Condividi

Per votare al referendum qualunque mezzo è lecito, anche il tassista volontario che ti accompagna all’urna. Votate SI il12 e il 13 giugno!.
“Ho una collega con due figli piccoli che finiscono le scuole il 9 giugno e aveva programmato di partire per il mare per la maggior convenienza data dalla bassa stagione. E’ dispiaciutissima di non partecipare al referendum per questo motivo, e già qui avremmo la dimostrazione della “quadratura del cerchio” del fu craxismo ed attuale berlusconismo, io, che voterò quattro SI, mi sono proposto di prenderla al mare, farla votare, e riportarla. Credo sinceramente nel dispiacere della collega. Come fare per quadrare il cerchio anche da questo versante? Propongo di organizzare a strettissimo giro servizi privati di trasporto (e magari, perchè no?, anche mezzi pubblici!) per portare questa marea di “turisti balneari della prima ora” a votare a cavallo del prossimo 12 e 13 giugno. A MIE SPESE mi offro come tassista per tutta domenica prossima! Qualche sacrificio agli uomini di buona volontà per un grande obiettivo che sicuramente sarà così più a portata di quorum .. Meditate referendari, meditate..”. GIAN LUIGI SOLDI, Conegliano