Condividi

“Lo abbiamo detto: sì al tg… specialmente se è il nostro! Ecco il grande ritorno di 5 Giorni a 5 Stelle, la rassegna settimanale dei fatti parlamentari, con tutto quello che i tg non vi dicono. Diffondetelo, condividetelo con tutti!
Questa settimana: il Senato discute la riforma del lavoro del governo Renzi, il Jobs Act. Qualcuno però deve ancora spiegare le ragioni per cui togliendo diritti ai lavoratori e abolendo l’articolo 18, come propone il Pd, si possa far ripartire l’economia. Il M5Stelle dice no a questa farsa. Il Jobs Act è anticostituzionale, precarizza, diminuisce le tutele e non dà lavoro.
Prosegue poi la spartizione di potere e di poltrone nell’elezione dei membri di due organi fondamentali per la tutela della vita democratica: la Corte Costituzionale e il CSM. Mentre il Movimento 5 Stelle propone figure di eccellenza e superpartes, che non siano legate politicamente a questo o a quello, Pd e Forza Italia continuano spudoratamente il loro squallido testa a testa su due figure impresentabili quali quelle di Violante e Bruno. E intanto il Parlamento è bloccato, e milioni di euro dei cittadini vengono buttati al vento.
In settimana, inoltre, il premio Nobel americano Joseph Stiglitz, durante un convegno alla Camera dei Deputati, ha dichiarato: ” L’euro ha creato un deficit di democrazia”. Il Movimento 5 Stelle ascolta e sostiene le parole di Stiglitz, gli altri che fanno? L’informazione, su queste importanti dichiarazioni, tace.
Ancora sulla legge elettorale. Per otto lunghi anni i cittadini italiani hanno votato utilizzando il Porcellum, una legge dichiarata solo pochi mesi fa incostituzionale e che ha prodotto un parlamento illegittimo e pieno di disonesti. Per pura propaganda politica, dopo aver promesso a luglio che la nuova legge elettorale passerà al vaglio della corte Costizionale prima di essere approvata, il governo Renzi oggi non ha idea di come fare né se riuscirà a farlo. Siamo alle solite!
Infine, le guerre. Mancano i fondi per la scuola, per la pubblica amministrazione, per le pensioni… eppure i soldi per le missioni di guerra Renzi li trova sempre, chi sa come mai? Così gli italiani continuano a veder volare i loro soldi all’estero e in armamenti come i famigerati F35. Infatti viene bocciata la richiesta del Movimento 5 stelle di cancellare totalmente il programma F35, lo sapevate?
Dulcis in fundo Beppe, che lontano dagli obiettivi indiscreti delle telecamere, in settimana è stato a Roma. In perlustrazione al Circo Massimo, non ha perso l’occasione per girare un divertente video e ricordarci, a modo suo, che Italia a 5 Stelle vi aspetta il 10-11 e 12 Ottobre. Non mancate!”
M5S Camera e Senato