Condividi
Photo Di Shutterstock

Gli elettori della California hanno approvato un provvedimento che prevede che tutte le uova vendute nello stato vengano da galline non allevate in gabbia, entro il 2022.

Guidato dalla Humane Society, con il sostegno di oltre 600 cliniche veterinarie californiane e 100 agricoltori californiani, il disegno di legge (Proposition 12) stabilisce uno spazio minimo per gli animali, compresi i vitelli allevati, i suini da riproduzione e le galline ovaiole. Inoltre, vieta la vendita di prodotti da questi animali quando sono tenuti in aree che non soddisfano i requisiti minimi richiesti. Molte importanti aziende alimentari, tra cui McDonald’s, Starbucks e Dunkin’ Donuts, si sono impegnate a passare all’utilizzo di uova senza gabbia nei prossimi anni.

La misura è un importantissimo passo verso pratiche agricole più umane, una mossa tra le più progressiste del paese per il benessere degli animali.

“Gli animali da fattoria non dovrebbero essere stipati in una gabbia a malapena più grande del loro stesso corpo” , ha detto il vicepresidente della protezione degli animali da fattoria della Humane Society .

La mossa non è solo positiva per il trattamento degli animali, ma anche per la salute degli esseri umani: la ricerca mostra che la salmonella è meno comune nelle aziende agricole all’aperto che nelle strutture in gabbia.

E in Italia?  I numeri sono impressionanti: sono più di 37 milioni le galline chiuse negli allevamenti.

Di seguito il video realizzato dall’Associazione Essere Animali.