Condividi

“A Campobasso il PD si candida alle comunali con i Comunisti, SEL, UDC e UDEUR e vince al primo turno per un pugno di voti: voti che non hanno corrispondenza tra Prefettura, il Comune e la proclamazione. Il MoVimento 5 Stelle è arrivato secondo ed è mancato il ballottaggio: noi non ci arrenderemo e siamo pronti a ricorrere al TAR e segnalare alla Procura della Repubblica tutte le anomalie viste nei giorni della tornata elettorale. Il pasticciaccio andrà chiarito e sarà compito dei magistrati farlo, così come andrà chiarito se qualcuno ha commesso qualche errore penalmente rilevante. In ciascuna delle tre competizioni elettorali cui ha partecipato il MoVimento 5 Stelle in Molise lo spettacolo è sempre lo stesso. Errori e leggerezze di ogni tipo che trasformano le operazioni di scrutinio in una barzelletta che già una volta è costata l’annullamento delle elezioni.” Roberto Gravina, candidato Sindaco Campobasso-M5S