Condividi

5G è il termine usato per descrivere la prossima generazione di reti mobili che va oltre le reti mobili 4G LTE comunemente usate oggi. 5G è inteso come la tecnologia che consente l’esistenza di Internet of Things (IOT)l’Internet delle cose, che collega tutti i dispositivi a Internet. Attualmente non esiste uno standard per le reti 5G e sarà una combinazione di una varietà di frequenze e modulazioni. L’industria sta sviluppando esattamente quello che sarà il 5G come standard non ancora impostato. Si presume che le reti 5G non diventeranno disponibili sul mercato fino al 2020, ma diverse città stanno ora sviluppando 5G come aree di prova.

Le attuali tecnologie wireless di 2G, 3G e 4G, attualmente in uso con i nostri telefoni cellulari, computer e tecnologia indossabile, creano esposizioni a radiofrequenza che rappresentano un grave rischio per la salute dell’uomo, degli animali e dell’ambiente. Gli scienziati stanno ammonendo che prima di lanciare il 5G, la ricerca sugli effetti sulla salute umana deve essere urgentemente definita prima, per poter garantire la totale protezione del pubblico e dell’ambiente.

Tuttavia, invece di adottare misure prudenti per garantire la sicurezza del pubblico, governi come gli Stati Uniti stanno rapidamente implementando reti 5G in molti quartieri e stanno promulgando varie normative statali e federali per “snellire” e velocizzare il lancio.

Il 5G comporterà l’installazione di centinaia di migliaia di nuove antenne wireless nei quartieri delle città. Una piccola cella cellulare o un altro trasmettitore saranno collocati ogni due o dieci case secondo le stime. Lo scopo di questa massiccia infrastruttura costruita con celle piccole, sistemi di antenne distribuiti e microcelle, è quello di aumentare la portata e la capacità nelle aree urbane popolate e  prepararsi per il futuro rollout 5G.

I governi statali e federali degli Stati Uniti stanno spingendo regolamenti per il diritto di passaggio davanti a case per i trasmettitori 5G, senza il consenso dei proprietari. In risposta, le comunità protestano in massa perché non vogliono che questi trasmettitori siano costruiti di fronte alle loro case e vogliono essere in grado di decidere la posizione in base a regole ben precise.

Il 5G utilizzerà frequenze millimetriche più elevate. Le reti cellulari e Wi-Fi di oggi si basano sulle microonde, un tipo di radiazione elettromagnetica che utilizza frequenze fino a 6 gigahertz (GHz) per trasmettere in modalità wireless voce o dati. Tuttavia,  le applicazioni 5G  richiederanno lo sblocco di nuove bande dello spettro in intervalli di frequenza superiori a 6 GHz a 100 GHz e oltre, utilizzando onde submillimetriche e millimetriche, per consentire la trasmissione di velocità ultraelevate di dati nella stessa quantità di tempo rispetto a quelle precedenti.

Gli attuali studi sulle frequenze wireless nel range millimetrico e submillimetrico confermano che queste onde interagiscono direttamente con la pelle umana, in particolare con le ghiandole sudoripare. Le onde di 5G interagiranno unicamente con la pelle umana e porteranno all’assorbimento preferenziale dello strato. Ron Melnick, scienziato del National Institutes of Health ha dichiarato: “C’è un’urgente necessità di valutare gli effetti sulla salute 5G ora, prima che siano esposti milioni di persone. Dobbiamo sapere se il 5G aumenta il rischio di malattie della pelle come il melanoma o altri tumori della pelle”.

Dobbiamo farlo adesso, dopo sarà troppo tardi.