Il Blog delle Stelle
Turismo 2030: L'Italia una Repubblica fondata sulla Bellezza

Turismo 2030: L'Italia una Repubblica fondata sulla Bellezza

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 80

di MoVimento 5 Stelle

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sulla Bellezza. Potrebbe essere questo, entro il 2030, il motto del turismo italiano grazie alla grande e diversificata capacità di attrazione del nostro Paese, se solo si riuscissero a superare alcuni ostacoli del sistema attuale. In primis una visione politica che non punti più alla distruzione del nostro splendido territorio con Grandi Opere inutili e industria fossile, ma che ne valorizzi lo splendido Paesaggio e le specificità, vero ‘petrolio’ del Belpaese, come previsto nel nostro Programma di Governo Turismo.

Per tracciare una roadmap verso questo obiettivo abbiamo commissionato lo studio “Turismo 2030”, realizzato con la collaborazione del professor Domenico De Masi, ed altri undici esperti, che secondo il metodo Delphi, hanno fornito il loro contributo senza essere a conoscenza dell’identità del Committente.

La ricerca, che diventerà una pubblicazione, sarà al centro del dibattito del convegno che si terrà il prossimo 20 dicembre, dalle ore 9 a Milano.

Da dove parte l’Italia per arrivare al “Turismo 2030”? Ecco, in sintesi, la situazione fotografata dallo studio di De Masi. L’Italia è tra i dieci Paesi più visitati al mondo e la meta più desiderata nell'immaginario collettivo degli stranieri. In particolare, in base alla classifica stilata dal World Tourism Barometer (dati 2015), l’Italia si pone al quinto posto con quasi 51 milioni di arrivi dall'estero a cui vanno aggiunti gli oltre 58 milioni di italiani registrati dall’Istat che si sono spostati sul territorio nazionale, per un totale di 109 milioni di turisti. In totale le presenze sul nostro territorio sono state 393 milioni, di cui 193 stranieri e 200 italiani. Tra le città più visitate, Roma con circa 25 milioni di presenze, Milano (11,7 milioni), Venezia (19,2), Firenze (9,1), Torino (3,5) e Napoli (2,9).

Quanto valgono questi flussi turistici per l’economia nazionale? Secondo il World Travel and Tourism Council, nel 2016, la nostra industria turistica vale 70,2 miliardi di euro (ovvero il 4,2% del Pil) che salgono a 172,8 miliardi di euro (il 10,3% del Pil), se si aggiunge anche tutto l'indotto. Dal punto di vista occupazionale i lavoratori del settore sono circa 2,7 milioni.

C’è poi un dato particolarmente significativo: l’Italia, pur registrando un numero maggiore di arrivi, guadagna di meno rispetto ad altri Paesi meno visitati. Ad esempio nel 2015 l’Italia con quasi 51 milioni di turisti stranieri ha guadagnato 777 dollari per ogni turista, ben al di sotto del Regno Unito, che invece nello stesso anno ha guadagnato 1323 dollari per turista pur avendo registrato solo 34,4 milioni di turisti o della Germania, con 1054 dollari a turista con 35 milioni di turisti.

Come siamo attrezzati con le strutture ricettive? Attualmente si contano oltre 2 milioni e 250 mila posti letto, di cui solo 827mila a quattro e cinque stelle, per l’offerta alberghiera e oltre 2,6 milioni di posti letto per quella extra-alberghiera, di cui la metà in campeggi e villaggi turistici.

Nel 2030 il turismo mondiale interesserà 1,8 miliardi di persone, l’80% in più rispetto al miliardo di turisti del 2013, che hanno speso 1200 miliardi di dollari. La concorrenza tra i Paesi sarà sempre più spietata. Come riuscirà l’Italia a tenere testa agli altri concorrenti? Come cambieranno la domanda e l’offerta e le figure professionali del settore sotto la spinta della digitalizzazione, robotica e intelligenza artificiale? Quali le principali sfide che dobbiamo affrontare sin da ora? Quali le soluzioni per vincerle?

Proveremo a rispondere a queste cruciali domande al convegno “Turismo 2030” del prossimo 20 dicembre.

Qui http://m5s.info/turismo2030 il form per prenotarvi

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

13 Dic 2017, 15:07 | Scrivi | Commenti (80) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 80


Tags: 2030, de masi, m5s, programma, turismo

Commenti

 

RIPORTIAMO LA NOSTRA PATRIA AD ESSERE UN GIARDINO INVIDIATO DAL MONDO. DOVE GLI ITALIANO LAVORANO PER LA NATURA E IL TURISMO ❤

ANNA TUZZOLINO, Trino Commentatore certificato 17.12.17 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Ah bè,da qui al 2030.
La mia curiosità del 2030 è solo rivolta a chiedermi il tipo di marmo della mia lapide.
Spero non sia gres porcellanato da paccottoglia.

Lorenzo Accornero 14.12.17 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia ha tantissimi poveri, ma bisogna togliere dal numero i tantissimi bugiardi che piangono miseria per abitudine. L'Italia è la meta più ambita da tanta gente, ma ho letto che normalmente ricordano soprattutto i furti subiti e gli imbrogli tipo il grappino a cinquanta euri. Di recente ho rivisitato Roma e in molti posti è veramente un Suk da vergognarsi, ha ragione la Direttrice del Colosseo. Tanti anni fa un paesino sul mare aveva il molo che era ormai diventato una enorme bancarella di cazzate dove non si camminava più e si parlava solo una lingua straniera, il Sindaco si è incazzato, ha dichiarato che il paese viveva solo di turismo ed ha allontanato tutti dalla parte bella del paese; sicuramente sarà stato fascista, omofobo, razzista e forse perfino onesto (i peggiori insulti in Italia), ma da allora il turismo è rinato.

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 14.12.17 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che si può pensare, dai risultati di questi giorni emersi dalla Commissione Bancaria, i malanni dell'Italia non sarebbero causati dall'euro.
Ricordate il problema immigrati tutti in Italia? Si è scoperto che la causa era Triton, firmato da Renzi.
Ebbene come ho già scritto sotto, l'Italia per entrare nell'euro e avere i conti in ordine, pare abbia sottoscritto (Draghi al Tesoro), i derivati. La stessa cosa ha fatto la Grecia (finendo poi nella Troika). Sui derivati è stato messo il segreto di stato, è il m5s che insistentemente sta facendo emergere delle cose.
Allora tanti pareri sull'Europa, colpa della Germania e poi sta a vedere che sono gli stessi funzionari italiani ad aver fatto male all'Italia.
Qui ci sono dei commenti a tale proposito.
https://www.facebook.com/salvo5punto0/posts/711654195606673

Veronica2 14.12.17 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Dal web
non siamo indietro solo su infrastrutture e qualità dell’accoglienza, ma anche in un campo che mai come oggi può fare la differenza: il digitale. La quota di turismo in ingresso che proviene dal web è del 26% contro una media Ue del 49%.
il turismo online nel frattempo è diventato il primo comparto dell’ecommerce in Italia, con 5 miliardi di euro. E poi il mondo dell’innovazione e delle startup ha cominciato a puntare forte sul comparto.
Una delle novità che promette di rivoluzionare il settore è Tripitaly, un portale lanciato da Uvet insieme a Digital Magics e Confturismo per aiutare i turisti stranieri a pianificare la loro vacanza in Italia.Secondo Luca Patanè, presidente di Uvet e di Confturismo, “le tecnologie digitali e le startup rappresentano fattor chiave per lo sviluppo del settore turistico e un’importante fonte di ricavi per le imprese”.

Investire nella cultura e nella sua valorizzazione, puntare sull’innovazione, sarebbe una strada per combattere la disoccupazione, poiché si potrebbero aprire fronti praticamente inesplorati di occupazione in Italia. Oggi un archeologo, in Italia, ha pochissime possibilità di fare quello per cui ha studiato dignitosamente.
Accade proprio In Italia? Nel Paese in cui ci sono la maggior parte dei siti di interesse archeologico? Dove non si riesce a fare uno scavo senza inciampare in un nuovo sito d’interesse? In questo campo c’è ancora molto da fare e quello che è stato fatto ormai è da rifare.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.12.17 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia: 63 governi in 70 anni. Durata media, 1 anno e 2 mesi.
Quindi, 2 mandati e poi a casa?
Ma non avete ancora capito chi sono LORO?

antonnio d., carrara Commentatore certificato 14.12.17 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Copio dal web
Noi siamo solo quinti per turismo dal mondo

Francia; 79,5 milioni di turisti
Stati Uniti: 62,3 milioni
Cina: 57,6 milioni
Spagna: 56,7 milioni
Italia: 46 milioni
Turchia: 29,4 milioni
Regno Unito: 29 milioni
Germania: 28,4
Malesia: 24,7 milioni
Messico: 23 milioni

I primi 5 sono gli attrattori turistici che fanno la differenza. Capisco poi che Cina e Stati Uniti siano Paesi enormi come quantità di siti di interesse turistico, e come quantità di business che sviluppano e quindi la classifica che ci interessa è Francia, Spagna e Italia,il divario fra noi e la Spagna è di quasi 11 milioni e con la Francia di oltre 23; la Francia da sola fa tanti turisti quanto l’Italia e il Messico messi assieme. Ma siamo impazziti?

Se penso quindi al famoso 50% del patrimonio culturale mondiale italiano e al fatto che siamo comunque il Paese col maggior numero di siti Unesco “patrimonio dell’umanità” abbiamo il primato con la Cina della cucina più varia ed elaborata, abbiamo internazionalmente la fama di cultori del bello (alta moda, gioielleria, design sono le nostre punte di diamante nell’export) e dunque non torna che siamo solo al quinto posto per turismo nel mondo
Intanto Fiumicio è considerato il peggior aeroporto del mondo. L’impatto per molti turisti è pessimo: lunghe file ai varchi, personale poco cortese che non parla inglese, caos frequente per i bagagli, bagagli persi, roba rubata, confusione nell’aerostazione… Poi si paga una cifra consistente (la prima di una lunga serie di piccole rapine) e si arriva alla stazione Termini.Perché non ha un treno poco costoso di collegamento con Roma come c'è a Londra?Sembra un suk,troppi negozi,mendicanti, tassisti abusivi, servizi per turisti difficili da trovare..
Gli alberghi poi fanno pena,a 3 stelle:stanze microscopiche e vetuste,poco pulite e rumorose; servizi semi-inesistenti e a pagamento; colazioni mattutine pietose,prezzi alti
Aggiungiamo le code ai musei e gli scioperi..Per Matera non c'è neanche un treno!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 14.12.17 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono decine di persone nelle carceri italiane che stanno peggio del sig. Dell'Utri e nessuno mai,dico nessuno,di tutti i politici che adesso parlano di umanità si sono mai preoccupati.Ci sono state persone che sono morte in carcere per mancanza di cure adeguate ,Solo le sentenze di risarcimento della Corte Europea hanno smosso un pò qualcosa. Adesso ,a cominciare da Bersani, sono diventati tutti umanitari, ma per favore| L'umanità deve essere per tutti.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 14.12.17 06:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto sviluppare il turismo,
Basterebbe copiare quello che fanno in Spagna e in Francia
Che hanno turisti il doppio di noi e patrimonio ambientale storico monumentale e paesaggistico la metà di noi ...
Noi abbiamo le mafie
E la classe politica più corrotta dell'occidemte ... a frenare

Alessio Santi 14.12.17 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho appreso, guardando l'audizione della Commissione sulle Banche, che Draghi non verrà chiamato.
A mio avviso sarebbe stato indispensabile per far capire ciò che succedeva.
Però in Internet si legge una brutta storia.
Pare che Draghi, Padoan, Monti siano gli inventori dei derivati. Pare che i derivati siano stati fatti acquistare dalla Grecia per entrare nell'euro e farla finire com'è poi finita.
In questo servizio della Gabbia https://www.youtube.com/watch?v=HOdOpKB2ZL4&feature=youtu.be
trovate che la stessa cosa è successa all'Italia per farla entrare nell'euro. Proprio Mario Draghi fece sottoscrivere dei derivati quando era al Tesoro.
Quindi da allora l'Italia ha pagato milioni per queste scommesse pare causa del nostro default come per la Grecia.

Veronica2 13.12.17 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fosse il mio blog questo, la scelta di Alessandro Di Battista, non importano le sue motivazioni personali
starebbe sul primo post di questo blog fino al 4 marzo, giorno delle elezioni
altro non ha la stessa importanza

AlexScantalmassi 13.12.17 23:55| 
 |
Rispondi al commento

adesso serebbe bello non lasciarlo solo nella sua scelta, che poi è anche la nostra, l'unica che abbiamo

AlexScantalmassi 13.12.17 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I partiti ,
e chi sta dietro ai partiti , tutti
hanno l'interesse ad affossare il M5s
la prox legislatura durerà
quanto un gatto sull'autostrada
per azzerare la classe politica del M5s
vincolata ai due mandati

Se cambieremo idea sui due mandati
Perderemo credibilità
Perderemo le prossime elezioni , quelle vere
Se anche il M5s prenderà il 40 per cento dei voti
alle prox politiche non avrà mai la maggioranza per farsi approvare le leggi
Sara' un logoramento continuo...
E' tutto studiato a tavolino ?
Per arrivare domani al Renzusconi che oggi e' numericamente impossibile e domani, con un possibile arretramento del M5s, numericamente e quindi politicamente probabile?
La politica e' sempre l'arte del possibile ...

Alessio Santi 13.12.17 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Oggi A.Di Battista ha fatto il suo ultimo intervento al parlamento.
non conosco i motivi intimi che hanno spinto Alessandro Di Battista a rinuncuare a un secondo praticamente scontato e certo.
mi piace credere che abbia condiviso con me qualche idea sulla nostra società.
sono quasi certo che prima della sua selezione a parlamentare fosse dei nostri.
qualcuno forse ricorderà un certo Alessandro Di Battista che scriveva commenti insieme a noi.
se non era lui fa lo stesso,
oggi lo ringrazio della sua scelta, comprendo che seguirlo non sia facile per gli altri rappresentanti del m5s
ma è anche vero che le cose facili le abbiamo terminate, purtroppo ci sono rimaste solo quelle difficili...
grazie ciao :)

AlexScantalmassi 13.12.17 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non siete per i domiciliari Dell'Utri (o gente simile) nelle vostre chiacchierate al bar o alla Bouvette di Montecitorio o al senato vi sentirete dare dei "GIUSTIZIALISTI"...

Io gli risponderei: Tu invece sei un DELINQUENTISTA?

Chiamateli così quando vi accusano di 'giustizialismo'...vedrete che a forza di sentirsi definire DELINQUENTISTI la smetteranno.


bersani quando puo' da sempre la sua mano umanitaria ai delinquenti ,ma degli operai sene strafotte .anche per bersani un triplo vaffa e ul minimo.

andrea a44, genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 13.12.17 22:14| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Questa mi giunge nuova...

"Che sia Dell’Utri, che sia Pincopallino, se uno è veramente nelle condizioni che vengono descritte non può essere lasciato in prigione. Esiste un concetto che si chiama umanità“. Sono le parole utilizzate da Pierluigi Bersani ai microfoni de L’Intervista di Maria Latella su Skytg24 per commentare la situazione del fondatore di Forza Italia, condannato in via definitiva a 7 anni di carcere per concorso esterno a Cosa nostra".

Toh...bersani che si scopre 'umanitario' "ad personam"

Quando MAI Bersani si è PREOCCUPATO dello stato di salute di un carcerato QUALUNQUE che si chiamasse Pinco, Pallino o Vattelapesca?? Spendendone parole cosi...piene di 'umanita'?

Caso mai pure nelle stesse condizioni di salute di Dell'Utri??

Se NON NEL CASO, come questo appunto, di un perfetto 'sconosciuto' carcerato che si chiama Dell'Utri??

Improvvisamente Bersani si è scoperto 'UMANITARIO' sulla strada di Damasco? visto che fin'ora di tanti altri delinquenti o simil-tali NELLE SUE STESSE CONDIZIONI se ne era sempre STRAFOTTUTO?

A voi la cosa NON PUZZA UN PO'?

A ME SI...E MOLTO..

C'è poco da fare...quando Beppe diceva che il PD era solo un PD meno ELLE aveva ragione da vendere! E questo da SEMPRE...da quando anche Bersani faceva parte del PD-L con la sua famosa "Ditta"....


OT COMICO
Berlusconi non è del tutto convinto che Mussolini fosse un dittatore. Ennesima perla alla presentazione del libro di Vespa.....
Vai a Il fatto TV
^^^ ormai è da TSO...ma l'essere su Rai1 è il massimo dell'inciucio comunicativo con il PD!

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.12.17 21:41| 
 |
Rispondi al commento

*****
L'Italia potrebbe essere - stata - il paradiso terrestre del mondo, cultura, opere d'arte a non finire, residenze meravigliose, montagne, colline, pianure, fiumi, laghi, mare, prodotti agroalimentari eccezzionali, persone accoglienti - fino a qualche anno fà, ora non più e non per colpa dei cittadini - ecc, ma purtroppo da tutti i partiti che hanno governato fino ad ora, è stata ridotta in condizioni pietose. A Marzo vedremo cosa pensano gli italiani, spero anche quelli che non hanno quasi mai votato, e se vincono le cariatidi politiche sarà la fine.
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 13.12.17 21:28| 
 |
Rispondi al commento

".......e’ sempre da loro che provengono idiozie come: “E' necessario non fare il Presepe nel rispetto delle altre religioni........”

-------------------------------------------------------------------


forse li bancarellieri che vendono le statuine si rifiutano di pagare il pizzo cosi' si e' inventato quella supercazzola.

carlo 13.12.17 21:07| 
 |
Rispondi al commento

La bellezza dell'Italia è stata deturpata dai governi che si sono succeduti. Il meraviglioso Sud dovrebbe essere ricchissimo con lo sfruttamento delle sue bellezze naturali. Lo stesso dicasi per tutte le altre regioni, inquinate, cementificate e defraudate.

In questo caso ci vorrebbe Sgarbi.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.12.17 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardatevi l'ultimo discorso di Diba alla Camera...l'ho mandato agli amici...fatelo anche voi.. è una lapide funerea sul PD!

PS: Sul FQ

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 13.12.17 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il turismo in italia sarenne unìentrata non da poco. abbiamo tutto, le montagne, il mare, la modernita' e la storia, inoltre abbiamo il cibo migliore del mondo.

bisogna solo uscire dalla follia speculativa e ignorante che sta avvelenando l'italia e che coinvolge anche il settore del turismo, con vendite fasulle di made in italy (classico esempio i pistacchi di bronte che in realta' sono turchi), cibo nei ristoranti che non e' quello che dovrebbe essere, ad esempio i funghi porcini che sono in realta funghi dei paesi dell'est, e/o i prezzi gonfiati non appena il venditore crede di avere davanti il fesso da spennare.

carlo 13.12.17 20:41| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
1816 ha detto che, se alle prossime elezioni non ci sarà una maggioranza, si continuerà con il governo Gentiloni intanto che si indiranno nuove elezioni; quindi, TERZO MANDATO e tutti i parlamentari del M5* non potranno ripresentarsi.
MODIFICARE QUESTA CAGATA:
non 2 mandati, ma 10 anni.

antonnio d., carrara Commentatore certificato 13.12.17 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S, continua a fare programmi a favore dei cittadini e non chiacchere come gli altri partiti!
grazie!

unodeitanti 13.12.17 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Difendiamo la democrazia, proteggiamo la libertà di stampa..

Hannibal Lecter vs Clarice Starling:

"Leggi Marco Aurelio, di ogni singola cosa chiedi che cos'è in sé, qual è la sua natura. Che cosa fa quest'uomo che cerchi?"

@voi giornalisti (siete quasi tutti uguali)

Per difendere la libertà di stampa ci stringiam a coorte e siam pronti alla morte.
Io vorrei altri cento giornali in più nelle edicole, giornali che vendono copie e campano di solo risultato commerciale. Si chiama merito, caro giornalista, non marchetta governativa, con editori puri, e a parte qualche rarissima eccezione, il tuo non lo è, ha interessi cospicui da difendere, e inevitabilmente è un editore filo governativo con quello che ne consegue come "linea editoriale", cioè declassamento, omissione e storpiatura delle notizie . Una testata che riceve sovvenzioni non è e non può essere libera, impossibile. Te lo vedi cerasa del foglio che critica il regime?

Da il FQ
Certo, qualcosa al bilancio dello Stato è costato”: ha detto un rilassato Giuliano Ferrara parlando del suo giornale “Il Foglio” davanti alla Commissione Cultura della Camera dei deputati nell’ambito dell’esame della proposta di legge del Movimento 5 Stelle per l’abolizione del finanziamento pubblico all’editoria. Qualcosa? 50 milioni 899 mila 407 euro, ecco per l’esattezza quello che “Il Foglio” di Ferrara è costato ai contribuenti a partire dal 1997, data in cui il giornale ha cominciato a riscuotere i contributi pubblici per l’editoria: 2 milioni 994 mila euro l’anno, 250 mila euro al mese, 8 mila euro al giorno. Per 17 anni. Una bella sommetta.

Che cosa è in sé? Una gran pttna, ecco cosa è in sé la stampa, pronta ad andare con chi paga, e questa non è libertà . Non e libertà di stampa avere un editore con interessi da difendere o con tessera di partito. Viva la rete e la libera informazione
Forza M5*.


Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.12.17 19:34| 
 |
Rispondi al commento

: – ) Grillo furioso chiama la Raggi.
Virginia ammette finalmente di averlo tradito con Ridge. Ma Ridge ammette che in realtà è stata opera di Marra per eliminare la Forrester.
Brooke nel frattempo s’incontra con Di Battista, cosa che fa letteralmente infuriare Di Maio che invece nel frattempo si era innamorato di Stephanie e le aveva detto: “lascerebbi tutto per te.”
Niente, volevo sentirmi giornalista del Corriere della Sera anche io.
Carlotta Graziani

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.17 17:54| 
 |
Rispondi al commento

IF
Kipling

Se riesci a conservare il controllo quando tutti
Intorno a te lo perdono e te ne fanno una colpa;
Se riesci ad avere fiducia in te quando tutti
Ne dubitano, ma anche a tener conto del dubbio;
Se riesci ad aspettare e a non stancarti di aspettare,
O se mentono a tuo riguardo, a non ricambiare in menzogne,
O se ti odiano, a non lasciarti prendere dall’odio,
e tuttavia a non sembrare troppo buono e a non parlare troppo saggio:
Se riesci a sognare e a non fare del sogno il tuo padrone;
Se riesci a pensare e a non fare del pensiero il tuo scopo;
Se riesci a far fronte al Trionfo e alla Rovina
e trattare allo stesso modo quei due impostori;
Se riesci a sopportare di udire la verità che hai detto
Distorta da furfanti per abbindolare gli sciocchi,
O a contemplare le cose cui hai dedicato la vita infrante,
E piegarti a ricostruirle con arnesi logori.
Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite
E rischiarle in un colpo solo a testa e croce,
E perdere e ricominciare di nuovo dal principio
E non fiatare una parola sulla perdita;
Se riesci a costringere cuore, tendini e nervi
A servire al tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tenere duro quando in te non resta altro
Tranne la Volontà che dice loro: “Tieni duro!”
Se riesci a parlare con la folla e a conservarti retto,
E a camminare coi Re senza perdere il contatto con la gente,
Se non riesce a ferirti il nemico né l’amico più caro,
Se tutti contano per te, ma nessuno troppo;
Se riesci a occupare il minuto inesorabile
Dando valore a ogni istante che passa,
Tua è la terra e tutto ciò che è in essa,
E – quel che è più – sei un Uomo, figlio mio!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.17 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Le rime pro Virginia
Antonio Ventrone

Dar primo giorno dopo l’elezzione,
l’hanno accerchiata dandoje er tormento,
io ciò `n idea de tutta a situazzione,
s’è messa contro quelli der cemento.
So´ entrati prepotenti ner privato,
vorebbero costrignela a la resa.
Quarcuno ha fatto i conti e s’è sbajato,
l’ho vista stanca e quarche vorta tesa.
È stata troppo ingenua davvero
ha fatto quarche erore e chiesto scusa,
quello che dice so’ ch’è tutto vero
da oggi l’hanno messa sotto accusa.
Le cose, certo stanno messe male
pe quelli che se so’ arubbati tutto,
er tempo passa e la pressione sale,
quello che c’era prima sarà distrutto.
Giornali e giornalisti de regime palazzinari,
burocrati e banchieri nun tornano li conti
co le stime se so’ incazzati pure l’ingenieri
Virginia è onesta e pure preparata
er popolo ha capito, de chi fidasse
sippure tutti l’antri, so’ in parata
faremo torna’ i sordi ne le casse.
Fate attenzione quindi «brava» gente
er Sinnaco de roma nun se tocca
er popolo ha votato e nun se pente.
In verità ve dico: «puliteve la bocca.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.12.17 17:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera
Il settore è vitale per gli Italiani, quanto meno facciamo funzionare ciò che abbiamo, il turismo sarà la fonte principale di sostentamento, il mondo ci invidia ciò che abbiamo, gli impreparati siamo noi a non sapere accogliere adeguatamente, ben venga l'impegno in questa direzione e affrontare i problemi seriamente. Forza ragazzi la via è giusta..

sebastiano b., catania Commentatore certificato 13.12.17 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Magari si verificasse questo sogno di tutti gli Italiani, solo in questo settore si potrebbero impiegare milioni di lavoratori in tutto il territorio Italiano, se mettiamo in conto, tutti i cantieri di tutte le citta' che posseggono siti storici unici al mondo e tutte le manutenzioni periodiche, questo comporterebbe, oltre la risorsa lavorativa ed economica, anche una visione dell'Italia come unica al Mondo e con una buona ricostruzione aperta alla bellezza piu' di quanto gia' lo e', in oltre sarebbe magnifico camminare e respirare aria pulita.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 13.12.17 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Chi troppo si abbassa mostra il sedere” recita la saggezza popolare e queste perle dovrebbero essere adottate da quella classe politica che si ritiene al di sopra della popolazione e invece con quella loro ridicola arroganza compiono cazzate a ripetizione, infatti e’ sempre da loro che provengono idiozie come: “E' necessario non fare il Presepe nel rispetto delle altre religioni”.
Vorrei chiedere all’idiota che vomita stronzate come questa, a chi spetta rispettare quella nostra di religione!
Dunque, secondo questi buffoni saremmo arrivati al punto che non sono gli immigrati a dover rispettare le tradizioni della nazione che li ospita, ma dovrebbero essere i residenti a sostituire le proprie tradizioni con quelle loro, ribaltando in questo modo non solo la ragione, ma anche la logica.
Allora a questo punto dovremmo cancellare anche la nostra storia e invertire la civiltà per un ritorno alle origini!
Vorrei chiedere a questi “cosi” se in seguito dobbiamo smettere anche di parlare italiano e cominciare a studiare le loro lingue? Dovremmo smettere di mangiare la pizza napoletana, la pasta asciutta e tutte le eccellenze nostrane, per nutrirci di barcarizzi e topi come loro? E perché non demoliamo anche i nostri palazzi per costruire baraccopoli per non farli sentire a disagio?
Che gli italiani sono persino troppo generosi nell’accoglienza e nella solidarietà non significa che all’improvviso siano diventati tutti pazzi come chi predica queste oscenità!
Indipendentemente da chi crede o non crede in Dio, in Italia esiste da sempre la religione Cattolica e nessuno, NESSUNO deve permettersi di contestarla, punto!
Chi intende vivere in paesi stranieri DEVE rispettarne non solo le tradizioni, ma anche le abitudini dei residenti ed adeguarsi ad esse.
E' già tanto che si permette ai nuovi arrivati di costruire moschee e luoghi di culto delle loro religioni, ma arrivare a voler demolire la nostra, per far posto a quelle loro, e' osceno e chi osa solo pensarlo
continua sotto

Maria Pia Caporuscio 13.12.17 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo il turismo può essere ulteriormente sfruttato, ma quello che serve ad una nazione evoluta è lo sviluppo industriale e tecnologico, innovando brevetti.Immaginate l' arrivo di una crisi internazionale per superarla (come per l'autonomia delle fonti energetiche ) occorre autonomia industriale ed agricola.
Con l'economia concentrata parecchio sul turismo.............. ci fai un baffo.

Eposmail. ,,, ; Commentatore certificato 13.12.17 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo preciso istante un titolo di stato portoghese rende solo 7 punti base piu' di un BTP decennale emesso dal tesoro italiano.
Ovvero solo lo 0,007% in piu' .
Ormai manca poco a che il rendimento del BTP uguagli quello dell'omologo titolo di stato greco.
Padoan , Gentiloni e il Renzi ch li comanda dicono che va tutto bene.
Ognuno giudici secondo il proprio convincimento.
Un saluto e vota M5S .

Gennaro Esposito Mileto (gerryesposito), Napoli Commentatore certificato 13.12.17 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che l'Italia è una repubblica fondata sugli amici degli amici, è vero che tanti sognano di venire in Italia. Però ho letto in un altro studio che quello che più ricordano i turisti sono i furti e le fregature che hanno subito da noi, dal grappino pagato 50 euri al portafoglio sfilato al Colosseo etc etc. Anni fa mi diceva un amico: "Ma non avete una polizia turistica?". Cmq auguri a qualunque iniziativa. P. S. Sono stato di recente a Roma (Colosseo etc): ha ragione la Direttrice, è una specie di Suk da vergognarsi...

Oronzo Barberio, Mesagne (Brindisi) Commentatore certificato 13.12.17 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Un paese che ha il più alto numero di poveri in Europa da una parte e dall' altra il più meraviglioso patrimonio eno-gastronomico-naturalistico-archeologico del mondo la dice lunga sugli esperti che governano e hanno governato l' Italia.
Siamo divorati da mafie, corruzione e clientelismo sai, corrado augias, tutto corredo dei capaci che difendi, perché essere filo governativo nel curriculum aiuta ad essere ospite e vendere il libro del momento. Non servirà, un giorno, che vi strappiate via le mostrine per mischiarvi ai tanti, avete seminato troppa gramigna per non essere riconosciuti e mal ricordati comunque.

Fabio T., Vicenza Commentatore certificato 13.12.17 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Nel settore del turismo potremmo fare molto di più. Soprattutto nella gestione dei turisti. Oggi visitare qualunque posto in Italia è una grande fatica per disservizi vari nella logistica e nei trasporti. Dovremmo rendere più piacevole e rilassante visitare le nostre meraviglie che non hanno eguale al mondo. E invogliare altri turisti a venire o gli stessi a ritornare in Italia.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.12.17 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Nessun paese a vocazione turistica si permette di rinunciare ad una propria compagnia aerea, il miliardo e ottocento milioni di turisti di certo non si sposteranno in autobus o in treno, stiamo liquidando un asset strategico, confidando nella benevolenza dei nuovi compratori.
se ho 10 giorni di vacanza e non ho voli diretti per l'Italia non perdo due giorni aggiuntivi di viaggio ma mi fermo in altro paese, Francia, Germania o Inghilterra che sia. Se poi pensate che le low cost risolvano il problema, basta vedere cosa e'successo ai voli di Trapani negli scorsi mesi.
Un Italiano residente all'estero

Mario Lualdi 13.12.17 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco l'arma vincente dell'Italia,

IL TURISMO, bisogna ben attrezzarsi con alta professionalità, prezzi contenuti , gentilezza e tutto quello che SOGNA un turista che viene in Italia ma anche un Italiano che va in vacanza.

Abbiamo un giardino, un museo, una eccellenza gastronomica, sono queste le nostre armi per affrontare un futuro roseo.

W M 5 * * * * *

Vincenzoc A., VERONA Commentatore certificato 13.12.17 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori