Il Blog delle Stelle
'Bombe italiane, morti yemenite'

'Bombe italiane, morti yemenite'

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 11

di Fabio Massimo Castaldo, EFDD - M5S Europa

Il titolo del video reportage pubblicato dal New York Times, sulle armi prodotte in uno stabilimento in Sardegna e vendute all'Arabia Saudita, getta luce su una vicenda inquietante. Vicenda che il M5S ha portato all'attenzione dei più alti rappresentanti delle istituzioni italiane (grazie anche all'amico e collega Roberto Cotti) ed europee. Io stesso sono intervenuto più volte, durante la plenaria di Strasburgo, per denunciare quello che avviene in Yemen, dove si continua a combattere una guerra per procura, un massacro sotto silenzio.

E le vittime di questo massacro sono soprattutto civili inermi, tra cui bambini. Aspetto, questo, evidenziato anche dal quotidiano americano attraverso alcune immagini. Più volte ho chiesto all'Europa di levare finalmente la sua voce e di agire anche sui propri Stati membri. Sì, perché non è tollerabile che a prevalere sia il timore di urtare gli interessi dell'Arabia Saudita e della lobby europea degli armamenti.

Ci sarebbe la possibilità di poter fermare questa tragedia attraverso il rispetto degli otto criteri del Codice di condotta dell'Unione Europea per le esportazioni di armi del 2008. Criteri che l'Europa ha sempre calpestato, pur avendoli affermati, perché in proposito non è prevista alcuna forma di sanzione.

Il M5S ha depositato un emendamento volto, invece, proprio a chiedere di sanzionare quei paesi che ne violano il rispetto dei criteri. Non vorrei che, a forza di chiudere gli occhi per proteggere l'utile (quello di alcuni Paesi), finissimo per diventare ciechi davanti all'indispensabile. Con il M5S al Governo e con il suo rappresentante nel Consiglio europeo faremo di tutto per evitare di diventare complici di queste guerre per procura che non hanno fatto altro che portare, nel corso degli anni, morte e distruzione.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

5 Gen 2018, 15:57 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 11


Tags: bombe, italia, new york times, yemen

Commenti

 

Incredibile vendiamo armi a chi ha seminato odio verso di noi Incredibile importiamo petrolio e gas da chi ci odia e vuole distruggere il NS modello di vita -paesi del golfo- Incredibile facciamo affari con chi vuole intromettersi nei NS affari -Russia.Ma c'è un politico che possa prendere queste contraddizioni e risolverle in modo da non essere considerati proprio dei coglioni ?

Andrea fabio Guarniti 06.01.18 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ricomincia la corsa all'#oro... Rialzo pazzaesco del #bitcoin ... Non sai cosa sono ? Stai perdendo #soldi.. Segui il link: http://bit.ly/BitCoinCosaSono

Gianpaolo 06.01.18 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico Fabio Massimo Castaldo!
Condivido pienamente il tuo impegno per la pace. Grazie .

Domenico Lo Re 05.01.18 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Fabio Massimo, benissimo combattere contro la vendita delle bombe all'Arabia, ma possibilmente evidenziare anche chi sono i fornitori degli aerei che sganciano quelle bombe.

Michele B., Campodarsego Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 05.01.18 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Proibire di fabbricare armi su tutto il territorio italiano. Al massimo una fabbrica a servizio del solo EI e Forze dell'ordine. Di propietà dello Stato. Ovviamente.
Basta spargere sangue quando la Costituzione parla chiaro!!! Ma si sà, per i soldi questo ed altro......


E' mostruoso quello che i nostri Governi fanno per aiutare ad uccidere ma, poi si indignano dei Migranti di mare nostrum? o di mare lorum del PD e di Forza Italia per spremere gli Italiani, per intenderci, le contraddizioni di questi Governi Italiani che, agiscono come Dittatori ma si indignano come Democratici e' pura realta', tutti possiamo condividere questa ipocrisia, basta fare una analisi di cio' che e' accaduto negli anni passati e degli anni presenti e forse anche degli anni a venire. se noi lo permetteremo col voto del 4 Marzo 2018.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 05.01.18 17:12| 
 |
Rispondi al commento

L'Unione Europea è tra gli "sponsor", tramite la NATO, delle guerre in Siria, in Yemen e di quella che c'è stata in Yugoslavia. Senza contare l'Ucraina. Quanta gente abbiamo contribuito ad ammazzare in queste Nazioni?
Pretendere che condanni queste guerre è tempo perso.
La UE, ormai, è un cadavere che cammina. Prima viene emesso un certificato di morte UE e meglio sarà per tutti.

giorgio peruffo Commentatore certificato 05.01.18 15:31| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=tz3gfE3R9kY

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 05.01.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo, non è il titolo corretto, l'industria produce sul suolo italiano con operai italiani ma è proprietà di una società tedesca, che vende il prodotto traendone guadagni per pagare in ultimo gli operai italiani.

Stesso principio commerciale su molti prodotti della moda "made in Italy", si produce in italia con manodopera italiana ma in molti casi i marchi sono di proprietà straniere che vendono i prodotti nel mondo.

Clesippo Geganio, LT Commentatore certificato 05.01.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori