Condividi

“Non fa neanche più notizia che Terna provi ad espropriare un terreno ad un cittadino per installare i propri macchinari inquinanti, ma questa settimana è successo ad un cittadino deputato del Movimento 5 Stelle, Daniele Del Grosso, che però non si è arreso ed ha voluto dimostrare come insieme i cittadini possano combattere contro queste ingiustizie, occupare loro il terreno ed impedire i soprusi delle grandi aziende. Un’azione che serve ad incentivare la Rete ad agire; i portavoce del M5S sono pronti ad intervenire in tutti i casi come questo. Stop a benefici e sconti di pena per i condannati per scambio elettorale politico-mafioso, il cosiddetto ex articolo 416-ter. Il disegno di legge che lo prevede ha ottenuto il voto unanime dall’Aula del Senato. Ma c’è poco di cui gioire: dopo le scellerate modifiche al 416 ter introdotte qualche mese fa, infatti, quella appena approvata risulta essere una norma inutile e inefficace. Oggi, infatti, condotte prima penalmente punite sono diventate irrilevanti. Per rimediare a queste vergognose modifiche al 416 ter e ripristinare un minimo della sua efficacia, il M5S presentò diversi emendamenti, ma questi sono stati dichiarati inammissibili da un’Aula in cui è passato di tutto. E’ un dato particolarmente grave, questo, considerando il rischio che grava sulle vite dei magistrati antimafia ed in particolare – notizia di questi giorni – su quella di Nino Di Matteo e Roberto Scarpinato. Ricordate il lobbista Luigi Tivelli cacciato dalla Camera purtroppo soltanto dopo che aveva salvato le pensioni d’oro? Bene, stavolta non ci saranno lobbisti fuori dalla Commissione Bilancio durante la discussione della legge di stabilità. E’ un risultato che il M5S ha ottenuto in ufficio di Presidenza a Montecitorio. [continua a leggere su parlamentari5stelle.it]” M5S Parlamento

SCARICA QUI IL PDF PER INFOPOINT E BANCHETTI