Condividi

Sono figlia di un operaio metalmeccanico che a fine Dicembre perdera’ il posto di lavoro. Vivo a Foggia e circa un mese fa ci è arrivata una notizia per noi disastrosa che coinvolge 42 famiglie. A causa della chiusura dello stabilimento della multinazionale norvegese HYDRO BUILDING SYSTEMS S.P.A., che ha sede con sito a San Severo provincia di Foggia. Dopo 13 anni di duro lavoro e sacrifici la casa madre ha deciso di chiudere i battenti fermando la produzione dal 1 gennaio 2012 solo in un sito su quattro, chiuderà San Severo e resteranno aperti i siti di Ornago, Atessa e Aielli. La casa madre con sede a Losanna (Norvegia) ha deciso di mettere direttamente in mobilità i 42 operai tutti monoreddito con mutui trentennali sulle spalle e alcuni con gravi problemi familiari. Gli operai hanno aperto una pagina su facebook “Hydro San Severo” dove ci sono foto e video di loro operai. Senza il duro lavoro degli operai non esisterebbero le fabbriche ma purtroppo noi per loro siamo solo dei numeri. Non è giusto che per colpa di chi ha mal gestito ne paghino le conseguenze i 42 operai con le loro rispettive famiglie. Il 2 Dicembre 2011 scenderanno a Foggia alla confindustria i legali e i responsabili dei quattro siti per la chiusura dello stabilimento di San Severo, gli operai faranno sciopero e manifesteranno fuori alla confindustria con dignità silenziosamente.
N. Z.