www.beppegrillo.it


26 Settembre 2017

Rousseau batte Sogei

sogeirou.jpg

di MoVimento 5 Stelle

"Rousseau rallenta? Scandalo!". "Attacco alla democrazia!". Eppure la piattaforma Rousseau ha portato a termine senza grossi impacci la sua missione di partecipazione democratica. Nessuno era obbligato a usarla per votare il candidato premier. Si trattava di una gioiosa opportunità, non di una irritante imposizione. Eppure i soliti soloni si sono stracciati le vesti per l’ennesimo presunto schiaffo del MoVimento 5 Stelle ai presidi sacri della Costituzione (quella che loro volevano massacrare a dicembre).

Nel frattempo si scopre che Sogei, la società Ict dello Stato, venerdì sera ha dovuto bloccare la piattaforma telematica di trasmissione delle fatture dell’Agenzia delle entrate dopo aver scoperto una falla gravissima: chiunque poteva liberamente consultare i dati fiscali di tutti i contribuenti, dati per loro natura sensibilissimi. Altro che Rousseau.

Il canale web “Fatture e corrispettivi” ha fatto letteralmente impazzire cittadini e addetti ai lavori, a pochi giorni dalla scadenza dell’ennesimo adempimento burocratico che complica la vita agli italiani: il famigerato spesometro trimestrale, ossia la comunicazione dei dati e delle fatture emesse e ricevute. Delirio totale: tanto che l’Agenzia ha subito deciso di prorogare il termine di presentazione dal 28 settembre al 5 ottobre.

Difettuccio risolvibile? Non tanto, visto che si ipotizza un errore originario di progettazione dell’infrastruttura web. Una beffa che si aggiunge al danno enorme dell’ennesima, odiosa, pastoia burocratica che ingarbuglia la vita di imprese e professionisti. Lo spesometro trimestrale dovrebbe semplificare e invece complica. Una rogna e costi non indifferenti che peraltro risultano inutili se, come sembra, verrà presto introdotta la fatturazione elettronica obbligatoria tra privati. Oggi, infatti, il contribuente comunica solo i dati Iva delle fatture e usa il sistema Entratel, mentre questa prossima innovazione prevedrà la trasmissione dell’intero documento attraverso il Sistema di interscambio (Sdi). Altro giro, altra corsa. Una fatica di Sisifo.

Siamo proprio sicuri che il problema della nostra democrazia sia Rousseau? Si potrebbe sostenere che c’è una differenza enorme nella mole di dati trattati dalle due piattaforme. Ma ricordiamo che da una parte c’è una giovane associazione finanziata tramite piccole donazioni, mentre dall’altra c’è lo Stato.

Uno Stato che tornerà a essere amico dei cittadini solo con il MoVimento 5 Stelle al governo.

Postato da MoVimento 5 Stelle alle 15:19 in Il blog delle stelle