Condividi

“Ieri sera a Servizio Pubblico abbiamo soltanto inserito un dubbio in tanti cittadini scettici. Il dubbio lavorerà da solo e porterà frutti. Oggi l’abbiamo fatto in TV ma possiamo farlo in ogni luogo. Un grazie a tutti voi per i messaggi di incoraggiamento e affetto, siete la nostra forza, al gruppo di comunicazione del M5S con il quale mi sono confrontato e ai miei colleghi che lavorano giorno e notte per cambiare questo meraviglioso Paese. La strada è quella giusta, l’abbiamo sempre saputo. Vinciamo noi! Dall’intervento di ieri:
L’immoralità è come il letame: va trattata con la pala, non con il cucchiaio di argento […] Il Pd e il Pdl sono d’accordo da sempre. Napolitano sancisce l’accordo da sempre […] L’intransigenza è l’unica strada che ci porterà alla vittoria. Il compromesso con questa gente secondo me è un suicidio. Non so se con l’intransigenza vinceremo, sono convinto che con l’assenza di intransigenza perdiamo! Perché in quel Palazzo se tu ti mischi a loro e ti ungi il dito, ti ungi tutta la mano e in quattro e quattr’otto, come la Lega, sei diventato parte del Sistema. Noi non siamo entrati lì dentro per diventare parte del Sistema, ma per cambiarlo in modo democratico e non violento […] O andiamo al governo noi o il Paese non cambia. Io sarei disposto a morire per questo Paese

P.S. Un grazie speciale a Danilo Toninelli e a tutta la commissione affari costituzionali per il sostegno che mi ha dato.” Alessandro Di Battista