Condividi


Elisa Bulgarelli, Senatrice del Movimento 5 Stelle, oggi è intervenuta in Senato sul post-sisma abruzzese ed emiliano. L’aula, come dimostra la foto sopra, era mezza vuota.

“Credo che la politica debba chiedere scusa ai terremotati emiliano-romagnoli, anche per l’Aula mezza vuota che ha accolto oggi l’importantissima informativa sul terremoto. Oggi in Aula abbiamo chiesto scusa noi, che in questi palazzi non eravamo, e ci siamo impegnati per portare avanti alcuni punti fondamentali per ripartire il più in fretta possibile. Il Commissario Straordinario per il terremoto non può essere contemporaneamente anche Presidente di Regione e Presidente della Conferenza Stato-Regioni. Nessun uomo li può svolgere, con efficacia, in contemporanea. Ci sono alcuni punti sui quali lavorare.
– Snelliamo la burocrazia d’accesso ai fondi della ricostruzione (anche attraverso anticipi di cassa dello Stato): tutti devono riavere la propria casa ricostruita nel minor tempo possibile
– Recuperiamo dall’evasione fiscale qualche risorsa in più e istituiamo una fiscalità di vantaggio per la zona
– Destiniamo, una tantum, l’8×1000 non assegnato al fondo di ricostruzione per i terremotati, anziché alle varie chiese
– Interrompiamo la riscossione delle tasse per i terremotati per due anni. Senza interessi.
– Sospendiamo le rate dei mutui contratti prima del sisma, e su questo abbiamo già presentato un atto, fino alla completa ricostruzione dell’edificio
– Ripartiamo dai centri storici e dal cuore pulsante della vita nei paesi della “Bassa“. Se è necessario, anche attraverso un intervento diretto dello Stato che ristrutturi e ceda alcuni edifici in comodato per riportare la vita nelle città.” Elisa Bulgarelli, M5S Senato