Il Blog delle Stelle
Grazie a tutti, e forse anche a Dio

Grazie a tutti, e forse anche a Dio

Author di Beppe Grillo
Dona
  • 199

di Beppe Grillo

Ciò che conta è stare uniti, vicini vicini: la loffia perfetta ahahha! Oggi è un grande giorno. La pace più insperata è stata re-instaurata, l'amore cade come una pioggerella sottile, mondando nuovi e vecchi rancori, anzi, trionfando sui più antichi risentimenti. Oggi è il giorno dell'unione fraterna tra i più lontani fra tutti i rappresentanti del popolo. Il Paese aspettava da anni questo squarcio fra le nubi cupe dell’incomprensione, ed ecco spuntare un etere cristallino, la democrazia è salva. Il Parlamento ha ritrovato la sua unione e compattezza, unica garanzia per il perseguimento dell'alto (altro) fine cui è preposto.

I cittadini tutti, oggi, celebrano un miracolo italiano che si pensava appartenere oramai solo ad una azzardata e folle speranza. Così si realizza l’impossibile, così oggi è divenuto realtà. Forze politiche da sempre avverse si sono unite, concentrando tutti i loro sforzi e le loro capacità di mediazione, per raggiungere un obiettivo primario e realizzare la volontà dei cittadini.

Accantonati inutili rancori, dicotomie ormai desuete quali maggioranza/opposizione: Pd, Lega, Forza Italia, verdiniani et similia, convergono magicamente ed approvano una legge perfetta, inappuntabile, impermeabile a qualsiasi critica, proprio perché frutto di lunghe e condivise intese e prodotto della volontà granitica di donare ai cittadini lo strumento migliore per volare sicuri verso i seggi e scegliere il meglio per il Bel Paese.

Questo dimostra, al contrario di quanto capziosamente vorrebbe insinuare qualcuno, che nel momento del bisogno, quando le sirene dell'urgenza e del "bene" collettivo si fanno sentire, la politica C'È ed è all'altezza. Risponde in modo veloce, efficiente, coraggioso e, unita oltre ogni ostacolo ideologico, strategia e decenza, concretizza l'obiettivo.

Noi, oggi, siamo fieri di essere italiani.
Grazie a tutti, e forse anche a Dio.



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Ott 2017, 14:43 | Scrivi | Commenti (199) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 199


Tags: beppe grillo, forza italia, lega, legge elettorale, m5s, pd

Commenti

 

soprattutto a Dio!

antonio 21.10.17 21:39| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti

mario p., PORTO SANT'ELPIDIO FM Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.10.17 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Nel documento di Di Maio:"SICILIA TI VOGLIO BENE" riscontro un errore grammaticale, che sono certo commesso per distrazione, che è opportuno venga rimosso per non prestare il fianco ad una stampa e ad una controparte politica indegne e meschine.

Luigi Siena 20.10.17 11:21| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON SIMPATIA:
A PROPOSITO DI BANCA ITALIA E DI BANCALEONE
SIAMO STUFI DI ASSISTERE AL TEATRINO DI RIMPALLARSI LE RESPONSABILITA' TRA GOVERNO,PERLAMENTO,E COMMISSIONI VARIE,TUTTE SCUSE PER RITARDARE O PEGGIO PER EVITARE IL VERO PROBLEMA:
RESTITUIRE IL MALLOPPO MALTOLTO AGLI AVENTI DIRITTO, SIAMO STUFI DI SENTIRE CHIACCHERE CHE CI PROPINANO TUTTI IGIORNI, ARMAI LA FIDUCIA E' ANDATA IN CAVALLERIA, CHE SI ASSUMINO LELORO RESPONSABILITA' E CHI HA SBAGLIATO PAGHI CHI UNQUE ESSI SIANO, SI REQUISISCANO I BENI NASCOSTI ALL'ESTERO SOTTO ALTRONOME PRIMA DEL TRASFERIMENTO, DI COLORO CHE HANNO COMMESSO IL DOLO, NON FACCIAMOGLIEA PASSARE IMPUNEMENTE.
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 19.10.17 16:17| 
 |
Rispondi al commento

CARO ROBERTO FICO, ti scrivo per dirti che IL M5S NON E’ UN CONVENTO.
MERCOLEDI’ 11.10.17. E’ sera. Nella piazza di Montecitorio si sono riuniti tanti cittadini per manifestare la propria indignazione contro la politica disonesta che si appresta a rubarci la nostra intelligenza politica. Sono stanchi per il lungo viaggio, per i disagi, per aver mollato tutto pur di essere in quella piazza a gridare il proprio sdegno, il proprio dolore interiore, la propria rabbia contro i cialtroni della politica.. C’è un palco improvvisato sopra un camioncino in mezzo alla piazza. Su di esso si alternano i nostri portavoce in Parlamento per trasmetterci tutta la loro indignazione e rabbia per la violenza contro la democrazia che si consuma all’interno del Parlamento.
Sei salito tu Roberto Fico e dici di restare calmi ad alcuni lì sotto che urlano la loro disperazione. Dici che non è necessario urlare, che la nostra deve essere una battaglia non violenta, dici che dobbiamo manifestare pacificamente, alla francescana maniera, alla gandhiana (da Gandhi) maniera. Caro Fico, ci mancava solo che tu dicessi “amici, ci hanno preso a schiaffi su una guancia; porgiamo loro l’altra guancia”. Non rimango incredulo, perché già avevo riflettuto in passato sulla tua strana dialettica condita di retorica.
GIOVEDI’ 12.10.17. E’ sera tarda. Siamo ancora lì in quella piazza. Il Parlamento ha deciso; hanno ucciso la democrazia. Molto probabilmente perderemo Il diritto di scegliere, di votare, di esprimere la nostra intelligenza politica. Sono affranto. I nostri portavoce escono e salgono su quel palco improvvisato con parole di rabbia e senso di frustrazione. Di Battista, con la voce roca urla tutta la sua rabbia perché consapevole che non potremo mai abbattere il muro della politica disonesta.
Poi, Parli tu Roberto e dici testualmente: “…abbiamo perso, ma io sono comunque FELICE perché siamo nel giusto…”. Caro Roberto, hai il diritto di essere FELICE nella tua vita privata come lo sono io, ma nel

Gennaro De Meo, Potenza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 16.10.17 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... un pò di censura ai commenti sul sito non guasta .... e poi si lamentato della stampa ufficiale... che pena

marioc 16.10.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi è piaciuto molto il titolo del tuo articolo, avrei tolto però il “forse”, visto che il miracolo c’è stato veramente. I miracoli, infatti, come ben sai, può farli solo Lui, il Grande, il Divino, l’Onnipotente, quell’inesplicabile mistero vivente che sta all’origine del tutto… insomma, il Creatore. Quello vero, ovviamente, non il suo clone di Arcore, che a differenza di Lui, piuttosto che fluire tra i meandri dell’eterno e le debolezze terrene, gironzola continuamente nei pressi di Palazzo Montecitorio e dintorni. Forse, nonostante tutto, ambisce ancora a diventare Presidente della Repubblica, non consapevole del fatto che il posto che meglio lo rappresenti resta sempre e comunque il Museo delle Cere. Nulla di personale con lui, ma il fatto di trovarselo perennemente intorno, vedergli tessere le maglie dell’imbroglio, delle unioni politiche fittizie, degli accordi goliardici e blasfemi, ormai è diventata cosa insopportabile anche alle mosche, e non solo a quelle di Montecitorio. La sua grande abilità nell’arte dell’inciucio, purtroppo, ha contagiato molti politici della sua stessa “pasta” (uno in particolare dalle parti del Nazareno) che, plagiati dai suoi insegnamenti, con lui imbastiscono cene e pranzetti per continuare ad avvelenare gli italiani. Come tutti sappiamo, il Rosatellum bis è l’ultima specialità del loro menù. Il Divino (quello vero), come ti dicevo, guida le nostre scelte nell’intento di renderci onesti, incorruttibili e altruisti, e quando occorre, per farci contenti, compie pure dei miracoli, così com’è giusto che sia. Ma qualche giorno fa, purtroppo, è successo qualcosa di inspiegabile. In mezzo a tanto inciucio, tra strade e incroci che portavano a destra, a sinistra, a rotatorie tristemente spaccate in due, deve essersi confuso e ha diretto il suo miracolo nella direzione sbagliata, favorendo gli imbroglioni piuttosto che gli onesti. Poverino, starà ancora mordendosi le mani.

Armando Fava 15.10.17 13:45| 
 |
Rispondi al commento

l'ultima legge elettorale non spaventa e soprattutto non impedisce un cambiamento radicale, ormai in atto, che inevitabilmente...puo' solo essere rimandato....forse riusciranno ad allungare il brodo....perche' quello che e' veramente sconcertante...e'che quando parli alla gente .di cio che i politici stanno facendo in Parlamento, ti rispondono che la tv dice che stanno facendo bene.........non tutti gli italiani si interessano di dove vivono, e del perche' in Italia, si pagano piu tasse che in molti altri paesi del mondo.....un po' se ne fregano....e sara' dura convincerli di alzarsi dal letto........

fabio S., roma Commentatore certificato 14.10.17 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Al sempre più simpatico marioc, in risposta sulle sue dissertazioni religioso/filosofiche, le dirò che per quanto mi riguarda, chi si occupa di politica può essere anche ateo. Anzi, probabilmente sarebbe perfino preferibile. Detto ciò non conosco la fede di nessun esponente politico, né francamente mi interessa.

undefined 14.10.17 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Giuseppe, qvel dubitativo sulla singolare Divinità andrebbe,secondo mio modestissimo parere,esteso al plurale e,comunqve,dell'umano di qvesto planetario e libero Arbitrio,NULLA potrebbe/Lui/Loro,Accreditata Esistenza, imputarGliSi.
Molti Saluti e Cordialitàa Lei ed ad Ogni Frequentatore di qvesto curioso ,bel e gratuito sito dalla ROMAgna.

enzo bargellini, Santarcangelo di Romagna Commentatore certificato 14.10.17 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Un parlamento eletto con una legge elettorale dichiarata incostituzionale che approva una nuova legge elettorale con profili incostituzionali altrettanto evidenti solo per mettere in difficoltà la forza politica con il più alto consenso nel paese......
Come lo vogliamo definire questo atto?
Un fulgido esempio di democrazia basata sulla delega ai "rappresentanti della nazione".....e la conferma della sua irrimediabile crisi e della futura sua scomparsa

Massimiliano Pittau 14.10.17 18:28| 
 |
Rispondi al commento

2. Livelli normativi e stabilità del diritto elettorale

... b. Gli elementi fondamentali del diritto elettorale, e in particolare del sistema elettorale propriamente detto, la composizione delle commissioni elettorali e la suddivisione delle circoscrizioni NON devono poter essere modificati nell’anno che precede l'elezione, o dovrebbero essere legittimati a livello costituzionale o a ad un livello superiore a quello della legge ordinaria.

pag 10 da : COMMISSIONE EUROPEA PER LA DEMOCRAZIA ATTRAVERSO IL DIRITTO
(COMMISSIONE DI VENEZIA)
CODICE DI BUONA CONDOTTA IN MATERIA ELETTORALE*
LINEE GUIDA E RAPPORTO ESPLICATIVO
adottato dalla Commissione di Venezia nel corso della 52ª sessione (Venezia, 18-19 ottobre 2002)

http://www.venice.coe.int/webforms/documents/default.aspx?pdffile=CDL-AD(2002)023rev-ita

id &as Commentatore certificato 14.10.17 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Dico al simpatico marioc sotto, che nonostante capisco benissimo si tratti di opinione personale la sua, ovviamente rispettabilissima, quando si asserisce una cosa si debba partire dai fatti. I quali ci dicono che a differenza di Renzi e Berlusconi, Grillo DE FACTO non ha mai governato, che se anche il m5s vincesse le elezioni (ipotesi avveniristica visto che con la nuova legge chiaramente incostituzionale e palesemente truffaldina verso gli elettori, nonostante prima forza nei numeri non potrà governare) non è Grillo il candidato premier e non lo è
a) per effetto di un regolamento interno che gli vieta di candidarsi anche solo come parlamentare in quanto pregiudicato e che, b) ritengo abbia manifestato in miriadi di occasioni una voglia di ritirarsi dal proscenio politico e far camminare il movimento con le sue gambe (ha dovuto recuperare ruolo che aveva già in parte lasciato dopo la scomparsa di Casaleggio). Non ne ha la voglia e probabilmente ritiene che non sia neppure cosa per lui.
Quindi.. mancano i dati oggettivi per asserire che si spera che Grillo non governi.. mi pare una cosa detta così per affermare la propria ostilità verso un individuo. Legittimo. Ma inutile ai fini dell' argomentazione.
Si sosterrà che.. "ma dai.. lo sanno tutti che Grillo è il capo del m5s.. " mah.. curioso, sarebbe il capo meno seguito dai suoi elettori della storia sul globo terracqueo, visto che, almeno in due occasioni: sulla legge immigrazione e sul nome utile alla candidatura del PdR non è stato minimamente seguito.. cosa che non capita nell'elettorato Pd o in quello forzista o in quello leghista. Quando si capirà qualcosa del m5s sarà sempre troppo tardi. Ma non è un problema. Le cose si paleseranno da sole e a tempo debito.


grazie a Dio, non c'è grillo al governo e speriamo in futuro non ci siano più neanche renzi e berlusconi

marioc 14.10.17 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si potrebbe dire che il re è nudo.
Il M5S ha costretto tutti i partiti della partitocrazia (cioè tutti ad eccezione del M5S) a unirsi per combattere contro il M5S e cioè contro i cittadini che il M5S rappresenta e che loro, i partiti da sempre corrotti e ladri, hanno derubato e ingannato per decenni.
Dicevano che non era vero il fatto che centrodestra e centrosinistra si alternavano al governo sotto tacito accordo tra le parti in questi ultimi 23 anni.
Il M5S lo sostiene fin dall'inizio, ma tutti i giornaloni e i TGoni lo negavano, i politici si offendevano per certe affermazioni.
E invece era tutto vero e la dimostrazione sta in questo accordo per questa legge elettorale.
Tutti i partiti dell'inciucio si uniscono per combattere l'unico partito che non è come loro, il M5S... quello che non hanno messo in conto è che il M5S è molto più forte di loro perché dietro ha tutto (o quasi) il popolo italiano.

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 14.10.17 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Come sto dicendo e scrivendo da molto tempo, l'unica rivoluzione pacifica possibile è nelle urne. Se gli elettori italiani sapranno cogliere l'occasione per sovvertire il sistema, avremo la possibilità di far cambiare rotta a questo nostro Paese, In caso contrario saremo condannati per parecchi lustri ancora ad essere governati da questa banda di politici che hannno ampiamente dimostrato tutto quello che di brutto sono capaci di fare.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.10.17 11:50| 
 |
Rispondi al commento

La Svizzera non partecipa a guerre, ha un esercito di milizia ed è vietato agli Svizzeri fare i mercenari.
Per quanto riguarda l’adesione all’Europa e alla zona euro, la Svizzera ha chiesto ai cittadini se volevano aderire all’Unione europea ed essi hanno risposto di no, per cui essa si è limitata a fare accordi bilaterali con l’Ue e dal 2005 ha aderito agli accordi di Schengen sulla libera circolazione di persone e merci, ma ha conservato la propria moneta, la propria sovranità, la propria libertà.
La sua moneta sovrana è il franco svizzero ed è una delle valute più stabili del mondo.
The Economist, grande settimanale economico londinese ma con forte radicamento americano, ha combattuto per anni una solitaria battaglia antiparlamentare, sostenendo che la democrazia rappresentativa è divenuta irrilevante.
Delegando la sovranità attraverso le elezioni ai professionisti della politica, il cittadino si spoglia di tutto. Deposta la scheda nell’urna deve attendere anni, fino alle prossime elezioni, per illudersi di svolgere qualche ruolo. Con il rapporto “A Survey of Democracy” The Economist indicava, già alla fine del 1996, che lo sbocco storico del parlamentarismo era la democrazia diretta, come in Svizzera, che ha inventato e pratica una forma moderna di democrazia diretta. Lì le decisioni del Parlamento non sono affatto l’ultima parola. Sceglie il popolo. Gli strumenti di democrazia diretta sono:
-L’INIZIATIVA, diritto popolare di proporre nuove leggi alle autorità, le quali sono obbligate a decidere in merito. E’ una domanda firmata da almeno 50.000 cittadini aventi diritto di voto.
Anche le leggi italiane prevedono leggi di iniziativa popolare, ma le tre leggi di iniziativa popolare presentate al Parlamento nel settembre del 2007 da Beppe Grillo con 336.144 firme, di molto eccedenti le 50.000 firme, necessarie per presentare un disegno di legge, non sono mai state discusse in Parlamento e sono morte in qualche cassetto istituzionale con palese violazione

segue so

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Svizzera i referendum sono frequenti. Nel 1961 i cittadini del Canton Soletta furono chiamati alle urne una volta al mese. La loro democrazia diretta esige il massimo impegno del cittadino. Può persino accadere che il cittadino sia obbligato ad accettare d’essere eletto. La fiducia nel popolo sovrano non è mai diminuita e i risultati sono stati ottimi, perché nulla come l’esercizio di un diritto popolare lo rafforza ed educa il cittadino alla partecipazione e alla democrazia. Quel che conta in Svizzera è che sia il popolo a dire l’ultima parola. E questo riduce enormemente la funzione e il potere dei partiti, che non scompaiono ma perdono quei caratteri di potere assoluto, quasi feudale e oligarchico, che hanno in Italia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:06| 
 |
Rispondi al commento

NOi stiamo diventando un democrazia dittatoria, cioè una falsa democrazia. La Svizzera al contrario è una democrazia direttoriale
In Svizzera il supremo potere esecutivo (governo) è rappresentato dal Consiglio federale, composto di 7 membri che agiscono collegialmente. La presidenza è tenuta dal presidente della Confederazione (eletto dalle Camere riunite per la durata di un anno), il quale non ha però più potere dei suoi colleghi di governo. Il presidente non può essere rieletto per l’anno successivo. I membri del governo (consiglieri federali) sono eletti dalle Camere riunite per 4 anni. Non possono ricoprire un’altra carica e sono i soli che non possono esercitare una professione. L’incontestabile forza di cui gode il Governo è fondata sulla sua collegialità. Il potere non è concentrato in una sola persona, ma è suddiviso fra i membri del Consiglio federale, che condividono le responsabilità.
La ‘Landsgemeinde’: la più antica forma di democrazia
In cinque Cantoni o semicantoni tutti i ‘cittadini attivi’ si radunano all’aperto per eleggere il Landamano, il governo e i giudici e per deliberare sugli affari più importanti della comunità. Le forme originarie della Landsgemeinde sono più antiche della stessa Confederazione. Fin dal 1291 le Landsgemeinden indirizzarono i Confederati verso la forma più semplice e diretta della democrazia.
Nei due Appenzello vige l’Amtszwang, cioè l’obbligo di accettare una data carica pubblica. Nell’Appenzello interno ogni cittadino è soggetto a questo obbligo fino al 65° anno di età ed è tenuto a far parte delle autorità giudiziarie o di quelle amministrative per almeno 10 anni. Le Landsgemeinden sono forme estremamente interessanti della democrazia diretta, La democrazia diretta mira a soddisfare, nei limiti del possibile, le esigenze e le aspirazioni di ogni singolo cittadino.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Se la Svizzera ci dà il primo e più consolidato sistema dei democrazia diretta, l’Islanda ha fatto un passo in più, trasforma la democrazia di digitale, costruendo una nuova Costituzione sul web. E’ quanto Gianroberto Casaleggio ha magnificamente intuito con uno svecchiamento formidabile della politica che da diretta si fa DIGITALE.
La Democrazia Digitale è la forma di Democrazia Diretta più moderna esistente, quella che usa le moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle consultazioni popolari, usa cioè internet e il web per far emergere e comprovare la volontà sovrana dei cittadini. La Democrazia Diretta Elettronica è la più alta forma di democrazia Digitale, e presuppone che i cittadini siano i soggetti legislativi primari attuando nel modo più completo il principio costituzionale della loro sovranità.
Ovviamente per essere operativa, la Democrazia Digitale non basta che sia annunciata, deve essere inserita nella Costituzione, richiede cioè che la Costituzione preveda gli articoli che la rendano operativa, dando direttamente alle scelte popolari la forza di legge. Richiede, cioè, che il Movimento 5stelle generalizzi il suo progetto e lo faccia diventare operante a livello delle istituzioni che dovranno essere, dunque, totalmente riformate, togliendo alla Casta politica i poteri assoluti che hanno ora e rendendo al popolo una sovranità che deve essere esercitata direttamente e non delegata a rappresentanti che non sono nemmeno legati ai propri elettori da un vincolo di mandato e possono fare esattamente il contrario di quanto promesso nel programma elettorale, allearsi ai nemici dichiarati, cambiare di partito o di schieramento o asservirsi a potenze straniere o a lobbie.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Attualmente la nostra non è una repubblica a democrazia diretta (salvo che nei casi ormai abusati dei sindacati e dei referendum), prevede l’elezione e la mediazione del Parlamento come organo delegato della volontà popolare, che, mancando un vincolo di mandato, può agire tuttavia come crede e anche in senso opposto a quello dello schieramento o del programma o dell’ideologia per cui ha avuto il voto. In più dal porcellun in poi e dunque da 8 anni tutto il potere si è accentrato in una mezza dozzina di capi partito (nemmeno nel parlamento!) che hanno costruito liste elettorali di nominati, hanno immesso o escluso dal Parlamento chi a loro pareva, espropriando il popolo del diritto di scelta e decidendo da soli al posto e spesso contro l’intera Nazione. Insomma 6 persone hanno defraudato di ogni diritto e potere 60 milioni di persone. Ancor peggio, sopra queste 6 persone, abbiamo avuto un Presidente della Repubblica che non solo è stato rieletto contro quanto ordina la Costituzione che parla sempre e comunque di ‘nuovo’ Presidente, ma ha eluso il diritto elettorale nominando dall’alto ben 5 governi (Monti, Bersani, Letta, Renzi e Gentiloni) e che ora non ha nessuna intenzione, al cadere di questo, di rimettere il Paese alle elezioni, ma intende persistere in un ennesimo Governo formato da un'accozzaglia. Altro che democrazia diretta! Qua ce n’è abbastanza da parlare di colpo di Stato!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Un esempoio di e-democracy è stato (in realtà con sacasa fortuna)il Partito Pirata Tedesco. Nato nel 2006, si è via via sviluppato, promuovendo da sempre i temi della cittadinanza digitale e della democrazia diretta. Volendo dotarsi di uno strumento informatico per la gestione delle proposte interne al partito, sviluppa e adotta una piattaforma SW di delibera/voto: il software LiquidFeedback, che implementa i principi della democrazia liquida. La piattaforma di fatto costituisce un’assemblea permanente e virtuale, dove tutte le iniziative vengono sviluppate e messe ai voti tra tutti gli iscritti al partito. Le iniziative che passano il vaglio dell’assemblea, sono portate avanti dai loro rappresentanti, eletti secondo le modalità classiche del sistema istituzionale tedesco.
Per citare altre iniziative concernenti l’implementazione di e-democracy, l’adozione da parte del Partito Socialdemocratico Tedesco della piattaforma deliberativa Adhocracy.”
“Il Movimento 5 Stelle, di Beppe Grillo include nel suo programma il concetto di e-democracy su cui ha costruito passo per passo il suo programma.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono ostacoli, se non nella volontà contraria del potere, che possano impedire l’applicazione della Democrazia Digitale nel mondo. In Italia purtroppo la tendenza dei partiti è di esautorare i cittadini della loro sovranità, lo hanno fatto prima col porcellum, che ha trasformato la democrazia in una oligarchia di segretari di partito con liste formate dalle loro scelte e non da quelle dei cittadini, hanno poi distorto il senso di ogni ideologia politica con le larghe intese e l’infame patto di alleanza tra Pd e Berlusconi, infine hanno esautorato dei loro poteri i massimi organi dello Stato, come il Parlamento o la Corte dei Conti o ne hanno distorto i fini come hanno fatto col Presidente della Repubblica, la Cassazione o la Consulta e ora tendono a centralizzare ancora di più il potere con l’attacco all’articolo 138 della Costituzione per creare una Costituzione facilmente variabile e facilitare il passaggio a una repubblica presidenziale.
Il movimento dei partiti italiani va, insomma, nel senso di un dispotismo partitico centralizzato e autoritario, che toglie sovranità al popolo per rendere inamovibile e impunibile la Casta.
Ma se al momento è molto difficile introdurre in Italia la Democrazia Digitale, questa viene applicata e da molto tempo in altri Paesi. Nella sua forma più forte in Svizzera, sia a livello federale che locale, poi negli Stati Uniti, a livello dei singoli Stati.
“Le prime esperienze pratiche dimostrano che e-democracy può essere usata per migliorare la burocrazia relativa alle operazioni di voto (voto elettronico) e nei processi decisionali relativi alla deliberazione popolare (wikipedia)
La Germania è una delle nazioni guida nell’e-democracy, in parte perché il locale mondo politico ha subito visto in questa la possibilità di interagire e fidelizzare l’elettorato, in parte per una tendenza culturale democratica non delegativa, tipica dei paesi a forte cultura calvinista.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Anche negli USA la e-democracy ha destato parecchio interesse,in quanto ramo di sviluppo delle tecnologie informatiche,da sempre considerate strategiche
Invece,la reazione a livello istituzionale è fredda.I motivi sono 2:
-il peso delle lobby sulla gestione politica
-i tradizionali meccanismi elettorali,che già impongono ai rappresentanti istituzionali il costante contatto/confronto/consenso con i loro elettori/cittadini
Ciononostante si sono sviluppati diversi progetti come:
E-Democracy.org,un’associazione di cittadini nata nei tardi anni 90 in Minnesota,capace di indirizzare attraverso il dibattito e la pressione le elezioni locali e le successive scelte amministrative
MixedInk,una piattaforma attivata dalla Casa Bianca allo scopo di aprirsi alle proposte dei cittadini(open government)
White House 2,iniziativa privata open source che ha creato una piattaforma per realizzare programmi e proposte condivise,promossa durante la prima campagna elettorale di Obama nel 2008,attiva fino al 2010
In Islanda,attraverso una piattaforma derivata da White House 2,si è riscritta la Costituzione con l’apporto di tutti i cittadini
In materia ambientale,l’Europa ha mosso i primi passi verso l’implementazione dei principi partecipativi attraverso la convenzione stipulata ad Århus,Danimarca,il 25 giugno 1998.Ratificata dall’Italia nel 2001,la Convenzione richiede ai governi di intervenire in 3 settori:garantire a un pubblico vasto(persone fisiche o giuridiche, associazioni, gruppi o organizzazioni)il diritto di accesso alle informazioni ambientali detenute dalle istituzioni e dagli organi comunitari; prevedere che le informazioni in materia ambientale siano messe a disposizione del pubblico attraverso banche dati elettroniche facilmente accessibili;prevedere la partecipazione del pubblico all’elaborazione di piani e programmi in materia ambientale da parte della Comunità
Siamo arrivati alla fine di un’era.Chi tenta di immobilizzare il tempo farà la fine dei dinosauri.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 08:01| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia parlamentare dopo decenni di applicazione ha dimostrato tutti i suoi difetti e le sue inadempienze. Invece di fare del Parlamento l’organo dei rappresentanti popolari, ha creato una casta eterna di detentori del potere che sono disposti a tutto pur di conservarlo e che è capace solo di difendere se stessi e occupare altro potere.
Solo la democrazia digitale permetterebbe la conoscenza, il controllo e la cacciata degli indegni.
Dicono che la democrazia digitale non si può fare perché il voto on line è falsificabile, ma tutto si può correggere e tutto si può falsificare. O ci siamo dimenticati che il famoso ‘carta e penna’ ha trasformato dopo il fascismo una vittoria della monarchia in una vittoria della repubblica. O che sul famoso “carta e penna” si è basato per mezzo secolo il potere della mafia nel sud. O che la prima votazione per Bush aveva visto la sua chiara sconfitta ma i risultati americani furono alterati. O che quando i risultati di Berlusconi arrivarono al Quirinale e lo davano sconfitto, in pochi secondo quegli stessi dati si rovesciarono e ne proclamarono la vittoria. O forse dimentichiamo che con “carta e penna” i dittatori come Putin hanno sempre il 98 per cento dei consensi.
Tuttavia, tra tante critiche insensate, trovo ragionevole quella che attacca il voto on line come ancora falsificabile o riconoscibile.
Gli esperti di pc hanno portatili che si azionano con l’impronta digitale che non è falsificabile, per cui, per es, credo che nei nuovi modelli si potrebbe collegare il voto all’impronta del dito o all’immagine dell’occhio che in ognuno di noi è diversa e chi non ha l’ultimo modello di pc può sempre andare in una cartoleria come si fa quando non si ha una fotocopiatrice e votare da lì.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:55| 
 |
Rispondi al commento

E’ vero che non c’è segretezza in internet, e che, per esempio, incrociando i dati, le società di vendita possono ricostruire l’identità di ognuno di noi e possono sapere tutto di noi. E sappiamo tutti che è stato appena scoperto un sistema gigantesco di spionaggio universale da parte degli Stati uniti su tutti i paesi del mondo compresi i suoi alleati, per cui non esiste nemmeno il segreto di Stato ed è inutile parlarne solo a proposito della democrazia digitale, quando tutto ciò che facciamo può essere spiato e controllato proprio da coloro che dovrebbero salvaguardare la privacy del cittadino.
Ma, proprio per difendersi da questi pericoli, e per motivi non esattamente elettorali, per evitare un Grande Fratello internazionale che frughi nei loro segreti, in tutti i Paesi del mondo si stanno sviluppando nuovi sistemi di difesa dell’utente o del cittadino o dei governi, che cancellino i dati che individuerebbero ognuno come fonte, e, se ciò interessa per motivi di autodifesa nazionale, possiamo stare certi che gli stessi sistemi saranno in grado di difendere i futuri voti on line degli elettori, sia da invasioni di hacker che da invasioni di spie, salvaguardando la segretezza del voto, se questa è necessaria.
In quanto alla segretezza del voto dei parlamentari, penso che dovrebbe essere abolita così che chi li ha votati sappia sempre cosa fanno i suoi delegati e possa delegittimarli in caso di tradimento del mandato, cacciandoli dalla politica per sempre, come si fa con un funzionario infedele.
Contro la democrazia digitale trovo le obiezioni di tanti oppositori semplicemente infantili e deprimenti, frutto di ignoranza, disinformazione e accanimento nel difendere il peggio, come se non potessero vedere con i loro occhi a quale degradazione, recessione e morte civile ed economica ci hanno portato il neoliberismo, il turbocapitalismo e i pessimi sistemi parlamentari odierni che hanno semplicemente ucciso i germi della democrazia per diventare pseudo oligarchie

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:54| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO
-sprechi del carrozzone politico (un milione e trecento mila politici più le loro famiglie e i loro clientes) mentre si taglia sui servizi (sanità, scuola, cura del territorio, aiuto ai terremotati...)e si medita di eliminare lo stato sociale, opzione chiarissima nel programma di Renzi (INCOSTITUZIONALE!)
-distruzione dei diritti del lavoro e della mediazione sindacale (INCOSTITUZIONALE)
-svendita dei beni pubblici e privatizzazione dei beni collettivi contro la difesa del territorio e di ciò che è di tutti e deve restare di tutti (INCOSTITUZIONALE!)
-sistema fiscale squilibrato che premia i grandi patrimoni e protegge gli evasori mentre macella la povera gente (INCOSTITUZIONALE!)
-tentativo di stravolgere la Costituzione (INCOSTITUZIONALE!)
-abolizione del potere di eleggere i presidenti di Provincia e tentativo di abolire il potere di eleggere i senatori (INCOSTITUZIONALE)
-nuovo sistema elettorale imposto alla fiducia (INCOSTITUZIONALE)
-referendum calpestati, ignorati o distrutti mentre la volontà referendaria ha forza di legge (INCOSTITUZIONALE!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:53| 
 |
Rispondi al commento

PRIMO
UN GOVERNO FATTO DI ATTI INCOSTITUZIONALI
Viviana Vivarelli
Governanti antidemocratici si sono specializzati nell’imposizione di ciò che illegale o addirittura anticostituzionale:
-un sistema elettorale ignobile e antidemocratico come il porcellum perpetrato per 8 anni che solo ora la Consulta dichiara contrario alla Costituzione (INCOSTITUZIONALE!), sostituito dal neo Rosatellon che parte con chiaro profili di incostituzionalità
-un sistema di finanziamento ai partiti bocciato dal referendum del 93 continuato e aggravato per 20 anni (INCOSTITUZIONALE!)
-manipolazioni pesantissime al sistema processuale e penale per garantire un’impunità sicura al Potere (INCOSTITUZIONALE!)
-introduzione violenta del pareggio di bilancio in Costituzione senza osservare i modi e i tempi prescritti dall’articolo 139 (INCOSTITUZIONALE!)
-rielezione di Napolitano per garantire la sudditanza alla Bce e agli altri organismi dell’alta finanza tedesca e statunitense e scongiurare il pericolo di nuove elezioni con 5 governi nominati dal Presidente della Repubblica e non scelti dagli elettori(INCOSTITUZIONALE!). Quando ci metterà la Consulta a dichiararlo? 20 anni?
-svuotamento progressivo degli organi di controllo (INCOSTITUZIONALE!)
-svendita della sovranità nazionale al sistema bancario senza alcuna reazione o patteggiamento da parte dei governi italiani (INCOSTITUZIONALE!)
-svendita del bene dei cittadini alle multinazionali (in cambio di cosa?)
-proseguimento delle campagne militari e spese abnormi per la Difesa contro l’art che vieta guerre aggressive e ci comanda la neutralità (INCOSTITUZIONALE!) Renzi ci ha messi anche nella guerra in Siria!!!
-sperequazione tra la tutela a oltranza dei rei potenti o politici e la giustizia come viene amministrata per le persone comuni contro il comandamento democratico che ordina l’uguaglianza di tutti davanti alla legge (INCOSTITUZIONALE!)


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo vivendo la crisi gravissima del sistema parlamentare,i cui abusi e vizi sono sotto gli occhi di tutti e stanno portando al fallimento gli Stati
In Italia è peggio per una casta politica che è la più corrotta d’Europa e che ha perso per strada ogni pudore e ogni valore, portandoci ad essere il Paese peggio amministrato ed economicamente più debole d’Europa
Occorre fare una rivoluzione culturale e una rivoluzione di sistema
L’Italia deve farsi promotrice di un mutamento strutturale epocale come quello che contrassegnò le costituzioni occidentali della fine dell’800, col passaggio dalla monarchia assoluta a sistemi parlamentari sotto l’egida della Costituzione
Dobbiamo uscire da un sistema parlamentare ormai marcio e insufficiente che calpesta la democrazia ed elimina la sovranità popolare e di entrare in un sistema costituzionale nuovo,che salvi i valori e riformi radicalmente la rappresentanza politica incontrollata com'è adesso,ponendo fine ai suoi vizi ed abusi
La democrazia parlamentare non governa più oggi in funzione del bene collettivo,ma di interesse specifici di una Casta e al servizio di interessi finanziaria e bancari che calpestano il bene collettivo e stanno portando alla glaciazione l’economia reale a favore di un turbocapitalismo che si presenta come l’esito peggiore del neoliberismo dei mercati
Dalla rivoluzione francese in poi,il ruolo del potere è sempre stato contestato per la sua tendenza a diventare assoluto,staccandosi da quella sovranità popolare che costituisce la sua unica e vera giustificazione e garanzia,la sua unica ragione di essere
Col passare del tempo,i governi si sono sempre più staccati dagli elettori,dipendendo sempre più da chi li sovvenziona(banche,multinazionali,lobby, cricche di magnati..)legandosi sempre più a quegli organismi internazionali(Fm,Bm,Bce..)istituiti col preciso scopo di garantire ai magnati del mondo il loro potere e che non hanno mai badato ai diritti dell’ambiente, ai diritti dei popoli...

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:51| 
 |
Rispondi al commento

.. e non parliamo dell'iperliberismo di Renzi e dei suoi 100 punti e del suo tentativo reiterato di distruggere la democrazia italiana!
Ma cosa ci aspettiamo da costoro?
Nessuno di questi signori e nessuno dei partiti italiani ha mai fatto la minima cosa per eliminare gli sprechi del carrozzone pubblico, per tagliare la corruzione politica, pubblica o privata, per combattere veramente la mafia (che anzi è bene insediata in tutti i gangli di potere), per controllare i malfatti delle banche e costringerle a dare credito alle famiglie e alle imprese, per regolare i tassi di interesse sui mutui (che sono i più alti d’Europa), per tassare il tassabile (anzi Monti detassò i titoli tossici e della Tobin Tax non se ne parla!), per favorire le banche etiche, per promuovere lo sviluppo, per facilitare il pagamento dei 70 miliardi che lo Stato deve per lavori fatti alle imprese italiane o per istituire almeno l’integrazione tra questi crediti e il debito fiscale che le stesse imprese hanno (come il M5S aveva proposto), per abbassare le tasse utilizzando almeno una riforma del fisco che lo renda più puntuale, più equo e più idoneo a stroncare l’evasione (attualmente Equitalia riscuote solo il 5% dell’evaso emerso!!).
Peggio ancora, Fi, Pd e Lega sono entrati o direttamente o con uomini manovrati da loro o con le fondazioni nella sporcizia e corruzione delle banche, delle fondazioni, degli enti inutili, degli organi di controllo, con doppie e triple cariche e il mantenimento incostituzionali di ogni sorta di finanziamenti, rimborsi, regalie, concessioni, mazzette, compravendita, truffe… disperdendo denaro pubblico e cioè di noi tutti per sanare i propri enormi guai finanziari e giudiziari. E, chiaramente, se il controllore diventa il percettore degli utili illeciti, è ben difficile che il controllo avvenga!
Come diceva Platone: “Chi controllerà i controllori?”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Oggi assistiamo a un soprassalto di dignità e di democrazia dal basso che coinvolge dieci milioni di cittadini.
Il regime autorefenziale dei partiti è finito.
La sua condanna esce netta e senza ombra di dubbio dalle sue malefatte, dalla crisi in cui ha gettato il Paese, dalla sua dipendenza da forze che desiderano solo la depredazione del nostro Paese, dall’inettitudine conclamata a governare, a produrre sviluppo, a frenare la crisi, a epurare i mali interni, a tagliare abusi e privilegi, a ridestare la democrazia, dall’incapacità ad uscire dalla servitù al sistema finanziario. Ma non sarà certo come gli ultimi Capi del Governo che ci risolleveremo:
Monti, emissario bocconiano del Bilderberg, international advisor per la Goldman Sachs dal 2005 e presidente del think thank ‘Brueghel’, gruppo di pressione finanziato da 16 stati e 28 multinazionali per influire sulle politiche dell’UE, E’ l’esecutore mandato dalle grandi banche come la Goldman Sachs e da magnati come Rockfeller che stanno dominando il mondo con la Fed, con la Bce col FM, con la BM, con le privatissime agenzie di rating col loro immane conflitto di interessi, con la speculazione della Borsa, coi
traffici delle grandi banche internazionali, che stanno tutti
accelerando la riduzione in schiavitù della democrazia mondiale!
Monti è l’uomo al servizio della grande finanza mondiale, che ha deciso che il mondo ha troppa democrazia. E che è l’ora di schiantarla! (vd ordini della J.BMorgan contro la costituzione italiana!)
Draghi, emissario bocconiano dell’alta finanza, Vicepresidente della Goldman Sachs, e scelto per essere al solo servizio del sistema bancario e finanziario.
Enrico Letta,membro del comitato europeo della Trilaterale e del comitato esecutivo dell’Aspen Institute Italia di cui è vicepresidente dal 2004. Nel 2012 ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg presso Chantilly, Virginia,USA.Ed è uomo di fiducia del grande capitale
Persino il povero Fassina è un bocconiano ultraliberista

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma risanare le cose in Italia non basta, finché resteremo prigionieri di un sistema perverso dell’euro che ci costringe a pagamenti progressivamente sempre più schiaccianti per un debito pubblico che non fa anche aumentare grazie agli interessi usurai pretesi da Draghi, dalla Bce e dal sistema capitalista del Fondo Monetario e delle banche di affari americane.
Ci hanno messi, grazie alla nostra ignoranza, dentro in sistema iniquo creato solo per la depredazione e in più Prodi, forzando i nostri conti e le nostre possibilità, ci ha infilati in un gorgo mortale che ci farà stare sempre peggio, nella svendita progressiva dell’intero Paese.
Bisogna che il popolo italiano si svegli da coma di nescienza in cui ci hanno messi e si ribelli a questo tipo di euro che blocca ogni ripresa e a questo tipo di Bce verso cui NESSUN governo italiano non ha proceduto mai a fare patteggiamenti o richieste, come invece ha fatto OGNI Paese europeo e principalmente la Spagna che, grazie alla fermezza dei propri governanti, ora, finalmente, può uscire dalla crisi, mentre noi, grazie alla inettitudine e al servilismo dei nostro governi precipitiamo sempre più nel baratro.
E’ nostra intenzione non uscire dall’Europa (perché in un mondo globalizzato saremmo perduti) ma fondare un’Europa molto diversa da questa strettoia per ricchi, un’Unione che non sia più solo un’Europa delle banche ma sia finalmente un’Europa dei popoli.
Ma dovrebbe essere lampante che se non si esce da questa costrizione a servire solo all’arricchimento del sistema bancario, ai diritti e allo sviluppo dei popoli non ci arriveremo mai!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:40| 
 |
Rispondi al commento

LA TRUFFA DEL DEBITO, VERA ARMA DI DEPREDAZIONE DI MASSA
Gesualdi scrive: “C’è un inganno di fondo per cui si continua a dire che noi siamo indebitati perché abbiamo speso più delle nostre possibilità. La ricostruzione storica dice invece che le cose non stanno assolutamente così. Noi siamo terribilmente indebitati perché abbiamo pagato dei tassi di interesse altissimi negli ultimi 30 anni. Basti pensare che la quantità totale di interessi pagati ammonta a 2.141 miliardi di euro, a fronte di un sorpasso di spese per servizi rispetto alle entrate nello stesso trentennio di soli 140
miliardi. Poi, in questi anni, si è registrato un risparmio totale di oltre 600 miliardi. Quindi, noi ci troviamo inguaiati a causa degli interessi. Ma questo nessuno lo dice.”
La Bce ha dato all’1% di interesse 16.000 miliardi di euro alle banche affinché queste ci indebitassero comprando titoli di Stato a interessi altissimi e facendo così lievitare il nostro debito. Se la Bce prestasse a noi direttamente questa mole immensa di miliardi all’1%, il debito crollerebbe di colpo. E non ci sarebbe bisogno di altri tagli allo stato sociale, di altri aumenti di tasse, di altri ricarichi sul prezzo della benzina, di altre Imu, o service tax o imposte di fantasia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Si pensi che, mentre il debito della Grecia è piccolissimo in valore assoluto, l’Italia ha il 2° debito più grande del mondo, più di 2300 mld di €! Ma questo immane debito pubblico è per metà in mano a banche straniere,per cui se falliamo noi, falliscono anche loro e fallisce l’intera Unione europea.
Dal che si deduce che continueranno a succhiarci il sangue fino alla morte e appoggeranno capi di governo come Monti, Letta o Renzi, che sono loro esecutori e porteranno avanti manovre di indebitamento sempre più grandi, senza mai fare risparmi sugli sprechi pubblici,senza mai razionalizzare l’enorme macchina dello Stato, senza mai fare sviluppo ma con progressive liberalizzazioni di tutto l’esistente (vd Letta che vuol vendere azioni dell’Eni e altri enti statali), di progressivi tagli allo stato sociale, come quelli che Renzi ha in programma, di privatizzazioni selvagge, di vendita di beni comuni come l’acqua, di tagli ai nostri diritti e alle nostre tutele e di cancellazione della Costituzione democratica sostituita da un corpo di leggi neofasciste
Ma è questo che vogliamo?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Le regole illegali e suicide dell’austerity e i tassi usurai sul debito hanno creato una trappola di liquidità e a nulla serve che Draghi riduce i tassi di interesse che non hanno alcun riscontro sui tassi praticati dalle banche a imprese e famiglie di fronte al tasso di disoccupazione spaventoso, alla chiusura progressive di migliaia di imprese, alla contrazione della domanda e dunque all’aumento di merci invendute, all’aumento delle tasse che produce altra riduzione della domanda e altra crisi. E’ un sistema fatto apposta per portare a fallimento gli Stati e nemmeno il parziale riconoscimento della sua nocività da parte del FM che ha ammesso spudoratamente di aver sbagliato i parametri dei suoi calcolini ha sortito la minima variazione. Il programma contro l’Europa procede speditamente e non si arresterà fino alla sua completa distruzione.
“Questo processo di “annegamento” dei soggetti economici è accelerato dal fatto che i governi nazionali nella zona euro hanno le mani legate dai lacci che hanno deciso di mettersi firmando il Patto di stabilità e che hanno stretto maggiormente a seguito dell’adozione di una serie di accordi per un maggior rigore nei bilanci pubblici in Eurolandia.” Insomma ‘un suicidio assistito’!
E cosa sta già accadendo? Che la riduzione della domanda di beni in ambito europeo sta danneggiando alla fine tutti, la stessa Germania che vede diminuire le sue esportazioni, cosa grave perché era fondamentalmente sulle esportazioni che basava la sua economia. “In sostanza, la morte per inedia dell’economia europea è programmata ed è il risultato sia di accanimento terapeutico, sia del masochismo di chi se n’è legato le mani”.
A maggio ci sono le elezioni europee. Cambierà qualcosa? Io non credo perché i media europei hanno talmente piantato nella testa dei cittadini che stare in Europa e nell’euro è un vantaggio che difficilmente ci saranno gruppi di opinione contrari, capaci di far loro vedere che la crisi inizia con l’euro

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1,5 MILIONE DI STUDENTI 500 MILIONI DI ORE DI LAVORO NON PAGATO

Crediti informativi gli studenti devono lavorare 200 ore e istituti
tecnici 400 ore.

L'alternanza scuola - lavoro non è volontariato perciò deve
essere pagato.

Il rischio che studenti gratuitamente vanno sostituire lavoratori
licenziati.

GLI ACCORDI CON MULTINAZIONALI LA GRANDE TRUFFA ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 14.10.17 07:36| 
 |
Rispondi al commento

PARADOSSI DEL DEBITO
Viviana Vivarelli
Parliamoci chiaro:
Intanto l’Ue (Germania in testa) con la Bce e Draghi, diretta emissione del Bilderberg, ha dissanguato la Grecia, ma non ha voluto il suo fallimento finale, perché il debito pubblico greco (110 mld) è prevalentemente in mano a banche tedesche.
Ed è per questo che la Grecia, per quanto i suoi bambini svengano per fame, è stata obbligata a spendere 10 miliardi in armi (tedesche).
Ma l’Ue non avrebbe retto nemmeno alla crisi greca se fosse stato decretato il default.
Dunque la Grecia deve tenuta in stato agonico, non può fallire ma può solo lentamente morire, perché il suo fallimento si riverberebbe sulle banche europea mandando in default quelle tedesche.
Si pensi che il debito della Grecia è minimo in confronto a quello dell’Italia e che all’inizio, quando le banche non avevano ancora mandato alle stelle gli interessi sul suo debito, essa avrebbe potuto essere salvata con soli 5 miliardi che la Bce ha spudoratamente negato, mentre ha regalato 16.000 miliardi all’1% di interesse alle banche europee per le loro speculazioni finanziarie sui titoli pubblici degli Stati.
Si pensi che basterebbe che la Bce prestasse direttamente agli Stati senza la mediazione delle banche e prestasse all’1% come alle banche per ridurre immediatamente il debito e salvare l’Europa. Ma è per salvare i popoli che il Banca Comune Europea è stata fondata? O per usarla come un grimaldello, in una guerra finanziaria combattuta senza atomiche, per abbattere l’economia dei Paesi dell’Unione e depredarli fino all’ultimo centesimo?
Però ora questa famosa Ue è arrivata al paradosso che le sue regole stanno atterrando anche i Paesi che 20 anni fa andavano bene e che si sta ritorcendo anche contro la Germania che finora ci ha guadagnato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Secondo fuffpost
Beppe è nero perché a Montecitorio hanno manifestato in quattro gatti :(

pizzetta 14.10.17 07:31| 
 |
Rispondi al commento

*b
-sprechi per il carrozzone politico mentre si taglia sui servizi (sanità, scuola, cura del territorio, aiuto ai terremotati...)e si medita di eliminare lo stato sociale, opzione chiarissima nel programma di Renzi (INCOSTITUZIONALE!)
-distruzione dei diritti del lavoro e della mediazione sindacale (INCOSTITUZIONALE)
-svendita dei beni pubblici e privatizzazione dei beni collettivi contro la difesa del territorio e di ciò che è di tutti e deve restare di tutti (INCOSTITUZIONALE!)
-sistema fiscale squilibrato che premia i grandi patrimoni e protegge gli evasori mentre macella la povera gente (INCOSTITUZIONALE!)
-tentativo di stravolgere la Costituzione (INCOSTITUZIONALE!)
-.abolizione del potere di eleggere i presidenti di Provincia e tentativo di abolire il potere di eleggere i senatori (INCOSTITUZIONALE)
-nuovo sistema elettorale imposto alla fiducia (INCOSTITUZIONALE)
-referendum calpestati, ignorati o distrutti mentre la volontà referendaria ha forza di legge (INCOSTITUZIONALE!)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:26| 
 |
Rispondi al commento

*a
UN GOVERNO FATTO DI ATTI INCOSTITUZIONALI
Viviana Vivarelli
Governanti antidemocratici si sono specializzati nell’imposizione di ciò che illegale o addirittura anticostituzionale:
-un sistema elettorale ignobile e antidemocratico come il porcellum perpetrato per 8 anni che solo ora la Consulta dichiara contrario alla Costituzione (INCOSTITUZIONALE!), sostituito dal neo Rosatellon che parte con chiaro profili di incostituzionalità
-un sistema di finanziamento ai partiti bocciato dal referendum del 93 continuato e aggravato per 20 anni (INCOSTITUZIONALE!)
-manipolazioni pesantissime al sistema processuale e penale per garantire un’impunità sicura al Potere (INCOSTITUZIONALE!)
-introduzione violenta del pareggio di bilancio in Costituzione senza osservare i modi e i tempi prescritti dall’articolo 139 (INCOSTITUZIONALE!)
-rielezione di Napolitano per garantire la sudditanza alla Bce e agli altri organismi dell’alta finanza tedesca e statunitense e scongiurare il pericolo di nuove elezioni con 5 governi nominati dal Presidente della Repubblica e non scelti dagli elettori(INCOSTITUZIONALE!). Quando ci metterà la Consulta a dichiararlo? 20 anni?
-svuotamento progressivo degli organi di controllo (INCOSTITUZIONALE!)
-svendita della sovranità nazionale al sistema bancario senza alcuna reazione o patteggiamento da parte dei governi italiani (INCOSTITUZIONALE!)
-svendita del bene dei cittadini alle multinazionali (in cambio di cosa?)
-proseguimento delle campagne militari e spese abnormi per la Difesa contro l’art che vieta guerre aggressive e ci comanda la neutralità (INCOSTITUZIONALE!) Renzi ci ha messi anche nella guerra in Siria!!!
-sperequazione tra la tutela a oltranza dei rei potenti o politici e la giustizia come viene amministrata per le persone comuni contro il comandamento democratico che ordina l’uguaglianza di tutti davanti alla legge (INCOSTITUZIONALE!)


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
i tuoi commenti sul blog come tutti i commenti e gli articoli che appaiono sul tuo blog sono ottimi ma questi devono essere portati a conoscenza di tutta la gente che non guarda il tuo blog e pertanto ti invito, come hanno fatto già altri iscritti, a rendere pubblici questi articoli e commenti e, oltre a volantini e gazebo per le strade, E' NECESSARIO che vengano pubblicizzati in tv e radio attraverso i nostri parlamentari ed iscritti che invece a differenxa dei parlamentari degli altri partiti, si vedono raramente in radio e tv ed invece devono andarci spesso, presto e con forza e determinazione sopratutto in vista delle prossime elezioni politiche.
Abbiamo diritto di essere presenti almeno in RAI dato che siamo moltissimi a pagare ogni anno il canone tv!!!

Franco Rinaldin 14.10.17 07:08| 
 |
Rispondi al commento

Se serve,..detto comune. Non so se serve..ma devo dire che il loro centro di ricerche congiunto per come qui configurato da BEPPE ha studiato lungamente per trovare una quadra che avesse una qualche possibilità di mettere sotto LE SPERANZE DI TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO UN CAMBIAMENTO REALE.
Una volta individuata la LEGGE ELETTORALE come "BUONA" alla bisogna sono andati avanti come CARRI ARMATI DA AUTENTICI GOLPISTI E MAFIOSI QUALI SONO per conseguire lo scopo.
------------
A questo punto per controbattere questa autentica DEBACLE DELLA DEMOCRAZIA, per farsi coraggio, può servire l'arma IRONICA ma è assolutamente essenziale, se non si vuole soccombere passare all'uso dell'arma POLITICA usandola con tutta la DETERMINAZIONE E L'ARROGANZA almeno pari a quella che questi cialtroni hanno avuto.
-----------
Non dico in questo momento a che cosa penso, NON SPETTA A ME, ma se ci saranno adeguate sollecitazioni ne parliamo, anche se alcune idee e meglio che non vengano comprese dall'intelligenza nemica prima che siano aĺmeno in parte realizzate, ..questi DISGRAZIATI sono stati capaci di realizzare questa CAROGNATA DETTO FATTO devono essere bruciati senza che se ne accorgano.....
Franco Rosso

franco rosso 14.10.17 07:05| 
 |
Rispondi al commento

Alfiere2000
Il “Generale Inverno” ha sempre fermato i grandi della storia (es. Napoleone). Freddo, spietato, puntuale: egli è l’invincibile per definizione. Il ghiaccio più compatto lo forma l’indifferenza, vero inverno dell’anima.
Ma, come scrisse Neruda: “Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera”.
“Soffia Zefiro, perché la storia si riscrive quando il popolo cammina” (A. 2K)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:04| 
 |
Rispondi al commento

3 Travaglio
Così il prossimo Parlamento sarà ancor più servo di questo, senza più nemmeno l’esigenza di comprare voltagabbana (a parte qualche leghista, qualche fratello d’Italia e qualche grillino in libera uscita). E quando la Consulta, come per il Porcellum e l’Italicum, ci comunicherà ciò che sappiamo fin da oggi, e cioè che pure il Rosatellum è incostituzionale, lorsignori faranno spallucce: invocando il principio di continuità, seguiteranno a comandare con una maggioranza truccata per tutta la legislatura. E così via, all’infinito.
Intanto lo stesso modello vertical-oligarchico darà i suoi frutti in tutti quelli che nelle vere democrazie si chiamano “contrappesi” (check and balance). Nella magistratura, una circolare del Csm si appresta a centralizzare vieppiù le Procure nelle mani del capo, selezionato da un Csm ipercontrollato dai partiti e dalle loro proiezioni correntizie, con poteri di vita e di morte sui singoli pm, un tempo esclusivi e intangibili titolari dell’azione penale e ora ridotti a passacarte e camerieri di un procuratore onnipotente (che, se poi fa il bravo, viene premiato con incarichi ministeriali e persino con proroghe ad personam dell’età pensionabile). Nell’informazione che conta, il modello è lo stesso: i giornaloni, a parte qualche trascurabile sfumatura, sono tutti governativi; la Rai non è più nemmeno lottizzata, ma controllata dal partito unico di governo sotto la dittatura di un dg-ad che fa il bello e il cattivo tempo anche sul segnale orario; su Mediaset, inutile sprecare fiato; e il web sarà sempre screditato come sentina di fake news e magari imbavagliato da “regole” di bon ton a immagine e somiglianza del sistema.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 07:00| 
 |
Rispondi al commento

2 Travaglio
Anche noi del Fatto, nati proprio per dare la sveglia e scrivere ciò che gli altri non dicono, ci domandiamo spesso che hanno fatto di male i lettori per sorbirsi ogni giorno un attentato al fegato e alle coronarie per effetto delle nostre cronache e delle nostre analisi delle cose come stanno. Poi naturalmente continuiamo, perché un giornale che non dice pane al pane e non racconta i fatti nudi e crudi non è un giornale. E perché ogni tanto le nostre battaglie partono in beata solitudine, ma poi col tempo coinvolgono milioni di persone e addirittura riescono a strappare una vittoria. Come nel referendum del 4 dicembre 2016. È da lì che dobbiamo ripartire, per capire che cosa accade e che cosa possiamo fare noi.
Il progetto dei golpisti al rallentatore è semplice, anche perché è sempre lo stesso: quello cacciato a furor di popolo dalla porta del referendum e ora rientrato dalla finestra del Rosatellum-Fascistellum. Un progetto di pseudo-democrazia verticale, centralizzata, oligarchica e dunque incostituzionale, dove pochissime persone – tutte controllabili dai poteri forti italiani e soprattutto internazionali – decidono il destino di tutti i cittadini ridotti a sudditi. Fallito il tentativo di ridurre il Parlamento a un’aula sorda e grigia alle dipendenze del premier-padrone (come previsto dall’incrocio mostruoso della controriforma Boschi e dell’Italicum), ci riprovano con la nuova legge elettorale, anzi anti-elettorale: il giorno delle elezioni tutti i giochi saranno già fatti, quasi tutti i parlamentari saranno già stati decisi da tre o quattro capi-partito che nomineranno tutti quelli della quota proporzionale (due terzi) e anche di quella maggioritaria (l’altro terzo), col divieto del voto disgiunto e il via libera alle finte coalizioni a geometria variabile da collegio a collegio.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 06:59| 
 |
Rispondi al commento

1 Travaglio
FREGHIAMOLI COSI’
Marco Travaglio
Daniele Luttazzi, ai tempi di B., coniò un’immagine che rendeva bene l’idea: il “golpe al rallentatore”. Se alziamo lo sguardo e ripercorriamo la storia di quest’ultima legislatura, proprio questo vediamo: un golpe al rallentatore. Dove però B. non c’entra se non di straforo: i veri golpisti sono tutti targati Pd. Il Parlamento dei nominati con una maggioranza estrogenata da una legge elettorale poi dichiarata illegittima, che dunque è una minoranza, si è permesso di fare cose mai viste neppure ai tempi di B.: rieleggere il capo dello Stato per cacciare all’opposizione l’unica forza politica che ha vinto le elezioni (i 5Stelle) e mandare al governo chi le ha perse; riformare la legge elettorale a colpi di fiducia per iniziativa del governo (Italicum, incostituzionale anche quello); tentare di cambiare un terzo della Costituzione a botte di canguri e tagliole per strozzare il dibattito in Parlamento, addirittura rimpiazzando i senatori non allineati; comprare pezzi di centrodestra per annetterli al centrosinistra; ricattare chi non ci sta con la minaccia di non ricandidarlo; incoraggiare il trasformismo fino a 550 cambi di casacca (su 945 seggi parlamentari) in quattro anni e mezzo; e ora truccare un’altra volta le regole del voto a pochi mesi dalle urne per drogare gli scarsi consensi di chi aveva perso nel 2013 e si appresta a riperdere nel 2018 eliminando chi potrebbe rivincerle), ancora una volta a colpi di fiducia e con la complicità dei poteri di controllo: il Quirinale del silenzio-assenso, i giornaloni e le tv di regime, gran parte del mondo intellettuale, giuridico e artistico ieri sulle barricate, ora allineato e coperto.
Tutt’intorno, un’opinione pubblica per metà disinformata dalle balle del potere che non trovano mai smentita e per metà consapevole, ma troppo mitridatizzata o stremata o rassegnata dopo anni di vergogne ogni giorno più gravi per trovare la forza per reagire.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, a scrutinio segreto, 375 cialtroni (eufemismo) hanno approvato una legge elettorale che avrebbe fatto arrossire perfino Mussolini. E, il fatto che ben 66 parlamentari si siano ribellati agli ordini dei capibastone, non lenisce affatto rabbia e indignazione. Adesso la palla passa al Senato, dove i numeri dell'accozzaglia che ci sgoverna sono più risicati. Se l'ennesima porcata di Pd, Forza Italia e Lega dovesse superare anche quello scoglio, resta solo Mattarella.
Che è come sperare di accendere la tv e assistere a un programma intelligente.

Renato La Monica

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.10.17 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

allora ecco la prova che c'erano 2 tiratori ed un possibile terzo, dall'audio della polizia di Las Vegas ,
clicca i link e metti i sottotitoli , li ho messi in ordine ed il video parte da quando lo dicono.
_____

Some cop reported that the fire was coming from Gate 7 and above their heads and reporting that people were reporting that there were three shooters (like my audio analysis shows), listen at 15 minutes of the video or click here: activate close captions or CC when playing the video
https://youtu.be/RQE5vifBGlM?t=901
Las Vegas shooting audio analysis shows that two shooters were shooting into the crowd. Mandalay Bay Las Vegas
-- At 19:20 onward Police confirms that there are at least 2 shooters with fully automated weapons . See Police audio below
https://youtu.be/RQE5vifBGlM?t=1153
Also listen from 47 minutes onward
possible third shooter , put cc on
https://youtu.be/RQE5vifBGlM?t=2820
or see all at my page
http://youtruth.weebly.com/police-fire-ambulance-live-feeds.html

John Buatti 14.10.17 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente, in 70 anni di repubblica, quante leggi elettorali ha sparacchiato, comprese quelle incostituzionali? Era ora, che diamine, che alla Costituzione più bella del mondo si affiancasse finalmente il rosatellum più bello del mondo. E poi siamo noi che manchiamo di esperienza. Che roba.

Gian Paolo Barsi, Serravalle Pistoiese Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.10.17 02:15| 
 |
Rispondi al commento

GNE GNE GNE ironico amaro che dice tutto.

dottor salasso 14.10.17 01:01| 
 |
Rispondi al commento

I CAPIBASTONE DELLE 2 DESTRE: DUE AUTENTICI IDIOTI.
credono di aver fatto una furbata con la legge elettorale e di aver escogitato delle regole che gli permetteranno di vincere facile. La scheda elettorale evidenzierá e renderá palese le due cordate, frutto di inciuci indicibili, di questi due capibastone. Ci sará un plebiscito per quelle liste che si presenteranno con un simbolo unico.

Michele Trocini 14.10.17 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono cadute le ideologie,la destra e la sinistra hanno fatto la pace e sono confluite al centro.Hanno rifatto l'Unità d'Italia senza combattere e.....senza l'aiuto dei francesi.Il lombardo veneto che voleva diventare indipendente si è finalmente deciso a far parte della nazione Italiana e presto avremo un governo che ci salverà dal disastro compiuto dai precedenti governi e "dalle sindache"di Roma e Torino.Ascolterete ulteriori e più dettagliate notizie dai telegiornali dai quotidiani e riviste.W L'ITALIA ,W la legge..........

undefined 14.10.17 00:06| 
 |
Rispondi al commento

comunque se gli esclusi fossero stati m5s e lega...sarebbe stato molto peggio.
O il m5s non veniva escluso e faceva parte delle decisioni sulla legge elettorale,..oppure in caso di esclusione e meglio che sia solo, piuttosto che accompagnato da un'altro partito importante.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.10.17 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Io voglio Beppe prossimo presidente della repubblica italiana

Diego B 13.10.17 23:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si sono uniti tutti -compresa la lega-per combattere l'unico nemico il Movimento e' perché avranno capito che le prossime elezioni sono del tutto prive di controllo...forse e' l'ultimo grido o latrato del mostro ... chissà!!!!🤔

NAtalia Zirizzotti 13.10.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, pare 'n post poetico quantistico de massimo m. ! dolce stil novo con loffia perfetta hahahahah.....la morte nell'universo è un'astrazione seeeeeeeeeeeeeee

Hank 13.10.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento

ciao,vorrei dire a patty ghera che ogni tanto scrive sta cosa """--NON E' LA COERENZA LA DOTE PIU' IMPORTANTE PER GOVERNARE, MA E' L'INTELLIGENZA----""" io mi vergogno solo a ricopiarla, LA COERENZA E' SINONIMO DI ONESTA' E STA AI PRIMI POSTI DEL MOVIMENTO,QUINDI PER GOVERNARE CI VUOLE ONESTA' COERENZA E L'INTELLIGENZA ,secondo me o ti manda il fantoccio di firenze oppure ....... ,a me sta cosa che dici mi fa incazzare ,che ci devo fa'(e' un mio pensiero)

giuliano da jesi 13.10.17 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Se non mi risponde lei sig Fusari(tuttadunpezzo),qualcuno di voi mi potrebbe dire che fine hanno fatto i 107(CENTOSETTE) MILIONI DI EURO,PRESI AL POPOLO ITALIANO, PER PAGARCI I DEBITI DELL'UNITA'? ED I ROLEX DELLA BANDA(E FIGURACCIA MONDIALE) DEL CAZZARO DI RIAD, DOVE SONO? Io e ...sicuramente DIBBA, aspettiamo una un chiarimento,altrimenti presto, la chiederò di nuovo ..aspetto con ansia.

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Nel gioco degli scacchi c'è una regola che permette di fare il bello e il cattivo tempo a uno dei due avversari.

Cioè quando i pezzi di uno dei due contendenti sono tutti RAGGRUPPATI "vicini vicini"

La strategia vuole che così SI IMPEDIRANNO di disimpegnarsi A VICENDA, OSTRUENDO L'UNO IL CAMMINO DELL'ALTRO.

A quel punto se l'altro giocatore SA USARE BENE I SUOI PEZZI, può fare carne da macello dei pezzi avversari...


Pensa se veramente facessero tutto questo per il bene di tutti, potremmo vivere in un paradiso !
Invece.....

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 13.10.17 22:12| 
 |
Rispondi al commento

PROPONGO: CHE DA ORA E FINO ALLE PROSSIME ELEZIONI NAZIONALI che TUTTO IL DENARO RACCOLTO DALLA RESTITUZIONE DEI PARLAMENTARI E DAGLI ALTRI ELETTI DEI CINQUE STELLE, SI SOSPENDA DAL DARLI ALLE PMI E SI FACCIANO CONFLUIRE FINO ALL'ULTIMO EURO IN INFORMAZIONE!

Comprando ANCHE PAGINE INTERE DEI GIORNALONI CHE QUOTIDIANAMENTE CI ATTACCANO...O SERVIZI TV A PAGAMENTO.

Vedrete che appena sentiranno odore di SOLDI...CI APRIRANNO TUTTE LE PORTE CHE VOGLIAMO.

Così finalmente POTREMO DIRE QUELLO CHE NON CI PERMETTONO DI DIRE GRATIS COME FANNO TUTTI GLI ALTRI.

A MALI ESTREMI ESTREMI RIMEDI!

p.s. alle PMI ci penseremo dal Governo una volta che l'AVREMO...


Postilla:

I Legaioli se volessero davvero l'Autonomia avrebbero dovuto dire: "VOTATEVELA VOI STA PORCATA ELETTORALE, A NOI NON INTERESSA...SIAMO AUTONOMI"

Come nooooo

Autonomi del ca***o in Lombardia e Veneto MA COL CULO BEN INCOLLATO ALLE POLTRONE ITALIANE!

I LEGAIOLI NON SMETTERANNO MAI DI FARMI VOMITARE...

Dino Colombo. Commentatore certificato 13.10.17 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi Di Maio, Di Battista e Cancelleri...

Nel vostro tour in Sicilia riportate alla luce certi FATTI. perchè gli Italioti sono facili a DIMENTICARE.

Mettete in luce anche cose del passato a cui non pensano più...

Come per es. l'incoerenza dei legaioli e del passato quanto meno OSCURO di quello che Bossi definiva "IL MAFIOSO DI ARCORE" (COL QUALE POI SI E' ALLEATO PER LA VITA)pubblicando sulla stessa Padania le FAMOSE 11 DOMANDE A BERLUSCONI SU DOVE AVESSE TROVATO I SOLDI PER FONDARE IL SUO IMPERO FINANZIARIO, A COMINCIARE DA MILANO 2.

Se ve lo foste perso:

https://italianspot.wordpress.com/2009/12/09/mafia-cosa-nostra-fininvest-berlusconi-quando-bossi-accusava-berlusconi/

p.s. Domande alle quali BERLUSCONI NON HA..MAI!...RISPOSTO!

Non perdete l'occasione di RIFARGLIELE...almeno in campagna elettorale!

SBATTETEGIELE IN FACCIA QUESTE COSE...ditele CHIARAMENTE...GLI ITALIOTI CORROTTI SE NE FOTTERANNO com'è ovvio...MA FORSE FARNNO RIFLETTERE QUALCHE ONESTO...


In qualsiasi altro paese a dir poco poco civile simili storie stroncherebbero la carriera politica di chiunque.

Dino Colombo. Commentatore certificato 13.10.17 21:34| 
 |
Rispondi al commento

al referendum votategli contro, voglio vedere come la metterà nome.

Giovanni F. 13.10.17 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Si sono fatti la legge elettorale apposta per loro per rimanere al potere...
Il popolo non conta nulla
Credo sia giunta l'ora di alzare bandiera bianca


...prepotentemente... a riveder le stelle...

Filippo Alboini 13.10.17 20:58| 
 |
Rispondi al commento

..anche se mi tiro la zappa sui piedi, al referendum lombardo veneto,..il mio "si" diventera' un NO !
Grazie a salvini

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.10.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe sei grande!!!

Antonio Rubino 13.10.17 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Ora per gli Italiani non ci sono più alibi...credevo,non sapevo,possibile che... ecc.
Hanno tirato giù la maschera...adesso sapete con chi avete da fare...
sapevatelo!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...E ora confidiamo nella lucidità del popolo.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 13.10.17 20:31| 
 |
Rispondi al commento

SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE
SCIOPERO FISCALE

rob lim, roma Commentatore certificato 13.10.17 20:12| 
 |
Rispondi al commento

BOICOTTATE IL REFERENDUM DI SALVINI

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 20:07| 
 |
Rispondi al commento


----NON E' LA COERENZA LA DOTE PIU' IMPORTANTE PER GOVERNARE, MA E' L'INTELLIGENZA----

SCRIVETELO SUI MANIFESTI MURALI IN TUTTE LE CITTA’, IL BLOG È LETTO SEMPRE DALLE STESSE PERSONE NON HANNO BISOGNO DI QUESTE INFORMAZIONI GIA SI FIDANO DEL M5S!

SENZA INFORMAZIONE IN STRADA NON SI VA DA NESSUNA PARTE!

IL CONSENSO SI OTTIENE CON L'INFORMAZIONE!
CON IL CONSENSO SI GOVERNA!

DI QUESTO PASSO E CON QUESTI MEDOTI OCCORRONO 100 ANNI PER CAMBIARE LE COSE!

INVECE DI RESTITUIRE I SOLDI RESTITUITELI AI CITTADINI IN INFORMAZIONE!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. La tua creatura l'M5S, ormai li ha messi in un angolo, tutti raggruppati, intimoriti, e ringhianti come cani sciolti pronti ad azzannare il Movimento. Poveri stolti, che brutta fine stanno facendo tutti e quanti. Beppe, Come ultimo atto dopo il 70% o forse più, che prenderemo a marzo, per favore non dimenticarti di usare il POLITOMETRO, prima di iniziare a governare.
STIAMOARRIVANDOOOOO

Enrico Duri 13.10.17 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Il sentore del "nuovo corso" ovvero della brutta piega che sta prendendo il Paese si vedrà anche dal Festival di San Remo con la direzione tecnica di Claudio Baglioni.
E' stato annunciato da Baglioni che non ci saranno eliminati e altre novità.
In nome dell'"inclusione", parola magica e foriera di ammucchiate colossali.

Maria 13.10.17 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo spesso interventi che si rifanno alle vecchie ideologie di destra e di sinistra: fascismo e comunismo, con relative simpatie; secondo me è meglio evitare tali riferimenti in quanto superati e possibili fonti di disgregazione. Noi siamo post ideologici quindi cerchiamo di tralasciare quei riferimenti (ho 71 anni ed ero 'na zecca); fermi restando i propri principi filosofici.
Ps (e spero che passi) nelle divinità egizie il Dio Cane era Anubi.


----NON E' LA COERENZA LA DOTE PIU' IMPORTANTE PER GOVERNARE, MA E' L'INTELLIGENZA----

SCRIVETELO SUI MANIFESTI MURALI IN TUTTE LE CITTA’, IL BLOG È LETTO SEMPRE DALLE STESSE PERSONE NON HANNO BISOGNO DI QUESTE INFORMAZIONI GIA SI FIDANO DEL M5S!

SENZA INFORMAZIONE IN STRADA NON SI VA DA NESSUNA PARTE!

IL CONSENSO SI OTTIENE CON L'INFORMAZIONE!
CON IL CONSENSO SI GOVERNA!

DI QUESTO PASSO E CON QUESTI MEDOTI OCCORRONO 100 ANNI PER CAMBIARE LE COSE!

INVECE DI RESTITUIRE I SOLDI RESTITUITELI AI CITTADINI IN INFORMAZIONE!


BELLISSIMO ARTICOLO
bravo beppe. Ironico? Sarcastico? Beffardo? Sferzante. Fate voi a me sembra molto realistico se si leggono i giornali!!!!!!!

giovanni ., Roma Commentatore certificato 13.10.17 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, quando scrivi sotto la spinta della passione mi incanti. Grazie a tutti voi che non mollate.

loretta campanelli 13.10.17 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Seguo il consiglio di Max....
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Spegnete la TV
Se invitano il m5s è per preparargli un “servizi etto”
Se invitano il m5s è per preparargli un “servizi etto”
Se invitano il m5s è per preparargli un “servizi etto”
Se invitano il m5s è per preparargli un “servizi etto”
Stiamo in Rete e sputtaniamoli in Rete
Stiamo in Rete e sputtaniamoli in Rete
Stiamo in Rete e sputtaniamoli in Rete
Stiamo in Rete e sputtaniamoli in Rete
Stiamo in Rete e sputtaniamoli in Rete
I Vecchi rincoglioniti non ci voteranno mai
I Vecchi rincoglioniti non ci voteranno mai
I Vecchi rincoglioniti non ci voteranno mai
I Vecchi non vanno a votare perché sono tagliati fuori
I Vecchi non vanno a votare perché sono tagliati fuori
I Vecchi non vanno a votare perché sono tagliati fuori

^^^^
Se volete comunicare loro attaccate MANIFESTI!

ps: con un buon paio di occhiali si possono leggere!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a voi tutti che resistete alle tempeste politiche. Aspettiamo la calma dopo la tempesta.

Cinzia C., Verona Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Dopo quanto visto ieri in parlamento ora sinceramente credo, solo vincendo con il 51% le elezioni politiche, si sara' sicuri di poter avere la possibilita'di governare senza cercare alleanze.

Pierpaolo Verre 13.10.17 18:42| 
 |
Rispondi al commento

@ harry
scusa ti rispondo solo ora a:
...a la villa, c'è annato pe' 'na botta de vita: Sirvio, l'ha sommerso de "pilu" come nun n'avrebbe mai visto....

penzo che j'abbia fatto provà a misura der sarcofago,pe' l'altra vita, sempre 'nsieme!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo sia inutile chiedere agli italiani di svegliarsi, oggi la scuola sforna ignoranti e le iscrizioni alle Università si riducono drasticamente ogni anno che passa, abbiamo fatto il possibile per rendere il nostro Paese un popolo di imbecilli ma questo ha garantito longevità ai soliti governi selezionati dai soliti imbecilli, e quando gli imbecilli hanno cominciato a distrarsi i governanti che li avevano addestrati si sono eletti da soli. Mi sa che siamo su questa stessa strada.

Franco Mas 13.10.17 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora ai troll che venivano a scrivere qui:
Perchè non vi alleate con Salvini e la lega per contare.... ecco ora meglio non contare un cazzo che essere con dei Ladri...ladri di democrazia,ladri di denaro ..ladri di futuro.
Vi ricordate le quote latte?
Vi ricordate il conto Family,vi ricordate la Tanzania,vi ricordate i bancomat del Trota,vi ricordate i corsi di Formazione della Signora Bossi...insomma Salvini era tutta un'altra cosa?
Ma andate a cagare!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 18:32| 
 |
Rispondi al commento

OT FISCALE
Per la legge di bilancio hanno previsto(ma non è certa) l'entrata di tasse di chi non ha pagato con la rottamazione delle cartelle.
Stanno a raccattare le ultime briciole:
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/10/13/decreto-fiscale-governo-a-caccia-di-risorse-per-la-legge-di-bilancio-cambiate-in-corsa-le-scadenze-della-rottamazione/3911792/
^^^^^^^
E tutto a scapito di chi ha sempre pagato....i soliti "gondoni" fiscali fatti da ladri... fra ladri mica si scannano... c'è chi tiene il sacco e chi ruba.
Ricordare i prelevamenti forzati sui CC?
Ricordate il prelievo dai CC per i buchi delle banche?
Ricordate i decreti salva banche?
Ricordate i Miliardi dati alle banche?
Ricordate la rivalutazione delle quote bancarie in Banchitalia?
Ricordate....questi fanno gli interessi delle Banche,non dei cittadini, che purtroppo li votano!
ahhh...dimenticavo il Decreto "dopo di noi" non è una gestione data alle banche?
e Il Pos con obbligo di pagamento con Carta non è a favore delle banche?
e la Socialcard non è a favore delle banche?
Ma che siamo un paese di Banchieri o di Bancarottieri?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Col casso" che andrò a votare al referendum dell'enologo de Treviso.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.10.17 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe è ora di smettere di essere ironici è ora di fargli capire quanti siamo.
Un abbraccio a te e a tutti gli uomini liberi.

Andrea B., Perugia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la nuova legge elettorale sia l'ultima mossa dei vecchi politici. L'hanno combinata grossa questa volta e spero che gli italiano lo capiscano.
SVEGLIA ITALIANI!!!

Mauro Zanni 13.10.17 17:58| 
 |
Rispondi al commento

..solo ed esclusivamente " l altro"...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre creduto che peggiore del governo Berlusconi e della sua corte dei miracoli, non potesse esserci nessun altro governo al mondo. Purtroppo non conoscevo ancora quello che sarebbe accaduto dopo, quando un vecchio babbione, fregandosene del Movimento 5 Stelle che aveva vinto le elezioni, abusivamente costrinse gli italiani a sottomettersi ad una sottospecie di governo, ossia una ridicola accozzaglia di bugiardi seriali, ottusi, ignoranti, amorali, arroganti che da quel momento infestano il nostro Parlamento. Questi buffoni assetati di soldi e di potere, immorali e disumani, stanno distruggendo la qualità di vita del popolo italiano, hanno distrutto le loro radici e costringono la meglio gioventu’ ad abbandonare il proprio paese, non avendo più né presente né futuro. Hanno disintegrato il sistema Democratico, massacrato la scuola che era tra le migliori del mondo, cancellata la classe media e ridotto in misera la categoria dei salariati. Stanno facendo fallire le piccole e medie imprese per arricchire sempre più le multinazionali. Hanno tolto il lavoro a tutti facendone una massa di precari, sottopagati e disoccupati, ma di sicuro questo non è farina del loro sacco: sono incapaci anche di prendere in mano una penna, per cui è impossibile che non siano manovrati dall’alto come vere e proprie marionette. Vergognosi deficienti senza dignità, senza pudore e rispetto per sé stessi tanto da trasformare la propria nazione ai livelli di quarto mondo nella scala sociale ed economica. Lo spettacolo che ieri hanno dato alla camera approvando il vergognellum conferma le “qualità” che li distingue!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 13.10.17 17:37| 
 |
Rispondi al commento

E’ NATO IL CSD O IL CDS

Ora è formalizzata la nascita del centro sinistr-destra o viceversa tanto la lettura è la stessa.
Questo grande calderone dovrebbe raccogliere gli elettori moderati di cui si riempie costantemente la bocca Berlusconi e le forze unite di destra e sinistra già ampiamente collaudate tra renziani ,alfaniani e verdiniani con la partecipazione straordinaria della Lega.
Il tutto per non risolvere un bel niente con gravi pecche di rappresentatività e nessuna governabilità.
Allora a che serve applaudire per l’approvazione di una inutile legge farsa?
I partiti di sicuro hanno trovato un accordo e le loro fruttuose opportunità ma gli elettori si uniformeranno al pensiero unico del nazareno?
A questo punto non esiste alcun tripolo politico perché gli Italiani sono rappresentati da soli 2 grandi poli:Tutti i partiti da un lato e il M5S dall’altro.
E’ davvero un miracolo che i partiti abbiano trovato una quadra dopo anni ed anni di inutili battaglie e contrapposizioni ideologiche e programmatiche.
La presenza del M5S è riuscita a metterli d’accordo tutti ed in pochissimo tempo.
I giornali dei padroni esprimono le stesse opinioni,Feltri vale quanto un Mauro o uno Scalfari.
Un Orfeo quanto un Mimum fin quando Mentana resterà in campo neutrale.
Saranno presentati libri che dicono le stesse cose,uscirà un unico quotidiano battente bandiera CSD e vedremo i leghisti accogliere gli immigrati mentre quelli del pd alzeranno muri contro l’immigrazione.
Renzi e Berlusconi ceneranno ad Arcore ogni sera e di tanto inviteranno anche Salvini.
Che vita noiosa,meno male che i colori ce li mette il M5S.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 17:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta mi chiedo perchè queste cose il 5Stelle non le dice ALLA TELE... la RAi sarà li per qualcosa.. o il canone forse è un illusione collettiva.... IL diritto all'informazione VERA... si DEVE APPLICARE !
Tante belle cose a tutti,questo senza ironia.

ermes turrin 13.10.17 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA "LAMA" DEL M5S, PURTROPPO, NON E' ANCORA ABBASTANZA AFFILATA

TRAPPOLE PSICOLOGICHE!
Nel passato, per liberarsi dai branchi di lupi, d'inverno s'infiggeva nel terreno una lama affilatissima, intrisa di sangue che si raggrumava su di essa.
I lupi sentivano l'odore del sangue e giungevano da ogni dove, cominciando a leccare la lama affilata. Ogni leccata produceva una ferita alla lingua dei lupi, facendo scorrere in bocca ad essi fiotti di sangue: il loro sangue, ma essi non lo sapevano. Sempre più eccitati dal sapore del sangue, leccavano sempre più freneticamente, fino a raggiungere un tale stato di eccitazione da scagliarsi gli uni contro gli altri, sbranandosi reciprocamente, facendo il favore che gli umani si aspettavano.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.10.17 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine dietro Salvini c'e`ancora il Senatur.


RIMPIANGERE LA PRIMA REPUBBLICA...

La società non era estranea al contesto politico. "Con-testo", appunto, un "testo" condiviso.
Perché la politica è rappresentanza e rappresentazione.

I "rappresentanti" riflettono la società e la società vi si riflette, almeno in parte.

IL PARLAMENTO COME UN LUOGO AFFOLLATO DI TROIE DISPOSTE A TUTTO PER RIMANERCI

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 13.10.17 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
pensavi davvero che non avrebbero escogitato un sistema per tenere a bada il M5S?

Sarebbero capaci di far sparire i voti nel caso diventassimo davvero la maggioranza.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Ridere ci salverà dall'impazzire
Ma questo non è un Paese normale
ci sarebbe solo da piangere..
Non ho parole
A questo punto posso solo pregare che un asteroide distrugga tutta la marmaglia puzzolente e la sprofondi all'inferno !

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.10.17 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei grande ce la faremo a cacciarli

Paolo Lazzari 13.10.17 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Grandi noi e grande Beppe !!

elena guerini, bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.10.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Il potere logora chi non ce l'ha, amava dire il grande gobbo. E loro vogliono mantenerlo a tutti i costi.

Il teatrino della politica non è mai cambato, i burattinai sono sempre gli stessi a manovrare i burattini che credono, con il voto, di esprimere un'idea. Gli italiani contano quanto il 2 di briscola.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono sceso in piazza per 2 giorni sapendo gia' il risultato , ma stare li' e capire che puo' esserci un futuro migliore non ha prezzo . Ricordiamo ,e ricordiamoci sempre di questa ennesima porcata che gli si ritorcera' contro! WM5S!!!!

valter t. 13.10.17 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Non disperate...siamo riusciti a rinchiuderli tutti nel loro circo..Ora sarà molto più facile..

antonello carta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.10.17 16:42| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In uno scatto d'orgoglio e per riappropriarsi della propria dignità, gli Italiani, dopo aver visto quello che stanno facendo con la legge elettorale, dovrebbero in massa boicottare i partiti che hanno appoggiato questa legge imbrogliapopolo.
Dobbiamo far capire agli Italiani che devono riappropriarsi della loro Nazione e convincerli a votare chiunque, ma non i partiti che stanno partorendo questo aborto di legge.
In questo modo arriveremo sicuramente al 50%

VINCENZO ANTONA, Vercelli Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 16:33| 
 |
Rispondi al commento

... non ci fermeranno e non ci fermeremo mai! Passione, forza e intelligenza #Fino_al_51%.

Pasquale Iannice 13.10.17 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Che succederà adesso? Con questa legge elettorale ovviamente niente vieta agli elettori di ipervotarvi ugualmente, e lo faranno. Sarete premiati smisuratamente dai cittadini, voi del M5S, con tantissimi consensi alla vostra lista, ma nonostante ciò avrete pochissimi parlamentari. E la chiamano democrazia questa ? Ma no, non lo è per niente. Sarà un'Italia da « si salvi chi può ». I parlamentari che avranno come coalizione di governo il 70 per cento dei seggi, saranno ancora lì a sgovernarci per 5 anni, certo. Durante questo lasso di tempo, voi del M5S sarete umiliati spudoratamente. Il loro problema però sarà il seguente. Dopo avervi eliminato elettoralmente, essendo quel che sono, si approfitteranno della situazione. Governeranno sgovernando, ossia facendosi dirigere dalle più influenti centrali del malaffare. Per cui, per non finire tutti in gattabuia, vorranno bloccare tutti quei magistrati che vorranno perseguirli in giustizia, e lo faranno con apposite leggi anti-inchieste. A quel punto, uno stato di diritto non esisterà più. Ogni settore della società sarà sconvolto. Il collasso totale arriverà veloce. I cittadini, sfiniti, ma determinati, vorranno un’assemblea costituente, 100% proporzionale. L'avranno. E nascerà quindi la possibilità di avere delle nuove istituzioni, che saranno finalmente democratiche. State in salute, fino a quel momento là, voi del M5S. Sarete utili. Potrete essere assai importanti. Bravi. Coraggio.

Riccardo LOCCI 13.10.17 16:29| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE A TUTTI, E FORSE ANCHE A DIO.

E poi dite che in Italia non funziona niente.

In Italia funziona tutto benissimo...quando serve, e quando conviene!

Nasce il Centro Sinistra de destra, o Centro Destra de Sinistra che dir si voglia.

Quando se dice:

Pià du' Mattei co' na fava!

Arrivederci e grazie, graziella e grazie arcà...ngelo.

Nando da Roma.

p.s.

A Beppe, du' minuti in piazza ce potevi passà, oppure qualcuno te doveva di de passa giovedì, che era pieno de gnocchi! :)

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.10.17 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Come non darti ragione Beppe. L'unione fa la forza in tutte le situazioni, e questa è una di quelle. Quando serve (e per salvarsi il culo dalla mannaia del Movimento)la politica paleozoica si unisce di tutta fretta e con un colpo di Galbani (perchè galbani non me ne voglia che fa dei prodotti buonissimi, vuole dire FIDUCIA)la legge è fatta.
Quando si tratta invece dei diritti dei cittadini non c'è mai tempo e non ci si mette mai d'accordo.
Spero solo che alle prossime elezioni qualcuno se lo ricordi.
ps: la futura scheda elettorale, che già io faccio fatica a comprendere, sarà un geroglifico per una marea di pensionati, che con tutta probabilità sbaglieranno nel votare, rendendo nulla la scheda. Immaginate la fascia di età degli elettori del pd e fi?
Questo rosatellum, né bianco né rosso, gli si ritorcerà contro come un boomerang. E siccome gli elettori del M5S sono una fascia elettorale più giovane, lascio a voi le conclusioni. Forza M5S

scano mario, settimo san pietro Commentatore certificato 13.10.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE PER LA VOSTRA FORZA E PER QUELLA DI TUTTI I GRILLINI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 13.10.17 16:21| 
 |
Rispondi al commento

La maschera ipocrita è definitivamente caduta. Tutto si è compiuto alla luce del sole, si sono sputtanati da soli. Non ci sono più scuse, o si cambia per non morire , oppure ci disintegriamo col sorriso. Italiani non avete più alibi.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 13.10.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

capisco l'amarezza....ma io non la vivo come sconfitta, anzi,,,,,la vivo come una ingiustizia...ma niente affatto una sconfitta...anzi...un senso di grande orgoglio e gratitudine per tuuti voi...e come me molti altri...un abbraccio

silvana 13.10.17 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sei geniale, sei unico !!! Questa Legge è la tomba di quella accozzaglia di partiti e partitini che pur di fare fuori il M5S si ritorcerà contro, il popolo rivendicherà la propria sovranità.Il tempo è galantuomo, vediamo in Sicilia come andrà, sarà un grande banco di prova. Forza M5S

Daniele Barone 13.10.17 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a tutti come Cacciari, che sicuramente non è dalla nostra parte. CON QUESTO
ANDAZZO ANDREMO SOLO NELLA MERDA (Alla fine dei loro giochi Winceremo solo noi!!
Grazie M5S

Marcello Latini 13.10.17 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Salvini è il banchiere avido de "La stangata". Si è seduto al tavolo con B e Pinocchio , ma a finire spennati saranno gli elettori della lega, emeriti fessi.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.10.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie della tua ironia Grillo, ogni tanto bisogna sorridere e fare qualche pernacchia a queste mezze figure che abbindolano senza vergogna, con l'aiuto di una stampa da regime, gli italiani.

Un caro saluto, Beppe.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 13.10.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ha colto nel segno.
Il post e' il concentrato dei luoghi comuni che governo, partiti e giornali daranno in pasto all'opinione pubblica sulla legge elettorale appena votata dal parlamento. Comunque, dopo il passaggio senza ostacoli al senato, con questa legge si andrà a votare nel 2018.
Bisognerà attrezzarsi per una campagna di informazione chiara sui temi con pochi inglesismi (tipo Smart nation) e senza incertezze.

Maria 13.10.17 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico Beppe! mancava solo che ci anticipassi la stessa efficienza nel votare l'abolizione dei vitalizi ....

Paolo M., milano Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.17 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Importante, è avere dio dalla nostra parte, tramite i suo portavoce:
http://www.oltrelalinea.news/2017/07/07/il-sostegno-di-bergoglio-alla-dittatura-di-videla/

antonnio d., carrara Commentatore certificato 13.10.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutti quelli che hanno votato la legge gli stamperemo sui loro vestiti la lettera scarlatta per farli riconoscere dalla gente.

carmelo stornello 13.10.17 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Dovreste ringraziare Salvini votando in modo suicida quella legge elettorale, Ha liberato dalle illusioni i suoi seguaci. Adesso sanno che solo voi difendete quelle idee e quei programmi che credevano lui condividesse

bruno devecchi , peschiera borromeo Commentatore certificato 13.10.17 15:47| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto ironico, spero. Debbo confessare che mi è venuto il dubbio che Grillo si fosse impazzito.

MARIA LUISA D BELLA 13.10.17 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I regimi diventano ancora più feroci quando sentono di avere le ore contate.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.10.17 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, sei un grande, tu e pochi altri in questo paese di merda.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 15:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ammazza, meno male che ho smesso di bere e fumare le canne.. ero quasi convinto di avere avuto allucinazioni da astinenza annuale..
Per rivedere le stelle, ne vedremo delle belle.

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Da lunedì sera, accerchiamo il Senato, pacifici, ma dobbiamo essere in 100.000, tutta la notte, fino al martedì, da quelle viuzze devono passare tutti i senatori per tornare a casa ... e li guarderemo negli occhi, uno ad uno ....

Daniele Cultrera, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.10.17 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Fai bene a pigliare(ci) per il culo tutti quanti. Evidentemente il messaggio ha un doppio senso neanche troppo intrinseco, ma t'assicuro che molti non raccoglieranno.
Fattene 'na raggiòne..

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.10.17 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io, penso che er riferimento a Dio, è proprio n' "grazzie a Dio", perchè se so' finarmente mostrati per quer che sono: niente più scuse, alibi, paraventi o maschere: so' de' fetenti puri e semplici, e 'a ggente, speramo se n'accorga 'na vorta pe' tutte....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.10.17 15:25| 
 |
Rispondi al commento

è bello averli tutti contro. molti nemici, molto onore.

Giovanni F. 13.10.17 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti, chi vota ancora quell'accozzaglia non può essere che uno zombie, non resusciterà mai.
Il miracolo dell'Italia sarà il numero 51, solo così vorrà dire che i morti sono resuscitati.

Alessandro L. 13.10.17 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Il post di Beppe Grillo si rivolge a tutto il popolo italiano. Perché anche chi vota lega o PD di fronte a questo scempio di legge elettorale si sarebbe dovuto mobilitare e protestare, come cittadino! Il popolo italiano in generale è ancora troppo rassegnato e addormentato e non si accorge che con questa legge permetterà al nuovo governo di leggiferare il futuro dei nostri figli con leggi che uccidono. Cita Dio perché Grillo ha sempre confidato in Lui e si è sempre posto in dimensioni elevate e profonde di dignità umana. Grande Beppe!!!

Elisa Colella 13.10.17 15:17| 
 |
Rispondi al commento

ieri, in TV, a Di Battista,
è scappato un lapsus freudiano,
invece di dire che la legge elettorale va fermata, in un modo od in un altro, gli è scappato di dire che : '' questa legge assolutamente, non va fermata...
io penso,
che tutto il movimento la pensi così, questa legge elettorale non va fermata, sarà un referendum, un vero Referendum, con Noi o contro di Noi, Amen!

Carlo Cipriani-firenze 13.10.17 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché Beppe non era in Piazza Montecitorio almeno per 5 minuti? Luigi e Dibba (esausto) meritavano un appoggio e noi che siamo venuti in piazza in tantissimi almeno un saluto.

Gina Phillips Valeri 13.10.17 15:09| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo cosa accadrà ora!?

Anna Bondi 13.10.17 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...tutto questo mi ricorda una gita notturna del Bischero di Rignano alla Villa di Arcore ...emblema già stessa di una truffa verso un minore diversamente abile.
Gità oltretutto all'insaputa di Bersani,Cupierlo,Speranza,Civati,Fassina,Fassino,Esposito,Giacchetti, ecc.ecc..eccc... grande partito di ...Traditori!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.10.17 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alle prossime elezioni politiche si celebrerà il funerale dei partiti più corrotti d'europa ( http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Corruzione-nel-mondo-Italia-prima-in-Europa-e-69esima-nel-mondo-952e4f3a-b32a-489c-aeb6-a05b48a477b3.html#foto-1 ) ne danno il triste annuncio gli amici dei defunti , ladri , corrotti e mafiosi uniti .Si dispensa da carciofi , pomodori e uova marce .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 13.10.17 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Votanti 590 - maggioranza 296 = 294 = 9+2+4 = 15 = 5+1 = 6/66 franchi tiratori = 666 la Bestia!!!

osvaldo giovanni siani 13.10.17 14:57| 
 |
Rispondi al commento

.. e meno male che ce soccorre 'a ironìa, sinnò, ce sarebbe da pija' n' mitra.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.10.17 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace...

Forse sono troppo arrabbiato per la porcata votata ieri ma, non riesco a capire, a dare un senso a questo post di Beppe.

Cosa vuol dire ?

Qual'è il messaggio comunicato ?

Se qualcuno più intelligente di me lo ha capito e me lo spiega, gliene sarò grato.

Buon pomeriggio a voi tutti/e !!!!




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori