Condividi
Casale Monferrato, cimitero d’amianto
(31:13)

Casale Monferrato è stata colpita in questi anni da una pestilenza che nulla ha da invidiare a quelle medioevali, al vaiolo, alla peste bubbonica. Fino ad ora sono 1.700 le persone morte a causa dell’Eternit. Ogni anno si aggiungono 50/60 nuovi lutti. La fabbrica della morte è stata chiusa, ma aree cittadine e agricole devono ancora essere bonificate. I responsabili della fabbrica, ovviamente in libertà, sapevano e oggi vorrebbero comprare il silenzio delle amministrazioni con due euro. Forse ci riusciranno. E’ il solito schifo, la solita Italia. Ma quando riusciremo a dire basta, basta, BASTA?

Interventi dei cittadini di Casale Monferrato
1700 morti d’amianto (espandi | comprimi)
Buongiorno, siamo a Casale Monferrato, sono Luca Dainese e faccio parte del MoVimento Cinque Stelle. Siamo in Via Oggero. Qui c’erano i magazzini Eternit, adesso sono stati parzialmente demoliti e è il simbolo della lotta all’amianto la demolizione di questi magazzini. Come ha stabilito l’indagine del PM Guariniello 1700 persone sono già morte di questo male e tante altre ne moriranno nei prossimi anni.

Cittadini e Istituzioni devono essere uniti (espandi | comprimi)
Sono Bruno Pesce, coordinatore per l’associazione dei famigliari vittime amianto, coordinatore della vertenza amianto, in particolare in questa fase siamo impegnati con il processo di Torino che è nei confronti dei due imputati, ultimi due proprietari della multinazionale Eternit,

Dopo 30 anni lo sterminio continua (espandi | comprimi)
Sono Massimiliano Francia lavoro per il Giornale di Casale Monferrato e ho seguito il processo dalle fasi preliminari fino alla conclusione tecnica nel senso che la sentenza non è ancora stata emessa e la data fissata è il 13 febbraio. Il processo vede imputati lo svizzero Stephan Schmidheiny e il belga Jean Louis De Cartier de Marchienne che è un nobile belga, sono imputati

18 milioni non comprano la dignità (espandi | comprimi)
Oddone Mario ex commerciante perché ormai pensionato, socialista, stato Sindaco a Casale negli anni 80 e attualmente politico non di professione, si intende, politico per passione. Siamo intervenuti come gruppo, rappresento una lista civica chiaramente di estrazione socialista, Uniti per Casale che è da 4 legislature in Consiglio Comunale,

Il Serial Killer (espandi | comprimi)
Sono Giuliana Busto, la sorella di Piercarlo un ragazzo che è morto di mesotelioma pleurico a 33 anni, lui non aveva mai messo piede nella fabbrica, nessuno della nostra famiglia aveva mai avuto nessun rapporto con la fabbrica. Quando è morto immediatamente noi ci siamo attivati affinché questa morte non fosse inutile,