Condividi

Sabato 20 dicembre sono andato a trovare i ragazzi non vedenti e ipovedenti dell’associazione Ageranvi presso l’Istituto dei ciechi di Milano. Nel video un resoconto dell’incontro e di seguito un estratto di quello che ci siamo detti con i ragazzi

“Abbiamo scritto un libro io, Casaleggio e Dario Fo, l’abbiamo messo in vendita e con i proventi finanziamo gli istituti che hanno bisogno. In questi momenti c’è bisogno non più di discorsi ma di sostanza. Se non ci diamo una mano tra noi le cosiddette istituzioni sono latitanti: se oggi uno non ha qualche soldo da parte è veramente un dramma usare le strutture e quello che mettono a disposizione. Prima hanno detto che spostavano le tasse, poi le hanno fatte pagare lo stesso: è incredibile questa roba! Come se non ci fossero i soldi, i soldi ci sono: ci sono nel gioco d’azzardo, nelle armi, nelle missioni in Afghanistan, ci sono nei vitalizi che si prendono, nelle super pensioni da 5 mila Euro in su. Hanno la scorta! Tutta quella polizia antisommossa. La gente non ne può più! E quando la gente non ne può più, specialmente le persone per bene, possono perdere il senso del controllo!
Sono venuto anche a darvi un po’ di forza, se posso, quel poco che posso fare, abbiamo bisogno di soldi e cerchiamo di prenderli da qualche parte! Li prenderemo, ma abbiamo bisogno di credere che non sia così il mondo perché se ci adagiamo a sperare, sperare… sento sempre quelli che dicono “speriamo eh..”. Basta sperare! Non si spera più, adesso vogliamo le cose! Le dobbiamo avere! Basta sperare! Sperare ti fa stare fermo a dire “qualcuno cambierà”. Ce lo cambiamo noi il futuro!Beppe Grillo

“I proventi del libro, che abbiamo iniziato già a ricevere l’anno scorso, li abbiamo destinati principalmente alle attività di intervento precoce che è un’attività che noi svolgiamo presso un centro diurno disabili a Monza, con delle operatrici specializzate in stimolazioni per i bambini non vedenti o ipovedenti, anche affetti da pluri-handicap, questa è una delle spese più importanti per la nostra associazione, perché le operatrici hanno una professionalità che va un po’ al di là delle comuni professioni. Anche per poter utilizzare gli spazi, il materiale è molto costoso e quindi in questo modo abbiamo garantito tutto l’anno di attività, quest’anno continueremo a sovvenzionare questo progetto. Quello che non viene invece destinato all’attività di intervento precoce noi lo utilizziamo per le attività, per i ragazzi un po’ più grandi, quindi adolescenti e giovani adulti, che fanno delle esperienze extra-familiari, quindi nei week end fuori porta con gli istruttori di orientamento e mobilità e di autonomia personale domestica, sia su Milano che sulle varie città del territorio perché le possano conoscere le loro realtà perché imparino a interagire tra di loro, a muoversi e a condividere questa esperienza che li fa crescere molto, molto.” Silvia Seno Truccolo, presidente Ageranvi

Cerca il banchetto per firmare contro l’euro più vicino a te cliccando su questa mappa:

PS: Il tuo contributo per il referendum sull’uscita dall’euro è importante:
organizza il tuo banchetto e segnalalo su questa mappa (che sarà in continuo aggiornamento)
scarica, stampa e diffondi i volantini informativi (1. Motivi per uscire dall’euro 2. Domande Frequenti sull’euro)
– fai conoscere a tutti i tuoi contatti questo nuovo sito sul referendum http://www.beppegrillo.it/fuoridalleuro

prezzo_libero.png