiamo tutti ( anche quelli che votano PD , a prescindere , perchè si sentono immuni e hanno timore di perdere i Loro privilegi ).

Il "Problema " è un'altro ... :
QUANDO il M5st. deciderà di schierarsi UFFICIALMENTE conto l'EUROzona sarà sempre troppo tardi !!

IL REFERENDUM sull'EURO serve SOLO a perdere tempo ed avvantaggiare "IL NEMICO " ( ed intanto gli italiani continueranno a ... SUICIDARSI !! )
e dare la possibilità alle Lobby dei Banksters & c. di organizzarsi con i mass-media di regime ( TV-giornali , giornalisti , ecc. , ecc. ) , organizzare brogli-referendum , ecc. , e vincere il Referendum ,
oppure , in caso di sconfitta , fare in modo che la volontà-popolare NON venga presa in considerazione ( tipo Ref. sull'acqua , finanziamento pubblico ai partiti , ecc. ) .

Lino V. Commentatore certificato 18.08.17 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Il governo Renziloni aveva bisogno di un appoggio ufficiale, il dato economico farlocco è stato quindi servito. Questi contano sul fatto che gli italiani non abbiano memoria: be' forse i piddini non hanno memoria (mentre i pidiellini fingono di non averla). Tutti gli altri invece ricordano benone che il sistema di calcolo del PIL è stato modificato da qualche anno, proprio con lo scopo di indorare la pillola amara della recessione permanente. Su istanza dei criminali eurocratici, sono stati quindi introdotti nuovi elementi di calcolo, relativi alla economia sommersa ed a quella criminale, in modo tale da determinare un segno più, meramente di facciata. Hanno inserito nel calcolo, tra le altre cose, stime sui proventi della prostituzione, del contrabbando e dello spaccio di stupefacenti. Calcolando il PIL con il vecchio nonché più serio metodo, l'Italia registrerebbe un segno meno, altro che ripresa.
I criminali eurocratici, capitanati dalla culona, devono tirare la volata al bugiardo di Rignano ed al suo tutore: il criminale di Arcore.
La culona ha quindi recentemente riammesso il criminale nel consesso Europeo, augurandogli di vincere le elezioni. Pensaci tu, gli ha detto la culona, a sconfiggere i populisti!
Ma il giorno delle elezioni non ci sarà culona che tenga, non ci sarà bugiardo rignanese che tenga, non ci sarà criminale di Arcore che tenga. Le elezioni sono sempre più vicine.

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 18.08.17 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Se si fosse il Belgio almeno qualcosa avremmo raggiunto ...
A cosa servono gli incrementi di Pil , di crescita, l'aumento degli utili
Se questi incrementi di Pil e di utili , il risultato di questa crescita inutilmente sperata, vengono spalmati su una elite ?
Su una percentuale piccolissima di popolazione fatta da manager politicanti e burocrati, professionisti e industriali ?
A che serve produrre più calze, più mattoni, più macchine, più tessuti, se poi i cittadini non hanno i soldi per comprarli?
Se per produrre più macchine delocalizzo l'azienspda in Cina, se per produrre a meno costo importo semilavorati tessili dal Vietnam o dalla Cambogia, visto che ora anche la acina sta diventantpdo più cara come manodopera?
E' tutta una finzione e tutti numeri inventati dalle banche che hanno aperto il mondo, il mercato globale alle multinazionali ...
E allora se non comprano 60 milioni di italiani compreranno 100 milioni di miliardari cinesi ...
Se in Europa ci sono 30 milioni di disoccupati ... si va a produrre e vendere in Cina in Asia in tutto il mondo...
e la concorrenza globale falcia la classe operaia Europea che ha le pensioni, le maternità, la sanità pubblica ...
Che ha tutta quella serie di benefit e welfare che gli altri non hanno , per cui posson produrre a minori costi, di 10 volte meno ...
Ci s sposta su altri settori ? E quali? Quelli che tra poco vedranno l'impiego di milioni d robot che produrranno altra disoccupazione ?
L'unica scelta oggi per salvare le persone e' il reddito di cittadinanza, primum vivere deinde philosophari
Ma se si fa questo si toglie il consenso ai partiti delle finte dx e finte sx che fino ad ora hanno mantenuto il consenso sociale con i posti di reddito nel mondo del lavoro , pubblico e privato
Adda' passa' a Nuttata...
Si aspetta che i cittadini facciano la rivoluzione democratica in Italia e li mandino tutti a casa, abbiamo bisogno d buoni cittadini, cittadini informati e che partecipano , non di buoni politici...

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.17 07:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari italiani diffidente del MV5S è italiani del MV5S, e tutti i capitalismo italiani di tutti livelli che sia chiaro una cosa i veri Eroi sono solo quelli ché combattono lo Stato Mafia Massoneria P2 di Giorgio Napolitano Renzi Gentiloni Berlusconi Verdini Alfano Boldrini Sergio Mattarella Mario Monti Elsa Fornero Enrico Letta Grasso è tutti le melme è il MV5S di Beppe Grillo Davide Casaleggio é indimenticabile Gianroberto Casaleggio sono loro il merito totale è se riescono a sconfiggere lo (Stato Mafia Massoneria) grazie a loro anche le 5 stelle in Europa i veri italiani sono solo loro il MV5S noi purtroppo siamo tutti dei vigliacchi ché il MV5S riesca a liberare dalla dittatura di Stato mafia Massoneria, anche quella Europea di Angela Merkel è il furbone Macron presidente francese molto pericolosi per la stabilità della pace Europea è molto sul filo Americano Massoneria !!!! Questo è il mio pensiero a tutti gli italiani coglioni !!!!
Franco WMV5S

Franco iannucciello 18.08.17 05:08| 
 |
Rispondi al commento

Blocco dei finanziamenti dei Fondi Europei per l'Italia

è inutile seguitare a sostenere queste politiche insulse e fallimentari per il nostro Paese , questi soldi per anni sono andati a finire in tasca anche all'associazionismo fallimentare , non ottenendo nulla di concreto per il bene della collettività , inteso come servizi utili per il sociale , in ItaGlia ..

In pratica sono serviti per mantenere in piedi il servizio clientelare dell'accozzaglia sindacale - partitocratica mantenuta dalla svendita del Paese alle banche che formano il gruppo BCE in Sede Europea

Il loro interesse , voto di scambio con finanziamenti a pioggia che vanno ad impoverire ancora di più il Sud Italia , mantenendo in piedi il fallimentare e pluridecennale consorzio di poltrone che ruotano attorno alle Provincie e alle Regioni

Reddito di Cittadinanza eliminando totalmente il sistema parassitario dei Fondi Europei ..

Blocco totale di questa immane spesa pubblica infruttifera , soldi pubblici ambiti anche anche dall'associazionismo parassitario cattolico ..

https://youtu.be/EdAbU0GDNt4

Noi vogliamo uno Stato di Diritto , Diritti garantiti per il cittadino ..
Le "politiche" filo Piddine le respingiamo al mittente , se siamo in grado di lavorare per restituire una prospettiva di vita completamente differente da una dittatura Incostituzionale costituita dalla pappatoia attuale .

Naturalmente questo percorso di cambiamento Politico - Istituzionale può passare solamente dal MoVimento , con il quale i Cittadini partecipano attivamente nelle Istituzioni .

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.17 02:15| 
 |
Rispondi al commento

Mentre Renzi continua borioso ad auto-promuoversi nei suoi mezzi di informazione, dicendoci che “il tempo è galantuomo”,

il popolo italiano gli ha bocciato la riforma costituzionale,

la Corte dei Conti gli ha bocciato l'Italicum,

i dati INPS gli hanno bocciato il Jobs Act.

Ha creato un esercito di insegnanti frustrati con la sua “Buona Scuola”.

Ha dimostrato in più occasioni, lui e i suoi prestanome, di essere il paladino indefesso del conflitto d’interesse tra la sua Partitocrazia ed il monopolio delle grandi banche, che hanno distrutto quelle più piccole conquistando il loro monopolio assoluto con 5 euro di spese.

Con gli 80 euro ha ottenuto con successo per l’Italia l'esclusiva di farci invadere da una massa epocale di immigrati.

Ci ha regalato la Boschi…

"Il tempo è galantuomo", è vero, mette ogni cosa al suo posto e chiede il conto a tutti, specie a chi ha rubato il futuro di milioni di cittadini.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.08.17 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Il riferimento al Belgio è per sottolineare che il fallimento Euro ci ha portati ad essere il Paese più disastrato d'Europa ..

Non il penultimo .. come si indica nelle statistiche economiche falsate dai servi della BCE
( banche private riunite )

Politiche fallimentari sottoscritte dai partiti come illustrato nel post .

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 17.08.17 21:14| 
 |
Rispondi al commento

oggi tutti gli organi di stampa del potere hanno cantato vittoria su questi dati meschini, si sono appunto dimenticati che siamo considerati come ultima ruota del carro. Vale sempre il discorso che l'euro e tutto il carrozzone che lo sostiene è stato la nostra sventura. La contraddizione con cui non sono d'accordo è che l'euro e l'europa sono sinergici e quindi NON SERVE SOLO ELIMINARE L'EURO COL FAMOSO REFERENDUM.

Giovanni F. 17.08.17 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Il “reddito di cittadinanza” in Belgio:

Anche se non è questo il suo vero nome, il reddito di cittadinanza in Belgio, viene dato solo a persone che sono iscritte al locale ufficio del lavoro e che dimostrano ( attraverso una particolare procedura) di essere in costante ricerca del lavoro.
Anche gli studenti possono ricevere un sussidio, dopo 1 anno che si sono laureati, se non hanno ancora trovato un impiego, lo Stato li aiuterà economicamente.

Il costo della vita in Belgio:

E’ mediamente quanto il costo della vita in Nord Italia, cioè sui 600-1000 euro per un appartamento, 15 euro per mangiare in un ristorante non troppo caro.

Quanto si può guadagnare andando a lavorare in Belgio:

In Belgio i salari netti sono di media dai 1.500 ai 2.500 euro al mese, poi ovviamente, bisogna vedere che tipo di lavoro si va a fare.

Visti questi dati si può evincere che l'Italia è oppressa totalmente da quest'imposizione Incostituzionale chiamata BCE ed Euro ..

Situazione economica che si può paragonare ad un coma etilico permanente , conseguente un sistema da diffusione di alcol senza controllo .

In Belgio esiste un welfare che in Italia te lo puoi sognare .. Da noi si spacciano i Fondi Europei come panacea per l'economia reale in coma etilico permanente , altra truffa combinata con l'utilizzo di Miliardui di Euro di soldi pubblici Italiani che vanno ad essere intescati tra associazionismo no profit catto - ambientaliste ,
fondazioni collegate al politicante di professione di turno , sindacati e sottosgile di Confindustria ..
Insomma un fallimento che paghiamo come collettività denominati Fondi Europei , dispersione di risorse inutile e dannosa ..

Bhe , che volete , in Italia non esiste una Legge per il Reddito di Cittadinanza , ma possiamo permetterci di sperperare ancora miliardi e miliardi in termini di Borse Lavoro , Corsi di Formazione Made in UE , soldi spartiti , dall'era del Ped-usconi , passando per la partitocrazia -
e ancora si spacciano imbrogli sui bisogni .

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 17.08.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento

REDDITO PRO CAPITE MEDIO
La Cina cresce al 6-7% l’anno, ma il reddito pro capite medio dei Cinesi non è superiore al nostro. Idem, per Polonia e Repubblica Ceca. La Danimarca aveva un reddito pro capite medio superiore al nostro fin dal dopoguerra. Per le ataviche pecche dell’Italia, l’euro è uno scudo di salvezza. Purtroppo.

Giuseppe C. Budetta 17.08.17 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Per una lettura completa dell'andamento dell'economia del Paese, bisogna esaminare in modo coordinato altri fattori.
Le Entrate dello Stato sono cresciute solo dello 0,6%, ma grazie a condoni voluntary e rottamazione cartelle esattoriali: quindi dall'economia reale non c'è stato contributo.
Il debito pubblico ha raggiunto il mese scorso il massimo assoluto di 2.272 Miliardi, dimostrando le pessime scelte del Governo che ha ridotto le tasse alle grandi imprese (IRES dal 27,5% al 24%), mentre queste - grazie ai numerosi incentivi - continuano ad incrementare gli utili (vedi semestrali appena pubblicate).
Quindi la politica economica degli ultimi Governi è stata fallimentare e i disoccupati, l'aumento della povertà ne sono una evidenza (che il PD non vede).
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.17 18:22| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIE DI REGIME. Sotto Ferragosto, con la gente distratta dalle ferie,l'ambasciatore italiano quatto quatto torna in Egitto, uno schiaffo ai genitori di Regeni. Oggi improvvisamente si aggiusta il tiro, assieme all'ambasciatore ci sarà un investigatore...Toto direbbe "ma mi faccia il piacere". L'ISTAT propaga i dati economici e Renzi con il codazzo del PD esulta. Quindi se questi risultati sono esaltanti gli elettori premieranno il PD. Renzi non deve temere i 5 Stelle perché avendo governato bene vincerà a mani basse. Le ONG si stanno ritirando e Minniti esulta, è merito suo non di quelli che denunciavano gli accordi sottobanco tra ONG, scafisti e Cooperative colluse con i partiti. Per capire quest'Italia bisognerebbe guardarla a testa in giù come i pipistrelli. Mentre la Sicilia affonda, Alfano si propone come salvatore della Regione. Mattarella? Non pervenuto

Elia Porto 17.08.17 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Il cazzaro esulta...con i suoi messaggi...contaballe senza vergogna....basterebbe guardarsi attorno...e tutte le facce toste del governo? Senza vergogna

Armando Pace 17.08.17 16:27| 
 |
Rispondi al commento

qualsiasi commerciante ambulante saprebbe rispondere: in un mercato non puoi dire a tutti di offrire le stesse cose nello stesso modo e vendere allo stesso prezzo, il mercato fallisce! ciò che tiene in vita un mercato composto da tanti "venditori" è proprio la libertà che ciascuno ha di proporsi in modo diverso dagli altri.
L'Europa sbaglia a voler appiattire l'offerta perché così fa crollare la domanda (e vincono i cinesi..).
Draghi fa bene con il QE ma affinché l'economia europea migliori occorre che a Bruxelles capiscano di difendere le caratteristiche economiche tipiche di ciascun Paese europeo.

Enrico Marcarlo, Milano Commentatore certificato 17.08.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori