Condividi

“Berlusconi: ‘Non m’importa del Senato, accordo con Renzi è su Italicum e giustizia’. Sono di oggi queste rivelazioni che confermano quanto diffuso dal bollettino di Forza Italia “Il Mattinale” del 23 luglio a firma del capogruppo forzista Renato Brunetta che ricorda testualmente che”nel Patto del Nazareno c’è la riforma della Giustizia”. Ora capiamo perfettamente lo stop alla nuova legge anti-corruzione nata su basi parlamentari (dove in commissione giustizia al Senato il Pd con Felice Casson in prima linea ed il M5S stavano lavorando positivamente da mesi ) e questa primavera lo stravolgimento del 416 ter (reato di scambio elettorale politico-mafioso) alla Camera con l’abbassamento delle pene votato insieme da Pd, Forza Italia e Nuovo Centro Destra, che ha distrutto quanto di buono costruito mesi prima al Senato con il voto di M5S-Pd-Sel-Lega. Il Partito Democratico nella figura del firmatario del “Patto del Nazareno” Matteo Renzi rifiuta la collaborazione del Movimento 5 Stelle sui temi della lotta contro la corruzione e le mafie, temi centrali della Giustizia, perchè ha un patto con Forza Italia, partito fondato da un condannato per mafia”.
Enrico Cappelletti, Maurizio Buccarella e Mario Michele Giarrusso – M5S Senato, Commissione Giustizia