Il Blog delle Stelle
Una legislazione europea per le emissioni degli impianti geotermici: priorità a salute e ambiente

Una legislazione europea per le emissioni degli impianti geotermici: priorità a salute e ambiente

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 15

di Dario Tamburrano, Efdd - MoVimento 5 Stelle Europa

Nel 2018 il Parlamento europeo sarà a un bivio: fare la storia cambiando i quadri legislativi che definiscono il modello energetico dell'Unione o mantenersi dipendente dall'importazione di combustibili fossili e assistere impotente al peggioramento della qualità ambientale, al mancato rispetto dell'Accordo di Parigi e quindi al dissesto climatico.

All'inizio dell'anno arriveranno in plenaria per il voto finale alcuni dossier del pacchetto sull'energia pulita: la direttiva sulle energie rinnovabili, quella sull'efficienza energetica e il regolamento sulla governance dell'Unione dell'energia. Noi ci siamo, con idee e proposte ambiziose e sulle quali siamo al lavoro fin dal primo giorno del nostro arrivo a Bruxelles. Alcune di queste proposte sono state già approvate nella Commissione Industria, ricerca ed energia, altre le riproporremo nelle prossime settimane come emendamenti da votare a Strasburgo, nell'interesse sia dei cittadini che delle imprese innovative che hanno realmente a cuore ambiente e sostenibilità e sono in grado di proporre tecnologie che siano davvero amiche dell'Uomo e del Pianeta.

Noi vogliamo lasciare ai nostri figli un mondo migliore. Ecco perché stiamo lottando tra le tante cose, affinché l'UE vari rapidamente norme sulle emissioni delle centrali geotermiche. Quelle italiane si trovano tutte in Toscana e producono circa il 2% dell'energia elettrica nazionale. A causa della tecnologia che esse adottano e delle caratteristiche dei fluidi geotermici presenti nel sottosuolo, le emissioni che rilasciano in atmosfera contengono sostanze altamente tossiche provenienti dalle profondità della Terra come arsenico, mercurio, acido solfidrico, ammoniaca, radon. I cittadini della zona e numerosi geologi denunciano inascoltati questa situazione da anni. Noi siamo al loro fianco.

L'inquinamento causato dalle centrali geotermiche in Toscana, e di quelle che potrebbero essere realizzate in futuro in altre regioni, è un problema molto grave tanto più se pensiamo che oggi non esiste nessuna normativa europea che regoli le emissioni della geotermia distinguendo quale geotermia sia realmente sostenibile e innocua e quale invece insostenibile e pericolosa. I limiti stabiliti dall'Italia sono lacunosi, insufficienti, inapplicati e probabilmente anche inapplicabili. Le 34 centrali geotermiche della Toscana emettono sostanze tossiche in quantità enormi: secondo gli ultimi dati, ogni anno vengono riversate fuori dalle viscere della Terra 18.000 tonnellate di idrogeno solforato, 6.400 tonnellate di ammoniaca, 1,5 tonnellate di mercurio. Se questa situazione non viene sanata, può portare alla demonizzazione di ogni attività geotermica.

Anni fa l'Unione europea ha proibito i termometri domestici a mercurio che contenevano appena due grammi di questa sostanza: per capire la gravità del fenomeno in Toscana è come se nei 16 Comuni delle aree geotermiche toscane si rompessero ogni anno 750.000 termometri rilasciandone nell'ambiente il contenuto in mercurio. Le emissioni delle centrali geotermiche della Toscana contengono inoltre gas ad effetto serra in quantità analoga o superiore rispetto ad equivalenti centrali termoelettriche alimentate a combustibili fossili, eppure l'Unione europea inserisce la geotermia fra le energie ammesse a godere degli incentivi per le rinnovabili.

Con i nostri emendamenti chiediamo alla Commissione europea di analizzare e studiare approfonditamente le emissioni geotermiche. L'obiettivo è far sì che il pacchetto energia pulita apra la strada ad una legislazione UE su questa materia. Vi terremo informati.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Dic 2017, 10:01 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 15


Tags: energia, impianti geotermici, legislazione europea, m5s, parigi, parlamento europeo

Commenti

 

Ma che nessun ​Parlamentare​ italiano si senta di indignarsi e di accusare pubblicamente la perfetta Germania che ci ha imposto ancora cinque anni di dieta al "Glifosato" ( e chissà per quanti anni ancora) di prodotti trattati con questo potentissimo erbicida che per sopportarlo devono essere inevitabilmente granaglie geneticamente modificate, perché le uniche a non seccare al contatto di questo veleno!! Tutto questo mentre i nostri contadini sono costretti a non seminare ottimo grano e ad abbandonare le campagne se non producendo prodotti geneticamente modificati! Perché questi prodotti tradizionali costano molto di più di quelli trattati! Gli unici in grado di sostenere la concorrenza e sopportare il potentissimo veleno! L'unica soluzione abbandonare le campagne o allevare bestiame brado. Anche la Germania era contraria, assieme a tutta l'E.U. al potentissimo veleno...Poi ha deciso di comperare la fabbrica del Glifosato (ricordiamo che ha vinto la pace!!) ed ha imposto a tutta l'E.U. i prodotti americani al glifosato Nord e Sud, altamente contaminati da questo fortissimo veleno!​ Ora la fabbrica è tedesca così pure i guadagni! Vorrei ricordare che tutto il pane che mangiamo, ad eccezione di quello dichiarato nostrano, è quasi tutto straniero e trattato; la produzione nostrana costerebbe molto di più!​
Da evidenziare che anche la stampa ha appreso la notizia come fosse una birichinata, forse magari la è?

marco grasso 23.12.17 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono state indagin epidemiologiche che hanno confermato i 2 morti in più sull'Amiata al mese rispetto alle medie ... 800 morti da qua do la geotermia e stata applicata con attività industriali che si sono indirizzate sulla alta entalpia, mischiando le falde acquifere superficiali agli strati geotermici sottostanti e inquinando tutto acqua aria vegetali animali che si nutrono dei vegetali ...
Una strage rimasta nel silenzio anche oggi
Che si scopre che l'Ilva ha fatto 1500 morti a Taranto dal quartiere tamburi in la' ...
Qui invece tutto tace ...
Forza 5 stelle!!!!

Alessio Santi 22.12.17 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Larderello, monte Amiata, l'ultima fase dopo l' utilizzo per produrre energia elettrica deve prevedere la reimmissione nel sottosuolo e se questo non è possibile per variazioni future nella capacità dell'acquifero bisogna studiare un sistema che catturi ogni emissione non pulita in atmosfera.

La geotermia invece a bassa entalpia a circuito chiuso (un paio di mt. sotto il livello terra) potrebbe venir incentivata per garantire riscaldamento e raffrescamento in mln di abitazioni italiane a costo praticamente zero per le famiglie (a parte il costo iniziale paragonabile agli altri sistemi oggi di moda) utilizzando una pompa di calore geotermica associata ad alcuni pannelli fotovoltaici. Questo sistema è applicabile anche alla case con un impianto di riscaldamento tradizionale sostituendo i caloriferi con dei ventilconvettori che "lavorano" a bassa temperatura.

Per l'Italia un sicuro risparmio della bolletta energetica, per l'ambiente nessuna immissione in atmosfera, per le famiglie un certo e molto concreto risparmio economico.

Provate a pensare perchè in Svezia, paese notoriamente vulcanico, con un forte irraggiamento solare, unito alla costante mancanza di neve, capite che è tutto il contrario, ci sono centinaia di migliaia di abitazioni che utilizzano questo sistema. Noi no, perchè abbiamo la "sfortuna" di avere grandi parchi geotermici che ci favoriscono in modo inestimabile ...

Quanto c'è da lavorare per sistemare questa Italia! A noi questo compito che lo svilupperemo per cambiare finalmente e definitivamente questa nostra, nonostante tutto, magnifica Nazione

mauro bertoni, Trieste Commentatore certificato 21.12.17 22:50| 
 |
Rispondi al commento

questa cosa è un tantino ridicola ..
un conto ,
1) è filtrare emissioni che normalmente non vengono emesse in atmosfera

2) un altro conto è filtrare emissioni che sarebbero finite in atmosfera


nel caso 2 , che facciamo ..
mettiamo un tappo al Vesuvio e all'Etna

che facciamo , una bella gettata di cemento sui campi flegrei , eolie e terme di viterbo
per evitare il bullicame ?


evitiamo di renderci ridicoli per favore

Nello R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.12.17 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quali sono gli emendamenti proposti?
Prevedono di intercettare e valorizzare le emissioni?




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori