Condividi

“A cinque mesi dalla vittoria alle elezioni amministrative con il 66% delle preferenze, il M5S a Civitavecchia attende il 20 novembre a sentenza del TAR che è chiamato a pronunciarsi su presunte irregolarità nello svolgimento delle elezioni stesse. Ben tre ricorsi sono stati presentati subito dopo il primo turno e, mentre il sindaco e la sua squadra continuano a lavorare intensamente per realizzare il programma per Civitavecchia, in settimana sapremo se il TAR procederà ad una analisi dei verbali e della documentazione elettorale. Già molte vittorie sono state raggiunte in pochi mesi. Dopo anni di attesa, abbiamo salvato il centro trasfusionale e provveduto a implementare un dearsenificatore, necessario per potere avere acqua pubblica e potabile. Dal punto di vista ambientale, poco o nulla era stato fatto dal 1997 ad oggi. Per quanto riguarda il porto abbiamo finalmente implementato le banchine elettrificate e, infine, siamo riusciti anche a potenziare l’ospedale. Ricordiamo che Civitavecchia ha il 10% di incidenza tumorale in più rispetto al resto del Lazio e, nonostante questo, non disponeva di un’Unità Operativa di Oncologia. Adesso, grazie al M5S, l’Unità Oncologica è una realtà e le persone malate insieme ai loro famigliari non sono costrette a continui spostamenti. E questi sono solo alcuni dei risultati che abbiamo ottenuto da Giugno ad oggi. Indipendentemente dall’esito del ricorso, continueremo a lavorare senza sosta per proteggere la nostra città da speculazione e inquinamento e per fare in modo che esprima, finalmete, tutte le sue potenzialità economiche e sociali.” M5S Civitavecchia