Condividi


Renato Brunetta, il ministro che da vicino sembra lontano, è un fustigatore dei costumi, ma degli altri. Vuole che siano resi pubblici i compensi dei giornalisti e dei presentatori in coda alle trasmissioni Rai. I suoi colleghi parlamentari assenteisti organici cumulano lo stipendio con altre attività come, a puro titolo esemplificativo, l’avvocato Ghedini, l’amministratore Expo Stanca, l’attore Barbareschi. Gente troppo impegnata a farsi i ca..i suoi per stare alla Camera o al Senato. Infatti, sono sempre in televisione. Propongo, in coda alle trasmissioni a cui partecipano, di mettere i loro compensi (pubblici e privati) con il numero di presenze in aula.