Il Blog delle Stelle
Il tasso di disoccupazione reale è oltre il 20%

Il tasso di disoccupazione reale è oltre il 20%

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 104


di MoVimento 5 Stelle

Un articolo del Corriere della Sera conferma finalmente ciò che il M5S ripete da anni su disoccupazione reale, fallimento del Jobs Act e pessime condizioni del lavoro in Italia. Meglio tardi che mai.

Ecco l’eredità dei governi a guida Pd, molto lontana dai proclami su Twitter:

- Il tasso di disoccupazione reale è più del doppio di quello ufficiale. Se ai 2,9 milioni di disoccupati ufficiali del terzo trimestre 2017 aggiungiamo i 3,2 milioni di persone che non hanno cercato lavoro nell’ultimo mese ma che sarebbero disponibili a lavorare subito, arriviamo a 6,1 milioni di disoccupati, cioè oltre il 20% della “forza lavoro” effettiva. Un dato devastante

- I posti di lavoro creati nell’ultimo triennio sono di pessima qualità. Lo dimostra il monte ore lavorate: ad ottobre 2017 abbiamo quasi recuperato i posti di lavoro pre-crisi, a quota 23.082.000, ma si lavora oltre 1 miliardo di ore in meno rispetto al 2008. Questo significa che i nuovi posti di lavoro sono in gran parte part-time involontari. D’altra parte l’Istat conta tra gli occupati anche chi lavora 1 sola ora a settimana. Così è facile gonfiare i dati per vantare una ripresa che non esiste

- A pagare il conto più salato sono stati i giovani tra i 25 e i 34 anni, fascia d’età che ha registrato a fine 2016 un tasso di disoccupazione (ufficiale) del 17,7% contro l’11,7% complessivo. Se poi contiamo i cosiddetti NEET (giovani che non lavorano, non studiano e non si formano) siamo al vertice in Europa con 3,2 milioni di persone, cioè il 29,1% dei 25-34enni. La responsabilità è almeno in parte della riforma Fornero, votata dai partiti e lasciata intatta dal Pd

- Le differenze territoriali sono enormi, con un tasso di occupazione intorno al 70% in molte province del Centro-Nord ma sotto il 38% in molte del Sud, fra le quali Reggio Calabria, Palermo e Napoli. Il governo Renzi aveva promesso il rilancio in grande stile del Mezzogiorno, la realtà come al solito è ben diversa

- Il Jobs Act ha drogato il mercato del lavoro garantendo alle imprese un bonus da 24.180 euro in tre anni per i nuovi assunti a tempo indeterminato e sostituendo l’art.18 con un misero indennizzo. In questo modo alla fine del triennio, cioè nel 2018, a molte imprese converrà licenziare i neo-assunti lucrando la differenza tra il bonus percepito e l’indennizzo al lavoratore. Anche i dati sui contratti di lavoro dimostrano la truffa: dal 2016, anno in cui il bonus triennale è stato ridotto, i nuovi contratti a tempo indeterminato sono crollati lasciando il posto ai contratti a termine, cresciuti del 13,4% solo nell’ultimo anno

Un disastro a cui si aggiunge la difficoltà di collegare domanda e offerta di lavoro. Anche su questo i governi Pd sono rimasti a guardare, mentre il reddito di cittadinanza del M5S prevede 2,1 miliardi di euro solo per rinnovare e potenziare i centri per l’impiego. Il lavoro deve tornare al più presto al centro dell’azione di governo, come recita la Costituzione.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

4 Gen 2018, 10:06 | Scrivi | Commenti (104) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 104


Tags: corriere della sera, disoccupazione, jobs act, m5s, pd

Commenti

 

Servizio finanziario per la realizzazione dei tuoi progetti
christellemorteau1@gmail.com
Whatsapp +1(518)823-3787
Ciao signora e signor
L'onestà e la sincerità sono le due cose che mancano sui siti. Sono la signora Christelle MORTEAU un prestatore francese. Sono di nazionalità francese. Offro prestiti a persone serie che possono ripagarmi con un tasso di interesse del 3% all'anno. I miei termini di prestito sono molto chiari e semplici. Per favore contattami per maggiori informazioni: christellemorteau1@gmail.com

christellemorteau 15.01.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Quanto mi piacerebbe in questo momento cruciale un Movimento 5stelle con 2 vertici: quello politico con Di Maio e quello attuativo (istituzioni e amministrazioni) con Maroni.
L'uno apporterebbe all'altro ciò che manca e l'abbinamento aapporterebbe al Movimento il compimento governativo.

giankuca rivoli 11.01.18 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Salve,Vengo a scrivervi queste due righe solo x farvi sapere lo sdegno dei cittadini rivolto verso la politica e di Voi politici,siamo oramai ressegnati,e come sempre vincera L'ASSENTEISMO.
L'unica cosa attualmente che interessa hai cittadini sono, MENO TASSE,Più POSTI DI LAVORO,E L'ABOLIZIONE DEI VITALIZZI CHE VERAMENTE CI FA iNBESTIALIRE,vi domando,perche non li TOGLIETE
Sicuramente sarebbe verso il popolo ITALIANO un bel gesto,e chissa che non possano riavvicinarsi alla polica,e ci torni la voglia di andare alle URNE. GRAZIE

giorgio coman 11.01.18 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Il succo del Problema,e' il costo del Lavoro,personalmente avendo una piccola Attivita' Artigianale, devo fare i salti mortali per dare 1100 euro netti a una Commessa, e pagarne altri 500-600 di Oneri e contributi, piu' il costo del Commercialista per la tenuta Bustepaga e Obblighi vari. Perciò,Sono costretto ad assumere solo a contratti stagionali,anche se avrei bisognotutto l'anno.Nel concreto riesco a garantire a malapena lo Stipendio netto. Normale che chi puo' scappare in Slovenia con la Ditta,ci vada di corsa.

mario c., giustenice sv Commentatore certificato 06.01.18 20:49| 
 |
Rispondi al commento

E chi ci crede più ai dati ISTAT, ai Partiti, ai TG e Giornali! Basta guardarsi intorno per vedere un'Italia che sta in piedi solo con promesse, balle, bonus, gratta e vinci, aumenti su tutti i prodotti compreso luce e gas,...tra poco ci tasseranno anche i m3 di aria che respiriamo! Altro che "non siamo più gli ultimi"!. Se andiamo avanti cosi E' MORTE CERTA!!!
Forza Movimento 5stelle.

valentino g., castelfranco veneto Commentatore certificato 05.01.18 18:51| 
 |
Rispondi al commento

La disoccupazione è altissima e la colpa è ovviamente dei governi pidioti infami che se ne fottono altamente...

max 05.01.18 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Haller, tu ovviamente non mi conosci... A me fa schifo il pd e tutta la destra italiota. In questo caso si parla del pd.

max 05.01.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Stai cercando finanziamenti per rilanciare le tue attività, realizzare un progetto, dove i tuoi debiti sono necessari per altri rispettare i propri impegni.
i motivi ma, a pena la banca ti sta chiedendo condizioni che non riesci a soddisfare. Non ci sono più preoccupazioni per questo, accordo prestiti che vanno da 2.000€ a 3.500.000€ a qualsiasi persona o società in grado
tasso di interesse del 3% annucio
padulaefinanzia@gmail.com
padulaefinanzia@gmail.com

padulaefinanzia 05.01.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento

la disoccupazione reale e altissima, il pinocchietto fiorentino messo li dai comunisti per la sua bella parlantina doveva convincere gli italiani che la cacca prodotta dal pd (tantissima)era cioccolata. Usciamo da un periodo catastrofico per l'economia di questo paese, dobbiamo ripartire, ripartire significa richiamare gli imprenditori in Italia, aiuti e sgravi fiscali, no tasse sul profitto e tutte le agevolazioni possibili ed immaginabili, la UE vada pure a farsi fottere tanto e germanocratica e cura prevalentemente gli interessi esclusivi dei paesi del nord.
Prima l'Italia e gli Italiani, poi se ce ne aiutiamo anche gli altri.

Angelo B., Napoli Commentatore certificato 05.01.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

siete talmente ignoranti voi portavoce a 5 stelle non capite nulla e siete in malafede.Dati Istat,gli occupati con meno di 5 ore settimanali rappresentano lo 0,05 di tutti gli occupati.E non é una novitá che l'Italia abbia un numero tale di persone inattive ma disposte a lavorare (con il fasullo RdC il tasso di disoccupazione salirebbe a oltre il 20%)E le ore medie lavorate per occuoato sono scese dal 2008 di sole 30 ore ad occupato per il primo semestre 2017 sul primo trimestre 2008,poco più di 1 ora a settimana,poca cosa

Giangiacomo Carretta 05.01.18 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno

Sono il signor denis baupin dalla Francia, in particolare dalla Corsica del Sud, ad AJACCIO. Sono un socio del gruppo YOUFINANCER e della banca METROL FINANCE. Offriamo le nostre offerte ogni tipo di progetto di investimento e prestito di denaro senza complicazioni e facilità alla tua portata


E-MAIL PERSONALE: denis.baupin@e-nautia.com


Telefono: +33 644 660 746

Whatsapp: +33 644 660 746

Grazie per averci contattato se sei ancora interessato

PASSARE QUESTO MESSAGGIO ALLE ALTRE CHE HANNO BISOGNO DI CREDITO DI PRESTITO

Denis beaupin 05.01.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Maledetto il pd marcio infame e chi lo vota. Forza 5stelle, unica speranza per questo paese.

max 05.01.18 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fate candidare persone capaci e competenti

Caccese 04.01.18 22:14| 
 |
Rispondi al commento

quanta partecipazione per le parlamentarie.stupendo!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.18 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Se si fa una legge dove si considera occupato chi lavora almeno una ora all'anno in l'Italia ci sarebbe la piena occupazione. O forse neanche così.

giorgio peruffo Commentatore certificato 04.01.18 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si può concludere un accordo di cambio fisso tra due economie asimmetriche, una più forte ed una più debole, senza che i prodotti dell'economia più debole non ne paghino le conseguenze. Essendo il cambio fisso, i prodotti dell'economia più forte diventano convenienti e quelli dell'economia più debole vanno fuori mercato. Per farli tornare nel mercato, bisogna diminuire i costi. Quali costi? Ma quelli del lavoro naturalmente.
Il Jobs Act era necessario per compensare gli squilibri introdotti dall'accordo di cambio fisso chiamato Euro. Il Jobs Act, tra le altre cose, ha abolito il reato di somministrazione fraudolenta di mano d'opera. Perché? Per rendere i lavoratori ricattabili, quindi schiavi. Gli schiavi non hanno pretese economiche. Non possono averle perché sono schiavi e sono schiavi perché sotto costante ricatto.
Il Jobs Act a quello serve.
Fuori dall'Unione Europea subito.

Aberto O., BERGAMO Commentatore certificato 04.01.18 15:00| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
Ci dovrebbero essere stipendi europei per lo meno per coloro che vengono pagati con i soldi dei contribuenti. In Germania una pensione da 32.000€ paga 39€ di tasse mentre in italia ne paga oltre 6.000. M5S comincia a unire l'italia uguagliando gli stipendi della politica ed eliminando i vitalizi che negli altri stati europei non sanno neanche cosa sono. L'italia è in netta ripresa tanto che le pensioni sono aumentate di ben 7€ al mese quindi cari pensionati tutti a votare per il PD. Ora svendiamo a ferro vecchio l'Alitalia, ma i tedeschi non vogliono il personale per cui altro nostro problema. Se dimezziamo la spesa della politica abbiamo risolto tre quarti dei problemi, se poi mandiamo a casa loro i clandestini siamo sulla buona strada ma purtroppo fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare e questo lo costatiamo da qualche decina d'anni: promesse di tutti i governi mai mantenute, al governo solo chi non ha mai governato, peggio di questi certamente non faranno.
*****

Pietro Z., Padova Commentatore certificato 04.01.18 14:55| 
 |
Rispondi al commento

2 De Masi
(Se il Pd è un partito neoliberale, il M5S occupa lo spazio lasciato vuoto a sinistra?)
"Non c’è dubbio. Basta vedere dove il Pd prende i voti a Roma e dove li prendono i grillini. Ma anche a Milano e la stessa storia. E se io fossi un giornalista mi chiederei perché nonostante tutti gli errori questi stanno al 30 per cento".

(Senta, adesso il M5S cancella anche il divieto di fare alleanze…)
"E certo. I tempi sono cambiati, quelli sono intelligenti e si spostano sulla base degli interessi, ma senza rinunziare alle cose fondamentali".

(Professore, ma lei ha ricevuto una proposta di candidatura da parte dei Cinque Stelle?)
"Io per i Cinque stelle ho fatto delle ricerche come avrei fatto per altri partiti. Compreso quello che sempre votato: il Pd. Punto. Io sono un anarcoide perché sono un intellettuale e quindi non potrei mai accettare un codice etico come quello dei grillini. Non farò mai il deputato né il ministro. Fra 20 giorni poi compio 80 anni e non vedo che interesse avrebbero i Cinque stelle a farmi fare una cosa che non so fare".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.18 14:48| 
 |
Rispondi al commento

1
Per chi vuol candidare De Masi
prof.emerito di Sociologia del Lavoro alla Sapienza,accreditato di simpatie grilline:
"Bene il nuovo codice etico del M5S. Il movimento è cambiato e il suo merito è aver bloccato gli antisistema"
De Masi promuove le nuove regole a cominciare da quella del principio della maggioranza
"Se io fossi un giornalista mi chiederei perché nonostante tutti gli errori questi stanno al 30 %"
"... si pretendono da questi grillini cose che non si pretendono dagli altri.Leggo delle cose che mi fanno dire che questi non sono populisti ma statalisti:lealtà,onestà,correttezza,buonafede, trasparenza,disciplina,rispetto della Costituzione e delle leggi»
"Il problema è che oggi in Italia,se uno evoca onestà,solidarietà,uguaglianza,trasparenza,avendo cura di contenere il dibattito politico nei limiti della normale dialettica politica,evitando toni e linguaggio che sottendano atteggiamenti di aggressività e prevaricazione,molti si vanno a soffermare su fregnacce secondarie.Credo che dovremmo pretendere da tutti i partiti dichiarazioni di questo tipo"
(Dunque il nuovo codice etico la convince?)
"È la prima volta che leggo un documento del genere dei 5Stelle e mi piacerebbero che lo sottoscrivessero tutti i partiti"
"L’uno vale uno quando si vota.Quando si vota e si elegge Pericle,Pericle non è più uno come gli altri.Ma poi bisogna adeguarsi.Veda il Pci passato a partito socialdemocratico con Berlinguer e diventato neoliberale con Renzi.I partiti si adeguano ai tempi e alla forza che conquistano e devono gestire.Il M5S non è più quello di 5 anni fa e non vedo perché non dovrebbe modificarsi. Altrimenti muore"
(Allora il M5S non è più un movimento antisistema?)
"Io non l’ho mai visto come un movimento antisistema.Per i miei gusti è stato sempre troppo poco antisistema,doveva essere molto più esplicito nel dire che molte cose non vanno.Ha fatto solo una normalissima opposizione e, come dice Grillo, ha bloccato quelli che erano veramente antisistemici"

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe fare in modo di agevolare il part-time.

Se il lavoro non è abbastanza per tutti favoriamone la condivisione.

Non è neanche giusto che a lavorare, per lavoro intendo quello vero, siano sempre i soliti quattro.

Vero che molte hanno bisogno di lavorare ma ci sono anche molte persone che lavorano a tempo pieno non per bisogno ma per contratto o usanza comune/abitudine.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 04.01.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi aggiorno
Le borsime sono due:leggera (quella della spesa finale), ultraleggere (quelle parziali)
Per Codacons il balzello sui sacchetti ultraleggeri è inutile e non ha nulla a che vedere con l’ambiente o la lotta alla plastica e produrrà solo un aggravio di spesa fino a 50 € annui a famiglia(io ho calcolato 100),mentre il costo degli shopper ultraleggeri avrebbe dovuto essere interamente a carico dei supermercati e dell’industria
La direttiva europea dice che,per ridurre il consumo di sacchetti monouso in plastica,entro il 31 dicembre 2018 le borse in materiale leggero non dovranno essere date gratis salvo che ci siano altri modi(per es. le buste di carta gratuite)
Ma si riferisce solo alle borsine che raccolgono tutta la spesa finale e non ai sacchetti ultraleggeri per singoli alimenti (per intendersi quelle che usiamo per raccogliere e pesare la frutta o in cui al banco mettono il prosciutto)

Contraria al provvedimento Federconsumatori, che ritiene la legge importante ma con molti dubbi sulla scelta di introdurne l’uso solo a pagamento.(La direttiva europea non dice che il cliente deve pagarli)

Per il Giornale e il Fatto Quotidiano si tratta di un regalo alla Coop e a Catia Bastioli,AD di Novamont,amica di Renzi(però la direttiva si rivolge a tutti i Paesi europei e solo in Italia la Novamont copre l'80% del fabbisogno italiano)

Bruxelles non impone pagamenti per i sacchetti ultraleggeri e li lascia alla discrezionalità dei singoli Stati.Per cui la decisione di farli pagare è solo del Governo italiano
Si legge nella Direttiva:“gli Stati membri possono scegliere di esonerare le borse di plastica con uno spessore inferiore a 15 micron,ultraleggere, fornite come imballaggio primario per prodotti alimentari sfusi”

Auchan,Conad,Coop Italia,Coop Lombardia,Eurospar, Gruppo Gros e Iper hanno fissato un prezzo di 2 centesimi a sacchetto
Coop Toscana,Esselunga e Unes: 1
Lidl, Pam e SimplY: 3

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Penso che ora il Movimento dovrà formare la squadra di Governo: scelta difficilissima perchè occorre coniugare onestà, trasparenza cristallina con capacità e competenza. Ma sono sicuro che Grillo e Di Maio riusciranno benissimo nell'arduo compito.Poi - vi prego non fucilatemi per questo - c'è il problema delle alleanze! Sì perchè basta guardare i sondaggi..il Movimento da solo non avrà mai i numeri per governare. Allora che facciamo? Ci becchiamo un bel governo Renzusconi? Io direi proprio di no! Sono d'accordo sul non fare alleanze/inciucio tanto per spartirsi le poltrone..ma qualcosa il Movimento si dovrà inventare per non regalare la vittoria a destra e sinistra (che ormai sono uguali, come schifezza). Io sommessamente penso che si dovrà ricercare alleanze strategiche, con partiti che possano condividere la maggior parte del programma 5 Stelle. Ho comunque fiducia che Grillo e di Maio riusciranno nell'obiettivo. Quindi sono fiducioso. A riveder le stelle!


Turchia, il via libera degli imam: "Sì alle spose bambine di 9 anni"

L'autorità pubblica per gli affari religiosi "autorizza" il matrimonio fino a 9 anni di età. È la piaga delle spose bambine

*******

Come mentalità ci siamo quasi.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Firenze, violenze a Capodanno Stranieri terrorizzano le piazze

La denuncia di alcuni cittadini aggrediti in piazza a Firenze a Capodanno: "Neanche le bestie, peggio delle bestie"

"Arancia meccanica", "delle belve", "pestati senza motivo". Il capodanno di Firenze è stato col botto, ma non solo per via dei fuochi di artificio e per i festeggiamenti.


Le piazze all'ombra del ponte Vecchio sono state investite anche da una violenza senza senso, messa in atto da una gang di africani. In un vortice di aggressioni che richiamano, con le debite distinzioni, quanto successo due anni fa a Colonia, quando diverse donne denunciarono stupri di massa di fronte alla stazione della città tedesca.

Diverse vittime della gang, infatti, a Capodanno si sono ritrovati all'ospedale. Non si conoscevano, ma hanno condiviso lo stesso destino che gli ha rovinato la prima notte del 2018. Diego Capolongo, 28 anni, vive a Roma ma era nel capoluogo toscano per stappare lo spumante e festeggiare l'arrivo del nuovo anno. In piazza della Repubblica, intorno alle 4 del mattino, l'aggressione: "Stavamo guardando i telefonini, i miei amici rientravano in albergo, io invece sarei tornato a casa di mio zio, dove ero ospite. All’improvviso le ho prese di santa ragione, sono andato giù perché ho perso i sensi ma ho continuato a ricevere calci e pugni. Mi sento fortunato a poterla raccontare. Neanche le bestie, peggio delle bestie". Il risultato? Trenta giorni di prongosi e le ferite ancora ben visibili.

***********

In Toscana tutto OK. Sarà sicuramente una bufala...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi chiedo solo una piccolissima cosa: con Boldrini NO. C'è un limite a tutto.

Nadia R. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Sparita dalla circolazione . La nostra amata presidenta della camera non appare più , qualcuno ha notizie ?

vincenzodigiorgio 04.01.18 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poiché i nostri cari media non sanno più come attaccare la Raggi e l'Appendino, ora se ne sono usciti a dire che Torino e Roma sono le città con più cacche di cani.
Credo che ogni notizia abbia diversi modi per essere data.
Circa gli emeriti giornalisti di cui sopra,forse i loro articoli dovrebbero darci qualche informazione in più.
Cominciamo col dire che in Italia abbiamo 60 milioni di abitanti e 60 milioni di animali domestici. Un italiano su due ha qualche animale da compagnia. Ci sono gli animali certificati ufficialmente poi ci sono i randagi che sono in numero impressionante. Nel 22% delle case italiane c'è almeno un cane. La presenza di cani è maggiore al Centro (36 %), e quella dei gatti al Nord Ovest (43 %). Ma è al Sud e nel Nord Est che ci sono le famiglie più accoglienti: qui è più diffusa la compresenza di entrambi gli animali (rispettivamente al 33 e al 32 %).
Siamo un popolo che ama gli animali, tanto che l’86 % è contrario alla produzione di pellicce, circa il 70 % dice di non apprezzare la caccia (mi dispiace per la Lega che voleva la doppietta anche ai sedicenni) e oltre l’80 % si dichiara contrario alla vivisezione.
Roma, Torino e Napoli sono le città più amiche dei gatti.
Ricordiamo che In Italia viene sterilizzato un cane ogni 5 che arrivano nei canili e un gatto ogni 8 nelle colonie.
I cani regolarmente registrati all’anagrafe sono 7 milioni, un cane ogni 9 cittadini, ma con enormi differenze tra le varie città: se a Terni sono uno ogni 3,5 abitanti, per es., ad Avellino sono uno ogni 722 cittadini. Stessa situazione per i gatti nelle colonie: uno ogni 12 abitanti ad Arezzo mentre ad Asti uno ogni 1.913 abitanti.
Abbiamo 8 milioni di cani certificati ma probabilmente il vero numero si avvicina ai 18 milioni.Nella sola Roma dovrebbero esserci 5000 cani,questa è l'unica cifra che ho trovato ma sono certa che sono molti di più,è difficile stabilirlo perché i randagi sono molti,sono stimati anch'essi in 5000,un numero enorme

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 04.01.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I portavoce che sono arrivati fino in fondo al mandato e che si sono ricandidati, oltre ad avere acquisito le loro belle competenze da mettere a disposizione per il prossimo mandato, si sono dimostrati essere persone affidabili e fedeli.
E' un tesoro di cui il m5s ne deve fare conto, difendere e tornare a votare.
Ci saranno i nuovi, scegliete persone che non abbiano già avuto impegni di attività politica, sindacale, se non coloro che hanno già dimostrato un avvicinamento al m5s, condividendone le idee.
I nuovi dovranno essere tenuti d'occhio e sorvegliati a distanza. Appena ci sono segnali di insofferenza si devono far dimettere, prima che riescano a scatenare il loro male.

Veronica2 04.01.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento

A conferma di tutto ciò va detto che: le imprese che offrono lavoro, nel 2017, rispetto al 2016, sono ulteriormente diminuite significativamente in causa alle numerose "cessata attività" o per dichiarato fallimento. Parlando poi di imprese, non parlo del mondo delle partita iva come diffondono taluni organi d'informazione che agganciano regolarmente i due dati facendo credere che il mercato offerta lavoro è aumentato con il sinonimo: più partita iva = più imprese; in quanto le partite iva registrate negli ultimi anni si riferiscono a soggetti singoli che regolarizzano la loro personale attività e niente di più. Ossia, a differenza di quel che diffonde Renzi, Gentiloni e agenzie compiacenti, nessuna delle partite iva aperte in questi anni ha potuto creare posti di lavoro per i non occupati. Per la maggior parte dei casi si tratta di tentativi da parte di singoli di poter marginare con un'attività da mono occupato, perché in realtà la crisi economica legata alla corruzione che sta vivendo il nostro paese, e il continuo aumento della spesa pubblica quale fabbisogno dello Stato sempre più alto in causa ai partiti politici tradizionali, non lascia scampo né a imprese, né ai cittadini.
AVANTI TUTTA CON I 5 STELLE

Roberto Friso 04.01.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi ha indignato di più è stato il mantenimento da parte di, Mattarella del pm Gentiloni, compreso il suo governo, dove è presente la Boschi.
Questa è una presa in giro per gli italiani, dopo tutto quello che è uscito dalla Commissione sulle banche.

Veronica2 04.01.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento


Ho ritrovato un commento,scritto 7 anni fa che mi ha lasciata senza fiato, nel vedere quanto ahi noi le cose in Italia siano peggiorate. Eravamo in attesa dell’anno 2011 e avevo scritto il commento intitolato “ l'anno che verrà” con la speranza che le cose sarebbero cambiate, invece a distanza di otto anni sono non solo peggiorate ma addirittura questa lurida classe politica ha finito col disintegrare la classe lavoratrice mentre loro si sono arricchite spudoratamente. Riporto il commento con la morte nel cuore:
http//www.beppegrillo.it/20/10/12/lanno che verrà/index.html
Per arrivare all’alba non c’è altra via che la notte. Kahlil Gibran
"Se solo venti anni fa qualcuno ci avesse detto in che modo avremmo festeggiato l'arrivo del 2011 lo avremmo rinchiuso in un manicomio. Chi poteva pensare che gli stipendi e le pensioni si sarebbero bloccati, che tutte le lotte sostenute per raggiungere una dignità nel lavoro sarebbero state cancellate e gli operai consegnati proprio dai sindacati a mastro Titta? Che avremmo avuto al governo indagati per mafia, ladri e deficienti che si sarebbero spartiti tutte le risorse, arricchendosi come porci mentre il Paese precipitava nella miseria? Che i nostri figli laureati avrebbero dovuto emigrare perché colpevoli di essere troppo colti, perché l'intelligenza, il sapere, la conoscenza sono cose dannose per un governo di scemi e mafiosi? Chi avrebbe detto che i figli dei PARTIGIANI si sarebbero fatti sottomettere e che il coraggio di lottare si sarebbe trasformato in rassegnata umiliazione? Chi avrebbe detto che la Patria di Leonardo, Michelangelo, Francesco d'Assisi, sarebbe stata derisa dal mondo intero per colpa di una brutta copia del duce che la dirige? Chi avrebbe detto che un Paese nobile e bello, ricco di storia e di tradizioni avrebbe fatto vergognare i suoi figli migliori? Chi avrebbe detto che gli italiani non avrebbero provocato una RIVOLUZIONE per cacciare i bastardi dal potere? CHI PUO' DIRE OGGI CHE DOMANI
continua sotto

Maria Pia Caporuscio 04.01.18 13:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La condizione del lavoro in Italia è terrificante. Ogni popolo si merita la classe politica che vota. Abbiamo un parlamento con partiti a delinquere di stampo mafioso. Sono stati è continuano a essere votati dagli italiani. Chi è vittima del proprio male pianga se stesso. Io non me la prendo con Renzi Berlusconi salvini, il problema sono chi li vota. Il problema sono gli italiani.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 04.01.18 13:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Disoccupazione
Nuova del vostro sito sono sensibile al problema della disoccupazione, libera professionista, per la prima volta senza contratto di collaborazione perché queso stato ha aiutato le imprese per cui lavoravo a chiudere. Se sei dipendente hai un paracadute : cassa integrazione e mobilità - se sei libero professionista lo stato decide che tu comunque sicuramente hai delle entrate ( e solo lui lo sa dove) e tu pur non fatturando devi pagare anticipi Iva, cassa architetti , assicurazione professionale e corsi per i crediti . Senza poi aggiungere l’esigenza di un commercialista che ti calcoli il redditrometro.
Nipote di un decorato al valor militare morto per la patria a 19 mi vergogno per lui di questa Italia

Maria Dolores Schiratti 04.01.18 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Ora abbiamo la certezza che siamo male:nell'economia,nella politica,nella giustizia,nella cultura e nelle protezioni sociali dei cittadini meno fortunati.
Ora i Centri d'impiego,vantati come una grande rivoluzione,sono da riformare:non funzionano e non orientano e coordinano le opportunità di lavoro tra di loro,tanto che molti sono per anni in lista di attesa mentre se conosci un imprenditore amico trovi subito una occupazione saltando anche le eventuali graduatorie.
Speriamo che dopo le elezioni ci sia un governo molto concreto,giusto,e che abbia chiaro un programma di cose da fare per toglierci dal pantano di questa crisi endemica e continua.Abbiamo bisogno tutti di respirare un pò di aria sana e di agire per il bene di questo impelagato Paese.

vinicio giuseppin 04.01.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vedo l'ora di andare a votare M5S!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 04.01.18 13:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il governo Gentiloni , anche se pseudo , avrebbe dovuto rimettere il mandato nelle mani di Mattarella , il quale gli avrebbe dovuto chiedere di restare in carica per il disbrigo delle formalità . Nessuna legge o decreto dovrebbe essere cantierato dunque . Perchè si è iniziato l'affare Niger allora ? Cosa c'è dietro , quali interessi ?

vincenzodigiorgio 04.01.18 13:03| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Germania la disoccupazione è solamente al 5%, e in Germania hanno anche il reddito di cittadinanza quindi quei pochi disoccupati ricevono un aiuto economico dallo stato.

In Italia invece tutti i soldi vanno nelle tasche dei politici e ex politici.. VERGOGNA

Giampaolo M5S, Italia Commentatore certificato 04.01.18 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su qualche giornale si vocifera di possibili governi Grasso o addirittura Boldrini dopo le elezioni su input di Mattarella con dentro M5S, LU e il PD senza Renzi (ma con tutti parlamentari devoti a lui).
Come film di fantascienza non c'è male.

mario genovesi 04.01.18 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Bongiorno(ner senso de "bona giornata");

Rega', a la radio, nun se parla d'artro: Parlamentarie e sacchetti, sacchetti e Parlamentarie; ma parlamo dunque de l'argomento più scottante, che è appunto quello der sacchetto: 'a faccenda è nata da n'emendamento der PD 'nfilato a l'urtimo momento tra 'a marea de minchiate de l'urtima manovra finanziaria (che adesso se chiama in un artro modo che nun me viene), e pochissimi se ne so' accorti (tra i quali, er solito e benemerito Movimento; beh, stamatina, sotto 'a doccia so' stato preso dar terore pe' er timore de n'eventuale emendamento "scroto": sacchetto, è sacchetto, biodeggradabile, pure: mo', stai a vede che me 'o tassano pure si ce porto solo du' olive, 'tacci loro....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.18 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Composizione e compensi conferiti per gli incarichi
ISTAT Organi:
Presidente:nominato da PdR su proposta del PdC-Compenso 240.000 € lordi
Consiglio:4 componenti due nominati dal Comitato di indirizzo,due nominati dal PdC-compenso mensili 1.032,91 €(comprensivo di gettone di preenza).
Comitato di indirizzo e coordinamento dell’informazione statistica:15 menbri individuati dal PdC-Compenso mensile comprensivo di gettone di presenza 516,46 €.
Collegio dei revisori dei Conti: 3 membri nominati con decreto dal PdC –compenso mensile comprensivo di gettone di presenza 774,69€

http://www.istat.it/it/istituto-nazionale-di-statistica/organizzazione

Da quanto riportato, tutte le nomine sono del Presidente del Consiglio dei Ministri….quindi a quale mulino porterà acqua l’Istat?
……..Elezioni democratiche no?

oreste .., sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee 04.01.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vergognoso !
Le BALLE di Renzi e Gentiloni e di uno Stato talmente servile al potere da FALSIFICARE i dati REALI !

fabrizio f., Sommacampagna - VR Commentatore certificato 04.01.18 11:46| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il reddito di cittadinanza è utile per far diminuire nel Paese clientelismo e corruzione. La corruzione non fa necessariamente parte della politica.
Può verificarsi quando poche persone decidono per molte. Coloro che cercano favori dai pochi cercheranno di corromperli, mentre quei pochi useranno la corruzione pur di conservare il proprio ruolo di potere.
Quando tutti decidono su tutto non ci può essere corruzione, perché sarebbero in troppi a dover essere pagati.

marco ., roma Commentatore certificato 04.01.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Ora è il momento di scegliere i candidati per il parlamento e non vorrei certo essere nei panni di Beppe e dei cittadini qualificati a decidere chi accettare e chi bocciare. Sono di Foggia e ho letto sui quotidiani locali di nomi che si candidano....Pellegrini Marco e altri....
Attenzione Beppe, anche se queste persone hanno la fedina penale immacolata, hanno il "cuore" sporco e soprattutto hanno già un lavoro e una avviata attività professionale. A mio avviso sono da scartare...hanno fame solo di popolarità e protagonismo...non sono come Di Battista e Di Maio per citarne solo due GRANDI del movimento....Attenzione, scegli i giovani istruiti e disoccupati.

Salvatore Mennitti 04.01.18 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sempre la solita solfa dei 2 pesi e 2 misure.

quando qui dentro dissi che in italia ci sono almeno 10 milioni di persone che non dovrebbero esserci mi presero in giro dicendomi che i dati ISTAT mi contraddivano.

ora invece andate deliberatamente contro i dati ISTAT.

Dovete decidervi se i dati ISTAT sono validi o sono merda perché altrimenti fate come quel salumiere che quando il salame deve venderlo è buonissimo però se gli chiedete di assaggiarlo lui non lo mangia con la scusa di qualche malattia di fantasia.

credere o non credere questo è il dilemma 04.01.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe conoscere la mente occulta (e i suoi studi/analisi(previsioni) che pensa che il lavoro possa aumentare con il rdc

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 04.01.18 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai è assodato, le informazioni e i dati che il Governo diffonde da anni sono solo un cumulo di cazzate, fatte per tenere buono il popolino. Al sistema marcio servono più disoccupati (ed è per questo che vengono importati dall'Africa) per ridurre il Paese in una sorta di "Europa del terzo mondo", cosìcchè gli altri Stati membri, senza andare troppo lontano, possono comprare a prezzo svendita i nostri beni, le nostre grandi firme e metterci dentro a lavorare i disperati senza diritti, pagandoli con un pugno di monete.

Zampano . Commentatore certificato 04.01.18 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parlano nei tg che l'occupazione è salita del1% 2% come fosse un miracolo. Eppure nessuno dice la realtà nuda è cruda. Chi si vanta di queste statistiche vuol dire che non sta a contatto con il cittadino. Non sanno che fanno contratti a tempo determinato per pochi giorni o settimane chi è fortunato? si fa per intero 3mesi tutti di corsa perché bisogna vendere vendere ci sono le feste di Natale poi finito il periodo di forte stress vieni lasciato a casa e ricompare la frase nei tg la disoccupazione è in aumento. Mah forse e meglio che smetta di ascoltare quello che dicono e riderci sopra.

Claudia C. Commentatore certificato 04.01.18 10:32| 
 |
Rispondi al commento

sono perfettamente d'accordo col post, a parte quando dice: "Ecco l’eredità dei governi a guida Pd" perche' scambiare questo pd renziano colluso con la destra come sinistra, e' come scambiare il craxismo col socialismo. sono due fenomeni inventati dai piduisti per fottersi la gente, continaure a fare le loro merdate e scaricare le colpe alla societa' che invece ne e' solo vittima.

dico questo non perche' sono di sinistra o del pd, mi considero da sempre un battitore libero, ma perche' e' giusto dare a cesare quello che e' di cesare.

carlo 04.01.18 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un film visto 250.000 volte nel 2017:

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/b
iotech/2018/01/03/scoperto-il-segreto-della-droga-
dei-tumori_08ac5a75-0f96-4852-8735-
f710e1cc9e38.html

Patrizio 04.01.18 10:28| 
 |
Rispondi al commento

OT
Io penso che l'unico personaggio famoso degno del m5s sia Paragone, visto come è stato allontanato dal mainstream e vista la lotta contro le banche.Tutti gli altri che hanno lavorato per B. in programmi televisivi, magari sono brave persone ma non sono affidabili.Non si può rischiare.

Al. P. Commentatore certificato 04.01.18 10:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Da “ragazzetto diciassettenne” marinavo la scuola per andare ad ascoltare presso la locale Corte d’Appello l’arringa del principe del foro che giungeva appositamente dalla “lontana Napoli”. Diventavo persino un baciapile per ascoltare le prediche che nella settimana santa famosi uomini di Chiesa degnavano, i miseri peccatori, della loro saggezza con frasi infarcite di citazioni latine. Nonostante ciò essi avevano il merito, non certo di convincermi, ma di far esplodere tutto il mio anti-clericalismo. Mi facevo un motivo d’onore nel ribattere punto su punto quelle pur “dotte” prediche ed apparentemente inoppugnabili. Un altro “diletto” era quello di partecipare ai comizi, in specie se l’atmosfera si riscaldava ed arrivavano da “fuori” i pezzi da novanta della politica nazionale, e la piazza fremeva per gli applausi e gli entusiasmi partigiani e gli zittii imposti agli oppositori che si facevano notare per i loro mugugni e fischi. I miei beniamini erano Almirante, Nenni e un parlamentare liberale locale, un certo Avv. Colitto. Ciascuno di essi militava in un partito politico diverso, ma avevano in comune una oratoria brillante e convincente che seduceva. Eppure non mi sentivo né missino, né liberale, né socialista. E da questo mio vagabondare, impegni scolastici permettendo, tra le aule di giustizia, i sagrati e le navate delle Chiese e le piazze
“mondane” delle mia città, trassi la prima lezione di vita appresa fuori dalle mura domestiche e il chiuso delle “segrete” scolastiche. Imparai che non sempre la verità è in ciò che si dice o nel modo come viene sostenuta. Nei Tribunali dell’uomo un innocente o un colpevole viene assolto o condannato se il suo difensore risulta convincente o meno, abile nell’insinuare un dubbio o maldestro nel tralasciare un elemento che potrebbe scagionarlo. Lo stesso fa il predicatore in Chiesa nell’esaltare il sacrificio di Cristo per l’uomo per poi perdersi dietro regole che lo umiliano e finiscono con il riverberare una luce ambigua sull




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori