Condividi

“Il sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia, è una delle cinque persone arrestate dai carabinieri della locale compagnia, coordinati dai pm della procura di Santa Maria Capua Vetere. Il gip ha disposto per lei e un altro indagato misure cautelari in carcere, mentre altri tre hanno avuto il beneficio dei domiciliari. Oltre al primo cittadino, arrestati appartenenti all’amministrazione comunale e un imprenditore. A vario titolo, sono accusati di corruzione, tentata induzione indebita a dare e promettere qualcosa e peculato in concorso. Secondo quanto appreso, contestualmente all’esecuzione delle misure cautelari saranno notificati provvedimenti anche ad altri soggetti. I carabinieri stanno procedendo anche al sequestro preventivo di un importo di circa un milione di euro a carico dell’imprenditore destinatario del provvedimento cautelare
Oltre al sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia, 36enne di Forza Italia, le misure cautelari riguardano l’assessore Cecilia D’Anna, i consiglieri Giuseppina Pascarella e Giancarlo Vigliotta e l’imprenditore Alberto Di Nardo. Al centro dell’inchiesta l’appalto per la raccolta rifiuti nel comune casertano. Oltre al primo cittadino, arrestati appartenenti all’amministrazione comunale. A vario titolo, sono accusati di corruzione, tentata induzione indebita a dare e promettere qualcosa e peculato in concorso. Secondo quanto appreso, contestualmente all’esecuzione delle misure cautelari è stata notificata un’informazione di garanzia per peculato, al comandante della Polizia Municipale. I carabinieri stanno procedendo anche al sequestro preventivo di un importo di circa un milione di euro a carico dell’imprenditore destinatario del provvedimento cautelare.” Il Tempo

VIDEO Alessandro Di Battista sbugiarda Alfano al palco