Condividi

Foto: Boccalone
(*) sinonimo di persona credulona, ingenua.

Bill Gates è passato per Milano per vendere la sua merce allo SMAU e ha rilasciato un’intervista da non credere.

Intervistatore: “L’Europa e in particolare l’Italia non sono in ritardo? L’economia italiana si regge su piccole aziende, quindi non pare in condizione ideale per lo sviluppo della tecnologia e della ricerca. Come vede il nostro futuro? Cosa dovremmo fare? E cosa può fare Microsoft?
Ogni volta che lei viene in Italia passa da Milano. La città di Leonardo, di cui lei è estimatore. La capitale della cultura scientifica italiana. Ora, sembra, anche della crisi italiana

Bill Gates: “Crisi? Quale crisi?”.

Intervistatore: “Lei non ha questa percezione?”

Bill Gates: “No. Innanzitutto a me piace molto Milano, che trovo bellissima, come mi piacciono Roma e altre città che conosco anche come turista. Lei parla di crisi. Molti paesi, non solo l’Italia, devono cogliere l’occasione al volo, muoversi con grande rapidità, cambiare. Se non lo fa Milano, il resto d’Italia non lo farà. I business-leader sono qui, tocca a loro progettare le riforme, il futuro. Io sono convinto che i business-leader italiani siano ottimi. Ho appena incontrato gli uomini di Capitalia, lavoro con Telecom, con cui stiamo testando nuove tecnologie…”.

Intervistatore: “Alcuni Paesi, non solo la Cina, hanno introdotto restrizioni. Questa politica minaccia il libero sviluppo di Internet? Deve cambiare in futuro?”

Bill Gates: “Restrizioni ci sono sempre state. La stampa non può riprodurre il lavoro altrui. In Germania è vietata la propaganda nazista. Nella maggior parte dei Paesi ci sono divieti in tema di pornografia e pedofilia. Tutti hanno un certo livello di restrizione, anche gli Stati Uniti, dove siamo piuttosto liberali ma abbiamo limiti, magari anche salutari. Il nuovo sistema operativo Windows Vista, ad esempio, consentirà ai genitori di inibire ai figli l’accesso ad alcuni siti web”.

Povero Bill, è stato informato sull’Italia da Geronzi e dal tronchetto dell’infelicità e, in buona fede, lui ci crede.
Sulla Cina poi non sa nulla e infatti parla d’altro.

Aiutiamolo.
Inviamo alla email di Microsoft Italia: [email protected], informazioni e la nostra opinione sulla crisi dell’Italia e sulla repressione, attraverso Internet, in Cina, perché lo informi.

Ps: In questi giorni Windows compie 20 anni. Windows è un programma proprietario di Microsoft e la sua diffusione ha reso ricco Gates.
Ma i programmi proprietari non dureranno altri venti anni, forse neppure dieci. L’alternativa è rappresentata dall’ open source, programmi resi disponibili gratuitamente in rete, uno di questi si chiama Linux, usatelo al posto di Windows, come ho deciso di fare anch’io.