Il Blog delle Stelle
Salvini, Maroni e la Lega che non risponde sui finanziamenti pubblici

Salvini, Maroni e la Lega che non risponde sui finanziamenti pubblici

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 26

di MoVimento 5 Stelle

Toc, toc. Salvini e Maroni vi ricordate di quando avete utilizzato i soldi pubblici rubati da Bossi e Belsito ? Parliamo di un partito, la Lega, che mentre gridava “Roma ladrona” in 20 anni ha incassato oltre 180 milioni di euro di finanziamento ai partiti-rimborsi elettoral. Il tutto senza mai rinunciare ad un solo privilegio o tagliarsi stipendi. Nelle Regioni come in Parlamento.

A due anni dalla prima denuncia del Movimento 5 Stelle, emerge sempre più con forza che anche Salvini e Maroni hanno utilizzato parte dei 48 milioni di euro pubblici frutto della truffa orchestrata da Umberto Bossi e l’ex tesoriere Belsito, entrambi già condannati per la vicenda “Tanzania & diamanti” .

Due giornalisti, Giovanni Tizian e Stefano Vergine, hanno trovato una ulteriore conferma alla denuncia che partiva dai bilanci depositati e dalla costituzione in parte civile del Parlamento. Spulciando le carte della Lega tra la fine del 2011 ed il 2014 hanno scoperto che esiste un filo diretto tra la truffa firmata dal fondatore della Lega ed i suoi successori. In quel periodo prima Maroni e poi Salvini hanno incassato e usato i rimborsi elettorali frutto del reato commesso dal loro predecessore. Lo hanno fatto quando ormai era chiaro a tutti che quei denari rischiavano di essere sequestrati. Si parla di quasi 12.9 milioni di euro da parte di Maroni e 820mila euro Salvini. Quest'ultimo, non a caso, in un primo tempo si costituì parte civile contro Bossi e Belsito, ma a novembre 2014 fece dietrofront e rinunciò a chiedere i danni all'ex tesoriere. Nel 2013 sempre Belsito accusò Salvini di avere preso fondi in nero. Anche qui, nono risulta nessuna querela da parte di Salvini. Quando nel 2014 in diretta tv il Movimento 5 Stelle gli chiese conto di questi fatti, Salvini stizzito non rispose nel merito. Intanto emerge che in questi anni il Carroccio ha speso 4.3 milioni di euro pubblici in avvocati, alcuni di questi poi piazzati da Maroni in diverse partecipate. Sono ancora in tempo a dare le risposte ai cittadini.

Toc, toc. Salvin e Maroni rispondete. Perché è stata ritirata la causa contro Bossi e Belsito. Salvini perchè non hai mai querelato Belsito?



scopriprogramma.jpg

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Ott 2017, 17:45 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 26


Tags: belsito, bossi, finanziamenti, fondi pubblici, maroni, salvini, tanzania

Commenti

 

OK l'alleanza post voto con la Lega diventa quindi impossibile dopo queste rivelazioni.
Quindi come facciamo a raggiungere il 51 percento?

Gianluca C., Rimini Commentatore certificato 05.10.17 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è questo Roberto Maroni? il governatore della lombardia, il fedele discepolo di Bossi, il vecchio nuovo che avanza con Salvini, il "riformista" che auspica l' autonomia lombardo veneta, oppure è il Maroni di sempre, buono per tutte le occasioni e circostanze, che da quando era ministro degli interni di "Roma ladrona" e non della sua "padania",riusciva a scambiare la buona fede dei suoi elettori per interessi personali ecc... Ecco l' uomo della provvidenza della rivista e rigenerata lega!!! Paolo

PAOLO CARUSO 04.10.17 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Cari il gatto e la volpe,
ma quale referendum sull'autonomia? A chi volete prendere in giro voi leghisti? Il vostro scopo è dividere il Paese e ribattezzarne una parte col nome di Padania per gestirne le risorse e beccarvi tutti i soldoni del popolo del nord!

Sono rimasto scioccato quando ho letto che il M5S appoggia una simile iniziativa, ignorando che lo statuto leghista vuole più potere e solo per effettuare la secessione.

Il M5S dovrebbe combattere contro questa gente, non agevolarla.

Zampano . Commentatore certificato 04.10.17 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Salvini rispondi, ............................... Salvini Rispondi,............................... Salvini rispondi,................................ Salvini rispondi,................................. ............................................................................................................................................................................................................................................................................................................................

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 03.10.17 13:50| 
 |
Rispondi al commento

BUGIARDI, CIALTRONI , MANGIA PANE A TRADIMENTO, COME I LORO ELETTORI CHE SONO IL VERO PROBLEMA DEL PAESE

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 03.10.17 12:26| 
 |
Rispondi al commento

No dico, ma cosa volete che rispondano quei due. Il primo mandato di Maroni alla Camera dei Deputati risale al 1992...25 anni di stipendi regalati! Pagnottella ha mangiato tra Parlamento europeo ed italiano, dal 2004 in avanti; dico...cosa volete che rispondano?
L'unica cosa che possono rispondere è Viva Lega Ladrona!

Alberto O., Bergamo Commentatore certificato 03.10.17 10:51| 
 |
Rispondi al commento

se anche salvini e maroni non avessero preso i soldi, hanno sicuramente tenuto la scala ed erano al corrente. se non lo erano, ancora peggio ed e' meglio che non prendano in mano le redini del governo. su alcuni temi potrei anche esse in sintonia con salvini ma, troppo ci divide e quindi, sempre sempre sempre movimento cinque stelle, l'unico che ci possa aiutare. forza e coraggio e speriamo che dio ci aiuti.

rosanna scarpa 03.10.17 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ho letto le spiegazioni del giornalista di Libero Bechis, il quale ha
scritto che Salvini non ha voluto che la Lega si costituisse parte civile
per non infierire su Bossi, poverino!
Io avevo imparato a stimare Bechis per il coraggio nel denunciare la
corruzione e il tenersi privilegi e soldi di tutti i partiti, tranne il
M5S. Ora questa stima si è un po' affievolita dopo queste ridicole
giustificazioni. Abbiamo capito benissimo perchè Salvini non si è più
voluto costituire parte civile contro Bossi e Belsito, subito dopo le prime
accuse di Belsito. Queste giustificazioni il bravo Bechis le riservi a chi
le merita di più. O anche lui oggi che il centrodestra aumenta nei sondaggi
(ai quali io non credo) ha subito perso un po' di quella onestà
intellettuale che gli si può tranquillamente riconoscere? "

cristina cassetti 03.10.17 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto le spiegazioni del giornalista di Libero Bechis, il quale ha scritto che Salvini non ha voluto che la Lega si costituisse parte civile per non infierire su Bossi, poverino!
Io avevo imparato a stimare Bechis per il coraggio nel denunciare la corruzione e il tenersi privilegi e soldi di tutti i partiti, tranne il M5S. Ora questa stima si è un po' affievolita dopo queste ridicole giustificazioni. Abbiamo capito benissimo perchè Salvini non si è più voluto costituire parte civile contro Bossi e Belsito, subito dopo le prime accuse di Belsito. Queste giustificazioni il bravo Bechis le riservi a chi le merita di più. O anche lui oggi che il centrodestra aumenta nei sondaggi (ai quali io non credo) ha subito perso un po' di quella onestà intellettuale che gli si può tranquillamente riconoscere?

cristina cassetti 03.10.17 09:30| 
 |
Rispondi al commento

IL CETO POLITICO NON E' MAI STATO COSI' IGNORANTE

Colpa della scuola? O di una selezione al contrario? E' la "volgarità intellettuale" che esercita il suo imperio sulla vita pubblica.

I partiti tradizionali preferiscono ignoranti e "yes man" forse è più facile clonare qualche onorevole già presente nel parlamento, visto che con la legge elettorale Rosatellum-bis saranno i partiti a scegliere i parlamentari non il popolo che fu sovrano!

I fantoziniani sono in crescita ogni volta che si rinnova il parlamento.

LA DEMOCRAZIA RISCHIA DI NON FUNZIONARE SE CONFERISCE RESPONSABILITÀ DI COMANDO A PERSONE PALESEMENTE IGNORANTI.

Shahab Shirakbari, TERNI Commentatore certificato 03.10.17 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Per precisare Bruno de vecchi da peschiera borromeoil rimborso elettorale e illegale , si fece il referendum per abolire il finanziamento ai partiti , si abolì ma i partiti lo trasformarono in rimborso elettorale bisognerebbe fare un nuovo referendum per abolire il rimborso elettorale.

luciano chiariello Commentatore certificato 03.10.17 07:06| 
 |
Rispondi al commento

Perché la Lega dovrebbe essere diversa dalle altre aziende-partito.
Gli italiani si sveglieranno dal torpore che ha invaso il loro cervello?

Rolando Di Vaio 03.10.17 06:30| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna prendere una frequenza TV o NOLEGGIARNE UNA GIA’ ATTIVA come per fare una televendita e invece ci si passano le notizie del blog e DELLE PORCATE POLITICHE… PRIMA DEL PERIODO ELETTORALE E SUBITO DOPO LA APPROVAZIONE DEL ROSATELLUM2 per informare chi il pc o internet non lo usa….
Una bella TV a 5 stelle monotematica con il diritto di cronaca sulle porcate e gli scandali fatte dai partiti… 24h al giorno con le repliche…. LE IENE INSEGNANO….

claudio masi 03.10.17 06:28| 
 |
Rispondi al commento

OLTRE 185.000 FIRME RAGGIUNTE !

Credo molto nella petizione pro Gabanelli e per un suo ritorno in rai in un ruolo che le compete. Firmare significa mostrare un segno tangibile che il servizio pubblico deve essere degno di tale qualifica mentre è sotto agli occhi di tutti che la lottizzazione è da sempre l' obiettivo del potere per pilotare l' informazione .

Ho firmato la petizione "Direttore generale della Rai: Io sto con Milena Gabanelli" su Change.org. È importante. Puoi firmarla anche tu?

Ecco il link:

https://www.change.org/p/direttore-generale-della-rai-io-sto-con-milena-gabanelli?utm_medium=email&utm_source=petition_signer_receipt&utm_campaign=triggered&share_context=signature_receipt&recruiter=780507088

Fuori i partiti dalla rai !
Fuori i partiti dalla rai !

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 03.10.17 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum della Lega Nord è contro l'Italia e gli Italiani. Solo a sentirne parlare ci sentiamo estranei in Patria. La Destra alza il tiro per prendersi quella libertà di fare e disfare che la Democrazia e le leggi giuste, in nome di una Nazione libera e in pace, gli impediscono di fare. La destra con questi comportamenti resta destra fascista e come tale essere esclusa dalle competizioni politiche. Senza se e senza ma. La storia è il giudice incontestabile.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.10.17 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bad Italy e good Italy. Per l'europa e i suoi burocrati l'esistenza di uno Stato si basa solo sul denaro e le banche. Una scelta unilaterale che porrà a confronto, nei prossimi anni, anche nel più piccolo villaggio europeo, chi produce di più e chi meno. Maledetti coloro che nascono nella bad Italy, santi coloro che vivono nella goog Italy. Angeli e demoni in economia. Immaginate dove andranno a finire i migranti, veri e falsi che siano, saranno sempre diversi. La Catalogna come per La Lega Nord si tratta esattamente della stessa cosa, ognuno pensa solo a se stesso, illudendosi di fare meglio degli altri, ma sfruttando tutta la struttura di uno stato centrale che li mantiene. Chi si ricorda perchè e come è nata la Lega ? Evasione fiscale a mille dove con i primi controlli di stato, prima proteste poi la nascita di un partito. La Lega è contaminata dalla criminalità organizzata che qualcuno ha portato in cambio di voti e di libero accesso alle risorse del triveneto. La causa è la mancanza di uno Stato con identità chiara, giusto, sano. L'Europa ha minato e innescato volontariamente diseguaglianza sociali per avere ragione d'essere...... segue

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.10.17 23:00| 
 |
Rispondi al commento

segue ........
Vogliono occupare l'Europa per occupare la parte più strategica, dal mediterraneo verso l'Africa, gli stati Arabi e verso l'unione sovietica. In questo contesto ogni Democrazia è in pericolo. Per salvare la Democrazia bisogna riprendere e analizzare le cause e le motivazioni della nascita di questa Europa fac simile e di certi fenomeni sociali e politici ed eliminarli dalla radici. Forse facciamo ancora in tempo. I popoli si devono svegliare dall'incubo in cui ci hanno portato. I populisti sono la parte migliore dell'Europa.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.10.17 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente è corretto ricordare il fatto che anche la lega ha beneficiato del finanziamento pubblico e dei privilegi della casta ma la lega va battuta su una seria visione della legalità ad es certezza della pena ( lo stupratore seriale di Genova/ Milano ha scotato solo otto anni).
Assurdo con ciò non voglio dire che bisogna buttare le chiavi ma voglio dire che bisogna abolire tanti permessi e benefici che godono detenuti che hanno commesso reati orribili e garantire una vita in carcere decente anche con cure psichiatriche e farmacologiche specifiche ma non può uscire dopo poco tempo almeno non prima di 15 anni (se poi è seriale almeno 25 anni) e una volta uscito deve essere seguito capillarmente .
Un altro terreno sul quale va battuta la lega è un serio controllo del territorio con le forze dell'ordine .
Il cittadino non si deve sentire solo.
Lo so che sia la prima che la seconda proposta conportano un costo non indifferente e una profonda riforma della legislativa,giudiziaria nonché delle forze dell'ordine ma il m5s nasce anche per questo perché va oltre la destra e la sinistra.
Se il m5s non segue l'idea di legalità e sicurezza seria ci ritroveremo Salvini con le boiate tipo castrazione che arriva al 20% di voti.

Paolo Graziosi, Roma Commentatore certificato 02.10.17 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Da questo dovrete guarire. Il finanziamento ai partiti è legale e quindi non è un furto. Belsito e Bossi se hanno rubato hanno rubato alla lega . Poi si può dire che il finanziamento ai partiti è un furto agli italiani come lo sono gli appalti che permettono di pagare tangenti del 15 e il 20% sull' importo dell' opera. E nessuno si chiede a cosa serve la gara di appalto.

bruno devecchi , peschiera borromeo Commentatore certificato 02.10.17 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solito partito di stampo meridionale.


se li so magnati ecco perchè non rispondono.
Spiegate agli italiani andando in tv come sono andate e vanno ancora le cose in questo Paese di criminali.
I partiti sono soggetti/società private che percepiscono soldi pubblici, sempre secondo legge possono investire dove come e quando gli pare.

La legge se la fanno loro a proprio uso e consumo, ecco perchè la Giustizia non riesce a condannare realmente mai nessuno degli illustri Dep. & Sen. al risarcimento del danno in denaro e carcere.

Qualcuno è in grado di sommare la quantità di denaro pubblico percepito dai partiti politici dal 1947 ad oggi sommandoli al denaro pubblico elargito alle varie sigle sindacali?

Partiti e sigle sindacali hanno accumulato patrimoni diventati privati con soldi dei cittadini per miliardi di euro.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 02.10.17 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati dal MoVimento 5 Stelle, dalla Associazione Rousseau e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi.
Per poter postare un commento invece, oltre all'email, à richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, salvo quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è l'Associazione Rousseau in persona del Presidente pro-tempore, con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori