www.beppegrillo.it


24 Settembre 2017

No all'anticinquestellum

anticinque.jpg

di Danilo Toninelli

Mancano pochi mesi alla fine della legislatura ed i vecchi partiti estraggono dal cappello l'ultima porcata, la peggiore. Obiettivo? Ovviamente il solito, salvarsi le terga e frenare l’avanzata del Movimento 5 Stelle. Di cosa stiamo parlando? Della nuova proposta di legge elettorale ispirata da Verdini fatta propria da Renzi e ben accolta da Berlusconi e Salvini. L'abbiamo chiamata anticinquestellum, è palesemente incostituzionale e ora vi spieghiamo il perché:

- è incomprensibile perché non permette all'elettore di capire chi sta votando anzi, impone all'elettore di votare chi non ha mai voluto: se voti un candidato uninominale il tuo voto è automaticamente attribuito, in modo chiaramente incostituzionale, anche alle liste che lo sostengono;
- favorisce clientelismo e voto di scambio dando un potere enorme ai capibastone locali, che con l'arma del ricatto e dei favori controlleranno l'esito delle elezioni;
- uccide il senso stesso della democrazia perché consente di essere eletto solo a chi è sostenuto dai potentati locali: fine del sogno del cittadino che stando fuori dalle cricche partecipa e si fa Stato, che è il principio cardine del MoVimento 5 Stelle;
- favorisce le super ammucchiate portando alla nascita di liste farlocche create solo al fine di raccattare qualche voto in più. Basta un misero 1% per aggiungere voti validi per ottenere seggi parlamentari. Ci aspettiamo quindi che si presenteranno con il Partito della Salamella e altre liste per ingannare gli elettori che non eleggeranno nessuno ma daranno i loro voti ad altri;
- i partitini continueranno a ricattare i grandi perpetuando l'attuale instabilità e producendo nuovi inciuci;
- ritornano i parlamentari nominati (attualmente ci sarebbero le preferenze per tutti i senatori e per buona parte dei deputati);
- si mantengono le scandalose pluricandidature;
- prevede la figura di un capo politico non per le eventuali coalizioni, ma per le singole forze politiche, il che significa che i vari Berlusconi e Salvini o Renzi e Pisapia potranno presentarsi agli elettori ciascuno come “capo politico” anche se i loro partiti si presentano in coalizione. In più permetterà anche agli incandidabili (perché condannati in via definitiva) di presentarsi alle elezioni come “capi politici” e dare l’illusione di essere votabili;
- infine riduce enormemente i seggi a chi non si coalizza facendo sì che se prendi il 30% dei voti, ma corri da solo, ti spettino meno del 15% dei seggi;

Si tratta evidentemente dell’ennesimo tentativo di arginare il MoVimento 5 Stelle e di assorbire i voti di chiunque non stia con Renzi e Berlusconi, che riesce nel perverso capolavoro di ledere gravemente la rappresentanza senza nemmeno favorire in alcun modo la governabilità. Renzi e Berlusconi vogliono tentare un colpo di mano scandaloso e incostituzionale che produrrà un altro Parlamento illegittimo, solo perché sanno che la Corte costituzionale non farà in tempo a pronunciarsi prima delle prossime elezioni, e che come unico risultato porterà il caos o un nuovo grande inciucio. Contro questo ennesimo tentativo di ingannare la democrazia ci batteremo ancora una volta con tutte le nostre forze.

P.S.
Vi ricordate il modello "Tedesco" affossato dai franchi tiratori dei vecchi partiti nel voto segreto. Oggi è chiaro che lo abbiano fatto apposta perché era una legge costituzionale e soprattutto che non danneggiava il MoVimento 5 Stelle.

Postato da Danilo Toninelli alle 11:51 in Il blog delle stelle