Condividi

La farsa all’italiana è durata anche troppo. In una qualunque società dell’importanza di Telecom Italia il vertice si sarebbe dimesso immediatamente dopo lo scandalo delle intercettazioni. Da noi è ancora lì. Delle due l’una: o sapeva o non sapeva. Ma sono un buono, come il Montezemolomuzioscevola che mette la sua reputazione in gioco per Tronchetti. Voglio credere che il duo di manager della Bovisa tronchettibuora non sapesse. In questo caso, data l’immensa prova di incapacità fornita, dovrebbero scomparire, non farsi più vedere dagli azionisti. Ma sono inamovibili, potenza delle relazioni, del salotto buono e putrefatto. Una vergogna nazionale. Una sconfitta della politica, dell’economia, del buon senso. E dell’ex invincibile Guido Rossi.
Ho comprato una pagina della Repubblica di oggi. Ho scritto un testo dal titolo: ‘A casa il tronchetto dell’infelicità e il suo scudiero’. Spero che svegli qualche coscienza. Che qualcuno capisca come siamo caduti in basso. RESEEEEEEEEEEEETTT!

Primo ps: Chiunque voglia contribuire all’inserzione può fare un versamento sul conto corrente:
Intestato a: Beppe Grillo
ABI 05018
CAB 12100
c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A
Iban: IT35B0501812100000000116276
CIN B
BANCA POPOLARE ETICA
Causale: tronchetto dell’infelicità.
(Le sigle e gli importi saranno pubblicati nei prossimi giorni).

Secondo ps: L’iniziativa Share Action continua!

Condividi
Articolo precedenteMobilità e tabù
Prossimo articoloAssalto al treno