Il Blog delle Stelle
Dalle fritture di pesce ai favori alla sanità privata il passo è breve

Dalle fritture di pesce ai favori alla sanità privata il passo è breve

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 23

di MoVimento 5 Stelle Campania

Su 50 donne che muoiono ogni anno in Italia per parto, 13 muoiono in Campania. Eppure De Luca sta smantellando l’assistenza per madri e neonati per favorire le cliniche private. Abbiamo iniziato una battaglia per salvare il polo materno-infantile dell'Ospedale del Mare dallo smantellamento e non ci fermeremo fino a che il risultato non sarà raggiunto. Sono stati spesi milioni e milioni di euro per un reparto di eccellenza con 48 posti letto, 4 sale parto, terapia intensiva neonatale, neonatologia, ginecologia, ostetricia e persino stanze singole per le degenti e spazi dedicati all’allattamento. C'è già tutto, dalle attrezzature delle sale operatorie, alle postazioni rianimative neonatali, alle cullette e incubatrici ancora imballate. Non esiste nulla di simile in tutta la Campania, ma per assurdi interessi lo si vuole cancellare prima ancora che apra.

Negli ultimi anni tra Napoli e provincia sono stati chiusi ben 6 punti nascita pubblici che servivano un bacino di 2 milioni di abitanti. E il paravento a tutto questo smantellamento era il futuristico polo materno-infantile che si stava allestendo all'Ospedale del Mare.

A conferma della schizofrenia e degli interessi che muovono le scelte sanitarie, quello straordinario reparto, già realizzato, con tutta l'attrezzatura già acquistata, è scomparso dalla programmazione del nuovo piano ospedaliero per venire sostituito dalla tredicesima cardiochirurgia del territorio campano, forse per piazzare l’ennesimo primario amico.

L’assurdo è che, dopo tutti i milioni già spesi, ci vorranno almeno altri 2,5 milioni per smantellare e riconvertire quel reparto in una cardiochirurgia e molti di più per trasformare il Loreto Mare, dove dovrebbe essere trasferito il polo materno-infantile. Così, nell'ospedale più grande e tecnologico del Mezzogiorno, una donna incinta che arrivi con un'emorragia, su cui spesso bisogna intervenire entro pochi minuti, dovrà assumersi il rischio di venire trasferita nel vicino ospedale convenzionato, che non è una struttura pubblica, è classificato come pronto soccorso semplice e dove molte prestazioni relative al percorso nascita come l'ecografia ostetrica sono offerte solo a pagamento, come abbiamo potuto constatare con una telefonata al centralino.

Abbiamo già presentato in Parlamento e in Regione Campania due interrogazioni per far luce su quanto sta avvenendo e non ci fermeremo qui. Su questa battaglia andremo fino in fondo, chiamando all'appello i cittadini e gli operatori della sanità: non si può pensare di lasciare l'assistenza materno-infantile nelle mani dei privati, mentre in Campania il numero delle morti per parto è tra i più alti d'Italia.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

5 Ott 2017, 08:00 | Scrivi | Commenti (23) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 23


Tags: campania, de luca, ospedali, parto, punti nascita

Commenti

 

non avevo idea di quali specie di organismi pluricellulare calpestassero la terra italica, questo completa la classificazione.

Giovanni F. 09.10.17 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Non date alcuna importanza ne ai discorsi ne alle frasi fantasiose e ridicole di De Luca. Egli ha semplicemente sbagliato carriera: non doveva fare il politico ma il comico. Ma se il popolo campano lo ha votato, vuol dire che non è interessato allo sviluppo della propria regione ma preferisce sbellicarsi dalle risate nel sentirlo parlare. Per lui propongo la "Laurea ad onorem" come 1° politico super-comico d'Italia. Se mi permettete vi do un saggio consiglio: non arrabbiatevi quando lo sentite sparare delle cavolate ma fatevi delle salutari risate.


Vorrei rispondere a gente come Ferruccio o Pandino che crede ancora a babbo natale ossia che il voto in suditalia sia libero...
Camorra, sacra corona unita, ndrangheta e mafia al sud (che ormai sono connesse) NON sono soltanto associazioni di criminali, SONO LO STATO purtroppo, ormai da tanto, troppo tempo! Il voto da noi NON È SEGRETO ormai da decenni, accidenti a loro! Il "sistema mafioso" ha sostituito quel poco di legalità che c'era fino agli anni '70, anni di stragi e omicidi numerosissimi che hanno cancellato dalla faccia della terra gli ultimi nostri eroi onesti (poliziotti, magistrati, giornalisti ecc.) che si sono fatti trucidare solo per dimostrare che NON eravamo omertosi come certa "stampaccia" ci dipingeva. Chi NON vota come i tanti De Luca vogliono, come minimo - se hanno fortuna - perdono il posto di lavoro cioè la rovina per le loro famiglie perché nessun'altro li assumerà mai più!
ECCO PERCHÉ il Movimento si batte tanto per il reddito di cittadinanza, è l'unico strumento che può sconfiggere questo maledetto stato di fatto! Voi del nord o dei piccolissimi comuni RIFLETTETE bene perché ancora (e sottolineo ANCORA chissà per quanto tempo) potete votare QUASI liberamente, stampaccia permettendo!...

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 05.10.17 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e magnammuce na bella frittura e fravaglie...poi zuppa di tartaruga pè cliniche de signure, uommene scich e femmene pittate...

Giovanni F. 05.10.17 17:55| 
 |
Rispondi al commento

il personagetto camorrista de luca .....uno del PD ( partito Delinquenti ), l'inventore della chiavica politica .

Fabio Bagnoli 05.10.17 16:55| 
 |
Rispondi al commento

E per chi si fosse distratto..

OLTRE 185.000 FIRME RAGGIUNTE !

Credo molto nella petizione pro Gabanelli e per un suo ritorno in rai in un ruolo che le compete. Firmare significa mostrare un segno tangibile che il servizio pubblico deve essere degno di tale qualifica mentre è sotto agli occhi di tutti che la lottizzazione è da sempre l' obiettivo del potere per pilotare l' informazione .

Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu?

Ecco il link:

https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088

Fuori i partiti dalla rai !
Fuori i partiti dalla rai !

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 05.10.17 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera
Maledetto semplicemente Maledetto un soggetto simile lo abbiamo solo noi nel Mondo, questo è il metro, la misura, per calcolare quanto conta il Popolo per il suo partito. Questa gente dovrebbe andare in GALERA e spero tanto di vedercela... Poveri noi tutti

sebastiano b., catania Commentatore certificato 05.10.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Soggetti come De Luca dovrebbero stare anni luce distanti dalle istituzioni .

A riveder le stelle .

Gianfranco .

Gianfranco 05.10.17 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Ve lo siete votato in Campania e ve lo tenete, ma i soldi sono anche nostri e i Veneti si sono rotti le balle di finanziare sprechi e abusi del genere, col referendum del 22 ottobre le cose forse inizieranno a cambiare!


I RESPONSABILI DELLO SFASCIO DELLA REGIONE CAMPANIA SONO I CITTADINI CAMPANI CHE CON IL LORO VOTO HANNO PERMESSO DI ELEGGERE GOVERNATORE UN PERSONAGGIO DEL GENERE CON I SUOI COMPAGNI DI MERENDE. CHI E VITTIMA DEL PROPRIO MALE PIANGA SE STESSO. LO RIPETO IL PROBLEMA NON SONO I DE LUCA, CROCETTA , MARONI, ECC ECC, IL PROBLEMA SONO CHI LI VOTA. I CITTADINI CAMPANI COME QUELLI ITALIANI CHE PERMETTONO TUTTO QUESTO SCHIFO DI DEGRADO SONO COMPLICI E NON VITTIME DELLA SITUAZIONE

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 05.10.17 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un grande delinquente di un partito delinquenziale!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 05.10.17 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Saranno più di 20 anni che stanno lavorando per smantellare la sanità pubblica. Ricordo che un primo intervento lo fece l'attuale senatore Bindi, allora alla sanità, che deliberò, per un certo territorio, la eliminazione dell'ospedale in favore della casa di cura privata. Da lì in avanti è stato un susseguirsi di queste manovre, in ogni dove. Si lascia il 51% al pubblico, e il 49%, al privato. Sappiamo benissimo che il pubblico è governato da funzionari nominati dai partiti e quindi come va a finire.
Detto ciò ogni bacino d'utenza deve essere dotato di un numero sufficente di posti letto, per le singole specialità, atto a dare servizio alla cittadinanza.
Quando la regione predispone i piani, deve tenere conto di questo ed è lì che smanettano per fare le loro scelte, in favore del privato.

Veronica2 05.10.17 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Al solito, si mescolano cose vere con cose meno vere. Che ci siano intrallazzi anche un cieco lo vede, ma cosa c'entra con la chiusura dei punti nascita? Il problema è che senza un numero sufficiente di neonati la struttura non può funzionare, tutto qui. Ricordate il neonato morto in Sicilia perché la Clinica non aveva attrezzature sufficienti? Ho letto il programma Sanità, anche lì ci sono cose vere (la scelta dei Dirigenti) con cose che vanno di moda e non influiscono sulla sanità. Speriamo che ce se ne accorga in tempo o non si risolve niente.

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 05.10.17 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...= bofonCHIoso SOLItario ?

Mose Sorbo 05.10.17 09:26| 
 |
Rispondi al commento

IL CETO POLITICO NON E' MAI STATO COSI' IGNORANTE

Colpa della scuola? O di una selezione al contrario? I partiti tradizionali preferiscono ignoranti e "yes man" forse è più facile clonare qualche onorevole già presente nel parlamento.

I fantoziniani sono in crescita ogni volta che si rinnova il parlamento.

LA DEMOCRAZIA RISCHIA DI NON FUNZIONARE SE CONFERISCE RESPONSABILITÀ DI COMANDO A PERSONE PALESEMENTE IGNORANTI.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 05.10.17 08:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori