Il Blog delle Stelle
#ProgrammaSviluppoEconomico: i vincoli europei

#ProgrammaSviluppoEconomico: i vincoli europei

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 189

di Claudio Mario Grossi, docente di Finanza d’impresa all’Università Cattolica di Milano

Da Maastricht in poi siamo di fatto sotto un sistema di regole che si è sempre più arricchito e sempre più indurito dal punto di vista degli obblighi di bilancio e di governo dell’economia e della finanza degli stati e quindi dello stato italiano, che non hanno affatto fatto del bene all’economia, ma non solo a quella italiana, all’economia di tutti gli stati europei. Dal patto di stabilità al prossimo ingresso del fiscal compact, ciò che è stato definito stabilità e crescita e i misuratori di stabilità e crescita, devono assolutamente essere rivisti. Prendo uno spunto per capirci meglio da una concessione che ci è stata recentemente fatta dagli organi europei, dagli organismi europei dicendo che forse è il caso di avviare un’Europa a due velocità. E allora pongo un quesito: perché due velocità e non cinque e sei? E soprattutto per andare dove?

E il tema è proprio questo: gli stati non hanno le stesse caratteristiche, di bilancio e anche che derivano dalle condizioni delle loro economie. Entrate e spese sono radicalmente diverse da stato a stato e quindi se si vuole costruire un sistema di indicatori che aiuti a capire se ogni stato è in condizioni di stabilità, di equilibrio, e può permettersi ad esempio di vivere fasi di squilibrio finalizzate alla crescita e all’espansione che consenta di rientrare in certi tempi nelle medesime condizioni di equilibrio di partenza e forse anche migliori, questo lo si può fare solo con due strategie di fondo: la prima è raggruppare stati per caratteristiche omogenee, e allora le velocità non sono due, ma forse sono quattro o cinque; il bilancio dello stato dei paesi scandinavi per la natura delle loro entrate e delle loro spese, per le loro stesse dimensioni sociali non sono gli stessi bilanci e le stesse strutture di governo economico e finanziario che può avere l’Italia, la Spagna o la Grecia.

E quindi costruire innanzitutto gruppi di pari, cioè stati omogenei, e a quel punto stabilire non solo la velocità a cui andare verso le mete dei parametri di equilibrio internazionali, europei, ma quali sono le mete da raggiungere, che non possono necessariamente essere il 3% di rapporto deficit/Pil e il 60% del rapporto debito/Pil, perché ogni stato ha caratteristiche, come le imprese, diverse, e le performance che può ottenere possono ed è comprensibile che siano diverse, e non per questo non sia ognuno di questi paesi, o di gruppi di questi paesi, in condizioni di equilibrio. Che significa fondamentalmente fare in modo che, ad esempio, i tassi di interesse sui loro debiti non producano spread eccessivi e percezioni di rischio squilibrate tra un paese e l’altro. Ragione per la quale è assolutamente corretto che in una unione europea, quando ci si è, si miri a governare il proprio stato, facendo percepire al resto della comunità che il governo è un governo sano, nei numeri e nei bilanci, ed è in condizioni di equilibrio.

Ma le condizioni e i parametri di equilibrio dell’Italia non potranno mai essere gli stessi dei paesi scandinavi, della Germania e di paesi che hanno strutture radicalmente diverse, delle loro economie e anche della loro finanza. Quindi per arrivare ad una reale situazione di condivisione e anche di armonia nella definizione dei sacrifici, ma soprattutto delle strategie di crescita di ogni paese, è necessario, userei questo termine per capirci meglio, personalizzare i parametri di riferimento, come si fa in economia; nell’economia delle imprese industriali, delle imprese private, nessuno mira ai medesimi parametri di performance: un’impresa che fa minuterie metalliche non è la stessa impresa che fa automobili, e non potrà avere gli stessi parametri. Fuor di metafora, ogni stato dovrà essere misurato sulle sue reali condizioni di performance possibili, e mirare a quelle, quindi target diversi e velocità diverse, per diversi gruppi di paesi. Credo che trovare l’armonia e la condivisione su questo, faccia fare un enorme salto di qualità anche al clima di collaborazione europeo. Questo è ciò a cui dobbiamo mirare.

I5S2017_460X230.png



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

8 Ago 2017, 09:05 | Scrivi | Commenti (189) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 189


Tags: europa, programma sviluppo economico, vincoli europei

Commenti

 

Facciamo una guerra vera per stabilire un tetto massimo (10.000) € a qualunque dipendente statale perche' ora gli stipendi e le pensioni dei dirigenti sono folli,ingiustificati dalle loro palesi ruberie ,sistematiche e sempre impunite;come per le pensioni dobbiamo fare questa riforma per salvare lo Stato...
e poi vogliamo un solo grado di giudizio per i processi....TETTO MASSIMO DEGLI STIPENDI PER DIMINUIRE LE TASSE MEDIEVALI IMPOSTE DAI NOSTRI SQUALLIDI POLITICI....

claudio marioli 13.08.17 18:37| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia deve stare in una nuova Europa federale ed integrata.Leggi,fisco,difesa,sistema bancario,standard del welfare devono essere i più omogenei possibili.L'articolo afferma che i vari sistemi economici degli Stati sono diversi e che le regole UE impastoiano un pò tutti e che quindi bisogna "omogeneizzare" gli Stati tra loro più simili,ma ciò significa anche indebolire l'Europa nello scacchiere globale.Ed oggi le partite importanti hanno un orizzonte internazionale edi nesse si vive o si muore.Io intendo vivere .
Perciò penso che il faro della politica europea sia e dovrà essere invece di perseguire maggiormente l'INTEGRAZIONE ECONOMICA,FISCALE E MILITARE DEL CONTINENTE.
Per farlo,gli Stati più deboli o diversi potrebbero ritornare anche ,per un periodo concordato ,al vecchio serpentone monetario.Le loro monete oscillerebbero rispetto al valore della moneta unica producendo più inflazione e maggiore sviluppo o equilibrio dei fattori strutturali dei rispettivi sistemi economici.Di ciò si avvantaggerebbero anche le politiche dell'intera europa federale.
Nella stagione della globalizzazione selvaggia non si può resistere da soli,in autarchia.
Le regole del 3% debito-PIl o del 60% sono regole messe lì per dare ordine e scopo alle riforme di "convergenza" stabilite da vari Paesi a Maastricth,ma come regole possono essere cambiate se mutano gli obiettivi politici.Se l'obiettivo comunitario sarà l'integrazione federale gli Stati avrebbero una ragione in più per efficientizzarsi in un tempo concordato per superare l'aggressività commerciale e politica della globalizzazione selvaggia. Altresì ci vuole una politica di sostegno al reddito generalizzata ed una cultura solidale e di risparmio nella gestione locale del welfare.

vinicio giuseppin 13.08.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia nella UE sta incontrando gli stessi problemi del nostro Meridione nel periodo post-unitario, allorché due economie differenti furono dall'oggi al domani costrette a coesistere, con la conseguente distruzione di quella meridionale. Certamente, il Sud ebbe con tutta evidenza il trattamento che il conquistatore riserva al conquistato, e ancora oggi se ne vedono i risultati. Ma siamo sicuri che anche oggi non si stia assistendo allo stesso film? Cosa siamo, noi e i Greci, se non terre di conquista?

ANGELO D., Torino Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.17 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me dobbiamo fare in modo di ridare la sovranità monetaria ai paesi comunitari perché è impensabile comprare moneta a debito da chi non subisce neppure l'onere della stampa per non parlare dei fondi aurei di garanzia che sono praticamente inesistenti.

Umberto Garzia 11.08.17 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Dott. Grossi, anche dall'alto della mia ignoranza in materia, condivido a pieno le sue analisi. Se da quando siamo entrati nell'Euro la maggior parte degli Italiani è andata a stare peggio,
è evidente che qualcosa non funziona.
La sua diplomazia ( penso)lo ha portato a non dire in parole chiare che questa Europa è fallita, perchè la somma degli eventi succeduti danno come risultato il Fallimento.
Ma che razza di comunità è quella che riduce un popolo come la Grecia allo stato in qui è ridotto,
che paga miliardi alla Turchia perchè non faccia passare i migranti dalla rotta balcanica e se ne frega del mediterraneo quando tra l'altro fu la Francia ad iniziare a destabilizzare la Libia solo per interessi propri( con l'appoggio della Gran Bretagna e la supina complicità del governo Italiano).
In questa comunità l'unica che si è arricchita è la Germania, altrimenti perchè c'è stata la Brexit ed in Francia si attua un nazionalismo sfacciato fregandosene delle regole Europee, che come si è visto valgono solo per i coglioni o per stati poco seri come il nostro.
Va bene lei non può dirlo ma il M5S dovrebbe farne una bandiera, avere il coraggio della coerenza con ciò che va dicendo da tempo, credo che i tatticismi per avere consenzo facciano il gioco dei mestieranti della politica ai quali non gli frega niente della gente comune, ma solo di mantenere il loro stato di privilegio.

giorgio c., murlo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.08.17 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Ah che belle parole !
1)il debito pubblico non si azzera:per farlo vorrebbe dire per 1 anno e 4 mesi prendere tutte le risorse e buttarle a copertura ;
2)la pippa\panacea degli interessi sul debito:pesano per circa il 10%.Nell'anno di arrivo di salvatore monti il disastro berlusconiano\spread è costano circa 4 miliardi(che fanno il 5% in più degli interessi )
3)Nel 1989,se non erro,ministro cirino pomicione e maitre a penser salvatore monti il debito è aumentano di circa il 40% ,ovviamente in 1 solo anno.Ma i bocconiani quando fanno qualcosa la fanno in grande.
4)dalla rientrata in scena di salvatore monti ,passando per letta e quello di firenze e il nobile romano di quanto è aumentato il debito pubblico ? Solo nel mese di marzo scorso di 10 miliardi di euro.
Allora,neanche tanto provocatoriamente,arridatece Andreotti,Rumor.Bisaglia e pure Fanfani e Moro.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 11.08.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Buone vacanze a tutti, anche a chi non le fa, ma credo che con 40 gradi all’ombra era meglio rimanere in città. L’Europa? L’Europa? L’Europa è la barzelletta di Pulcinella, una vera Europa esisterà forse dopo la prossima guerra, quando tutti i popoli europei combatteranno dalla stessa parte e per gli stessi ideali. Naturalmente spero che ciò non avvenga mai, quindi una vera Europa solidale non esisterà mai. Caro prof, se lo scordi...

Franco Mas 10.08.17 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Sei sostenitori o imprenditore.
Alla ricerca di finanziamenti o prestiti per lanciare il vostro progetto o espandere il tuo business!
Vi offriamo la soluzione, che stiamo cercando investitori progetti redditizi titolari
Siamo in grado di:
- Concesso prestito di 5.000 € a 500.000 €
- investire un sacco di soldi (1.000.000 € a 50.000.000 € ) nei vostri progetti.
Per ulteriori informazioni, contattarci al seguente indirizzo:

  e-mail: vivianafredo@hotmail.it

Grazie a passare il messaggio ai vostri cari

VIVIANA 10.08.17 00:42| 
 |
Rispondi al commento

E poi si servono della ragioneria dello Stato per lanciare minacce ed anatemi ai futuri? pensionati e fanno parlare pure Boeri. Tutta gente che dovrebbe tacere visto che non è compito loro decidere la politica economica del paese. E fu così che dopo non essersi accorti dei 20 miliardi espropriati ai cittadini per compiacere i creditori insolventi delle banche,le laute liquidazioni elargite a chi ha truffato i risparmiatori, invece di mettersi la lingua al riparo dove non batte il sole queste bande di ipocriti lanciano anatemi sulla mancata revisione dell'età perla pensione. Un allarmismo magari deciso in qualche loggia perché è più facilmente lì che si prendono le decisioni che i galoppini prezzolati ratificano altrove.

marco 09.08.17 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci sono 2 modi di dire antichissimi che rappresentano i rischi connessi agli errori di valutazione quando si comparano 2 cose diverse ( tutto è diverso al mondo )

1) fare di tutta l'erba un fascio ( considerare come uguale cioò che è abbastanza diverso )

2) cercare il pelo nell'uovo ( considerare diverso cioò che è approssivativamente identico.


entambi questi due sistemi idioti di agire producono danni.... e questo governicchio del menga è maestro in entrambe le follie.

ovviamente scontato 09.08.17 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Bravi

Nicola Liuzzi 09.08.17 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Quello che avete visto al confine tra Marocco e Spagna è solo un assaggio di quello che accadrà in Italia , tra non tanto tempo, forse 3 - 4 mesi, orde di fancazzisti che vogliono benessere e vita facile (quella che gli è stata promessa dalla Casta) .

Poi piangeremo sarà però troppo tardi.

Vincenzo A., Verona Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.08.17 09:29| 
 |
Rispondi al commento

accogliere 2000 migranti ora ospiti delle prigioni australiane fa schifo al presidente Trump; che in una conversazione telefonica con il primo ministro Turnbull respinge l'accordo che fu di Obama.afferma inoltre Trump che i paesi, a cominciare dalla Germania la cui frau Merkel sarebbe pentita, che hanno accolto milioni di migranti sono governati da pazzi.

Sandro ., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.08.17 09:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi è arrivata una mail con richiesta cambio pwd. Provato a procedere ma poi mi dice che non sono registrato. Bah, che vuol dire?


le condizioni ed i parametri di equilibrio dell’Italia saranno sempre terrificanti " finchè si rimarrà nell'euro "

Giuseppe carrei 09.08.17 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Si a tutte le velocità fuori!

Francesco Pradella 09.08.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

MI accodo , ma state mandando la richiesta di cambio password? Come che non risulto registrato ?

pierluigi calogero calogero, roma Commentatore certificato 09.08.17 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

State mandando voi la mail per il cambio password?

gaetano r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.08.17 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
Per i vostri progetti, non avete abbastanza soluzione di finanziamento è la signora Josina gomez lei ti offre prestiti di 20000 euro per 500.000euros o più con un tasso del 2% Contatta il tuo servizio di posta prestitobancaio2017@gmail.com

ricardo 09.08.17 08:28| 
 |
Rispondi al commento

ottimo lavoro

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.08.17 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per questa opportunità di partecipazione.
PS Quand'è che si voterà per il candidato alla Presidenza del Consiglio?

undefined 09.08.17 05:26| 
 |
Rispondi al commento

Per te cambierei la mia geografia,
– un nome altro prenderebbero i ginocchi,
pulserebbero altri fiumi dalle tempie
ai calcagni, si muoverebbero le carni
come in danza a seguire i tuoi significanti
che tieni chiusi tra le labbra come un bacio – .
Cambierei anche di stagione, addosso
mi starebbe come l’abito di sposa
di tua madre, o come il canto
che ascoltavi da bambino e non capivi.
Cambierei anche di punto cardinale, sarò
est od ovest perché non importa
da che parte mi sorga il sole, ma
che sorga, e sarò nord o sud perché
non sono diversi nel seguire l’equatore.
Non che io non ami i luoghi, e i climi,
e le coordinate, e ciò che è mio:
vedi: sono il sostrato sotto i tuoi nomi,
i fossili antichi sotto le tue stagioni,
sono l’est che impara a tramontare il sole.
È ricchezza se mi ricopri di parole
nuove, come un corpo in amore,
se insieme facciamo di me un paese
rinato che ha lasciato ad altri le paure.
-----------

Federica Volpe

oh the wonder:) 09.08.17 01:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://youtu.be/fRgWBN8yt_E

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 09.08.17 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Aggressione dei militari a un cittadino marocchino in piazza Garibaldi
Oggi verso le ore 19.00 un nutrito gruppo di Militari in perlustrazione per via Firenze ha fermato e bloccato un migrante marocchino intimandogli di mostrargli i documenti. Dopo pochi attimi concitati i militari non hanno esitato a bloccare questa persona per il collo e atterrarlo una prima volta, poi in un secondo momento a colpirlo con calci e schiaffi come testimoniato da alcune foto raccolte al momento dell'accaduto dalle persone presenti. Questa persona vive al Vasto da vent'anni. Un abuso tanti contro uno di una pattuglia di militari che sempre più e proprio nell'area più multietnica di piazza Garibaldi si sentono legittimati a qualunque comportamento verso i migranti, mentre non si conosce nemmeno quali sono le loro regole di ingaggio. A questa aggressione è seguita l'indignazione e la protesta di tantissimi passanti soprattutto migranti ma anche autoctoni che hanno assistito all'accaduto.
Vogliamo denunciare pubblicamente l'ennesima aggressione razzista con conseguente abuso di potere.

https://www.facebook.com/NapoliSenzaConfini/posts/508686516131213

bruno leonardi 09.08.17 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 09.08.17 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale Europa!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 23:49| 
 |
Rispondi al commento

https://twitter.com/uzupetru/status/895026588873621504

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 08.08.17 23:29| 
 |
Rispondi al commento

NO, NO., NO e ancora NO, non sono d'accordo, è PERFETTAMENTE INUTILE spezzettare il cadavere di un EUROPA morta per asservire la facilità di esportazione TEDESCA, è inutile fare l'europa di
serie A, B,C fino alla Z, La Grecia e la Spagna hanno un PIL inferiore a quello della Lombardia, smettiamola di assecondare le st****te dei demiurghi teutonici conformi e spalmati ai/sui dettami del Bilderberg, andatevi a vedere chi è stato invitato per la riunione 2017 TUTTI EUROPEISTI CONVINTI.

VIVO IN UNA REGIONE profondamente DEVASTATA dall'ingresso nell'Euro, basta con queste cose prive di senso, andiamocene, VIA DA QUESTA MONETA CHE NON è UNA MONETA MA UN DIKTAT....

Arturo Arti 08.08.17 22:58| 
 |
Rispondi al commento

“Certo, qualcosa al bilancio dello Stato è costato”: ha detto un rilassato Giuliano Ferrara parlando del suo giornale “Il Foglio” davanti alla Commissione Cultura della Camera dei deputati nell’ambito dell’esame della proposta di legge del Movimento 5 Stelle per l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria. Qualcosa? 50 milioni 899 mila 407 euro, ecco per l’esattezza quello che “Il Foglio” di Ferrara è costato ai contribuenti a partire dal 1997, data in cui il giornale ha cominciato a riscuotere i contributi pubblici per l’editoria: 2 milioni 994 mila euro l’anno, 250 mila euro al mese, 8 mila euro al giorno. Per 17 anni. Una bella sommetta.
(Da il Fa)

Cerasa dice che il m5* è in parabola discendente. Da che parte vuoi che stia uno cosi?

Parabola discendente?
Gira il grafico ignorante, lo leggi capovolto.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 08.08.17 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'importante è il Movimento 5 Stelle al Governo.
Di sicuro vedrei bene Di Battista Ministro degli Esteri e Di Maio presidente del consiglio. Tutti le altre forze politiche, visti i risultati, NON SONO PIÙ CREDIBILI!!!!
(Alla faccia di quello che dice un La Russa qualunque......)

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.08.17 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito...sulla 7 le solite domande..."se voi andrete al governo della Sicilia..cosa farete dei debiti di Crocetta e precedenti?"
La risposta più naturale sarebbe.... mettiamo in galera Crocetta e company e poi ne riparliamo!
Altro che riduzione solo della spesa pubblica!
La parte principale del programma del M5s... dovrebbe essere questa ... assicurare alla giustizia i ladri con restituzione ai cittadini del "malloppo o maltolto"!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.08.17 21:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

In politica c'è il M5S. Tutto il resto è noia

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri su La7

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Gli organi europei vogliono avviare un'’Europa a due velocità, invece il professore giustamente dice perchè non un'europa a cinque o sei velocità, io direi perchè non un'Europa a diciannove velocità magari ognuno si fa i cazzi suoi come una volta quando si stava peggio, però si stava meglio di oggi.

gennaro a., san bonifacio Commentatore certificato 08.08.17 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Ieri Di Battista in Sicilia:
https://youtu.be/BsifcpuOhaE

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.08.17 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa notte ho fatto un sogno eravamo fuori dall'euro dalla nato dall'europa tutti i politici erano andati alle antille con biglietto di sola andata:che sfiga poi mi son svegliato...

sergio boscariol 08.08.17 20:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se hai bisogno di una mano, la troverai alla fine del tuo braccio

(cit)

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 08.08.17 20:03| 
 |
Rispondi al commento

L'equilibrio si trova uscendo dall'Eurro e ridandoci una Banca Sovrana che ci da anche la possibilità di svalutare, ritrovando la competitività sulle esportazioni. Non è auspicabile una Europa a quattro o cinque velocità. Neanche per scherzo. L'unica alternativa la potrebbero fornire i paesi più performanti dell'E.U. se accettano di condividere i debiti sovrani.

Enzo C., Moliterno Commentatore certificato 08.08.17 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siena....un covo di ladri!
Eppure gli hanno pure dato i voti!
Poverini...non c'hanno capito una cippa!
Evvai con il PALIO!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.08.17 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo avete fatto un grandissimo casino con il Blog,mi avete mandato una email per cambiare la password ma quando entro (quindi sono loggato) e tento di cambiare la maledetta password alla fine mi dice che non esisto.Cercate di risolvere e mandate una procedura funzionante.
Saluti Tomei Claudio

Claudio T., Trieste Commentatore certificato 08.08.17 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIGUARDO A ER FRUTTAROLO


Voci "scherzose" di corridoio accennavano al "gabbio". Sicuramente sarà in una giusta pausa di riflessione !!! Ciao

Toto A., Milano Commentatore certificato 08.08.17 18:40

---------------------------------

Nessuno sa se è in difficoltà o la sua famiglia ha bisogno di qualche aiuto?

Qui, sul blog, pareva che avesse una gran quantità di amici. Possibile che non si possa trovare un referente sicuro per fare una piccola colletta?


Chiedo allo staff se è possibile avere in streaming il TOUR-Sicilia.
Grazie!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 08.08.17 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa vuol dire parametri diversi x stati diversi ??
Chi li decide e come ??
Il valore di uno stato è definito dal cambio della sua moneta !!
Senza una moneta propria come si fa a decidere se uno stato è debole o forte ??
Bisogna uscire subito dall'Euro e ripristinare la Lira com cambio iniziale 1 a 1.
Cosi' si vedrà cosa vale l'Italia e se deve svalutare lei oppure rivalutare la Germania.
Tutte le altre scelte sono palliativi che non risolvono il problema Euro.

Luigi Zundap, Cinisello Balsamo Commentatore certificato 08.08.17 18:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------CHIEDO A CHI SA, SE NON SONO INDISCRETO------------

Che fine, (o che inizio) ha fatto er fruttarolo?


nonnoingrifato fa finta di non sapere che il reato di clandestinità avrebbe intasato alla morte tutti i tribunali d'Italia, considerato che i clandestini sono decine di migliaia si può immaginare il caos giudiziario-amministrativo ed i costi economici che questa legge idiota avrebbe causato, oltre a tutto il resto... forse dell'ordine occupate alla "caccia" del clandestino, il rimpatrio forzato e inattuabile come lo è ora, le carceri piene zeppe dove stipare esserei umani come carne bovina ecc...

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 08.08.17 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene!!!

Paolo V 08.08.17 17:25| 
 |
Rispondi al commento

ciao,fruttarò n' saluto ..

https://youtu.be/dLMuv5dc-rQ

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo i rappresentanti europei più pagati rispetto agli altri paesi, un esubero di 1 milione di statali che nn servono a nulla, sprechi a non finire, mi dovete spiegare con quale faccia tosta ci si deve presentare in Europa a chiedere flessibilità o mettere in discussione i trattati. Prima una vera spending review poi si va in Europa a trattare.


Bravi!!!

Paolo V 08.08.17 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo!!!

Paolo V 08.08.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Com'era bello il blog quando non c'era Facebook,
quando si votavano i commenti e c'era la classifica,
quando interloquivi con altri commentatori,
quando eravamo tanti anni fa e chi oggi fa il comandante non era ancora nato..
e quando non c'era la scritta di SKY che si alza davanti agli occhi a fare pubblicità e ti fa bestemmiare la Boldrini non appena entri nel blog...
com'era bello il blog dal quale nacque tutto....

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su Rousseau :"Vuoi diventare portavoce ? "un corso per diventare cosa? sembra scimmiottare quella pubblicità sulle ultime pagine dei vecchi giornalini; "come diventare elettrotecnico"; I tecnicismi di come funziona una istituzione, come scrivere e/o leggere una delibera, è altra cosa;la politica, la buona politica, la si impara in strada, tra la gente, con la lotta !

salvatore leonangeli 08.08.17 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In molti affermano che il referendum sull’euro (moneta introdotta dal trattato di Maastricht firmato nel 1992) è impossibile poiché l’articolo 75 della Costituzione lo vieta. E’ falso, per chiedere il parere del popolo si può infatti ricorrere ad un “referendum consultivo”

http://www.fabiomassimocastaldo.it/i-7-punti-m5s-per-leuropa

Prima ci liberiamo dalla morsa dello strozzinaggio Incostituzionale - sovranazionale avente come promotori e sede la BCE e prima potremo tornare a parlare di pieno sviluppo economico e politico nel nostro Paese .

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse realizzabile non sarebbe una cattiva idea.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.08.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Troppi ladri .

vincenzodigiorgio 08.08.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Manca sempre la discrimine di fondo: i trattati in oggetto sono si/no in contrasto ai dettami della costituzione fondativa del 48?
Quando ha risolto l'enigma tutto il resto e' ciarpame inutile n€oliberista atto a scavalcare la legittimazione democratica

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 08.08.17 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Lo hanno detto e l'hanno fatto ! : " Italiani voi sarete vinculati per sempre da queste regole , vi piaccia o no ! " E Prodi sorride .

vincenzodigiorgio 08.08.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri governanti politici ci hanno messo in una trappola.

Io penso che questi problemi li abbiamo avuto per tutta la storia della nostra Repubblica con la lira, la differenza tra il nord italia e il sud, non è mai cambiato niente il sud sempre più povero e il nord sempre più avanti, eppure avevamo delle regole in comune. Come potrebbe l'Europa di tanti stati che non condividono le stesse regole risolvere i problemi degli stati con diverse regole.

gennaro a., san bonifacio Commentatore certificato 08.08.17 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Fate una legge che punisce i piromani a 20 anni in rimboschimento!!

Nicola Romano 08.08.17 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Roccella Jonica in Calabria la "spiaggia comunista"

A Chioggia, il titolaree del "bagno fascista" è stato denunciato per apologia di fascismo. In Calabria, invece, la gioventù dei giovani comunisti. legata al Partito comunista di Marco Rizzo, s'è fatta la sua bella "spiaggia comunista" e nessuno ha avuto alcunchè da ridire. Bandiere rosse con la falce e martello, immagini del Che, canzoni di lotta partigiana, dibattiti su Marx e Lenin e via dicendo, i comunisti da spiaggia hanno occupato per una settimana, dal 31 luglio al 6 agosto, un tratto della bellissima spiaggia di Roccella Jonica, in Calabria. "Non ci spaventa discutere di politica con questo caldo, la rivoluzione non va in vacanza", spiegano alcuni militanti sul sito repubblica.it.

**********

Quindi i comunisti sono intenzionati a fare la rivoluzione, a sovvertire il sistema..... si davanti a un piatto di pastasciutta e a un fiasco di vino.

Andate a lavorare piuttosto...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi doicenti universitari, che parlano di economia e che hanno le ricette per risolvere i problemi, alla fine, mi fanno venire in mente sempre lei, la Fornero, bocconiana esperta di economia che ha fatto un bel servizio, ma solo ai lavoratori dipendenti, costringendoli a lavorare fino alla bara, e creando anche una nuova categoria: "gli esodati".

Si è dimenticata dei dipendenti pubblici per eccellenza e cioè parlamentari e similari ed ha infierito solo con i più deboli, togliendo loro quel che anni di lotte sindacali (quando il sindacato era degno di tal nome), avevano fruttato.

Io, di questi professori, esperti di economia, bocconiani e similari, ne farei volentieri a meno.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ma che gruppi omogenei di Stati....fuori dall'euro e ognuno viaggi alla propria velocità naturale...sinergie per settori.
Coordinamento per lo smantellamento di un'Europa che non funziona.
Ci saranno resistenze dai burocrati di Bruxelles .....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.08.17 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci sarà una costituzione e tutti i ministeri che ha una democrazia come economia, giustizia ecc. poi si può dire che gli stati dell'Europa della moneta unica è democratica, il resto e solo truffa e rapina.

gennaro a., san bonifacio Commentatore certificato 08.08.17 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Questi post iniziano con la solita storiella che conosciamo tutti, ma non essendo programmatici e nemmeno politici, almeno nel senso del Movimento, paiono le solite ciacole al vento del professorone di turno, che continua a dare i dettagli tecnici dell'intervento chirurgico, ma intanto il paziente è morto.

A L., roma Commentatore certificato 08.08.17 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 08.08.17 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proporrei un ordinamento Europeo di tipo confederale e un ordinamento statale di tipo federale. Ordinamenti dove il potere sia esercitato dal basso verso l'alto e dove eventuali accordi che prevedano cessione di sovranità siano sottoposti a referendum.

Quando Rousseau consentirà “un programma deciso dagli iscritti” metterò dunque in votazione quanto segue:

Tenendo ben presenti i “doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”

1) I cittadini di ciascuna Regione decidono direttamente sull’ammontare del gettito fiscale regionale e su come vadano reperite e investite tali risorse, sia per gli interventi locali sia per quelli -extra locali- nazionali o sovra nazionali, che li coinvolgono.

2) Per il coordinamento degli interventi -extra locali- ognuna delle 20 Regioni elegge da 2 a 5 Portavoce regionali (in proporzione ai suoi abitanti) per un totale di 80 Portavoce.
Ciascuno candidato Portavoce si presenta alle elezioni nella propria Regione, affiancato da un Collaboratore Ufficiale di sua fiducia.

3) Gli 80 Portavoce eleggono poi in Parlamento
- i 60 incaricati del lavoro Legislativo sugli interventi -extra locali- indicati dalle Regioni,
- e i 20 che svolgeranno il conseguente lavoro Esecutivo.

4) In caso di interventi -sovra nazionali- la cui discussione e votazione in sede Confederele
sia richiesta dalla maggioranza dei Portavoce
- verranno designati in Parlamento 73 fra i Collaboratori Ufficiali, i quali affronteranno il caso nel Parlamento Europeo, ognuno sotto la responsabilità diretta del Portavoce di riferimento. (Parlamento EU di cui sarà finanziata dagli italiani una sola sede)

5) Trascorso un anno dalle elezioni, se la maggioranza dei cittadini di una Regione
si dichiara insoddisfatta di un proprio Portavoce, ha diritto di esercitare il recall
e di sostituirlo con il primo nella lista degli esclusi.

Dani Dini 08.08.17 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci potrà mai essere una ripresa economica in questa Italia dove i partiti politici si sono trasformati in cosche mafiose dedite al saccheggio e depauperazione delle risorse pubbliche.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 08.08.17 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/politica/17_luglio_24/lega-bossi-belsito-condannati-truffa-stato-soldi-a54289f4-7068-11e7-be1b-246fdcb5746c.shtml


Il fondatore della Lega Nord Umberto Bossi è stato condannato a due anni e sei mesi di carcere per truffa ai danni dello Stato dal Tribunale di Genova, mentre l’ex tesoriere del partito Francesco Belsito a quattro anni e dieci mesi nello stesso procedimento. Le pene si vanno a sommare a quelle comminate la scorsa settimana in un altro procedimento, quello sull’appropriazione indebita di fondi del partito. In quel caso era stato il Tribunale di Milano a condannare Bossi a due anni e tre mesi e Belsito a due anni e mezzo, oltre a 18 mesi (con pena sospesa) per Renzo, il figlio dell’ex leader leghista.
Il giudice ha anche disposto la confisca di 48 milioni di euro alla Lega. L’inchiesta, che aveva portato alle dimissioni di Bossi e dei suoi più stretti collaboratori, era partita a Milano ed era poi stata spostata a Genova per competenza territoriale. Secondo l’accusa, tra il 2008 e il 2010, Bossi e Belsito avrebbero truffato allo Stato 56 milioni di euro nell’ambito dei falsi rimborsi elettorali, poi utilizzati in gran parte per spese personali della famiglia Bossi.

Ma parte di quei soldi erano stati poi portati all’estero, a Cipro e in Tanzania, e per questo Belsito e i due imprenditori Paolo Scala e Stefano Bonet sono anche stati accusati di riciclaggio.

SEGA PAPPONA :O

antonello c., pescara Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 12:50| 
 |
Rispondi al commento

L’ultimo passo che doveva essere fatto per un’unità europea dei popoli, è stato invece il primo, l’ EURO: una moneta senza stato per stati senza moneta. Tutto il lavoro fatto negli anni precedenti aveva come obiettivo quello di limitare, controllare, imbrigliare le autonomie dei vari paesi aderenti alla UE. I principi fondati erano: la pace e la cooperazione. Per raggiungere la pace, sarebbe stato indispensabile, oltre che sufficiente, costituire un esercito europeo, togliendo le note velleità alla Francia e alla G.B, e tenere sotto controllo la Germania. A seguire un sistema di intelligenze e polizia, unificato. Libera circolazione delle merci e dei popoli, confini europei e non nazionali. Procedendo in questo modo avremmo potuto costruire una reale unità europea. Lasciando agli stati, in ragione della proprie peculiarità le autonomie necessarie al proprio sviluppo. Oggi si continua a blaterare sugli errori, scelti e voluti, dall’unità bancaria, ma nessuno dice, a chiare lettere: QUESTA EUROPA COSI’ COME E’, NON VA BENE E DEVE ESSERE PROFONDAMENTE RIFORMATA: Si cerca no soluzioni tampone e via d’uscita, in una situazione che se non viene ribaltata continuerà a creare problemi, a partire dall’aver perso la sovranità monetaria in cambio di un sistema bancario privato, che fa l’interessi di pochi, non è prestatrice di ultima istanza, lascia al “libero mercato o alla speculazione internazionale” decidere sui tassi d’interesse che ogni singolo paese dovrà pagare, per l’emissione dei propri titoli. Così facendo, anche un deficiente, si renderebbe conto che nessun debito potrà mai scendere, se non massacrando la popolazione, più di quanto no lo sia già, se l’interessi da pagare saranno sempre, come sono, superiori all’inflazione e il tasso di crescita. Non abbiamo bisogno di “SOLONI” ma di SOLUZIONI e progetti perseguibili e concreti.

Franco B., Prato Commentatore certificato 08.08.17 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io vorrei sapere che fine hanno fatto le riserve auree della Banca d'Italia, per un valore di oltre 110 miliardi di euro, tonnellate di lingotti d'oro sparite nel nulla?

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 08.08.17 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che l'europa faccia bene a tenerci le redini tirate. Il nostro debito e' inferiore a quello della francia per esempio ma la francia ha una credibilita' politica enormemente superiore alla nostra. se si lasciassero tranquilli i nostri politici sulla spesa assisteremmo ad assunzioni di 100.000 guardie forestali in sicilia (per le elezioni) altri 100.000 statali, comunali e dipendenti pubblici (che votano), aumento degli stipendi e vitalizi dei politici e dulcis in fundo.. il ponte sullo stretto a 6 corsie per senso di marcia

angelo 08.08.17 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la solita mania di unire quando le caratteristiche non sono comuni.

Questa Europa non potrà mai essere unita se vi sono stati di serie A e stati di serie B, stati poveri e stati economicamente forti.

Lo stesso discorso vale per l'Italia. Se si fosse pensato ad un sano federalismo, come voleva Gaetano Salvemini, a quest'ora avremmo meno problemi economici e non solo.

L'unione non fa sempre la forza, spesso fa la debolezza e i risultati sono totto gli occhi di tutti.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri m'avete scancellato n'innocente considerazzione, ve possino; volevo solo rimarca' er fatto che er Papà de 'a Fija, pe' ave' contribbuito a manna' sur lastrico mijaja de risparmiatori, se 'a cava co' 'na multa de 40.000 euri: noccioline, pinzillacchere, er prezzo de 'na maghina de segmento medio: facevo solo er parallelo co' 'a severità de 'i Cinesi, i quali, assai pragmaticamente, chiudono tutte 'e pendenze co' 'na pallottola: je è annata de lusso, a nasce ner BerPaese ( ed esse Padre de cotanta fija....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.08.17 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che il M5S, evitasse di mettersi nelle mani “di esperti”, ma così esperti, da farci piangere. Come ho già scritto più volte, gli esperti, vanno usati per finalizzare, tecnicamente, un programma non perché dettino le linee guida. Continuo a leggere proposte slegate tra lo, avulse da un contesto reale di omogeneità e fattibilità concreta. A casa mia, prima di giudicare un quadro, lo si osserva bene, nel suo insieme, una volta finito. Non riesco a vedere il quadro d’insieme ne, tanto mento, i legami di coerenza. Mentre sto osservando un crescendo di contraddizioni. Cerchiamo di non smarrire la strada maestra e fare programmi che veramente partano dalla base.

Franco B., Prato Commentatore certificato 08.08.17 11:57| 
 |
Rispondi al commento

tanto per cambiare nessuna proposta ma solo parole al vento.
A parte porsi il preblema preliminare se possa esistere una comunità di stati,che sarebbe qualcosa di diverso dagli stati uniti d'America,si pone il problema,banale,di:
-quale fisco uguale per tutti(trichet\lussemburgo insegna,irlanda basta ?
-quale costo del lavoro uguale per tutti(sa va san dire:fiat\panda\polonia).
Ma di che cazzo state parlando ?

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 08.08.17 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Prendo uno spunto per capirci meglio: la decisione di investire denaro pubblico in F35 non è certo scaturita dalla volontà del popolo sovrano.

Si capisce così che quando uno Stato assoggetta il popolo a politiche economiche e fiscali decise da chi in realtà detiene il potere finanziario, il popolo non può definirsi sovrano ma suddito e lo Stato non può definirsi una Repubblica democratica ma un’oligarchia o una dittatura economico finanziaria.

Dunque, appena Rousseau consentirà “un programma deciso dagli iscritti” metterò in votazione i seguenti 3 punti che ritengo esplicativi di ciò a cui il M5S dovrebbe mirare:

1) Il rivoluzionario M5S, nato per realizzare la Democrazia Diretta, intende prima di tutto operare affinché la Costituzione conferisca al popolo una reale e piena sovranità, esercitata Direttamente, attraverso semplici Portavoce i quali hanno il Ruolo di accertare ed eseguire la volontà del popolo sovrano, tale e quale come espressa su un’idonea Piattaforma e-democracy anti delega uno vale uno.

2) Chiunque contragga debiti a nome del popolo sovrano senza avergli richiesto una preventiva ed esplicita autorizzazione, ne sarà direttamente responsabile verso i creditori.

3) La riserva aurea, circa 75 miliardi, attualmente in mano a Banche private (Banca d’Italia e FED) -appartiene al popolo sovrano- e va dunque custodita in una Banca APPARTENENTE al Popolo Sovrano, ovvero a circa 60 milioni di italiani, a ciascuno dei quali viene nominalmente attribuita una azione da 1.250 euro, non cedibile.
Il popolo esercita democraticamente la propria sovranità eleggendo il Dirigente della Banca il quale stamperà la quantità di - moneta del popolo sovrano - necessaria per attuare il Programma Economico Finanziario deciso dal popolo – azionista.

Dani Dini 08.08.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....il tassista mi ha anche raccontato che il governo traditore Greco stava anche scendendo Acropolis, ma per fortuna i Greci si sono vegliati e 1000 persone hanno bloccato il Parlamento filo tedesco.. la legge è stata ritirata almeno per adesso... Er colosseo?? Immagino che farà gola anche quello...

undefined 08.08.17 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Le cose che rendono l'Italia inferiore ai paesi scandinavi:

la bella di papà e la bestia


http://bit.ly/2wpgcjJ


super razze nord eu 08.08.17 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora vediamo.. la BCE ha acquistato il 30% del nuovo debito contratto dall' ITAGLIA. QE. Nel frattempo comunque il debito italiota è aumentato ugualmente, nonostante questo 30% di acquisto della BCE e Det tassi molto bassi sul debito.
Ora Angela farà pressione su Super Mario per li stopp del QE. (La Germania har risparmiato 214 miliardi , quanti ne ha sperperati l' Italia?) . Allora, come andrà a finire con l Italia quando Draghi cesserà l' acquisto di obbligazioni e i tassi di interesse aumenteranno, è l' Italia non crescere?

LACRIME E SANGUE!

PS, un tassista greco guadagna 500 euro e lavora 12 ore al giorno, con soli 2 giorni di riposo al mese. I tedeschi sì sono comprare le autostrade, i francesi la metropolitana e i cinesi i porti. Gli aereoporto non ricordo.... Watch out!


.""....Ma le condizioni e i parametri di equilibrio dell’Italia non potranno mai essere gli stessi dei paesi scandinavi, della Germania e di paesi che hanno strutture radicalmente diverse...''
Giusto, quelle sono razze superiori!!

super razze nord eu 08.08.17 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Ad oggi ho 40 e quando si parlava di Europa unita, intesa come moneta, ne avevo circa 20 e da giovane quale ero pensavo che sarebbe stato un fallimento proprio per le diversità economiche, strutturali e fiscali di ciascun stato membro. È impossibile che queste differenze le abbia viste io ed altri come me e che non siano state "notate" dai grandi governanti.


scusate, questo è il link esatto:

https://www.youtube.com/watch?v=jDH_PQOHqs4

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 08.08.17 10:18| 
 |
Rispondi al commento

ascoltate l'intervento del Dep. M5S contro il ministro, lo accusa a ragion veduta (documenti alla mano) di fare gli interessi di pochi a scapito di quelli nazionali.

Dunque possiamo disquisire di qualunque argomento, trovarci d'accordo con molti pareri tecnici e soluzioni ai problemi economici e finanziari, ma se non cacciamo via quella gentaglia non solo dal Governo ma dall'Italia, questi articoli rimarranno esercizi mnemonici a null'altro.

https://www.youtube.com/watch?v=tUBYJcQp5RI

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 08.08.17 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esistono due scuole di pensiero per ogni argomento, e, in tempi moderni, il discrimine è rappresentato dal guadagno personale.

Così, nella lotta alla tratta degli schiavi, per esempio, c'è chi vorrebbe imporre alle ONG il più elementare rispetto per le leggi, mediante invio dei rappresentanti di forze dell'ordine a bordo;
e chi, invece, si oppone con tutte le forze che si rispettino le nostre leggi.

Chi sarà delle due "scuole di pensiero" a lucrarci? Si accettano scommesse.

Anche nel campo dei vaccini, per dirne un'altra, esistono le solite due "scuole di pensiero": la prima è quella dei medici seri, che si oppongono all'obbligatorietà; la seconda è quella dei medici che prendono mazzette dalle case farmaceutiche.

Come dicono a Napoli: 'cca niscuno è fesso.

Gian Paolo ♞ 08.08.17 10:03| 
 |
Rispondi al commento

molti meno problemi ed assolutamente assai maggiore soddisfazione avremmo se puntassimo primariamente all' auto sufficienza in tutte le dimensioni ed esigenze della nostra Nazione per soddisfare quindi anche alle nostre piacevolezze in stile e quindi in qualita' senza doverci continuamente confrontare nei costi - rimedi con gli altri:riattivare il nostro mercato interno che sia libero dalle influenze degli altri stati e quindi dinamico pullulante di novita' appunto secondo le nostre tradizioni di eccellenza e di gradimento delle singolarita' che di fatto sono l'anima del progresso. quindi auto sufficienza ovvero rientrare completamente dal debito pubblico in mano agli stati stranieri e fare quanto abbiamo piacere di fare nel nostro ambito nazionale.

giampaolo gottardo, go Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 08.08.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa sensata, logica e che interessa agli italiani è uscire fuori dall'euro e dall'UE subito...

Zampano . Commentatore certificato 08.08.17 09:25| 
 |
Rispondi al commento

posso essere d'accordo, ma con questa classe politica al governo dell'Italia possiamo solo schiantarci contro altri governi di Paesi stranieri più nazionalisti e conservatori.
Non dobbiamo dimenticare che circa il 50% del nostro debito pubblico è nelle mani di governi e banche straniere, che lo utilizzano per schiacciarci sempre più.

Clesippo Geganio 08.08.17 09:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori