Condividi

La Lega è morta. Non la compiangeremo. Il Pdl, il Pdmenoelle e l’Udc godono invece di ottima salute. Boss(ol)i si è dimesso per la gestione privatistica dei rimborsi elettorali. Casini non ha pensato a togliersi dai coglioni neppure quando il suo Grande Elettore Cuffaro è finito in carcere. Berlusconi ormai fa solo il presidente del Milan e il suo unico interlocutore è Allegri. Dopo la sua dipartita, accompagnata al sostegno incondizionato a Rigor Montis, ha incassato la prescrizione nel processo Mills e l’annullamento della condanna a 7 anni di Dell’Utri dalla Cassazione, chissà una buonuscita? Un premio partita? Un caso? Di Penati e del Sistema di Tangenti Lombardo non dice più nulla nessuno. Merito dell’appoggio di Bersani alla Governante di Varese? E di Lusi, il tesoriere per conto terzi? A chi rispondeva? Chi pagava? Rutelli nega di essere coinvolto e nessuno mette in discussione la sua parola. La Lega non paga solo per i suoi errori, se fosse per quelli dovrebbe essere stata cancellata dalla Storia da più di un decennio. La Lega paga la sua opposizione al governo. E’ come un regolamento interno di conti, come nel finale del film “Le Iene” si ammazzano tra di loro, chi non sta al gioco viene eliminato. Qualcuno può credere che la gestione della loro quota di un miliardo di “rimborsi” elettorali da parte dei partiti pro Rigor Montis sia stata all’insegna della massima trasparenza? Io voglio crederci, ma ne sarò pienamente convinto solo quando la Guardia di Finanza ispezionerà le loro sedi e verranno pubblicati tutti i costi sostenuti, voce per voce, causale per causale. Il Parlamento è una larva vuota, serve solo a dare lo stipendio a un migliaio di mantenuti dalle nostre tasse. Gente che ci ha portato allo sfascio e che non ha la dignità di andarsene.Tutto si decide nella sala da tè di Rigor Montis con le tre facce da culo Alfano, Bersan, Casini a prendere ordini. Questi sono capaci di rinviare anche le elezioni politiche del 2013 per salvarsi. Chi si oppone al Nuovo Ordine va eliminato, per primi i vecchi complici come Boss(ol)i. Chi sarà il prossimo?

Condividi
Articolo precedenteNicole Lorenzon
Prossimo articoloSberle a 5 Stelle