Condividi


Anna Finocchiaro, approdata per la prima volta in Parlamento nel 1987 con il PCI, derogata, scortata, siciliana, si presenta a Taranto per le Buffonarie del pdmenoelle. Non per sua scelta: “Me lo ha chiesto il partito di candidarmi qui“. Il “partito” non le ha assolutamente chiesto di candidarsi a Taranto per assicurarle “una candidatura blindata“, ma perché come spiega lei stessa: “la scelta di candidare alle primarie una dirigente nazionale come me qui a Taranto credo che sia il segno di un investimento che il PD fa“. I tarantini hanno capito l’importanza e la serietà di questa scelta e delle proposte pidimenoelline e hanno accolto la Finocchiaro con urla di giubilo come: “Via dalla nostra città!“,”Assassini!“.