Condividi


La vivisezione è business, non ricerca. Un business crudele. Chi ha avuto o solo visto un cucciolo di Beagle sa che è un cane dolce, affettuoso, che non si lamenta mai. Ideale per la tortura.
“Caro Beppe, utilizzo lo spazio del tuo blog per una cosa che credo sia molto importante. Sabato 6 novembre a Montichiari (BS) ci sarà un’altra manifestazione contro l’allevamento di Greenhill, un allevamento di 2500 cani Beagle che ogni mese vengono spediti all’estero per essere sottoposti alle peggiori pratiche di vivisezione che – cosa ormai risaputa – non servono assolutamente a niente se non ad alimentare il business che si è creato intorno a questa barbarie. La manifestazione partirà alle ore 15.00 dalle vicinanze dell’allevamento fino alla piazza del comune di Montichiari e ogni manifestante porterà con sè un lumino acceso che rappresenterà ogni singolo cane rinchiuso in quell’inferno. C’è bisogno di far sapere tutto questo, c’è bisogno di una grande partecipazione della gente e per questo ti chiedo di aiutarci a dare spazio a questo appello per informare quante più persone possibili invitandole a partecipare. Grazie di cuore.” Alessandro I.
Per informazioni visita il sito: http://www.fermaregreenhill.net/wp/

Condividi
Articolo precedenteStoria di un operaio
Prossimo articoloLe morti rosse