Condividi

“Anche oggi siamo costretti, per l’ennesima volta, a ribadire che il MoVimento 5 Stelle e tutti gli italiani onesti chiedono che venga rispettata la legge Severino, che prevede il voto immediato sulla decadenza. Berlusconi è stato condannato in via definitiva il 1 agosto 2013 a 4 anni per frode fiscale. E’ stato poi dichiarato decaduto, dalla Giunta delle immunità e delle elezioni, il 4 ottobre 2013. Oggi è il 5 novembre: a più di un mese di distanza stiamo ancora tergiversando. Ci viene proposto il 27 novembre, dopo l’approvazione della legge di stabilità. Grazie alla nostra tenacia, anche qualora si dovesse andare al voto, sarà un voto palese.
Il M5S ha presentato la mozione di sfiducia individuale nei confronti del Ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri. Nonostante le sue giustificazioni, il suo comportamento rimane, a nostro avviso, non conforme a quanto disposto dall’art. 54 della Costituzione che recita: “i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina e ONORE“. Onore venduto alla famiglia Ligresti. Data la gravità della situazione, chiediamo che la mozione di sfiducia individuale, il “procedimento dei procedimenti“, debba sospendere ogni altra attività del Senato per essere, in ogni caso, risolta con un voto di questa assemblea. La nostra proposta di modifica al calendario è la seguente: oggi, 5 novembre, discutere la decadenza del Senatore Berlusconi; venerdì 8 novembre esame della mozione di sfiducia individuale al Ministro della Giustizia. Se non doveste accettare questa proposta di trasparenza e di buon senso, il MoVimento darà seguito giornalmente alla richiesta di procedura urgentissima per le motivazioni sopra citate. La giustizia non può più attendere nel nostro Paese.” Paola Taverna, M5S Senato

PS: la proposta di modifica del calendario proposta da Paola Taverna non è stata approvata
Guarda l’intervento di Alberto Airola