Condividi

“Se ne sono dette di tutte i colori, ma alla fine ecco che i grillini avevano ragione: oggi le prime auto blu hanno cominciato a transitare dalla “pericolosissima, demagogica, populista” trazzera dei 5 Stelle ribattezzata Via dell’Onestà. Grazie allo stanziamento di 300 mila euro, ricavato dal taglio dei stipendi dei portavoce M5S dell’Ars, a soli 37 giorni dall’inizio dei lavori, si potrà far risparmiare ai cittadini siciliani dai 40 ai 50 minuti di percorrenza per raggiungere Catania da Palermo e viceversa.

VIDEO Inaugurazione della Trazzera 5 Stelle: è via dell’Onestà!

Tutto ciò in attesa che le istituzioni facciano il proprio dovere e provvedano a risolvere il problema. Sempre il MoVimento 5 Stelle, infatti, si era fatto avanti con un progetto di “bypass” alternativo per la A 19 che tagliava costi e tempi rispetto a quelli prospettati dall’Anas. Progetto inizialmente accolto con entusiasmo dal ministro Graziano Delrio, che aveva ricevuto i portavoce nazionali e regionali, salvo poi ricredersi e far dire dagli uffici tecnici che il progetto non stava in piedi. Probabilmente non c’era nulla da speculare, quindi non poteva andare bene nonostante anche che il progetto avanzato dal MoVimento 5 Stelle fosse valido, mentre quello dell’Anas è un’opera al buio: non si sa realmente quando potrà essere ultimato. Forse perché, prima, bisognerebbe capire come e quando iniziarlo.
Intanto il MoVimento fa una cosa concreta per i siciliani.” Licatanotizie