Il Blog delle Stelle
Il #ProgrammaSport del MoVimento 5 Stelle: Sport e politica

Il #ProgrammaSport del MoVimento 5 Stelle: Sport e politica

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 119

di Simone Valente, deputato M5s

Il mondo dello sport italiano non è in salute. E la responsabilità di questo stato dell’arte non è certamente di chi fa sport ma di chi lo dirige. La politica ha sempre trattato le federazioni e i tesserati come bacino di voti, non come mondi da valorizzare. Lo dimostrano i legami che esistono fra uomini politici e il mondo dei dirigenti federali. Ci sono doppie e triple poltrone su cui siedono parlamentari di diversi partiti. Questo intreccio fra politica e sport deve interrompersi. Per noi è una priorità.

Il ruolo di dirigente sportivo deve essere svolto da persone che guardano allo sport per far crescere il suo potenziale, per rinnovarlo seriamente, e non per l’ennesima poltrona da collezionare. Chi è chiamato a guidare una federazione sportiva deve farlo consapevole dell’importanza del proprio ruolo. E deve concentrare il proprio impegno per garantire il miglioramento di tutto il movimento che è chiamato a rappresentare, anziché iniziare a stringere legami politici che assicurano una più duratura permanenza.

Finora a causa di un vuoto normativo abbiamo avuto situazioni davvero assurde all’interno delle federazioni sportive. Ci sono soggetti con funzioni apicali all'interno di Coni Servizi spa che avevano allo stesso tempo un ruolo di rilievo in una federazione, come il caso dell’amministratore delegato di Coni Servizi che, per 12 anni, è stato contemporaneamente presidente della Federazione Badminton. Altro caso emblematico riguarda la posizione del presidente della Federgolf, eletto nell'ottobre 2016 per la quinta volta alla guida della federazione e che, contemporaneamente, rivestiva il ruolo di presidente di Coni Servizi spa e quello di vice presidente vicario Coni.

Manca poi una norma che impedisca la candidatura per coloro che hanno riportato condanne che non possono certamente essere compatibili con lo svolgimento di ruoli così importanti all’interno delle amministrazioni statali e sportive.
Il tema delle dinastie dirigenziali all'interno delle federazioni è davvero grave e va affrontato. Tutto questo significa che chi sta per tanti anni all'interno di una federazione crea un centro di potere, e così facendo non permette un vero ricambio generazionale.
Intervenire su questo tema significa anche migliorare la qualità delle attività sportive in tutta Italia.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

26 Dic 2017, 10:40 | Scrivi | Commenti (119) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 119


Tags: m5s, politica, programma sport, Simone Valente, sport

Commenti

 

Ciao signora, signorina, signorina.


Siamo individui che lavorano nel settore bancario, abbiamo un'organizzazione che supporta le persone bisognose di sviluppare il proprio
progetti che stiamo facendo prestiti da anni. Ti assicuro che non siamo alla nostra prima esperienza.

Hai difficoltà, hai fatture non pagate, cause legali, non sai come migliorare o sistemare la tua situazione?
Sono consulente operativo per commercianti e PMI e ora offro anche i miei servizi alle persone. Titolare di un master e di un commerciante indipendente per anni, sono certamente in grado di aiutarvi fino a importi compresi tra 5.000 € e 8.500.000 € per un periodo di rimborso massimo di 30 anni con un tasso di interesse del 3% all'anno.
La procedura è semplice Sapete che per ottenere un prestito con noi dovrete soddisfare determinate condizioni: mi contattate, vi indicherò i documenti necessari, vi faccio trasferire i fondi richiesti dopo aver ricevuto i vostri documenti.
Quindi vorremmo sapere dall'inizio se la fiducia può esistere tra noi? facciamo questa domanda a tutti i nostri partner perché nel nostro

dominio senza fiducia non possiamo fare nulla. vogliamo essere sicuri che i nostri clienti siano brave persone in cui noi

può dare loro dei prestiti.
Non ci conosciamo, ma possiamo solo fare affari, soddisfare sempre i nostri clienti e se c'è tra noi e te

Quindi, la fiducia in modo che la fiducia possa regnare tra te e noi il prestito ti sarà concesso.
Quindi per beneficiare dei nostri servizi dovremo rispettare queste condizioni

E-mail: raymondgrd.hucleux@gmx.com

Cordiali saluti

 hucleux raymondgrd

raymondgrd hucleux 04.01.18 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Possibilità di credito tra particolare

Ciao Mr. & Mrs.

Particolare, francese, Svizzero, Canadese, Belga, portoghese, italiano, Brasiliano, e ovunque nel mondo, per voi che sono bloccati, vietato banca e se non avete il favore di banche e avete bisogno di prestito di denaro tra particolare, aiutiamo la gente seria ed onesta, che può rimborsare il prestito nel tempo normale che vogliono. Le nostre offerte sono da 2. 000€ 500. 000€ a condizioni molto semplice e senza problemi.
Abbiamo anche fare investimenti e prestiti tra particolare tutti i tipi. Offriamo crediti a breve, medio e lungo termine. Non sappiamo il tuo usa e la nostra trasferimenti sono assicurate da una banca per la sicurezza della transazione ad ogni persona.
Il nostro rimborsi sono effettuati con interesse del 2% al 3 % per tutta la durata del rimborso.

La Signora Rousseau Liana

Contatto:
La Signora Rousseau
Mail: rousseauliane23@gmail.com
Tel:756806604
Indirizzo : Paris 19, Ile-de-France, 75004
Bene a voi

ROUSSEAU LIANE 03.01.18 17:57| 
 |
Rispondi al commento

volentieri aderirò al m5s se lo stesso inizierà una campagna di informazione e formazione volta alla eliminazione del denaro contante;và da sé che la gestione dovrà essere a cura dello stato e non delle banchè private.saluti ettore.

ettore bennati 01.01.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Offerta di prestito tra individuo affidabile in Francia
Ciao,
Particolare in Europa e nel Mondo ( Francia , Belgio , Svizzera , Romania , Italia , Spagna , Canada , Portogallo , Lussemburgo , Guyana francese, Riunione , Mayotte , Guadalupa , Martinica , Polinesia francese , Nuova Caledonia ... ), ho concedere prestiti a qualsiasi persona che desideri assistenza finanziaria. Questo è un prestito tra particolare con condizioni semplici. La mia offerta è tra i 3.000.00 Euro e 500.000.00 Euro. Il mio tasso di interesse su tutta la durata del prestito è di 3.40% e il rimborso è effettuato con cadenza mensile. Se qualsiasi volta siete interessati, vi prego di contattarmi tramite il modulo di contatto o da mail:marechalfinance@gmail.com

MARECHAL DOMINIQUE 31.12.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Come mai i pochi atleti italiani di un certo livello appartengono tutti alle forze armate? Il CONI a cosa serve?

Riccardo Ritrovato 30.12.17 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente c'è un problema, come al solito di Potere, e al di là dei requisiti morali dei soggetti, personalmente vorrei che lo sport fosse ancorato a certi valori, che lo sport servisse come "medicina" educativa, formativa e fisicamente corroborante per le nuove generazioni. Inoltre vorrei che il Paese tutto ai massimi livelli, calcistici e non, fosse competitivo. Perchè siamo l'Italia!

Biagio F 30.12.17 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Conosco bene il problema,la parabola del presidente Fip è emblematica, https://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Petrucci
la soluzione è una sola.
Mandiamoli a casa

marco bonamico 30.12.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento

..stavo a legge er commento de Viviana quanno a 'n certo punto leggo er nome de 'n gruppo Parlamentare che fa "Unione Sudamericana Emigrati Italiani (USEI)"; me pare 'no scherzo, ma 'a realtà, è che ce stanno pijando davero pe' er culo, 'azz: ma come se può accettà 'na robba der genere??? Sarebbe come crede che 'na battona marocchina, fosse 'a nipote der Presidente de l'Egitto, 'na robba impensabbile....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.12.17 10:34| 
 |
Rispondi al commento

@

Toto A., Milano Commentatore certificato 27.12.17 10:29| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO E BUONE FESTE A TUTTI, VIVA 5 STELLE FORZA 5 STELLE SEMPRE ❤️✍️👍🇮🇪⭐⭐⭐⭐⭐❤️SPERO CHE IL MOVIMENTO 5 STELLE NON VADA A BRACCETTO E NON FACCIA INCIUCI CON NESSUNO SOPRATTUTTO SALVINI GRAZIE. SIAMO IN TANTI E TUTTA L'ITALIA VI STARA' ACCANTO IN OGNI SITUAZIONE E COMBATTERÀ INSIEME A VOI PER ESSERE SEMPRE UNITI E FORTI. ATTENZIONE AGLI INFILTRATI, ATTENZIONE A CHI VORRÀ BOICOTTARE IL TUTTO. L'ITALIA È CON VOI 5 STELLE ❤️✍️🇮🇪❤️AUGURI PER UN GLORIOSO ANNO NUOVO.
GRAZIE DI CUORE DA PARTE MIA <3

Maurizio Vincente Blogspot 27.12.17 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate il senatore Stefano Esposito? Era il mai rimpianto assessore alla mobilità a Roma, mandato da Renzi ed Orfini a fare da palo nella giunta Marino mentre la loro banda si accingeva a fare scempio della democrazia. Era lo stesso soggetto che ha svolto a lungo l'incarico di commissario PD nel litorale di Ostia, e, per non essere da meno di Orfini a Roma, ha lasciato il municipio in mano alla mafia, regalandolo poi ai 5 Stelle con la complicità del suo sodale, il guascone Athos de Luca. Ebbene questo diligente esponente dell’attuale dirigenza PD era tra gli assenti all’inizio della discussione sullo ius soli, poi rinviata per mancanza del numero legale. La sua giustificazione ci strappa lacrime di commozione :” Sono tornato a casa prima per stare più a lungo con i miei 5 figli”. Senatore, la sua devozione alla famiglia ci lascia ben sperare per il futuro dell’Italia, ed auguriamo ai suoi ragazzi che lei non venga più rieletto e possa così dedicare a loro molto più tempo. Per quanto riguarda noi, ce ne faremo una ragione ...

Rosario Platania

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Terza parte

Sembra una presa in giro verso gli elettori PD.
PD: “Sì, ma ci cascheranno come al solito”
Alleanza anche con Alfano?
PD: “Certo, ci alleiamo con il Nuovo Centrodestra per battere il centrodestra”
Non ho capito...
PD: “Nemmeno i nostri elettori, per fortuna”
Se non avrete la maggioranza per governare con chi farete accordi dopo il voto?
PD: “Andremo avanti con un Gentiloni bis”.
Renzi: “Il premier sarò io io io iooo!”
...ancora questi rumori di sottofondo ...un Gentiloni bis ve lo chiede l'Europa?
PD: “No, ce lo chiede Berlusconi”
Grazie e buongiorno.
PD: “Grazie a voi”.
Renzi: “Grazie a me”
Avete detto qualcosa?
PD: “Grazie a voi”.
Renzi: “Ehiiii, sono quiiiii, sono il capooo!!!”
* * * * * * * * * *
N.B. Non tutto ciò che è scritto qui sopra è stato inventato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte
Buongiorno CENTRODESTRA,chi è il vostro candidato premier?
B:“Io ...ah no,non posso...Gallitelli...anzi, meglio Frattini..anzi no...”
Salvini:“Il premier sarà Salvini”
Potrebbe rispondere semplicemente “IO”
Salvini:“No,non sarai tu,sarà Salvini”
Da chi sarà stato scelto il vostro candidato premier?
Berlusconi:“Da me”
Salvini:“Da Salv...da io”
Ma la Meloni è d'accordo?
B:“Sì,con me”
Salvini:“Sì,con io”
Avete un programma comune di governo?
B:“Certo: restare nell'Euro e aderire al gruppo della Merkel in Europa,mantenere la Legge Fornero, sì al rito abbreviato per gli stupratori ...insomma un governo moderato e garantista”
Salvini:“Certo:uscire dall'Euro e aderire al gruppo della LePen,abolire la Legge Fornero,no al rito abbreviato per gli stupratori...insomma un governo duro e giustizialista”
E sugli immigrati la pensate allo stesso modo?
Salvini:“Bisogna aiutarli a casa loro”
B:“Le minorenni bisogna aiutarle a casa mia”
Sui pedofili?
Salvini:“Castrazione chimica”
B:“Ehm ...altra domanda?”
Se non avrete la maggioranza per governare con chi farete accordi dopo il voto?
B:“La soluzione sarebbe un governo tecnico con Gentiloni”
Salvini:“L'importante sarà non avere un governo tecnico con Gentiloni”
.
Buongiorno CSX,chi è il vostro candidato premier?
PD: “Minniti...cioè,Gentiloni...anzi no,Pisapia ...forse è meglio il ministro Martina...o Delrio certo che anche Franceschini non sarebbe male...e Sala?...o magari Calenda?”
Renzi:“Io io io,sono iooo!!!”
Chi ha parlato?
PD “Boh,saranno i vicini che litigano”
Ma alla fine dovrete pur scegliere
“Candideremo chi tra noi a Marzo sarà ancora a piede libero”
Renzi:“Io io io,il premier sono iooo,mi hanno votato gli iscritti alle Primarie!”
Chi ha parlato?
“Mah,chiudiamo la finestra”
Con chi vi alleate?
"Con la Bonino, i Verdi e i Socialisti”.
Ma fanno proposte diversissime dalle vostre!
PD:“Lo sappiamo,infatti non avremo un programma comune ma solo un accordo elettorale”

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Prima parte
Politiche 2018: intervista alle 4 coalizioni
di Fabio Martina

Buongiorno M5S,chi è il vostro candidato premier?
“Luigi Di Maio”
Da chi è stato scelto?
M5s:“Dagli iscritti,sulla piattaforma online”
Avete un programma di governo?
“Sì,è consultabile a questo link”
Se non avrete la maggioranza per governare con chi farete accordi dopo il voto?
“Presenteremo un programma di governo per i prossimi 5 anni e chi lo condivide potrà votare la fiducia a Di Maio.Siamo certi che molti parlamentari appoggeranno le proposte di buonsenso”

*
Buongiorno LIBERI E UGUALI,chi è il vostro candidato premier?
LeU:“Pietro Grasso”
Grasso?Quello eletto nel PD nel 2013?
LeU:“Sì,proprio lui”
Da chi è stato scelto?
LeU:“Dagli ex deputati PD Civati e Speranza”
Nemmeno una donna tra i fondatori...
“Laura Boldrini sarà dei nostri e avrà un posto di rilievo”
Quale?
“Sarà una delle 3 foglioline del logo, simboleggiano le donne di sx”
E le altre 2?
“Sono Civati e Speranza”
Ma sono uomini!
“Ma che importa? Qui siamo liberi e uguali e tra uomini e donne ci sarà parità.L'abbiamo deciso tutti insieme”
Tutti chi?
“Grasso, Speranza e Civati”
Avete un programma di governo?
“Sì,è l'opposto di quello del PD che abbiamo votato in aula in questi 5 anni”
Quindi avete preclusioni ad appoggiare eventualmente un governo PD?
“Nessuna preclusione al PD,con loro condividiamo alcune proposte e un governo insieme potrebbe funzionare,l'ha detto anche Pisapia”
Allora verso chi avete preclusioni? 5stelle?
“Nessuna preclusione al M5s,con loro condividiamo alcune proposte e un governo insieme potrebbe funzionare,l'ha detto anche Travaglio”
La Boldrini ha detto “Nessun governo con il M5s”
“Conta di più il parere di Travaglio”
Beh,almeno a Fi direte no?
“Nessuna preclusione a B,con lui condividiamo alcune proposte.Ad es. la lotta alla mafia. “Bisognerebbe dare un premio speciale al governo B per la lotta contro la mafia” disse Grasso.Anche Bersani è favorevole a far uscire dal carcere il mafioso Dell'Utri...

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:33| 
 |
Rispondi al commento

“Il cosiddetto «mercato globale», in senso stretto, non è affatto un mercato, bensì una rete di macchine programmate secondo un singolo valore – quello di far soldi al solo scopo di far soldi – a esclusione di ogni altro possibile valore.”
FRITJOF CAPRA.

Solo quel venduto di Baricco ha avuto la faccia di affermare che: "“La globalizzazione è un sistema studiato per far respirare il denaro attraverso la pace.” Ma di quale pace sta parlando? Delle guerre di esportazione di democrazia? O della pace del suo portafoglio che è identica a quella di Benigni? E sarebbero questi gli intellettuali di cui dovrebbe pregiarsi l'Italia?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SALDI DI FINE LEGISLATURA

La governance nazionale è in una profonda stasi dettata dall’incapacità dell’offerta politica ridotta ad una continuo trasformismo di vecchie figure della nostra partitocrazia che continuano ad applicare metodi e ricette da prima repubblica.
L’Italia è nel pantano dei ricordi e del suo vecchio splendore ma nessuno sembra accorgersene.
Dal 2008 abbiamo perso diversi punti percentuali di pil e di occupati e siamo l’unica nazione europea che non ha recuperato le sue performance ma la tv degli stolti continua a parlare di ripresa.
E così nel rimbambimento generale delle festività dove persino le fabbriche di panettoni chiudono i battenti,la nostra politica si prepara per l’ennesima competizione elettorale giocando con i DEF e con promesse che per essere mantenute dovranno fare leva sul nostro debito pubblico che è diventato il pozzo di S. Patrizio.
I nostri politici, consci che la loro posizione di privilegio potrebbe cambiare al prossimo giro, hanno preferito,come sempre accade,promettere aumenti a pioggia ed impelagarsi in questioni spinose non rinunciando ai vitalizi e agli stipendi della casta.
Ho visto ad esempio la messa in scena della Pinotti e di Gentiloni proiettata dall’intero entourage mediatico mentre brindano ad un nuovo impegno in Niger,dicono,per fermare l'immigrazione.
Per chi non lo sapesse l’Italia ha finito i soldati poichè sono tutti impegnati per le operazioni strade sicure,le caserme sono vuote per non parlare dei mezzi ridotti ad un ammasso di rottami dopo anni di pattugliamenti in mezzo mondo dove abbiamo deciso di portare la "pace"
Non sono degli irresponsabili sono cattivi.A loro poco importa del nostro debito pubblico,della disoccupazione,delle banche che falliscono,dei licenziamenti a raffica oscurati dalle assunzioni precarie.
La loro blanda considerazione dell’elettorato prevede soliti giochetti politici e gli sporchi affari di sempre con le lobby poi quando tutto va a puttane mettono uno qualunque a riscuotere.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 27.12.17 09:12| 
 |
Rispondi al commento

“La globalizzazione è stata per il capitalismo una tappa decisiva sulla strada della scomparsa di ogni limite. Infatti permette di investire e disinvestire dove si vuole e quando si vuole, in spregio degli uomini e della biosfera.”
SERGE LATOUCHE

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:10| 
 |
Rispondi al commento

“Da qualche parte c’è qualcuno, per il quale nessuno ha votato, che spinge perché il mondo giri sempre più alla svelta, perché gli uomini diventino sempre più uguali in nome di una roba chiamata «globalizzazione» di cui pochi conoscono il significato e ancor meno hanno detto di volere.”

Tiziano Terzan

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:08| 
 |
Rispondi al commento

c
Che poi si dica che questo machiavellismo del cavolo serva alla governabilità è proprio una truffa,visto che i totali sono così incerti da permettere anche al membro più piccolo di una coalizione di ricattare la stessa e mandarla a puttane
In questo suk da basso impero le ideologie sono ormai defunte,i programmi inesistenti,i bisogni popolari totalmente fregati e la dx e la sx coincidono, non serve nemmeno inventarsi qualche differenza, tanto che B e Renzi hanno ritirato fuori i programmi vecchi e defunti dall'armadio, pro forma, tanto per fare, senza sforzarsi troppo con nuove idee. Almeno Blair si era fatta fare dai suoi influencer una ricerchina sui gusti e i desiderata degli inglesi, costruendo un programma (mai attuato) su quelli! I nostri non si sforzano nemmeno di sapere come la pensiamo, visto che sanno benissimo che dai sondaggi uscirebbe solo una solenne bocciatura su quanto hanno fatto fin qui e loro non si possono cambiare i pezzi come i transformer. Dopo lo sfacelo passato non hanno altro scampo che questa strogolata di sistema elettorale macchinoso, congegnato a tavolino per restare comunque attaccati alla poltrona fottendo la sovranità popolare e beffandosi della democrazia. E chi se ne frega se siamo al quarto sistema elettorale incostituzionale! Affinché la Consulta possa dichiararlo, passeranno altri 8 anni e intanto cani e porci troveranno lauti accordi per continuare a pasteggiare sulla nostra pelle.
Dunque, dopo 70 anni di Repubblica parlamentare, quel che resta oggi, vergognosamente, sono solo i patteggiamenti tra singole capocce in un mercato di scambi e ripartizioni davvero ignobile, dove il popolo è bellamente ignorato.
A fianco di questa indecente gazzarra c'è il M5S che non si allea con nessuno, vince ma non governa grazie al Rosatellum che glielo impedisce, con un Berlusconi che accoglie tutti e un Renzi che, avendo litigato ormai con tutti, può allearsi ormai solo "cor 'su babbo e cor babbo della Boschi"!
Ma che bella situazione !

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:04| 
 |
Rispondi al commento

b
Superiamo la cinquantina di partiti, il che, da solo, è segno del degrado di un Paese avviato ormai al Terzo Mondo.
Ma non era più giusto fare una legge elettorale che diminuisse questa congerie di partitini invece di aumentarla? Per es., con una bella soglia di sbarramento del 5% come in Germania, Polonia, Romania e Nuova Zelanda o del 4% come in Svezia e Norvegia?
Che se ne fa l'Italia di più di 50 partiti?
Invece, nel Rosatellum, i partiti e le singole liste che vogliono accedere in Parlamento devono ottenere almeno il 3% dei voti validi su base nazionale, sia alla Camera che al Senato (con l'eterna eccezione dei partitini locali delle Regioni a Statuto speciale). Per le coalizioni la soglia di sbarramento sale al 10%, sempre su base nazionale.
Ma almeno avessero deciso di fare le alleanze 'prima' del voto per chiarire le loro intenzioni con gli elettori e far vedere in chiaro chi vuol stare con chi! No, tutto sarà deciso dopo, il che la dice lunga sulla sicurezza dei vari partiti, e apre la porta ad un mercato elettorale post-voto orrendo dove ti puoi ritrovare ad aver votato un partito che, dopo, mette il tuo voto a rinforzare un altro partito che non avresti votato mai. Per es. se, dopo l'esito elettorale, Renzi decidesse di allearsi a Berlusconi, chi ha votato Renzi in odio a Berlusconi, vedrebbe il suo voto passare al suo nemico ventennale, e sai la gioia e la democrazia!

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:03| 
 |
Rispondi al commento

a
Quanti nuovi partiti sono nati nel 2017? (Viviana Vivarelli)

Alternativa Popolare di Alfano.
Campo Progressista di Pisapia.
Sinistra Italiana.
Movimento Democratico e Progressista ( Bersani, Speranza, Rossi assieme a diversi ex SEL)
Movimento Nazionale per la Sovranità (di Alemanno e Storace
Gruppo Centristi per l'Europa (degli ex-UDC Casini e Galletti) Rinascimento (di Sgarbi).

Poi ovviamente
Partito Democratico.
Movimento 5 Stelle.
Forza Italia.
Lega Nord.
Fratelli d'Italia.
UDC (di Cesa).
Alleanza Liberalpopolare-Autonomie (ovvero ALA di Verdini).
Scelta Civica (di Zanetti)
Conservatori e Riformisti (di Fitto).
Rivoluzione Cristiana (di Rotondi).
Partito Socialista Italiano (di Nencini).
Centro Democratico (di Tabacci).
Democrazia Solidale (di Lorenzo Dellai).

Possibile (di Civati).
Alternativa Libera (formato da diversi fuori usciti del M5S).
Identità e Azione-IDEA (di Quagliariello).
Fare! (di Tosi).

Restano:
Rifondazione Comunista.
Federazione dei Verdi.
Italia dei Valori.
Radicali Italiani.
Nuovo PSI.
Partito Liberale Italiano.
Partito Repubblicano Italiano.
Partito dei Pensionati.
Azione Civile (di Ingroia).
Movimento per le Autonomie (di Lombardo)
e Green Italia.

Guardando poi all'estrema destra troviamo:
Casapound (di Iannone e Di Stefano).
Forza Nuova (di Roberto Fiore).
Movimento Sociale Fiamma Tricolore.

Mentre dalla parte opposta:
L'Altra Europa con Tsipras.
Partito Comunista Italiano.
Partito Comunista (di Marco Rizzo).
Sinistra Anticapitalista (di Turigliatto).
Partito Comunista dei Lavoratori (di Ferrando).

Senza dimenticare quei partiti rappresentativi degli italiani all'estero come
Movimento Associativo Italiani all'Estero (MAIE)
e Unione Sudamericana Emigrati Italiani (USEI).

Poi ci sono i partiti regionali:
Union Valdotaine
Sudtirol Volkspartei.
i partiti localisti sardi e siciliani

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 09:02| 
 |
Rispondi al commento

4
Nessuna conciliazione,semmai una causa civile intentata da babbo Tiziano contro il Fatto per 3 vecchi articoli sul fallimento della sua Chil Post,seguita da una sua proposta indecente di mediazione(300 mila €),da noi rispedita al mittente.E nessuna fuga del sottoscritto:le cause civili si celebrano sulle carte e sono riservate ai giudici e agli avvocati,mentre denunciati e denuncianti non compaiono mai.Quella poi era un’udienza interlocutoria,durata un paio di minuti,dove i legali hanno chiesto i termini per presentare memorie e morta lì(Tiziano in aula non aveva aperto bocca perché non ne aveva facoltà e si era presentato lì con un paio di giornalisti per fare scena).Passano 2 giorni e Renzi trova il modo di annunciare una querela a Report per un’inchiesta sull’editore dell’Unità Massimo Pessina.Intanto la Boschi spara un bel “ti querelo” a Ferruccio De Bortoli,che nel suo libro ha svelato le sue richieste a Ghizzoni(Unicredit) di salvare Etruria.Poi niente querela,ma 7 mesi dopo solo un annuncio di causa civile.Giovedì la sottoseg.chiede di confrontarsi con me a Otto e mezzo e,appena apro bocca sulla testimonianza di Ghizzoni,anziché rispondermi con la sua versione dei fatti,se ne esce col solito “le faccio causa” Così,su due piedi,in diretta.L’indomani tocca a Marco Carrai:non gli basta che pubblichiamo la lunga lettera con la sua versione della mail inviata a Ghizzoni per sollecitare risposte su Etruria.No,nella stessa lettera già annuncia che fa causa al Fatto.L’ultimo atto della querelomania gigliata lo compie quel gran genio del tesoriere Bonifazi,che il 21 dicembre,con tutto quel che sta venendo fuori su Pd&banche,si reca dai carabinieri di Firenze per denunciare Giovanna Mazzoni, l’anziana vittima del crac Cariferrara che il 2 sett. aveva osato contestare Renzi alla Festa dell’Unità di Bologna(“Avete rubato!”,“Rubato lo dice a sua sorella!”)

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 07:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
Nella Seconda Repubblica, B. e i suoi impiegati portarono il malvezzo craxiano alle estreme conseguenze: il sottoscritto si beccò una cinquantina di cause (quasi tutte civili e quasi tutte vinte) e così altri giornalisti (persino l’Economist che l’aveva definito “inadatto a governare”, financo le “10 domande” di Repubblica sulle sue minorenni), ma anche comici, scrittori, registi. Prodi invece non querelò mai nessuno. D’Alema, quando andò a Palazzo Chigi nel ’98, ritirò tutte le denunce a giornalisti, anche se poi gli slittò la frizione e querelò il Corriere e persino Forattini per una vignetta sul caso Mitrokhin (cause poi ritirate).
Infine vennero Renzi e i suoi cari, che hanno rinverdito i fasti craxian-berlusconian, con una raffica di querele iniziata quando il giovin Matteo era presidente della Provincia e sindaco di Firenze (e trascinò in tribunale persino un usciere di Palazzo Vecchio e il dj di una radio locale), proseguita nei tre anni a Palazzo Chigi e continuata da fuori nell’ultimo anno. Ormai basta nominare lui o uno del Giglio Magico per sentir risuonare nell’aria il ritornello del “ti querelo!” o del “ti faccio causa!” ai pochi giornalisti che osano contraddire il Clan dei Fiorentini. Come se bastasse denunciarli per passare dal torto alla ragione. Ovviamente ciascuno ha diritto di querelare chi vuole, anche se il galateo del buon politico dovrebbe sconsigliarlo se non in casi estremi (le campagne calunniose orchestrate sul nulla, col rifiuto di pubblicare rettifiche). Ma le denunce si fanno e poi si attende il verdetto dei giudici: che senso ha annunciarle ai quattro venti, come se fossero un evento epocale, o un’impresa eroica?
In aprile, non sapendo più che dire dello scandalo Consip, Renzi va da Lilli Gruber ce si inventa che “Travaglio è scappato dal Tribunale di Firenze dove in sede di conciliazione mio padre gli chiedeva 300 mila euro”. Balla sesquipedale.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 07:27| 
 |
Rispondi al commento

2
Le denunce di politici a giornalisti,tutte rigorosamente penali e “con ampia facoltà di prova”,erano così rare da fare scalpore.Nel 1978 il presidente Giovanni Leone voleva denunciare per oltraggio al capo dello Stato Camilla Cederna per il pamphlet del 1978 Giovanni Leone:la carriera di un presidente,ma la Dc lo bloccò,negandogli l’autorizzazione a procedere del governo Andreotti (la Cederna fu poi condannata per diffamazione su querela dei figli di Leone).E nei primi anni 90 Francesco Cossiga,linciato da una violentissima campagna di stampa a suon di “golpista” e di “pazzo”,si guardò bene dal querelare i suoi detrattori
Quando Indro Montanelli fu portato in tribunale da Ciriaco De Mita per avergli dato del “padrino” sul Giornale,i giudici di Monza nel 1989 lo condannarono a un simbolico risarcimento di 1 milione di lire:peggio di un’assoluzione per il querelante e meglio di un’assoluzione per il querelato.Andò peggio ad Alberto Cavallari, direttore del Corriere post-P2,ma perché scese in campo direttamente il premier Craxi,rompendo la lunga tradizione del fair play istituzionale.Nel 1983 il dirigente Psi Salvo Andò accusò Cavallari di essere stato nominato dalla P2.Cavallari replicò a muso duro:“il Psi cerca il polverone avendo parecchie pendenze penali da sistemare a Torino e altrove…Se gli amici dei ladri mancano di rispetto al giornale,lo ripeterò all’infinito nonostante le intimidazioni,magari aggiungendo:come mai il Partito socialista non ama una direzione che preferisce i carabinieri ai ladri?”.Nel 1984 il Tribunale di Roma,davanti a cui Craxi appena salito a Palazzo Chigi si era costituito parte civile,stabilì che Cavallari aveva reagito a un “fatto ingiusto,gravemente lesivo della sua onorabilità,tanto più ingiusto perché non comportava elementi obiettivi di prova, e quindi gratuiti”,lo assolse dall’accusa di diffamazione contro Andò(anzi,il diffamato era lui);poi però diede un contentino a Craxi e gli appioppò 5 mesi di reclusione per leso Psi

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 07:26| 
 |
Rispondi al commento

1
Querelanti non querelabili di Marco Travaglio

Quasi quasi fondo un partito anch’io: si chiamerà MPCQCC, Movimento Contro il Preannuncio di Querele e Cause Civili. L’anno che fortunatamente va a morire, di questi annunci, ne ha collezionati a carrettate, soprattutto dagli ultimi che dovrebbero lanciarli: gli uomini di potere, dotati di tutti i mezzi per far conoscere la loro versione dei fatti, senza bisogno di intasare i tribunali e minacciare i giudici con la propria forza intimidatoria. Specie i parlamentari, che praticano con gran voluttà lo sport della denuncia annunciata, ma appena ne ricevono una corrono a trincerarsi dietro l’insindacabilità dell’art. 68 della Costituzione (anche se i loro insulti non c’entrano nulla con le funzioni parlamentari). Ora l’impunità è divenuta obbligatoria anche per chi la rifiuta (l’altro giorno la Camera l’ha donata a Paola Taverna, malgrado i voti contrari di tutti i 5Stelle) e financo retroattiva (il Senato ha appena immunizzato Albertini per le ingiurie al pm Robledo precedenti la sua elezione, poi ha deciso di procedere contro Robledo per le sue critiche ai senatori). E così i parlamentari si sono trasformati in una strana specie auto-protetta di querelanti non querelabili.
Nella Prima Repubblica, quando la politica era una cosa seria o almeno fingeva di esserlo, i parlamentari facevano uso parsimonioso della querela e dell’ancor più intimidatoria della causa civile per risarcimento danni. E, quando assurgevano alle più alte cariche dello Stato, si spogliavano delle liti private per non mettere in imbarazzo i giudici e dedicarsi all’interesse generale. Giovanni Giolitti, sanguinosamente bollato nel 1910 da Gaetano Salvemini come “ministro della malavita”, si guardò bene dal denunciarlo. Andreotti, pur accusato di qualsiasi delitto dell’orbe terracqueo, non querelò mai un giornalista. E così, sentendosi un “monarca repubblicano”, l’avvocato Agnelli.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 27.12.17 07:22| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di ong, soros e disinformazione indotta, si cita sempre il caso della corruzione (percepita, non reale) italiana facendo riferimento a trasparency international, guarda caso sponsorizzata da

http://vocidallestero.it/2017/02/05/chi-lavrebbe-mai-detto-transparency-international-finanziato-da-soros-accusa-i-populisti-di-corruzione/

nonostante la realta' sia tutt'altra

https://scenarieconomici.it/corruzione-secondo-eurobarometro-e-istat-siamo-tra-i-meno-corrotti-deuropa-chi-lo-spiega-ai-signori-di-transparency-international/

Ma tanto servira' a niente, la propaganza autorazzista nel nome di soros deve continuare

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.12.17 03:27| 
 |
Rispondi al commento

https://www.carmillaonline.com/2009/01/30/il-caso-battisti-tutti-i-dubbi/

roberto da silva 26.12.17 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Il Brasile coccola Battisti


Una vacanza di piacere, in un paesino di qualche migliaia di abitanti dove praticare gli hobby preferiti, la pesca, l’alcol e le abbuffate. Oltre, naturalmente, le bugie e la propaganda sulla sua storia personale, che grazie alla complicità dei “compagni” Cesare Battisti ha gioco facile a praticare. L’ultimo “viaggio” nella latitanza dorata dell’ex terrorista rosso, condannato per 4 omicidi commessi in Italia, a segnare nuove pagine di vergogna che il Brasile scrive tutti i giorni, nonostante le promesse di restituire Battisti alla giustizia italiana, che da tempo ne ha chiesto l’estradizione. L’inviato della Stampa di Torino, Emiliano Guanella, ha visto con i propri occhi, a Cananeia, il “buen retiro” di Battisti, come il latitante italiano, militante dei Proletari Armati per il Comunismo, sia ospite coccolato e riverito dei suoi amici compagni, nella casa di una coppia di professori di San Paolo che guidano il gruppo in suo appoggio in Brasile. “Due mesi fa, quando è stato fermato sulla frontiera della Bolivia con l’accusa di esportazione illegale di valuta, gli è stato posto l’obbligo di residenza fissa e lui non ci ha pensato due volte a fissarla a Cananeia. Qui si è sposato nel 2015 con la carioca Joice Lima”, scrive il quotidiano torinese, che fa notare come in quella cittadina turistica tutti lo proteggano, nonostante il suo squallido passato, e addirittura lo considerino un testimonal turistico: “Nei ristoranti chiede ostriche, qui ci sono le migliori del Brasile e a prezzi molto contenuti. L’ex terrorista ha deciso di costruire una villetta nel quartiere residenziale di Carejo. Ci stanno lavorando due muratori tutto fare, vogliono finirla entro aprile; sala, cucina, una lavanderia, due camere da letto, un bagno…”. E i soldi? Paga in anticipo, è ricco, qualcuno lo finanzia. Mentre in Italia, qualcun altro, come il premier Gentiloni e il ministro degli Esteri Alfano, dorme sonni d’oro senza neanche alzare il ditino per protestare

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.17 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io l'ho detto tante volte che il Fatto non è amico del m5s.
Passa periodi che usa una certa benevolenza e altri sferza feroci attacchi.
In poche parole non sono affidabili, come non lo è un certo giornalista molto cinico che prima di Natale criticava Di Maio.
Credetemi, non abbonatevi, non è un giornale affidabile.
E' evidente che ora corrono tutti verso un certo richiamo, per non rimanere esclusi.

Mara Andreotti 26.12.17 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Empoli, Aned e Anpi, commemorano la più grande strage di civili della storia cittadina


Il Comune di Empoli, alla presenza dell’assessore alla cultura, con delega alla Memoria, Eleonora Caponi, ha commemorato questa mattina, martedì 26 dicembre 2017, le vittime del bombardamento che colpì Empoli in questo stesso giorno, nel 1943, proprio all’ora di pranzo. Più o meno l’ora in cui il corteo partito dalla Collegiata di Sant’Andrea, dove è stata officiata la messa in suffragio dei caduti, è arrivato di fronte al monumento di Viale IV Novembre, a due passi dalla stazione. Qui è stata deposta una corona, ai piedi dell’opera del maestro e partigiano Gino Terreni. IL BOMBARDAMENTO - Nel ’43 la ricorrenza di Santo Stefano cadeva di domenica: trentasei aerei americani, partiti dalla base di Decimomannu in Sardegna sganciarono in totale 210 bombe su Empoli, in particolare sulla stazione e sulla ferrovia, almeno 170 ordigni caddero fuori bersaglio, principalmente nel quartiere di Cascine. Morirono in pochissimi minuti 109 persone, in alcuni casi intere famiglie.Nei giorni successivi i morti salirono a 123.

************

Bombe americane, come la granata che colpì la chiesa di San Miniato. "La notte di San Lorenzo" dei fratelli Taviani è un falso. Anche in quel caso, la granata, attribuita ai tedeschi, una volta aperti gli archivi, è risultata degli alleati. Tutti sapevano e tutti tacevano.

Ora vi sono due targhe commemorative. Pura ipocrisia.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.17 19:33| 
 |
Rispondi al commento

ciccioflair
-
E' inutile farsi illusioni, il prossimo governo sarà tecnico, made in UE. Aspettatevi 5 anni di lacrime e sangue: tagli alla spesa pubblica, aumento delle tasse, privatizzazioni a gogò e regalie varie alle banche e ai vari potentati finanziari(il tutto senza intaccare minimamente il sempiterno mantenimento dello status quo della casta). Ci spolperanno fino all'osso, mentre noi continuiamo a darci addosso l'un l'altro: destra contro sinistra, populisti contro ideologie, dipendenti pubblici contro dipendenti privati, datori di lavoro contro dipendenti, giovani contro vecchi, nord contro sud e via discorrendo. Eppure è chiaro chi è il nemico ed è lì che se la ride(mentre incassa...), ma temo che se prima non tocchiamo il fondo sarà difficile una presa di coscienza collettiva. Il vero nemico della democrazia, colui che la sta distruggendo dall'interno(con l'aiuto degli ascari), è l'unione bancaria europea. Invece di pagare gli interessi a queste sanguisughe per avere carta straccia in cambio del nostro avanzo primario(non lo sapevate? L'Italia c'è l'ha eccome un avanzo primario), dovremmo investire nel futuro. La Cina ultimamente ha investito 16 miliardi di dollari(investimenti pubblici) per lo sviluppo dell' intelligenza artificiale, e noi li regaliamo a delle banche fallite? “Il ricco domina sul povero e chi riceve prestiti è schiavo del suo creditore.” Proverbi, cap. 22, versetto 7

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piero
Il condottiero di rignano sta giungendo alla battaglia campale.
Ha anche sollecitato il capo dello stato a chiudere il parlamento il prima possibile.
Dopo disastri elettorali continui,determinati dalla sbornia delle elezioni europee,il fanfarone credeva di avere asciugato e inglobato il pregiudicato di arcore.
La loro profonda sintonia ha prodotto tutto ciò che l'affossatore dello stato italiano,cacciato dalla merkel e non dai cittadini,non era riuscito a fare in un periodo pari al ventennio fascista.
La confusione regna sovrana e il capolavoro è questa incostituzionale legge elettorale avallata da un pdr e da presidenti di camera e senato che hanno fatto carte false per penalizzare il movimento che raccoglie i maggiori consensi.
La pochezza della vecchia classe politica è nella impossibilità di rinnovare alcunche ripresentando le stesse facce compresi gli impresentabili anche quelli che le loro stesse leggi li hanno allontanati con ignominia dalla cosa pubblica.
Non c'è alcuna forza politica che provi ad analizzare e capire il perchè di questa perdita di credibilità che allontana dalle urne la maggioranza degli elettori e dei restanti il trenta per cento non li voterebbe mai.
Queste folli elezioni sono determinate dalle sconcezze dei media che hanno venduto la propria dignità per un piatto di lenticchie.
L'incubo continua ma saranno i problemi economici a farci precipitare definitivamente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Harry la tua risposta un po brusca mi fa capire che forse non mi sono spiegato bene . Di Berlusconi non mi interessa nulla , quando l'ho votato era perchè l'unica alternativa era il PD . Ora sono convinto che alle elezioni , che vincerà , seguirà un governo brevissimo perchè i suoi alleati non ci staranno a alcune sue iniziative obbligate dalla spada di Damocle dei tribunali di sinistra . Così torneremo alla crisi politica con un goveno del presidente . Altro tempo perso , altri guai nazionali e esteri , ulteriore peggioramento della nostra vita , se non peggio . Dovevamo allearci con Salvini e tutto era risolto .

vincenzodigiorgio 26.12.17 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giorgio Riparbelli
-
Quello che non hanno voluto capire i "quadri intermedi" e la "base" del PD (se ancora esistono) , nell'ultimo anno, e' stato l'effetto letale dell'andare al traino di un cadavere politico come il Renzi dopo la "catastrofe" elettorale del 4 Dicembre 2016. Si sono fatti abbindolare di nuovo dalle chiacchiere di un venditore di tappetti tarlati. Da un'acchiappaslogan ricchi di pubblicita' e privi di contenuto. Forse perche' ormai non hanno piu' ricambi, ne' pratici (i disagiati votano per altri), ne' morali (le pratiche politiche simili a quelle della destra), ne' di principio ( i principi sono la privatizzazione della cosa pubblica e la latitanza dello stato in economia). Nessun ragionamento - sarebbe eccessivo parlare di autocritica- nessuna capacita' di analisi, niente. Uno zero culturale, di quella che era una volta una forza famosa per la sua eccellenza nel campo delle idee e delle alternative. Tutto quello che hanno prodotto e' stata una difesa stretta dell' operato, una polemica sterile, piccola e volgare con i 5 Stelle- un fenomeno non di corta durata. Insomma una catastrofe, prima di tutto ideale. Adesso si precipitano verso il 20%. La meta' del famoso 40%. E' realistico pensare che imploderanno; non esistendo piu' alternative, in tutti i sensi, al loro interno.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:44| 
 |
Rispondi al commento

TAFANUS
La débâcle del Partito di Renzi: per la prima volta sotto il 23%. Solo la caduta del craxismo ha avuto ritmi più rapidi
Biancofiori, Rose nel Pugno, Querce, Margherite, Gigli Magici???? Tutta roba che ricorda, ormai, solo un fiore: il crisantemo. La fine annunciata del PdR. E ora l'unico rimedio per tentare di rifare una sinistra sembra l'uccisione politica del renzismo. In quanti moriranno schiacciati nella fuga verso le uscite d'emergenza?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

b
Seggi “blindati” per il Pd? Ne sono rimasti 6: Firenze Nord, Scandicci, Empoli, Sesto Fiorentino, Modena, Casalecchio di Reno. Gli altri sono diventati contendibili dal cdx, con distacchi inferiori al 10 %.E’ colpa di un partito che ha perso i voti per strada.
M5S ha un primato che non produce seggi. La sua percentuale oscilla tra il 27 e il 29 %, ma i grillini sono quasi inesistenti nei collegi del riparto maggioritario mentre il cdx li prende in modo “equilibrato” (167 nei collegi, 143 nel proporzionale) Al Nord quasi non toccano palla a parte la Liguria, al Centro resistono nel Lazio, al Sud fanno il pieno nelle Regioni meno popolose, ma soffrono un passo di ritardo in quelle più importanti (Sicilia, Campania, Puglia). Ed è irrealistico e senza senso qualsiasi ragionamento del post-voto in funzione di una possibile collaborazione con Liberi e Uguali che nei collegi non esisterà e potrà contare solo su 28 seggi conquistati con i listini proporzionali.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:39| 
 |
Rispondi al commento

a
TAFANUS
Il Pd oggi sta peggio di come si racconta. Sta parecchio peggio rispetto allo scorso anno di questi tempi (ha perso 8, 9, 10 punti, a seconda dell’istituto di rilevazione), sta molto peggio rispetto alle elezioni politiche del 2013, quelle della “non vittoria” di Bersani. E' ancora la seconda forza del Paese, ma il logoramento dell’esperienza di governo, le aspettative e la delusione per la stella renziana e l’isolamento politico che ha prodotto una coalizione di csx rendono il motore più inceppato che all’inizio della corsa elettorale- Mattarella è pronto a sciogliere le Camere. Ma le forze in campo sono piene di handicap.
Il cdx non solo è primo, ma sembra anche senza avversari. Berlusconi e Salvini litigano e si riappacificano un giorno sì e l’altro pure, ma, settimana dopo settimana, i voti che perde Fi li recupera la Lega Nord, quelli che lascia per strada la Lega vanno a Fratelli d’Italia, quelli che disperdono i partiti più populisti sono ripescati dai berlusconiani, in un travaso continuo.
La variabile imprevedibile è il successo del M5S al Sud, dove il csx è scomparso.Poi ci sono i listini alleati di Fi, Lega Nord e Fratelli d’Italia e la lista centrista che mette insieme gli ex dc. In alcuni collegi l contributo di personalità radicate sul territorio e partiti regionali (Tosi in Veneto, Fitto in Puglia, Romano in Sicilia) può fare la differenza. In più c’è il dispositivo del Rosatellum che redistribuisce tra i partiti della coalizione i resti dei partitini alleati che superano l’1 per cento ma non la soglia di sbarramento del 3. Insomma, se il cdx è dato al 36 %, in Parlamento potrebbe raggiungere il 40.
Terza variabile: quanto sarà grande lo schianto del Pd? Grande o molto grande? Più piccola sarà la base elettorale dei democratici, più grande sarà quella del cdx.
Ixé calcola per il Pd solo131 seggi (con il M5s a 147 e Liberi e Uguali a 28).

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:38| 
 |
Rispondi al commento

MATTEO RICHETTI ATTACCA RENZI: "NELL'ETICA DEL PD NON C'E' IL RISPETTO PER LA PAROLA DATA"
Ma non era il capo comunicazione del Pd e il più fedele a Renzi?
«Non puoi nel giro di sei mesi dire che ci vuole il lanciafiamme e provare poi a gestire un governo a tavolino. Ragazzi ma non la saltano neanche i cavalli questa…? Non puoi mandare giù i tuoi due a sistemare le questioni congressuali se hai appena detto che ci vuole il lanciafiamme….».
Manca «quell’etica della parola data». «Se non la ritroviamo….ragazzi, possiamo fare tutta l’azione di governo…». «Mi ha fatto molta impressione l’amica dell’Anci che mi ha detto “nell’ultimo anno è la prima volta che parliamo di noi”. "Quando un partito arriva a questo dato di stanchezza e sfilacciamento abbiamo un problema enorme…». E «chi non è consapevole di questo è meglio che cambi mestiere».L’affondo di ieri è il segno che qualcosa è cambiato o sta cambiando. Non si sa se nel rapporto tra i due. O, come più probabile, dentro tutto il Pd.
Scrive Tafanus: A mia memoria, Richetti è una delle più esilaranti figure di merda della classe politica renziana. Richetti non è uno qualsiasi. E' parte del "Giglio Magico", giannizzero senza se e senza ma del renzismo più becero, e responsabile della comunicazione del PdR: un incarico chiave, che quando il PCI era il PCI, era stato affidato a personaggi della levatura dei Longo, dei Bordiga... Adesso abbiamo Alessia Rotta e Matteo Richetti. Ogni popolo ha i "dirigenti" che si sceglie. E che si merita.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:37| 
 |
Rispondi al commento

TAFANUS
Nell’aprile 2010 Scalfarotto fondò "Liberi e Uguali”, un’associazione no profit tra imprese impegnate a fornire politiche di pari opportunità per i propri membri LGBT, e a creare una cultura di rispetto e inclusione sui luoghi di lavoro
Dunque ci sono almeno due ragioni per buttare al cesso questo marchio:
-E bruttarello anziché no, insignificante (liberi da cosa? uguali in cosa?)
-ed è già in uso, nella "ragione sociale" di un'associazione in difesa degli LGBT, fondata da un renziano di ferro: Ivan Scalfarotto.
Insomma questa congrega di vecchi signori che finge di stare contro Renzi crea un partito che copia il nome di un altro partito creato da un renziano di ferro per gay, lesbiche e transessuali.
Dico... più da rottamare di così!!
E Travaglio ha anche la faccia di dirci che ci dovremmo alleare con loro??? Nemmeno un nome nuovo si sono saputi dare!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito dobbiamo mettere qualche buona regola, che da sempre fastidio ai: prepotenti, ladri, delinquenti e "politici":

- conflitto di interessi,
- massimo due mandati,
- stipendi contenuti,
- curriculum per i dirigenti e non solo,
- nessuna condanna e dimissioni immediate in caso di corruzione, falso ideologico ecc..
- ecc....ecc..

Un saluto, Beppe.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 26.12.17 18:03| 
 |
Rispondi al commento

3
Esso prevede inoltre che la Germania, insieme ad altre nazioni europee, debba accettare di aiutare la Turchia, paese musulmano al 98%, ad entrare all’interno dell’UE.Durante gli anni ’80 e ’90, ha usato la sua straordinaria ricchezza per finanziare le rivoluzioni in decine di nazioni europee, tra cui la Cecoslovacchia, la Croazia e la Jugoslavia grazie alla donazione di capitali ai partiti di opposizione politica, alle case editrici e ai media indipendenti.
Perché Soros si è messo in discussione negli affari di queste nazioni? In parte la risposta risiede negli investimenti che durante e dopo il caos Soros fa sugli asset di questi Paesi.
Lo speculatore aveva poi l’abitudine di sfruttare l’analista Jeffrey Sachs per consigliare ai nuovi governi di privatizzare immediatamente tutti i beni pubblici, consentendo così a Soros di vendere gli asset che aveva acquisito durante le turbolenze dei mercati durante le crisi."
Lo stesso piano continua con la destabilizzazione dei Paesi meno forti europei per poter poi acquistare per pochi soldi le loro risorse.

https://www.money.it/George-Soros-finanzia-arrivo-immigrati-Italia

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
E noi dobbiamo sopportare anche l'onta di sentire che i giornalisti migliori come Travaglio non riescono nemmeno a comprendere l'entità dei giochi in corso e ci spingono ad allearci. A chi? A chi questo Paese lo tradisce? A chi questo Paese lo rovina?
Scrive Money: "L’Italia è impegnata in un’inchiesta sulla flotta di ONG (Organizzazioni Non Governative) che aiuta i migranti ad arrivare in territorio italiano e nell’UE dalla costa nordafricana dopo la pubblicazione del report dell’Agenzia europea per la protezione delle frontiere e della costa, che ha stabilito che i membri delle organizzazioni non governative agiscono come complici dei contrabbandieri contribuendo direttamente al rischio di morte dei migranti nel tentativo di arrivare in Italia.Il report dell’agenzia di regolamentazione Frontex suggerisce che le ONG che sponsorizzano le navi nel Mediterraneo stanno ora agendo come veri e propri complici dei contrabbandieri a causa del loro servizio, che effettivamente fornisce un sostegno affidabile per i migranti che partono dal Nord Africa e arrivano in Italia. La flotta di navi curate dalle ONG riduce i costi dei contrabbandieri, eliminando altresì la necessità di procurarsi navi in grado di compiere un viaggio completo in tutto il Mediterraneo fino alla costiera europea. Molte di queste ONG sono finanziate direttamente dalla fondazione Open Society di George Soros.Fondamentalmente, l’obiettivo di Soros è la distruzione dei confini nazionali. La crisi degli immigrati è stata alimentata dalla guerra civile attualmente in atto in Siria. Ma ti sei mai chiesto come tutte queste persone abbiano improvvisamente saputo che l’Europa avrebbe aperto le sue porte e li avrebbe lasciati entrare?Il piano Merkel è stato creato dall’European Stability Initiative, il cui presidente Gerald Knaus è un collega di vecchia data dell’Open Society Foundations.
Il piano prevede che la Germania debba concedere asilo a 500.000 profughi siriani.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 17:52| 
 |
Rispondi al commento

1
UN GIOCO SPORCO DI POTENTI- Viviana Vivarelli
Dovrebbe essere a tutti chiaro che anche i migranti e le navi ONG siano asserviti ad un piano superiore diretto a disgregare l'Europa, attaccando le sue economie, portando al macero le democrazie europee per gli scopi speculativi dei grandi magnati americani.
Perché Soros, che è uno degli uomini più ricchi del mondo non investe i suoi capitali in progetti che permettano ai Paesi poveri africani di emergere? Perché favorisce invece la migrazione di popoli affamati sull'Europa, mettendola in crisi e portando a morte l'Italia?
La distruzione dell’Europa attraverso l’inondazione di milioni di migranti sembra un piano diretto per causare il caos economico e sociale nel continente.
Soros è uno speculatore e non fa nulla a caso e tanto meno per scopi di volontariato o beneficenza.
Il Governo italiano è sempre stato a conoscenza di questi piani di conquista.
Oggi le guerre si fanno coi Paesi troppo poveri con le armi, la rapina delle risorse e la miseria. Ma coi Paesi più ricchi si usano la Borsa, il debito, la finanza e, ora, anche la migrazione.
Le prime armi hanno distrutto l'Argentina, tutte assieme hanno portato a morte la Grecia. E ora ci provano anche con l'Italia.
Il M5S ha denunciato queste manovre, alcuni giudici intrepidi hanno trovato le prove delle infrazioni ad ogni legalità, sia da parte delle agenzie di rating americane che da parte delle navi ONG, ma il mostruoso Pd renziano e ora anche Fi si sono schierati dalla parte degli invasori per favorire chi ci vuole distruggere, mentre partiti come la Lega hanno approfittato del caos per manipolare gli italiani e carpire voti, usando l'arma della paura, del razzismo e della mancanza di lavoro.
C'è un gioco molto sporco che si svolge ai piani alti e a questo gioco hanno partecipato i maggiori partiti, mettendosi contro il M5S che è l'unica barriera.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Certamente è come in tutti i campi. Ci sono dei super laureati che sono seduti e non capiscono una mazza dello sport per cui sono lì. Come d'altronde in politica. Fino ad ora abbiamo visto i risultati degli 'esperti'!!!

Giuseppe 26.12.17 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Il Bomba a distrutto il pd, stranamente ha mostrato la coerenza di essere un rottamatore.
Secondo me non se ne dispiace perchè un suo scopo lo ha raggiunto, in concomitanza ai progetti del cavaliere.
I sinistrati non sanno più dove votare e molti voteranno fi e Salvini.
Quindi il progetto del cavaliere è riuscire a tornare a governare, dopo aver distrutto il pd, e c'è riuscito.
Gli è indigesto il m5s, che non era previsto, ecco perchè attacca continuamente, denigra, anche con argomenti inventati pur di far del male al m5s.
Il m5s deve essere coeso al massimo, organizzare intelligentemente la campagna elettorale e la scelta dei portavoce. Beppe c'è bisogno di tutti, fatti sentire.
Buon anno a tutti!

Veronica2 26.12.17 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Volevo certificarmi ma non ci sono riuscita, ho anche provato con una email nuova di Yahoo pensando che il problema potesse essere quello. Sembrava tutto ok, poi al momento di scrivere non funziona.

Sonja 26.12.17 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Il marcio dello sport lo abbiamo visto anche quando volevano a tutti i costi fare le Olimpiadi a Roma.
La campagna mediatica denigratoria nei confronti dell a Raggi che si è opposta.
Scesero in campo i Malagò, l'Avv. Montezemolo, tantissimi atleti.
Avevano già speso una barca di soldi ancora prima di avere la certezza della loro realizzazione a Roma.
Lo vediamo quando si legge che Lotti assegna milioni alle associazioni del golf. ecc.
Lo sport deve comporsi di sane discipline e gli atleti che emergono essere i migliori, i più forti, non quelli baciati dai fondi dello stato.

Veronica2 26.12.17 16:59| 
 |
Rispondi al commento

O.T. sul discorso "ce l'ha chiesto l'europa"_

l'europa ci ha chiesto di mettere mano alle pensioni, ok. ma perche' invece di cercare soldi tra i lavoratori i nostri governanti non hanno tolto all'inps il costo dell'assistenza a disabili e poveri, come si fa in ogni paese europeo, dove il costo del'assistenzialismo e' a carico della fiscalita' generale e non di chi versa i soldi per la sua pensione? non ce lo vietavano mica.

magari poi se toglievano le doppie e triple pensioni faraoniche e che non hanno riscontro con quello versato e/o sul lavoro effettivo svolto, facevano bene anche li' e anche li' nessuno (in europa) avrebbe avuto niente da ridire, visto che ci saremmo solo allineati a quello che si fa negli altri paesi.

carlo 26.12.17 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Se vuoi sapere la pura verità
non preoccuparti del giusto e dell'errato.
Il conflitto fra giusto e sbagliato
è una malattia della mente.

**
Sosan

A.Hux. 26.12.17 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

va be', e' il terzo post in pochi giorni sullo sport.

andiamo avanti.

carlo 26.12.17 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il m5s deve essere sempre più unito e compatto e molto legato al suo interno, deve essere compatto e bisogna aiutarsi l'un con l'altro con forza e determinazione, e comunque nel suo interno non devono esserci invidie o ripicche di nessun genere ne tantomeno gelosie ma tutti dobbiamo agire assieme con forza ed operare per il bene ed il successo del m5s e quindi per la salvezza del nostro Paese Italia!
Solo cosi potremo vincere, dobbiamo innanzitutto cercare di vincere le elezioni politiche del prossimo marzo, e necessario ed indispensabile ed e' l'ultima occasione per salvare l'Italia e gli italiani
Grazie e cordiali saluti.

Franco Rinaldin 26.12.17 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Lo sport agli sportivi, ai cittadini che praticano sport... con decisioni prese dal basso
Privilegiando il settore sportivo giovanile, i ragazzi che ieri andavano tolti dalle strade e oggi dai telefonini ...
La promozione sportiva giovanile, con il suo carico di educazione alla società civile, ai rapporti con gli altri e con l'insegnamento delle discipline sportive deve avere la priorità su tutto
La società, a partire dallo sport deve trovare le fondamenta nei giovani a cui dedicare le risorse ...
Il grado di civiltà una società post moderna Si misura dall'attenzione che essa riserva alle fasce più deboli, dai giovani agli anziani ...
Lo sport aiuta a rimanere giovani e aiuta i giovani a diventare degli adulti consapevoli dei propri limiti e dei sacrifici che richiedono i traguardi , le vittorie

Alessio Santi 26.12.17 15:28| 
 |
Rispondi al commento

La tramvia a Firenze ...
hanno spolverato un progetto del 1958 e l'hanno voluto adattare a ora...
scassando tutta la città , tagliando alberi a sfare e tutto quello che poteva essere da impedimento per questo progetto del passato ....
loro sembrano interessati solo all'appaltificio , più lavori ci sono da fare e quello sarà il progetto da approvare ....

L'hanno fatto per l'attraversamento della città con i binari dei treni, con la metropolitana di superficie che aveva un costo di 300 milioni di euro e quindi scartata rispetto al buco di Firenze , da 3 miliardi di euro che passa sotto 2000 palazzi storici ... per poi accorgersi che le ferrovie non volevano la nuova stazione di campo di Marte ...
e allora inventano un hub per bus...

Lo stanno facendo per l'aereoporto di Firenze, sopprimendo la stazione dentro l'aereoporto di Pisa, dalla quale con i tav si poteva raggiungere Firenze in meno di mezz'ora ...
E invece tutti vogliono l'aereoporto di Peretola con la pista parallela da 2.5 km ...
Più lavori ci sono da fare e meglio e'...
Lo stesso a Prato con il sottopasso da 30 milioni di euro e via dicendo ...

Fanno la tramvia a Firenze , quando il futuro passa per l'elettrico, i bus elettrici e le macchine elettriche in car sharing, le piste ciclabili e una città da vivere proiettata in un futuro sostenibile ...
ma sono soluzioni che hanno il difetto di costare meno e di ruotare attorno a pochi affari ...
Queste finte dx e finte sx non possono far altro che attaccarsi a progetti del secolo scorso ,
speriamo che i cittadini si sveglino e si informino ... solo la rete delle informazioni ci salverà

Alessio Santi 26.12.17 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ot

"Roma, 26 dic. (askanews) - Più disoccupazione e più lavoratori precari. Ora sono oltre 9,3 milioni gli italiani non ce la fanno e sono a rischio povertà: è sempre più estesa l'area di disagio sociale che non accenna a restringersi. Dal 2016 al 2017 altre 105mila persone sono entrate nel bacino dei deboli in Italia: complessivamente, adesso, si tratta di 9 milioni e 347 mila soggetti in difficoltà.

Lo rileva il centro studi di Unimpresa, con delle elaborazioni su dati Istat sottolineando che crescono in particolare gli occupati-precari: in un anno, dunque, è aumentato il lavoro non stabile per 28mila soggetti che vanno ad allargare la fascia di italiani a rischio. Ai "semplici" disoccupati vanno aggiunte ampie fasce di lavoratori, ma con condizioni precarie o economicamente deboli che estendono la platea degli italiani in crisi. Si tratta di un'enorme "area di disagio": agli oltre 3 milioni di persone disoccupate, bisogna sommare anzitutto - secondo Unimpresa - i contratti di lavoro a tempo determinato, sia quelli part time (803mila persone) sia quelli a orario pieno (1,71 milioni); vanno poi considerati i lavoratori autonomi part time (803mila), i collaboratori (3284mila) e i contratti a tempo indeterminato part time (2,67 milioni). Questo gruppo di persone occupate - ma con prospettive incerte circa la stabilità dell'impiego o con retribuzioni contenute - ammonta complessivamente a 6,27 milioni di unità.

Il totale del'area di disagio sociale, calcolata dal Centro studi di Unimpresa sulla base dei dati Istat, a metà del 2017 comprendeva dunque 9,34 milioni di persone, in aumento rispetto al 2016 di 105mila unità (+1,14%)...."

e quelli del piddì che esultano per ogni minimo segno più che viene fuori dall'istat..neanche avessero vinto la liegi bastogne liegi...

mah..

pabblo 26.12.17 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per cortesia scrivete tutti i nomi dei vari personaggi dirigenti sportivi che hanno conflitti di interesse. Grazie.

Franco Rinaldin 26.12.17 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Inchiesta Alitalia/2 del Prof. Ugo Arrigo:
"I 27 aerei passeggeri a lungo raggio della flotta del 1973 avevano una capacità complessiva di 5.585 posti a bordo mentre i 25 aerei passeggeri a lungo raggio della flotta del 2017 hanno una capacità complessiva di 6.359 posti a bordo. Dal 1973 a oggi la capacità sul lungo raggio di Alitalia, misurata attraverso i posti a bordo, è cresciuta solo del 14% mentre nello stesso periodo il mercato italiano del trasporto aereo è aumentato dell'860%.
La differenza tra questi due numeri è la sintesi migliore dei 44 anni di errate scelte gestionali compiute in Alitalia dopo il 1973"

Come mai Ethiad che ha 100 aerei e 13.000 dipendenti ha utili per centinaia di milioni e
Alitalia che ha meno di 11.000 dipendenti e 120 aerei perdite di centinaia di milioni ?
(200 nel 2015 e 600 nel 2016)

Cosa ci fanno un ingegnere nucleare e un ex direttore generale della Rai a fare i commissari straordinari di Alitalia
Dopo che sono entrati i Capitani coraggiosi
Capitanati da Montezemolo ( Ferrari e macchine da corsa ) Colaninno (Vespe e motorini )
Benetton ( maglioni e felpe )
e azionisti legati alla Trilateral
a fare le strategie di un gruppo che ha 24 milioni di clienti e una platea possibile di centinaia di milioni di turisti nel mondo,
con l'Italia primo Paese del mondo per patrimonio artistico monumentale e storico?

Alessio Santi 26.12.17 14:48| 
 |
Rispondi al commento

A volte mi chiedo se sto male io con la testa o gli ideatori dei post . Con tutta la carovana stracarica di argomenti scottanti andiamo a interessarci dello sport per giorni e giorni , come se avessimo timore di bruciarci . Rischiamo l'invasione vera di milioni di avventurieri africani a cui dovremo pure pagare il viaggio in aereo ( nuove tasse ) , le vaccinazioni stanno facendo più vittime dei suicidi per disperazione , Minniti manda i nostri soldati per spingere la Nigeria a mandarci più gente e Casini da buon presidente di commissione sentenzia che la Boschi è innocente ! Sappiamo tutti che argomenti concreti non mancano , perchè vengono trascurati ?

vincenzodigiorgio 26.12.17 14:45| 
 |
Rispondi al commento


Banca Etruria, il vescovo di Arezzo parla del crac all'omelia di Natale: "Se ci furono errori, lo Stato deve provvedere"

Impossibile per il vescovo di Arezzo, monsignor Riccardo Fontana, evitare una citazione nella sua omelia di Natale al crac Etruria e tutto quello che ne è seguito, comprese le polemiche politiche che hanno travolto la sottosegretaria Maria Elena Boschi, che aveva padre e fratello dipendenti della banca. Uno scandalo che messo l'intera comunità aretina sotto i riflettori: "Da tempo siamo sulla bocca di tutti i media - ha detto il vescovo - NOn sempre in modo benevolo. Questa città merita molto di più della litania di citazioni poco onorevoli. Tocca a noi tutti, anche ai cristiani, come alle altre componenti della società aretina, impegnarsi a recuperare quella dignità intrinseca che ci appartiene, proviene dalla storia ma è anche una risorsa di futuro". È nella sua conclusione che monsignor Fontana riserva l'ultima parola definitiva sul caso: "Se ci furono errori - a proposito delle migliaia di risparmiatori che si sono visti sparire i risparmi di una vita - gli organi dello Stato saranno bene in grado di provvedere".

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.17 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono campagne che sono puramente pretestuali e servono solo a scatenare campagne di odio fra la gente così che possa avere dei capri espiatori su cui scaricare la rabbia che altrimenti colpirebbe i governanti.

Scrive Dragan Garić:
Per esperienza personale:
-i miei figli nati in Italia hanno sempre goduto degli stessi diritti dei bambini italiani, compiuti 18 anni con una semplice domanda hanno ottenuto la cittadinanza
-io che sono qui da anni, cittadino da pochi mesi, non ho mai avuto problemi 'in quanto straniero".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 26.12.17 14:02| 
 |
Rispondi al commento


@ daniela m. 26.12.17 13:01

PROOOT"


Per quanto ne so il M5S non dispone ancora di alcun potere di governo. L'unico potere di cui esso dispone è quello di fare opposizione come può. Nulla t'impedisce di collaborare a fare opposizione nel tuo piccolo, con i tuoi mezzi. Questo è quanto ci è concesso sino a questo momento.

Se questa continua polemica con/contro il M5S serve a riempire qualche tuo vuoto esistenziale, nessuno ti sta impedendo di farlo.
Per mesi, con questo tuo atteggiamento da monella, da "ripetente", ancora ultima della classe, pur di "farti notare", pur di dimostrare la tua esistenza sei disposta quotidianamente a mollare qualche "loffa". Se nessuno ti dice più nulla, rassegnandosi quotidianamente ad annusare in silenzio la stessa, semirumorosa/semipuzzolente "loffa", allora non ti basta più "sganciare, ma devi anche richiamare l'attenzione, ora di questo, ora di quello, per richiedere un parere se la "loffa" è più puzzolente o rumorosa di ieri e dell'altro ieri.

Per sentirti viva hai bisogno di questo? Bene continua, ma se ormai nessuno si cura di te, almeno evita di "sganciare" sotto il naso di questo e di quello.


Grazie mille per la partecipazione comunicativa.
Da me, già atleta di staffetta 4×100 nelle Fiamme gialle ancor prima del campione Livio Berruti, il più sentito afflato!


Il Pd vicino al flop elettorale alle prossime Politiche

La rovina politica di Matteo Renzi ha, però, un nome ben preciso: Maria Elena Boschi, autrice della riforma costituzionale bocciata con il referendum del 4 dicembre 2016 dal 70% dei votanti. Il governo cade e l’elettore comune, che si aspettava il ritiro dalla vita politica sia di Renzi sia della Boschi, si ritrova davanti a un’amara sorpresa da parte di entrambi. Il primo nel giro di pochi mesi si riprende il partito nel giro di pochi mesi, mentre la seconda diventa sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel nuovo governo di Paolo Gentiloni. La commissione d’inchiesta sulle banche, presieduta da Pier Ferdinando Casini, e la denuncia presentata dalla Boschi contro l’ex direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli, riaprono le polemica sulla vicenda Banca Etruria, esplosa nel 2015. All’epoca la Camera aveva respinto la mozione di sfiducia contro la Boschi ma, ora, i nuovi particolari emersi, nonostante le difese d’ufficio di Gentiloni e di Renzi, preoccupano sempre di più l’entourage renziano in vista delle Politiche di marzo. Infine, se da un lato la legislatura si è chiusa con l’approvazione della legge sul biotestamento, dall’altro l’affossamento dello ius soli per il mancato raggiungimento del numero legale hanno provocato un’ulteriore frattura tra il Pd e il suo elettorato. Una beffa per il popolo di sinistra, uno scampato pericolo per l’Italia.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.17 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ascesa e declino di Matteo Renzi

Il 24 febbraio 2014 iniziano i mille giorni del ‘rottamatore’ Renzi che annuncia subito di voler varare una riforma al mese. Il baldanzoso premier, però, si scontra fin dall’inizio con l’opposizione interna della sinistra dem guidata da Pier Luigi Bersani e Gianni Cuperlo che mal digeriscono l’Italicum e il ‘Patto del Nazareno’ che naufragherà nei giorni dell’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica. Altro motivo di scontro è il "Jobs Act" ma gli ’80 euro’ e la vittoria alle Europee del 2014, con il 40,81% ottenuto dal Pd, mettono temporaneamente a tacere i dissidi interni. Il tanto strombazzato taglio alle auto blu, però, non ha sortito gli effetti sperati ed è rimasto nel dimenticatoio. La ‘Buona scuola’ ha fatto perdere consensi al Pd tra gli insegnanti e, a farne le spese, con la nascita del governo Gentiloni, è stata il ministro Stefania Giannini, ex segretario dell’ormai disciolta ‘Scelta Civica’. La legge sulle unioni civili, varata nel maggio 2016, scontenta il movimento Lgbt perché priva della stepchild adoption e ha portato i cattolici nuovamente in piazza a protestare contro il governo Renzi. La ‘riforma Madia’ sulla Pubblica amministrazione è stata dichiarata parzialmente incostituzionale così come l’Italicum. Il Jobs Act ha subìto una revisione, con l’abolizione formale dei voucher, e, una volta finiti gli incentivi fiscali, ha perso di efficacia. Come se non bastasse molte famiglie del Centro-Italia, colpite dai terremoto del 24 agosto 2016 e dalle successive scosse, non hanno ancora ricevuto le tanto attese ‘casette’ e passeranno il Natale al freddo.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.12.17 13:09| 
 |
Rispondi al commento

I giochi sembrano fatti , Berlusconi di nuovo al timone dell'Italia ( magistratura di sinistra permettendo ) ! Noi all'opposizione insieme ai frammenti della sinistra , che disgrazia ! Dovremo fare accordi e concertare con i nostri nemici più acerrimi , dialogare con coloro che ci hanno costretto a lasciare la vita normale per entrare in politica e combatterli aspramente per salvare il Paese ! Certo , le cose miglioreranno con l'ex cavaliere , non potrebbe essere altrimenti , ma quanto durerà ? 25 anni fa la magistratura sinistrata diede il la alla distruzione dell'Italia , perchè non dovrebbe continuare a perseguitare il Berlusca ?

vincenzodigiorgio 26.12.17 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...però rega', tre post su 'o sport in un paio de ggiorni: so che in Italia, e pe' l'Italiano (co' 'a chitara in mano) è 'na questione fondamentale, ma 'a cosa, me comincia a diventà "pesante", soprattutto quanno penso a chi deve mette 'nsieme er pranzo co' a cena.......

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.12.17 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va messo mani allo statuto Coni che consente alle federazioni la delega e la preferenza plurima nell’elezione alle cariche decisionali.
Sono storture che ad hoc, per non far mai arrivare nei posti decisionali chi ha buone intenzioni, che preservano quelle cariche ai traffichini utili, a volta idioti, alla preservazione del potere mafioso, caratteristica troppo spesso ricorrente in quegli ambienti.
Saturnino Iacobucci

Saturnino Iacobucci 26.12.17 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna ridisegnare il CONI un Ente non trasparente e gestito in modo mafioso da Malago che va cacciato appena siamo al Governo. Solo così lo sport può rigenerarsi in Italia.G.Mazz

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 26.12.17 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Si tutto molto interessante e scritto bene,,, ma alle per le prossime elezioni la partita vera si giocherà sulla immigrazione, vorrei leggere qualcosa che fugasse ogni dubbio sull'argomento

carlo 64 26.12.17 12:03| 
 |
Rispondi al commento

*****
Lo sport in italia ha bisogno della cura unica valida per tutti gli altri settori dove circolano molti soldi, onestà e moralità. Fedina penale pulita per tutti, corruzione e tangenti da eliminare assieme atutto il resto che tutti ben conoscono. Moralità nelle retribuzioni scandalose erogate nel mondo del calcio e non solo nel calcio, tennisti, golfisti, piloti F1, ecc. ma purtroppo non cambierà niente, anzi peggiorerà, perche fino a quando ci saranno gli stadi pieni di tifosi paganti fior di quattrini i gladiatori del calcio porteranno sempre più introiti e quindi saranno sempre più pagati. Speriamo almeno che in governo 5S non dia milioni di euro a fondo perduto di contributi pubblici, tasse pagate da noi, per risollevare le sorti di qualche società in crisi che pagava i suoi dirigenti e calciatori milioni di euro. La nostra Alitalia perennemente in crisi dovrebbe essere aiutata solo se i dipendenti avessero stipendi normali ma fino a quando l'AD che ha contribuito a metterla in crisi guadagna milioni di euro all'anno e viene liquidato con qualche milione di euro di contributi dei cittadini proprio non ci siamo. I dirigenti, i controllori e i responsabili della BPVicentina sono beatamente liberi e sicuramente nessuno di loro e dei loro amici sono rimasti nelle condizioni delle decine di migliaia di risparmiatori che hanno perso tutti i loro risparmi e si son sentiti dire che non sono stati sufficientemente accorti nei loro investimenti. In qualche stato serio questi passerebbero parecchi anni nelle patrie galere. Il peggio non è mai morto, quindi cosa succederà in futuro? Speriamo di non sorbirci un Gentiloni bis.

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 26.12.17 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori